Wikileaks e le previsioni di guerra

Un gruppo di ricercatori scozzesi ha sviluppato un algoritmo capace di anticipare il numero di incidenti bellici a partire dai famosi Diari della Guerra in Afghanistan. Con risultati notevoli

Roma – Le soffiate di Wikileaks come strumento di divinazione bellica. All’Università di Edinburgo un gruppo di ricercatori ha studiato con somma perizia i cosiddetti Diari della Guerra , il pacchetto di oltre 70mila cablo militari pubblicati in esclusiva dalla piattaforma di Julian Assange nell’estate del 2010. Informazioni dettagliate sullo sviluppo del conflitto in Aghanistan, sfruttate dall’ateneo scozzese per prevedere il futuro .

Nello specifico, il report pubblicato nell’ultima edizione del Proceedings of the National Academy of Sciences è partito dall’analisi di tutti gli incidenti nel periodo coperto dai cablo, dal 2004 al 2009. Dalle strategie militari preparate a tavolino agli eventi spontanei e dunque imprevedibili. I ricercatori scozzesi hanno così preparato un particolare e complesso algoritmo che riesca a prevedere il numero di attacchi nella guerra afghana .

I risultati si sono rivelati sorprendenti. I ricercatori hanno previsto un aumento degli incidenti di guerra dai 100 nel 2009 ai 228 nel 2010. Alla fine di quell’anno, i responsabili della NGO Afghanistan Safety Office hanno registrato 222 incidenti . Appena sei in meno rispetto al numero indicato dall’algoritmo basato sulle spifferate di Wikileaks.

Dalle evidenze statistiche alla conformazione del territorio dell’Afghanistan, gli studiosi scozzesi hanno inserito le più svariate variabili all’interno dell’algoritmo sperimentale. Uno strumento non certo perfetto, dal momento che funziona soltanto per quei territori “stabili”, ovvero soggetti – anche in base alla posizione geografica – a dinamiche belliche prevedibili . I dati offerti da Wikileaks sembrano però aver guadagnato una nuova, preziosa potenzialità.

Mauro Vecchio

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Surak 2.0 scrive:
    Boh...
    ... sono stati scelti tre dei Paesi più stabili e prosperi (per quel continente) dell'Africa. Ora la, probabile, longa manus del dittatore qatariota sta cercando di destabilizzare la Nigeria ma resta uno dei Paesi più "in sfoggio" della zona (il tanto decantato Sudafrica invece ha completamente "capXXXXXto", per esempio)Come è stata fatta la scelta?
    • Leguleio scrive:
      Re: Boh...
      - Scritto da: Surak 2.0
      ... sono stati scelti tre dei Paesi più stabili e
      prosperi (per quel continente) dell'Africa. Ora
      la, probabile, longa manus del dittatore
      qatariota sta cercando di destabilizzare la
      Nigeria ma resta uno dei Paesi più "in sfoggio"
      della zona (il tanto decantato Sudafrica invece
      ha completamente "capXXXXXto", per
      esempio)
      Come è stata fatta la scelta?Suppongo basandosi sulla buona percentuale di telefonini per numero di abitanti abbinata a una bassa copertura della banda larga. Del Ghana non ho dati; per quanto riguarda Kenya e Nigeria hanno rispettivamente 71,3 e 64,7 telefonini ogni 100 abitanti. Una percentuale abbastanza alta, quindi. Perché il Sudafrica avrebbe caXXXXXto?
      • Surak 2.0 scrive:
        Re: Boh...
        - Scritto da: Leguleio
        - Scritto da: Surak 2.0


        ... sono stati scelti tre dei Paesi più stabili
        e

        prosperi (per quel continente) dell'Africa. Ora

        la, probabile, longa manus del dittatore

        qatariota sta cercando di destabilizzare la

        Nigeria ma resta uno dei Paesi più "in sfoggio"

        della zona (il tanto decantato Sudafrica invece

        ha completamente "capXXXXXto", per

        esempio)

        Come è stata fatta la scelta?

        Suppongo basandosi sulla buona percentuale di
        telefonini per numero di abitanti abbinata a una
        bassa copertura della banda larga.

        Del Ghana non ho dati; per quanto riguarda Kenya
        e Nigeria hanno rispettivamente 71,3 e 64,7
        telefonini ogni 100 abitanti. Una percentuale
        abbastanza alta, quindi.Qui trovo dati diversi:http://www.indexmundi.com/g/r.aspx?v=4010&l=itrispettivamente: Kenya: 49,65 ogni 100 abitanti (bambini compresi che in Africa sono tanti)Nigeria: 48,98 (praticamente uno dopo l'altro)Il Ghana : 63,4 su 100.In pratica, sempre tenendo conto di Trilussa, ogni famiglia ha almeno un telefonino. Per sbrigare cose utili, sarebbe più che sufficienteCi sono peròa nche Stati africani che hanno un tasso più alto come la Mauritania 69,72, Gambia 80,37 ecc.
        Perché il Sudafrica avrebbe caXXXXXto?Perchè sta facendo scelte che lo stanno riportando al "selvaggio" da un punto di vista istituzionale.Dall'altra parte la delinquenza dilaga sempre più e riforme moderne non sembrano in previsione.Il Presidente è un poligamo convinto (quindi è facile imaginare che razza di idee porterà avanti).Viene forzatamente isnerita tra i "BRICS" dove la S è quellad el Sudafrica eppure non ha crescite così rapide come gli altri del gruppo ed anzi...gli ultimi tre anni è piuttosto basso per un paese povero che cresce:http://www.indexmundi.com/it/sudafrica/tasso_di_crescita_del_prodotto_interno_lordo_%28pil%29.htmlsenza contare il crollo del 2010 (che vale per molti).Per un confronto la Nigeria è così:http://www.indexmundi.com/it/nigeria/tasso_di_crescita_del_prodotto_interno_lordo_%28pil%29.htmle nonostante gli intrighi del dittatore del Qatar che non ama la convivenza tra religioni e l'islamismo "freddo"
        • Leguleio scrive:
          Re: Boh...
          - Scritto da: Surak 2.0
          - Scritto da: Leguleio

          - Scritto da: Surak 2.0




          ... sono stati scelti tre dei Paesi più
          stabili

          e


          prosperi (per quel continente) dell'Africa.
          Ora


          la, probabile, longa manus del dittatore


          qatariota sta cercando di destabilizzare la


          Nigeria ma resta uno dei Paesi più "in
          sfoggio"


          della zona (il tanto decantato Sudafrica
          invece


          ha completamente "capXXXXXto", per


          esempio)


          Come è stata fatta la scelta?



          Suppongo basandosi sulla buona percentuale di

          telefonini per numero di abitanti abbinata a una

          bassa copertura della banda larga.



          Del Ghana non ho dati; per quanto riguarda Kenya

          e Nigeria hanno rispettivamente 71,3 e 64,7

          telefonini ogni 100 abitanti. Una percentuale

          abbastanza alta, quindi.

          Qui trovo dati diversi:
          http://www.indexmundi.com/g/r.aspx?v=4010&l=it

          rispettivamente:
          Kenya: 49,65 ogni 100 abitanti (bambini compresi
          che in Africa sono
          tanti)
          Nigeria: 48,98 (praticamente uno dopo l'altro)

          Il Ghana : 63,4 su 100.

          In pratica, sempre tenendo conto di Trilussa,
          ogni famiglia ha almeno un telefonino. Per
          sbrigare cose utili, sarebbe più che
          sufficiente

          Ci sono peròa nche Stati africani che hanno un
          tasso più alto come la Mauritania 69,72, Gambia
          80,37
          ecc.Senz'altro, tutti gli Stati del Nordafrica hanno tassi più alti. Credo che il terzo fattore sia la percentuale di smartphone fra i telefonini in circolazione, e, ipotizzo, anche la presenza di reti wi-fi. Perché diciamocelo chiaro in faccia: questo servizio di Google è totalmente inutile per chi ha uno smartphone.
  • Sandro kensan scrive:
    Grandioso!
    Queste sono le innovazioni vere che cambiano il mondo e che mettono in contatto l'Europa con l'Africa: noi abbiamo le email e loro gli sms, quello di google è un gateway.
Chiudi i commenti