Wikileaks, filiazioni e asili politici

Il sito di controinformazione dovrebbe presto fare i conti con una nuova organizzazione che opera nello stesso ambito. I transfughi di WikiLeaks intendono dare del filo da torcere a Julian Assange

Roma – WikiLeaks dovrà presto fare i conti con l’ennesimo concorrente, un nuovo sito per la raccolta e la pubblicazione di documenti riservati di pubblico interesse con una spiccata vocazione a farsi guardare con sospetto dai governi di una buona metà del mondo. A capo dell’iniziativa ci sarà Daniel Domscheit-Berg, collaboratore del fondatore di WikiLeaks Julian Assange e da quest’ultimo allontanato lo scorso settembre a causa di presunte rivelazioni “non autorizzate” a un giornalista di Newsweek .

Come gli stessi portavoce di Wikileaks confermano, accanto a Daniel Domscheit-Berg ci saranno altri 3 o 4 ex-dipendenti dell’organizzazione evidentemente anch’essi scontenti di come Assange ha deciso di gestire le ultime rivelazioni del sito.

In particolare i transfughi criticano Assange per le modalità di gestione delle ultime gragnole di documenti riservati riguardanti i conflitti in Medioriente, informazioni dalla enorme portata mediatica, politica e militare rilasciati al pubblico – queste le accuse ad Assange – senza salvaguardie nei confronti dei tanti civili e collaboratori degli eserciti occidentali così come delle organizzazioni umanitarie.

La scarsa attenzione alla protezione delle fonti ha messo in pericolo molte vite e molte operazioni di copertura, hanno denunciato in coro il governo degli Stati Uniti come Reporter senza Frontiere, ed è proprio all’insegna di una maggiore attenzione ai particolari e alla cura dei documenti prima della pubblicazione – oltre che a un rinnovamento anche tecnologico – che nascerà la nuova iniziativa di Domscheit-Berg e sodali.

E mentre i suoi ex-collaboratori pensano alla controinformazione del futuro, Assange continua a essere impelagato nei suoi guai legali con i governi di mezzo mondo. In Svezia è ancora in corso l’indagine sulle presunte accuse di stupro nei confronti di due ragazze presenti alle sue conferenze stampa, tanto che Assange dice di voler denunciare il governo locale per meglio difendersi da quelle che lui considera come accuse prive di fondamento. Il founder di Wikileaks è inoltre ancora alla ricerca di un paese disposto a ospitarlo: l’ultimo candidato in ordine di tempo è la Svizzera .

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • FrateIndovi no scrive:
    Presaaa
    Presa da CRAZYLUKE.IT... maglietta stupenda!!!
  • Melissa85 scrive:
    Negozio
    Ciao, se siete interessati alla maglietta spia potete trovarla sul gadget store CRAZYLUKE.IT http://www.crazyluke.it/product.php?id_product=69
  • Momento di inerzia scrive:
    Informare?
    "Con la raccomandazione, a dispetto delle velleità spionistiche, di informare il soggetto da inquadrare."In Italia non è reato fotografare chicchessia, l'importante è ottenerne l'autorizzazione prima della pubblicazione delle foto secondo quanto previsto dagli articoli 96, 97 e 98 della L. 633/41Quindi se uno le foto se le tiene per se, può anche fotografare sotto le gonne delle passanti.Esattamente come è sucXXXXX a Venezia qualche tempo fa...
    • nodo scrive:
      Re: Informare?
      - Scritto da: Momento di inerzia
      Quindi se uno le foto se le tiene per se, può
      anche fotografare sotto le gonne delle
      passanti.Mmmmh , non credo proprio
      • krane scrive:
        Re: Informare?
        - Scritto da: nodo
        - Scritto da: Momento di inerzia

        Quindi se uno le foto se le tiene per

        se, può anche fotografare sotto le

        gonne delle passanti.
        Mmmmh , non credo proprioLink link, che qui c'e' gente che deve rifarsi il vialetto di casa ed annegarci delle telecamere e' un attimo (rotfl)(rotfl)
        • Momento di inerzia scrive:
          Re: Informare?
          a Veneziahttp://www.corriere.it/Primo_Piano/Cronache/2006/08_Agosto/24/gonne.shtmlhttp://www.zeusnews.it/index.php3?ar=stampa&cod=5003e sempre a Venezia anche questo sarà sicuramente assolto come il precedente e per lo stesso motivohttp://www.dopopranzo.net/attualita/guardone-a-venezia-filmava-i-sederi-sotto-le-gonne-delle-turistehttp://www.ilgiornale.it/interni/venezia_denunciato_maniaco_lato_b/12-05-2008/articolo-id=261044-page=0-comments=1-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 09 novembre 2010 21.54-----------------------------------------------------------
  • SVENTOLATO scrive:
    Brutta
    Visto che ha solo quel disegno basta che uno l'abbia vista sul sito per sapere cos'è.007 un par de balle
Chiudi i commenti