Wikipedia, soldi dal padre di Google

La Brin Wojcicki Foundation dona 500mila dollari alla popolare enciclopedia libera. Non basteranno a coprire i 28 milioni di spesa previsti nell'anno fiscale. Jimbo Wales si appella agli utenti: basterebbero 5 dollari a testa
La Brin Wojcicki Foundation dona 500mila dollari alla popolare enciclopedia libera. Non basteranno a coprire i 28 milioni di spesa previsti nell'anno fiscale. Jimbo Wales si appella agli utenti: basterebbero 5 dollari a testa

“Il commercio va bene. La pubblicità non è un male. Ma è fuori posto qui. Non a Wikipedia. Wikipedia è qualcosa di speciale. È come una biblioteca o un parco pubblico. È come un tempio per la mente. È un luogo nel quale tutti noi possiamo andare a pensare, imparare, condividere la nostra conoscenza con gli altri”. Così ha parlato il celebre founder di Wikipedia Jimmy Jimbo Wales, recentemente intervenuto con un accorato appello pubblicato sul sito ufficiale della fondazione che gestisce la popolare enciclopedia libera. Un nuova chiamata alle donazioni, per continuare a mantenere il sito “snello e senza fronzoli”.

La Brin Wojcicki Foundation – fondazione creata dal fondatore di Google Sergey Brin con la moglie Anne Wojcicki – ha ora assicurato alla Wikimedia Foundation un fondo del valore di 500mila dollari . Una fetta succulenta per coprire parte di un budget annuale che si aggira intorno ai 28 milioni di dollari.

Il gesto di Brin si aggiunge così a quello della Stanton Foundation , che ha da poco concesso un fondo da 3,5 milioni di dollari . Soldi che però non basteranno a coprire le spese annuali nell’ultimo anno fiscale della Wikimedia Foundation.

“Google si avvicina ad avere un milione di server. Yahoo ha qualcosa come 13mila dipendenti. Noi abbiamo 679 server e 95 dipendenti – aveva spiegato Wales nel comunicato – Wikipedia è il quinto sito più visitato al mondo, e ogni mese viene usato da più di 450 milioni di persone, con miliardi di pagine visualizzate”.

Nello scorso anno, la fondazione statunitense era riuscita a coprire – sempre con le donazioni – circa 16 dei 20 milioni previsti per i 12 mesi d’attività . Wales ha sottolineato come basterebbe una donazione di 5 dollari da parte di tutti gli utenti per far terminare immediatamente la fase di raccolta fondi.

Mauro Vecchio

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

21 11 2011
Link copiato negli appunti