Wind spiega il blackout

L'operatore chiarisce i motivi del disservizio che ha colpito la propria rete lo scorso venerdì. E promette di prendere provvedimenti per il futuro
L'operatore chiarisce i motivi del disservizio che ha colpito la propria rete lo scorso venerdì. E promette di prendere provvedimenti per il futuro

Un evento “di carattere eccezionale”, che ha colpito molti utenti ma non la totalità dei sottoscrittori di un contratto per una linea Wind/Infostrada, e che è “durato poche ore”. L’operatore italiano controllato dalla russa VimpelCom ha rilasciato un comunicato nel quale spiega cosa è successo lo scorso venerdì : un problema tecnico che ha provocato la progressiva caduta del servizio per diverse aree del paese, e a cui è stato posto rimedio in alcune ore. Un problema di cui Wind si scusa , e che promette di evitare in futuro grazie alle iniziative intraprese alla luce dell’esperienza.

“L’anomalia è stata causata dal blocco progressivo, per problemi di configurazione, degli apparati (router IP) dell’esteso backbone internet di collegamento tra i nodi delle reti fissa e mobile: si tratta di un evento unico ed irripetibile – spiega il comunicato ufficiale sull’accaduto, che continua – L’azienda si è immediatamente messa in moto, grazie all’intervento tempestivo della propria macchina operativa e dei propri tecnici di rete che hanno individuato l’anomalia, ne hanno verificato gli impatti sulle tratte geografiche della rete per bloccarne la diffusione. Solo a quel punto, si è potuto procedere alla graduale, ma veloce, eliminazione del problema ed al ripristino della piena funzionalità del servizio nelle diverse aree territoriali”.

A giudizio di Wind, la propria infrastruttura tecnologica e la competenza del proprio personale hanno consentito assieme di rimediare al problema in poche ore. “Per incidenti di simile natura, verificatisi su reti di telecomunicazioni che hanno dimensioni analoghe nel mondo,i tempi di risoluzione sono stati molto più lunghi con impatti decisamente più pesanti” dice l’azienda. Nel corso del disservizio, dice Wind, il servizio clienti ha comunque fornito indicazioni precise e trasparenti, e iniziative specifiche sono state intraprese per evitare che un problema simile possa ripetersi in futuro : in ogni caso, conclude il comunicato, “Wind si scusa ancora per il disagio”. ( L.A. )

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

16 06 2014
Link copiato negli appunti