Windows 10 e gli update a due velocità

Microsoft ha iniziato a sperimentare un nuovo sistema di aggiornamento del suo sistema operativo in preview. Gli utenti potranno fare scegliere se fare da cavia per le nuove patch o andare sul sicuro aspettando un po'

Roma – È iniziata in queste ore la distribuzione su larga scala della build 9879 della Technical Preview di Windows 10: il codice è identico a quello già rilasciato da Microsoft circa due settimane fa , ma in questo caso per la prima volta viene mostrato il nuovo meccanismo fast track/slow track di distribuzione delle nuove versioni dei software di Redmond.

I cambiamenti integrati nella build 9879 sono quelli già discussi: piccole modifiche alla interfaccia, miglioramenti al supporto di alcuni tipi di file multimediali, un cambiamento alla sincronizzazione dei contenuti ospitati nel cloud storage OneDrive. La vera novità come detto è che, dopo alcuni giorni di test su circa il 10 per cento degli utenti che ha installato la Technical Preview, Microsoft ha approntato le ISO che possono essere scaricate per una installazione da zero e iniziato la distribuzione dell’aggiornamento a tutti coloro che hanno già Windows 10 sul proprio PC di test.

Il meccanismo fast track è liberamente selezionabile dagli utenti : di default il sistema resta sul più stabile e sicuro circuito slow track , ideale per macchine di produzione o per contesti aziendali dove è più importante privilegiare la continuità del servizio rispetto all’aggiornamento rapido. L’adesione al fast track potrebbe essere una buona idea per gli utenti consumer, che non godono degli stessi meccanismi di protezioni tipici degli ambienti enterprise, ma ha i suoi rischi: nel caso in cui ci sia qualche problema con le patch più recenti si rischierà di restare in balia del bug, con il vantaggio che in presenza di rischi per la sicurezza si potrà sistemare le falle il prima possibile. Ovviamente in questa fase, trattandosi di una Technical Preview, iscriversi al fast track può esporre a qualche grattacapo in più.

Se ciò non bastasse, comunque, oltre alla build odierna Microsoft ha rilasciato anche un ulteriore fix per la Preview identificato dal codice KB3019269 : pesa pochi megabyte , ma dovrebbe intervenire su un problema che poteva causare un BSOD sperimentato da alcuni utenti che hanno già installato la versione 9879. Non ci sono dettagli specifici su quale sia il bug che viene patchato, ma parrebbe sia contenuto nel codice di File Explorer.

Luca Annunziata

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Piri scrive:
    safari solo in africa, grazie
    Sembra incredibile che qualcuno usi ancora safari e il suo corrispettivo internet explorer.Un mondo con una percentuale significativa di masochisti...
  • anverone99 scrive:
    Mah..
    Cambino pure il motore di ricerca di default, ma poi la maggioranza degli utenti ci rimette ancora Google :p-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 26 novembre 2014 19.46-----------------------------------------------------------
    • Sg@bbio scrive:
      Re: Mah..
      Modificato dall' autore il 26 novembre 2014 19.46
      --------------------------------------------------Sarebbe paradossale, poi fin ora non ho trovato altri motori di ricerca all'altezza di quello di google, Bing è superiore solo nelle ricerche dei video, sia come struttura, sia per come cerca le fonti, tra l'altro è una involontaria risorsa per il XXXXX.
      • Joshthemajor scrive:
        Re: Mah..
        Duckduckgo, che ormai uso da 1 annetto, non è all'altezza di google, ma ti permette di fare ricerche criptate su di esso passando dai loro server semplicemente aggiungendo "!g" alla fine della ricerca.Not bad.
        • maquale scrive:
          Re: Mah..
          - Scritto da: Joshthemajor
          Duckduckgo, che ormai uso da 1 annetto, non è
          all'altezza di google, ma ti permette di fare
          ricerche criptate su di esso passando dai loro
          server semplicemente aggiungendo "!g" alla fine
          della
          ricerca.

          Not bad.se usi duckduckgo per fare ricerche su google, allora ti consiglio vivamente di usare startpage. Effettua tutte le ricerche in modo anonimo e fornisce essattamente gli stessi risultati di google.Inoltre ha pure l'opzione di visitare i risultati della ricerca tramite proxy, in modo da essere anonimo sia nella ricerca sia quando si visita il sito desiderato.
          • Joshthemajor scrive:
            Re: Mah..
            Grazie, in pratica utilizzo solo duck duck go, ma per alcune cose è ancora meglio google, quindi metto semplicemente un !g.
          • Trust scrive:
            Re: Mah..
            In effetti lo uso da anni di default ed è efficiente per i motivi che hai espresso.Ultimamente sto usando di più l'anatra, perché con Tor, da circa un mese, ha dei problemi e ogni due ricerche mi chiede di inserire un captcha o di chiudere e riaprire Tor; questo è un po' bizzarro, visto che è il motore di default per Tor...
Chiudi i commenti