Windows 10 è gratis. Forse

Microsoft gioca con le parole confermando e poi smentendo (parzialmente) la possibilità di ottenere Windows 10 gratuitamente senza aver già installato Windows 7/8. Edge, intanto, diventa ufficialmente parte del nuovo OS
Microsoft gioca con le parole confermando e poi smentendo (parzialmente) la possibilità di ottenere Windows 10 gratuitamente senza aver già installato Windows 7/8. Edge, intanto, diventa ufficialmente parte del nuovo OS

Microsoft torna sulla questione della gratuità di Windows 10 , una caratteristica che sta facendo discutere da mesi e che è ritornata di stringente attualità dopo l’ ultimo post ufficiale della corporation riguardante i prossimi cambiamenti al programma “Insider” del nuovo OS.

La versione originaria del post lasciava intendere la volontà di Redmond di dare il via a una operazione “libera tutti”, per la quale anche gli utenti delle versioni di Windows meno recenti potessero esercitare il diritto di scaricare e installare una versione ” genuine ” di Windows 10 fintanto che avessero partecipato al programma Insider e si fossero autenticati sull’OS con un account Microsoft.

Il riferimento alla “autenticità” di Windows 10 per tutti è stato però eliminato in una versione aggiornata del post, nel quale tra l’altro si fa un chiaro riferimento alla necessità di disporre di Windows 7 e 8.x per poter installare una versione pienamente genuine di Windows 10.

Secondo alcuni la rettifica di Microsoft era più che prevedibile , e in ogni caso non esclude la possibilità che Windows 10 installato tramite programma Insider (con account di Redmond) continui a funzionare come un sistema operativo pienamente verificato anche senza il “bollino” ufficiale della corporation.

Gratis o meno, Windows 10 continua la sua marcia verso la release RTM e ingloba ufficialmente anche Microsoft Edge : la prossima build preliminare dell’OS sostituirà il brand Spartan con Edge, e anche i dati connessi al vecchio nominativo (cookie, preferiti ecc.) spariranno in favore del browser ufficiale.

Edge sarà un browser interoperabile e rispettoso degli standard Web, rassicura ancora una volta Microsoft, al punto da prendere a riferimento un layout engine della concorrenza (Apple WebKit) e trattare qualsiasi differenza con EdgeHTML come un bug . Per questo verrà modificato sensibilmente anche lo User Agent.

E dopo Windows 10? Dopo Windows 10 sarà la volta di Windows 10 Mobile , comunica Microsoft, con il sistema operativo per cellulari destinato ad arrivare sul mercato alcuni mesi dopo la versione desktop e una parte di ingegneri che verranno messi al lavoro sul codice mobile in seguito alla commercializzazione dell’OS per computer.

Alfonso Maruccia

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

22 06 2015
Link copiato negli appunti