Windows 10, l'upgrade gratuito termina a dicembre

La fine del 2017 coinciderà con la conclusione della possibilità di passare al nuovo OS per chi usa - o dichiara di usare - le tecnologie per l'accessibilità. Ma certi meccanismi per l'upgrade gratuito funzioneranno ancora

Roma – La possibilità di aggiornare gratuitamente a Windows 10 è un’offerta disponibile da tempo per chi fa uso delle cosiddette “assistive technology”, ma ora Microsoft ha deciso di porre termine a un meccanismo di upgrade che col tempo è stato usato anche da chi, delle tecnologie per l’accessibilità, non aveva e non ha alcuna necessità pratica.

La pagina ufficiale dell’upgrade gratuito per chi fa uso di lenti d’ingrandimento, tastiere su schermo, schermi Braille e altri tipi di tecnologie per l’accessibilità integrate in Windows 10 è stata recentemente aggiornata, con il termine dell’offerta fissato al 31 dicembre 2017 . La versione italiana della stessa pagina risulta (al momento in cui scriviamo) ancora priva di una scadenza definita.

Per chi vuole passare a Windows 10 (partendo da Windows 7 SP1 o Windows 8.1) senza spendere un centesimo sono quindi disponibili solo alcune settimane , periodo in cui Redmond continuerà a concedere il diritto all’upgrade senza chiedere alcuna verifica pratica dell’uso concreto delle opzioni di accessibilità dell’OS.

Non è chiaro, per ora, come Microsoft si comporterà dopo la fatidica data con gli utenti interessati a sfruttare il meccanismo dell’upgrade gratuito; certo è che a Redmond non hanno fin qui dimostrato particolare urgenza nel perseguire chi vuole ingoiare la pillola dell’upgrade, pur facendolo attraverso un “trucco” in grado di far risparmiare l’esborso economico normalmente necessario.

Altrettanto ignota è la fine della possibilità di aggiornare a Windows 10 usando le vecchie “product key” già adoperate per registrare una versione “genuina” di Windows 7 o Windows 8 sui server di Microsoft, un sistema sfruttato in questi anni da non pochi utenti e che a quanto pare continua a funzionare senza problemi anche con la build 16299.15 ( Fall Creators Update ) dell’OS.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • bubba scrive:
    la narrazione macaca e' tossica
    Bah tutti a seguire il flusso della narrazione macaca... capisco che e' forse piu' avvincente, ma e' cannata sin dall'inizio.1) Essenzialmente NON e' un problema di sicurezza di google[1] MA semmai un problema di gestione del BRAND... In primis l'app si chiamava "Update whatsapp messenger" (e non "whatsapp messenger"), aveva un numero modesto di d/l (contro i miliardi del vero wz), ma a parte questo e' PIENO di app che usano il logo di wazzap e cercano di rifarsi al loro nome... Tutte quelle robe su l' apple store tipo "messenger for whatsapp", "whatsapp chat", "whats app" ecc che piffero sono?Se io registro www.robadiprada.com e vendo carabattole cinesi, e' colpa del Registrar o dell'azienda di hosting? Saranno XXXXX di Prada difendere il suo brand... io che ne so se lui e' autorizzato o meno.La zukkamberg potrebbe volendo far pulizia di certa roba, avendo fantastiliardi...L'unica cosa da aggiungere magari e' che i proprietari degli store potrebbero fornire ai vendor delle chesso 10000 app piu' famosi un meccanismo di segnalazione automatica che magari loro si spulciano...2) il 'malware' alla fine e' un semplice PUA (potential unwanted app) o adware se vogliamo... un app che non serve a un XXXXX se non a sparare pubblicita' come ce ne sono milioni sull apple store Il tizio ha cmq usato un trucco furbetto con l'Unicode nel nome del developer...3) il "micidiale" PanicButton e' una cagata di mosca... l'enfasi su questo meccanismo "micidiale" e' perche nel file .java si chiama Panic... se no sarebbe un normale keytrap (come per il tasto home ecc)...Lo scopo al 100% non si sa xche e' disabilitato in compilazione in quanto workinprogress.. ma quello che c'era era semplicemente "se un app tiene la UI bloccata, xche sta usando le opzioni di Accessibilita' che trappano tutti i tasti, noi mettiamo questo override -che scatta premendo 4 volte rapide il tasto back- cosi' torna alla Home (ed eventualmente poi l'utente disinstalla o killa quel che serve)"... NON si precipita la Swat googoliana se lo premete :P[1] il "problema" in un certo senso c'e', ed e' colpa di quella XXXXX di Unicode.. che tante belle merde stile homoglyph attack/IDN homograph attack ha generato. Si l'Unicode viene usato anche sull Apple Store :P
  • maxsix scrive:
    Non ci stanno più dietro
    Oramai il vaso di pandora è rotto e tutti si stanno divertendo a massacrare il moribondo.E anche Google oramai ha perso completamente il controllo della situazione che sta peggiorando giorno per giorno.
  • Madai scrive:
    Android al tappeto
    Come da oggetto. Titolo e post da flame, lo capisco, ma da possessore Android dico che siamo finiti nella palta più assoluta. Poiché non comprerò mai prodotti apple a questo punto non so più cosa fare per il mio prossimo smartphone (se non a iniziare a chiedermi se mi serve davvero).
    • bertuccia scrive:
      Re: Android al tappeto
      - Scritto da: Madai

      Come da oggetto. Titolo e post da flame, lo
      capisco, ma da possessore Android dico che siamo
      finiti nella palta più assoluta. Un sistema operativo sviluppato da un'azienda che fa soldi solo con l'advertising e la profilazione degli utenti, il cui unico interesse è fare in modo che il suo OS giri sul maggior numero possibile di dispositivi... What could go wrong?Il quadro era chiaro fin dall'inizio, un modello di business identico a quello di Windows (e infatti i problemi sono gli stessi), con delle aggravanti:1. essere gestito da un'azienda che fa soldi profilando i suoi clienti.2. almeno MS può distribuire le patch come e quando vuole. Nel modello di Android, devono passare da produttore e carrier.Nemmeno su Windows l'utente può perdere così tanto il controllo da aver bisogno di un panic buttonSinceramente, non capisco cosa ci si potesse aspettare di diverso.
      Poiché non
      comprerò mai prodotti apple a questo punto non so
      più cosa fare per il mio prossimo smartphoneE qui vediamo quali danni può fare un credo religioso
      • iRoby scrive:
        Re: Android al tappeto
        2 miliardi sono 2000 milioni di telefoni android.Su 2000 milioni 1 milione ha preso questo malware.Poi rimosso sia dallo store e sicuramente anche dal telefono degli utenti.Quando hai da gestire 2 miliardi e non 200 milioni come gli iPhone, una svista come questa può capitare.L'importante è sistema operativo robusto da non essere compromesso, e quindi rimosso il programma si rimuovono anche tutti i fastidi che ha portato.
        • bertuccia scrive:
          Re: Android al tappeto
          - Scritto da: iRoby

          L'importante è sistema operativo robusto da non
          essere compromessotalmente robusto che google valuta il panic button per quando l'utente ha perso totalmente il controllo.. ma va là (rotfl)
          • iRoby scrive:
            Re: Android al tappeto
            Finora quasi tutta la spazzatura tirata su magari con qualche giochino per il bambino, se ne è andata insieme alla disinstallazione.E lo stesso vale per terminali Android di amici e clienti.Ci sono diversi modi per recuperare un telefono compromesso, e i dati sono tutti in backup online nell'account Google.Nonostante tutti i problemi di privacy e profilazione, un servizio tangibile c'è e funziona.Per tutti quelli a cui non piace, ci sono altre app che ti permettono backup di sms e messaggistica varia, contatti, email, ecc.Lo smartphone è ormai tale e quale al computer, necessita di antivirus, antimalware, backup e ogni tanto si finisce per doverlo resettare alle impostazioni di fabbrica.Questo vale sia per Android quanto per l'iPhone.Non è un problema del tal sistema operativo, è proprio intrinseco nella caratteristica di macchina programmabile.I feature phone di norma non pendono virus o malware, ma fanno poche cose ben precise, e non hanno porte di acXXXXX per altre applicazioni.
      • Madai scrive:
        Re: Android al tappeto


        Poiché non

        comprerò mai prodotti apple a questo punto
        non
        so

        più cosa fare per il mio prossimo smartphone

        E qui vediamo quali danni può fare un credo
        religiosoNon c'entra niente il credo religioso, io sinceramente non voglio dispositivi da 400 euro ed oltre nella mia tasca dei pantaloni. Non mi risulta apple ne abbia.A me basterebbe un android puro, senza servizi google. Le mappe e navigatore mi fanno comodo, non lo nego (e penso ci siano anche alternative tipo waze se non sbaglio), ma le vorrei attivare solo all'occorrenza senza portarmi dietro tutta una serie di app e servizi che non voglio. Non mi sembra di chiedere molto.
        • iRoby scrive:
          Re: Android al tappeto
          Il gratis che "uccide" ogni altra libertà è l'andazzo di questo mercato, se non ci si piega, si è fuori dalla tecnologia e la comunicazione evoluta.Il che non sarebbe neppure un male.Vieni profilato sia da Google che da Apple, ognuna per scopri diversi.E Microsoft non è che fosse da meno... Perché profilare oggi porta molti vantaggi economici. E nessuno ci rinuncia, rinunciare a quei profitti non è nella natura del capitalismo mercatista.
        • bertuccia scrive:
          Re: Android al tappeto
          - Scritto da: Madai

          Non c'entra niente il credo religioso, io
          sinceramente non voglio dispositivi da 400 euro
          ed oltre nella mia tasca dei pantaloni. Non mi
          risulta apple ne abbia.e allora se il problema è solamente il prezzo, fatti davvero un favore: un iPhone SE usato si trova tranquillo tra i 200 e 250 euro, mentre con 100 euro in più di prendi un 6S usato.Encryption attiva di default, touch id con secure enclave, miglior controllo sulla privacy e un App Store degno di tale nome.Butta il grande spione e vivi sereno
          • panda rossa scrive:
            Re: Android al tappeto
            - Scritto da: bertuccia
            - Scritto da: Madai



            Non c'entra niente il credo religioso, io

            sinceramente non voglio dispositivi da 400
            euro

            ed oltre nella mia tasca dei pantaloni. Non
            mi

            risulta apple ne abbia.

            e allora se il problema è solamente il prezzo,
            fatti davvero un favore: un iPhone SE usato si
            trova tranquillo tra i 200 e 250 euro, mentre con
            100 euro in più di prendi un 6S
            usato.Si trovano catene per polsi e caviglie, con chiave gia' buttata, a molto meno.Chi vuole incarcerarsi nella gabbia di apple, oggi lo puo' fare anche spendendo poco.Ricordiamo che solo la liberta' e' GRATIS.La galera va pagata, sempre!
          • iRoby scrive:
            Re: Android al tappeto
            Ma poi perché un minkia di iphogne?C'è tutto il mondo delle rom Android ripulite e cucinate.E poi c'è stato record per il crowdfunding del telefono Linux il Purism Librem 5, specifico per la privacy.Indipendentemente dalle specifiche, ha un suo perché e se hanno fatto $2.160 milioni di raccolta fondi c'è chi lo vuole per ben specifici motivi.https://puri.sm/shop/librem-5/Se la privacy è la cosa più importante per te, perché sei un politico, o uomo d'affari, persona riservata o semplicemente paranoico, ora il telefono per te c'è.
          • bertuccia scrive:
            Re: Android al tappeto
            - Scritto da: iRoby

            Indipendentemente dalle specifiche, ha un suo
            perché e se hanno fatto $2.160 milioni di
            raccolta fondi c'è chi lo vuole per ben specifici
            motivi.

            https://puri.sm/shop/librem-5/

            Se la privacy è la cosa più importante per te,
            perché sei un politico, o uomo d'affari, persona
            riservata o semplicemente paranoico, ora il
            telefono per te c'è.Il prezzo è 699USD, uguale a un iPhone 8 da 64GBI componenti invece, dire che sono al risparmio è dire poco.. memoria 32GB eMMC.. una più lenta non potevano metterlaPer il resto è sicuramente un progetto degno di nota, anche se anni fa c'era lo stesso interesse per OpenMoko, hai visto poi che fine ha fatto..C'è da dire che allora c'erano orde di sprovveduti che non avevano ancora capito la vera natura di Android.. Ora qualcuno forse inizia ad accendere il cervello, chissàma quindi l'hai sovvenzionato o come al solito parli di cose che non ti riguardano e che non conosci?
          • iRoby scrive:
            Re: Android al tappeto
            Io ho seguito il progetto, nel senso che ne seguivo l'evoluzione e cosa veniva messo.Ho anche partecipato un po' in un forum specifico giusto qualche messaggio di opinione.Come ho detto, non importa il costo. Ci sono un sacco di prodotti il cui costo non è in relazione alle specifiche ma a ben precise funzionalità e scopo di uso.È un telefono per una nicchia precisa, ed io l'ho elencata. Un politico per esempio, degli imprenditori importanti, paranoici della privacy. A loro non cambiano i +/-200 euro, sono le idee dietro a quel telefono che contano oggi per certe persone.Apple, Google o chiunque altro non ti può dare quel prodotto, non potrà mai dartelo, perché se si diffonde quell'idea di privacy non conviene. Non conviene all'FBI, alle agenzie governative, e neppure alle aziende produttrici stesse che hanno comunque bisogno di profilare anche solo per non sbagliare commercialmente e rischiare di fallire.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 07 novembre 2017 14.36-----------------------------------------------------------
    • Izio01 scrive:
      Re: Android al tappeto
      - Scritto da: Madai
      Come da oggetto. Titolo e post da flame, lo
      capisco, ma da possessore Android dico che siamo
      finiti nella palta più assoluta. Poiché non
      comprerò mai prodotti apple a questo punto non so
      più cosa fare per il mio prossimo smartphone (se
      non a iniziare a chiedermi se mi serve
      davvero).Questo è quello che i macachi ripetono a pappagallo dal giorno 0, ma allora perché né io né nessuna persona che conosca siamo mai stati colpiti da malware?In questo caso la violazione di sicurezza è decisamente grave, app fasulla sullo store ufficiale! Spero che sia possibile introdurre dei controlli automatici per evitare questo tipo di problemi. Ma detto questo, tu l'hai scaricata? Hai realmente mai scaricato una app malevola?I macachi diranno "tu non lo sai" senza rendersi conto che la stessa identica cosa si potrebbe dire di loro, visto che violazioni egregie dell'App Store ci sono state eccome.L'unica cosa che mi chiedo è quella che si poneva un utente l'altro giorno. Come mai effettivamente lo store di Apple è meno soggetto di quello di Google a questo tipo di problemi? Google non è mica MS, le competenze per scrivere software di prim'ordine ce le ha. Questo non lo riesco proprio a capire.
      • Madai scrive:
        Re: Android al tappeto

        Questo è quello che i macachi ripetono a
        pappagallo dal giorno 0, ma allora perché né io
        né nessuna persona che conosca siamo mai stati
        colpiti da
        malware?
        In questo caso la violazione di sicurezza è
        decisamente grave, app fasulla sullo store
        ufficiale! Spero che sia possibile introdurre dei
        controlli automatici per evitare questo tipo di
        problemi. Ma detto questo, tu l'hai scaricata?
        Hai realmente mai scaricato una app
        malevola?
        I macachi diranno "tu non lo sai" senza rendersi
        conto che la stessa identica cosa si potrebbe
        dire di loro, visto che violazioni egregie
        dell'App Store ci sono state
        eccome.
        L'unica cosa che mi chiedo è quella che si poneva
        un utente l'altro giorno. Come mai effettivamente
        lo store di Apple è meno soggetto di quello di
        Google a questo tipo di problemi? Google non è
        mica MS, le competenze per scrivere software di
        prim'ordine ce le ha. Questo non lo riesco
        proprio a
        capire.Io non so e non mi interessa di cosa dicano i "macachi", io so che lavoro nell'informatica da 25 anni e quando qualcosa va storto si cerca di migliorare imparando dai propri errori (in tutti i campi del resto), invece l'informatica ci ripropone a ruota le stesse falle senza mai imparare nulla da se stessa: volevamo un mondo migliore di windows perché "cattivone" e si poteva avere grazie a Linux, siamo riusciti a metterci in tasca una roba che ci profila, che si impianta, con lo store regolarmente bucato, con app che ti spiano, senza aggiornamenti dopo poco e non so cosa altro dimentico.No, non ho mai preso virus e malware con android (che io sappia almeno visto che qua non si può ormai sapere più nulla) e neppure con windows se è per questo, ma allora il problema si riduce a cosa è sucXXXXX a me? Io so solo di vivere un un mondo più insicuro e spione di quello di 25 anni fa, quindi NON è un mondo migliore, almeno lato consumer. Questa non è tecnologia che ci migliora la vita, forse ce la rende più comoda, questo si, ma non ne stiamo migliorando la qualità.
        • Izio01 scrive:
          Re: Android al tappeto
          - Scritto da: Madai

          Io non so e non mi interessa di cosa dicano i
          "macachi", io so che lavoro nell'informatica da
          25 anni e quando qualcosa va storto si cerca di
          migliorare imparando dai propri errori (in tutti
          i campi del resto), invece l'informatica ci
          ripropone a ruota le stesse falle senza mai
          imparare nulla da se stessa: volevamo un mondo
          migliore di windows perché "cattivone" e si
          poteva avere grazie a Linux, siamo riusciti a
          metterci in tasca una roba che ci profila, che si
          impianta, con lo store regolarmente bucato, con
          app che ti spiano, senza aggiornamenti dopo poco
          e non so cosa altro dimentico."Senza aggiornamenti dopo poco" non è proprio vero. Sarà che ho sempre comprato telefoni di marca nota, ma anche quando non ti danno la nuova versione di SO, vanno avanti parecchio con gli aggiornamenti di sicurezza."Che si impianta" idem. Mai avuto grandi problemi di impiantamento. Ai tempi di DOS e Windows 95/98/NT era un disastro."Store regolarmente bucato" bè, il fatto è che per Windows generalmente dello store ufficiale te ne freghi, quindi non c'è nemmeno bisogno di bucare nulla. Pubblichi una utility truffaldina su Tucows o simili e sei a posto."Ci profila". Ecco, questo è preoccupante. A me della pubblicità mirata non frega nulla, anzi ben venga. Il problema sono i possibili utilizzi malevoli di quelle informazioni, che tutti raccolgono.Cosa si deve fare? Secondo Calamari, buttare via lo smartphone e usare un PC con Linux e possibilmente TOR, ed è una possibilità.
          No, non ho mai preso virus e malware con android
          (che io sappia almeno visto che qua non si può
          ormai sapere più nulla) e neppure con windows se
          è per questo, ma allora il problema si riduce a
          cosa è sucXXXXX a me? Io so solo di vivere un un
          mondo più insicuro e spione di quello di 25 anni
          fa, quindi NON è un mondo migliore, almeno lato
          consumer.
          Questa non è tecnologia che ci migliora la vita,
          forse ce la rende più comoda, questo si, ma non
          ne stiamo migliorando la qualità.25 anni fa internet non era diffusa tra la gente comune, e non esistevano nemmeno le tecnologie che ci sono adesso.Il mondo si evolve, e non sempre in bene. D'altra parte vogliamo tornare indietro? La possibilità di fare la scelta di Calamari ce l'abbiamo tutti: niente smartphone e smartcose e il problema è risolto.Perché io continuo ad usare lo smartphone? Perché secondo me mi migliora la vita. Con Whatsapp ho più contatti con persone che altrimenti non sentirei. Il cloud mi offre un ottimo sistema per condividere dati non sensibili tra dispositivi multipli. Il navigatore mi permette di arrivare ovunque senza problemi. Posso controllare la mail in qualsiasi momento. Posso controllare TV, BluRay, ampli, console e tutto il resto senza bisogno di 10 telecomandi a cui cambiare le pile. Posso ascoltare internet radio tematiche senza pubblicità. Eccetera.Tutte cose che per me hanno un valore e mi spingono ad accettare il rischio della profilazione. Non dico che sia la situazione perfetta, ma ormai la vita senza internet è quasi anacronistica.Magari un domani piangerò lacrime amare e Cassandra ridacchierà: "Povero fesso, te l'avevo detto". Onestamente non credo che succederà, sono altre le cose che mi preoccupano molto di più.
          • iRoby scrive:
            Re: Android al tappeto
            Purism Librem 5 e passa la paura.Non ci saranno le appz e gamez più di tendenza, ma se ti serve è perché sei seriamente motivato.https://puri.sm/shop/librem-5/
  • Ubaldo scrive:
    Panic Button
    "Al punto che Google potrebbe presto introdurre una funzione "panic button", un pulsante di emergenza che tiri fuori l'utente da una situazione critica se inavvertitamente scarica qualcosa di pericoloso."[img]http://ultraimg.com/images/2017/11/06/YaIS.jpg[/img]
    • bertuccia scrive:
      Re: Panic Button
      - Scritto da: Ubaldo

      "Al punto che Google potrebbe presto introdurre
      una funzione "panic button", un pulsante di
      emergenza che tiri fuori l'utente da una
      situazione critica se inavvertitamente scarica
      qualcosa di pericoloso."

      [img]http://ultraimg.com/images/2017/11/06/YaIS.jpROTFLnemmeno sul peggiore dei windows l'utente può finire così tanto nella m..
      • Izio01 scrive:
        Re: Panic Button
        - Scritto da: bertuccia
        - Scritto da: Ubaldo



        "Al punto che Google potrebbe presto
        introdurre

        una funzione "panic button", un pulsante di

        emergenza che tiri fuori l'utente da una

        situazione critica se inavvertitamente
        scarica

        qualcosa di pericoloso."




        [img]http://ultraimg.com/images/2017/11/06/YaIS.jp

        ROTFL

        nemmeno sul peggiore dei windows l'utente può
        finire così tanto nella m..Really? Infatti Ctrl-alt-canc non serve mica a questo :)
        • bertuccia scrive:
          Re: Panic Button
          - Scritto da: Izio01

          Really? Infatti Ctrl-alt-canc non serve mica a
          questo
          :)Vero, dopo così tanti anni windows-free l'avevo quasi scordato.Beh, congratulazioni allora!Android come Windows, c'è da andarne fieri ;)
          • Izio01 scrive:
            Re: Panic Button
            - Scritto da: bertuccia
            - Scritto da: Izio01



            Really? Infatti Ctrl-alt-canc non serve mica
            a

            questo

            :)

            Vero, dopo così tanti anni windows-free l'avevo
            quasi
            scordato.

            Beh, congratulazioni allora!
            Android come Windows, c'è da andarne fieri ;)Questo è quello che ripetete voi macachi da sempre, ma è una balla.O meglio, certo che quando hai la possibilità di decidere cosa installare sul tuo telefono, occorre che tu ti prenda la responsabilità di stare attento.In questo specifico caso no: colpa di Google per aver permesso la pubblicazione di una app truffaldina come questa. Ancora mi chiedo come mai su App Store non capiti, quale sia la differenza. No, mi spiace: "Perché Google è cattiva e Apple è buona" non è una risposta soddisfacente, sarei curioso di capire come mai ci siano più violazioni del Play Store da un punto di vista tecnico, non religioso.Detto questo, Windows 10 è molto peggio di Android. Con una certa frequenza il sistema si pianta dopo gli aggiornamenti automatici obbligatori e devi resettarlo, e solo allora parte, è una cosa incredibile. Con Windows 7 e 8 non mi succedeva, il mio PC usa componenti di prim'ordine, che #@#$!! ha combinato MS!?Apro un'immagine da SkyPe e mi chiede: sei sicuro di usare Picasa per aprirla? Sì, e clicco "usa sempre questa applicazione". La volta dopo me lo chiede di nuovo, facendomi sbarellare. E tante altre piccole cose che mostrano inequivocabilmente come MS sia incapace di curare i dettagli o, più semplicemente, se ne freghi quando si sente in posizione sicura. E' a mio parere il motivo per cui in n anni di Windows CE pre-iPhone ha creato zero innovazione, facendosi soffiare completamente il mercato mobile nonostante il vantaggio iniziale.
          • bertuccia scrive:
            Re: Panic Button
            - Scritto da: Izio01

            In questo specifico caso no: colpa di Google per
            aver permesso la pubblicazione di una app
            truffaldina come questa. Ancora mi chiedo come
            mai su App Store non capiti, quale sia la
            differenza. No, mi spiace: "Perché Google è
            cattiva e Apple è buona" non è una risposta
            soddisfacente, sarei curioso di capire come mai
            ci siano più violazioni del Play Store da un
            punto di vista tecnico, non religioso.Possiamo solo fare ipotesi.Apple è nella posizione di poter essere più severa con gli sviluppatori e di fare il bello e cattivo tempo come le pare. Perchè se sei sviluppatore mobile e vuoi fare il grano, DEVI essere su App Store, non ci sono XXXXX.Poi, in base al tuo modello di business, può essere determinante essere ANCHE sul Play Store, ma non è detto.Viceversa, non credo sia vero il contrario. E già questa è una leva in meno per Google.C'è poi una questione di approccio: Google è meno interessata alla qualità e più alla quantità IMHO. E per capirlo ti basta fare un giro nei due store: se su App Store la qunatità di XXXXX (e ce n'è di XXXXX eh!) è 10, sul play store è 10.000
            Detto questo, Windows 10 è molto peggio di
            Android. Con una certa frequenza il sistema si
            pianta dopo gli aggiornamenti automatici
            obbligatori e devi resettarloLo so, hanno fatto uno schifo indicibile, ho mesos le mani su pc di diversi conoscenti proprio per questo motivo. Il sistema di aggiornamenti è XXXXX alla stato puro.Ma quello che sottolineavo io è una cosa diversa: Windows ha comunque in mano tutto il proXXXXX, dall'inizio alla fine.Google no: i bug magari li fixano anche velocemente, ma poi prima che la patch arrivi all'utente a volte passano i mesi, perchè di mezzo ci sono i produttori che non possono permettersi un supporto esteso di un dispositivo su cui hanno margine quasi zero, e i carrier che conducono test troppo lunghi e rallentano ulteriormente il proXXXXX., e solo allora
            parte, è una cosa incredibile. Con Windows 7 e 8
            non mi succedevagli stessi XXXXXX con gli update succedono anche con win7, te lo dico per certo, e per risolvere ho visto sui forum l'enorme diffusione del problema
            Apro un'immagine da SkyPe e mi chiede: sei sicuro
            di usare Picasa per aprirla? Sì, e clicco "usa
            sempre questa applicazione". La volta dopo me lo
            chiede di nuovo, facendomi sbarellare. E tante
            altre piccole cose che mostrano
            inequivocabilmente come MS sia incapace di curare
            i dettagli o, più semplicemente, se ne freghi
            quando si sente in posizione sicura.è il motivo per cui mi è impossibile usare windows. Una miriade di piccole cose lasciate allo sbando o che non funzionano.Una che mi ha sempre fatto impazzire: pannello di controllo, metti il focus sulla casella di ricerca, inizi a scrivere e dopo un singolo carattere ti toglie il focus e non puoi più scrivere. Andate al diavolo
          • panda rossa scrive:
            Re: Panic Button
            - Scritto da: bertuccia

            Apple è nella posizione di poter essere più
            severa con gli sviluppatori e di fare il bello e
            cattivo tempo come le pare. Perchè se sei
            sviluppatore mobile e vuoi fare il grano, DEVI
            essere su App Store, non ci sono
            XXXXX.Perche' solo in apple ci sono utonti che spendono!
          • iRoby scrive:
            Re: Panic Button
            Walled Gardern per walled garden, su Android puoi anche installare Amazon App store.https://www.cnet.com/how-to/how-to-install-amazon-appstore-on-your-android-device/Meno applicazioni ma più selezionate e controllate.
  • ... scrive:
    Play Malware
    Per fortuna c'è Play Protect! Ah già... :(http://punto-informatico.it/4408901/PI/News/av-test-boccia-google-play-protect.aspx
  • yepp scrive:
    Questa è la qualità delle app di Android
    Pazzesco che sia stata permessa la pubblicazione a fronte di palese contraffazione del nome, logo e azienda di una delle app più famose al mondo!Se questa è la qualità delle app di Android...=
    Lunga vita a W10M 💙
    • ... scrive:
      Re: Questa è la qualità delle app di Android
      (rotfl)(rotfl)(rotfl)- Scritto da: yepp
      =
      Lunga vita a W10M 💙Ma quanto bisogna essere sfigati per cercare di far pubblicità a un prodotto già morto? (rotfl)
      • yepp scrive:
        Re: Questa è la qualità delle app di Android
        - Scritto da: ...
        Ma quanto bisogna essere sfigati per cercare di
        far pubblicità a un prodotto già morto?E' appena stata rilasciata la nuova versione di Skype per W10M con nuove funzionalità. Se questo è essere morto...
    • Izio01 scrive:
      Re: Questa è la qualità delle app di Android
      - Scritto da: yepp
      Pazzesco che sia stata permessa la pubblicazione
      a fronte di palese contraffazione del nome, logo
      e azienda di una delle app più famose al
      mondo!Effettivamente mi chiedo come siano riusciti a combinarne una così.Non solo a far pubblicare la app, ma anche a farla salire in classifica.In questo caso, decisamente non ci siamo :(
      Se questa è la qualità delle app di Android...
      =
      Lunga vita a W10M 💙
Chiudi i commenti