Parallels Desktop porta Windows sui Mac con Apple M1

Windows 10 su Mac M1 con Parallels Desktop 16.5

La nuova versione del software di virtualizzazione consente di eseguire il sistema operativo di casa Microsoft sui più recenti computer Apple.
La nuova versione del software di virtualizzazione consente di eseguire il sistema operativo di casa Microsoft sui più recenti computer Apple.

Con l’aggiornamento alla versione 16.5, il software Parallels Desktop for Mac consente di eseguire la Insider Preview del sistema operativo Windows 10 on ARM sui computer della mela morsicata con Apple M1, oltre ovviamente che su quelli con processore Intel.

Parallels Desktop 16.5 porta W10 sui Mac M1

Chi già dispone di una licenza per Parallels Desktop riceve in automatico l’aggiornamento, senza alcuna spesa aggiuntiva. I nuovi clienti possono invece acquistarla approfittando dei 14 giorni di utilizzo gratuito. Di seguito il commento di Nick Dobrovolskiy, Senior Vice President of Engineering and Support di Parallels.

Il chip M1 di Apple rappresenta una svolta significativa per gli utenti Mac. La transizione è stata semplice per la maggior parte delle applicazioni, grazie alla tecnologia Rosetta. Ciò nonostante, le macchine virtuali hanno costituito un’eccezione e, per questo motivo, i nostri ingegneri hanno implementato il supporto nativo alla virtualizzazione per i Mac con chip M1. Questo permette ai nostri utenti di ottenere il meglio dell’esperienza Windows-on-Mac disponibile.

Parallels Desktop 16.5 for Mac con supporto ai computer Apple con chip Intel e M1

Nel filmato qui sotto le istruzioni da seguire per l’installazione di Parallels Desktop 16.5 su un computer della linea Mac con processore Apple M1.

Secondo Parallels, oltre 100.00 utenti hanno preso parte alla fase di test, mettendo alla prova l’affidabilità e le prestazioni della soluzione con applicazioni come quelle del pacchetto Office, Visual Studio, SQL Server, PowerBI e MetaTrader.

Fonte: Parallels
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.
14 04 2021
Link copiato negli appunti