Windows 7, arriva il language pack ufficiale

Distribuito via Windows Update un language pack ufficiale, italiano compreso, per la release candidate del prossimo OS di Redmond

Roma – Nella serata di martedì Microsoft ha avviato la distribuzione, attraverso Windows Update, del language pack ufficiale italiano per la recente Release Candidate di Windows 7.

Chi desidera convertire il nuovo Windows nella lingua di Dante, dunque, non è più costretto a ricorrere a language pack non ufficiali.

Basterà lanciare Windows Update e scaricare il pacchetto di localizzazione italiano: al successivo riavvio del PC, Windows 7 apparirà completamente tradotto e configurato per gli utenti italiani.

Insieme alla lingua italiana, Microsoft ha rilasciato anche diversi altri language pack per altri idiomi.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • marco guerino cattaneo scrive:
    energia solare is very good
    secondo il mio punto di vista ci vorrebbe un idea che coinvolga tutti a investire e indebitarsi per salvarci tutti. bisogna investire ,ma prima di tutto credere che sia la soluzione migliore per salvarci tutti,non per noi ma fatelo per i nostri figli, la nano solar ha messo in vendita su un famoso e grande sito un azione per valutare i nuovi pannelli che sono come pellicola applicabili sui vetri di casa. costo iniziale 0,99 centesimi di dollaro. dopo 6 giorni valore sospeso a 13.000,00 e più . andate avanti voi..........cambiare si può , basta crederci e farlo in fretta
  • ermeticorin co scrive:
    caricabatterie
    http://www.wisepower.it/sites/default/files/CORR_PG_023%5B1%5D.pdf
  • Uomo scrive:
    La mia idea e' semplice e migliore
    basterebbe che i circuiti interni del telefonino siano in levitazione magnetica rispetto all'involucro esterno... e il dispositivo si ricaricherebbe ad ogni movimento...mi chiedo perche' nessuno ci ha mai pensato prima!
  • Enjoy with Us scrive:
    MegaXXXXXXXXX galattica!
    La resa di tali pannelli è minima per gli scopi, pensando poi che uno tenga sempre il cellulare esposto alla luce cosa che ovviamente non è!Trovo casomai molto più interessanti i caricacellulari a manovella, quelli almeno in caso di emergenza sono efficaci!Pensare di girare la manovella per 1 minuto per 10 minuti di conversazione è infatti plausibile, pensare di tenere esposto il cellulare per 10 minuti per avere forse un minuto di conversazione no!
    • ntx scrive:
      Re: MegaXXXXXXXXX galattica!
      Avrei usato termini diversi ma il succo non cambia: quanti lasciano il cellulare (o il PDA/smartphone) al sole?Il mio o e' in tasca o - quando sono in ufficio (luce artificiale) - e' sulla scrivania; i miei colleghi fanno la stessa cosa o c'e' chi lo tiene perennemente nel marsupio... all'aperto, le persone che lo tengono all'esterno di tasche/borse lo infilano in quella ciofeca di calzino che va tanto.Insomma, un'idea che cavalca piu' l'esigenza di tanta gente di lavarsi la propria "coscienza energetica" con soluzioni improbabili...Ciao
  • Wolf01 scrive:
    Ancora troppo poco
    Rende ancora troppo poco, già faccio fatica a caricare il palmare col mio pannello da 5.5v 450mA (ma perchè il palmare ciuccia un XXXXXXXX, per il resto ci va tutto bene), figurarsi attaccare sta roba... mi servirebbe un pannello di 1mq, ed è senza batteria (a differenza del mio che lo posso caricare di giorno e usarlo di sera) quindi appena arriva una nuvoletta finisce la caricaQuando arriveranno pannelli ad alta resa e dispositivi che non necessitano di 1,21gigawatt per funzionare allora si potrà montare un pannellino nel palmare come nelle calcolatrici tascabili
    • Simone scrive:
      Re: Ancora troppo poco
      uno virgola ventuno GIGOWATT !!!!!!!!!!!!!!????!!!!!- Dr. Brown nella traduzione italiana di Back to the future I
  • Pinco Pallino scrive:
    x la redazione
    Vi prego di sostituire la parte di frase:"accumulare fino a 300mW di energia"con qualcosa che abbia più senso.Per favore.Grazie.
    • fabrizio scrive:
      Re: x la redazione
      esatto, magari una cosa tipo "fornire 300mW di potenza"- Scritto da: Pinco Pallino
      Vi prego di sostituire la parte di frase:

      "accumulare fino a 300mW di energia"

      con qualcosa che abbia più senso.
      Per favore.

      Grazie.
      • MaurySeven4 scrive:
        Re: x la redazione
        - Scritto da: fabrizio
        esatto, magari una cosa tipo "fornire 300mW di
        potenza"


        - Scritto da: Pinco Pallino

        Vi prego di sostituire la parte di frase:



        "accumulare fino a 300mW di energia"



        con qualcosa che abbia più senso.

        Per favore.



        Grazie.Quoto.. così come è scritto è errato... mw non è una misura di energia ma di potenza e non la accumula (altrimenti si parlerebbe di un'altra unità di misura ancora) ma la fornisce..
      • battagliacom scrive:
        Re: x la redazione
        o 300mJ al secondo.
    • ntrac scrive:
      Re: x la redazione
      Ho un Palm Treo con una batteria ricaricabile da 3,7V e 1200mAh. Ciò significa teoricamente un'energia accumulabile di 4,44Wh. Con un generatore solare capace di 300mWp, avrei bisogno di circa 15ore di pieno sole per caricare questa batteria e visto che essa mi dura circa due giorni d'utilizzo,... Il rendimento dei pannelli odierni stanno a circa 200W/m² e quindi non si può andare molto lontano se vogliamo mantenere la portabilità dell'aggeggio. Per un uso ragionevole, bisogna contare su una carica di 2 ore al dì e ciò richiederebbe una superficie di circa 55cmq. Da usare sulla spiaggia ovviamente :D
Chiudi i commenti