Windows 7, l'XP Mode è quasi pronto

Microsoft ha rilasciato la prima release candidate dell'add-on gratuito per Windows 7. Un ambiente virtualizzato per far girare tutte le applicazioni per XP che hanno problemi con Seven

Roma – Dopo alcuni mesi di beta testing, l’ XP Mode di Windows 7 ha raggiunto lo stadio di release candidate, ossia l’ultimo passo prima del rilascio della versione finale.

Come noto, l’XP Mode è un add-on per Windows 7 che utilizza un’immagine virtualizzata di Windows XP per far girare tutte quelle applicazioni che, per vari motivi, sono parzialmente o completamente incompatibili con il nuovo sistema operativo desktop di Microsoft.

Brandon LeBlanc, del Windows Team Blog , spiega in questo post che la RC di XP Mode migliora in modo sostanziale la precedente beta del software, facendo tesoro di tutti i suggerimenti fin qui forniti da tester e recensori. Una delle novità più importanti consiste nella possibilità di connettere all’XP virtualizzato i dispositivi USB, come chiavette e stampanti, direttamente dalla task bar di Seven: ciò permette di usare i device USB dalle applicazioni che girano in XP Mode senza la necessità di passare alla modalità full screen.

Una comoda jump list permette ora di accedere ai file e alle applicazioni aperti più di recente all’interno dell’XP Mode, inoltre è finalmente possibile disattivare – quando non necessaria – la condivisione delle unità di archiviazione tra XP Mode e Windows 7. Gli utenti hanno anche la possibilità di decidere dove archiviare i “file differenza”, ossia quelli contenenti tutte le modifiche apportate dall’utente all’ambiente virtuale, generati alla chiusura di ogni sessione di XP Mode.

LeBlanc afferma che l’XP Mode è stato pensato soprattutto per agevolare la migrazione a Seven delle piccole e medie imprese, e che “in molti casi non è necessario”. Il portavoce di BigM sostiene infatti che la propria azienda ha lavorato moltissimo nel migliorare la compatibilità tra Windows 7 e Windows XP, e che la stragrande maggioranza delle applicazioni oggi compatibili con XP o Vista non solo può girare senza problemi anche sotto W7, ma può avvantaggiarsi “delle migliori performance, delle migliori funzionalità di gestione e della migliore sicurezza offerte da Windows 7”.

Appena pronto, l’XP Mode potrà essere scaricato gratuitamente da tutti i possessori delle edizioni Ultimate, Professional e Enterprise di Windows 7. Per funzionare, l’XP Mode necessita di un processore che supporti le tecnologie Intel-VT o AMD-V.

Alessandro Del Rosso

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Uqbar scrive:
    Ma come fanno
    a dimostrare che quell'IP s'è ciucciato il loro film?Se mi sono preso il file torrent non vuol dire che ho scaricato il file,Posso anche averne scaricato un blocco o due, ma non puoi dimostrare che l'ho potuto utilizzare (per via dello scarico a blocchi random fuori ordine),'Sti giudici dovrebero fare un po' do scuola hacker (nel senso originale della parola) anche solo prima di accettare una richiesta (assurda) di questo tipo.
  • ubuntista scrive:
    Io di film svedesi....
    Ho visto solo i XXXXX...Quattro case cinematografiche?Ma neanche noi cinepanettari italiani ne abbiamo tante!!!!!!!!
  • ullala scrive:
    zombie revenge
    come da topicpotrebbe essere materia per un nuovo film cult di lamberto bava...questi rompono le scatoole anche da morti e moribondi....Speriamo in una agonia breve...non se ne può più.
    • Lord Kap scrive:
      Re: zombie revenge
      - Scritto da: ullala
      questi rompono le scatoole anche da morti e moribondi....Ma poi, troppo ROTFL la frase "Swetorrents non avrebbe mostrato alcun rispetto per la proprietà intellettuale dei contenuti cinematografici".Poverini...-- Saluti, Kap
Chiudi i commenti