Windows 8 tra upgrade e Start

Microsoft rende note le possibilità di aggiornamento all'ultima versione di Windows: c'è spazio per tutti, anche per XP. Ammesso che non si sia troppo affezionati al pulsante Start

Roma – Mancano ancora alcuni mesi alla distribuzione finale di Windows 8, e Microsoft intende preparare a dovere il percorso di aggiornamento al suo ultimo OS rivelando i dettagli sui vari piani di upgrade disponibili. Tutti i Windows “NT” più recenti potranno aggiornarsi, i clienti ci guadagnano in funzionalità. E il tasto “Start”? Secondo Microsoft nessuno lo usa più.

I piani di Microsoft per il percorso di upgrade a Windows 8 prevede qualche limitazione stringente per il tipo di architettura (OS a 32-bit aggiornabili a OS a 32-bit, lo stesso per i 64-bit), mentre è più flessibile per il tipo di dati che è possibile trasferire da vecchio a nuovo sistema operativo.

Il passaggio da Windows 7 (Starter, Home Basic, Home Premium, Professional) a Windows 8 (anche “Pro” o “Enterprise”) permette di conservare le impostazioni di sistema, i file personali e le applicazioni installate, quello da Vista con SP1 prevede il trasferimento di impostazioni e file personali. Aggiornando da XP SP3 a Windows 8 verranno invece conservati solo i file personali.

Quello che gli utenti dei “vecchi” Windows non potranno proprio trasferire al nuovo OS sarà il pulsante Start: Microsoft dice di averne deciso l’eliminazione definitiva perché i dati di utilizzo raccolti anonimamente online dicono che nessuno lo vuole più usare – soprattutto dopo l’introduzione della funzionalità di “pinning” di file e applicazioni sulla taskbar con Windows 7.

La scelta di eliminare lo storico pulsante Start resta nondimeno controversa: checché ne dica Microsoft, il numero di utenti che dice di usare (e volere) ancora la funzionalità non appare esattamente modesto.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Rizzo Master scrive:
    io m'abbono
    e tu?
    • pirata ladro scrive:
      Re: io m'abbono
      - Scritto da: Rizzo Master
      e tu?Io sono un ladro e mi abbono subito! E voialtri pirati? p)
      • Luco, giudice di linea mancato scrive:
        Re: io m'abbono
        - Scritto da: pirata ladro
        - Scritto da: Rizzo Master

        e tu?

        Io sono un ladro e mi abbono subito! E voialtri
        pirati?
        p)Io mi accontento dell'applicazione gratuita con la pubblicità.Poi dipenderà da quanto costerà l'abbonamento e se sarà a canone fisso indipendentemente dal numero e tipo di brani scaricati, oppure se comprenderà un numero limite oltre cui bisognerà pagare a parte.Se è a canone fisso e costerà meno di 10 euro al mese, potrei anche pensare di abbonarmi.In altri casi, decisamente no.
  • Rapper_skul l scrive:
    A morte la SIAE
    Forse negli USA le leggi lo permettono (ma non le major), ma qui in Italia le leggi che regolamentano la SIAE sono ingiuste, dato che si è obbligati a pagare una società che ti tutela, senza libertà di scelta tralaltro. Su Wikipedia ci sono parecchi esempi di come la SIAE se li mangi i soldi invece di ripartirli tra autori ed editori come dovrebbe.
    • CiccioQuant aCiccia scrive:
      Re: A morte la SIAE
      Te ne sbatti le palle, dai disdetta o non t'iscrivi proprio e fai la cosa più giusta del mondo. Quando si ritroveranno con 2 iscritti si sveglieranno.
      • ... scrive:
        Re: A morte la SIAE
        Infatti io mi meraviglio non che esista ancora la SIAE, ma degli artisti che si iscrivono alla SIAE... io, fossi un cantante.. col razzo che mi ci iscriverei.... Cosa ti da la SIAE? NIENTE! Cosa si prende? TUTTO!
        • Allibito scrive:
          Re: A morte la SIAE
          - Scritto da: ...
          Infatti io mi meraviglio non che esista ancora la
          SIAE, ma degli artisti che si iscrivono alla
          SIAE... io, fossi un cantante.. col razzo che mi
          ci iscriverei.... Cosa ti da la SIAE? NIENTE!
          Cosa si prende?
          TUTTO!Chissà poi come ricevi compensi per la tua canzone suonata nei pianobar o usata nelle feste di piazza...
          • krane scrive:
            Re: A morte la SIAE
            - Scritto da: Allibito
            - Scritto da: ...

            Infatti io mi meraviglio non che esista

            ancora la SIAE, ma degli artisti che si

            iscrivono alla SIAE... io, fossi un

            cantante.. col razzo che mi ci

            iscriverei.... Cosa ti da la SIAE? NIENTE!

            Cosa si prende?

            TUTTO!
            Chissà poi come ricevi compensi per la tua
            canzone suonata nei pianobar o usata nelle
            feste di piazza...Lavora, se vuoi che ti paghino, che aspetti di essere pagato tu se lavora un altro ?
          • panda rossa scrive:
            Re: A morte la SIAE
            - Scritto da: Allibito
            - Scritto da: ...

            Infatti io mi meraviglio non che esista ancora
            la

            SIAE, ma degli artisti che si iscrivono alla

            SIAE... io, fossi un cantante.. col razzo che mi

            ci iscriverei.... Cosa ti da la SIAE? NIENTE!

            Cosa si prende?

            TUTTO!

            Chissà poi come ricevi compensi per la tua
            canzone suonata nei pianobar o usata nelle feste
            di
            piazza...Se suoni al piano bar ti paga il gestore del bar che ti ha commissionato di suonare.Se suoni alla festa di piazza, ti paga il sindaco che ha organizzato la festa e ti ha commissionato di suonare.
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: A morte la SIAE
            Se la suono io, mi faccio pagare da chi organizza l'evento. Se la suona qualcun altro, visto che io npn faccio nulla non mi faccio pagare: se pretendessi dei soldi sarei un truffatore... e se mi associassi con altri (tipo la siae) dovrebbe essere considerata ASSOCIAZIONE A DELINQUERE FINALIZZATA ALL'ESTORSIONE.
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: A morte la SIAE
            - Scritto da: Allibito
            Chissà poi come ricevi compensi per la tua
            canzone suonata nei pianobar o usata nelle feste
            di piazza...Chi chiama, paga.O tu quando chiami l'idraulico al momento del conto gli dici "ti faccio pagare da qualcun altro"?
      • ziovax scrive:
        Re: A morte la SIAE
        - Scritto da: CiccioQuant aCiccia
        Te ne sbatti le palle, dai disdetta o non
        t'iscrivi proprio e fai la cosa più giusta del
        mondo. Quando si ritroveranno con 2 iscritti si
        sveglieranno.Sì, ma se fai un concerto il gestore ti paga di meno perché deve pagare anche la siae, se vuoi vendere un disco devi metterci il bollino siae, se fai il dj gran parte del biglietto d'ingresso alla discoteca se lo prende la siae...La siae sta dappertutto: la deve pagare il fotografo con le memory card, chi telefona per la memoria interna dei telefonini, e chi più ne ha più ne metta...
        • CiccioQuant aCiccia scrive:
          Re: A morte la SIAE
          Lo so benissimo. Ecco perché se tutti la boicottano prima o poi dovrà cambiare atteggiamento.
        • Luco, giudice di linea mancato scrive:
          Re: A morte la SIAE
          - Scritto da: ziovax
          Sì, ma se fai un concerto il gestore ti paga di
          meno perché deve pagare anche la siae,Se fa solo musica dal vivo e le casse le porti tu (o magari suona solo con strumenti acustici senza casse) non deve pagare un tubo (nei locali pubblici si paga un tot ad altoparlante)
          se vuoi
          vendere un disco devi metterci il bollino siae,Falso, il bollino siae è solo garanzia di autenticità (che poi in realtà non lo è affatto perché sono innumerevoli gli esempi di DVD che sono illegali in tutto il mondo ma legali solo per l'Italia proprio a causa del bollino siae, mi riferisco ai DVD pirata fatti a Hong Kong) ma la sua mancanza non è prova che il disco sia pirata, se il disco lo fa e distribuisce l'artista non iscritto siae non deve mettere nessun bollino
          se fai il dj gran parte del biglietto d'ingresso
          alla discoteca se lo prende la siae...E quei soldi vanno alla musica da ballo liscio, lo sai?
          La siae sta dappertutto: la deve pagare il
          fotografo con le memory card, chi telefona per la
          memoria interna dei telefonini, e chi più ne ha
          più ne metta...Comprare supporti ottici vuoti da luoghi "alternativi" a prezzi inferiori alla tassa siae in modo da essere certi di non pagarla: CD-R tassa 15 centesimi a disco, prenderli solo se a 14 centesimi o meno; DVD-R tassa 41 centesimi a disco, prenderli solo se a 40 centesimi o meno; e così via. Gli altri supporti (più difficili da trovare a prezzi inferiori alla tassa siae) prenderli dall'estero (si pagheranno le consociate ma almeno non si darà soldi alla siae italiana).-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 02 luglio 2012 01.56-----------------------------------------------------------
          • andro scrive:
            Re: A morte la SIAE
            - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
            - Scritto da: ziovax

            se fai il dj gran parte del biglietto
            d'ingresso

            alla discoteca se lo prende la siae...

            E quei soldi vanno alla musica da ballo liscio,
            lo
            sai?Allora mettiti a suonare liscio e fai i miliardi, e non rompere le OO :D
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: A morte la SIAE
            - Scritto da: andro
            - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato

            - Scritto da: ziovax


            se fai il dj gran parte del biglietto

            d'ingresso


            alla discoteca se lo prende la siae...



            E quei soldi vanno alla musica da ballo
            liscio,

            lo

            sai?
            Allora mettiti a suonare liscio e fai i miliardi,
            e non rompere le OO
            :DL'ho fatto per un periodo, ma è una gran rottura di scatole. E comunque è un tipo di musica "stagionale" a meno di non entrare in una grossa balera. E comunque sono gli autori e soprattutto gli editori a vedere più soldi, chi suona soltanto guadagna ben poco.
          • andro scrive:
            Re: A morte la SIAE
            - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
            - Scritto da: andro

            - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato


            - Scritto da: ziovax



            se fai il dj gran parte del
            biglietto


            d'ingresso



            alla discoteca se lo prende la
            siae...





            E quei soldi vanno alla musica da ballo

            liscio,


            lo


            sai?

            Allora mettiti a suonare liscio e fai i
            miliardi,

            e non rompere le OO

            :D

            L'ho fatto per un periodo, ma è una gran rottura
            di scatole. E comunque è un tipo di musica
            "stagionale" a meno di non entrare in una grossa
            balera. E comunque sono gli autori e soprattutto
            gli editori a vedere più soldi, chi suona
            soltanto guadagna ben
            poco.Scrivi tu il prossimo "romagna mia", no?Ah, mi dicono dalla regia che non è così facile... :D
          • krane scrive:
            Re: A morte la SIAE
            - Scritto da: andro
            - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato

            - Scritto da: andro


            - Scritto da: Luco, giudice di linea
            mancato



            - Scritto da: ziovax




            se fai il dj gran parte del

            biglietto



            d'ingresso




            alla discoteca se lo prende la

            siae...







            E quei soldi vanno alla musica da
            ballo


            liscio,



            lo



            sai?


            Allora mettiti a suonare liscio e fai i

            miliardi,


            e non rompere le OO


            :D



            L'ho fatto per un periodo, ma è una gran
            rottura

            di scatole. E comunque è un tipo di musica

            "stagionale" a meno di non entrare in una
            grossa

            balera. E comunque sono gli autori e
            soprattutto

            gli editori a vedere più soldi, chi suona

            soltanto guadagna ben

            poco.
            Scrivi tu il prossimo "romagna mia", no?
            Ah, mi dicono dalla regia che non è così
            facile...
            :DChe ne sai ? Magri l'ha gia' fatto, ma non cambia, i proventi vanno ai soliti noti. Leggi come funziona la SIAE e vedrai che non c'e' scampo.
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: A morte la SIAE
            - Scritto da: andro
            Scrivi tu il prossimo "romagna mia", no?
            Ah, mi dicono dalla regia che non è così
            facile...
            :D"Romagna mia"?SOL SOL#m5dim RE MI7 LA7 REREm SOL#m5dim LA7LA7 REmREm RE7 SOLm MIm5dim REm/LA LA7 RERE SI/RE# LA7LA7 RERE RE7 SOL MIm MIm5dimRE/LA LA7 RE RE7SOL SOL#m5dim REMI7 LA7 REe ti ho seguito come la suona casadei perché se dovessi basarmi sullo spartito sono sicuro che gli accordi di 5dim non ce li mettono nemmeno (infatti le orchestrine amatoriali, quelle che seguono solo lo spartito senza improvvisare o almeno tentare di capire "tra le righe" cosa voleva intendere chi quello spartito l'ha scritto, spesso neanche li fanno; il problema è che in Riviera la maggioranza sono così perché allo scopo di ballare vanno bene, ma chi si sbatte per cercare di lavorare meglio prende quanto prendono loro, ed è il motivo per cui ho smesso).Quindi è esattamente il contrario: è fin troppo banale. E la melodia sopra non aiuta, anzi: si riduce alla scala di re minore o re maggiore (limitata peraltro a un'estensione da re a mi quindi un'ottava + 1). Nessuna modulazione particolare, nessun accordo di 13a, 9a o 7+, ma neanche un 4/5 (o sus che dir si voglia)Roba banale quindi, buona solo per ballare nelle balere.L'arte è ben altro. E l'arte vera non deve puntare mai al commercio, perché se punti a fare qualcosa che vende molto, vuol dire che fai spazzatura.E' come paragonare un cinepanettone a un film da cineforum.A fare il cinepanettone mettendo insieme tette, culi e battutacce sessuali basta la mente di un ragazzino di 12 anni con gli ormoni in subbuglio.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 03 luglio 2012 15.42----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 03 luglio 2012 15.44-----------------------------------------------------------
          • Allibito scrive:
            Re: A morte la SIAE
            Modificato dall' autore il 02 luglio 2012 01.56
            --------------------------------------------------Se preferisci dare i soldi all'estero, non metto bocca, se lo fai per risparmiare, allora è altra cosa. I dvd che entrano i Italia devono comunque pagare la tassa, non farlo è una violazione.(c'è già stata una discussione in proposito.
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: A morte la SIAE
            - Scritto da: Allibito
            Sbagliato, in un luogo pubblico si paga la siae,
            i compensi saranno divisi in base alla lista
            obbligatoria dei brani suonati (borderò).Mai compilato borderò in vita mia (né fatti compilare ad altri quando ho suonato io) e ho suonato svariate volte (direi qualche migliaio) in pubblico sia in teatri sia in piazze sia in circoli culturali sia in pub.Di certo non sono così XXXXXXXXX da andare a dare soldi alla SIAE io che non sono neanche iscritto né ho alcun interesse a farlo (mi basta vedere come trattano i colleghi cretini che si sono iscritti).
            Sbagliato, un disco, anche fatto da te e me sono
            capitati tanti, può essere anche masterizzato con
            un semplice pc e non con proXXXXX industriale,Esatto
            ma deve sempre arrecare il bollino siae,Sbagliato. Solo se contiene opere tutelate, quindi di autori o editori iscritti siae o consociate estere.Se ci metto roba mia sono libero di venderlo senza alcun bollino. Non è illegale, perché non sono iscritto siae.
            a meno che
            per vendita tu intenda darlo a qualche
            amico.La vendita è indipendente dal numero di copie o da a chi vengono vendute. Una regola o c'è o non c'è. E quella regola che dici non c'è.


            se fai il dj gran parte del biglietto

            d'ingresso


            alla discoteca se lo prende la siae...



            E quei soldi vanno alla musica da ballo liscio,

            lo

            sai?

            Se è una balera siNo, I PROVENTI DELLE <b
            <u
            DISCOTECHE </u
            </b
            VANNO ALLA MUSICA DA BALLO LISCIO:http://www.report.rai.it/dl/Report/puntata/ContentItem-52fcc1de-37ce-4f9c-961c-a67408c02ee0.html
            Se preferisci dare i soldi all'estero, non metto
            bocca, se lo fai per risparmiare, allora è altra
            cosa. I dvd che entrano i Italia devono comunque
            pagare la tassa, non farlo è una violazione.Se costano meno della tassa, evidentemente non la pagano.E del resto non vedo perché dovrei pagarla, visto che poi quando vado a richiederne il rimborso me lo danno dopo 18 mesi. Facciamo piuttosto che se devo pagarla te la pago dopo 18 mesi così vedi come crolla il sistema. Intanto ci mangiano su quei soldi e non mi pagano gli interessi.
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: A morte la SIAE

            Sbagliato, un disco, anche fatto da te e me sono
            capitati tanti, può essere anche masterizzato con
            un semplice pc e non con proXXXXX industriale, ma
            deve sempre arrecare il bollino siae, a meno che
            per vendita tu intenda darlo a qualche
            amico.Quindi anche l'artista paga la siae, quando invece dovrebbe essere la siae a pagare lui.Hai appena dimostrato come un mondo senza la siae sarebbe un mondo migliore.
            Se preferisci dare i soldi all'estero, non metto
            boccaMolto meglio dare i soldi all'estero, piuttosto che sfamare chi lavora alla siae. Devono fare la fame!
        • attonito scrive:
          Re: A morte la SIAE
          - Scritto da: ziovax
          - Scritto da: CiccioQuant aCiccia

          Te ne sbatti le palle, dai disdetta o non

          t'iscrivi proprio e fai la cosa più giusta
          del

          mondo. Quando si ritroveranno con 2 iscritti
          si

          sveglieranno.

          Sì, ma se fai un concerto il gestore ti paga di
          meno perché deve pagare anche la siae, se vuoi
          vendere un disco devi metterci il bollino siae,
          se fai il dj gran parte del biglietto d'ingresso
          alla discoteca se lo prende la
          siae...
          La siae sta dappertutto: la deve pagare il
          fotografo con le memory card, chi telefona per la
          memoria interna dei telefonini, e chi più ne ha
          più ne
          metta...comincia ad allontanare l'ispettore siae a ficilate a sale
      • harvey scrive:
        Re: A morte la SIAE
        - Scritto da: CiccioQuant aCiccia
        mondo. Quando si ritroveranno con 2 iscritti si
        sveglieranno.Meglio per loro ...Avranno due iscritti con cui dividere le tasse che prelevanoPerche' la siae oltre a vendere dischi, prende le tasse dei supporti di memoria e tassa la musica riprodotta nei locali pubblici.Non gli interessa se nei supporti ci metti programmi o se riproduci musica non creata da un loro associato
  • ruppolo scrive:
    I pirati restano pirati!
    Non pagherebbero nemmeno 1 centesimo al brano. Forse l'iTunes Match di Apple è riuscito a far scucire qualche soldo ai pirati, ma non credo molti. E poi resta il problema dei contratti tra gli artisti e le major, che non si dissolvono nel nulla dall'oggi al domani.
    • uno qualsiasi scrive:
      Re: I pirati restano pirati!
      si dissolveranno le majors stesse, non i contratti.
    • Free world scrive:
      Re: I pirati restano pirati!

      E poi resta il problema dei contratti tra gli
      artisti e le major, che non si dissolvono nel
      nulla dall'oggi al
      domani.La scelta per gli artisti è fra Megabox e la pirateria. Rifuardo i prezzi, pensa quanta gente che comprava da quei siti russi (illegali) che vendevano brani a 1 centesimo. Uno carica 10 dollari e aveva 1000 mp3 liberi da DRM da scaricare. Ora, legalizza la cosa e farai i soldi. Del resto guarda quanti sottoscrivevano abbonamenti a megaupload.Ovvio: o così o pirateria.Alla fine grazie alla pirateria i prezzi dovran scendere e ci guadagnerà il consumatore che è disposto a pagare se poi può avere tutto ciò che vuole.
      • CiccioQuant aCiccia scrive:
        Re: I pirati restano pirati!
        Ti avverto che stai parlando con Ruppolo. Magari non lo conosci, ma si fanno discorsi più interessanti con la sabbia del mare o il muro di casa. Visto il caldo che fa, io risparmierei il fiato ;)
        • uno qualsiasi scrive:
          Re: I pirati restano pirati!
          Guarda che ruppolo quando non parla nè di apple (o suoi concorrenti diretti) nè di pirateria è capace di fare osservazioni intelligenti. Purtroppo, i post di ruppolo che non riguardano nè apple nè la pirateria sono lo 0,0001% del totale.
          • CiccioQuant aCiccia scrive:
            Re: I pirati restano pirati!
            Che percentualone! Wow! Lo so, lo so, conosco i miei pollastri. Va bene così. PI senza Ruppolo sarebbe come il Sahara senza la sabbia.
          • tucumcari scrive:
            Re: I pirati restano pirati!
            - Scritto da: uno qualsiasi
            Guarda che ruppolo quando non parla nè di apple
            (o suoi concorrenti diretti) nè di pirateria è
            capace di fare osservazioni intelligenti.
            Purtroppo, i post di ruppolo che non riguardano
            nè apple nè la pirateria sono lo 0,0001% del
            totale.(rotfl)(rotfl)(rotfl)
      • Allibito scrive:
        Re: I pirati restano pirati!
        - Scritto da: Free world

        E poi resta il problema dei contratti tra gli

        artisti e le major, che non si dissolvono nel

        nulla dall'oggi al

        domani.

        La scelta per gli artisti è fra Megabox e la
        pirateria. Rifuardo i prezzi, pensa quanta gente
        che comprava da quei siti russi (illegali) che
        vendevano brani a 1 centesimo. Uno carica 10
        dollari e aveva 1000 mp3 liberi da DRM da
        scaricare. Ora, legalizza la cosa e farai i
        soldi. Del resto guarda quanti sottoscrivevano
        abbonamenti a
        megaupload.

        Ovvio: o così o pirateria.
        Alla fine grazie alla pirateria i prezzi dovran
        scendere e ci guadagnerà il consumatore che è
        disposto a pagare se poi può avere tutto ciò che
        vuole.Grazie alla pirateria i prezzi non scendono... se tutti pagassero la musica si potrebbero applicare prezzi inferiori, per non parlare di quanto costi combattere tale fenomeno distruttivo. I prezzi a 1 cent può farli solo chi ruba le opere degli altri, non certo chi le crea. Il prezzo attuale è quello di Itunes, 99 cent a brano, più che ragionevole.
        • debiru scrive:
          Re: I pirati restano pirati!
          - Scritto da: AllibitoIl prezzo attuale è
          quello di Itunes, 99 cent a brano, più che
          ragionevole.il prezzo 99 cent non è per nulla ragionevole per il solo supporto digitale ... 99 cent a brano vuol dire in media 9,90 ad album ... a quel prezzo se sai cercare ti compri anche il supporto fisico ... se arrivano a 50 cent a brano potrei anche pensarci a comprare dai vari store... se no si scarica si ascolta e se qualcosa merita veramente si compra il supporto fisico più che altro per collezionismo xD
        • ok il prezzo est giusto scrive:
          Re: I pirati restano pirati!
          5 (CINQUE) cent a brano sono meglio di 0 (ZERO) cent a brano.
        • krane scrive:
          Re: I pirati restano pirati!
          - Scritto da: Allibito
          - Scritto da: Free world


          E poi resta il problema dei contratti tra gli


          artisti e le major, che non si dissolvono nel


          nulla dall'oggi al domani.

          La scelta per gli artisti è fra Megabox e la

          pirateria. Rifuardo i prezzi, pensa quanta gente

          che comprava da quei siti russi (illegali) che

          vendevano brani a 1 centesimo. Uno carica 10

          dollari e aveva 1000 mp3 liberi da DRM da

          scaricare. Ora, legalizza la cosa e farai i

          soldi. Del resto guarda quanti sottoscrivevano

          abbonamenti a megaupload.

          Ovvio: o così o pirateria.

          Alla fine grazie alla pirateria i prezzi dovran

          scendere e ci guadagnerà il consumatore che è

          disposto a pagare se poi può avere tutto ciò che

          vuole.
          Grazie alla pirateria i prezzi non scendono... E' dimostrato il contrario dalla battaglia dei prezzi sulle console, ci sono anche studi di economia a riguardo.
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: I pirati restano pirati!
            - Scritto da: krane
            E' dimostrato il contrario dalla battaglia dei
            prezzi sulle console, ci sono anche studi di
            economia a riguardo.Lui non ci arriva a capire che il MONOPOLIO mantiene alti i prezzi e che la pirateria è CONCORRENZA. Elimina la concorrenza e i prezzi tornano alti perché chi detiene il MONOPOLIO penserà "tanto non hai alternative, o così o ne fai a meno".
          • krane scrive:
            Re: I pirati restano pirati!
            - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
            - Scritto da: krane

            E' dimostrato il contrario dalla battaglia

            dei prezzi sulle console, ci sono anche

            studi di economia a riguardo.
            Lui non ci arriva a capire che il MONOPOLIO
            mantiene alti i prezzi e che la pirateria è
            CONCORRENZA. Elimina la concorrenza e i
            prezzi tornano alti perché chi detiene il
            MONOPOLIO penserà "tanto non hai alternative,
            o così o ne fai a meno".E poi fa sempre le stesse, risibili, affermazioni. E quando uno gli risponde scappa.Ridicolo... Ormai gli rispondo solo per noia
        • Luco, giudice di linea mancato scrive:
          Re: I pirati restano pirati!
          - Scritto da: Allibito
          Grazie alla pirateria i prezzi non scendono...Sì infatti lo sanno tutti che i CD quando non si potevano copiare alla stessa qualità costavano 1.000 lire?I vinili prodotti oggi quanto costano? Dieci centesimi?
        • panda rossa scrive:
          Re: I pirati restano pirati!
          - Scritto da: Allibito
          Grazie alla pirateria i prezzi non scendono... se
          tutti pagassero la musica si potrebbero applicare
          prezzi inferiori,Senti un po', videtechino fallito che non sei altro, abbi il coraggio di scrivere qui sul forum i prezzi che hai praticato per il noleggio negli ultimi anni.Poi ci ragioniamo sopra e vediamo se erano piu' cari 10 anni fa, quando c'era meno pirateria, o adesso.
    • Talking Head scrive:
      Re: I pirati restano pirati!
      Come sempre parli di pirati come se fossero un'entità unica. Vi sono molte persone diverse che decidono di non pagare, per motivi diversi.Io ad esempio non pago:- se il prezzo è troppo alto e/o se non mi piace il prodotto- se non posso acquistarlo per motivi contingentiSembrano motivazioni ovvie, ma vi sono casi in cui vale la pena scaricarlo comunque:Ad esempio non acquisterei mai Diablo III con le attuali limitazioni al Single Player. Ma voglio comunque provarlo per essere sicuro di non starmi perdendo niente. O magari i miei amici vogliono fare una serata DIII e io non lo ho. Cosa faccio, lo devo acquistare per una sera? Mettetemi un servizio di affitto giornaliero e ci penso. Così, la scelta più saggia è scaricarlo.Ad esempio un telefilm oggi non è un prodotto equivalente alla stessa puntata del telefilm il prossimo mese. Io voglio acquistarla oggi, in lingua originale. Se la televisione italiana non mi offre la possibilità di acquistare un abbonamento che me lo permette, io scarico. Perché il prodotto alternativo, non mi interessa. Se la mia nicchia non è supportata dal mercato legale per accordi tra gruppi editoriali, io cerco il meglio: il mercato pirata.Tempo fa c'erano anche esempi con la musica, ma la musica non interessa più ai pirati, non scarica più nessuno canzoni. Perché? Perché oramai la musica si ascolta legalmente in streaming su Youtube o simili. Basta proporre un sistema legale ragionevole e il pirata non è più pirata.
      • ziovax scrive:
        Re: I pirati restano pirati!
        - Scritto da: Talking Head
        Come sempre parli di pirati come se fossero
        un'entità unica. Vi sono molte persone diverse
        che decidono di non pagare, per motivi
        diversi.

        Io ad esempio non pago:
        - se il prezzo è troppo alto e/o se non mi piace
        il
        prodotto
        - se non posso acquistarlo per motivi contingenti

        Sembrano motivazioni ovvie, ma vi sono casi in
        cui vale la pena scaricarlo
        comunque:

        Ad esempio non acquisterei mai Diablo III con le
        attuali limitazioni al Single Player. Ma voglio
        comunque provarlo per essere sicuro di non starmi
        perdendo niente. O magari i miei amici vogliono
        fare una serata DIII e io non lo ho. Cosa faccio,
        lo devo acquistare per una sera? Mettetemi un
        servizio di affitto giornaliero e ci penso. Così,
        la scelta più saggia è
        scaricarlo.

        Ad esempio un telefilm oggi non è un prodotto
        equivalente alla stessa puntata del telefilm il
        prossimo mese. Io voglio acquistarla oggi, in
        lingua originale. Se la televisione italiana non
        mi offre la possibilità di acquistare un
        abbonamento che me lo permette, io scarico.
        Perché il prodotto alternativo, non mi interessa.
        Se la mia nicchia non è supportata dal mercato
        legale per accordi tra gruppi editoriali, io
        cerco il meglio: il mercato
        pirata.

        Tempo fa c'erano anche esempi con la musica, ma
        la musica non interessa più ai pirati, non
        scarica più nessuno canzoni.

        Perché? Perché oramai la musica si ascolta
        legalmente in streaming su Youtube o simili.
        Basta proporre un sistema legale ragionevole e il
        pirata non è più
        pirata.Parole buttate al vento: i venditori di "cerchi di plastica col buco in mezzo" non sanno nemmeno di cosa stai parlando.
      • andro scrive:
        Re: I pirati restano pirati!
        - Scritto da: Talking Head
        Ad esempio non acquisterei mai Diablo III con le
        attuali limitazioni al Single Player. Ma voglio
        comunque provarlo per essere sicuro di non starmi
        perdendo niente. O magari i miei amici vogliono
        fare una serata DIII e io non lo ho. Cosa faccio,
        lo devo acquistare per una sera? Mettetemi un
        servizio di affitto giornaliero e ci penso. Così,
        la scelta più saggia è
        scaricarlo.Pensa se gli amici vogliono fare un giro in Ferrari, e tu non l'hai, che fai "prendi in prestito" la prima che trovi? :D
        • krane scrive:
          Re: I pirati restano pirati!
          - Scritto da: andro
          - Scritto da: Talking Head

          Ad esempio non acquisterei mai

          Diablo III con le

          attuali limitazioni al Single Player. Ma
          voglio

          comunque provarlo per essere sicuro di non
          starmi

          perdendo niente. O magari i miei amici
          vogliono

          fare una serata DIII e io non lo ho. Cosa
          faccio,

          lo devo acquistare per una sera? Mettetemi un

          servizio di affitto giornaliero e ci penso.
          Così,

          la scelta più saggia è

          scaricarlo.
          Pensa se gli amici vogliono fare un giro in
          Ferrari, e tu non l'hai, che fai "prendi in
          prestito" la prima che trovi?
          :DGli copio la mia che problema c'e' ??
          • andro scrive:
            Re: I pirati restano pirati!
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: andro

            - Scritto da: Talking Head


            Ad esempio non acquisterei mai


            Diablo III con le


            attuali limitazioni al Single Player. Ma

            voglio


            comunque provarlo per essere sicuro di
            non

            starmi


            perdendo niente. O magari i miei amici

            vogliono


            fare una serata DIII e io non lo ho.
            Cosa

            faccio,


            lo devo acquistare per una sera?
            Mettetemi
            un


            servizio di affitto giornaliero e ci
            penso.

            Così,


            la scelta più saggia è


            scaricarlo.

            Pensa se gli amici vogliono fare un giro in

            Ferrari, e tu non l'hai, che fai "prendi in

            prestito" la prima che trovi?

            :D

            Gli copio la mia che problema c'e' ??Una anche per me, grazie :D
          • krane scrive:
            Re: I pirati restano pirati!
            - Scritto da: andro
            - Scritto da: krane

            - Scritto da: andro


            - Scritto da: Talking Head



            Ad esempio non acquisterei mai



            Diablo III con le



            attuali limitazioni al Single



            Player. Ma voglio comunque provarlo



            per essere sicuro di non starmi



            perdendo niente. O magari i miei amici



            vogliono fare una serata DIII e io



            non lo ho. Cosa faccio, lo devo



            acquistare per una sera?



            Mettetemi un servizio di affitto



            giornaliero e ci penso. Così,



            la scelta più saggia è



            scaricarlo.


            Pensa se gli amici vogliono


            fare un giro in Ferrari, e tu non


            l'hai, che fai "prendi in prestito"


            la prima che trovi? :D

            Gli copio la mia che problema c'e' ??
            Una anche per me, grazie :DMa certo, tanto e' gratis, tempo pochi secondi, vedi qual e' il fascino del digitale ? Vedi perche' la gente dice: "Una anche per me, grazie"
          • andro scrive:
            Re: I pirati restano pirati!
            - Scritto da: krane


            Gli copio la mia che problema c'e' ??

            Una anche per me, grazie :D

            Ma certo, tanto e' gratis, tempo pochi secondi,
            vedi qual e' il fascino del digitale ? Vedi
            perche' la gente dice: "Una anche per me,
            grazie"Ma e per la consegna?Di solito è qui che casca il pirata :D
          • krane scrive:
            Re: I pirati restano pirati!
            - Scritto da: andro
            - Scritto da: krane



            Gli copio la mia che problema



            c'e' ??


            Una anche per me, grazie :D

            Ma certo, tanto e' gratis, tempo

            pochi secondi, vedi qual e' il

            fascino del digitale ? Vedi

            perche' la gente dice: "Una anche

            per me, grazie"
            Ma e per la consegna?
            Di solito è qui che casca il pirata :DNon casca affatto: stampante 3D e ti succhi da GnuNet i dati necessari alla stampa.
          • andro scrive:
            Re: I pirati restano pirati!
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: andro

            - Scritto da: krane




            Gli copio la mia che problema




            c'e' ??



            Una anche per me, grazie :D



            Ma certo, tanto e' gratis, tempo


            pochi secondi, vedi qual e' il


            fascino del digitale ? Vedi


            perche' la gente dice: "Una anche


            per me, grazie"


            Ma e per la consegna?

            Di solito è qui che casca il pirata :D

            Non casca affatto: stampante 3D e ti succhi da
            GnuNet i dati necessari alla
            stampa.Ti scrivo l'indirizzo, mi raccomando la vorrei nera, rossa è così ordinaria :D
          • krane scrive:
            Re: I pirati restano pirati!
            - Scritto da: andro
            - Scritto da: krane

            - Scritto da: andro


            - Scritto da: krane





            Gli copio la





            mia che problema





            c'e' ??




            Una anche per me, grazie :D



            Ma certo, tanto e' gratis, tempo



            pochi secondi, vedi qual e' il



            fascino del digitale ? Vedi



            perche' la gente dice: "Una anche



            per me, grazie"


            Ma e per la consegna?


            Di solito è qui che casca il pirata :D

            Non casca affatto: stampante 3D e ti

            succhi da GnuNet i dati necessari alla

            stampa.
            Ti scrivo l'indirizzo, mi raccomando la vorrei
            nera, rossa è così ordinaria
            :DLa mia e' gialla, ma posso chiedere in giro.Non sai cos'e' GnuNet, altrimenti non mi parleresti dell'indirizzo... come sei indietro... Indirizzo fisico bah....
          • panda rossa scrive:
            Re: I pirati restano pirati!
            - Scritto da: krane
            La mia e' gialla, ma posso chiedere in giro.
            Non sai cos'e' GnuNet, altrimenti non mi
            parleresti dell'indirizzo... come sei indietro...
            Indirizzo fisico
            bah....Devi comprenderlo.Mentre noi siamo qui coi problemi del secondo intercalare, lui vive beatamente col calendario fermo da anni allo scorso millennio.
          • andro scrive:
            Re: I pirati restano pirati!
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: krane


            La mia e' gialla, ma posso chiedere in giro.

            Non sai cos'e' GnuNet, altrimenti non mi

            parleresti dell'indirizzo... come sei
            indietro...

            Indirizzo fisico

            bah....

            Devi comprenderlo.
            Mentre noi siamo qui coi problemi del secondo
            intercalare, lui vive beatamente col calendario
            fermo da anni allo scorso
            millennio.a furia di scopiazzare non stampano più nemmeno i calendari :D
          • krane scrive:
            Re: I pirati restano pirati!
            - Scritto da: andro
            - Scritto da: panda rossa

            - Scritto da: krane


            La mia e' gialla, ma posso chiedere


            in giro.


            Non sai cos'e' GnuNet, altrimenti non mi


            parleresti dell'indirizzo... come sei

            indietro...


            Indirizzo fisico


            bah....

            Devi comprenderlo.

            Mentre noi siamo qui coi problemi del

            secondo intercalare, lui vive beatamente

            col calendario fermo da anni allo scorso

            millennio.
            a furia di scopiazzare non stampano più nemmeno i
            calendari
            :DStampare il calendario ???? :| :|Per perdermi le possibilita' di organizzare appuntamenti dinamicamente, avere i promemoria e abbattere qualche albero ?
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: I pirati restano pirati!
            - Scritto da: andro
            a furia di scopiazzare non stampano più nemmeno i
            calendari :DCos'è un calendario? Io uso solo il mio tricorder.
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: I pirati restano pirati!
            - Scritto da: andro
            - Scritto da: krane



            Gli copio la mia che problema c'e'
            ??


            Una anche per me, grazie :D



            Ma certo, tanto e' gratis, tempo pochi
            secondi,

            vedi qual e' il fascino del digitale ? Vedi

            perche' la gente dice: "Una anche per me,

            grazie"
            Ma e per la consegna?
            Di solito è qui che casca il pirata :DIl replicatore replica dati binari relativi alle particelle, se vuoi ti mando il file Ferrari.rep via email, sono 35 TB, voglio conferma perché non mi piace sprecare cicli macchina.
        • Luco, giudice di linea mancato scrive:
          Re: I pirati restano pirati!
          - Scritto da: andro
          - Scritto da: Talking Head

          Ad esempio non acquisterei mai Diablo III
          con
          le

          attuali limitazioni al Single Player. Ma
          voglio

          comunque provarlo per essere sicuro di non
          starmi

          perdendo niente. O magari i miei amici
          vogliono

          fare una serata DIII e io non lo ho. Cosa
          faccio,

          lo devo acquistare per una sera? Mettetemi un

          servizio di affitto giornaliero e ci penso.
          Così,

          la scelta più saggia è

          scaricarlo.
          Pensa se gli amici vogliono fare un giro in
          Ferrari, e tu non l'hai, che fai "prendi in
          prestito" la prima che trovi?
          :DLa metto in un REPLICATORE DI MATERIA e giro con la copia replicata. Così il proprietario continua ad averla e ognuno ha la sua Ferrari.
    • Rizzo Master scrive:
      Re: I pirati restano pirati!
      - Scritto da: ruppolo
      Non pagherebbero nemmeno 1 centesimo al brano.
      Forse l'iTunes Match di Apple è riuscito a far
      scucire qualche soldo ai pirati, ma non credo
      molti.


      E poi resta il problema dei contratti tra gli
      artisti e le major, che non si dissolvono nel
      nulla dall'oggi al
      domani.così come non pagavano l'abbonamento a megaupload
      • krane scrive:
        Re: I pirati restano pirati!
        - Scritto da: Rizzo Master
        - Scritto da: ruppolo

        Non pagherebbero nemmeno 1 centesimo al
        brano.

        Forse l'iTunes Match di Apple è riuscito a
        far

        scucire qualche soldo ai pirati, ma non credo

        molti.





        E poi resta il problema dei contratti tra gli

        artisti e le major, che non si dissolvono nel

        nulla dall'oggi al

        domani.

        così come non pagavano l'abbonamento a megauploadMa come ? Non c'erano millanta mila iscritti che facevano fare millantamila milioni di paperdollati a DotCom ? cosi' dicevano le mayor !
    • Guybrush scrive:
      Re: I pirati restano pirati!
      - Scritto da: ruppolo
      Non pagherebbero nemmeno 1 centesimo al brano.
      Forse l'iTunes Match di Apple è riuscito a far
      scucire qualche soldo ai pirati, ma non credo
      molti.Anche a 0 centesimo a brano megabox macina utili.Esattamente come Megaupload.

      E poi resta il problema dei contratti tra gli
      artisti e le major, che non si dissolvono nel
      nulla dall'oggi al
      domani.Considera che molti artisti passa da autore a editore, fonda una propria etichetta, proprio per evitare di sottostare ai contratti-capestro delle major con le quali hanno solo rapporti relativi la pubblicazione di un certo numero di copie.Soggetti come questi sono i candidati ideali alla fruizione di questo servizio. Megabox si prende i denari della raccolta pubblicitaria e gira il 90% all'autore, guadagnando sia dal download che dall'aver tenuto per un certo tempo il denaro da girare all'autore.Capisci che quando hai a che fare con milioni di download ogni minuto anche i decimi di centesimo contano.E si, questo servizio si mette in concorrenza direttissima con iTunes.Con la differenza che qui non ci sono DRM e per la maggior parte dei casi: conviene, più che farsi dare il file da un amico, prendere il link e scaricarlo da se.CiauGT
      • andro scrive:
        Re: I pirati restano pirati!
        - Scritto da: Guybrush
        - Scritto da: ruppolo

        Non pagherebbero nemmeno 1 centesimo al
        brano.

        Forse l'iTunes Match di Apple è riuscito a
        far

        scucire qualche soldo ai pirati, ma non credo

        molti.
        Anche a 0 centesimo a brano megabox macina utili.
        Esattamente come Megaupload.





        E poi resta il problema dei contratti tra gli

        artisti e le major, che non si dissolvono nel

        nulla dall'oggi al

        domani.
        Considera che molti artisti passa da autore a
        editore, fonda una propria etichetta, proprio per
        evitare di sottostare ai contratti-capestro delle
        major con le quali hanno solo rapporti relativi
        la pubblicazione di un certo numero di
        copie.Se fosse così facile a che serve l'intermediario, pubblico direttamente, no?
        E si, questo servizio si mette in concorrenza
        direttissima con
        iTunes.Con megaupload :D
        • Luco, giudice di linea mancato scrive:
          Re: I pirati restano pirati!
          - Scritto da: andro
          Se fosse così facile a che serve l'intermediario,
          pubblico direttamente, no?Serve perché contattare un circuito pubblicitario su vasta scala (milioni di visualizzazioni al giorno) permette di spuntare condizioni migliori (quindi più soldi).Inoltre, server e banda internet (e dominio se lo vuoi) non sono gratis, quindi pubblicando direttamente hai delle spese che non è detto verranno ripagate (se fai musica di nicchia rischi pure di andare in perdita).Invece Megabox non sembra abbia costi di iscrizione per gli artisti (già si trattiene la percentuale) che quindi possono iniziare a guadagnare anche dal singolo download.
          • andro scrive:
            Re: I pirati restano pirati!
            - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
            - Scritto da: andro

            Se fosse così facile a che serve
            l'intermediario,

            pubblico direttamente, no?

            Serve perché contattare un circuito pubblicitario
            su vasta scala (milioni di visualizzazioni al
            giorno) permette di spuntare condizioni migliori
            (quindi più
            soldi).Ma vah?
            Inoltre, server e banda internet (e dominio se lo
            vuoi) non sono gratis, quindi pubblicando
            direttamente hai delle spese che non è detto
            verranno ripagate (se fai musica di nicchia
            rischi pure di andare in
            perdita).Noooooo ma non era tutto aggratise? :D
            Invece Megabox non sembra abbia costi di
            iscrizione per gli artisti (già si trattiene la
            percentuale) che quindi possono iniziare a
            guadagnare anche dal singolo
            download.P.S. tu ti fideresti delle statistiche di download fornite dal ciccione? :D
          • panda rossa scrive:
            Re: I pirati restano pirati!
            - Scritto da: andro
            P.S. tu ti fideresti delle statistiche di
            download fornite dal ciccione?
            :DTu invece ti fidi di quelle della SIAE che hanno dimostrato essere palesemente falsificate in favore dei soliti noti.
          • andro scrive:
            Re: I pirati restano pirati!
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: andro


            P.S. tu ti fideresti delle statistiche di

            download fornite dal ciccione?

            :D

            Tu invece ti fidi di quelle della SIAE che hanno
            dimostrato essere palesemente falsificate in
            favore dei soliti
            noti.un ladro non annulla l'altro :D
          • andro scrive:
            Re: I pirati restano pirati!
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: andro


            P.S. tu ti fideresti delle statistiche di

            download fornite dal ciccione?

            :D

            Tu invece ti fidi di quelle della SIAE che hanno
            dimostrato essere palesemente falsificate in
            favore dei soliti
            noti.Dimostrato?Se hai le prove denunciali...
          • panda rossa scrive:
            Re: I pirati restano pirati!
            - Scritto da: andro

            Tu invece ti fidi di quelle della SIAE che
            hanno

            dimostrato essere palesemente falsificate in

            favore dei soliti

            noti.
            Dimostrato?
            Se hai le prove denunciali...http://entropicamente.net/blog/2010/servizio-di-report-sulla-siae/
          • krane scrive:
            Re: I pirati restano pirati!
            - Scritto da: andro
            - Scritto da: panda rossa

            - Scritto da: andro


            P.S. tu ti fideresti delle


            statistiche di download fornite


            dal ciccione?


            :D

            Tu invece ti fidi di quelle della SIAE

            che hanno dimostrato essere palesemente

            falsificate in favore dei soliti noti.
            Dimostrato?
            Se hai le prove denunciali...C'e' gia' in corso una class action: http://www.repubblica.it/spettacoli-e-cultura/2012/03/02/news/class_action_contro_siae-30735904/http://www.rockit.it/news/18230/siae-umberto-palazzo-lancia-una-class-action-su-facebook
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: I pirati restano pirati!
            - Scritto da: andro
            - Scritto da: panda rossa

            - Scritto da: andro




            P.S. tu ti fideresti delle statistiche
            di


            download fornite dal ciccione?


            :D



            Tu invece ti fidi di quelle della SIAE che
            hanno

            dimostrato essere palesemente falsificate in

            favore dei soliti

            noti.
            Dimostrato?
            Se hai le prove denunciali...Il sito RAI è una prova per te attendibile?http://www.report.rai.it/dl/Report/puntata/ContentItem-52fcc1de-37ce-4f9c-961c-a67408c02ee0.htmlIl servizio è ancora online dopo 11 anni quindi non essendo stato oscurato è la prova che dice la verità
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: I pirati restano pirati!
            - Scritto da: andro
            P.S. tu ti fideresti delle statistiche di
            download fornite dal ciccione? :DPerché non dovrei?
          • andro scrive:
            Re: I pirati restano pirati!
            - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
            - Scritto da: andro

            P.S. tu ti fideresti delle statistiche di

            download fornite dal ciccione? :D

            Perché non dovrei?Visti i problemini con la giustizia che ha...
          • krane scrive:
            Re: I pirati restano pirati!
            - Scritto da: andro
            - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato

            - Scritto da: andro


            P.S. tu ti fideresti delle statistiche


            di download fornite dal ciccione? :D

            Perché non dovrei?
            Visti i problemini con la giustizia che ha...La siae ne ha molti di piu' tra debiti, denunce e class action.E non sono accuse come quelle verso kim.
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: I pirati restano pirati!
            - Scritto da: andro
            - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato

            - Scritto da: andro


            P.S. tu ti fideresti delle statistiche
            di


            download fornite dal ciccione? :D



            Perché non dovrei?
            Visti i problemini con la giustizia che ha...Motivo in più per appoggiarlo.
        • Guybrush scrive:
          Re: I pirati restano pirati!
          - Scritto da: andro
          - Scritto da: Guybrush[...]
          Se fosse così facile a che serve l'intermediario,
          pubblico direttamente,
          no?Non è facile per niente.Dipende da quanto vendi come artista.Se fondi la tua etichetta devi poi gestirla e allora addio musica.Di solito un musicista preferisce suonare.Fondare una propria etichetta significa che sei in grado di riempire uno stadio da 5000 posti a concerto.Allora ha senso spendere un bel po' di quattrini per pagare del personale che gestisca l'azienda mentre tu suoni e la tua "etichetta" si becca i quattrini a scapito delle major.Molti musicisti vorrebbero fare 'sto passaggio, ma pochi ci riescono.GT
    • Luco, giudice di linea mancato scrive:
      Re: I pirati restano pirati!
      - Scritto da: ruppolo
      Non pagherebbero nemmeno 1 centesimo al brano.Quale parte di "Tutti gli utenti di Megabox dovranno dunque scaricare un'applicazione - Megakey - per l'ascolto <B
      <U
      gratuito </U
      di brani <U
      supportati dalla pubblicità </U
      </B
      fornita dalla stessa piattaforma di Dotcom" non hai capito?
      • andro scrive:
        Re: I pirati restano pirati!
        - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
        - Scritto da: ruppolo

        Non pagherebbero nemmeno 1 centesimo al
        brano.

        Quale parte di "Tutti gli utenti di Megabox
        dovranno dunque scaricare un'applicazione -
        Megakey - per l'ascolto <B
        <U

        gratuito </U
        di brani <U

        supportati dalla pubblicità </U

        </B
        fornita dalla stessa piattaforma di
        Dotcom" non hai
        capito?Quale parte di: uscirà un'applicazione alternativa dopo 10 giorni e SENZA pubblicità non ti è chiara?
        • Luco, giudice di linea mancato scrive:
          Re: I pirati restano pirati!
          - Scritto da: andro
          Quale parte di: uscirà un'applicazione
          alternativa dopo 10 giorni e SENZA pubblicità non
          ti è chiara?Google Adsense è ancora lì, nonostante gli adblocker.
  • Pianeta Video 2000 scrive:
    ...
    Megabox sarà un fallimento totale semplicemente perchè le grandi major non lo permetteranno mai! @^
    • LOL scrive:
      Re: ...
      Sei tu un fallito!
    • Salamander scrive:
      Re: ...
      - Scritto da: Pianeta Video 2000
      Megabox sarà un fallimento totale semplicemente
      perchè le grandi major non lo permetteranno mai!
      @^Ma tu chi sei, il fratello rimba di Doretta82 ???
    • Gianfranco scrive:
      Re: ...
      Bravo sei uno di loro? Andassero a spalare la XXXXX.
    • tucumcari scrive:
      Re: ...
      - Scritto da: Pianeta Video 2000
      Megabox sarà un fallimento totale semplicemente
      perchè le grandi major non lo permetteranno mai!
      @^Tu pensa al kebab e vedi un po cosa ti permette il marocchino che sta dove prima stava il tuo negozietto!(rotfl)(rotfl)
    • Worm scrive:
      Re: ...
      e dopo la musica si passera ai video. - Scritto da: Pianeta Video 2000
      Megabox sarà un fallimento totale semplicemente
      perchè le grandi major non lo permetteranno mai!
      @^
  • eleirbag scrive:
    Si ma a che prezzo ?
    "Gli altri potranno invece acquistare le canzoni per lo scaricamento su vari dispositivi multimediali."Bisognerà vedere a quanti soldini caro zio KIM.Altrimenti(se non saranno prezzi super popolari)avremo l'ennesima piattarfoma di veicolazione dimedia a pagamento e nulla più.Occhio però che se i prezzi saranno troppo bassi,ma veramete bassi, vedo giò i signori con la pettorinablu e la scritta gialla con su scritto EffeBii... nonriesco a laggere la terza lettera. :D
  • gianfranco scrive:
    Grande Kim
    Non si potrebbero sopprimere tutti gli organismi afferenti che applicano la percentuale sui ricavi degli artisti? Come quel ladrocinio di ente chiamato SIAE? Perché solo in Italia abbiamo enti così?Quanti giovani gruppi musicali che vogliono fare un disco si ritrovano a dover pagare que criminali legalizzati. Per non parlare delle strutture ricettive che devono fare carte false sul guadagno che fanno se vogliono organizzare un po' di karaoke. Alternativa? Facebook e altri canali web. Ma se dovesse funzionare l'idea di Kim sarebbe una gran cosa. Tuttavia non capisco però come una band emergente possa essere notata su un portale con milioni di canzoni. Sarà fatta una sezione apposita per ogni paese? Ogni band emergente dovrà pagare per la pubblicità? Un periodo gratuito sarebbe molto incoraggiante.Finalmente la breccia aperta da Napster è arrivata a compimento. E questo lo dobbiamo soprattutto al web e alle sue enormi potenzialità.
    • alvaro scrive:
      Re: Grande Kim
      perche in italia siamo fessi che non gli facciamo un coso cosi'
      • Gianfranco scrive:
        Re: Grande Kim
        Ho bisogno di programmatori. Di dove sei alvaro? L'idea non sarebbe male.
      • Sgabbio scrive:
        Re: Grande Kim
        - Scritto da: alvaro
        perche in italia siamo fessi che non gli facciamo
        un coso
        cosi'Il problema non è la piattaforma ma tutto il resto.
    • Luco, giudice di linea mancato scrive:
      Re: Grande Kim
      - Scritto da: gianfranco
      Tuttavia non capisco
      però come una band emergente possa essere notata
      su un portale con milioni di canzoni.Come funziona già adesso, col passaparola. E bada che il passaparola ha reso note a livello nazionale band emergenti che prima si sapevano solo in un gruppo di amici.http://youtube.com/watch?v=n3XKSlxsQOsda 5:49 in poi
      Sarà fatta
      una sezione apposita per ogni paese? Ogni band
      emergente dovrà pagare per la pubblicità?Nessuno dovrà pagare, tranne i pubblicitari. Se poi vuoi fare pubblicità sul portale per far trovare il contenuto più facilmente, paghi.
Chiudi i commenti