Windows Home Server senza HP

Annunciate l'intenzione di abbandonare la produzione di server casalinghi basati sul sistema operativo sviluppato da Redmond. Nessun problema, abbiamo tanti amici, risponde Microsoft
Annunciate l'intenzione di abbandonare la produzione di server casalinghi basati sul sistema operativo sviluppato da Redmond. Nessun problema, abbiamo tanti amici, risponde Microsoft

Windows Home Server V2 è ancora di là da venire , ma Hewlett-Packard ha già fatto sapere di non essere interessata a produrre hardware pensato per il suo impiego. I sistemi MediaSmart basati su Windows Home Server continueranno a essere venduti solo fino alla fine dell’anno , annuncia HP, mentre per il futuro le forze produttive dedicate verranno spostate altrove.

La notizia dell’abbandono di Veil (nome in codice di VHS V2) da parte di HP arriva a breve distanza dalla decisione di Microsoft di cancellare la funzionalità Drive Extender , una tecnologia pensata per integrare svariati hard disk in una singola unità di storage indipendentemente dall’interfaccia di connessione al sistema.

VHS V2/Veil non sarà dotato di quella che molti utenti dell’OS consideravano la sua caratteristica più utile, ma HP ha fatto sapere che la cancellazione della linea MediaSmart (al netto del supporto per le macchine già vendute, garantito sino alla sua scadenza naturale) non ha nulla a che vedere con l’eliminazione di Drive Extender .

Voci non confermate ufficialmente rivelano che lo staff intero attualmente impiegato per MediaSmart verrà riutilizzato per lo sviluppo di webOS .

Come reagisce Microsoft all’abbandono di VHS da parte del suo supporter numero uno? A Redmond professano sicurezza e dicono di essere attivamente impegnati con aziende partner di primo piano (Acer, Tranquil e altri) per mettere in commercio un prodotto solido e adatto alle esigenze dell’utenza. Al netto di Drive Extender, naturalmente.

Alfonso Maruccia

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

03 12 2010
Link copiato negli appunti