Windows Phone, update per molti ma non per tutti

La patch di sicurezza recentemente rilasciata da Microsoft per WP7 non supporta gli smartphone aggiornati con mezzi "non ufficiali". Nel mentre Redmond pensa alle conversioni da iOS

Roma – Microsoft ha distribuito la build “7392” di Windows Phone 7, un nuovo aggiornamento di sicurezza pensato per invalidare i certificati SSL fasulli diffusisi nei mesi scorsi. L’update porta con sé una controindicazione per chi avesse già aggiornato lo smartphone WP7 con metodi “non ufficiali”: la nuova patch di sicurezza non potrà essere installata, ed è probabile che così sarà anche per gli update successivi.

Microsoft spiega che “il processo di update ufficiale richiede che anche il pacchetto sul telefono sia ufficiale per auto-aggiornarsi. I telefoni aggiornati con metodi non supportati non contengono un’immagine ufficiale e non possono più ricevere nuovi aggiornamenti”.

Redmond ammette che non si tratta di “una situazione ideale”, nondimeno dicono di avere “priorità” focalizzate sul miglioramento del processo di upgrade ufficiale in vista dell’arrivo di Mango, il prossimo upgrade “di sistema” per Windows Phone 7. Chi ha creato un updater non ufficiale, continua Microsoft, non avrà a ogni modo problemi a risolvere l’incompatibilità e l’azienda si mostra disposta ad aiutarlo.

Problemi di sicurezza e update a parte, a Redmond sono alacremente al lavoro per aumentare l’attrattiva di Windows Phone 7 verso gli sviluppatori – magari fornendo loro tool di conversione specifici per “portare” le app per iOS (iPad/iPhone/iPod) con tanto di help automatizzato alla ricerca delle API e le funzioni equivalenti sul sistema a “piastrelle”.

In attesa dei sempre latitanti numeri ufficiali sulle performance commerciali di Windows Phone 7, infine, la speculazione corre rampante e c’è chi come l’analista russo Eldar Murtazin quantifica a 674mila il numero di smartphone WP7 venduti agli utenti.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • al default con furore scrive:
    Italia, indietro a massima velocità
    un titolo perfetto per la controparte italiana :)
  • morocarlo scrive:
    Proprio come in italia :)
    Proprio come in Italia, banda dimezzata e prezzo raddoppiato. :)l'offerta base da 20 a 40 Mbps, qui siamo ancora a 800k!! Un po vergognoso visto i prezzi folli! E le aziende che continuano ad offrirmi i 7M quando da me la linea fa schifo e arrivano 800k... Una vergogna!
    • eymerich scrive:
      Re: Proprio come in italia :)
      - Scritto da: morocarlo
      Proprio come in Italia, banda dimezzata e prezzoSe poi contiamo che in Lituania anche la gnocca è di migliore qualità :-)
      • Branzino scrive:
        Re: Proprio come in italia :)

        Se poi contiamo che in Lituania anche la gnocca è
        di migliore qualità
        :-)cosa stai aspettando? Parti ...
        • Namekz scrive:
          Re: Proprio come in italia :)
          io ci sto pensando altro che far pagare google e facebook o bloccare il traffico agli utenti -.-
    • ciccio quanta ciccia scrive:
      Re: Proprio come in italia :)
      Eh ma sai... attendono i miliardi dei grandi di Internet che gli intasano la banda aggratisse.... poi vedrai che avrai una 100Mbps a 20 euro al mese telefonate incluse!
    • Rick scrive:
      Re: Proprio come in italia :)
      - Scritto da: morocarlo
      Proprio come in Italia, banda dimezzata e prezzo
      raddoppiato.
      :)

      l'offerta base da 20 a 40 Mbps, qui siamo ancora
      a 800k!! Un po vergognoso visto i prezzi folli! E
      le aziende che continuano ad offrirmi i 7M quando
      da me la linea fa schifo e arrivano 800k... Una
      vergogna!Non è che ti "sconfondi" con Mbits e Mbytes? :$
Chiudi i commenti