Xbox moddate, niente fair use

Uno smanettone rischia la galera per aver modificato la console Microsoft in piena violazione del DMCA. Il "legittimo crack" non può essere valutato come attenuante nel caso, dice ora il giudice

Roma – Sta per entrare nel vivo una causa legale avviatasi nell’estate del 2009, con il protagonista Matthew Crippen costretto a difendersi dalle accuse di circonvenzione non autorizzata delle tecnologie di protezione integrate nella console videoludica Xbox360 di Microsoft. Il 28enne Crippen rischia un massimo di tre anni di galera per aver messo in vendita le console moddate , tanto più che il giudice ha ora stabilito di non prendere in considerazione argomentazioni inerenti il fair use e la legittimità del modding in oggetto.

L’obiettivo principale della difesa dello smanettone era infatti sostenere la legalità della pratica di modding sulle Xbox qualora queste venissero usate a fini legittimi, un argomento rafforzato dal recente processo di revisione del Digital Millennium Copyright Act (DMCA) che ha reso legali le pratiche di jailbreak di iPhone e di altri dispositivi di elettronica di consumo.

E invece il giudice ha deciso di non tenere conto di questo genere di argomentazioni nel corso del processo che si aprirà la prossima settimana, stabilendo l’irrilevanza del fair use nel caso di conclamata circonvenzione delle tecnologie di protezione hardware .

“Il DMCA richiede solo che si provi che la misura tecnologica riguardava un interesse di copyright legittimo – ha stabilito il giudice – non che sia avvenuta una qualsiasi violazione”. Basta insomma l’azione di modding di Crippen per inchiodare il giovane smanettone alle proprie responsabilità, argomento contro cui la difesa dovrà faticare non poco nel corso del processo e che potrebbe trasformarsi in un pericoloso precedente per il mercato del modding nel suo complesso.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Enderedge scrive:
    Canone RAI
    Devo fare una precisazione riguardo alla questione circa l'obbligato di pagare il canone rai.La norma, così come interpretata, prevede che chiunque abbia un apparecchio che "potenzialmente" può essere utilizzato per vedere i canali televisivi deve pagare il canone RAI.Tale interpretazione è stata più volte confermata dalla Magistratura (anche recentemente).Pertanto, ad oggi, non vi è possibilità di distinguere tra apparecchio (TV) ed apparecchio (monitor).Per quanto riguarda il "non possesso" ciò appare una forzatura. Giuridicamente parlando non appare possibile dimostrare il "non possesso" continuato ed una lettura "al contrario" della norma che regola il "possesso" (se possedevo prima e possiedo adesso -
    allora ho posseduto medio tempore) non appare condivisibile.Nel caso del possesso il fatto stesso di possedere (fisicamente) il bene, sia prima sia dopo dimostra l'assunto (fino a prova contraria ovviamente); nel caso opposto l'inesistenza dell'oggetto non determina la sua "inesistenza" per tutto il periodo.Oltretutto il problema non si risolve poiché si potrebbe anche accettare una tale dimostrazione del "non possesso" ma, una volta certificato ed ottenuta l'esenzione, nulla vieta di andare ad acquistare un TV.Anche per tali ipotesi la prova negativa non è ammessa in via generale.A mio parere l'inserimento del canone Rai nella bolletta elettrica è assolutamente illegittimo, poiché determina un obbligo in via presuntiva non correlato all'effettiva sua esistenza.Ovviamente tali idea segue quella assolutamente simile della tassa sui supporti vergini per l'informatica, e per tale motivo probabilemente passerà al vaglio della Magistratura (anche se appare evidente che se i "voli pindarici" per giustificarla siano serviti a nascondere gli interessi economici sottostanti)Ricordo anche che nel nostro sistema legale esiste (ancora) la "presunzione di innocenza" (anche se ormai ... sembrerebbe che la regola sia stata scalzata).
    • Guybrush scrive:
      Re: Canone RAI
      - Scritto da: Enderedge
      Devo fare una precisazione riguardo alla
      questione circa l'obbligato di pagare il canone
      rai.[...]
      Ricordo anche che nel nostro sistema legale
      esiste (ancora) la "presunzione di innocenza"
      (anche se ormai ... sembrerebbe che la regola sia
      stata
      scalzata).Tutto dipende dal fatto che la gente sostiene di conoscere la differenza tra Tassa e Imposta.Chi non ha studiato diritto non può saperlo e questa differenza sfugge anche al legislatore che, ab illo tempore, trasformò il canon rai da Tassa ad Imposta.Per la tassa non è prevista alcuna prova della capacità contributiva poiché questa è implicita nella fruizione del servizio legato alla tassa stessa. Così voglio il passo carrabile davanti casa? Presento la richiesta e, dal momento in cui essa e' approvata, inizio a pagare la tassa sul passo carrabile. Voglio mettere i tavolini fuori dal mio locale? Pago la tassa per l'occupazione del suolo pubblico e procedo. Più in generale: voglio un servizio dello stato? Pago la tassa e lo ottengo.L'imposta invece si paga nel momento in cui si hanno i requisiti per pagarla. Possiedi un immobile oltre quello di residenza? Paghi l'ICI.Possiedi un veicolo a motore di qualche tipo? Paghi l'imposta di circolazione (non è più una tassa da tempo), una imposta per ogni veicolo posseduto.Possiedi un apparecchio atto o adattabile ecc... ? Paghi il canone.L'errore è stato commesso nel momento in cui la fruizione di un servizio dello stato (RAI) è stato associato ad una imposta e la prova della capacità contributiva legata ad una condizione quanto mai labile (giuridicamente parlando) poiché non legata ad un elemento dotato di valenza giuridica certa (il possesso di un immobile, un contratto di qualche tipo, un mobile registrato) ma ad un oggetto che a volte si trova pure nelle patatine fritte e che si può costruire pure con una graffetta e un diodo a galena.Il legislatore, nella sua somma ignoranza, invece di fare un passo indietro e rivedere da zero il finanziamento del servizio radiotelevisivo nazionale, ha pensato bene di cancellare "possesso di apparecchio atto o..." e di metterci "contratto di fornitura di...".Senza specificare CHI deve riscuotere il canone e mettendo ogni titolare di contratto per utenza elettrica ad uso residenziale nella condizione di dover pagare l'odioso tributo.Così facendo quella che poteva essere una buona idea non cambia, nella sostanza, lo stato attuale.Chi evade (guarda i programmi in TV e non paga) continuerà ad evadere e continuerà a non pagare forte del fatto che gli altri milioni di concittadini che hanno l'apparecchio e non pagano sono praticamente impossibili da colpire con una sanzione. Perché sono sicuro che continueranno ad evadere? Perché cambia solo la prova, non il metodo di riscossione.Si pagherà tramite il solito bollettino.Amen.GT
  • siamo nel 2011 scrive:
    Re: E' giusto pagarlo
    E' anche giusto che trovi un modo per oscurare la visione dei suoi canali a chi non paga il canone! Come altri gestori già fanno... se non ci riesce è un problema suo, non del cittadino... non può obbligare tutta la popolazione a pagare un servizio a causa di una mancanza del servizio stesso.
  • Giovanni scrive:
    ottima strategia
    Sicuramente se tutti pagassimo il canone Rai (giusto o non giusto) molto probabilmente non sarebbe cosi caro. Quello di far pagare nella bolletta telefonica il canone Rai trovo che sia una mossa astuta. Piuttosto dovrebbe essere estesa a tutte quelle categorie di cittadini che per regola non pagano le tasse. Esempio basterebbbe tipo prendere una regione campione: la Puglia e nella bolletta telefonica fargli pagare una tantum tipo 5.000 euro al mese. Se ti lamenti puoi sempre fare ricorso e dimostrare che paghi troppo... cosi anche queste regioni (la puglia e' scelta a caso, si sa che loro le tasse le pagano tutte, non solo le tasse pagano).
    • siamo nel 2011 scrive:
      Re: ottima strategia
      Perfetto, cominciamo dalla prima lettere dell' alfabeto e facciamo pagare le tasse a tutti, quando ci saranno questi presupposti vediamo se è ancora necessario far pagare la tassa per il canone RAI.Scenario utopico soprattutto quando il presidente del consiglio ti consiglia di non pagarle.
  • sylvaticus scrive:
    Re: Cosa avviene all'estero?
    io ci ho vissuto un bel bo in uk.. intanto la BBC NON HA PUBBLICITA'Poi, da sempre, è completamente indipendente dal governo.. avreste dovuto vedere quando ancora c'era Gordon Brown come gliele suonavano.. ed ora non son più teneri con i conservatori..
  • Windowsaro scrive:
    Sapete che cos'è il canone RAI?
    Secondo me sono in pochi a fare un analisi intelligente di cosa sia il canone RAI. Questa tassa si chiama Canone RAI perchè quando è stata istituita esisteva solo la RAI, non perchè il canone serve esclusivamente per pagare i programmi RAI.Le antenne, i ripetitori, il personale tecnico che li mantiene, la posa di nuove dorsali internet...Secondo il mio modesto parare il Canone RAI è una tassa che permette allo stato italiano il potenziamento e il mantenimento della rete di comunicazione dello stato.Nessuno si è mai chiesto se quando hanno fondato la7 , questo canale si sia messo a impiantare ripetitori per tutta italia o più semplicementi utilizzi frequenze libera attraverso ripetitori statali?Nessuno si è mai chiesto chi paga, incentiva , fa impiantare km di cavi di fibre ottiche per aumentare la banda larga in italia? si magari lo fa anche fastweb o la telecom ma su incentivo statale per raggiungere zona altrimenti "non di mercato" per aziende private.Quindi secondo me il canone "RAI" è questo... una tassa sul potenziamento/mantenimento della rete di telecomunicazione nazionale... chiamato erronamente "RAI" perchè negl'anni in cui è stato fondato esisteava solo la RAI.Se da domani la RAI cessa di esistere e stacca ripetitori etc state tranquilli che non vedete più neanche altro.
    • krane scrive:
      Re: Sapete che cos'è il canone RAI?
      - Scritto da: Windowsaro
      Secondo me sono in pochi a fare un analisi
      intelligente di cosa sia il canone RAI. Questa
      tassa si chiama Canone RAI perchè quando è stata
      istituita esisteva solo la RAI, non perchè il
      canone serve esclusivamente per pagare i
      programmi RAI.

      Le antenne, i ripetitori, il personale tecnico
      che li mantiene, la posa di nuove dorsali
      internet...

      Secondo il mio modesto parare il Canone RAI è una
      tassa che permette allo stato italiano il
      potenziamento e il mantenimento della rete di
      comunicazione dello
      stato.

      Nessuno si è mai chiesto se quando hanno fondato
      la7 , questo canale si sia messo a impiantare
      ripetitori per tutta italia o più semplicementi
      utilizzi frequenze libera attraverso ripetitori
      statali?

      Nessuno si è mai chiesto chi paga, incentiva , fa
      impiantare km di cavi di fibre ottiche per
      aumentare la banda larga in italia? si magari lo
      fa anche fastweb o la telecom ma su incentivo
      statale per raggiungere zona altrimenti "non di
      mercato" per aziende
      private.

      Quindi secondo me il canone "RAI" è questo... una
      tassa sul potenziamento/mantenimento della rete
      di telecomunicazione nazionale... chiamato
      erronamente "RAI" perchè negl'anni in cui è stato
      fondato esisteava solo la
      RAI.

      Se da domani la RAI cessa di esistere e stacca
      ripetitori etc state tranquilli che non vedete
      più neanche altro.Magari :|
    • panda rossa scrive:
      Re: Sapete che cos'è il canone RAI?
      - Scritto da: Windowsaro
      Quindi secondo me il canone "RAI" è questo... una
      tassa sul potenziamento/mantenimento della rete
      di telecomunicazione nazionale... chiamato
      erronamente "RAI" perchè negl'anni in cui è stato
      fondato esisteava solo la
      RAI.
      E quindi, a maggior ragione, chi non ne fruisce non dovrebbe pagare.Altro che tassa di possesso.Chi non vuole il telefono non lo paga.Chi non vuole la corrente non la paga.Chi non vuole il gas non lo paga.Chi non vuole la TV non la paga.
      • Windowsaro scrive:
        Re: Sapete che cos'è il canone RAI?
        Si ma dai al giorno d'oggi esistono quante persone che:1)Non hanno neanche una TV2)Non hanno neanche un PC3)Non hanno neanche una radioTu paghi il canone RAI perchè la7 possa trasmettere, tu paghi il canone RAI perchè se no nelle valli dell'umbria starebbero ancora senza internet. Tu paghi il canone RAI perchè se un ripetitore si rompe l'ominio che prendere il suo bel furgoncino e va a ripararlo vuole essere pagato.
        • panda rossa scrive:
          Re: Sapete che cos'è il canone RAI?
          - Scritto da: Windowsaro
          Si ma dai al giorno d'oggi esistono quante
          persone
          che:

          1)Non hanno neanche una TV
          2)Non hanno neanche un PC
          3)Non hanno neanche una radio

          Tu paghi il canone RAI perchè la7 possa
          trasmettere, La7 manda tanta bella pubblicita' per poter trasmettere.
          tu paghi il canone RAI perchè se no
          nelle valli dell'umbria starebbero ancora senza
          internet. Il mio canone rai serve per coprire l'umbria col wifi?E io che credevo che servisse a pagare lo stipendio di Minzolinguo!
          Tu paghi il canone RAI perchè se un
          ripetitore si rompe l'ominio che prendere il suo
          bel furgoncino e va a ripararlo vuole essere
          pagato.Il ripetitore non serve piu' a niente coi satelliti!
          • barbapapa scrive:
            Re: Sapete che cos'è il canone RAI?
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: Windowsaro

            Si ma dai al giorno d'oggi esistono quante

            persone

            che:



            1)Non hanno neanche una TV

            2)Non hanno neanche un PC

            3)Non hanno neanche una radio



            Tu paghi il canone RAI perchè la7 possa

            trasmettere,

            La7 manda tanta bella pubblicita' per poter
            trasmettere.


            tu paghi il canone RAI perchè se no

            nelle valli dell'umbria starebbero ancora senza

            internet.

            Il mio canone rai serve per coprire l'umbria col
            wifi?
            E io che credevo che servisse a pagare lo
            stipendio di
            Minzolinguo!


            Tu paghi il canone RAI perchè se un

            ripetitore si rompe l'ominio che prendere il suo

            bel furgoncino e va a ripararlo vuole essere

            pagato.

            Il ripetitore non serve piu' a niente coi
            satelliti!Scherzi? Per il digitale terrestre si usano solo i ripetitori.
        • William scrive:
          Re: Sapete che cos'è il canone RAI?
          1) Non ho la TV perché non accetto che calino dall'alto nella mia mente cose decise/imposte da altri;2) Il PC lo uso per lavoro sul posto di lavoro: quindi il datore di lavoro paga e fornisce gli strumenti in base alle norme contenute nello Statuto dei Lavoratori;2) No ho e non ascolto la radio perché odio la musica imposta: decido io cosa ascoltare (CD comperarati senza infrangere alcuna legge) in base alle mie preferenze;Sarò l'unico o uno dei pochi? Beh, io rispetto le idee degli altri senza voler imporre le mie: ma sicuri che sia vero anche il contrario?
          • dancan scrive:
            Re: Sapete che cos'è il canone RAI?
            se dal posto di lavoro scrivi su p.i. non sei proprio un modello di vita come dici di essere, non credi?
    • gnugnolo scrive:
      Re: Sapete che cos'è il canone RAI?
      Dati a supporto di tale ipotesi??? Altrimenti, il tuo "secondo me" è come quello del ministro "secondo me se uno ha la corrente, allora ha pure il televisore"...
    • ruppolo scrive:
      Re: Sapete che cos'è il canone RAI?
      - Scritto da: Windowsaro
      Se da domani la RAI cessa di esistere e stacca
      ripetitori etc state tranquilli che non vedete
      più neanche
      altro.Mr. Murdoch avrebbe qualcosa da ridire...
      • Enderedge scrive:
        Re: Sapete che cos'è il canone RAI?
        Ogni TV che trasmette utilizzando gli impianti della RAI (perché sono di sua proprietà) paga l'uso degli stessi.Nonostante l'importo la RAI va sempre in rosso (tra dipendenti diretti e quelli indiretti la RAI paga circa 45.000,00 persone)...E comunque le dorsali telefoniche (internet ADSL) sono della Telecom ... ed i progetti in fibra sono stati inizialmente finanziati da Telecom e da Fastweb separatamente ... oggi ci sono invece progetti che, utilizzando i finanziamenti sia Statali sia Europei, hanno "accomunato" (consorzi di società) Telecom, Fastweb, Vodafone, Rai, ecc. ... ma questo è un'altro discorso che non rientra del "canone RAI" che paghiamo ..
  • giovanni rossi scrive:
    canocne
    stranamente io non ho la tv (visto che non c'è nulla di interessante) e non ho nemmeno il computer. Uso il pc dell'ufficio. Che faccio taglio il contatore dell'energia elettrica metto le candele e mando tutti a....??
    • William scrive:
      Re: canocne
      Ma dai non mi dirai mica che non hai neanche la radio?Dai, non mi sento più poi tanto solo... ;-)Leggi il thread "Sapete che cos'è il canone RAI?" e fai sentire la tua presenza.Ciao!
  • Nonlodicoan essuno scrive:
    Cordialmente
    Romani mavafamoccasorrete
  • Pirox scrive:
    Eppure sarebbe stato semplice...
    bastava dotare obbligatoriamente tutti i TV di cam per una smart card. Visto che ci hanno obbligato al passaggio al fenomenale DTT. Chi vuol vedere va in tabaccheria e si compra la smart card, che so a prezzi popolari (20) ? Se hai 3 TV o la sposti da un tv all'altro, o ne prendi 3 e fine. Se usi il tv per vedere i dvd a noleggio, nessuno ti intima di pagare. Se interessa vedere la Rai paghi.ma era troppo semplice... e troppa gente da licenziare nel recupero crediti.
    • Maffei scrive:
      Re: Eppure sarebbe stato semplice...
      E' sbagliato il tuo punto di partenza.La Rai non va pagata se viene vista, la Rai va pagata PER AVERE LA POSSIILITA' DI VEDERLA.Esattamente come qualsiasi altro servizio pubblico, si paga perché un giorno potrebbe servirti, non perché oggi ne usufruisci.Col tuo ragionamento invece paga solo chi la usa, cosa che non garantisce la possibilità di usufruire del servizio da parte di tutti.
      • krane scrive:
        Re: Eppure sarebbe stato semplice...
        - Scritto da: Maffei
        E' sbagliato il tuo punto di partenza.
        La Rai non va pagata se viene vista, la Rai va
        pagata PER AVERE LA POSSIILITA' DI
        VEDERLA.
        Esattamente come qualsiasi altro servizio
        pubblico, si paga perché un giorno potrebbe
        servirti, non perché oggi ne usufruisci.
        Col tuo ragionamento invece paga solo chi la usa,
        cosa che non garantisce la possibilità di
        usufruire del servizio da parte di tutti.Quando smetteranno di fare trasmissioni a base di tette e culi magari... Ma visto che non sembrano averne nessuna intensione credo che non tornero' ad avere una tv, e continuero' a vedere la rai come una cosa obsoleta, uno spreco inutile da eliminare.
      • William scrive:
        Re: Eppure sarebbe stato semplice...
        Tu invece sbagli il punto di arrivo: la RAI non andrebbe pagata PROPRIO perché servizio pubblico e quindi già sostenuta pagando le tasse.Ma tra un po' mi sveglierò... Peccato!
  • Samuele DellAquila scrive:
    Non ce l'ha chi...
    come me si rifiuta di vedere certe cose in tv, non viene dato niente di interessante e culturale, allora perché devo tenere un apparecchio in casa che mi occupa spazio? Mi dispiace ma no!Quando cominceranno a dare qualcosa di interessante e non controllato dal "regime", allora comprerò una tv, un dvd, etc.PS: il canone cominciamo anche a farlo pagare alle aziende, alle poste, agli uffici pubblici, etc
    • William scrive:
      Re: Non ce l'ha chi...
      ...e poi, con il mattone che continua a costare, sai il risparmio liberando anche quel metro quadro ed ottimizzando gli spazi per quello che veramente serve? ;-)
  • zander scrive:
    Soluzione
    La RAI non trasmette più la pubblicità ne fa pagare il canone.Il 100% delle commesse pubblicitarie se lo pappano le emittenti private, poi costoro, per legge, versano gli introiti del 15% della pubblicità alla RAI (TV pubblica) e fine della storia.In sostanza, che si facciano pagare le tasse a chi ci guadagna dalla televisone
    • dancan scrive:
      Re: Soluzione
      e secondo te, solo con i soldi del canone e del 15% che dici tu, si riesce a fare concorrenza a mediaset e a sky? lo sai cero che la gente costa? e non parlo dei due presentatorini. fare un programma, specialmente se valido, costa. e parecchio.
      • zander scrive:
        Re: Soluzione
        - Scritto da: dancan
        e secondo te, solo con i soldi del canone e del
        15% che dici tu, si riesce a fare concorrenza a
        mediaset e a sky? lo sai cero che la gente costa?
        e non parlo dei due presentatorini. fare un
        programma, specialmente se valido, costa. e
        parecchio.concorrenza? Deve fare servizio pubblico; quiz, veline, fratelli e pseudo-cantanti li farà la tv commerciale. Togliendo conigliere e spazzatura il 15% basta e avanza per una TV pubblica.cheers
        • Guybrush Fuorisede scrive:
          Re: Soluzione
          - Scritto da: zander[...]
          concorrenza? Deve fare servizio pubblico; quiz,
          veline, fratelli e pseudo-cantanti li farà la tv
          commerciale. Togliendo conigliere e spazzatura il
          15% basta e avanza per una TV
          pubblica.

          cheersEhrr... si, poi diventa interessante come la gazzetta ufficiale.Il che sarebbe un bel miglioramento rispetto ad ora.GTFS
          • zander scrive:
            Re: Soluzione
            - Scritto da: Guybrush Fuorisede
            - Scritto da: zander
            [...]

            concorrenza? Deve fare servizio pubblico; quiz,

            veline, fratelli e pseudo-cantanti li farà la tv

            commerciale. Togliendo conigliere e spazzatura
            il

            15% basta e avanza per una TV

            pubblica.



            cheers

            Ehrr... si, poi diventa interessante come la
            gazzetta
            ufficiale.

            Il che sarebbe un bel miglioramento rispetto ad
            ora.

            GTFS..in effetti, invece, adesso è appassionante e interessantissima eh?
          • krane scrive:
            Re: Soluzione
            - Scritto da: Guybrush Fuorisede
            - Scritto da: zander
            [...]

            concorrenza? Deve fare servizio pubblico; quiz,

            veline, fratelli e pseudo-cantanti li farà la

            tv commerciale. Togliendo conigliere e

            spazzatura il 15% basta e avanza per una TV

            pubblica.

            cheers
            Ehrr... si, poi diventa interessante come la
            gazzetta ufficiale.Sarebbe gia' qualcosa.
            Il che sarebbe un bel miglioramento rispetto ad
            ora.
            GTFSAppunto vedi.
        • dancan scrive:
          Re: Soluzione
          si certo, come no. perchè fare dei documentari seri, costa nulla. fare trasmissioni decenti con dei contenuti decenti, costa niente, vero? guarda che le trasmissioni tette e culi sono quelle che costano meno e rendono di piu..... la tv nazionale deve fare cultura e informazione. e per quello, servono i dindini. studiati un po come funziona la raccolta pubblicitaria in italia, vedrai che scoprirai un sacco di cose interessanti. io il canone lo pago. non ne sono entusiasta, ma lo pago, dato che ritengo che qualcuno di meritevole dei miei dindini, in rai ci sia. sono un XXXXX? potrebbe essere. ma a me va bene cosi. sarei piu felice se la tv pubblica fosse libera dalla pubblicità. ma a questo punto, da chi li prende i soldi? dallo stato. quindi sarebbe ancora piu lottizzata di quanto non lo sia gia oggi. tv pubblica in mano ai privati? diventerebbe ancora di piu una mediaset2, dato che sono pochini in italia i personaggi con il denaro da investire in rai. e non so se sarebbe un bene o un male.il privato, punta da sempre al profitto suo, e di conseguenza farà solo trasmissioni in quell'ambito. (odiens odiens odiens.) una tv pubblica deve sbattersene i XXXXXXXX dell'odiens, e fare trasmissioni per tutti. pro governo e contro governo, di cultura e di informazione reale ( non stile novella2000). si potrà mai fare? spero di si, basterebbe togliere gli affaristi da li. peccato che non si puo.
  • Francesco scrive:
    Un balzello inutile
    Perchè pagare i contratti milionari dei vari Vespa, Fazio, direttori generali ecc.. con i soldi dei cittadini?Perchè non discutete invece di come abolire un tale balzello che è anacronistico e ridicolo?
  • Lorenzo scrive:
    voglio vedere la tv ma non la RAI
    Già mi sembra una tassa ridicola, per esempio se voglio vedere la tv ma non la rai al momento devo pagare comunque.. non mi sembra giusto. Piuttosto che vengano finanziati in base a quello che propongono, così imparano a guadagnarseli i soldi e non a mangiarseli.Questo romani piuttosto che capire cosa non andava nel canone ha pensato bene di "potenziare" l'errore... ma che bravo, certamente nell'interesse dei cittadini. Bah.. non ho più parole.
    • dancan scrive:
      Re: voglio vedere la tv ma non la RAI
      il canone rai, o meglio, la tassa di possesso, o meglio ancora: la tassa che tutti noi paghiamo ( dovremmo pagare) per l'utilizzo dell'etere per la trasmissione del segnale audiovisivo, che viene poi girata a rai, ha anche una funzione secondaria: in cambio di quei soldi, rai si impegna , con lo stato, a trasmettere programmi culturali, e i grandi eventi, in chiaro, fruibili a tutti. con l'avvento delle tv private, venne a nascere un problema: chi avrebbe fatto pubblicità sui canali privati, se fortemente limitati? da qui l'ideona: per favorire i nuovi canali privati, è stato deciso che fatto 100 l'ammontare del valore della raccolta pubblicitaria, la rai, a fronte del canone , potesse accedere solo al 40% (se non sbaglio) alla raccolta pubblicitaria. appunto per favorire i nuovi operatori privati ( che prima non c'erano) . capito adesos perchè il canone non verrà mai abolito? ve la vedete mediaset a ricevere della vera concorrenza? ve la vedete rai a fare dei programmi decenti in prima serata, e non solo sui canali via satellite? ad ogni modo... rai ha una quindicina di canali. effettivamente, a fronte di carenze su rai uno due e tre, tutti gli altri (rainews, raistoria, raiedu, raisport1 raisport2, rai4 e rai 5) fanno robette egrege. quindi, non capisco quale sia il problema. 150 euro all'anno per vedere 7 canali validi. non mi sembra un grosso costo. ma già. in italia bisogna essere contro a priori. purtroppo rai non è ne pubblica ne privata. è un guazzabuglio. andrebbe meglio se fosse veramente pubblica.
      • Guybrush Fuorisede scrive:
        Re: voglio vedere la tv ma non la RAI
        - Scritto da: dancan
        il canone rai, o meglio, la tassa di possesso, o
        meglio ancora: la tassa che tutti noi paghiamo (
        dovremmo pagare)Imposta che i possessori di apparati atti o adattabili (occhio alla definizione di adattabile) devono pagare.
        per l'utilizzo dell'etere per la[...]
        due e tre, tutti gli altri (rainews, raistoria,
        raiedu, raisport1 raisport2, rai4 e rai 5) fanno
        robette egrege. quindi, non capisco quale sia il
        problema. 150 euro all'anno per vedere 7 canali
        validi. non mi sembra un grosso costo. ma già. in
        italia bisogna essere contro a priori. purtroppo
        rai non è ne pubblica ne privata. è un
        guazzabuglio. andrebbe meglio se fosse veramente
        pubblica.Non discuto le tue opinioni.Non possiedo un televisore, non ho voglia di possedere alcun dispositivo "adattabile" (e un computer non lo e') e non mi passa neanche per l'anticamera del cervello di collegarmi al sito Rai.it poiche' silverlight mi fa crashare il PC (ho linux).Nella sciagurata ipotesi che io sia costretto a pagare il canone dovrei cominciare a mandare raccomandate di protesta per l'impossibilita', da abbonato (coatto) di poter fruire dei contenuti per i quali pago.Sarebbe una vera seccatura.GTFS
      • Franky scrive:
        Re: voglio vedere la tv ma non la RAI
        - Scritto da: dancan
        effettivamente, a fronte di carenze su rai uno
        due e tre, tutti gli altri (rainews, raistoria,
        raiedu, raisport1 raisport2, rai4 e rai 5) fanno
        robette egrege. quindi, non capisco quale sia il
        problema. 150 euro all'anno per vedere 7 canali
        validi. non mi sembra un grosso costo. ma già. in
        italia bisogna essere contro a priori. purtroppo
        rai non è ne pubblica ne privata. è un
        guazzabuglio. andrebbe meglio se fosse veramente
        pubblica.allora vediamo le cose egregge che fanno...rainews e' un canale statale di notizie controllato dalla partitocrazia che dice quello che gli viene detto di dire come il resto dei canali rai dei quali il piu' penoso di tutti come tutti sanno e' raiuno con il suo tg1 e con "porta a porta"....raistoria sarebbe un canale utile se parlasse di storia ma invece non fa altro che mandare spezzoni vecchi di vecchie trasmissioni....raiedu-
        su questo niente da ridire fa corsi di lingue conferenze...si questo e' effettivamente carino ed utileraisport1 e raisport2 anche questi sono carini ed utili ... guardare lo sport a 360 gradi non e' male (anche se il secondo canale fa le repliche del primo quindi e' come se fosse un unico canale)rai4 e' ottimo...e' uno dei migliori canali televisivi del momento insieme a Cielo,la7,la7d ed MTV (io finisco per guardare solo questi...gli altri fanno pena...)rai5 qui non si vede (ed ha iniziato da pochissimo le trasmissioni...quindi non posso dire nulla....)Quindi ricapitolando devo pagare 150 euro per vedere rai4 raiedu(che qui dove sono io tra le altre cose non si vede piu') e raisport...non ti sembrano troppe per una cosi' povera offerta... a questo punto hanno ragione quelli che dicono di criptare il segnale e che preferiscono abbonarsi a sky.....
  • albertocolletto scrive:
    CHI PAGA è PECORA
    La televisione italiana è XXXXX, sia RAI che Mediaset, parlano di casi mediatici 12 ore al giorno e fanno il silenzio stampa sulla guerra. quando un innocente viene messo alla gogna, è la televisione cha fa il lavoro. In questo paese di servi, solo una pecora paga il canone rai, io non l'ho MAI pagato e ne sono fiero, e non lo pagherò MAI.
    • dvd scrive:
      Re: CHI PAGA è PECORA
      Concordo, la Rai è un carrozzone che grava da sempre sulle ormai gracili spalle delle famiglie. Serve un politico sveglio che proponga la privatizzazione. Con Alitalia è stato fatto!
      • Bracco scrive:
        Re: CHI PAGA è PECORA
        Falso. La vecchia Alitalia non è stata privatizzata. La vecchia Alitalia è stata divisa in due nuove società, una con tutti i debiti e l'altra senza.E' stata poi privatizzata la nuova società senza debiti, e qualla coi debiti è rimasta statale (e dunque i debiti pagati dai contribuenti).A privatizzare così son buoni tutti.Se la RAI venisse privatizzata, chi avrebbe i soldi per comprarla? Berlusconi e Murdoch. Dalla padella nella brace.La RAI è giusto che resti pubblica e nel contempo gli abbonati dovrebbero poter aver voce nella programmazione del palinsesto. Chi non ha il televisore paga ugualmente. Come io pago per mantenere l'esercito del quale non me ne può fregar di meno e anzi se venissimo invasi dalla Francia o l'Austria ne sarei molto felice.
        • Guybrush Fuorisede scrive:
          Re: CHI PAGA è PECORA
          - Scritto da: Bracco[...]
          Chi non ha il
          televisore paga ugualmente. Ma al momento non e' obbligato a farlo.
          Come io pago per
          mantenere l'esercito del quale non me ne può
          fregar di meno e anzi se venissimo invasi dalla
          Francia o l'Austria ne sarei molto
          felice.Potrebbe essere piu' difficile non pagare il canone.Tra l'altro l'Italia e' uno dei pochi paesi al mondo dove si riesce a non pagarlo (complice una legislazione realizzata a coda di segugio).Vedremo. Se questo disegno di legge passa così come descritto dovrò rinunciare a circa 110 euro l'anno (e 'sta cosa mi rode un po').Dovro' tagliare qualche altra spesa: i soldi sempre quelli sono.GTFS
  • Franky scrive:
    Privatizziamo la rai e facciamola finita
    Francamente da un governo di destra mi aspetterei almeno che vada nella direzione di far pagare meno tasse... ma pare che nemmeno questo accade...Ed allora ecco la mia proposta...aboliamo questa tassa inutile e privatizziamo la rai... se non hanno i soldi per fare X-factor e l'isola dei famosi...evitino di farli con i soldi degli italiani...se avete i soldi fateli...se non li avete non fateli...personalmente se non fate questi programmi spazzatura per me e' meglio...c'e' la crisi... i soldi servono per fare cose intelligenti e che sviluppino l'economia non per mantenere aziende parassite come la rai...
  • pino scrive:
    NON HO LA TV
    NON ho la televisione, non mi interessa vederla, abito da solo e chi mi viene a trovare viene per parlare con me non per fissare uno schermo, non mi piace il calcio.Perchè dovrei comprare una televisione? Per consumare corrente e vedere la pubblicità ?Allora tutti quelli che posseggono un automobile sono potenzialmente imputabili di omicidio colposo... allora denunciamoli tutti a priori, non si sa mai eh?Romani, ritirati e vai all'ospizio dove c'è gente che puo prendersi cura di te e delle tue cretinate senili.Ma pensa te questo.Sei proprio un bel soggetto.Un vero dinosauro.
    • Guybrush Fuorisede scrive:
      Re: NON HO LA TV
      - Scritto da: pino
      NON ho la televisione, non mi interessa vederla,[...]
      Sei proprio un bel soggetto.
      Un vero dinosauro.Prendi nota di chi ha messo questo soggetto a fare il ministro.Ricordatelo quando andrai a votare ed evita qualsiasi simbolo collegato direttamente o indirettamente a quella persona.Non posso garantirti che andra' meglio, ma almeno saranno fatte scelte diverse.GTFS
      • krane scrive:
        Re: NON HO LA TV
        - Scritto da: Guybrush Fuorisede
        - Scritto da: pino

        NON ho la televisione, non mi interessa vederla,
        [...]

        Sei proprio un bel soggetto.

        Un vero dinosauro.
        Prendi nota di chi ha messo questo soggetto a
        fare il ministro.
        Ricordatelo quando andrai a votare ed evita
        qualsiasi simbolo collegato direttamente o
        indirettamente a quella persona.
        Non posso garantirti che andra' meglio, ma almeno
        saranno fatte scelte diverse.
        GTFSCioe' i sacchi di cartelle che si troveranno nella spazzatura vicino ai seggi avranno nomi diversi sopra ?
        • Guybrush Fuorisede scrive:
          Re: NON HO LA TV
          - Scritto da: krane[...]
          Cioe' i sacchi di cartelle che si troveranno
          nella spazzatura vicino ai seggi avranno nomi
          diversi sopra
          ?Non e' al seggio che si verificano i brogli.Quello accade dopo. O prima.Le operazioni di spoglio sono abbastanza trasparenti.GTFS
          • krane scrive:
            Re: NON HO LA TV
            - Scritto da: Guybrush Fuorisede
            - Scritto da: krane
            [...]

            Cioe' i sacchi di cartelle che si troveranno

            nella spazzatura vicino ai seggi avranno nomi

            diversi sopra ?
            Non e' al seggio che si verificano i brogli.
            Quello accade dopo. O prima.
            Le operazioni di spoglio sono abbastanza
            trasparenti.
            GTFSE chi ha parlato di seggi ? Io mi riferivo a notizie dei giornali che si leggono sempre di piu' di elezione in elezione.
  • Anonimo scrive:
    Ipocrisia
    E i telefonini che ricevono il DTT?E lo streaming (mai richiesto) che la RAI manda su Internet?Come dire: ti piscio addosso e voglio che me la paghi!Cosa aspetta la RAI a criptare il segnale?Come fa ad esempio per RAISAT, finanziata col canone e venduta a Sky?Criptate il DTT e non rompeteci più i XXXXXXXX, please...
    • Guybrush Fuorisede scrive:
      Re: Ipocrisia
      - Scritto da: Anonimo
      E i telefonini che ricevono il DTT?
      E lo streaming (mai richiesto) che la RAI manda
      su
      Internet?
      Come dire: ti piscio addosso e voglio che me la
      paghi!
      Cosa aspetta la RAI a criptare il segnale?
      Come fa ad esempio per RAISAT, finanziata col
      canone e venduta a
      Sky?
      Criptate il DTT e non rompeteci più i XXXXXXXX,
      please...Come darti torto?Una bella cam da inserire nel televisore e via.Ah gia', poi la rai la vedrebbero in 4.GTFS
  • maurizio carena scrive:
    come direbbe Grillo: ROMANI XXXXXXXXXX
    romani: XXXXXXXXXX. io la tv NON ce l'ho da anni, proprio per non vedere le facce dei cialtroni governativi come te e soldi, al tuo rgime di burocrati parassiti e inutili, gliene do il meno possibile. e questi mai.
  • maurizio carena scrive:
    come direbbe Grillo: ROMANI XXXXXXXXXX
    romani: XXXXXXXXXX. io la tv NON ce l'ho da anni, proprio per non vedere le facce dei cialtroni governativi come te e soldi, al tuo rgime di burocrati parassiti e inutili, gliene do il meno possibile. e questi mai.
  • andy61 scrive:
    class action per reato di diffamazione?
    Questo signore, nostro dipendente tra l'altro, ci sta dando pubblicamente dei ladri e sta insultando il suo datore di lavoro.Provvederei con una lettera di richiamo, quindi con una diffida, e poi con una bella denuncia ...che ne pensate?
    • pippO scrive:
      Re: class action per reato di diffamazione?
      - Scritto da: andy61
      Questo signore, nostro dipendente tra l'altro, ci
      sta dando pubblicamente dei ladri e sta
      insultando il suo datore di
      lavoro.Veramente il suo datore di lavoro sta ad Arcore...

      Provvederei con una lettera di richiamo, quindi
      con una diffida, e poi con una bella denuncia
      ...

      che ne pensate?Una manganellata con ricevuta di ritorno? :D
      • Ubunto scrive:
        Re: class action per reato di diffamazione?
        - Scritto da: pippO

        Provvederei con una lettera di richiamo, quindi

        con una diffida, e poi con una bella denuncia

        ...



        che ne pensate?

        Una manganellata con ricevuta di ritorno? :DVa bene anche una PEC di Brunetta... :o
    • stiwen spilberr scrive:
      Re: class action per reato di diffamazione?
      - Scritto da: andy61
      che ne pensate?Che hai visto troppi film.In Italia, AKA paese delle banane, le class action non esistono perché NOI non esistiamo e non abbiamo alcun diritto se non quello di prenderlo allegramente in c#lo
    • AstroPlus scrive:
      Re: class action per reato di diffamazione?
      I popoli non dovrebbe avere paura dei governi, sono i governi che dovrebbero avere paura dei popoli.Ancora qualche annetto e poi si vedrà la nostra vera natura.Purtroppo però loro se ne andranno all'estero e chi resterà si farà la guerra uno con l'altro....
  • Massimo scrive:
    ma come si dimostra?
    Come è possibile dimostrare di non aver un televisore?
    • pippO scrive:
      Re: ma come si dimostra?
      - Scritto da: Massimo
      Come è possibile dimostrare di non aver un
      televisore?autocertificazione...
    • gnugnolo scrive:
      Re: ma come si dimostra?
      Ti fanno un quiz sui personaggi televisivi degli ultimi 5 anni... se sbagli tutte le domande allora è assodato che il televisore non ce l'hai, altrimenti paghi!:))
    • andy61 scrive:
      Re: ma come si dimostra?
      con un certificato analogo a quello di esistenza in vita.non è sufficiente presentarti di persona: devi pagare l'imposta di bollo.potrebbero inventarsi il modello di autocertificazione di non possesso di un apparecchio atto a ricevere ... etc. etc. etc. su carta bollata, il cui bollo costa esattamente come il canone che non si vuole pagare.Allora, per non fare la coda per comperare il bollo, paghi il canone.:-)
    • Aleph72 scrive:
      Re: ma come si dimostra?
      - Scritto da: Guybrush Fuorisede
      Non proprio.
      Io dichiaro di non possedere alcun apparato atto
      o adattabile e
      stop.
      Poi sta alla Radio Animali Imbarcati dimostrare
      il
      contrario.

      GTFSAnche il mio bidet è adattabile... basta metterci un tuner, un alimentatore ed un monitor.
  • Poggi scrive:
    Altre tasse
    Si dai è corretto abbiamo già poche tasse... Aggiungiamo anche questa...
    • Guybrush Fuorisede scrive:
      Re: Altre tasse
      - Scritto da: Poggi
      Si dai è corretto abbiamo già poche tasse...
      Aggiungiamo anche
      questa...Non e' una tassa, e' una imposta e devono pagarla tutti quelli che sono tenuti.Il che non include tutti i cittadini, ma un cospicuo numero di teledipendenti.
      • gnugnolo scrive:
        Re: Altre tasse
        Errato... non un cospicuo numero di teledipendenti ma chiunque abbia un regolare allacciamento alla rete elettrica... essendo nel 2010 fai tu quanti sono...
        • Guybrush Fuorisede scrive:
          Re: Altre tasse
          - Scritto da: gnugnolo
          Errato... non un cospicuo numero di
          teledipendenti ma chiunque abbia un regolare
          allacciamento alla rete elettrica... essendo nel
          2010 fai tu quanti
          sono......il conto l'ho fatto un po' di thread piu' su ;-)Pero' bisogna vedere se dall'idea del ministro si passa alla riforma del canone.Ti ripeto qua il risultato del calcolo spannometrico: 2.65 miliardi di euro (considerando il solo numero di utenze elettriche residenziali).GTFS
  • Poggi scrive:
    Altre tasse
    Si dai è corretto abbiamo già poche tasse... Aggiungiamo anche questa...
  • Carlo Bonzi scrive:
    Macellaio
    Se hai una pentola sul fuoco con coperchio, non e' detto che tu abbia dentro qualcosa ma siccome hai una pentola con il gas acceso, paga la tassa sulla carne.
  • Carlo scrive:
    digitale terrestre
    "La televisione sta cambiando" recita un certo spot pubblicitario. Già, sta cambiando ma non cambia nulla. Il passaggio al digitale terrestre rende ancor più palese la condizione di assoluto anacronismo dell'esistenza di un canone di abbonamento obbligatorio. L'offerta di canali (brutti o belli che siano) è oggi infinitamente superiore a quella di un tempo, e se uno vuole vedere un canale a pagamento si compra la card, e sennò guarda quelli in chiaro, gratis. Se la RAI vuole farsi pagare, o non essere guardata da quelli che non pagano, non ci sono più scuse: che venda abbonamenti a chi li vuole, e che la pianti di ritenersi "il servizio pubblico", perché non lo è più da un pezzo, e se anche non ci fossero nessuno ne sentirebbe la mancanza (anzi!). Inoltre, finché saremo obbligati a pagare il canone RAI avremo anche meno soldi per decidere se magari abbonarsi a Sky o a qualcos'altro, ad ulteriore danno del mercato e della libertà di scelta. Personalmente, il budget annuale che eventualmente mi posso permettere di devolvere all'"entertainment" è già assorbito dal canone obbligatorio (di una RAI che manco guardo), e quindi non compro altri abbonamenti. La definizione di "abbonato" implica una scelta volontaria. Quando la RAI a Gennaio fa i suoi spot chiamandoci "caro abbonato" non fa che ribadire ancora una volta la presa per il c*lo verso i cittadini. Se dicesse "caro contribuente" sarebbe già meno ipocrita, ma non essere ipocriti e non farsi mantenere dallo stato non fa parte del loro costume.
  • iupiter scrive:
    tassa di possesso sul cervello
    in compenso se ci fosse la tassa di possesso sul cervello nessun politico dovrebbe pagarla in quanto non in possesso
  • western scrive:
    tassa sul possesso
    se è una tassa sul possesso che venga pagata all'acquisto... certo che non si è mai vista una tassa sul possesso di un bene, che costa più del bene stesso...La soluzione semplice è impedire a tutti i costi che la rai vada in rosso.. facciano i programmi che si possono permettere e non diano miliardi a mezze pippe come la ventura, baudo, santoro, fazio , la clerici.. popolo di semianalfabeti milardari e i 100.000 giornalisti che pagano per fare niente.. o come marrazzo.. per andare a bagasce..
  • MaledettoVe spa scrive:
    Io non ho la TV dal 2005!
    La mia è una scelta e Romani non dovrebbe fare la politica che gli detta Vespa: Questa idea l'ho sentita in una seduta di commissione di controllo RAI, quella parlamentare, portata proprio da Vespa durante una audizione.Se non sbaglio era circa un paio di anni fa e fra l'altro parlavano di altro.
    • Lex scrive:
      Re: Io non ho la TV dal 2005!
      Ma avrai un computer con connessione internet, ergo o paghi o sei evasore
      • MaledettoVe spa scrive:
        Re: Io non ho la TV dal 2005!
        Oh ragazzi... ma le leggi esistono e sono a portata di tutti soprattutto se sono del 1990.http://www2.agcom.it/L_naz/l223_90.htmLegge l'articolo 27 comma 2.
      • j0e scrive:
        Re: Io non ho la TV dal 2005!
        Della RAI non mi frega nulla.Non intendo pagarla, per cui apostrofami come diavolo ti pare.
    • ChristianTN scrive:
      Re: Io non ho la TV dal 2005!
      - Scritto da: MaledettoVe spa
      La mia è una scelta e Romani non dovrebbe fare la
      politica che gli detta Vespa: Questa idea l'ho
      sentita in una seduta di commissione di controllo
      RAI, quella parlamentare, portata proprio da
      Vespa durante una
      audizione.
      Se non sbaglio era circa un paio di anni fa e fra
      l'altro parlavano di
      altro.hai videoregistratori a casa? lettori dvd? computer? smartphone?
      • pippO scrive:
        Re: Io non ho la TV dal 2005!

        hai videoregistratori a casa? lettori dvd?
        computer?
        smartphone?una scatola di lego technic?
        • McGyver scrive:
          Re: Io non ho la TV dal 2005!
          Io in casa avevo solo una graffetta ed una gomma da masticare, ma mi hanno fatto pagare lo stesso! :'(
      • beldin scrive:
        Re: Io non ho la TV dal 2005!
        con un computer o internet non ricevi trasmissioni televisive, ricevi dati dalla linea telefonica, per la quale GIA' paghi (di norma almeno) un canone per l'abbonamento a internetun computer, a meno di non avere la scheda apposita, NON può ricevere segnale digitale o analogico per la ricezione delle trasmissioni rai o quant'altrole web tv non rientrano nella categoria, in quanto sono dati che usano un altro mezzo, ovvero la linea telefonica/ADSL/ottica ecc....
        • Maffei scrive:
          Re: Io non ho la TV dal 2005!
          - Scritto da: beldin
          con un computer o internet non ricevi
          trasmissioni televisive, ricevi dati dalla linea
          telefonica, per la quale GIA' paghi (di norma
          almeno) un canone per l'abbonamento a
          internetAttraverso Internet puoi ricevere i canali Rai, quindi devi pagare.Guarda il caso UK per la BBC:You need to be covered by a valid TV Licence if you watch or record television programmes as they're being shown on TV. This includes the use of devices such as a TV, computer, mobile phone, games console, digital box or DVD/VHS recorder.
        • ChristianTN scrive:
          Re: Io non ho la TV dal 2005!
          - Scritto da: beldin
          con un computer o internet non ricevi
          trasmissioni televisive, ricevi dati dalla linea
          telefonica, per la quale GIA' paghi (di norma
          almeno) un canone per l'abbonamento a
          internet

          un computer, a meno di non avere la scheda
          apposita, NON può ricevere segnale digitale o
          analogico per la ricezione delle trasmissioni rai
          o
          quant'altro

          le web tv non rientrano nella categoria, in
          quanto sono dati che usano un altro mezzo, ovvero
          la linea telefonica/ADSL/ottica
          ecc....io ho parlato di pc, quindi ti basta un ricevitore TV da collegare via usb alla modica cifra di 30 euro e hai trasformato il tuo pc in una tv e quindi devi (dovresti) pagare il canonela web tv è una tv che va solo sul web, quindi si non devi pagare il canone se guardi solo quei canalì lì, ma se guardi la rai sul web caso mai è TV on the web (ossia un prodotto non generato per il web, ma rigirato su di esso, è un sofismo ma è così) e quindi devi (dovresti) pagare il canone
          • pippO scrive:
            Re: Io non ho la TV dal 2005!

            la web tv è una tv che va solo sul web, quindi si
            non devi pagare il canone se guardi solo quei
            canalì lì, ma se guardi la rai sul web caso mai è
            TV on the web (ossia un prodotto non generato per
            il web, ma rigirato su di esso, è un sofismo ma è
            così) e quindi devi (dovresti) pagare il
            canoneMa pensa: NON ho la tv e sono così XXXXXXXXXX da andarmela a guardare a scatti via web, sono forse un politico !?!
      • AstroPlus scrive:
        Re: Io non ho la TV dal 2005!
        Te ne prego ritorna tra noi non allontanarti troppo!!!!
    • Guybrush Fuorisede scrive:
      Re: Io non ho la TV dal 2005!
      - Scritto da: MaledettoVe spa
      La mia è una scelta e Romani non dovrebbe fare la[...]
      altro.Ed e' stata anche la mia (ma da piu' tempo) e, penso, quella di molti altri italiani.La TV la vedono solo i vecchi, i bambini che non sanno navigare in internet e i tecnofobi (scherzo eh?).Proprio per questo motivo stanno cercando di rastrellare i soldi del canone senza doverlo inserire in finanziaria.L'idea non e' campata in aria e in Grecia fanno cosi' da sempre.Il punto e' che i cittadini devono sostenere il servizio radiotelevisivo nazionale.La fregatura e' che in italia questo sostegno è nato come "canone di abbonamento".Ti abboni? Prendi un televisore e paga il bollettino.Finche' c'era solo l'EIAR divenuto poi Radio Animali Imbarcati (Cit.) questa formula aveva senso.Con la nascita delle TV libere il senso è venuto meno e alcuni cittadini si sono sentiti in diritto di non pagare piu' il canone perche' non guardavano piu' la rai.Nel frattempo la legge, varata nel 1938, cambiava sostanzialmente tipologia lasciando pero' la forma invariata così che ci siamo ritrovati con una imposta chiamata "canone di abbonamento rai".Un po' come avere un trattore fiat modello "Ferrari Testarossa" quando fino all'anno scorso sfrecciavi su una Ferrari.A complicare tutto lo scenario è arrivato il Digitale Terrestre, Internet, i podcast e tutte le vie di mezzo.La legge sul finanziamento del servizio radiotelevisivo nazionale deve cambiare, altrimenti tra un po' non lo paghera' piu' nessuno e la RAI Chiude (non che la cosa mi dispiaccia eh?).GTFS
    • pino scrive:
      Re: Io non ho la TV dal 2005!
      io non pago un bel niente.La TV non ce l'ho.Se loro sparano il segnale gratuitamente su tutto il territorio italiano non significa che poi le persone debbano pagare.Allora un bel giorno mi metto ad irrorare benzina dai cieli con dei DC9 e quindi posso pretendere una tassa per coloro che "potenzialmente" usufruiscono della benzina raccolta.E' una cretinata che partorita da un cretino.
  • sentinel scrive:
    Soluzione: impianto fotovoltaico
    Soluzione: impianto fotovoltaico personale.Così ci si stacca pure dalla fornitura di energia elettrica,si diventa indipendenti e non si paga più il canone rai(ot).Geniale, eh?;-)
    • Mipiacelapo lenta scrive:
      Re: Soluzione: impianto fotovoltaico
      ma tu hai idea di quanto possa costare un impianto fotovoltaico?Sai quanti secoli di canone ci paghi?
      • Nmah scrive:
        Re: Soluzione: impianto fotovoltaico
        - Scritto da: Mipiacelapo lenta
        ma tu hai idea di quanto possa costare un
        impianto
        fotovoltaico?
        Sai quanti secoli di canone ci paghi?E soprattutto, sai che per avere un impianto fotovoltaico devi avere un contratto di energia elettrica?Quindi pagheresti lo stesso... poco furbo.
        • pippO scrive:
          Re: Soluzione: impianto fotovoltaico
          - Scritto da: Nmah
          - Scritto da: Mipiacelapo lenta

          ma tu hai idea di quanto possa costare un

          impianto

          fotovoltaico?

          Sai quanti secoli di canone ci paghi?
          E soprattutto, sai che per avere un impianto
          fotovoltaico devi avere un contratto di energia
          elettrica?Sicuro?
          • pippuz scrive:
            Re: Soluzione: impianto fotovoltaico

            Sicuro?A meno che tu di notte non stacchi il freezer e ti trovi mezza cucina allagata, si. Oddio, volendo potresti anche avere delle batterie in cantina che mantengano l'energia immagazzinata durante il giorno, ma se fosse così facile avremmo risolto un bel po' di problemi.
          • pippuz scrive:
            Re: Soluzione: impianto fotovoltaico
            - Scritto da: pippuz

            Sicuro?

            A meno che tu di notte non stacchi il freezer e
            ti trovi mezza cucina allagata, si. Oddio,
            volendo potresti anche avere delle batterie in
            cantina che mantengano l'energia immagazzinata
            durante il giorno, ma se fosse così facile
            avremmo risolto un bel po' di
            problemi.Dimenticavo: un'alternativa per la notte potrebbe essere un generatore a diesel, però comunque solo con l'impianto fotovoltaico non puoi fare a meno di essere all'allacciato.
          • pippO scrive:
            Re: Soluzione: impianto fotovoltaico
            - Scritto da: pippuz
            - Scritto da: pippuz


            Sicuro?



            A meno che tu di notte non stacchi il freezer e

            ti trovi mezza cucina allagata, si. Oddio,

            volendo potresti anche avere delle batterie in

            cantina che mantengano l'energia immagazzinata

            durante il giorno, ma se fosse così facile

            avremmo risolto un bel po' di

            problemi.

            Dimenticavo: un'alternativa per la notte potrebbe
            essere un generatore a diesel, però comunque solo
            con l'impianto fotovoltaico non puoi fare a meno
            di essere
            all'allacciato.Se vuoi aggiornarti un po...http://www.cfcl.com.au/
          • pippuz scrive:
            Re: Soluzione: impianto fotovoltaico

            Se vuoi aggiornarti un po...
            http://www.cfcl.com.au/Mentre tutti sperimentano per trovare una soluzione al problema (conservare / immagazzinare *adeguatamente*, con quello che può significare l'energia), arrivi tu con un link e ooohhh... la soluzione!!!Patetico o qualunquista?
          • pippO scrive:
            Re: Soluzione: impianto fotovoltaico
            - Scritto da: pippuz

            Se vuoi aggiornarti un po...

            http://www.cfcl.com.au/

            Mentre tutti sperimentano per trovare una
            soluzione al problema (conservare / immagazzinare
            *adeguatamente*, con quello che può significare
            l'energia), arrivi tu con un link e ooohhh... la
            soluzione!!!Provare a leggere, prima di criticare?
          • pippuz scrive:
            Re: Soluzione: impianto fotovoltaico

            Provare a leggere, prima di criticare?Leggere meglio? "BlueGen will still be connected to the power grid. During peak times in the morning and evening the home will usually need more than 2kW, so the home will import from the grid. Other times it will export to the grid. "e comunque: la tecnologia è attualmente in espansione, ma non è certo *adeguata*, altrimenti la venderebbero solo in Australia? Non credo. È una delle cose su cui si può puntare, ma ad oggi pensare di essere sconnesso dalla rete a costi accettabili è irrealistico (purtroppo, eh, sia chiaro, non vedo l'ora che cose del genere siano "a portata di tutti").
          • pippO scrive:
            Re: Soluzione: impianto fotovoltaico
            - Scritto da: pippuz

            Provare a leggere, prima di criticare?

            Leggere meglio?

            "BlueGen will still be connected to the power
            grid. During peak times in the morning and
            evening the home will usually need more than 2kW,
            so the home will import from the grid. Other
            times it will export to the grid.Era l'alternativa moderna al tuo puzzolente generatore diesel da villaggio africano...P.S. il discorso sulla tecnologia l'hai iniziato TU...
        • sylvaticus scrive:
          Re: Soluzione: impianto fotovoltaico
          puoi, e si vendono, soluzioni con accumulatori per stazioni remote non allacciate alla rete elettrica.Però ovviamente ti costa un botto e, peggio ancora, devi rinunciare agli incentivi.Però fattibile è fattibile.. se uno vuole farlo per principio...
    • pino scrive:
      Re: Soluzione: impianto fotovoltaico
      - Scritto da: sentinel
      Soluzione: impianto fotovoltaico personale.

      Così ci si stacca pure dalla fornitura di energia
      elettrica,
      si diventa indipendenti e non si paga più il
      canone
      rai(ot).
      Geniale, eh?

      ;-)Non puoi produrre energia in proprio, devi avere l'autorizzazione del comune. L'energia che produci deve essere obbligatoriamente rivenduta alla società elettrica.L'energia prodotta dal foto, non è sufficiente a produrre dei KW per mantenere acceso per ore un solo PC.Questa è la triste verità, e lo so perchè sono elettricista, anche se non praticante.La tua idea sarebbe una favola, un sogno, ma non si puo fare, per problemi burocratici e tecnici, come ho detto sopra.Ciao.
      • j0e scrive:
        Re: Soluzione: impianto fotovoltaico

        per problemi burocraticiTipici di uno stato non alservizio del cittadino ma di qualchealtra forza.
        e tecniciInvestimenti ridotti e male indirizzati.
        La tua idea sarebbe una favola, un sogno,La sua idea e' una favola perche'continuamo ad affidarla ai soliti incapaci.Bisogna prima sbarazzarci di quest'ultimi.
        • pippO scrive:
          Re: Soluzione: impianto fotovoltaico


          La tua idea sarebbe una favola, un sogno,

          La sua idea e' una favola perche'
          continuamo ad affidarla ai soliti incapaci.
          Bisogna prima sbarazzarci di quest'ultimi.Se fossero incapaci, perchè ci stanno in@@lando da 16 anni? :D
      • ruppolo scrive:
        Re: Soluzione: impianto fotovoltaico
        - Scritto da: pino
        Non puoi produrre energia in proprio, devi avere
        l'autorizzazione del comune.E quindi puoi o non puoi?
        L'energia che
        produci deve essere obbligatoriamente rivenduta
        alla società
        elettrica.Ma anche no: la posso consumare.
        L'energia prodotta dal foto, non è sufficiente a
        produrre dei KW per mantenere acceso per ore un
        solo
        PC.L'energia prodotta (da un impianto residenziale standard) è sufficiente a tenere accesi 60 PC o 428 Mac mini (i Mac consumano poco...)
        Questa è la triste verità, e lo so perchè sono
        elettricista, anche se non
        praticante.Non mi meraviglio che tu non sia praticante.
        La tua idea sarebbe una favola, un sogno, ma non
        si puo fare, per problemi burocratici e tecnici,
        come ho detto
        sopra.

        Ciao.Nessun problema, se vuoi sopportare l'intero costo di acquisto dei pannelli fotovoltaici più generatore diesel. Ma nessuno, ovviamente vuole.
        • krane scrive:
          Re: Soluzione: impianto fotovoltaico
          - Scritto da: ruppolo
          - Scritto da: pino

          Non puoi produrre energia in proprio, devi avere

          l'autorizzazione del comune.
          E quindi puoi o non puoi?Puoi, ma DEVI avere un contatore, quindi su quello ti contabilizzano il canone.

          L'energia che produci deve essere

          obbligatoriamente rivenduta

          alla società elettrica.
          Ma anche no: la posso consumare.Comunque hai l'obbligo di essere allacciato alla societa' elettrica con un contatore.

          L'energia prodotta dal foto, non è sufficiente a

          produrre dei KW per mantenere acceso per ore un

          solo PC.
          L'energia prodotta (da un impianto residenziale
          standard) è sufficiente a tenere accesi 60 PC o
          428 Mac mini (i Mac consumano poco...)E forno e lavatrice ?

          Questa è la triste verità, e lo so perchè sono

          elettricista, anche se non praticante.
          Non mi meraviglio che tu non sia praticante.Sicuramente ne sapra' piu' di te che elettricista non sei no ?

          La tua idea sarebbe una favola, un sogno, ma non

          si puo fare, per problemi burocratici e tecnici,

          come ho detto sopra.

          Ciao.
          Nessun problema, se vuoi sopportare l'intero
          costo di acquisto dei pannelli fotovoltaici più
          generatore diesel. Ma nessuno, ovviamente vuole.Ma anche chi volesse hai l'obbligo di avere un contatore e di essere allacciato alla rete della societa' elettrica.
  • Nmah scrive:
    Ottima idea?
    Se hai internet o una tv o un decoder paghi, paghi perché hai un sistema atto alla ricezione della tv.Perché pagare?Perché la RAI fornisce un servizio pubblico di informazione.Perché oltre al servizio pubblico ci sono anche molti programmi non culturali?Perché attirano spettatori, pubblicità e soldi, grazie ai quali l'Italia ha il canone più basso d'Europa.Non importa la motivazione al pagamento (tassa di possesso, canone, tassa sul reddito...), il punto è che dei soldi servono per finanziare il servizio pubblico (tv, internet e radiofonico). Se il pagamento intrinseco nella bolletta elettrica può ridurre l'evasione, tanto di guadagnato.
    • David scrive:
      Re: Ottima idea?
      Se la qualità del servizio Radio televisivo fosse di qualità superiore e si distinguesse per qualità da quello privato delle reti mediaset si potrebbe discutere di canone e quant'altro. Ma doto che la qualità del palinsesto Rai è inadeguata per un servizio pubblico, tanto vale che diventi privata o che i soldi se li vada a cercare tutti nella pubblicità, senza gravare sulle ormai gracili spalle delle famiglie italiane i quali sono stufi di vedere tutte quelle inutili boiate mediatiche di spettacolini e spettacoloni fatti solo per riempire le giornate televisive.
      • Lex scrive:
        Re: Ottima idea?
        - Scritto da: David
        Se la qualità del servizio Radio televisivo fosse
        di qualità superiore e si distinguesse per
        qualità da quello privato delle reti mediaset si
        potrebbe discutere di canone e quant'altro. Ma
        doto che la qualità del palinsesto Rai è
        inadeguata per un servizio pubblico, tanto vale
        che diventi privataForse sei tu che sei rimasto indietro ai 3 Rai1, Rai2, Rai3.Oggi c'è una scelta molto più ampia, con canali Rai di approfondimento, documentari, storici, di news eccetera.
        • FDG scrive:
          Re: Ottima idea?
          - Scritto da: Lex
          ...con canali
          Rai di approfondimento, documentari, storici, di
          news eccetera.E infatti è quello che vedi in prima serata...Dai, la RAI è nata con una concezione diversa del sistema radiotelevisivo: lo stato si impegnava a diffondere la cultura attraverso la televisione a proprie spese. Ma parliamo di un'Italia che non esiste più.
        • David scrive:
          Re: Ottima idea?
          - Scritto da: Lex
          Forse sei tu che sei rimasto indietro ai 3 Rai1,
          Rai2,
          Rai3.
          Oggi c'è una scelta molto più ampia, con canali
          Rai di approfondimento, documentari, storici, di
          news
          eccetera.Forse tu hai una parabola speciale e vedi la Rai di un altro pianeta!
    • krane scrive:
      Re: Ottima idea?
      - Scritto da: Nmah
      Se hai internet o una tv o un decoder paghi,
      paghi perché hai un sistema atto alla ricezione
      della tv.
      Perché pagare?
      Perché la RAI fornisce un servizio pubblico di
      informazione.
      Perché oltre al servizio pubblico ci sono anche
      molti programmi non culturali?
      Perché attirano spettatori, pubblicità e soldi,
      grazie ai quali l'Italia ha il canone più basso
      d'Europa.
      Non importa la motivazione al pagamento (tassa di
      possesso, canone, tassa sul reddito...), il punto
      è che dei soldi servono per finanziare il
      servizio pubblico (tv, internet e radiofonico).
      Se il pagamento intrinseco nella bolletta
      elettrica può ridurre l'evasione, tanto di
      guadagnato.L'esercito, gli ospedali, i pubblici uffici, tutti quelli che hanno internet pagano il canone quindi vero ?
      • ChristianTN scrive:
        Re: Ottima idea?
        - Scritto da: krane
        L'esercito, gli ospedali, i pubblici uffici,
        tutti quelli che hanno internet pagano il canone
        quindi vero
        ?no perché il loro internet è bloccato a tali navigazioni
        • pippO scrive:
          Re: Ottima idea?
          - Scritto da: ChristianTN
          - Scritto da: krane


          L'esercito, gli ospedali, i pubblici uffici,

          tutti quelli che hanno internet pagano il canone

          quindi vero

          ?

          no perché il loro internet è bloccato a tali
          navigazioniROTFL ROTFL ROTFL
        • AstroPlus scrive:
          Re: Ottima idea?
          Ma tu lavori ed hai esperienza in tutti questi luoghi di lavoro? Regio Esercito, Sanità, P.A., milleemillesocietà pubbliche, ecc. ecc. ecc. ???
          • ChristianTN scrive:
            Re: Ottima idea?
            - Scritto da: AstroPlus
            Ma tu lavori ed hai esperienza in tutti questi
            luoghi di lavoro? Regio Esercito, Sanità, P.A.,
            milleemillesocietà pubbliche, ecc. ecc. ecc.
            ???io sì, tu no... ci sono direttive ministeriali e decreti che impongono di limitare la navigazione.... sono esclusi solo i politici ;)
          • AstroPlus scrive:
            Re: Ottima idea?
            E la marmotta che incartava la cioccolata.... Ritorna tra noi nella realtà per favore, non guardare solo alle direttive e alle leggi che puntualmente non vengono applicate oppure raggirate in questa Repubblica delle Banane, con tutto il rispetto verso queste ultime....E quale presunzione a dire che io non c'ho lavorato o non ci lavoro. Da dove l'hai capito? Oppure sei omnisciente.....
          • ChristianTN scrive:
            Re: Ottima idea?
            un discorso è che le regole non siano applicate, un'altra cosa è dire che non ci sonocomunque non mi dilungo a rispondere a generalismi ed accuse decisamente fuori topic
      • Lex scrive:
        Re: Ottima idea?
        - Scritto da: krane
        - Scritto da: Nmah

        Se hai internet o una tv o un decoder paghi,

        paghi perché hai un sistema atto alla ricezione

        della tv.


        Perché pagare?

        Perché la RAI fornisce un servizio pubblico di

        informazione.


        Perché oltre al servizio pubblico ci sono anche

        molti programmi non culturali?

        Perché attirano spettatori, pubblicità e soldi,

        grazie ai quali l'Italia ha il canone più basso

        d'Europa.


        Non importa la motivazione al pagamento (tassa
        di

        possesso, canone, tassa sul reddito...), il
        punto

        è che dei soldi servono per finanziare il

        servizio pubblico (tv, internet e radiofonico).

        Se il pagamento intrinseco nella bolletta

        elettrica può ridurre l'evasione, tanto di

        guadagnato.

        L'esercito, gli ospedali, i pubblici uffici,
        tutti quelli che hanno internet pagano il canone
        quindi vero
        ?No e qui si parla di contratti residenziali, che c'entrano gli ospedali o l'esercito?Collega il cervello...
        • gnugnolo scrive:
          Re: Ottima idea?
          Non si parla di contratti residenziali, il grave è quello. Tutti i contratti... poi semmai ci pensaranno o meglio dovrai pensarci tu.
    • Guybrush Fuorisede scrive:
      Re: Ottima idea?
      - Scritto da: Nmah
      Se hai internet o una tv o un decoder paghi,
      paghi perché hai un sistema atto alla ricezione
      della
      tv.Internet non e' prova della capacita' contributiva.
      Perché pagare?Perche' la legge te lo impone.
      Perché la RAI fornisce un servizio pubblico di
      informazione.Sbagliato.La legge non chiara quanto te, purtroppo.
      Perché oltre al servizio pubblico ci sono anche
      molti programmi non
      culturali?
      Perché attirano spettatori, pubblicità e soldi,
      grazie ai quali l'Italia ha il canone più basso
      d'Europa.Irrilevante, data la qualita' dei programmi trasmessi in italia faccio volentieri a meno di tutto il televisore, gli annessi e i connessi.Se poi passa questa legge che mi obbliga a pagare il canone finché avrò la corrente elettrica a casa valutero' attentamente il fatto di investire circa 7000 euro per un mini-eolico e un generatore diesel ausiliario.Ad una prima stima tra risparmio sui consumi elettrici e canone l'investimento rientrerebbe in circa 11 anni.Anche perche', a quel punto, mi troverei nella peculiare situazione di fruire del servizio pubblico senza dover pagare il canone.Un salutoGTFS
      Non importa la motivazione al pagamento (tassa di
      possesso, canone, tassa sul reddito...), il punto
      è che dei soldi servono per finanziare il
      servizio pubblico (tv, internet e radiofonico).
      Se il pagamento intrinseco nella bolletta
      elettrica può ridurre l'evasione, tanto di
      guadagnato.
      • Guybrush Fuorisede scrive:
        Re: Ottima idea?
        [...]PS:

        Non importa la motivazione al pagamento (tassa
        di

        possesso, canone, tassa sul reddito...), il
        punto

        è che dei soldi servono per finanziare il

        servizio pubblico (tv, internet e radiofonico).

        Se il pagamento intrinseco nella bolletta

        elettrica può ridurre l'evasione, tanto di

        guadagnato.No. Importa eccome. Le regole ci sono e vanno rispettate.Oppure ci si fa carico delle proprie responsabilita'.Personalmente vivrei molto meglio in un mondo senza televisore.
    • pippuz scrive:
      Re: Ottima idea?
      - Scritto da: Nmah
      Se hai internet o una tv o un decoder paghi,
      paghi perché hai un sistema atto alla ricezione
      della
      tv.

      Perché pagare?
      Perché la RAI fornisce un servizio pubblico di
      informazione.

      Perché oltre al servizio pubblico ci sono anche
      molti programmi non
      culturali?
      Perché attirano spettatori, pubblicità e soldi,
      grazie ai quali l'Italia ha il canone più basso
      d'Europa.

      Non importa la motivazione al pagamento (tassa di
      possesso, canone, tassa sul reddito...), il punto
      è che dei soldi servono per finanziare il
      servizio pubblico (tv, internet e radiofonico).
      Se il pagamento intrinseco nella bolletta
      elettrica può ridurre l'evasione, tanto di
      guadagnato.Concordo nella sostanza, poi su quest'ultimo paragrafo non tanto, ma sul resto si.
    • FDG scrive:
      Re: Ottima idea?
      - Scritto da: Nmah
      Perché pagare?
      Perché la RAI fornisce un servizio pubblico di
      informazione.Uahahahahahaha...(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 26 novembre 2010 16.11-----------------------------------------------------------
  • pultimo scrive:
    Vendiamo la Rai
    Togliere la Rai no, ehh..? Inutile carrozzone di veline e raccomandati, lecchina e fucina culturale quanto un pomodoro marcio.
    • David scrive:
      Re: Vendiamo la Rai
      Ottima idea, facciamo come in inghilterra, vendiamo due reti ai privati e la terza la teniamo come servizio pubblico con un canone annuo di 5.
      • ChristianTN scrive:
        Re: Vendiamo la Rai
        - Scritto da: David
        Ottima idea, facciamo come in inghilterra,
        vendiamo due reti ai privati e la terza la
        teniamo come servizio pubblico con un canone
        annuo di
        5.scusa, l'esempio non tieneIn Inghilterra avevano meno canali di noi... qui a chi vorresti vendere 2 canali pubblici?a parte che la rai credo sia arrivata a 12 o 14 canali complessivi, quindi sei un po' fuori tempo...caso mai che alcuni canali facciano raccolta pubblicitaria spietata e sostengano canali culturali esenti da pubblicità(ma questo non si vuole perché lede gli interessi di Mediaset)
    • ChristianTN scrive:
      Re: Vendiamo la Rai
      - Scritto da: pultimo
      Togliere la Rai no, ehh..? Inutile carrozzone di
      veline e raccomandati, lecchina e fucina
      culturale quanto un pomodoro
      marcio.Pensi che nel settore privato la cosa sia diversa? non so se ti rendi conto del generalismo e qualunquismo propostomai viste raccomandazioni nel settore privato? e produzioni culturali basse nel settore privato? questa lungimiranza assomiglia a quella che ha portato alla svendita delle autostrade per fare cassa, ottenendo dai proprietari privati un aumento delle tariffe e una riduzione delle manutenzioni, ottima idea
      • gnugnolo scrive:
        Re: Vendiamo la Rai
        Sì concordo solo che le autostrade (tragedia quello che hanno fatto) bene o male hai più bisogno di usarle rispetto a guardare la TV. Tanto non ti preoccupare che non la venderano mai e poi mai.
      • Guybrush Fuorisede scrive:
        Re: Vendiamo la Rai
        - Scritto da: ChristianTN
        - Scritto da: pultimo

        Togliere la Rai no, ehh..? Inutile carrozzone di

        veline e raccomandati, lecchina e fucina

        culturale quanto un pomodoro

        marcio.

        Pensi che nel settore privato la cosa sia
        diversa? non so se ti rendi conto del generalismo
        e qualunquismo
        proposto

        mai viste raccomandazioni nel settore privato? Tante, ma vedi: se il privato non rende "fallisce", chiude bottega e va a casa.Per cui le raccomandazioni valgono molto poco: il profitto viene prima di tutto il resto e a volte scavalca anche il rispetto della legge.
        e
        produzioni culturali basse nel settore privato?Concordo con la pochezza che da 20 anni a questa parte fa da padrone (21 in realta') per cui il televisore e' finito nel cassonetto con un biglietto di sola andata per la discarica.
        questa lungimiranza assomiglia a quella che ha
        portato alla svendita delle autostrade per fare
        cassa, ottenendo dai proprietari privati un
        aumento delle tariffe e una riduzione delle
        manutenzioni, ottima
        ideaBe' si. O almeno le autostrade "privatizzate" (A24/A25, A12 e ogni tanto Autobrennero) mi sembrano ben tenute. Chiaro: il privato mira a realizzare profitto, non beneficienza per cui se deve mantenere determinati standard di qualita' lo fa pagare agli altri.Dove il sistema autostradale statale mostra tutto il suo schifo piu' completo è tra (ora sparo sulla croce rossa) Salerno e Reggio-Calabria.Li abbiamo a che fare con un Purgante Approssimativo.Il canone, finché la legge non cambia, lo paga chi possiede gli apparati per ricevere e fruire dei "segnali radiotelevisivi". Tutti gli altri no.Se la legge cambia... vedremo. Di sicuro non cambiera' adesso che il governo potrebbe cadere.GTFS
        • ChristianTN scrive:
          Re: Vendiamo la Rai
          - Scritto da: Guybrush Fuorisede
          - Scritto da: ChristianTN

          - Scritto da: pultimo


          Togliere la Rai no, ehh..? Inutile carrozzone
          di


          veline e raccomandati, lecchina e fucina


          culturale quanto un pomodoro


          marcio.



          Pensi che nel settore privato la cosa sia

          diversa? non so se ti rendi conto del
          generalismo

          e qualunquismo

          proposto



          mai viste raccomandazioni nel settore privato?
          Tante, ma vedi: se il privato non rende
          "fallisce", chiude bottega e va a
          casa.
          Per cui le raccomandazioni valgono molto poco: il
          profitto viene prima di tutto il resto e a volte
          scavalca anche il rispetto della
          legge.
          too big to fallcerte realtà grandi esistono indipendentemente dalla loro redditività... vedi parmalat per esempio... certe strutture non si possono chiudere perché non è la natura della proprietà a discriminare la loro esistenza, ma la loro dimensione, quindi il loro sistema di ricadutavale nel privato come nel pubblico, e la dimensione richiesta non è neppure notevolel'Irlanda potrebbe anche fallire per quanto sull'economia mondiale, il problema è che innescherebbe una vortice che implicherebbe un arretramento di tutte le economie indeterminabile a priori e quindi è meglio non rischiarein sostanza la storia del privato va presa con pinze, perché paga sempre e comunque il consumatore in una forma o nell'altravera è un'altra cosa, che se è un privato va male ed esiste un altro privato interessato a rilevare allora ha buone possibilità di subentrare


          e

          produzioni culturali basse nel settore privato?
          Concordo con la pochezza che da 20 anni a questa
          parte fa da padrone (21 in realta') per cui il
          televisore e' finito nel cassonetto con un
          biglietto di sola andata per la
          discarica.lol, inquinatore :D


          questa lungimiranza assomiglia a quella che ha

          portato alla svendita delle autostrade per fare

          cassa, ottenendo dai proprietari privati un

          aumento delle tariffe e una riduzione delle

          manutenzioni, ottima

          idea
          Be' si. O almeno le autostrade "privatizzate"
          (A24/A25, A12 e ogni tanto Autobrennero) mi
          sembrano ben tenute. Chiaro: il privato mira a
          realizzare profitto, non beneficienza per cui se
          deve mantenere determinati standard di qualita'
          lo fa pagare agli
          altri.
          l'autobrennero non è privata, è in forma societaria privata ma le quote sono tutte di amministrazioni pubbliche e il minimo di disfunzionalità rilevabili sono legate a continui accumuli di denaro per costruire la ferrovia ad alta velocitàossia azienda privata di proprietà pubblica che fa business con l'intenzione di costruire infrastrutture esterne al proprio core businesspoi su A12 e A24 non parlo perché non conosco
          Dove il sistema autostradale statale mostra tutto
          il suo schifo piu' completo è tra (ora sparo
          sulla croce rossa) Salerno e
          Reggio-Calabria.
          Li abbiamo a che fare con un Purgante
          Approssimativo.

          Il canone, finché la legge non cambia, lo paga
          chi possiede gli apparati per ricevere e fruire
          dei "segnali radiotelevisivi". Tutti gli altri
          no.

          Se la legge cambia... vedremo. Di sicuro non
          cambiera' adesso che il governo potrebbe
          cadere.

          GTFS
    • gnugnolo scrive:
      Re: Vendiamo la Rai
      Che se la compri Romani!
  • Massimo scrive:
    come dimostro di non aver la TV?
    Al di là della soluzione che non è poi del tutto stupida, come posso dimostrare di non possedere qualcosa?
  • Cristian Testa scrive:
    Abuso bello e buono
    Non voglio entrare nel merito dell'evasione del canone rai, ma il principio sul quale si basa questa proposta a me pare un abuso bello e buono: perchè mai dovrei pagare una tassa perchè si presume che io, avendo un impianto elettrico, possieda anche un televisore?E' il solito modo "all'italiana" di affrontare le cose: per non cercare e punire chi evade davvero si puniscono tutti quanti indistantamente.E vorrò poi vedere che acrobazie burocratiche dovrà sopportare chi sia nelle condizioni di poter dimostrare di non dover pagare.Spero che dopo questa non si inventino anche che chi possiede un box debba necessariamente pagare anche assicurazione e bollo auto...Ma una domanda a me viene spontanea: caro Governo, come mai ti preoccupi di fare questo tipo di controlli incrociati per obbligare tutti, anche chi non dovrebbe, a pagare il canone RAI, ma non per andare a beccare, ad esempio, il mare di costruzioni abusive che ci sono in Italia? O il "clan dei nullatenti", che per il fisco hanno un reddito nullo o quasi, ma che possiedono ville e auto di lusso alla faccia di chi paga le tasse fino all'ultimo centesimo?
    • Nmah scrive:
      Re: Abuso bello e buono
      Paghi perché hai un sistema atto alla ricezione della tv.Se hai internet o una tv o un decoder paghi.Perché pagare?Perché la RAI fornisce un servizio pubblico di informazione.Perché oltre al servizio pubblico ci sono anche molti programmi non culturali?Perché attirano spettatori, pubblicità e soldi, grazie ai quali l'Italia ha il canone più basso d'Europa.Non importa la motivazione al pagamento (tassa di possesso, canone, tassa sul reddito...), il punto è che dei soldi servono per finanziare il servizio pubblico (tv, internet e radiofonico). Se il pagamento intrinseco nella bolletta elettrica può ridurre l'evasione, tanto di guadagnato.
      • Lemon scrive:
        Re: Abuso bello e buono
        - Scritto da: Nmah
        Paghi perché hai un sistema atto alla ricezione
        della
        tv.
        Se hai internet o una tv o un decoder paghi.

        Perché pagare?
        Perché la RAI fornisce un servizio pubblico di
        informazione.

        Perché oltre al servizio pubblico ci sono anche
        molti programmi non
        culturali?
        Perché attirano spettatori, pubblicità e soldi,
        grazie ai quali l'Italia ha il canone più basso
        d'Europa.

        Non importa la motivazione al pagamento (tassa di
        possesso, canone, tassa sul reddito...), il punto
        è che dei soldi servono per finanziare il
        servizio pubblico (tv, internet e radiofonico).
        Se il pagamento intrinseco nella bolletta
        elettrica può ridurre l'evasione, tanto di
        guadagnato.Straquoto tutto ma il punto è che il servizio deve essere pubblico, non al servizio del governo di turno, non per dare lavoro ad amici e parenti. Il problema qualità dei programmi o pubblicità non me lo pongo neppure, però mi pongo il problema di avere una macchina MANGIASOLDI che non voglio foraggiare. Dietro al principio di TV pubblica (giustissimo), secondo me si nasconde un'azienda a tratti discutibile e sperperona (principi un pò meno condivisibili direi), finchè avrò solo il sospetto che questo accada, io la TV non me la compro e non pago il canone. Parlo per me, gli altri facciano quello che vogliono.
      • j0e scrive:
        Re: Abuso bello e buono

        Se il pagamento intrinseco nella
        bolletta elettrica può ridurre
        l'evasione, tanto di guadagnatoConosco un detto: "fatta la legge, trovato l'inganno".Lo Stato pensi a riguadagnare fiducia.Al momento la percezione comunee' pari a meno di zero.
  • pietro scrive:
    una possibile soluzione
    proposta semplice per i canali Rai:canali di servizio pubblico:senza pubblicità non criptati e gratuiticanali generalisti con pubblicitànon criptati e gratuiticanali tematicisenza pubblicità (o poca) criptati e a pagamento
    • Mipiacelapo lenta scrive:
      Re: una possibile soluzione
      Bello bello...Si stanno trovando tante soluzioni possibiliMa: secondo voi qualcuno farà qualcosa? Qualcuno ascolterà le vostre proposte?Io dico di NO e tutti (o comunque quelli che lo fanno) continueranno a pagare questa maledetta tassa estorta dallo Stato...
      • Guybrush Fuorisede scrive:
        Re: una possibile soluzione
        - Scritto da: Mipiacelapo lenta[...]
        Io dico di NO e tutti (o comunque quelli che lo
        fanno) continueranno a pagare questa maledetta
        tassa estorta dallo
        Stato...Cioe' nessuno paghera' la tassa, ma circa 9.000.000 di cittadini versano nelle casse della Rai l'IMPOSTA del canone.Imposta del Ca... none. Suona bene eh?GTFS
  • Ratatouille scrive:
    La ricetta per la Rai
    1) Buttare fuori a calci in cul0 tutti i partiti che assediano la RAI2) Farla diventare una pay per view. Vuoi vederla? Paghi il canone.3) Adottare un meccanismo semplice di identificazione per vedere lo streaming sul sito, usando ad es. i meccanismi di identificazione delle banche che fanno uso del token randomico
  • Paolo Cesare Carminati scrive:
    Che mettano la scheda a pagamento
    Mettano la scheda a pagamento, come mediaset premium così sono sicuri che chi guarda la rai paga, e chi non paga non guarda.Semplice!Solo che vogliono batter cassa!E io continuerò a non guardarla e a preferire un buon libro...
    • teobaz scrive:
      Re: Che mettano la scheda a pagamento
      quoto!!... è la maniera più semplice, democratica e meno costosa:costringere a guardare una TV,privata o pubblica che sia, rientra negli schemi di una dittatura!!...- Scritto da: Paolo Cesare Carminati
      Mettano la scheda a pagamento, come mediaset
      premium così sono sicuri che chi guarda la rai
      paga, e chi non paga non
      guarda.
      Semplice!
      Solo che vogliono batter cassa!
      E io continuerò a non guardarla e a preferire un
      buon
      libro...
  • Paolo Cesare Carminati scrive:
    Che mettano la scheda a pagamento
    Mettano la scheda a pagamento, come mediaset premium così sono sicuri che chi guarda la rai paga, e chi non paga non guarda.Semplice!Solo che vogliono batter cassa!E io continuerò a non guardarla e a preferire un buon libro...
    • gnugnolo scrive:
      Re: Che mettano la scheda a pagamento
      Anche uno cattivo è sempre una spanna o 2 sopra la melma televisiva;)
      • Bracco scrive:
        Re: Che mettano la scheda a pagamento
        Dio mio che discorsi scemi. Se una trasmissione televisiva è fatta bene ha più dignità di un libro scarso.Certo, se uno preferisce restare nell'ignoranza meglio leggersi un bel romanzo inutile che seguire una trasmissione di informazione giornalistica.E' pieno di libri inutili e cretini, come è pieno di trasmissioni idiote.Questi discorsi sulla superiorità dei libri sembrano partoriti da gente che ha appena iniziato a leggere e vuole farsene vanto con gli analfabeti del suo paesino.
    • David scrive:
      Re: Che mettano la scheda a pagamento
      Il Berlusca non vuole la Rai come concorrente pubblicitario, per questo preme che venga pagato il canone Rai.
      • Nmah scrive:
        Re: Che mettano la scheda a pagamento
        - Scritto da: David
        Il Berlusca non vuole la Rai come concorrente
        pubblicitario, per questo preme che venga pagato
        il canone
        Rai.Io premo perché tutti paghino il canone, così le tasse si riducono.
        • gnugnolo scrive:
          Re: Che mettano la scheda a pagamento
          hahahhahaha e le marmotte incartavano la cioccolata... ancora con questa storia del se paghiamo tutti paghiamo di meno... sarebbe vero se di mezzo non ci fosse la cricca degli scrocconi nei vari palazzi e palazzini, allora ti darei ragione.
        • FDG scrive:
          Re: Che mettano la scheda a pagamento
          - Scritto da: Nmah
          Io premo perché tutti paghino il canone, così le
          tasse si riducono.E se invece paghi solo ciò che usi? Io è da un paio d'anni che non guardo più Rai (e Mediaset). Ho pure Sky, che appunto perché guardo pago. Perché dovrei pagare per qualcosa che mi rifiuto di guardare?-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 26 novembre 2010 16.19-----------------------------------------------------------
    • Nmah scrive:
      Re: Che mettano la scheda a pagamento
      - Scritto da: Paolo Cesare Carminati
      Mettano la scheda a pagamento, come mediaset
      premium così sono sicuri che chi guarda la rai
      paga, e chi non paga non
      guarda.Assolutamente no.Paghi per avere la garanzia del servizio pubblico, anche se non ne usufruisci.Per le strade, i semafori e gli ospedali paghiamo tutti, anche se non usufruiamo del servizio. Idem per la RAI.
      Solo che vogliono batter cassa!Certo.
      • pippO scrive:
        Re: Che mettano la scheda a pagamento
        - Scritto da: Nmah
        - Scritto da: Paolo Cesare Carminati

        Mettano la scheda a pagamento, come mediaset

        premium così sono sicuri che chi guarda la rai

        paga, e chi non paga non

        guarda.
        Assolutamente no.
        Paghi per avere la garanzia del servizio
        pubblico, anche se non ne
        usufruisci.

        Per le strade, i semafori e gli ospedali paghiamo
        tutti, anche se non usufruiamo del servizio. Idem
        per la
        RAI.Servizio PUBBLICO?A chi: minzolingua e vespasiano?E devo pure pagarli???
        • pippuz scrive:
          Re: Che mettano la scheda a pagamento

          Servizio PUBBLICO?
          A chi: minzolingua e vespasiano?
          E devo pure pagarli???Qualunquista. La Rai è Minoli, Augias, Fazio & Saviano, Rai 4, Rai Storia, Rai Edu, e altri ancora, certo non solo Minzolini e Vespa (per fortuna).
          • pippO scrive:
            Re: Che mettano la scheda a pagamento
            - Scritto da: pippuz

            Servizio PUBBLICO?

            A chi: minzolingua e vespasiano?

            E devo pure pagarli???

            Qualunquista. La Rai è Minoli, Augias, Fazio &
            Saviano, Rai 4, Rai Storia, Rai Edu, e altri
            ancora, certo non solo Minzolini e Vespa (per
            fortuna).Non è più un mio problema da molti anni :-)
          • www scrive:
            Re: Che mettano la scheda a pagamento
            li ricevessi quei canali... e vivo a pochi km dalla città...pero' prendo 80 volte dei canali regionali che non trasmettono nulla H24... ma chi distribuisce le frequenze? zio Paperone?
          • FDG scrive:
            Re: Che mettano la scheda a pagamento
            - Scritto da: www
            ma chi distribuisce le frequenze? zio Paperone?Ma va? :D
      • FDG scrive:
        Re: Che mettano la scheda a pagamento
        - Scritto da: Nmah
        Paghi per avere la garanzia del servizio
        pubblico, anche se non ne usufruisci.Un bel "eccheccenefrega" ci sta bene.
        Per le strade, i semafori e gli ospedali paghiamo
        tutti, anche se non usufruiamo del servizio. Idem
        per la RAI.Una cosa che per la televisione aveva senso quarant'anni fa. Ora no.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 26 novembre 2010 16.21-----------------------------------------------------------
      • David scrive:
        Re: Che mettano la scheda a pagamento
        - Scritto da: Nmah
        Per le strade, i semafori e gli ospedali paghiamo
        tutti, anche se non usufruiamo del servizio. Idem
        per la
        RAI.Le strade, i semafori, gli ospedali, la scuola, sono tutti servizi necessari e insostituibili ed è giusto pagarli.La Rai offre un servizio di intrattenimento e non la puoi paragonare agli altri servizi!! Il servizio radio televisivo pubblico, così com'è non è un servizio necessario ne tantomeno utile al benessere dei cittadini.
  • emidio101 scrive:
    spettro canone rai
    No! Non tutti hanno la TV!Studenti universitari in affittoAffitti con mobilioCase senza antenneSeconda casa al mare montagna, baita, senza TV etc....A me è successa una cosa incredibile! Cambio residenza x lavoro. Dopo 10 anni torno a casa paterna e vado da ad abitare da mio padre (casa in campagna a due piani). Mi arriva la multa per il canone .... ho impiegato 5 anni x dire he il canone lo paga mio padre e io abito semplicemente con lui..... Mi sono arrivate lettere amministrative minacciosisime e alla fine dopodue anni una ispezione della polizia e del vigile comunale e ogni volta se ne andava ridendo .... ...ma la RAI continua a inviare il modello a mio nome ogni anno!!!
    • gnugnolo scrive:
      Re: spettro canone rai
      Ma ti fa gli auguri di Natale su... è carina e pensa a te ;) Sempre a pensar male:)))
    • David scrive:
      Re: spettro canone rai
      La Rai dovrebbe offrire un servizio utile ai cittadini, ma dato che l'unica cosa fa è manipolare la mente dei cittadini per il torna conto di pochi e selezionati lobbisti, la cosa migliore che possa succedere è che venga privatizzata o che chiuda, perchè così com'è lavora solo per il male della comunità e per il bene di pochi.
  • JChip scrive:
    Chi deve pagare il canone televisivo ...
    Chiunque detenga uno o più apparecchi atti o adattabili alla ricezione dei programmi televisivi deve per legge R.D.L.21/02/1938 n.246 pagare il canone di abbonamento TV. Trattandosi di un'imposta sul possesso o sulla detenzione dell'apparecchio, il canone deve essere pagato indipendentemente dall'uso del televisore o dalla scelta delle emittenti televisive.
    • Teo_ scrive:
      Re: Chi deve pagare il canone televisivo ...
      - Scritto da: JChip
      Chiunque detenga uno o più apparecchi atti o
      adattabili alla ricezione dei programmi
      televisivi deve per legge R.D.L.21/02/1938 n.246
      pagare il canone di abbonamento TV. Trattandosi
      di un'imposta sul possesso o sulla detenzione
      dell'apparecchio, il canone deve essere pagato
      indipendentemente dall'uso del televisore o dalla
      scelta delle emittenti
      televisive.Sarebbe ora di abrogarlo, no?Del resto dello stesso periodo:REGIO DECRETO - LEGGE 15 novembre 1938 - XVII, n. 1779"Art. 1. A qualsiasi ufficio od impiego nelle scuole di ogni ordine e grado, pubbliche e private, frequentate da alunni italiani, non possono essere ammesse persone di razza ebraica[]
      • Nmah scrive:
        Re: Chi deve pagare il canone televisivo ...

        Sarebbe ora di abrogarlo, no?
        Del resto dello stesso periodo:
        REGIO DECRETO - LEGGE 15 novembre 1938 - XVII, n.
        1779
        "Art. 1. A qualsiasi ufficio od impiego nelle
        scuole di ogni ordine e grado, pubbliche e
        private, frequentate da alunni italiani, non
        possono essere ammesse persone di razza
        ebraica[]Dove sta scritto che una legge vecchia debba per forza essere abrogata?La costituzione è vecchia, la abroghiamo?
        • Teo_ scrive:
          Re: Chi deve pagare il canone televisivo ...
          - Scritto da: Nmah

          Sarebbe ora di abrogarlo, no?

          Del resto dello stesso periodo:

          REGIO DECRETO - LEGGE 15 novembre 1938 - XVII,
          n.

          1779

          "Art. 1. A qualsiasi ufficio od impiego nelle

          scuole di ogni ordine e grado, pubbliche e

          private, frequentate da alunni italiani, non

          possono essere ammesse persone di razza

          ebraica[]
          Dove sta scritto che una legge vecchia debba per
          forza essere
          abrogata?
          La costituzione è vecchia, la abroghiamo?La costituzione è considerata dai più giusta. Prova a fare un sondaggio e valutare come è considerato il canone Rai o lequo compenso.
          • ChristianTN scrive:
            Re: Chi deve pagare il canone televisivo ...
            - Scritto da: Teo_
            - Scritto da: Nmah


            Sarebbe ora di abrogarlo, no?


            Del resto dello stesso periodo:


            REGIO DECRETO - LEGGE 15 novembre 1938 - XVII,

            n.


            1779


            "Art. 1. A qualsiasi ufficio od impiego nelle


            scuole di ogni ordine e grado, pubbliche e


            private, frequentate da alunni italiani, non


            possono essere ammesse persone di razza


            ebraica[]

            Dove sta scritto che una legge vecchia debba per

            forza essere

            abrogata?

            La costituzione è vecchia, la abroghiamo?

            La costituzione è considerata dai più giusta.
            Prova a fare un sondaggio e valutare come è
            considerato il canone Rai o lequo
            compenso.prova a fare un sondaggio tra giuristi su cosa pensano della riforma regionalista introdotta dal centrosinistra nella costituzione...la critica sul parallellismo leglislativo è più che azzeccata... poi se vuoi abolire tutto quello precedente alla costituzione... beh elimina pure codice civile o per esempio l'istituto delle pensioni... del resto è roba vecchia...comunque sta di fatto che il canone è pensato male, perché la sua esistenza tutela la predominanza di un attore privato sul mercato della raccolta pubblicitaria... questa è una critica di analisi, non quella che pagare è antipatico... in generale, puoi anche non pagare le tasse, ma poi se vai in ospedale e non ci sono i dottori o non ci sono le attrezzature... ci sarà un perché...
          • gnugnolo scrive:
            Re: Chi deve pagare il canone televisivo ...
            Il perché è che qualcuno si è mangiato i soldi per altro. Esci dal principio astratto ed entra nella realtà. Paghiamo tasse da hotel a 5 stelle e abbiamo servizi da campeggio colpito da tromba d'aria! Il grosso buco non è l'evasione (che fa tanto colpo perché si appoggia alla discriminazione e alla reazione all'evento "furto") ma in realtà è semplicemente un ladro che indica un'altro ladro (e a volte i 2 coincidono) per sviare le indagini. Il grosso delle entrate fiscali va a mantenere tutto il carrozzone da che mondo è mondo.
          • Maffei scrive:
            Re: Chi deve pagare il canone televisivo ...
            - Scritto da: gnugnolo
            Il perché è che qualcuno si è mangiato i soldi
            per altro. Esci dal principio astratto ed entra
            nella realtà. Paghiamo tasse da hotel a 5 stelleNo, il canone italiano è tra i più bassi d'Europa.
            e abbiamo servizi da campeggio colpito da tromba
            d'aria!Abbiamo un elevato debito che giustamente Tremonti cerca di evitare si alzi ancora attraverso forti tagli sulla spesa corrente.O si fa così, oppure continueremo a pagare tasse elevate solo per pagare debiti vecchi, senza ricevere alcun servizio. Questo argomento però è un po' fuori tema.
          • pippuz scrive:
            Re: Chi deve pagare il canone televisivo ...

            Abbiamo un elevato debito che giustamente
            Tremonti cerca di evitare si alzi ancora
            attraverso forti tagli sulla spesa
            corrente.OT per OT, il problema è come li fai, i tagli. Perché se tagli alla scuola pubblica per dare soldi alla privata o per fare il ponte sullo stretto...-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 26 novembre 2010 13.58-----------------------------------------------------------
          • gnugnolo scrive:
            Re: Chi deve pagare il canone televisivo ...
            - Scritto da: Maffei
            - Scritto da: gnugnolo

            Il perché è che qualcuno si è mangiato i soldi

            per altro. Esci dal principio astratto ed entra

            nella realtà. Paghiamo tasse da hotel a 5 stelle
            No, il canone italiano è tra i più bassi d'Europa.
            Io parlavo dell'imposizione fiscale in generale, non del canone

            e abbiamo servizi da campeggio colpito da tromba

            d'aria!
            Abbiamo un elevato debito che giustamente
            Tremonti cerca di evitare si alzi ancora
            attraverso forti tagli sulla spesa
            corrente.
            O si fa così, oppure continueremo a pagare tasse
            elevate solo per pagare debiti vecchi, senza
            ricevere alcun servizio. Questo argomento però è
            un po' fuori
            tema.Il debito pubblico non esiste di x sé, è un'invenzione delle banche per farci sganciare ancora più soldi dato che ormai praticamente nessuno stato batte più moneta ma è tutto in mano ai privati che prestano i soldi ai vari governi... con interesse!
          • Maffei scrive:
            Re: Chi deve pagare il canone televisivo ...

            Il debito pubblico non esiste di x sé, è
            un'invenzione delle banche per farci sganciare
            ancora più soldi dato che ormai praticamente
            nessuno stato batte più moneta ma è tutto in mano
            ai privati che prestano i soldi ai vari
            governi... con
            interesse!La sparata del secolo.
          • gnugnolo scrive:
            Re: Chi deve pagare il canone televisivo ...
            La verità invece... informati! E' l'inganno del secolo semmai quello che ci hanno fatto. SVEGLIA!
          • ChristianTN scrive:
            Re: Chi deve pagare il canone televisivo ...
            - Scritto da: gnugnolo
            Il perché è che qualcuno si è mangiato i soldi
            per altro. Esci dal principio astratto ed entra
            nella realtà. Paghiamo tasse da hotel a 5 stelle
            e abbiamo servizi da campeggio colpito da tromba
            d'aria! Il grosso buco non è l'evasione (che fa
            tanto colpo perché si appoggia alla
            discriminazione e alla reazione all'evento
            "furto") ma in realtà è semplicemente un ladro
            che indica un'altro ladro (e a volte i 2
            coincidono) per sviare le indagini. Il grosso
            delle entrate fiscali va a mantenere tutto il
            carrozzone da che mondo è
            mondo.cioè io che ho analizzato devo uscire dalla realtà per entrare nell'astrazione del tuo pensiero?a parte che mi devi dimostrare quale hotel a 5 stelle posso pagare con soli 100 euro e dovresti indicare bilanci per cui il buco è stato creato in malafede, ma capisco che sia più facile parlare per generalismi
          • MaledettoVe spa scrive:
            Re: Chi deve pagare il canone televisivo ...
            In effetti la L. 223 del 1990 rivede la formula del 1938http://www2.agcom.it/L_naz/l223_90.htm
  • Lallo Lallis scrive:
    Re: E' giusto pagarlo
    Quindi ci stai facendo la predica e poi non paghi il canone? Sai che ti dico: vai a razzolare altrove. Personalmente il canone lo pago, perchè rietngo giusto che ci sia una TV pubblica. E' una questione di principio, un pò come il fatto di avere ospedali pubblici pagati con le tasse. Ma già, c'è gente che pensa che le tasse siano solo un fastidio.....
    • Francesco scrive:
      Re: E' giusto pagarlo
      In Italia non c'è una TV pubblica... c'è solo uno schifoso ed immondo carrozzone che ha come unica funzione quella di asservire la politica e propinare schifezze.Oltre naturalmente foraggiare gli amici, dai contratti ai parenti dei soliti noti al mantenere 1806 giornalisti (ma che cappero fanno tutto il giorno) fino ai compensi iperbolici ai tele-imbonitori.Molto meglio Mediaset: ti da quello che si merita questa società, e non si scermisce dietro la foglia di fico del "servizio pubblico".bye
    • Lemon scrive:
      Re: E' giusto pagarlo
      - Scritto da: Lallo Lallis
      Quindi ci stai facendo la predica e poi non paghi
      il canone? Sai che ti dico: vai a razzolare
      altrove.

      Personalmente il canone lo pago, perchè rietngo
      giusto che ci sia una TV pubblica. E' una
      questione di principio, un pò come il fatto di
      avere ospedali pubblici pagati con le tasse. Ma
      già, c'è gente che pensa che le tasse siano solo
      un
      fastidio.....Forse non hai capito quello che ho scritto, magari preso dalla foga di doverti sfogare con qualcuno.Ho detto esattamente le stesse identiche cose che hai scritto tu: ritengo giusto che ci sia una tv pubblica. Il punto è che ad oggi non è pubblica, è politicizzata eccessivamente ed a me non va bene. Il giorno che sarà più o meno indipendente (che vuol dire al servizio dei cittadini e non dei partiti) mi comprerò la TV e la pagherò volentieri, anzi, ti dirò di più, pagherò il canone anche senza avere la TV, proprio come oggi pago delle tasse per dei servizi che magari non sfrutto ma che vengono utilizzati da altri miei concittadini.Quindi datti una calmata e leggi meglio. Ed in ogni caso ho espresso la mia idea, non ho fatto la predica a nessuno.
    • CastigaTrol l scrive:
      Re: E' giusto pagarlo
      - Scritto da: Lallo Lallis
      ...
      Personalmente il canone lo pago, perchè rietngo
      giusto che ci sia una TV pubblica. E' una
      questione di principio, un pò come il fatto di
      avere ospedali pubblici pagati con le tasse. Ma
      già, c'è gente che pensa che le tasse siano solo
      un
      fastidio.....Potrei essere d'accordo SE lo stato mi passasse la TV per usufruire di un INUTILE servizio, in quanto non indispensabile.Qui bisogna fare chiarezza su SERVIZIO INDISPENSABILE (scuola, ordine, pulizia, salute) e DISPENSATORE DI IDIOZIA come la tv.Altrimenti dichiariamo indispensabile anche l'adsl e i giornali.Io pago per i servizi INDISPENSABILI, non per quelli voluttuari COME LA TV, oltretutto usata per addomesticare il popolo bue.
    • j0e scrive:
      Re: E' giusto pagarlo

      Personalmente il canone lo pago,
      perchè rietngo giusto che ci sia una TV pubblica.Io no, perche' l'attuale tv pubblicae' per la maggiorparte spazzatura, pubblicita' compresa.Detto francamente, la rai puo' anche chiudere.L'informazione e' migliore in rete.
      E' una questione di principio,
      un pò come il fatto di avere
      ospedali pubblici pagati con le tasse.Ad una tassa, per principio, m'aspettoun servizio qualitativamente accettabile,nonche' totale trasparenza nella sua gestione.Ma sono concetti estranei allo stato italiano.
  • Guybrush scrive:
    Servizio pubblico e tasse
    Anche se in questo caso si tratta di imposta (prego tutti di andare a cercare qual è la differenza), l'idea del ministro Romani non è nuova. In grecia funziona così da anni.Mentre per il pagamento di una tassa occorre fruire del servizio, così se vuoi che la spazzatura venga rimossa paghi la tassa apposita in base a quanta ne produci (metri quadri dell'appartamento e numero di abitanti); per stabilire se il pagamento di una imposta è dovuto occorre avere la capacità contributiva opportuna.Così per l'imposta sul reddito paghi il 33% se il tuo reddito supera una certa soglia, e non paghi se sei al di sotto di un'altra, per l'imposta pro-rai chiamata ingannevolmente "Canone Rai" la prova della capacità è il possesso di un apparato "atto o adattabile" (eccetera).L'idea del ministro è quella di cambiare la prova in questione.Stabilito che, a differenza delle tasse, le IMPOSTE si devono pagare a prescindere dalla fruizione del servizio secondo il ministro occorre allargare la base contributiva al fine di tenere in vita il servizio radiotelevisivo pubblico.Questo comprende tutte le trasmissioni RAI: 1,2,3,4, storia, news, sat, la filodiffusione, i canali radio rai e l'inutile sito web.Magari pochi di noi conoscono RDS, il servizio di trasmissione via radio della situazione del traffico (segnalazione che comprende anche i lavori in corso) e che arriva direttamente su alcuni navigatori (è il risultato di una direttiva comunitaria, la situazione è destinata a migliorare).Con un simile allargamento a pagare sarebbero tutti e 25.000.000 quanti sono i contratti di erogazione di energia ad uso residenziale.Moltiplicato per 106 euro fanno 2.650.000.000 euro (al momento il gettito e' inferiore ai 960.000.000), abbastanza per coprire il fabbisogno RAI e togliere di mezzo la pubblicità.Non sarebbe male. Oppure ci teniamo la rai con gli spot e un canone intorno ai 60 euro annuali.A questo punto dato che il costo di un generatore eolico si aggira intorno ai 3000 euro (minieolico) a cui va aggiunto un generatore diesel da 3kW (1700 euro) e un impianto elettrico adatto (circa 2000 euro per un appartamento di 50m^2) ci vogliono circa 6700 eur per fare a meno della corrente elettrica in casa.Facendo due conti a spanne puo' convenire solo se si decide di consumare poca corrente, non certo per risparmiare quei 9 euro al mese del canone.Saluti.GT
    • gnugnolo scrive:
      Re: Servizio pubblico e tasse
      Vero, diventa un'imposta (nel vero senso della parola appunto... s'impone!). Comunque non sono interessate solo le utenze residenziali da quello che si leggeva, loro partono con tutti... tocca a te dire no io non c'entro. Quindi siamo ben al di sopra dei 3 miliardi... stiamo capendo le cifre??? Cmq da dove escono i 25M di contratti? Mi sembrano tantini....Semplicemente disdici il RID e paghi di volta in volta col bollettino sottraendo l'imposta. Se lo fanno tutti o quasi...Altrimenti mettiamo un'imposta x ogni singola voce della spesa pubblica, allora. Il bunga bunga quanto viene a costare?
      • Guybrush Fuorisede scrive:
        Re: Servizio pubblico e tasse
        - Scritto da: gnugnolo
        Vero, diventa un'imposta (nel vero senso della[...]
        cifre??? Cmq da dove escono i 25M di contratti?
        Mi sembrano
        tantini....25.000.000 di utenze elettriche ad uso residenziale in un paese con 60.000.000 abitanti?
        Semplicemente disdici il RID e paghi di volta in
        volta col bollettino sottraendo l'imposta. Se lo
        fanno tutti o
        quasi...E cosi' diventi evasore.Se la legge cambia e la prova della capacita' contributiva passa dal possesso del televisore all'intestazione di una utenza elettrica, tu devi pagare l'imposta (e io pure) finché quel contratto è in essere.Se disdici la fornitura allora viene meno la prova di cui sopra e sei esonerato dal pagamento del canone.
        Altrimenti mettiamo un'imposta x ogni singola
        voce della spesa pubblica, allora. Il bunga bunga
        quanto viene a
        costare?Tecnicamente è possibile, e in pratica ogni singolo euro speso dallo stato proviene quasi interamente da tasse, imposte, balzelli e compagnia bella.GTFS
        • gnugnolo scrive:
          Re: Servizio pubblico e tasse

          Se la legge cambia e la prova della capacita'
          contributiva passa dal possesso del televisore
          all'intestazione di una utenza elettrica, tu devi
          pagare l'imposta (e io pure) finché quel
          contratto è in
          essere.
          Se disdici la fornitura allora viene meno la
          prova di cui sopra e sei esonerato dal pagamento
          del
          canone.confondi la parola prova con presunzione... dove sta la prova, scusa??? Le parole hanno un senso... dove c'è fumo, c'è arrosto? Sarebbe questa la PROVA? Azz... ben messi siamo...


          Altrimenti mettiamo un'imposta x ogni singola

          voce della spesa pubblica, allora. Il bunga
          bunga

          quanto viene a

          costare?
          Tecnicamente è possibile, e in pratica ogni
          singolo euro speso dallo stato proviene quasi
          interamente da tasse, imposte, balzelli e
          compagnia
          bella.

          GTFS
          • Guybrush Fuorisede scrive:
            Re: Servizio pubblico e tasse
            - Scritto da: gnugnolo

            Se la legge cambia e la prova della capacita'[...]

            canone.

            confondi la parola prova con presunzione... dove
            sta la prova, scusa??? Le parole hanno un
            senso... dove c'è fumo, c'è arrosto? Sarebbe
            questa la PROVA? Azz... ben messi
            siamo...Ti conviene cercare i concetti di "Capacità contributiva" e "Imposta" su un buon testo di diritto amministrativo, un manuale della Simone Editore qualsiasi va benissimo.Imposta TassaSe il ministro Romani dara' seguito alla sua idea (cosa di cui dubito fortemente) non sara' piu' necessario possedere un televisore, bastera' essere titolare di un contratto di fornitura di energia elettrica.La "prova" diventa il contratto che firmi al momento della stipula e non il televisore.Tutto qui.
          • gnugnolo scrive:
            Re: Servizio pubblico e tasse
            La so la differenza tra imposta e tassa. Il problema è che loro non conoscono il significato della parola "prova" e lo piegano a loro vantaggio, tutto qua. In una legge posso scrivere qualsiasi cosa, ciò non significa che sia dettata da giustizia o buon senso. Se io in una legge definisco che "tavolo" è quello che tutti fino al giorno prima chiamavano "sedia" non fa della sedia un tavolo per il solo fatto che è legge. La logica entra raramente nel sistema giuridico/legislativo indi... aria fritta!
          • pippO scrive:
            Re: Servizio pubblico e tasse

            Se io in una legge
            definisco che "tavolo" è quello che tutti fino al
            giorno prima chiamavano "sedia" non fa della
            sedia un tavolo per il solo fatto che è legge. La
            logica entra raramente nel sistema
            giuridico/legislativo indi... aria
            fritta!Prova a spiegarlo al celerino, che te la illustra a manganellate, se ci riesci... :D
          • Guybrush Fuorisede scrive:
            Re: Servizio pubblico e tasse
            - Scritto da: gnugnolo
            La so la differenza tra imposta e tassa.Ok bene, e la capacita' contributiva?
            Il
            problema è che loro non conoscono il significato
            della parola "prova" e lo piegano a loro
            vantaggio, tutto qua.La "prova" e' la condizione che rende verace, giuridicamente parlando, una affermazione. Non e' stata piegato il concetto di "prova" è stata usata, come prova, una condizione ancora piu' diffusa del possesso della televisione.Cosi' l'affermazione "tu devi pagare il canone" diventa vera quando la prova e' il possesso di un apparato-tu-sai-quale.Ora la determinazione della prova e' meno aleatoria e più materiale: l'esistenza in essere di un contratto.Mentre puoi giobbare sulla possibilitaO hai firmato un contratto (per la fornitura di energia elettrica) o non lo hai firmato.Nel primo caso paghi l'imposta chiamata "canone", nel secondo non lo fai.Facile, Limpido e Cristallino (e si, hai ragione: sa di inqlata galattica).
            In una legge posso scrivere
            qualsiasi cosa, ciò non significa che sia dettata
            da giustizia o buon senso.In democrazia non e' cosi', a parte le battute sulla democrazia in italia, non puoi scrivere qualsiasi cosa in una legge.
            Se io in una legge
            definisco che "tavolo" è quello che tutti fino al
            giorno prima chiamavano "sedia" non fa della
            sedia un tavolo per il solo fatto che è legge.No, ma se faccio una legge su tutti i manufatti in legno e surrogati, prendo i tavoli, le sedie, gli armadi e tutto il resto.
            La
            logica entra raramente nel sistema
            giuridico/legislativo indi... aria
            fritta!Al contrario, la logica entra sempre nel sistema giuridico è la tecnologia che non riesce proprio ad entrarci.Inserire in una legge un apparecchio che cambia di anno inanno fino a diventare qualcosa di completamente alieno alla legge stessa, e' stupido.I contratti invece non cambiano, puo' cambiare il loro contenuto, ma la forma rimane quella.Acquisto, fornitura, locazione, affitto, noleggio ecc... ecc... non sono cambiati granche' dalla loro prima formulazione.Quindi se varo una legge che riguarda tutti i contratti di fornitura di energia elettrica ad uso residenziale, per esempio...Stammi BeneGTFS
  • Pinco Pallino scrive:
    Carcere per i politici
    Giusto, concordo con il ministro! "dove c'è fumo c'è arrosto" Quale politico non ruba al giorno d'oggi? Propongo, dunque, per ogni parlamentare o senatore eletto il carcere di almeno cinque (5) anni. Per consiglieri comunali il carcere di minimo un anno, per i ministri di almeno dieci anni e per il presidente del consiglio l'ergastolo.
    • gnugnolo scrive:
      Re: Carcere per i politici
      dove c'è fumo, c'è arrosto... interessante... dove c'è ministro c'è anche cervello? Mmmm... mi sa tanto di no
  • Pinco Pallino scrive:
    Milosevic aveva fatto la stessa cosa
    Questa "geniale" idea non è stata partorita dalla mente illuminata del menzionato personaggio. La stessa cosa aveva fatto il dittatore serbo Milosevic.Dunque, si vede da chi prendono ispirazione quelli che ci governano. Ma faranno anche altre cose che ha fatto Milosevic? Non mi sorprenderebbe...
    • William scrive:
      Re: Milosevic aveva fatto la stessa cosa
      Mmmm, dai non dirlo in giro... Vorrai mica che anche altra gente apra gli occhi?
    • pippuz scrive:
      Re: Milosevic aveva fatto la stessa cosa
      - Scritto da: Pinco Pallino
      Questa "geniale" idea non è stata partorita dalla
      mente illuminata del menzionato personaggio. La
      stessa cosa aveva fatto il dittatore serbo
      Milosevic.E non solo. Quindi?
  • Pessimismo e Fastidio scrive:
    Hai l'auto? ecco una multa
    Una per ecXXXXX di velocità, una per divieto di sosta.Dai Dai è impensabile che tu abbia sempre rispettato i limiti questa settimana quindi paga la multa ed attendi quella della prossima settimana.A forza di spremere negozi e piccole imprese con multe e studi di settore si sono accorti che non ne sono rimaste molte ma in compenso ci sono un sacco di cittadini da mungere.
    • Tux scrive:
      Re: Hai l'auto? ecco una multa
      E chi possiede un'arma da fuoco? Cavolo, io non la possiedo ma or ora mi sovviene che possiedo un'ascia, un machete ed una motoXXXX... Che dici, mi faranno fare un mese di galera all'anno perché potrei presumibilmente ferire o uccidere qualcuno coi miei attrezzi agricoli?
      • William scrive:
        Re: Hai l'auto? ecco una multa
        Non sono lontani i tempi in cui l'acquisterai e magari la userai anche... Condivido il tuo pensiero.
      • Lallo Lallis scrive:
        Re: Hai l'auto? ecco una multa
        - Scritto da: Tux
        E chi possiede un'arma da fuoco? Cavolo, io non
        la possiedo ma or ora mi sovviene che possiedo
        un'ascia, un machete ed una motoXXXX... Che dici,
        mi faranno fare un mese di galera all'anno perché
        potrei presumibilmente ferire o uccidere qualcuno
        coi miei attrezzi
        agricoli?Assolutamente no, perchè poi dovrebbero mantenerti in galera. E' più facile che ti faranno una multa...
      • sentinel scrive:
        Re: Hai l'auto? ecco una multa
        - Scritto da: Tux
        E chi possiede un'arma da fuoco? Cavolo, io non
        la possiedo ma or ora mi sovviene che possiedo
        un'ascia, un machete ed una motoXXXX... Che dici,
        mi faranno fare un mese di galera all'anno perché
        potrei presumibilmente ferire o uccidere qualcuno
        coi miei attrezzi
        agricoli?di che sei giardiniere e che sono attrezzi del mestiere.Non possono farti niente, se no dovrebbero tassare tuttii cittadini italiani (anche quelli che possiedono un badileper pulire la strada davanti casa dalla neve...)
        • Wolf01 scrive:
          Re: Hai l'auto? ecco una multa
          E la neve dovrebbe pulirla il comune, visto che le strade sono di proprietà del comune, a meno che tu non abiti in una strada privata.E paghi, e loro non puliscono, e la fogna si intasa con le porcherie e le piogge e vai sott'acqua... e paghi e loro non fanno un XXXXX.
      • Be&O scrive:
        Re: Hai l'auto? ecco una multa
        Ti manderanno dall'oculista per la MotoXXXX !!!
    • Riketto scrive:
      Re: Hai l'auto? ecco una multa
      in 26 anni di patente non ho mai preso una multa ;)
    • pippO scrive:
      Re: Hai l'auto? ecco una multa
      - Scritto da: Pessimismo e Fastidio
      Una per ecXXXXX di velocità, una per divieto di
      sosta.
      Dai Dai è impensabile che tu abbia sempre
      rispettato i limiti questa settimana quindi paga
      la multa ed attendi quella della prossima
      settimana.Ora che ci penso: come tutti i maschietti ho sempre con me l'attrezzatura da stupro...Che faccio me lo taglio? :D
  • Riccardo scrive:
    Ma usare una smart card?
    Siamo o no nell'era del digitale terrestre?E' tanto difficile criptare il segnale e consentirne la visione solo a chi è munito di tessera che viene aggiornata solo alla ricezione del pagamento annuo?
    • pippo scrive:
      Re: Ma usare una smart card?
      E quante tessere si potrebbero avere per ogni abbonato?Se è tv pubblica deve essere senza canone finanziata dallo Stato
      • Tux scrive:
        Re: Ma usare una smart card?
        Mi permetto di aggiungere una cosa:io non guardo la tv, non possiedo un televisore e non lo voglio possedere ma, se mai dovessi decidere di acquistare un televisore per guardare quella monnezza che esso permette di visualizzare, non tollererei un solo spot pubblicitario trasmesso da un servizio pubblico! Al limite la pubblicità-progresso ma niente cagate su detersivi che sbiancano meglio o automobili che ti cambiano la vita! Sul web almeno trovi modi per non vederle, le pubblicità del kaiser!
        • Guybrush Fuorisede scrive:
          Re: Ma usare una smart card?
          - Scritto da: Tux
          Mi permetto di aggiungere una cosa:
          io non guardo la tv, non possiedo un televisore e
          non lo voglio possedere ma, se mai dovessi
          decidere di acquistare un televisore per guardare
          quella monnezza che esso permette di
          visualizzare, non tollererei un solo spot
          pubblicitario trasmesso da un servizio pubblico!
          Al limite la pubblicità-progresso ma niente
          cagate su detersivi che sbiancano meglio o
          automobili che ti cambiano la vita! Sul web
          almeno trovi modi per non vederle, le pubblicità
          del
          kaiser!Sul web ti arrivano solo le pubblicità che vuoi vedere, è più subdolo, ma almeno è meno fastidioso.GTFS
        • Be&O scrive:
          Re: Ma usare una smart card?
          Ma dai, ora c'è la Morbistenza e lo Swish la Scioglievolezza, che vuoi di più...... un Tucano !
  • Claudio-Porcellana scrive:
    che buffo!
    il nano si lamenta che tutte le TV ce l'hanno con lui e poi preme per fargli arrivare + denaro ...però tutto sommato meglio cosìtanto mia suocera è l'unica che ha la TV ed è la titolare del contatoreLOL
    • David scrive:
      Re: che buffo!
      - Scritto da: Claudio-Porcellana
      il nano si lamenta che tutte le TV ce l'hanno con
      lui e poi preme per fargli arrivare + denaro
      ...
      però tutto sommato meglio così
      tanto mia suocera è l'unica che ha la TV
      ed è la titolare del contatore
      LOLIl concetto è semplice:se la Rai incassa più soldi con il canone, ha meno necessità di concorrere con Mediaset all'acquisizione delle campagne pubblicitarie. In questo modo il cavaliere può portarsi a casa la maggior parte del fatturato nazionale della pubblicità. Proprio per questo motivo, Cesare non toglierà mai il canone della Rai, ma anzi lo imporrà a tutti e lo farà pagare più caro!Ed è chiaro come il sole che il palinsesto della Rai si deteriorerà fino a diventare puzzolente e nauseabondo come la spazzatura. Chi sa il ministro che ha proposto questa chicca che bella ricompensa prenderà dalla Rai e da Mediaset, non è mica da tutti accontentare in un sol colpo due competitor di questo calibro!!!
      • Claudio-Porcellana scrive:
        Re: che buffo!
        interessante ...Claudio
      • Guybrush Fuorisede scrive:
        Re: che buffo!
        - Scritto da: David
        - Scritto da: Claudio-Porcellana

        il nano si lamenta che tutte le TV ce l'hanno
        con

        lui e poi preme per fargli arrivare + denaro

        ...

        però tutto sommato meglio così

        tanto mia suocera è l'unica che ha la TV

        ed è la titolare del contatore

        LOL

        Il concetto è semplice:

        se la Rai incassa più soldi con il canone, ha
        meno necessità di concorrere con Mediaset
        all'acquisizione delle campagne pubblicitarie.Fin qui è chiaro.
        In
        questo modo il cavaliere può portarsi a casa la
        maggior parte del fatturato nazionale della
        pubblicità.Anche questo è chiaro.
        Proprio per questo motivo, Cesare non
        toglierà mai il canone della Rai, ma anzi lo
        imporrà a tutti e lo farà pagare più
        caro!E va bene, non condivido, ma va bene.
        Ed è chiaro come il sole che il palinsesto della
        Rai si deteriorerà fino a diventare puzzolente e
        nauseabondo come la spazzatura.Scusa: perche'? Se il canone diventa "inevadibile" perche' finisce in bolletta con la corrente elettrica e se paghi uno paghi l'altro, come puo' accadere? La rai si ritrova piena di soldi e con piu' ore di a disposizione per trasmettere.Puo' comprare film e spettacoli migliori e aumentare l'offerta.
        Chi sa il
        ministro che ha proposto questa chicca che bella
        ricompensa prenderà dalla Rai e da Mediaset, non
        è mica da tutti accontentare in un sol colpo due
        competitor di questo
        calibro!!!In compenso, potendo fare incetta di pubblicità me(r)dia$et aumenterà l'offerta pubblicitaria fino a rendere poco piacevole la fruizione dei contenuti in chiaro (credo lo sia già, chi ha una TV puo' confermare?) e a sconfinare nei contenuti "premium" che in teoria pubblicità non ne hanno. Boh? Resta il fatto che se viene fatta la solita italianata per cui prova della capacità contributiva diventa il contratto di fornitura dell'energia elettrica, ma il pagamento del canone si fa col solito sistema (niente fatturazione in bolletta) verra' evaso piu' o meno come prima.GTFS
  • pippo scrive:
    Irpef non Canone
    Il numero di tasse deve essere ridotto.Se devono esistere TV e Radio finanziate dallo Stato che i soldi si prendano dal monte gettito Irpef.Si risparmia il costo di riscossione.L'attuale personale impegnato nella gestione canone rai può dedicarsi a cose più utili.Euronews che un buon canale di informazione internazionale come si finanzia?
    • Lallo Lallis scrive:
      Re: Irpef non Canone
      - Scritto da: pippo
      Il numero di tasse deve essere ridotto.
      Se devono esistere TV e Radio finanziate dallo
      Stato che i soldi si prendano dal monte gettito
      Irpef.

      Si risparmia il costo di riscossione.

      L'attuale personale impegnato nella gestione
      canone rai può dedicarsi a cose più
      utili.
      Finalmente qualcuno che ha detto qualcosa di sensato e non ipocrita. Sei il primo, e in effetti nessuno ha replicato al tuo post, finora ;)
      • ChristianTN scrive:
        Re: Irpef non Canone
        - Scritto da: Lallo Lallis
        Finalmente qualcuno che ha detto qualcosa di
        sensato e non ipocrita. Sei il primo, e in
        effetti nessuno ha replicato al tuo post, finora
        ;)Cosa vuoi... quando uno ha qualcosa da non dire viene qui a dirla pensando per lo più di avere ragioneInternet oltre a diffondere cultura serve anche a propagandare qualunquismo e ignoranza
    • ChristianTN scrive:
      Re: Irpef non Canone
      - Scritto da: pippo
      Il numero di tasse deve essere ridotto.
      Se devono esistere TV e Radio finanziate dallo
      Stato che i soldi si prendano dal monte gettito
      Irpef.Giusto.

      Si risparmia il costo di riscossione.E le ore che gli anziani passano in fila alla Posta

      L'attuale personale impegnato nella gestione
      canone rai può dedicarsi a cose più
      utili.
      magari a sviluppare progetti culturali per i quali chiedere contributo
      Euronews che un buon canale di informazione
      internazionale come si
      finanzia?infatti, meglio se mi prelevano soldi per un fondo da distribuire a TV pubbliche o private, ma che facciano cultura...pagare per reality vari non mi interessa... lì devono rientrare con la pubblicità, i soldi dovrebbero andare solo per fini culturali e informativicosì come è ora il canone serve solo a mantenere la posizione dominante di Mediaset nella raccolta pubblicitaria... non meraviglia che il centrodestra non riformi il settore, mi meraviglia di più che quando il centrosinistra era al potere tutelasse gli stessi interessi privati che tutela, ora, il centrodestra-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 26 novembre 2010 11.09-----------------------------------------------------------
    • Guybrush Fuorisede scrive:
      Re: Irpef non Canone
      - Scritto da: pippo
      Il numero di tasse deve essere ridotto.
      Se devono esistere TV e Radio finanziate dallo
      Stato che i soldi si prendano dal monte gettito
      Irpef.Quindi a pagare il canone saranno tutti i lavoratori dipendenti e basta.
      Si risparmia il costo di riscossione.Questo e' vero.
      L'attuale personale impegnato nella gestione
      canone rai può dedicarsi a cose più
      utili.Pulire i giardini pubblici in compagnia di presentatori e vallette varie, ad esempio?Sarebbe una soddisfazione questa.Ciao
    • pippuz scrive:
      Re: Irpef non Canone
      - Scritto da: pippo
      Il numero di tasse deve essere ridotto.
      Se devono esistere TV e Radio finanziate dallo
      Stato che i soldi si prendano dal monte gettito
      Irpef.Il problema, fondamentalmente, è che poi non ci sarebbero entrate "fisse" per la RAI (gli da una percentuale dell'IRPEF, che per sua natura è variabile?), che si ritroverebbe in balia, domani più di oggi, delle scelte dei politici (e del governo in particolare). Se oggi la RAI ha un budget, domani deve solo sperare di non incorrere nei tagli di un Tremonti qualsiasi, che deciderà in base alle sue convenienze.Sarei d'accordo se non "finisse tutto nel calderone": sarebbe interessante sapere per ogni euro di tasse che pago, dove vanno a finire, ma non "a caso". Tipo: il 9% va nell'istruzione, il 12% nella sanità, ... Solo che per fare questo avremmo bisogno di un'operazione di trasparenza immane, che non è proprio la caratteristica della classe politica italiana.
    • Be&O scrive:
      Re: Irpef non Canone
      Inoltre perchè EuroNews in italia non arriva se non via sat !Mi tocca beccare France 24 di cui non mi frega niente ed Euronews non si becca !
  • Marcello I. scrive:
    Canone rai
    E' chi ha due contratti di fornitura elettrica pagherebbe il canone 2 volte??? ma scherziamo! Piuttosto che la rai diventi come mediaset premium (ed è tecnologicamente fattibile) e cosi chi vuole usufruire dei canali della rai paga, e chi non vuole usufruirne non paga!Il canone rai poi è una tassa regio decreto del 1938 e qualcosa e si applicava perchè ai tempi la televisione era un bene di lusso e quindi andava tassato, e perchè i canali rai erano gli unici dell'epoca (ancora non cera la televisione commerciale) e quindi i servizi erogati dovevano essere corrisposti.Oggi la situazione si è capovolta e quello che era un tempo oggi non è più. Propongo l'abolizione di questa tassa piuttosto per i motivi sopracitati.
    • gnugnolo scrive:
      Re: Canone rai
      Ma poi scusa... non l'ha detto il suo capo silvietto che evadere le tasse ingiuste è un dovere? Ahi ahi ahi Romani... si vede che non sei tra gli eletti del bunga bunga...
      • Riketto scrive:
        Re: Canone rai
        la cosa ridicola e' che quando quelli sono all'opposizione son tutti a gridare che "evadere il canone rai e' cosa buona e giusta", e quando sono al governo infliggono la decapitazione a chi non lo paga...
    • Nmah scrive:
      Re: Canone rai
      - Scritto da: Marcello I.
      E' chi ha due contratti di fornitura elettrica
      pagherebbe il canone 2 volte??? ma scherziamo!Assolutamente no!Con i contratti di fornitura di energia elettrica si deve indicare se la casa è di residenza o meno. Se è di residenza (prima casa) si paga il canone, per le successive ovviamente non si paga nulla.
      • passante scrive:
        Re: Canone rai
        - Scritto da: Nmah
        - Scritto da: Marcello I.

        E' chi ha due contratti di fornitura elettrica

        pagherebbe il canone 2 volte??? ma scherziamo!

        Assolutamente no!

        Con i contratti di fornitura di energia elettrica
        si deve indicare se la casa è di residenza o
        meno. Se è di residenza (prima casa) si paga il
        canone, per le successive ovviamente non si paga
        nulla.Ovviamente fino a un certo punto... se sei gia' abbonato va bene, ma se per esempio sei residente in una casa per anziani normalmente non devi pagare, ma se hai un appartamento, questo risulta come seconda casa e in questo caso devi pagare perche' non esiste una prima casa da cui poter "estendere" l'imposta alla seconda casa!idem per i residenti all'estero... e non e' una mia opinione, ho una conferma scritta dall'apposito ufficio rai... il problema si complica maggiormente per i contratti elettrici intestate a persone diverse ma appartenenti allo stesso nucleo familiare :(
  • Loky scrive:
    Arriverà Peppone ... e farà un falò
    Questa gente va "piallata", possibilmente in modo definitivo.
  • luca scrive:
    pazzo
    Già era assurdo pagare il canone rai perchè proprietari di un televisore..con il suddetto si possono guardare dvd,videocassette,tv private e in ultimo anche la rai..Ma che essere titolari di un contratto enel AUTOMATICAMENTE ci rende possessori di un televisore è pazzesco.Alcune buone idee per il futuro:se hai l'acqua potabile RAGIONEVOLMENTE avrai anche una piscina..se hai una automobile RAGIONEVOLMENTE avrai un garage se hai una fotocamera digitale RAGIONEVOLMENTE avrai un pc (che se non sbaglio rientra tra gli apparecchi atti a ricevere)segnato tutto ministro ?Ci vuole tanto a criptare il segnale rai e smetterla di sparare soluzioni a vanvera, o meglio caxxate ?
    • Mattia Cangini scrive:
      Re: pazzo
      Criptare i canali Rai e creare un servizio a pagamento come Premium è un operazione semplicissima per loro, ma secondo voi, quanti italiani acquisterebbero questa tessera per 109 euro annuali data la scarsa qualità del servizio offerto, io ho un televisore in casa, non ho collegato l'antenna all'apparato e ho un abbonamento SKY ma vi posso giurare che il zapping parte dal canele 110 ( il primo canale dell'offerta SKY ) e se potessi rinunciare al pagamento del canone Rai a patto di perdere la visione di Rai e Mediaset accetterei subito, come tante altre persone suppongo. Immagina di scegliere tra 9 euro al meseper l'offerta Rai o 19 euro al mese per l'offerta base di SKY, non ci sono logiche possibilità di paragone!!!
      • SCF IS EVIL scrive:
        Re: pazzo
        Voi dimenticate che è un "servizio pubblico"
        • gnugnolo scrive:
          Re: pazzo
          Nel senso che il pubblico è al servizio dei soliti XXXXXXXXX... non fa una grinza!
        • luca scrive:
          Re: pazzo
          basterebbe far vedere meteo e telegiornali in chiaro e tutto il resto criptato... ma giustamente nessuno pagherebbe il canone.ma il punto è proprio questo, il canone ci viene ESTORTO, come se io obbligassi chiunque incontri per strada a diventare mio cliente.
      • advange scrive:
        Re: pazzo

        io ho un televisore in casa, non ho
        collegato l'antenna all'apparato e ho un
        abbonamento SKY ma vi posso giurare che il
        zapping parte dal canele 110 ( il primo canale
        dell'offerta SKY )A parte che si dice "lo zapping" sulla piattaforma satellitare Sky la Rai non c'è: quindi, no, non ti crediamo.
        • Mattia Cangini scrive:
          Re: pazzo
          Scusami se per errore ho scritto "il zapping", mi sembra logico pensare ad un errore di battitura e quindi non vedo la necessità di perdere tempo a sottolinearlo, comunque, il pacchetto SKY comprende in forma gratuita anche buona parte dei canali Rai, alcuni eventi sono criptati, vero, ma buona parte della programmazione è reperibile. In ogni caso ribadisco che a mio parere la qualità del servizio non merita un canone.
          • advange scrive:
            Re: pazzo
            - Scritto da: Mattia Cangini
            Scusami se per errore ho scritto "il zapping", mi
            sembra logico pensare ad un errore di battitura e
            quindi non vedo la necessità di perdere tempo a
            sottolinearlo,Infatti non ho perso tempo, anche perché sarebbe contro le policy del forum: l ho scritto anpassan (ecco, anche questo è sbagliato, divertiti a correggerlo)
            comunque, il pacchetto SKY
            comprende in forma gratuita anche buona parte dei
            canali Rai, alcuni eventi sono criptati, vero, ma
            buona parte della programmazione è reperibile. In
            ogni caso ribadisco che a mio parere la qualità
            del servizio non merita un canone.Sono d'accordo.
      • Jacopo Monegato scrive:
        Re: pazzo
        sarebbe più semplice.... io non ho rai? bene la mia tv ha un osd e un sintonizzatore digitale o controllato digitalmente... dico al firmware di skippare tali canali/frequenze che non voglio vedere.
    • sentinel scrive:
      Re: pazzo
      - Scritto da: luca
      Alcune buone idee per il futuro:
      se hai l'acqua potabile RAGIONEVOLMENTE avrai
      anche una
      piscina..LOL... E i ricconi che possiedono mega piscine olimpionichequanto saranno costretti a pagare? ;-)
    • pippuz scrive:
      Re: pazzo
      - Scritto da: luca
      Già era assurdo pagare il canone rai perchè
      proprietari di un televisore..Non è il canone rai, è una tassa di possesso di un apparecchio radiotelevisivo (in breve).Se non la paghi, sei un evasore, né più né meno che non pagare l'ICI o quant'altro.
    • Guybrush Fuorisede scrive:
      Re: pazzo
      - Scritto da: luca
      Già era assurdo pagare il canone rai perchè[...]
      se hai una fotocamera digitale RAGIONEVOLMENTE
      avrai un pc (che se non sbaglio rientra tra gli
      apparecchi atti a
      ricevere)Sbagli.Se fosse come dici anche banche, uffici postali, aziende varie dovrebbero tutti pagare il canone rai.Non e' il PC ad essere adattabile, ma i dispositivi che, connessi al PC, rendono quest'ultimo in grado di visualizzare i programmi rai.
      segnato tutto ministro ?Se possiedi un DVD hai ragionevolmente un TELEVISORE (che te ne pare?)
      Ci vuole tanto a criptare il segnale rai e
      smetterla di sparare soluzioni a vanvera, o
      meglio caxxate
      ?Amen.GTFS
      • krane scrive:
        Re: pazzo
        - Scritto da: Guybrush Fuorisede
        - Scritto da: luca

        Già era assurdo pagare il canone rai perchè
        [...]

        se hai una fotocamera digitale RAGIONEVOLMENTE

        avrai un pc (che se non sbaglio rientra tra gli

        apparecchi atti a ricevere)
        Sbagli.
        Se fosse come dici anche banche, uffici
        postali, aziende varie dovrebbero tutti
        pagare il canone rai.
        Non e' il PC ad essere adattabile, ma i
        dispositivi che, connessi al PC, rendono
        quest'ultimo in grado di visualizzare i
        programmi rai.E gli apparati da videoconferenza, che sono televisori a tutti gli effetti ?

        segnato tutto ministro ?
        Se possiedi un DVD hai ragionevolmente un
        TELEVISORE (che te ne pare?)

        Ci vuole tanto a criptare il segnale rai e

        smetterla di sparare soluzioni a vanvera, o

        meglio caxxate ?
        Amen.
        GTFS
        • Guybrush Fuorisede scrive:
          Re: pazzo
          - Scritto da: krane
          - Scritto da: Guybrush Fuorisede

          - Scritto da: luca


          Già era assurdo pagare il canone rai perchè

          [...]


          se hai una fotocamera digitale RAGIONEVOLMENTE


          avrai un pc (che se non sbaglio rientra tra
          gli


          apparecchi atti a ricevere)


          Sbagli.

          Se fosse come dici anche banche, uffici

          postali, aziende varie dovrebbero tutti

          pagare il canone rai.

          Non e' il PC ad essere adattabile, ma i

          dispositivi che, connessi al PC, rendono

          quest'ultimo in grado di visualizzare i

          programmi rai.

          E gli apparati da videoconferenza, che sono
          televisori a tutti gli effetti
          ?Non sono ne' atti, ne' adattabili a meno che non ti compri un decoder e glielo piazzi nell'ingresso video.Qua sotto mano ho un Tandberg 1000, due Tandberg T1700, un D90... niente e non c'e' modo di vederci le partite, mannaggia.Ho avuto a che fare con apparati Polycom e stanno messi nello stesso modo, altre marche non ne conosco, ma penso siano simili.O ci attacchi il decoder o non funzionano.GTFS
  • SCF IS EVIL scrive:
    Quindi...
    Se tutti sono colpevoli fino a prova contraria, facendo lo stesso ragionamento, ergastolo per tutti (Romani & Co.)! Chi di loro non ha preso qualche bustarella, usato soldi pubblici per "farsi accompagnare", ecc...
  • Pinco Palla scrive:
    Elettricità autoprodotta
    E se mi compro un pannello fotovoltaico? E se collego una dinamo alla ruota del criceto? Devo pagare il canone anche per l'elettricità che mi produco da solo?
    • gnugnolo scrive:
      Re: Elettricità autoprodotta
      No, ma devi sperare che al criceto non p iaccia la TV altrimenti si distrae e non corre più:)))
    • www scrive:
      Re: Elettricità autoprodotta
      questa cosa potrebbe essere un incentivo al fotovoltaico... almeno sarebbe un bene :)
    • Aiutiamo Pippo a scendere dall albero scrive:
      Re: Elettricità autoprodotta
      Anche con un pannello fotovoltaico devi comunque avere l'allacciamento alla rete elettrica, in particolare per riversare l'energia prodotta in ecXXXXX (è passato molto tempo da quando me l'hanno spiegato, spero di non aver detto inesattezze).
      • gnugnolo scrive:
        Re: Elettricità autoprodotta
        Vero... poi figurati nei condominii (cioè dove vive la maggioranza della popolazione) che già non ci si mette d'accordo sulla pulizia del tappeto del portone, figuriamoci per mettere sul tetto i pannelli... sarebbe bello, giusto e auspicabile al di là della menata del canone (che cmq non risolvi in quanto devi avere il contratto d'allacciamento) ma...
  • Vault Dweller scrive:
    Visto che il canone...
    ...è in realtà una tassa per il possesso di apparecchi atti alla ricezione di segnali televisivi, e che vogliono legare lo stesso alla fornitura di corrente; ne consegue che il governo deve regalare tv al plasma a tutti i titolari di contratti di fornitura elettrica.
    • Jacopo Monegato scrive:
      Re: Visto che il canone...
      preferirei svuotarla e farci un'acquario
    • Sgabbio scrive:
      Re: Visto che il canone...
      Sai che bello avere dallo stato un televisore Full HD da 50 pollici :D
    • Giovanni scrive:
      Re: Visto che il canone...
      - Scritto da: Vault Dweller
      ...è in realtà una tassa per il possesso di
      apparecchi atti alla ricezione di segnali
      televisivi, e che vogliono legare lo stesso alla
      fornitura di corrente; ne consegue che il governo
      deve regalare tv al plasma a tutti i titolari di
      contratti di fornitura
      elettrica.atti a ricevere e modificabili. Quindi anche un computer puo' essere modificato, piuttosto mi domando non sarebbe lecito che i costruttori di computer che vendono sul territorio italiano, mettessero la dicitura "non modificabile alla ricezione". In questo modo posso comprare un computer per scrivere, giocare, ecc senza cadere nel giochetto perverso. Sarebbe legittima questa cosa, bollino da applicare anche sulla lavatrice e frigorifero.. perche' sicuramente se si riesce a svincolare il computer questi signori ci diranno che la la lavastoviglie e' modificabile a ricevere radiofrequenze.
  • Riketto scrive:
    Vado all'ufficio brevetti!
    E deposito il brevetto del televisore a carbonella!
  • Riketto scrive:
    Paragoniamo il canone rai a qualcosa...
    Ad esempio prendiamo rai=autostradeammettiamo che la societa' delle autostrade adotti la stessa tecnica.. un canone annuo, la famosa vignette, tanto per intenderci...il canone annuale rai e' di 109 euro (ho pure faticato per trovare la cifra)un televisore NON da fighi costa 200 euro (mi accontento.. tanto son quasi cieco, quindi niente fullhd3dmacchinacaffe'incorporata)Quindi una tassa di possesso di piu' del 50%Passiamo alle autostrade.Con lo stesso metro il canone annuo sarebbe dai 6000 euro in su...direi bene :P
    • noname00 scrive:
      Re: Paragoniamo il canone rai a qualcosa...


      ammettiamo che la societa' delle autostrade
      adotti la stessa tecnica.. un canone annuo, la
      famosa vignette, tanto per
      intenderci...in Svizzera non è cosi?
      • Vindicator scrive:
        Re: Paragoniamo il canone rai a qualcosa...
        - Scritto da: noname00



        ammettiamo che la societa' delle autostrade

        adotti la stessa tecnica.. un canone annuo, la

        famosa vignette, tanto per

        intenderci...

        in Svizzera non è cosi?sono 49 franchi, 10 giorni di casa-ufficio e spendo di più.
        • fesion scrive:
          Re: Paragoniamo il canone rai a qualcosa...
          Sì, quest'estate lo ho pagato 35-40 euro valido da DICEMBRE 2009 a GENNAIO 2011 COMPRESI (quindi 14 mesi, non 12). Quindi con 40 euro viaggio tutti i chilometri che vuoi per 14 mesi.Se fai la Belluno-Treviso che sono 70 km paghi 6 o 7 euro per un'ora (scarsissima) di viaggio. Complimentoni.
    • gnugnolo scrive:
      Re: Paragoniamo il canone rai a qualcosa...
      Sì, ma la vignetta decidi tu se comprarla o meno! Qui è come se appena compi 18 anni, ti tassassero perché tanto... hai 18 anni è ovvio che hai l'auto, no!?!Già l'idea di una "tassa di possesso" (su qualunque cosa.. v. ICI) è da ladri come pochi... paghi il bene, le imposte tipo IVA ecc., la corrente e quanto serve a fungere del bene e dovresti pure pagare OGNI ANNO per il solo fatto che hai quel bene (che cmq si svaluta). Allora, o è canone o è tassa di possesso, sono PER DEFINIZIONE cose diverse. Il canone si paga per un servizio RICHIESTO!
      • Mr Bil scrive:
        Re: Paragoniamo il canone rai a qualcosa...
        La vignette è vantaggiosa per chi viaggia molto in questi stati che l'adottano e svantaggiosa per chi è solo di passaggio. Ma tutto sommato è una cifra abbastanza accettabile, e comunque non obbligatoria nel senso che non c'è nessuno al confine che mi ferma e costringe a pagarla, posso anche rischiare e non metterla...poi se mi beccano pago anche per quello che non ho pagato prima...ma sono io che decido di rischiare
        • gnugnolo scrive:
          Re: Paragoniamo il canone rai a qualcosa...
          Sì lo so e la trovo una soluzione razionale in alternativa alla gratuità stile Germania. POi trovi sempre quello che si lamenta e si lamenterà sempre e si dimentica a) di fare i conti b) le file allucinanti ai caselli.Conoscendo però l'andazzo italiano... qui sarebbe una barzelletta sia come costi che come gestione... le false uscirebbero prima ancora degli originali! I controlli ci sarebbero forse il primo mese o x festività ecc. e poi zero totale, tutti gratis e dopo il primo anno ti mettono un'addizionale IRPEF perché non hanno incassato una XXXXXXX.
  • Aiutiamo Pippo a scendere dall albero scrive:
    Questo è Romani è proprio Diabolico...
    ...Rimpiangeremo Scajola, me lo sento, almeno lui non faceva nulla (tranne vivere in case pagate da altri a sua insaputa).Nessuno spiega da chi e come verranno raccolti i soldi di questa tassa, soprattutto quando in Italia ci sono molte fornitori di energia elettrica... Come dovrebbe funzionare? In sostanza: solo io trovo alquanto "bislacca" l'idea di associare la tassa sul possesso dell'apparecchio televisivo alla bolletta dell'energia elettrica? Tempo fa avevo letto che una cosa simile la facevano in Grecia, ma non ho mai capito se e come funzionava...
    • Alessio scrive:
      Re: Questo è Romani è proprio Diabolico...
      - Scritto da: Aiutiamo Pippo a scendere dall albero
      ...Rimpiangeremo Scajola, me lo sento, almeno lui
      non faceva nulla (tranne vivere in case pagate da
      altri a sua
      insaputa).

      Nessuno spiega da chi e come verranno raccolti i
      soldi di questa tassa, soprattutto quando in
      Italia ci sono molte fornitori di energia
      elettrica... Come dovrebbe funzionare?


      In sostanza: solo io trovo alquanto "bislacca"
      l'idea di associare la tassa sul possesso
      dell'apparecchio televisivo alla bolletta
      dell'energia elettrica? Tempo fa avevo letto che
      una cosa simile la facevano in Grecia, ma non ho
      mai capito se e come
      funzionava...Tranquillo, questa feccia tra una ventina di giorni prende un calcio in XXXX da volare direttamente fino sulla faccia nascosta della luna, dove le trasmissioni televisive non arrivano.
      • calci nelle palle scrive:
        Re: Questo è Romani è proprio Diabolico...
        - Scritto da: Alessio
        Tranquillo, questa feccia tra una ventina di
        giorni prende un calcio in XXXX da volare
        direttamente fino sulla faccia nascosta della
        luna, dove le trasmissioni televisive non
        arrivano.Tanto poi arriva altra feccia e via, si ricomincia!!
    • Lemon scrive:
      Re: Questo è Romani è proprio Diabolico...
      - Scritto da: Aiutiamo Pippo a scendere dall albero
      ...Rimpiangeremo Scajola, me lo sento, almeno lui
      non faceva nulla (tranne vivere in case pagate da
      altri a sua
      insaputa).
      Mi risulta che le accuse siano cadute, non lo dico per difenderlo, ma ne sono abbastanza sicuro ed è giusto dirlo.
      • pippO scrive:
        Re: Questo è Romani è proprio Diabolico...
        - Scritto da: Lemon
        - Scritto da: Aiutiamo Pippo a scendere dall
        albero

        ...Rimpiangeremo Scajola, me lo sento, almeno
        lui

        non faceva nulla (tranne vivere in case pagate
        da

        altri a sua

        insaputa).



        Mi risulta che le accuse siano cadute, non lo
        dico per difenderlo, ma ne sono abbastanza sicuro
        ed è giusto
        dirlo.Ti risulta mooooooolto MALE
  • alberto rossattini scrive:
    ci risiamo
    Premesso che sono uno dei pochi fessi che paga il canone RAI, mi domando che senso abbia ancora un canone. L'unico intervento serio che si dovrebbe fare è quello di ELIMINARE il cosidetto canone e, vedi SKY, dare la possibilità di vedere la RAI tramite scheda prepagata.Questa soluzione avrebbe anche il vantaggio di stimolare la RAI a proporre canali di qualità, ma forse è proprio questo il motivo per il quale non lo si vuole fare!!!
    • Sgabbio scrive:
      Re: ci risiamo
      Hmmm sinceramente eviterei di dare in mano ad un privato l'acXXXXX ad un canale pubblico come la rai. Già il fatto che alcuni canali rai satellitari erano disponbili solo su sky, faceva arrabbiare molti.Comunque Potrebbero sfruttare la storia del digitale terrestre per imporre la visione della rai tramite smart card.
      • Oppure scrive:
        Re: ci risiamo
        Secondo me ci hanno già pensato a criptare il segnale, ma hanno già capito che la schedina della rai non se la filerebbe nessuno. E' molto più comodo e redditizio presumere che tutti siano colpevoli (un po' come per l'equo (...equo?) compenso per i supporti di memorizzazione digitale). La cosa che più fa vomitare è che costringerebbero gente che campa con 5-700 euro al mese a mantenere una manica di XXXXXXXXX che prende palate di euro al mese per raccontar frottole ai primi.
      • Alberto scrive:
        Re: ci risiamo
        - Scritto da: Sgabbio
        Hmmm sinceramente eviterei di dare in mano ad un
        privato l'acXXXXX ad un canale pubblico come la
        rai. Già il fatto che alcuni canali rai
        satellitari erano disponbili solo su sky, faceva
        arrabbiare
        molti.

        Comunque Potrebbero sfruttare la storia del
        digitale terrestre per imporre la visione della
        rai tramite smart
        card.In effetti questa soluzione sarebbe la più logica, in quanto consentirebbe di far pagare tutti quelli che vogliono vedere i loro canali.Le obiezioni però sono: essendo un servizio pubblico, visibile anche all'estero, per questi dovrebbe essere visibile gratuitamente; inoltre sicuramente non avrebbero tutti gli abbonati che adesso pagano il cosiddetto canone, e quindi dovrebbero trovare altre risorse per poter mantenere la notevole quantità di dipendenti che, non scordiamoci, sono distribuiti in ogni sede regionale.Comunque ritengo la soluzione di far vedere solo chi paga una smart card la più ragionevole.
    • osselfiR scrive:
      Re: ci risiamo
      - Scritto da: alberto rossattini
      Premesso che sono uno dei pochi fessi che paga il
      canone RAI, mi domando che senso abbia ancora un
      canone. L'unico intervento serio che si dovrebbe
      fare è quello di ELIMINARE il cosidetto canone e,
      vedi SKY, dare la possibilità di vedere la RAI
      tramite scheda prepagata.Questa soluzione avrebbe
      anche il vantaggio di stimolare la RAI a proporre
      canali di qualità, ma forse è proprio questo il
      motivo per il quale non lo si vuole
      fare!!!
    • fesion scrive:
      Re: ci risiamo
      - Scritto da: alberto rossattini
      L'unico intervento serio che si dovrebbe
      fare è quello di ELIMINARE il cosidetto canone e,mha, io eliminerei direttamente la RAI... l'unica cosa che guardo sono i gran premi e fra qualche anno toglieranno pure quelli.
  • Ivan scrive:
    Ministro ignorante
    Vorrei fare presente al ministro che ignora (o finge di ignorare) che non esiste in italia un canone RAI. Il canone RAI è una frottola che si propina ogni volta che non si ha il coraggio di dire che si tratta di una tassa di possesso di apparecchi atti (o adattabili !!!) alla ricezione di XXXXnli televisivi.Questo equivale a dire che chi paga la bolletta elettrica è automaticamante proprietario di un suddetto apparecchio. Bell'esempio di logica (di convenienza) dettata dalla politica: la proprietà transitiva del possesso !
    • ChristianTN scrive:
      Re: Ministro ignorante
      - Scritto da: Ivan
      Vorrei fare presente al ministro che ignora (o
      finge di ignorare) che non esiste in italia un
      canone RAI. Il canone RAI è una frottola che si
      propina ogni volta che non si ha il coraggio di
      dire che si tratta di una tassa di possesso di
      apparecchi atti (o adattabili !!!) alla ricezione
      di XXXXnli
      televisivi.

      Questo equivale a dire che chi paga la bolletta
      elettrica è automaticamante proprietario di un
      suddetto apparecchio. Bell'esempio di logica (di
      convenienza) dettata dalla politica: la proprietà
      transitiva del possesso
      !una forzatura, ma puoi sempre dimostrare di non avere in casa tua radio, televisioni, computer, portatili, smartphone, i-pad...
      • pippO scrive:
        Re: Ministro ignorante


        Questo equivale a dire che chi paga la bolletta

        elettrica è automaticamante proprietario di un

        suddetto apparecchio. Bell'esempio di logica (di

        convenienza) dettata dalla politica: la
        proprietà

        transitiva del possesso

        !

        una forzatura, ma puoi sempre dimostrare di non
        avere in casa tua radio, televisioni, computer,
        portatili, smartphone,
        i-pad...O di non avere una casa perchè pagata a tua insaputa... :D
      • Guybrush Fuorisede scrive:
        Re: Ministro ignorante
        - Scritto da: ChristianTN[...]
        una forzatura, ma puoi sempre dimostrare di non
        avere in casa tua radio, televisioni, computer,
        portatili, smartphone,
        i-pad...Frena.La legge e' piuttosto chiara:apparato atto o adattabile alla ricezione dei segnali radiotelevisivi.Una radio non e' in grado (manca il "visivo"), un computer nemmeno (l'apparecchio adattabile e' il decoder che colleghi alla porta USB), lo smartphone deve essere dotato di decoder ecc... altrimenti qualsiasi oggetto conduttore di corrente è in grado di ricevere segnali, anche la pelle umana.Per cui tienti il tuo cellulare, il tuo ipad, il PC e butta via il decoder USB.Quelli presenti sul sito RAI sono "contenuti multimediali" "segnali radiotelevisivi" e poco importa che siano scaricabili tramite una connessione ad internet.Non si tratta dei segnali radiotelevisivi indicati dalla legge.Il punto e' che c'e' talmente tanto caos intorno a 'sta legge che non si puo'piu' parlare di apparecchi "atti o adattabili" quale prova della capacita' contributiva, questa va cambiata.Se non la si vuole associare alla corrente elettrica (come accade in grecia) si puo' mettere in coppia con la bolletta del telefono o, come qualcun altro ha saggiamente suggerito, con l'irpef che consente anche di gestire i problemi legati al reddito.Se togli 106 euro l'anno al vecchietto che campa (si fa per dire) con 300 euro di pensione al mese lo ammazzi.GTFS
        • ChristianTN scrive:
          Re: Ministro ignorante
          - Scritto da: Guybrush Fuorisede
          - Scritto da: ChristianTN
          [...]

          una forzatura, ma puoi sempre dimostrare di non

          avere in casa tua radio, televisioni, computer,

          portatili, smartphone,

          i-pad...

          Frena.
          La legge e' piuttosto chiara:
          apparato atto o adattabile alla ricezione dei
          segnali
          radiotelevisivi.
          Una radio non e' in grado (manca il "visivo"), un
          computer nemmeno (l'apparecchio adattabile e' il
          decoder che colleghi alla porta USB), lo
          smartphone deve essere dotato di decoder ecc...
          altrimenti qualsiasi oggetto conduttore di
          corrente è in grado di ricevere segnali, anche la
          pelle
          umana.
          si avevo spiegato in altro post come si trasforma un apparecchio in adattabile, ma non mi sono dilungato in questo...il punto è che c'è gente che ha la scheda tv nel pc e non ha la televisione e si dichiara "esonerato"è esonerato chi non usufruisce del servizio in maniera classica (tv) e contemporaneamente in maniera moderna (pc, smartphone adattati)io la tv la guardo e pago il canone, comunque sono convinto che in Italia non ci sia il 30% della popolazione che non guarda la TV... quindi in un certo modo, visti i troppi furbi, devono trovare i fondianche sull'irpef avevo convenuto, del resto si pagano le tasse anche per avere servizi culturali e quindi che ci sia un fondo al quale attingano tutte le tv, pubbliche e private, che presentino progetti culturali per i quali chiedono sovvenzioni e ripagano con assenza (o riduzione) di pubblicitàciao :)
          • krane scrive:
            Re: Ministro ignorante
            - Scritto da: ChristianTN
            - Scritto da: Guybrush Fuorisede

            - Scritto da: ChristianTN

            [...]


            una forzatura, ma puoi sempre dimostrare


            di non avere in casa tua radio, televisioni,


            computer, portatili, smartphone, i-pad...

            Frena.

            La legge e' piuttosto chiara:

            apparato atto o adattabile alla ricezione dei

            segnali radiotelevisivi.

            Una radio non e' in grado (manca il "visivo"),

            un computer nemmeno (l'apparecchio adattabile

            e' il decoder che colleghi alla porta USB), lo

            smartphone deve essere dotato di decoder ecc...

            altrimenti qualsiasi oggetto conduttore di

            corrente è in grado di ricevere segnali, anche

            la pelle umana.
            si avevo spiegato in altro post come si trasforma
            un apparecchio in adattabile, ma non mi sono
            dilungato in questo...Infatti, lo conosciamo il discorso, almeno gli informatici qua dentro.
            il punto è che c'è gente che ha la scheda tv nel
            pc e non ha la televisione e si dichiara
            "esonerato"E allora ? C'e' gente che ha la tv e dice di non averla, cosa vuoi dire con cio' ? Che sono cattivi e andrebbero multati ? E' ovvio...
            è esonerato chi non usufruisce del servizio in
            maniera classica (tv) e contemporaneamente in
            maniera moderna (pc, smartphone adattati)Quindi proprio come tanti che discutevano, qui (vedi anche lo stupore dimostrato da alcuni quando si e' parlato degli spot televisivi di google, che tanti tra cui io non sapevano niente )
            io la tv la guardo e pago il canone, comunque
            sono convinto che in Italia non ci sia il 30%
            della popolazione che non guarda la TV... quindi
            in un certo modo, visti i troppi furbi, devono
            trovare i fondiE come al solito invece di multare quelli che fanno i furbi si fa pagare anche a chi non utilizza, invitanto cosi' a fare ancora piu' i furbi in tutti i campi possibili.
            anche sull'irpef avevo convenuto, del resto si
            pagano le tasse anche per avere servizi culturali
            e quindi che ci sia un fondo al quale attingano
            tutte le tv, pubbliche e private, che presentino
            progetti culturali per i quali chiedono
            sovvenzioni e ripagano con assenza (o riduzione)
            di pubblicità
            ciao :)
          • ChristianTN scrive:
            Re: Ministro ignorante
            - Scritto da: krane
            E come al solito invece di multare quelli che
            fanno i furbi si fa pagare anche a chi non
            utilizza, invitanto cosi' a fare ancora piu' i
            furbi in tutti i campi
            possibili.


            anche sull'irpef avevo convenuto, del resto si

            pagano le tasse anche per avere servizi
            culturali

            e quindi che ci sia un fondo al quale attingano

            tutte le tv, pubbliche e private, che presentino

            progetti culturali per i quali chiedono

            sovvenzioni e ripagano con assenza (o riduzione)

            di pubblicità


            ciao :)ma infatti se leggi ero e sono favorevole ad una quota impostata all'interno dell'irpef, anche se non cambierebbe la sostanza perché tutti pagherebbero, ma almeno avresti dei vantaggi a) persone a basso reddito pagherebbe di menob) le risrose spese per i controlli sarebbero verso un solo tipo e non a controllare centinaia di balzelli che si continuano a sommarecomunque se tu hai un'idea migliore puoi anche esporla, non serve concludere con vittimismo e generalismole tasse servono, forse a te questo è poco chiaro, ma in generale quando si va in un ospedale c'è da chiedersi se la malasanità sia frutto della gestione o della riduzione dei fondi... chissà perché c'è l'abitudine a dare la colpa solo al lavoro degli altri e non agli evasori
          • krane scrive:
            Re: Ministro ignorante
            - Scritto da: ChristianTN
            - Scritto da: krane

            E come al solito invece di multare quelli che

            fanno i furbi si fa pagare anche a chi non

            utilizza, invitanto cosi' a fare ancora piu' i

            furbi in tutti i campi possibili.


            anche sull'irpef avevo convenuto, del resto


            si pagano le tasse anche per avere servizi


            culturali e quindi che ci sia un fondo al


            quale attingano tutte le tv, pubbliche e


            private, che presentino progetti culturali


            per i quali chiedono sovvenzioni e ripagano


            con assenza (o riduzione) di pubblicità


            ciao :)
            ma infatti se leggi ero e sono favorevole ad una
            quota impostata all'interno dell'irpef, anche se
            non cambierebbe la sostanza perché tutti
            pagherebbero, ma almeno avresti dei vantaggi
            a) persone a basso reddito pagherebbe di meno
            b) le risrose spese per i controlli sarebbero
            verso un solo tipo e non a controllare centinaia
            di balzelli che si continuano a sommareIo non ho tv quindi non voglio pagare.
            comunque se tu hai un'idea migliore puoi anche
            esporla, non serve concludere con vittimismo e
            generalismoRicordo quando ero piccolo e i miei genitori andarono a comprare un TV a colori; il negoziante a quel tempo aveva l'obbligo per ogni televisore venduto di far compilare un modulo per il pagamento del canone che andava poi, immagino, spedito dal negozio stesso a chi di canone si occupa perche' verificasse che non fosse un doppione.
            le tasse servono, forse a te questo è poco
            chiaro, ma in generale quando si va in un
            ospedale c'è da chiedersi se la malasanità sia
            frutto della gestione o della riduzione dei
            fondi... chissà perché c'è l'abitudine a dare
            la colpa solo al lavoro degli altri e non agli
            evasoriMa chi e' che non da' la colpa agli evasori ?
          • ChristianTN scrive:
            Re: Ministro ignorante
            - Scritto da: krane

            Io non ho tv quindi non voglio pagare.questo discorso va in loop, se non hai tv e mezzi per ricevere segnali tv è giusto che non paghi, per come è la legge e pensata la relativa tassa.molto meglio se i soldi fossero prelevati da un monte "imposte" in cui versi indipendentemente se poi fai uso o meno dei servizi conseguentemente prodotti con quei fondi.siccome con la televisione si può fare anche (ripeto anche) cultura, allora è giusto che la si paghi anche se poi non la si utilizza
            Ricordo quando ero piccolo e i miei genitori
            andarono a comprare un TV a colori; il negoziante
            a quel tempo aveva l'obbligo per ogni televisore
            venduto di far compilare un modulo per il
            pagamento del canone che andava poi, immagino,
            spedito dal negozio stesso a chi di canone si
            occupa perche' verificasse che non fosse un
            doppione.altri tempi, e comunque applicando il tuo stesso pensiero sull'adattamento furbesco: basta che ti fai comprare la tv da qualcuno che già paga il canone e poi te la rigira permettendo a te di restare anonimo ed evadere le tasse...in italia (volutamente minuscola) c'è la moda del furbettismo ed essa implica correttivi generalistinon che ciò sia giusto, ma sicuramente è un risultato da un procedimento di causa-effetto

            le tasse servono, forse a te questo è poco

            chiaro, ma in generale quando si va in un

            ospedale c'è da chiedersi se la malasanità sia

            frutto della gestione o della riduzione dei

            fondi... chissà perché c'è l'abitudine a dare

            la colpa solo al lavoro degli altri e non agli

            evasori

            Ma chi e' che non da' la colpa agli evasori ?mi risulta più comune l'adagio "i servizi offerti dalla P.A. sono scadenti" e sento raramente dire "chi non paga le tasse distrugge i servizi pubblici"
          • krane scrive:
            Re: Ministro ignorante
            - Scritto da: ChristianTN
            - Scritto da: krane

            Io non ho tv quindi non voglio pagare.
            questo discorso va in loop, se non hai tv e mezzi
            per ricevere segnali tv è giusto che non paghi,
            per come è la legge e pensata la relativa
            tassa.
            molto meglio se i soldi fossero prelevati da un
            monte "imposte" in cui versi indipendentemente se
            poi fai uso o meno dei servizi conseguentemente
            prodotti con quei fondi.
            siccome con la televisione si può fare anche
            (ripeto anche) cultura, allora è giusto che la si
            paghi anche se poi non la si utilizzaAndrebbe bene se si facesse cultura, probabilmente avrei ancora una TV, pero' facendo come dici tu si perde anche la percezione che l'interesse per la TV sta scemando.

            Ricordo quando ero piccolo e i miei genitori

            andarono a comprare un TV a colori; il

            negoziante a quel tempo aveva l'obbligo per

            ogni televisore venduto di far compilare un

            modulo per il pagamento del canone che andava

            poi, immagino, spedito dal negozio stesso a

            chi di canone si occupa perche' verificasse

            che non fosse un doppione.
            altri tempi, e comunque applicando il tuo stesso
            pensiero sull'adattamento furbesco: basta che ti
            fai comprare la tv da qualcuno che già paga il
            canone e poi te la rigira permettendo a te di
            restare anonimo ed evadere le tasse...Modi per aggirare ce ne sono sempre e comunque, a questo servono i controlli.
            in italia (volutamente minuscola) c'è la moda del
            furbettismo ed essa implica correttivi
            generalisti non che ciò sia giusto, ma sicuramente
            è un risultato da un procedimento di causa-effettoLa causa sono i grandi evasori e l'effetto e' che pagano i piccoli contribuenti, mi sembra molto equo...


            le tasse servono, forse a te questo è poco


            chiaro, ma in generale quando si va in un


            ospedale c'è da chiedersi se la malasanità sia


            frutto della gestione o della riduzione dei


            fondi... chissà perché c'è l'abitudine a dare


            la colpa solo al lavoro degli altri e non agli


            evasori

            Ma chi e' che non da' la colpa agli evasori ?
            mi risulta più comune l'adagio "i servizi offerti
            dalla P.A. sono scadenti" e sento raramente dire
            "chi non paga le tasse distrugge i servizi
            pubblici"Forse perche' noi popolino le tasse le paghiamo e non vediamo miglioramenti ?
          • ChristianTN scrive:
            Re: Ministro ignorante
            - Scritto da: krane
            Andrebbe bene se si facesse cultura,
            probabilmente avrei ancora una TV, pero' facendo
            come dici tu si perde anche la percezione che
            l'interesse per la TV sta
            scemando.
            si fa anche cultura, io documentari ne guardo parecchi, certo uno può dirmi che si documenta su wikipedia, ma non è la stessa cosa
            Modi per aggirare ce ne sono sempre e comunque, a
            questo servono i
            controlli.si, ma come detto, se controllassero solo una forma di pagamento (irpef) incanalizzerebbero le energie e aumenterebbero l'efficienza
            La causa sono i grandi evasori e l'effetto e' che
            pagano i piccoli contribuenti, mi sembra molto
            equo...quindi legittimi l'evasione dei piccoli come auto-referenziatae comunque nel caso di tassa radiotelevisiva non ci sono grandi evasori, ma tanti piccoli evasori che si sommano (visto che l'importo è fisso e non variabile)
            Forse perche' noi popolino le tasse le paghiamo e
            non vediamo miglioramenti
            ?autoreferenzi l'evasione e mi dai ragione sul fatto che si criticano più i servizi che gli evasoripoiché godo di ottima salute io non dovrei pagare il S.S.N.?o forse poiché mi tocca usare un dentista privato allora sono legittimato ad evadere le tasse per la quota di servizi che non uso?il SSN è per lo più finanziato dal calderone delle imposte, se così fosse anche per la TV, si pagherebbe anche se non la si utilizzasseè per lo più una questione di percezione, poiché la tassa è esplicita per un servizio fa più discutere di un'imposta che alimenta un fondo per mille funzioni
          • krane scrive:
            Re: Ministro ignorante
            - Scritto da: ChristianTN
            - Scritto da: krane

            Andrebbe bene se si facesse cultura,

            probabilmente avrei ancora una TV, pero' facendo

            come dici tu si perde anche la percezione che

            l'interesse per la TV sta scemando.
            si fa anche cultura, io documentari ne guardo
            parecchi, certo uno può dirmi che si documenta su
            wikipedia, ma non è la stessa cosaMa va? Fanno documentari sulla rai ? Recenti ? Quali ?

            Modi per aggirare ce ne sono sempre e comunque,

            a questo servono i controlli.
            si, ma come detto, se controllassero solo una
            forma di pagamento (irpef) incanalizzerebbero le
            energie e aumenterebbero l'efficienzaEd i grandi evasori continuerebbero a non pagare.

            La causa sono i grandi evasori e l'effetto e'

            che pagano i piccoli contribuenti, mi sembra

            molto equo...
            quindi legittimi l'evasione dei piccoli come
            auto-referenziata No perche' ? Dico che non ho una tv quindi non la voglio pagare.
            e comunque nel caso di tassa
            radiotelevisiva non ci sono grandi evasori, ma
            tanti piccoli evasori che si sommano (visto che
            l'importo è fisso e non variabile)Se proponi una tassa sull'irpef i grandi evasori alla fine sarebbero sempre esclusi.

            Forse perche' noi popolino le tasse le

            paghiamo e non vediamo miglioramenti ?
            autoreferenzi l'evasione e mi dai ragione sul
            fatto che si criticano più i servizi che gli
            evasoriMa noi piccoli contribuienti che visibilita' abbiamo ? Noi vediamo che: ci sono grandi evasori che non vengono controllati ed i servizi vanno sempre peggio, cosa dobbiamo dedurne ???
            poiché godo di ottima salute io non dovrei pagare
            il S.S.N.?
            o forse poiché mi tocca usare un dentista privato
            allora sono legittimato ad evadere le tasse per
            la quota di servizi che non uso?Nessuno e' legittimato a non pagare le tasse; pero' se il sistema non si rinnova e ci fanno pagare le tasse per togliere la pupu di cavallo per le strade non mi va.
            il SSN è per lo più finanziato dal calderone
            delle imposte, se così fosse anche per la TV, si
            pagherebbe anche se non la si utilizzasse
            è per lo più una questione di percezione, poiché
            la tassa è esplicita per un servizio fa più
            discutere di un'imposta che alimenta un fondo per
            mille funzioniSono d'accordo che e' una questione di percezione.
  • cesare pavese scrive:
    ma perchè????
    Dunque questi personaggi dopo mille agevolazioni dopo che hanno ridotto l'italia a pezzi dando cose che dovevavo esser restituite agli italiani sono state vendute vedi le autostrade.. in germania una volta pagate sonosate date hai tedeschi... Il canone Rai sarebbe da abolire visto che adesso c'è premiun e paghi sky e paghi dalia e paghi... per cosa??? solo per sentire un sacco di fesserie o di parte senza obbietività... Poi l'elettricità serve la TV non serve a niente visto che per il dgt terrestre continuano a dire dovete munirvi di decoder... Visto che insistono tanto siamo sicuri che più che serve a noi serve a loro??? Egreggio ministro secondo me lei e i suoi colleghi e meglio che vi preoccupiate di cose più serie e che facciano bene al paese, la rai è un aznienda e che quindi inizi a sostenersi con i mezzi che usano le altre emmitenti... e cmq visto che gli operai vivono con 1000 euro al mese iniziate a ridurvi lo stipendio cosi invece di dire casrtonerie capite cosa vuol dire arrivare a fine mese per gli italiani....
    • Enrico Richetti scrive:
      Re: ma perchè????
      Ottimo!
    • Aiutiamo Pippo a scendere dall albero scrive:
      Re: ma perchè????
      La conosci la differenza tra "Canone RAI" e "abbonamento a piattaforma televisiova a pagamento"? Temo di no...
    • Thepassenge r scrive:
      Re: ma perchè????
      Ma perchè? Perchè sono dei ladri che fanno solo del danno alla geste onesta per un proprio tornaconto personale. Ecco cosa sono, ladri e criminali dinostesti.
    • N&C scrive:
      Re: ma perchè????
      - Scritto da: cesare pavese
      Poi l'elettricità serve la TV non serve a niente
      visto che pAnche la punteggiatura serve, caro il mio Pavese..
  • Andrea scrive:
    Dopo Scajola ecco un altro genio
    Esce una testa di ca....ciucco (Scajola, il quale è ancora impeganto ad acclarare chi gli ha pagato la casa a Roma) e ne entra un altro, Romani. Spiego perché. Supponiamo che io (solo ipotesi) viva in casa e lì pago nella bolletta della luce il canone RAI. Possiedo un garage vicino a casa, c'è un contatore con un diverso distributore di energia elettrica. Mia moglie possiede un appartamento (ereditato e quindi non in comunione dei beni) in una città diversa. Anche lì c'è la luce pagata ad un terzo fornitore di energia elettrica. Come fanno tre enti diversi a sapere che in realtà tutti questi "contatori" fanno capo alla medesima famiglia? Ho l'impressione che ci saranno non tante ma tantissime cause in tribunale per l'incapacità di un politico a considerare cose che probabilmente coinvolgono migliaia e migliaia di famiglie. Ma che un ministro del governo del Silvio sia minimamente normale e di buon senso credo sia un fatto più unico che raro anzi cedo proprio sia impossibile.
    • Data scrive:
      Re: Dopo Scajola ecco un altro genio
      Senza parlare di tre contatori, basta che il contatore della luce elettrica sia intestato ad uno dei due coniugi e il canone Rai all'altro e già ci sono problemi.Nel 2000 la mia famiglia ha acquistato una casa e, per i lavori necessari, gli allacciamenti al gestore di energia elettrica sono stati fatti a nome di mia mamma. A gennaio 2001 è arrivata la lettera della Rai che sollecitava mia mamma, in quanto titolare di allaciamento elettico, il pagamento il canone Rai; abbiamo dovuto spedire 3 raccomandate e l'atto notorio per spiegare che da noi il canone era intestato a mio padre e già pagato.
      • gnugnolo scrive:
        Re: Dopo Scajola ecco un altro genio
        Come sono solerti a controllare che hai un contratto e non altrettanto a controllare se nella stessa famiglia esiste già un abbonato... della serie partiamo con l'opzione spilla soldi prima... che cmq i soldi gli spilliamo sempre tra tariffe postali, notai, bolli e scasssamenti di XXXXXXXX!
      • Franky scrive:
        Re: Dopo Scajola ecco un altro genio
        - Scritto da: Data
        Senza parlare di tre contatori, basta che il
        contatore della luce elettrica sia intestato ad
        uno dei due coniugi e il canone Rai all'altro e
        già ci sono
        problemi.
        Nel 2000 la mia famiglia ha acquistato una casa
        e, per i lavori necessari, gli allacciamenti al
        gestore di energia elettrica sono stati fatti a
        nome di mia mamma. A gennaio 2001 è arrivata la
        lettera della Rai che sollecitava mia mamma, in
        quanto titolare di allaciamento elettico, il
        pagamento il canone Rai; abbiamo dovuto spedire 3
        raccomandate e l'atto notorio per spiegare che da
        noi il canone era intestato a mio padre e già
        pagato.Voi ve lo siete preso questo disturbo...io nemmeno per ombra...il canone e' intestato a mia zia...loro hanno preso ed hanno scritto una lettera ad ogni componente della famiglia chiedendo di pagare il canone...io nemmeno gli ho risposto...poi hanno riscritto altre tre volte...altre 10 lettere...mia madre ha detto:"insomma qualcuno della famiglia vuol rispondere a questi?"Ho inviato una lettera semplice in cui spiegavo che il canone lo pagava gia' mia zia...mi hanno scritto che volevano le prove dal Comune che in cui venivano esplicitamente indicate le residenze...a questo punto non gli ho risposto piu'...poi mi hanno nuovamente scritto dicendo che faranno accertamenti ... sai a me che mi importa...tanto sono in regola!!saremo forse una delle poche famiglie d'Italia che paga questa assurda tassa...
      • Scajola scrive:
        Re: Dopo Scajola ecco un altro genio
        ripeto, nessuno vi obbliga a rispondere.non potranno mai sapere se avete o meno la TV, avete mai sentito di un giudice che autorizza una perquisizione in casa per accertare la cosa?E senza il mio permesso, normali lavoratori RAI non entrano in casa mia.
  • carlo franzoni scrive:
    Rimborso
    A me va bene. Pero', visto che la rai usa i nostri soldi, ogni hanno vuole sempre di piu' ed ogni anno ci fa vedere sempre meno, buttando i soldi per personaggi, quiz, cavolate varie ( e mangia mangia, vedi il buco nero scoperto in questi giorni di radio1, spese enormi dovute ad auto blu, costi cellulari ecc. ) ESIGO CHE:Chiunque porti ad un conto rosso, risarcisca noi cittadini e venga incarcerato per almeno 2 anni!!!
  • Claudio Allocchio scrive:
    CANONE RAI ed altre presunzioni
    ma che la smettano di fare queste cose: perche' paghiamo il balzelli SIAE su CD e DVD chenoi usiamo per i nostri DATI PRIVATI?la presunzione di un'azione va considertata un REATO... che poi vadano a prendere chi davvero non paga molte cose invece.grazie!
    • Teo_ scrive:
      Re: CANONE RAI ed altre presunzioni
      Sarebbe come processare per mafia Romani solo perché è un ministro.Non tutti i ministri devono per forza avere collusioni mafiose, no?
      • gnugnolo scrive:
        Re: CANONE RAI ed altre presunzioni
        "A tutti i titolari di un contratto di fornitura di elettricità, siano essi famiglie o pubblici esercizi o professionisti, verrà chiesto di pagare il canone, perché, ragionevolmente, se uno ha l'elettricità ha anche l'apparecchio TV"Allora un ministro, ragionevoltmente, dovrebbe avere un cervello... mi sa che non ci siamo.Tu devi dimostrare di NON avere... non semmai loro che tu HAI.... geniale!
        • deactive scrive:
          Re: CANONE RAI ed altre presunzioni
          in italia e' sempre stato cosi'. L'innocenza va dimostrata. Se perdi la ricevuta sei XXXXXXX, quindi colpevole.
      • Loky scrive:
        Re: CANONE RAI ed altre presunzioni
        Quanto alla non appartenenza ad una loggia mafiosa ... non sarei così categorico.
      • AllYourBase AreBelongT oUs scrive:
        Re: CANONE RAI ed altre presunzioni
        - Scritto da: Teo_
        Sarebbe come processare per mafia Romani solo
        perché è un
        ministro.O per camorra il povero Cosentino, solo perché è un parlamentare Pdl. Eheheheh... Grande Teo!
      • Scajola scrive:
        Re: CANONE RAI ed altre presunzioni
        Oppure ti difendi con un "televisione? non sapevo di averla, me l'hanno regalata!" (cit.)
  • William scrive:
    Non ce l'ho e NON LA VOGLIO
    Non voglio essere complice di chi distrugge le menti ed il libero pensiero.Viva la libertà di NON AVERE IL TELEVISORE!Possono obbligarmi a comperare un bene che io non voglio?
    • pippO scrive:
      Re: Non ce l'ho e NON LA VOGLIO
      - Scritto da: William
      Non voglio essere complice di chi distrugge le
      menti ed il libero
      pensiero.QUOTO
      • noid scrive:
        Re: Non ce l'ho e NON LA VOGLIO
        - Scritto da: pippO
        - Scritto da: William

        Non voglio essere complice di chi distrugge le

        menti ed il libero

        pensiero.
        QUOTO Idem, non ce l'ho, non la voglio, non l'avrò. A zappare la terra gli strapagati della rai e il ministro romani.
        • v67 scrive:
          Re: Non ce l'ho e NON LA VOGLIO
          Io non riconoscerei uno giornalista del tg della rai o il principale conduttore televisivo nemmeno se me li trovassi in ascensore, la rai è spazzatura come la fininvest, per me potrebbero fallire anche domani.
    • Enrico Richetti scrive:
      Re: Non ce l'ho e NON LA VOGLIO
      Non importa !Se hai l'elettricita' paghi comunque !!Tutti a comprar candele !!!!!
      • William scrive:
        Re: Non ce l'ho e NON LA VOGLIO
        Allora comincia a pagare l'autostrada tutti i giorni, anche se tutti i giorni usi altre strade.
        • William scrive:
          Re: Non ce l'ho e NON LA VOGLIO
          ...oppure paga il treno anche se vai a piedi...
          • Francesco scrive:
            Re: Non ce l'ho e NON LA VOGLIO
            Questo già si fa... hai una idea di quale iperbolica cifra sono costate le FF.SS. al bilancio dello stato negli ultimi 40 anni????bye
          • ... scrive:
            Re: Non ce l'ho e NON LA VOGLIO
            In compenso abbiamo un ottimo servizio che non si ferma mai e non ha carenze sotto nessun punto di vista, da quello igienico sanitario a quello della puntualità.Soldi ben spesi.
          • pippO scrive:
            Re: Non ce l'ho e NON LA VOGLIO
            - Scritto da: ...
            In compenso abbiamo un ottimo servizio che non si
            ferma mai e non ha carenze sotto nessun punto di
            vista, da quello igienico sanitario a quello
            della
            puntualità.
            Soldi ben spesi.Abiti in svizzera? :-)
          • gnugnolo scrive:
            Re: Non ce l'ho e NON LA VOGLIO
            Ironia ironia canaglia...
          • ste scrive:
            Re: Non ce l'ho e NON LA VOGLIO

            Abiti in svizzera? :-)Per esperienza ti dico che i Giapponesi sono ancora meglio, il peggior treno su cui sono salito faceva apparire le nostre frecce rosse come delle latrine al confronto..
          • pippO scrive:
            Re: Non ce l'ho e NON LA VOGLIO
            - Scritto da: ste

            Abiti in svizzera? :-)

            Per esperienza ti dico che i Giapponesi sono
            ancora meglio, il peggior treno su cui sono
            salito faceva apparire le nostre frecce rosse
            come delle latrine al
            confronto..Peggio dei nostri è difficile... :D
          • Cortisolo scrive:
            Re: Non ce l'ho e NON LA VOGLIO
            Sei un po' tardo, eh?
    • Tux scrive:
      Re: Non ce l'ho e NON LA VOGLIO
      Anche io non ho un televisore e non lo voglio!Saranno 10 anni che la rai mi continua a spedire lettere, talvolta con un tono di velata minaccia, pretendendo che io paghi una tassa che non devo pagare: hanno evidentemente scritto a tutti coloro che, registrati all'anagrafe, non risultano "abbonati rai".Le cose sono due: o mi mettono per iscritto che il possesso di un pc con connessione a internet è equiparato al possesso di un televisore (e allora chino il capo e pago bestemmiando), o si attaccano al tram in corsa.Se poi obiettano che col pc posso vedere i programmi della rai dal loro pessimo sito, provvedessero a limitare l'acXXXXX ai soli "abbonati".Eventualmente potrebbero anche andare a lavorare.
      • William scrive:
        Re: Non ce l'ho e NON LA VOGLIO
        Si, hai detto bene, pescano dall'Anagrafe dei Comuni. Appena ho comprato casa e vi ho trasferito lì la residenza, non l'avevo detto ancora a nessuno che già c'era la lettera del canone RAI. Ho dovuto scrivere che non avevo e non avrei mai avuto la TV ma a loro non bastava, mi hanno mandato un Atto Notorio da compilare scrivendo che, sotto la mia responsabilità, stavo affermando davvero che non lo possedevo.
        • Joe Tornado scrive:
          Re: Non ce l'ho e NON LA VOGLIO
          Appena ho comprato casa e vi ho
          trasferito lì la residenza, Confermo, fanno così. Chi ha autorizzato l'ente locale a passare i miei dati a questi signori ??Io ho sempre ignorato le lettere, inviate tramite posta ordinaria.
      • Ubunto scrive:
        Re: Non ce l'ho e NON LA VOGLIO
        - Scritto da: Tux
        Le cose sono due: o mi mettono per iscritto che
        il possesso di un pc con connessione a internet è
        equiparato al possesso di un televisore (e allora
        chino il capo e pago bestemmiando), o si
        attaccano al tram in
        corsa.
        Se poi obiettano che col pc posso vedere i
        programmi della rai dal loro pessimo sito,
        provvedessero a limitare l'acXXXXX ai soli
        "abbonati".Secondo me è illegittima come pretesa, perché il PC non è un televisore, cioé non è uno strumento destinato alla visione di canali televisivi.Nessuno compra un PC per vedere la RAI, né tanto meno per mediaset e le altre reti televisive.Che esista un sito "RAI" è una scelta loro, oltretutto con Silverlight nemmeno si vede.
      • RAISUCCHIAS ANGUE scrive:
        Re: Non ce l'ho e NON LA VOGLIO
        - Scritto da: Tux
        Anche io non ho un televisore e non lo voglio!
        Saranno 10 anni che la rai mi continua a spedire
        lettere, talvolta con un tono di velata minaccia,
        pretendendo che io paghi una tassa che non devo
        pagare: hanno evidentemente scritto a tutti
        coloro che, registrati all'anagrafe, non
        risultano "abbonati
        rai".
        Le cose sono due: o mi mettono per iscritto che
        il possesso di un pc con connessione a internet è
        equiparato al possesso di un televisore (e allora
        chino il capo e pago bestemmiando), o si
        attaccano al tram in
        corsa.
        Se poi obiettano che col pc posso vedere i
        programmi della rai dal loro pessimo sito,
        provvedessero a limitare l'acXXXXX ai soli
        "abbonati".
        Eventualmente potrebbero anche andare a lavorare.A LAVURER
      • ste scrive:
        Re: Non ce l'ho e NON LA VOGLIO

        Le cose sono due: o mi mettono per iscritto che
        il possesso di un pc con connessione a internet è
        equiparato al possesso di un televisore (e allora
        chino il capo e pago bestemmiando), o si
        attaccano al tram in
        corsa.Purtroppo al tram ci possiamo attaccare noi..qualche anno fa scambiai parecchi messaggi su di un forum dove si chiedeva come non pagare il canone.Pare che la legge dica "qualsiasi apparato atto a trasmettere immagini"..non sono mica scemi..
    • Roberto scrive:
      Re: Non ce l'ho e NON LA VOGLIO
      Nemmeno io: l'ho defenestrata 10 anni fa e sono orgoglioso della mia scelta!
    • noname00 scrive:
      Re: Non ce l'ho e NON LA VOGLIO

      Viva la libertà di NON AVERE IL TELEVISORE!
      Possono obbligarmi a comperare un bene che io non
      voglio?non prenderla, ma visto che il canone dice "Chiunque detenga uno o più apparecchi atti o adattabili alla ricezione dei programmi televisivi deve per legge R.D.L.21/02/1938 n.246 pagare il canone di abbonamento TV."anche il pc permette di ricevere i canali rai ( anche via web ) allora paghi.
      • William scrive:
        Re: Non ce l'ho e NON LA VOGLIO
        Come mettevano "qualcosa" sull'antenna per inibire la ricezione dei loro canali, limiteranno la visione del loro sito ai soli abbonati. Manco ci sono mai andato...PS: e se navigassi non da casa mia? ;)
      • Legione scrive:
        Re: Non ce l'ho e NON LA VOGLIO
        Mi permetto di farti notare che anche il videocitofono è adattabile alla ricezione del segnale televisivo, e lo stesso dicasi per il cellulare ecc. Ad interrogazione fatta da varie associazioni dei consumatori non hanno saputo dire qual'è il limite da intendersi per adattabile ... o meglio non hanno ancora risposto. In attesa di risposta non si paga.P.S. a me hanno mandato la richiesta, ho segnalato che non sono in possesso di tv ma di "un po" di pc, mi hanno chiesto se sono in possesso di schede per ricevere il segnale, alla mia risposta negativa hanno affermato che basta una raccomandata in cui dichiaro di non avere apparecchi "ATTI A ..." e da quel momento (per ora) tutto tace- Scritto da: noname00

        Viva la libertà di NON AVERE IL TELEVISORE!

        Possono obbligarmi a comperare un bene che io
        non

        voglio?

        non prenderla, ma visto che il canone dice
        "Chiunque detenga uno o più apparecchi atti o
        adattabili alla ricezione dei programmi
        televisivi deve per legge R.D.L.21/02/1938 n.246
        pagare il canone di abbonamento
        TV."

        anche il pc permette di ricevere i canali rai (
        anche via web ) allora
        paghi.
        • William scrive:
          Re: Non ce l'ho e NON LA VOGLIO
          Fidati che non gli basta una semplice lettera in cui tu dici "bla bla bla": ti manderanno un Atto Notorio da compilare e rispedire loro in cui tu dovrai dire niente di meno che lo stesso "bla bla bla" :-)Almeno nella mia Provincia-Regione va così...
      • Tux scrive:
        Re: Non ce l'ho e NON LA VOGLIO
        La legge numero 223 del 6 agosto 1990 (articolo 27 comma 2, Il pagamento del canone di abbonamento alla televisione consente la detenzione di uno o più apparecchi televisivi ad uso privato da parte dello stesso soggetto nei luoghi adibiti a propria residenza o dimora.) supera l'antiquato concetto di apparecchio atto o adattabile alla ricezione delle radioaudizioni, concetto risalente al 1938, era in cui non esistevano i cosiddetti personal computers né esisteva internet.Io possiedo alcuni personal computers ma nessuno di essi è munito di sintonizzatore o adattatore, interno o esterno che consenta la ricezione di trasmissioni televisive.Possiedo un telefono cellulare GSM che non è in grado di ricevere trasmissioni televisive.
      • noid scrive:
        Re: Non ce l'ho e NON LA VOGLIO
        Vai sul sito dell'aduc a documentarti un po'. Se il Pc deve pagare il canone, che lo dicano. E invece nessuno lo dice, nè l'agenzia delle entrate nè la rai. E sai perchè ? ospedali, poste, forze armate, scuole, uffici pubblici di ogni genere, tutti hanno il computer e nessuno paga il canone (giustamente)- Scritto da: noname00

        Viva la libertà di NON AVERE IL TELEVISORE!

        Possono obbligarmi a comperare un bene che io
        non

        voglio?

        non prenderla, ma visto che il canone dice
        "Chiunque detenga uno o più apparecchi atti o
        adattabili alla ricezione dei programmi
        televisivi deve per legge R.D.L.21/02/1938 n.246
        pagare il canone di abbonamento
        TV."

        anche il pc permette di ricevere i canali rai (
        anche via web ) allora
        paghi.
        • pippO scrive:
          Re: Non ce l'ho e NON LA VOGLIO
          - Scritto da: noid
          Vai sul sito dell'aduc a documentarti un po'. Se
          il Pc deve pagare il canone, che lo dicano. E
          invece nessuno lo dice, nè l'agenzia delle
          entrate nè la rai. E sai perchè ? ospedali,
          poste, forze armate, scuole, uffici pubblici di
          ogni genere, tutti hanno il computer e nessuno
          paga il canone
          (giustamente)Vero youporn si vede senza canone...
    • AllYourBase AreBelongT oUs scrive:
      Re: Non ce l'ho e NON LA VOGLIO
      Straquoto. Io l'ho buttata via, perfettamente funzionante, diversi anni or sono, disgustato proprio dalla puntata di un programma Rai: Porta a Porta. Mi sono sentito dileggiato, offeso, umiliato e turlupinato. In quattro parole, "preso per il XXXX". La vita senza tv è meravigliosa. Consiglio a tutti di fare la stessa cosa. Se attaccano il canone alla bolletta elettrica, molti avranno un'ottima ragione per rendersi energeticamente indipendenti.
      • formichiere scrive:
        Re: Non ce l'ho e NON LA VOGLIO
        io da quest'anno non ho piu' la televisione. non mi interessa, perche' pagarla? e' incredibile quanto paghiamo per qualsiasi cosa, per tutto c'e' una tassa, un canone, ... uff che rabbia. se sapessi che i soldi che pago servono per migliorare la vita mia e di tutti sarebbe tutto diverso.. invece la sensazione che il buco nero politico/burocratico inghiottira' gran parte dei soldi mi fa sentire derubato e impotente
      • ... scrive:
        Re: Non ce l'ho e NON LA VOGLIO
        la tv serve a casa, come fai a giocare con la ps3 o con la 360 altrimenti?
        • N&C scrive:
          Re: Non ce l'ho e NON LA VOGLIO
          Ma tu credi veramente a tutti quelli che dicono di essersi felicemente disfati della tele 10 anni fa?
          • William scrive:
            Re: Non ce l'ho e NON LA VOGLIO
            Si, in effetti, non è tutto vero: per me, ad esempio, gli anni di risveglio sono 15.Forse qui sembriamo in tanti, ma siamo proprio quelli che vogliono farsi sentire ed aiutare anche gli altri.Bye.
          • noid scrive:
            Re: Non ce l'ho e NON LA VOGLIO
            Per me anche sono più di dieci. Il tempo passa felicemente senza televisione. Riappropriati dei tuoi neuroni, gettala anche tu !!!!
    • alberto scrive:
      Re: Non ce l'ho e NON LA VOGLIO
      - Scritto da: William
      Non voglio essere complice di chi distrugge le
      menti ed il libero
      pensiero.
      Viva la libertà di NON AVERE IL TELEVISORE!
      Possono obbligarmi a comperare un bene che io non
      voglio?A loro interessa che tu paghi. Che poi tu c'è l'abbia o no il televisore non gliene può fregar di meno Io ho la fortuna di vivere all'estero e quindi posso fargli il gesto dell'ombrello Però veramente queste cose solo a sentirle ti fa ribollire il sangue
  • Genoveffo il terribile scrive:
    Ma che si vergogni ....
    proprio quello che ci si aspetta da uno che ha prodotto "colpo grosso", tv spazzatura a colpi di grosse tette.....Questa gente DEVE venir cacciata via a calci, altrochè!
    • Fai il login o Crepa scrive:
      Re: Ma che si vergogni ....
      colpo grosspo tv spazzatura??? grosse tette??? ma quando mai :|
    • gnugnolo scrive:
      Re: Ma che si vergogni ....
      Piuttosto l'unica cosa decedente che ha fatto in vita sua...CG rispetto alla TV di oggi e' alta cultura
    • Maestro Miyagi scrive:
      Re: Ma che si vergogni ....
      Forse tra una trasmissione e l'altra sarebbe bene pensare a qualche "bastone nodoso" per il Sior ministro e i suoi conSLUTanti: ciascuno ne faccia l'uso che crede
      ;
    • alberto scrive:
      Re: Ma che si vergogni ....
      Mah sbaglierò ma il post iniziale mi puzza di bigotto La tv spazzatura è ben altra cosa e oggi ne abbiamo a bizzeffe.
Chiudi i commenti