Xerox sistema le stampanti

Una prima tornata di patch per correggere alcuni modelli. Entro la prossima settimana sarà tutto ok. Lo scopritore del bug conferma il buon lavoro svolto a tempo di record
Una prima tornata di patch per correggere alcuni modelli. Entro la prossima settimana sarà tutto ok. Lo scopritore del bug conferma il buon lavoro svolto a tempo di record

Xerox ha comunicato di aver completato la prima partita di patch per le proprie stampanti multifunzione affette da un problema di compressione delle immagine che generava artefatti tali da risultare in un prodotto finale non conforme all’originale. David Kriesel , scopritore del bug , sul proprio blog ha confermato la bontà della patch e la sparizione del problema nei test di verifica da lui effettuati .

In meno di un mese, dunque, Xerox ha messo assieme tutte le modifiche al software incorporato nelle sue multifunzione necessarie a garantire uniformità tra i documenti digitalizzati e i file e le stampe di alcuni modelli della linea WorkCentre e ColorQube . “Il nostro team ha lavorato giorno e notte per produrre le patch. Abbiamo condotto test estensivi nei nostri laboratori e sul campo per assicurare un risultato di qualità e una installazione semplice”: è di nuovo Rick Dastin, a capo della divisione Office and Solutions Business , a intervenire sul blog ufficiale dell’azienda per illustrare i progressi ottenuti.

Per semplificare le procedure, Xerox ha approntato un sito dove recuperare le patch per tutti i modelli coinvolti (se non figura nella lista, il prodotto non è affetto dal problema), e promette di completare la produzione degli aggiornamenti entro lunedì 26 agosto . Chi lo desiderasse potrà comunque rivolgersi alla assistenza Xerox, per provvedere a un intervento di aggiornamento del suo software. ( L.A. )

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

23 08 2013
Link copiato negli appunti