Z Launcher, progetto Nokia per gadget Android

Quel che resta del colosso finlandese dopo l'avvento di Microsoft sperimenta nuove tecnologie per Android con un launcher che si adatta alle necessità e alle abitudini degli utenti

Roma – Non tutto il business di Nokia è stato fagocitato da Microsoft nella mega-acquisizione dell’anno scorso, e la parte della corporation finlandese che non è passata al colosso statunitense è ora al lavoro su un launcher di app Android chiamato Z Launcher .

Come già gli altri launcher “intelligenti” più o meno famosi sin qui apparsi sul sistema operativo mobile di Google, Z Launcher ha l’obiettivo di rendere l’esperienza di utilizzo dei terminali androidi più immediata, adattabile alle effettive necessità degli utenti sia nel tempo presente che nel futuro.

Per raggiungere il suo scopo, Z Launcher adotta prima di tutto i “trucchi” già noti agli altri launcher, presentando uno schermo “home” con il prossimo appuntamento nel calendario Google, le app più usate e le azioni più comuni compiute dall’utente inclusi i siti Web visitati, gli amici/colleghi/parenti contattati e gli SMS inviati.

Una caratteristica che dovrebbe invece essere esclusiva del nuovo launcher – e verosimilmente uno dei punti a favore della sua installazione – è la capacità di riconoscere le lettere tracciate dall’utente sullo schermo e trasformarle in comandi esecutivi per lanciare app e non solo: il disegno di una lettera S restituirà ad esempio su schermo una lista di app quali Skype o Spotify, e altrettanto faranno due lettere diverse tracciate una dopo l’altra.

Al momento Z Launcher non è disponibile sull’app store di Google, lanciato come release pre-beta limitata con registrazione sul sito ufficiale del progetto. L’interesse per il software sembra esserci, visto che il numero di download disponibili è esaurito .

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • apo scrive:
    uno sguardo al futuro...
    L'Harley è riuscita a costruire intorno a se il suo mito con moto curate nei dettagli e che riescono a mantenere il fascino nel tempo grazie anche al fatto di continaure a seguire linee in voga negli anni post bellici.Pur essendo costruite con cura la qualità del prodotto moto in se non è molto alta, sia dal punto di vista del motore che di tutta la ciclistica in generale.In particolare la ciclistica di una Harley, lasciando perdere freni, sospensioni ecc., è orientata al motociclista che non vuole guidare il mezzo ma che vuole farsi semplicemente trasportare in modo passivo. Moto quindi incapaci di muoversi tra le curve ed adatte solamente per lunghi percorsi rettilinei nei quali il guidatore deve potersi sdraiarsi il più possibile sul mezzo, anche a scapito della sicurezza e della prontezza di riflessi.Nel complesso il rapporto prezzo/prestazioni è sicuramente tra i più bassi in assoluto, di contro si tratta di un prodotto un po' di nicchia che ha l'indubbio vantaggio di mantenere il valore nel tempo molto meglio di qualunque altra moto.Peculiarità che fa parte del mito sono le motorizzazioni: classico bicilindrico a V (che in genere preferisco per l'uso stradale) di cilindrata però da autovettura, a corsa lunga e bassi regimi di rotazione ai quali abbinare scarichi liberi tramite i quali sopperire grazie al rumore alla mancanza di potenza.L'Harley Davidson ha già provato timidamente in passato a scrollarsi un po' di dosso questa zavorra, ad esempio con la V-Rod motorizzata Porsche, con cui hanno cercato di dimostrare di saper costruire anche moto agili con cui è possibile piegare. Il passo troppo lungo, la posizione in sella che non carica minimamente l'anteriore ed un'avancorsa esagerata tuttavia non consentono di raggiungere questo scopo.La moto elettrica in questione a mio avviso pertanto è da premiare perchè fa intravedere una visione lungimirante del futuro, quello in cui se ci si dovrà indirizzare verso i propulsori elettrici che staccheranno completamente con il passato servirà anche effettuare un cambio di mentalità dal punto di vista della ciclistica.Ed in questo, bene han fatto a prendere spunto dalla Buell che ciclisticamente è stata anni luce avanti rispetto ad una qualsiasi Harley mai costruita pur avendo uno stile tutto suo e particolare.Certo con la Buell non si andava dritti in autostrada ma ci si divertiva alla grande sulle curve degli appennini piegando fino a strisciare le orecchie a terra.Servirà però anche un cambio di mentalità dei propri clienti... BMW ad esempio ci sta già provando con la S1000RR e la HP4 dimostrando di non essere solo bicilindrico boxer e valigioni in alluminio laterali.Non dimentichiamoci poi che non è escluso che il concetto di moto del futuro possa passare anche per il tre ruote (2 ant + 1 post) oggi limitato ad alcuni scooter e pochi modelli di roaster come la can-am.Le vacche grasse di chi ha vissuto per anni grazie ad una nicchia retrò potrebbero essere alla fine anche per il marchio made in U.S.A. quindi meglio iniziare a guardarsi intorno prima che sia troppo tardi.
  • MegaJock scrive:
    Harley ELETTRICA???
    Chiunque vada in giro con un abominio del genere merita di essere trattato come gli utenti dei Google Glass: lo si massacri di botte e si lasci la sua carcassa priva di conoscenza e coperta di escrementi sul ciglio della strada con la scritta "PEDOXXXXX" incisa sulla fronte con un coltello arrugginito.
    • Sg@bbio scrive:
      Re: Harley ELETTRICA???
      - Scritto da: MegaJock
      Chiunque vada in giro con un abominio del genere
      merita di essere trattato come gli utenti dei
      Google Glass: lo si massacri di botte e si lasci
      la sua carcassa priva di conoscenza e coperta di
      escrementi sul ciglio della strada con la scritta
      "PEDOXXXXX" incisa sulla fronte con un coltello
      arrugginito.Sei poco credibile.
    • ... scrive:
      Re: Harley ELETTRICA???
      - Scritto da: MegaJock
      Chiunque vada in giro con un abominio del genere
      merita di essere trattato come gli utenti dei
      Google Glass: lo si massacri di botte e si lasci
      la sua carcassa priva di conoscenza e coperta di
      escrementi sul ciglio della strada con la scritta
      "PEDOXXXXX" incisa sulla fronte con un coltello
      arrugginito.dopo "botte" hai dimendicato di dire "mentre un toro da corrida se lo incula selvaggiamente"
      • MegaJock scrive:
        Re: Harley ELETTRICA???
        Hai ragione, il toro selvaggio sodomizzatore manca. Però ad uno che cavalca una Harley elettrica potrebbe anche piacere.
        • MegaJock scrive:
          Re: Harley ELETTRICA???
          Guarda, è semplice: una Harley elettrica è come una birra senza alcool. Priva di scopo e un affronto al buon senso. Te lo dice uno che ha comprato la Sinclair C5 ai suoi tempi...
          • 2014 scrive:
            Re: Harley ELETTRICA???
            - Scritto da: MegaJock
            Guarda, è semplice: una Harley elettrica è come
            una birra senza alcool. Priva di scopoSe lo scopo è rompere i marroni ci riesce benissimo :D
          • MegaJock scrive:
            Re: Harley ELETTRICA???
            La Harley è un giocattolo per chi ha voglia di spendere (e tanto perchè quello che una moto normale lo ha di serie per la Harley è spesso un acXXXXXrio costoso e difficile da reperire). Una Harley elettrica sarebbe come una Ferrari formato famiglia: un'aberrazione.
          • 2014 scrive:
            Re: Harley ELETTRICA???
            - Scritto da: MegaJock
            La Harley è un giocattolo per chi ha voglia di
            spendere (e tanto perchè quello che una moto
            normale lo ha di serie per la Harley è spesso un
            acXXXXXrio costoso e difficile da reperire).Se ti piacciono i giocattoli costosi pigliati una MV Agusta almeno fa forte senza XXXXXXXXXre...
  • ... scrive:
    Harley elettrica?!?
    Non voglio piu' vivere su questo pianeta....
    • tucumcari scrive:
      Re: Harley elettrica?!?
      - Scritto da: ...
      Non voglio piu' vivere su questo pianeta....Straquoto la Harley non è mai stata una moto nel senso comune del termine la Harley è "Heavy metal thunder"[yt]rMbATaj7Il8[/yt]
      • anverone99 scrive:
        Re: Harley elettrica?!?
        - Scritto da: tucumcari
        - Scritto da: ...

        Non voglio piu' vivere su questo pianeta....

        Straquoto la Harley non è mai stata una moto nel
        senso comune del termine la Harley è "Heavy metal
        thunder"Ma si puo' davvero stare con le braccia tese molto a lungo, su quei manubri?
        • ephestione scrive:
          Re: Harley elettrica?!?
          - Scritto da: anverone99

          Ma si puo' davvero stare con le braccia tese
          molto a lungo, su quei
          manubri?Stare a braccia allungate non è tanto un problema, anzi... spesso si dorme con le braccia distese, e più le tieni piegate più è facile che ti diventino insensibili.Io guido l'auto col sedile all'indietro e le braccia allungate in avanti poggiate spesso sul mezzano del manubrio.Il problema che penso ci sia (e trovo comunque bella la harley col manubrio alto) è che a lungo le braccia vadano in debito di ossigeno, rimanendo così a lungo in alto ed essendo più difficili da irrorare di sangue.
          • iRoby scrive:
            Re: Harley elettrica?!?
            - Scritto da: ephestione
            Il problema che penso ci sia (e trovo comunque
            bella la harley col manubrio alto) è che a lungo
            le braccia vadano in debito di ossigeno,
            rimanendo così a lungo in alto ed essendo più
            difficili da irrorare di sangue.È il problema che ho io!Se stanno al di sopra della linea del cuore, alla lunga mi si addormentano perché ho sempre la pressione piuttosto bassa.Io prediligo sulle Harley la posizione che hanno moto come il Low Rider, o le Sportster 883R, Iron, Roadster ecc.O il Softail Slim con il manubrio detto Hollywood bar.Le braccia devono stare sotto la linea del cuore, e il busto possibilmente piegato 4-5° in avanti per non caricare le vertebre lombari.
          • ephestione scrive:
            Re: Harley elettrica?!?
            Anche alla medesima altezza del cuore in teoria va bene, ma naturalmente non c'è tolleranza ad esempio in caso di salite lunghe.Invece delle custom mi piace proprio il poter stare sbracati come in poltrona, dici il busto in avanti non toglie la comodità del guidare? Immagino che se sei inclinato in avanti, ti ci devi anche reggere, e quindi fare pressione su palmo delle mani e braccia.Ti parlo come uno che ha guidato solo una virago (standoci un pelo stretto), e solo per un brevissimo periodo.
          • iRoby scrive:
            Re: Harley elettrica?!?
            No no, non carichi i polsi. Sono le moto sportive che caricano i polsi. Ho parlato di 4-5°, è la posizione delle moto turistiche come le BMW R e K.Pedane centrali e busto dritto o pochissimo in avanti è la posizione più riposante per fare molti km.La gente non se ne rende conto che dopo 5-6 anni di sbraco all'indietro, e magari con ammortizzatori bassi e rigidi, si finisce per sviluppare ernie al disco ed in moto poi non ci si può andare più.
          • ephestione scrive:
            Re: Harley elettrica?!?
            grazie delle delucidazioni :)
          • cirillo scrive:
            Re: Harley elettrica?!?
            - Scritto da: iRoby
            È il problema che ho io!
            Se stanno al di sopra della linea del cuore, alla
            lunga mi si addormentano perché ho sempre la
            pressione piuttosto
            bassa.
            Per forza!Mangiati una bistecca ogni tanto e vedrai che torna a posto.
      • 2014 scrive:
        Re: Harley elettrica?!?
        - Scritto da: tucumcari
        - Scritto da: ...

        Non voglio piu' vivere su questo pianeta....

        Straquoto la Harley non è mai stata una motoVero è solo un ferrovecchio per maleducati
        • tucumcari scrive:
          Re: Harley elettrica?!?
          - Scritto da: 2014
          - Scritto da: tucumcari

          - Scritto da: ...


          Non voglio piu' vivere su questo
          pianeta....



          Straquoto la Harley non è mai stata una moto
          Vero è solo un ferrovecchio per maleducatiSei educato tu! :DLa Harley non si tocca, e il motore della Harley idem. Ma se vogliono fare le loro fiere ecologiche dove ogni produttore presenta agli ecologisti il modello elettrico, mi va benissimo. Facciano pure, chi la comprerà? ;)
          • MegaJock scrive:
            Re: Harley elettrica?!?
            - Scritto da: tucumcari
            chi la comprerà?
            ;)I pedoXXXXX.
          • tucumcari scrive:
            Re: Harley elettrica?!?
            - Scritto da: tucumcari
            - Scritto da: 2014

            - Scritto da: tucumcari


            - Scritto da: ...



            Non voglio piu' vivere su questo

            pianeta....





            Straquoto la Harley non è mai stata una
            moto

            Vero è solo un ferrovecchio per maleducati
            Sei educato tu! :D
            La Harley non si tocca, e il motore della Harley
            idem. Ma se vogliono fare le loro fiere
            ecologiche dove ogni produttore presenta agli
            ecologisti il modello elettrico, mi va benissimo.
            Facciano pure, chi la comprerà?
            ;)La faccina l'hai messa, ma per descrivere il tuo punto di vista qui ci stava bene il video con il pazzo di turno, come [yt]eJtONFqRH5I[/yt]
          • tucumcari scrive:
            Re: Harley elettrica?!?
            - Scritto da: tucumcari
            - Scritto da: 2014

            - Scritto da: tucumcari


            - Scritto da: ...



            Non voglio piu' vivere su questo

            pianeta....





            Straquoto la Harley non è mai stata una
            moto

            Vero è solo un ferrovecchio per maleducati
            Sei educato tu! :D
            La Harley non si tocca, e il motore della Harley
            idem. Ma se vogliono fare le loro fiere
            ecologiche dove ogni produttore presenta agli
            ecologisti il modello elettrico, mi va benissimo.
            Facciano pure, chi la comprerà?
            ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;) ;)
  • menos scrive:
    Vecchiaia
    Sono abbastanza attempato da ricordare quando l'Harley e la Ducati stavano per fallire: in Europa e negli States la gente voleva le bellissime moto giapponesi, che avevano "seppellito" gli altri produttori.Poi, complice l'abitudine alle nuove moto e il desiderio da parte di molti di "distinguersi", ed una abile e fortunata campagna di marketing, entrambi i marchi risorsero: l'Harley come moto "della patria" per i nostalgici negli Sates e per i nostalgici in "emulazione" in Europa, e la Ducati come moto da strada e sa pista, col suo inconfondibile rumore di ferraglia.La strada del motore elettrico potrà portare problemi all'Harley, che furbescamente saggia il terreno con anni di anticipo.Quanto al rumore, mi gioco i santissimi che gli stati faranno delle normative per introdurre suoni "artificiali" nei silenziosi, e quindi pericolosi, motori elettrici (è più facile cambiare le norme che le strade).Immagino anche cosa farà l'Harley...Quanto all'autonomia, l'industria delle batterie per uso commerciale "normale" ha letteralmente dormito per decenni, ed ora ci sono grossi problemi.Infine mi chiedo come mai i costruttori non parlino molto (qualcuno lo fa) delle celle a combustibile, che non richiedono grandi batterie.Le lobby dei dormiglioni si sono svegliate e si stanno muovendo?
    • iRoby scrive:
      Re: Vecchiaia
      - Scritto da: menos
      Infine mi chiedo come mai i costruttori non
      parlino molto (qualcuno lo fa) delle celle a
      combustibile, che non richiedono grandi
      batterie.
      Le lobby dei dormiglioni si sono svegliate e si
      stanno muovendo?Non lo so, mi permetto un commento complottista...E se le avessero tenute da parte a causa dell'acquisto di tutti i brevetti più importanti da parte dell'industria petrolifera?Questo già avviene che l'industria dei diamanti, che nasconde o spesso distrugge moltissime gemme per non ridurre il valore di quelle esistenti.Le celle a combustibile però secondo me hanno il problema che il liquido e la reazione sono infiammabili. E che non sono proprio a portata di utonto.Ed un prodotto prima di essere commerciale deve essere a prova di "gatto nel microonde".
      • 2014 scrive:
        Re: Vecchiaia
        - Scritto da: iRoby
        - Scritto da: menos

        Infine mi chiedo come mai i costruttori non

        parlino molto (qualcuno lo fa) delle celle a

        combustibile, che non richiedono grandi

        batterie.

        Le lobby dei dormiglioni si sono svegliate e
        si

        stanno muovendo?

        Non lo so, mi permetto un commento complottista...
        E se le avessero tenute da parte a causa
        dell'acquisto di tutti i brevetti più importanti
        da parte dell'industria
        petrolifera?

        Questo già avviene che l'industria dei diamanti,
        che nasconde o spesso distrugge moltissime gemme
        per non ridurre il valore di quelle
        esistenti.

        Le celle a combustibile però secondo me hanno il
        problema che il liquido e la reazione sono
        infiammabili. E che non sono proprio a portata di
        utonto.
        La benzina che metti nel tuo ferrovecchio non brucia?
        • iRoby scrive:
          Re: Vecchiaia
          No la benzina non brucia se si rompe il serbaoio. Quando finisce sul motore caldo evapora immediatamente.Per bruciare deve innescarsi con scintille o su fiamme...L'idrogeno invece può esplodere.
          • 2014 scrive:
            Re: Vecchiaia
            - Scritto da: iRoby
            No la benzina non brucia se si rompe il serbaoio.
            Quando finisce sul motore caldo evapora
            immediatamente.

            Per bruciare deve innescarsi con scintille o su
            fiamme...

            L'idrogeno invece può esplodere.con scintille o fiamme, vedi sopra...
          • iRoby scrive:
            Re: Vecchiaia
            L'idrogeno compresso è molto pericolo in caso di incidenti in cui si schiaccia o squarcia il serbatoio. La benzina è meno pericolosa.
          • 2014 scrive:
            Re: Vecchiaia
            - Scritto da: iRoby
            L'idrogeno compresso è molto pericolo in caso di
            incidenti in cui si schiaccia o squarcia il
            serbatoio. La benzina è meno
            pericolosa.Certo: ci riempiono gli estintori con la benza :D
          • iRoby scrive:
            Re: Vecchiaia
            Ah ho capito tu sei quello che continua a ribattere scrivendo demenzialità...
          • 2014 scrive:
            Re: Vecchiaia
            - Scritto da: iRoby
            Ah ho capito tu sei quello che continua a
            ribattere scrivendo
            demenzialità...e tu non capisci una mazza di celle a combustibile, solo di quelle ovvio :D
    • Lorenzo scrive:
      Re: Vecchiaia
      le celle a combustibile non sono batterie , convertono idrogeno e ossigeno in acqua ed energia elettrica , serve quindi un serbatoio di idrogeno , uno di ossigeno o comunque qualcosa in grado di mandare una grande quantita' di aria , in piu' non sono esattamente leggere ... , sono adatte dove serve energia elettrica , in questo caso invece e' molto molto meglio bruciare direttamente l'idrogeno nel motore .
      • iRoby scrive:
        Re: Vecchiaia
        'nsomma andare in giro in moto con un serbatoio di idrogeno pressurizzato io non lo farei mai...Inizierei a convertire all'elettrico tutti i veicoli a 3-4 ruote, e lascerei l'uso del petrolio alle moto ancora per un po'.Se il problema è il risparmio dei fossili e l'inquinamento, i motocicli sono in numero infinitesimale rispetto agli altri veicoli, e costituiscono una percentuale di inquinamento trascurabile, smaltibile.
      • non necessaria mente scrive:
        Re: Vecchiaia
        in realtà le ricerche si sono indirizzate da tempo su serbatoi pieni d'acqua a bordo, con un dispositivo che in corsa separa l'idrogeno, che viene utilizzato, dall'ossigeno che viene "scartato" rilasciandolo in atmosfera.
        • tucumcari scrive:
          Re: Vecchiaia
          Ma un Bel "chissenefrega" no?Una Harley elettrica?!?Ma dico stiamo scherzando ?È come mangiare Tofu invece che gorgonzola o parmigiano!Una Harley silenziosa è un "non-sense" chi la compra la compra perchè è la MITICA Harley <b
          Heavy Metal Thunder </b
          • Sg@bbio scrive:
            Re: Vecchiaia
            Un mega stiXXXXX ?
          • iRoby scrive:
            Re: Vecchiaia
            Non è vero il motore aste e bilancieri a 2 valvole ha un suono particolare. Dato anche dalla V stretta a 45°.Sono gli scarichi in commercio che faccio schifo. Sono preogettati male, sono pezzi di latta fatti spesso solo per estetica o senza alcun criterio di teoria delle onde sonore.Sulle centinaia di scarichi in commercio per Harley solo 4-5 modelli sono progettati con criteri ingegneristici.Io quando ho progettato quelli che vendiamo io e il mio socio, abbiamo usato prima il computer con i software per i calcoli vilumetrici per auto da corsa, e poi dai 6 prototipi di prova ne abbiamo estratto 2 varianti che sono veramente prestazionali e con un sound che non c'è in circolazione. Solo i Termignoni hanno un sound simile, perché la Termignoni progetta con gli stessi criteri prestazionali, non solo per vendere pezzi di latta cromata.
          • nonmidire scrive:
            Re: Vecchiaia
            - Scritto da: iRoby
            Non è vero il motore aste e bilancieri a 2
            valvole ha un suono particolare. Dato anche dalla
            V stretta a
            45°.mai detto il contrario, è si molto particolare, ma sembrano delle scorregge (per via del rapporto corsa/alesaggio troppo alto); i motori harley sono tecnologicamente fermi a decenni fa, e non perchè siano bicilindrici raffreddati ad aria, perchè se ad esempio pigli i desmodue ducati raffreddati ad aria/olio, pur con tutti i limiti di un motore non raffreddato a liquido, sono delle bestie in confronto ai generatori di scorregge della harley.Guarda, il mondo custom non è esattamente il mio genere (preferisco la pista) ma se proprio impazzissi e dovessi farmi un cancello da passeggio di quel genere, mi farei un bobber hardtail con motore xs650 o un moderno t100, sarebbero comunque dei bradipi in curva, ma almeno rumore ed estetica sarebbero appaganti.
            Sono gli scarichi in commercio che faccio schifo.
            Sono preogettati male, sono pezzi di latta fatti
            spesso solo per estetica o senza alcun criterio
            di teoria delle onde
            sonore.quindi sono in linea con il resto della moto; non capisco perchè ci si dovrebbe sprecare a progettare buoni scarichi da mettere su un motore tecnologicamente antiquato, con rendimenti e prestazioni ridicoli.
          • iRoby scrive:
            Re: Vecchiaia
            - Scritto da: nonmidire
            mai detto il contrario, è si molto particolare,
            ma sembrano delle scorregge (per via del rapporto
            corsa/alesaggio troppo alto); i motori harley
            sono tecnologicamente fermi a decenni fa, e non
            perchè siano bicilindrici raffreddati ad aria,
            perchè se ad esempio pigli i desmodue ducati
            raffreddati ad aria/olio, pur con tutti i limiti
            di un motore non raffreddato a liquido, sono
            delle bestie in confronto ai generatori di
            scorregge della harley.Ma è proprio quello il bello!Che è rimasto immutato nel tempo proprio per rimanere caratteristico ed unico.L'importante è che si muova con stile.E poi non è vero che sia scarso o ridicolo nelle prestazioni. Lo scopo è avere un sacco di coppia e viaggiare sul colpo di pistone.I Twin Cam sono arrivati a 1690cc. Una volta stappati e rimappati hanno una spinta esagerata.L'iniezione poi è abbastanza semplice e permette di mappare indipendentemente il cilindro anteriore e posteriore ma ha mappe identiche per ogni marcia, diversamente dalle altre che ne hanno una per ogni marcia.Questo permette di mantenere il carattere imperfetto del motore che è "nutrito" da un solo corpo farfallato per entrambi i cilindri.E si possono anche convertire a carburatore con poca spesa. Sembra un'idiozia, ma avere un comportamento ancora più antico e caratteristico è proprio quello che cerca chi ha una Harley.Il fatto che tu non riesca a capire questo mondo, non significa che tu lo debba schifare e criticare.Io riesco a farti degli Sportster 1250 da 100-110cv, ed un sacco di coppia che vanno veramente forte.La XR1200 è un esempio di cosa si possa fare con quel motore.E poi consumano veramente poco, un 1700 che fa 20km/l è impensabile in qualsiasi altro settore motoristico.
          • 2014 scrive:
            Re: Vecchiaia
            - Scritto da: iRoby
            - Scritto da: nonmidire

            mai detto il contrario, è si molto
            particolare,

            ma sembrano delle scorregge (per via del
            rapporto

            corsa/alesaggio troppo alto); i motori harley

            sono tecnologicamente fermi a decenni fa, e
            non

            perchè siano bicilindrici raffreddati ad
            aria,

            perchè se ad esempio pigli i desmodue ducati

            raffreddati ad aria/olio, pur con tutti i
            limiti

            di un motore non raffreddato a liquido, sono

            delle bestie in confronto ai generatori di

            scorregge della harley.

            Ma è proprio quello il bello!
            Che è rimasto immutato nel tempo proprio per
            rimanere caratteristico ed
            unico.Come la clava, un attrezzo unico e immutato nel tempo :D
            L'importante è che si muova con stile.

            E poi non è vero che sia scarso o ridicolo nelle
            prestazioni. Lo scopo è avere un sacco di coppiaStai descrivendo un motore elettrico ;)
          • nonmidire scrive:
            Re: Vecchiaia
            - Scritto da: iRoby...
            L'importante è che si muova con stile.che è lo stesso ragionamento che fa chi compra roba apple; la realtà è che le harley costano troppo, sia per l'acquisto che per la manutenzione, cosiderando che sono dei catenacci tecnologicamente fermi a decenni fa; quindi chi le compra lo fa per il marchio, non certo perchè la moto valga di più del ferro che la compone venduto a peso.
            Questo permette di mantenere il carattere
            imperfetto del motore che è "nutrito" da un solo
            corpo farfallato per entrambi i
            cilindri.ecco, questa è veramente una cosa demenziale, se vuoi ottenere un dato "carattere" da un motore ad iniezione lo fai mappando opportunamente la centralina e/o scegliendo un opportuno angolo tra i cilindri in fase di progettazione; ma per quale motivo (se non per tagliare i costi) dovrei mettere un solo corpo farfallato su un bicilindrico?
            poca spesa. Sembra un'idiozia, ma avere un
            comportamento ancora più antico e caratteristico
            è proprio quello che cerca chi ha una
            Harley.dici? io pensavo fosse fare il figo con un marchio da fighetti (alla apple)
            Il fatto che tu non riesca a capire questo mondo,
            non significa che tu lo debba schifare e
            criticare.ma io il mondo custom lo capisco (sebbene ami altri tipi di moto), sono le harley che critico; come ho gia scritto, se dovessi farmi una moto da passeggio mi butterei su un bobber hardtail con motore xs650 o t100.
            Io riesco a farti degli Sportster 1250 da
            100-110cv, ed un sacco di coppia che vanno
            veramente
            forte.vanno forte solo sul dritto ;)
          • iRoby scrive:
            Re: Vecchiaia
            - Scritto da: nonmidire
            tecnologicamente fermi a decenni fa; quindi chi
            le compra lo fa per il marchio, non certo perchè
            la moto valga di più del ferro che la compone
            venduto a peso.Non è che c'è una punta d'invidia?La Harley per caXXXXX la devi possedere per un po'. Poi la cambi, ma gira e rigira si finisce sempre per tornare a cercarne una. Non so perché ma a molti succede così, anche a me è sucXXXXX.
            ecco, questa è veramente una cosa demenziale, se
            vuoi ottenere un dato "carattere" da un motore ad
            iniezione lo fai mappando opportunamente la
            centralina e/o scegliendo un opportuno angolo tra
            i cilindri in fase di progettazione; ma per quale
            motivo (se non per tagliare i costi) dovrei
            mettere un solo corpo farfallato su un
            bicilindrico?Ma di serie la moto deve rispettare le normative. Va una XXXXX, si scalda, strattona, non tira bene. Perché è un motore che avrebbe dovuto morire nel 2004 quando fu introdotta la Euro3.Però la Harley è l'unica moto per la quale esistono prodotti aftermarket per modificare ogni singolo parametro della centralina.Puoi cambiare totalmente le tabelle volumetriche, quelle di accensione.Riprogrammare gli impulsi del tachimetro per regolare la velocità segnata anche quando cambi i rapporti finali. Abbassare il minimo fino a renderlo zoppicante, e decine di altri parametri.Per esempio se vuoi un comportamento simile al carburatore basta fare una mappatura al solo cilindro posteriore e copiare la sua tabella volumetrica anche sul cilindro anteriore.
            dici? io pensavo fosse fare il figo con un
            marchio da fighetti (alla apple)In Italia purtroppo è così.E devi fare lo stesso discorso per Ducati e Triumph, o MVAgusta. Sono i mezzi ricercati dai fighetti impomatati.Anche su questo fronte subiscono lo stesso condizionamento di chi ricerca prodotti Apple per un problema di identità e per distinguersi.
            ma io il mondo custom lo capisco (sebbene ami
            altri tipi di moto), sono le harley che critico;
            come ho gia scritto, se dovessi farmi una moto da
            passeggio mi butterei su un bobber hardtail con
            motore xs650 o t100.E non avresti una Harley. Te lo rinfaccerebbero tutti, e te ne renderesti conto anche tu che sono solo brutte copie, il motore non suona uguale e non da le stesse sensazioni. A parte la T100 Bonneville che è una cosa diversa. Non puoi equiparare le british classic con le custom americane, sono mondi totalmente diversi.Se proprio vuoi una giapponese dal comportamento unico e particolare devi prendere il grosso monocilindrico Suzuki LS650 Savage o S40.
            vanno forte solo sul dritto ;)Devi guidare una Harley preparata da me. Sto facendo una 883R che ho chiamato Project 95. 95cv con cilindrata portata a 1250cc, teste lavorate con riporto ai condotti e valvole maggiorate, e ciclistica totalmente rivista con forcelle e sospensioni di qualità e tarate per uso sportivo. Ho curato perfino le quote e l'inclinazione forcella. E tutto senza farla sembrare una moto jap impuntata in avanti e col XXXX alzato in aria.È un progetto completo che voglio rivendere a miei clienti e appassionati. Cioè un pacchetto di modifiche per avere una Harley che va veramente forte ed è piacevole da guidare.In curva è fantastica e gratta le pedane che è una favola. Il rombo cupo e profondo il minimo che puoi contare gli scoppi. E poi bella e curata in ogni dettaglio con una verniciatura rossiccio Whiskey e dettagli neri opachi.Non ho foto, te ne riporto un paio prese da Internet:[img]http://www.motoplanete.com/harley-davidson/zoom-700px/H-D-883-R-sportster-2011-700px.jpg[/img][img]http://fastmotos.com/wp-content/uploads/2011/12/XL+883R+Sportster+883R_9.jpg[/img]Questa invece è la Sportster 1200 Low della mia ragazza. Sempre i miei silenziatori speciali col rombo cupo e profondo. Sospensioni riviste. Interamente mappata al banco. Senza però dare nell'occhio.[img]http://lh5.googleusercontent.com/-HyBI7dqCWGs/U0lXRLSlyvI/AAAAAAAABxg/KL3D_hjjc8I/w1144-h858-no/IMG_20140412_140733.jpg[/img]-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 23 giugno 2014 16.13-----------------------------------------------------------
          • 2014 scrive:
            Re: Vecchiaia
            - Scritto da: iRoby
            - Scritto da: nonmidire

            tecnologicamente fermi a decenni fa; quindi
            chi

            le compra lo fa per il marchio, non certo
            perchè

            la moto valga di più del ferro che la compone

            venduto a peso.

            Non è che c'è una punta d'invidia?Come per gli iCosi?
            Ma di serie la moto deve rispettare le normative.Però poi in itaGlia con le normative ci si pulisce una parte nascosta :D
            Va una XXXXX, si scalda, strattona, non tira
            bene. Perché è un motore che avrebbe dovuto
            morire nel 2004 quando fu introdotta la
            Euro3.Chissà come mai?
            In Italia purtroppo è così.
            E devi fare lo stesso discorso per Ducati
            o MVAgusta. Sono i mezzi ricercati dai
            fighetti
            impomatati.Sarà, ma almeno non girano su ferrivecchi in ghisa...
          • nonmidire scrive:
            Re: Vecchiaia
            - Scritto da: iRoby
            - Scritto da: nonmidire

            tecnologicamente fermi a decenni fa; quindi
            chi

            le compra lo fa per il marchio, non certo
            perchè

            la moto valga di più del ferro che la compone

            venduto a peso.

            Non è che c'è una punta d'invidia?Per una moto che, a vallelunga, girerebbe in non meno di 2,30? Non scherziamo :D
            La Harley per caXXXXX la devi possedere per un
            po'. Poi la cambi, ma gira e rigira si finisce
            sempre per tornare a cercarne una. Non so perché
            ma a molti succede così, anche a me è
            sucXXXXX.abbi pazienza, magari questo vale per te; io da una moto cerco velocità in percorrenza di curva; non me ne frega niente dell'estetica (e se me ne fregasse non comprerei certamente una custom che sono moto a dir poco sgraziate; vuoi mettere con lo stile e la pura bellezza di un 998FE?) o del rumore/vibrazioni del motore; la moto deve farmi divertire, quindi ginocchio a terra e cuore in gola, cosa che un ippopotamo d'acciaio che, quando va bene, supera i 230kg, con un motore antiquato, sospensioni e telaio ridicoli, freni inesistenti, non mi possono dare.Se proprio impazzissi e decidessi di farmi una moto da passeggio, mi butterei su un'endurona stradale e se proprio fossi costretto a scegliere una custom, non piglierei certo una harley ma un bobber, con motore xs650 o t100, ridotto ai minimi termini.
            Però la Harley è l'unica moto per la quale
            esistono prodotti aftermarket per modificare ogni
            singolo parametro della
            centralina.
            Puoi cambiare totalmente le tabelle volumetriche,
            quelle di
            accensione.
            Riprogrammare gli impulsi del tachimetro per
            regolare la velocità segnata anche quando cambi i
            rapporti finali. Abbassare il minimo fino a
            renderlo zoppicante, e decine di altri
            parametri.non è esattamente così, anche per le moto sportive si può fare la stessa cosa, ci sono centraline da gara che ti permettono di fare di tutto, certo costano parecchio più di una power commander, ma è roba che si usa perlopiù in gara, per un amatore una power commander basta e avanza

            dici? io pensavo fosse fare il figo con un

            marchio da fighetti (alla apple)

            In Italia purtroppo è così.
            E devi fare lo stesso discorso per Ducati e
            Triumph, o MVAgusta. Sono i mezzi ricercati dai
            fighetti
            impomatati.purtroppo, da ducatista, devo darti ragione, e la cosa ancor più tragica è che molti produttori hanno allineato la loro offerta per questo tipo di clientela.

            ma io il mondo custom lo capisco (sebbene ami

            altri tipi di moto), sono le harley che
            critico;

            come ho gia scritto, se dovessi farmi una
            moto
            da

            passeggio mi butterei su un bobber hardtail
            con

            motore xs650 o t100.

            E non avresti una Harley.è uno degli effetti collaterali di NON volere una harley
            Te lo rinfaccerebbero
            tutti, e te ne renderesti conto anche tu che sono
            solo brutte copie, il motore non suona uguale e
            non da le stesse sensazioni. A parte la T100
            Bonneville che è una cosa diversa. Non puoi
            equiparare le british classic con le custom
            americane, sono mondi totalmente
            diversi.esatto, io NON voglio una custom americana, tra le poche cose che gli americani sanno fare NON ci sono le moto (e si vede, basti anche guardare cosa partorisce la buell)
            Se proprio vuoi una giapponese dal comportamento
            unico e particolare devi prendere il grosso
            monocilindrico Suzuki LS650 Savage o
            S40.ma non voglio una jap, se proprio dovessi pigliare una custom vorrei una hardtail, ridotta ai minimi termini, leggera, e spinta da un bicilindrico in linea

            vanno forte solo sul dritto ;)

            Devi guidare una Harley preparata da me. Sto
            facendo una 883R che ho chiamato Project 95. 95cv
            con cilindrata portata a 1250cc, teste lavorate
            con riporto ai condotti e valvole maggiorate, e
            ciclistica totalmente rivista con forcelle e
            sospensioni di qualità e tarate per uso sportivo.
            Ho curato perfino le quote e l'inclinazione
            forcella. E tutto senza farla sembrare una moto
            jap impuntata in avanti e col XXXX alzato in
            aria.abbi pazienza, ma per quanto tu possa elaborarla sono sempre attrezzi che passano i 230kg, che non chiudono le curve (secondo te perchè le moto sportive sono impuntate in avanti ed hanno passo ed inclinazione cannotto minori delle custom?) e che non frenano.
            In curva è fantasticaparagonata ad una harley di serie non ne dubito, ma prova a portarla a vallelunga e poi fammi sapere in quanto ci riesci a girare
            e gratta le pedane che è
            una favola.ti credo, con tutte le modifiche che vuoi è comunque una moto molto bassa, non ci vuole granchè a grattare le pedane
            Il rombo cupo e profondo il minimo
            che puoi contare gli scoppi. E poi bella e curata
            in ogni dettaglio con una verniciatura rossiccio
            Whiskey e dettagli neri
            opachi.come ho detto per quanto mi riguarda estetica e rumore/vibrazioni del motore sono assolutamente irrilevanti; a me basta che mi permetta di andare forte in percorrenza di curva e poco altro
            Non ho foto, te ne riporto un paio prese da
            Internet:come ho detto, per quanto mi riguarda, l'estetica è irrilevante; non a caso ho un 999S, una delle moto sportive più brutte (ma azzeccate ciclisticamente) mai prodotte.
          • iRoby scrive:
            Re: Vecchiaia
            Ma perché parli di moto da pista?Io sto parlando di moto per l'uso su strada.Per la pista la Harley ha la sua XR1200 per il campionato monomarca.
          • nonmidire scrive:
            Re: Vecchiaia
            - Scritto da: iRoby
            Ma perché parli di moto da pista?

            Io sto parlando di moto per l'uso su strada.Perchè io le moto le uso per la pista e quindi dal mio punto di vista le harley sono dei catenacci inutili.
            Per la pista la Harley ha la sua XR1200 per il
            campionato
            monomarca.rotfl, dai lasciamo perdere :D
          • iRoby scrive:
            Re: Vecchiaia
            E perché ti attacchi ai miei messaggi dove si parla di moto per uso stradale?Cosa me ne importa a me se tu vai solo in pista?In pista io uso la mia Kawasaki ZRX1200 che con le modifiche che ho fatto io ha girato 1s in meno di una 500 GP a 2 tempi. Così almeno mi ha dato la telemetria.
      • MegaJock scrive:
        Re: Vecchiaia
        Quello che credi di sapere è obsoleto: http://www.brunton.com/products/hydrogen-reactor-plus-hydrogen-coreSai, gli ingegneri veri non leggono PI: lavorano, e non hanno bisogno di commenti di insipienti copronanisti molestatori di porte USB. ;)
      • Funz scrive:
        Re: Vecchiaia
        - Scritto da: Lorenzo
        le celle a combustibile non sono batterie ,
        convertono idrogeno e ossigeno in acqua ed
        energia elettrica , serve quindi un serbatoio di
        idrogeno , uno di ossigeno o comunque qualcosa in
        grado di mandare una grande quantita' di aria ,...una presa d'aria?
        in piu' non sono esattamente leggere ... , sono
        adatte dove serve energia elettrica , in questo
        caso invece e' molto molto meglio bruciare
        direttamente l'idrogeno nel motoremah. Il rendimento di un motore termico è ridicolo rispetto a quello di uno elettrico. Così sprechi una grossa quantità di energia pregiata (elettricità) per produrre idrogeno (con relative perdite) per poi bruciarlo con un 10%-30% di rendimento. Tanto vale ricaricare direttamente le batterie e usare un motore elettrico, che hanno un rendimento ciascuno superiore al 90%.
    • MacGeek scrive:
      Re: Vecchiaia
      - Scritto da: menos
      Quanto all'autonomia, l'industria delle batterie
      per uso commerciale "normale" ha letteralmente
      dormito per decenni, ed ora ci sono grossi
      problemi.Non è che hanno dormito. È che ci sono problemi FISICI difficilmente superabili.Guarda qui:http://en.wikipedia.org/wiki/Energy_density(guarda 'gasoline' vs qualsiasi tipo di batteria)Per questo l'auto/moto elettrica sarà sempre un compromesso, a meno che non si inventano escamotage intelligenti (come la ricarica extra-rapida o direttamente la sostituzione del pacco batteria al 'distributore').
      • Funz scrive:
        Re: Vecchiaia
        - Scritto da: MacGeek
        - Scritto da: menos

        Quanto all'autonomia, l'industria delle
        batterie

        per uso commerciale "normale" ha
        letteralmente

        dormito per decenni, ed ora ci sono grossi

        problemi.

        Non è che hanno dormito. È che ci sono
        problemi FISICI difficilmente
        superabili.
        Guarda qui:

        http://en.wikipedia.org/wiki/Energy_density
        (guarda 'gasoline' vs qualsiasi tipo di batteria)

        Per questo l'auto/moto elettrica sarà sempre un
        compromesso, a meno che non si inventano
        escamotage intelligenti (come la ricarica
        extra-rapida o direttamente la sostituzione del
        pacco batteria al
        'distributore').il problema delle batterie al Li è la bassa densità di energia, oltre al costo. Di tecnologie complementari ci sono le Al-aria avanzate, sviluppate da una ditta israeliana, che promettono densità di addirittura 8 kWh/kg contro i 0,2-0,4 del Li, fornendo a un'auto con un pacco di batterie molto piccolo e leggero un'autonomia di 1600 km.Il confronto con la benzina, che sta a 13 kWh/kg ma con un rendimento motore del 10%-30% contro i
        90% dell'elettrico, è *impietoso*. L'alluminio è estremamente reattivo!Se veramente hanno risolto i problemi tecnologici, ossia ossidazione dell'anodo da CO2 atmosferica, risolto con uma membrana particolare permeabile solo all'O2, sarebbe un ottimo concorrente.Svantaggio: non sono ricaricabili elettricamente, vanno cambiate al distributore e l'alluminio riciclato e ridotto per produrne di nuove.Come logistica è sicuramente più complessa che usare la rete elettrica per ricaricare le batterie al Li. Come rendimento energetico complessivo siamo comunque molto al di sopra del motore a benzina...Per il resto, il motore elettrico a parità di potenza è superiore in tutto e per tutto a quello termico, e di gran lunga: affidabilità, economicità, rendimento, scalabilità, silenziosità.Anzi, eccetto una cosa: non fa brum brum...
        • MacGeek scrive:
          Re: Vecchiaia
          - Scritto da: Funz
          - Scritto da: MacGeek
          il problema delle batterie al Li è la bassa
          densità di energia, oltre al costo.

          Di tecnologie complementari ci sono le Al-aria
          avanzate, sviluppate da una ditta israeliana, che
          promettono densità di addirittura 8 kWh/kg contro
          i 0,2-0,4 del Li, fornendo a un'auto con un pacco
          di batterie molto piccolo e leggero un'autonomia
          di 1600 km.
          Il confronto con la benzina, che sta a 13 kWh/kg
          ma con un rendimento motore del 10%-30% contro i

          90% dell'elettrico, è *impietoso*.
          L'alluminio è estremamente
          reattivo!Quella non l'avevo mai sentita. Sapevo della zinco-aria che promette anche bene, ma non mi pare siamo proprio a quei livelli.Comunque di batterie innovative se ne sente una al giorno, bisogna poi vedere poi se effettivamente riescono ad uscire dal laboratorio e diventare prodotti commerciali che funzionano sul serio in modo economico ed affidabile.
          • Funz scrive:
            Re: Vecchiaia
            - Scritto da: MacGeek
            - Scritto da: Funz

            - Scritto da: MacGeek


            il problema delle batterie al Li è la bassa

            densità di energia, oltre al costo.



            Di tecnologie complementari ci sono le
            Al-aria

            avanzate, sviluppate da una ditta
            israeliana,
            che

            promettono densità di addirittura 8 kWh/kg
            contro

            i 0,2-0,4 del Li, fornendo a un'auto con un
            pacco

            di batterie molto piccolo e leggero
            un'autonomia

            di 1600 km.

            Il confronto con la benzina, che sta a 13
            kWh/kg

            ma con un rendimento motore del 10%-30%
            contro
            i


            90% dell'elettrico, è *impietoso*.

            L'alluminio è estremamente

            reattivo!

            Quella non l'avevo mai sentita. Sapevo della
            zinco-aria che promette anche bene, ma non mi
            pare siamo proprio a quei
            livelli.

            Comunque di batterie innovative se ne sente una
            al giorno, bisogna poi vedere poi se
            effettivamente riescono ad uscire dal laboratorio
            e diventare prodotti commerciali che funzionano
            sul serio in modo economico ed
            affidabile.un po' in ritardohttp://www.phinergy.com/Mi auguro arrivino davvero sul mercato.
  • sisko212 scrive:
    Alleluja...
    Chissà che finalmente ci liberiamo del baccano che fanno stè trappole...... e non venitemi a rompere le scatole con la tradizione e altre menate varie..Se vi piace il rumore delle harley, andate a correre nel deserto, dato che lì è nata la leggenda delle harley, e non per le strade cittadine...Per non parlare poi del serbatoio che hanno... ci fai si e no 150 Km... alla faccia della percorrenza... se non ti porti dietro 2 taniche di benzina rischi anche di trovarti a piedi.
    • Quotator Maximus scrive:
      Re: Alleluja...
      - Scritto da: sisko212
      Chissà che finalmente ci liberiamo del baccano
      che fanno stè
      trappole...
      ... e non venitemi a rompere le scatole con la
      tradizione e altre menate
      varie..
      Se vi piace il rumore delle harley, andate a
      correre nel deserto, dato che lì è nata la
      leggenda delle harley, e non per le strade
      cittadine...
      Per non parlare poi del serbatoio che hanno... ci
      fai si e no 150 Km... alla faccia della
      percorrenza... se non ti porti dietro 2 taniche
      di benzina rischi anche di trovarti a
      piedi.Quoto. Le Harley son belle finché non le accendi. E no, non me ne frega nulla di quelli che pensano che un'Harley senza rumore non sia un'Harley... non siamo più negli anni 40 e non siete più dei truzzi 14enni che si fanno fighi col motorino XXXXXXXXXXnte, è una questione di rispetto ed educazione.
      • iRoby scrive:
        Re: Alleluja...
        Cosa c'entra il rumore di una Harley con la maleducazione del suo conducente?Io progetto e fabbrico silenziatori per Harley-Davidson.I miei sono particolari hanno un suono cupo e profondo, ed anche molto civile ai bassi regimi, e diventano tonanti quando si spalanca il gas.Questo permette di non disturbare troppo pelando il gas quando si viaggia in città e di notte si attraversa un paesino. E godersi la musica su strade aperte.Li ho su tutte le mie Harley e sto proprio attento a non disturbare la gente.
        • Papple scrive:
          Re: Alleluja...
          Basterebbe far rispettare le normative che già sono in vigore e prevedere la perdita dell'omologazione a che toglie i Dbkiller.Purtroppo qui siamo in italia e il rispetto delle regole e degli altri è virtù di pochi
          • iRoby scrive:
            Re: Alleluja...
            - Scritto da: Papple
            Quello che dici è vero, purtroppo in italia la
            maleducazione è dilagante per cui diventa
            difficile affidarsi esclusivamente al buonsenso,
            per ogni persona educata come te ci sono almeno
            90 persone incivili, per forza di cose bisogna
            intervenire con misure più drasticheLe leggi ci sono, sono moderne e complete, parlano chiaro negli articoli. Basta istruire bene le forze dell'ordine a farle applicare.Ed ogni tanto in alcune aree fanno incetta di sboroni e coglionazzi.Io saprei riconoscere al volo su qualsiasi moto qualsiasi parte non omologata. La maggior parte delle forze dell'ordine no...Poi ci sono appassionati anche tra di loro.Tra miei clienti ci sono CC, poliziotti, finanzieri e anche un pompiere.Se dovessero applicare la legge a se stessi, si dovrebbero sequestrare la moto a vicenda.Un carabiniere che viene da me ha una Sportster 883 portata a 1200cc, non c'è un componente omologato tra scarichi, filtro aria, dischi e tubazioni freno, ecc.
          • Papple scrive:
            Re: Alleluja...
            - Scritto da: iRoby
            - Scritto da: Papple

            Quello che dici è vero, purtroppo in italia
            la

            maleducazione è dilagante per cui diventa

            difficile affidarsi esclusivamente al
            buonsenso,

            per ogni persona educata come te ci sono
            almeno

            90 persone incivili, per forza di cose
            bisogna

            intervenire con misure più drastiche

            Le leggi ci sono, sono moderne e complete,
            parlano chiaro negli articoli. Basta istruire
            bene le forze dell'ordine a farle
            applicare.
            Ed ogni tanto in alcune aree fanno incetta di
            sboroni e coglionazzi.La non applicazione delle leggi vigenti purtroppo è una prassi che in Italia è molto frequente
            Io saprei riconoscere al volo su qualsiasi moto
            qualsiasi parte non omologata. La maggior parte
            delle forze dell'ordine no...Un indizio il rumore dovrebbe darlo
            Poi ci sono appassionati anche tra di loro.
            Tra miei clienti ci sono CC, poliziotti,
            finanzieri e anche un pompiere.
            Se dovessero applicare la legge a se stessi, si
            dovrebbero sequestrare la moto a vicenda.
            Un carabiniere che viene da me ha una Sportster
            883 portata a 1200cc, non c'è un componente
            omologato tra scarichi, filtro aria, dischi e
            tubazioni freno,
            ecc.Questo è un'altro malcostume Italiano che andrebbe combattuto con aggravi di pena per chi infrange le regole che dovrebbe far rispettare.La gogna in piazza sarebbe secondo me una pena adeguata :)
          • 2014 scrive:
            Re: Alleluja...
            - Scritto da: iRoby
            Non sono né le moto né le marmitte il problema,
            ma sempre chi le
            guida.Ammetterai che sulle giapponesi il problema è praticamente assente ;)
          • 2014 scrive:
            Re: Alleluja...
            - Scritto da: iRoby
            Ca##o scrivi?
            Non mi sono espresso bene, intendevo gli utenti di moto giapponesi, non hanno questi problemi di educazione
          • iRoby scrive:
            Re: Alleluja...
            - Scritto da: 2014
            Non mi sono espresso bene, intendevo gli utenti
            di moto giapponesi, non hanno questi problemi di
            educazioneA me sembra che il problema educazione sia trasversale a tutte le categorie.
          • 2014 scrive:
            Re: Alleluja...
            - Scritto da: iRoby
            - Scritto da: 2014

            Non mi sono espresso bene, intendevo gli
            utenti

            di moto giapponesi, non hanno questi
            problemi
            di

            educazione

            A me sembra che il problema educazione sia
            trasversale a tutte le
            categorie.Giapponesi scoreggione con scarichi aperti ne vedi moooolto poche
        • 2014 scrive:
          Re: Alleluja...
          - Scritto da: iRoby
          Cosa c'entra il rumore di una Harley con la
          maleducazione del suo
          conducente?

          Io progetto e fabbrico silenziatori per
          Harley-Davidson.

          I miei sono particolari hanno un suono cupo e
          profondo, ed anche molto civile ai bassi regimi,
          e diventano tonanti quando si spalanca il
          gas.

          Questo permette di non disturbare troppo pelando
          il gas quando si viaggia in città e di notte si
          attraversa un paesino. E godersi la musica su
          strade
          aperte.
          MUSICA?Un motore XXXXXXXXXnte lo chiami musica???
          • iRoby scrive:
            Re: Alleluja...
            Ci sono scarichi e scarichi...Ci sono pezzi di latta allucinante, e ci sono scarichi fatti con criteri sia di prestazioni che di "estetica del suono". Tutto il mondo motociclistico si basa sia sull'estetica del mezzo che del suono.E quelli che progetto io hanno una camera di risonzanza e curano proprio questo aspetto oltre alle prestazioni.Gli altri marchi che progettano come i miei sono Termignoni e Akrapovich.
          • 2014 scrive:
            Re: Alleluja...
            - Scritto da: iRoby
            Ci sono scarichi e scarichi...

            Ci sono pezzi di latta allucinante, e ci sono
            scarichi fatti con criteri sia di prestazioni che
            di "estetica del suono". Tutto il mondo
            motociclistico si basa sia sull'estetica del
            mezzo che del
            suono.E meno suono fa meglio è ;)
        • cimurro scrive:
          Re: Alleluja...
          - Scritto da: iRoby
          Cosa c'entra il rumore di una Harley con la
          maleducazione del suo
          conducente?

          Io progetto e fabbrico silenziatori per
          Harley-Davidson.

          I miei sono particolari hanno un suono cupo e
          profondo, ed anche molto civile ai bassi regimi,
          e diventano tonanti quando si spalanca il
          gas.

          Questo permette di non disturbare troppo pelando
          il gas quando si viaggia in città e di notte si
          attraversa un paesino. E godersi la musica su
          strade
          aperte.

          Li ho su tutte le mie Harley e sto proprio
          attento a non disturbare la
          gente.Harley-Davidson la Apple delle motociclette, fai schifo al pari dei macachi!
          • iRoby scrive:
            Re: Alleluja...
            In Europa l'hanno resa moto per fighetti.In USA è una moto qualsiasi. Anzi spesso in america un padre usa dire al figlio svogliato "studia sennò finirai su un'Harley-Davidson", per dire che sono moto scelte da chi non vuole uniformarsi e preferisce vivere ai margini della società.Io non ho solo Harley ho anche Kawasaki ZRX1200 ELR di mio fratello ma la tengo io che ho garage grande, ed una Suzuki Bandit 1250.La Harley ha un motore unico ch sembra venire dal passato. Sbuffa e si agita, ed è molto particolare. Le sensazioni di guida sono uniche e non hanno omologhi nel resto del pianeta in nessun altro marchio.In Italia purtroppo degenera in gentaglia che non ha niente a che fare con queste cose. Ma è una caratteristica della gente, non della moto in sè.
          • cimurro scrive:
            Re: Alleluja...
            - Scritto da: iRoby
            Io non ho solo Harley ho anche Kawasaki ZRX1200
            ELR di mio fratello ma la tengo io che ho garage
            grande, ed una Suzuki Bandit
            1250.Così come la maggior parte dei macachi iPhonari ha un PC non MAC...
            La Harley ha un motore unico ch sembra venire dal
            passato. Sbuffa e si agita, ed è molto
            particolare. Le sensazioni di guida sono uniche e
            non hanno omologhi nel resto del pianeta in
            nessun altro
            marchio.Rileggiti, sono gli stessi discorsi che fanno i macachi riguardo i loro giocattoli.
          • iRoby scrive:
            Re: Alleluja...
            Te hai dei problemi, se ci devi infilare per forza i computer e i telefoni con le motociclette.Cambia thread, qua si parla di moto.
          • cimurro scrive:
            Re: Alleluja...
            - Scritto da: iRoby
            Te hai dei problemi, se ci devi infilare per
            forza i computer e i telefoni con le
            motociclette.

            Cambia thread, qua si parla di moto.E' lo stesso comportamento applicato in un altro ambito, ma se preferisci ignorare la questione perché hai paura che venga fuori che sei un macacoide fai pure, ma sappi che ignorare il problema non fa si che esso sparisca
          • iRoby scrive:
            Re: Alleluja...
            Non sono un macaco aborro Apple e i suoi prodotti.iRoby significa intelligente Roby, interconnected Roby, internet Roby.Non ha niente a che fare con gli iCosi di Apple, quindi perché me la stai facendo a carotina con questa storia?
          • cimurro scrive:
            Re: Alleluja...
            - Scritto da: iRoby
            Non sono un macaco aborro Apple e i suoi prodotti.
            iRoby significa intelligente Roby, interconnected
            Roby, internet
            Roby.

            Non ha niente a che fare con gli iCosi di Apple,
            quindi perché me la stai facendo a carotina con
            questa
            storia?Proprio perché tu disprezzi tanto gli iCosi e i macachi, ma hai gli stessi loro comportamenti applicati all'ambito motociclistico. Dovrebbe essere uno spunto di riflessione per te. Ignorare la questione e invitarmi a non discuterne è alquanto infantile.
          • iRoby scrive:
            Re: Alleluja...
            Per me ne possiamo discutere quanto vuoi, ma nelle apposite notizie dedicare agli iCosi.Ciao!
          • cimurro scrive:
            Re: Alleluja...
            - Scritto da: iRoby
            Per me ne possiamo discutere quanto vuoi, ma
            nelle apposite notizie dedicare agli
            iCosi.

            Ciao!Embè, in quelle dedicate alle Harley no di certo... :|
    • Antonio Mela scrive:
      Re: Alleluja...
      Considerando che accanto all'ufficio ho un'officina che si occupa di harley e che dopo averne sistemata una si fan sempre il giretto di prova sotto alla mia finestra posso confermare anch'io che quelle moto sono silenziose solo per chi le guida (che il grosso del frastuono che fanno non lo sente).Avessero almeno marmitte omologate, ma la marmitta omologata non è abbastanza "cool" per l'harleyista medio...
      • Puffo inventore scrive:
        Re: Alleluja...

        sono silenziose solo per
        chi le guida Sono silenziose per tutti i sordi, il casco e i tappi per le orecchie attenuano un'po' ma le orecchie gridano vendetta
Chiudi i commenti