Microsoft compra i cellulari Nokia

La tanto anticipata acquisizione ha finalmente i crismi dell'ufficialità. Redmond compra Espoo. In Finlandia restano le mappe e la tecnologia di rete. La cifra complessiva dell'operazione supera i 5 miliardi di euro

Roma – Il segreto-non segreto più predetto del business IT si svela al pubblico e agli azionisti: Microsoft acquisisce il business mobile di Nokia, un’operazione dal costo complessivo di 5,44 miliardi di euro “cash” che porta metà della azienda finlandese sotto l’ala protettiva del colosso del software. Un colosso che si trasforma in un’azienda di “dispositivi & servizi”, ora più che mai.

steve ballmer e stephen elop Microsoft e Nokia annunciano la storica operazione di fusione in un comunicato congiunto per il pubblico, mentre in due email inviate da Steve Ballmer e Stephen Elop ai dipendenti si sottolinea l’eredità tecnologica di un produttore storico di cellulari come Nokia e la necessità di guardare avanti verso un mercato meno impermeabile alla diffusione di telefonini basati su sistema operativo Windows Phone.

La somma complessiva di 5,44 miliardi di euro pagata da Microsoft va suddivisa in 3,79 miliardi per il business vero e proprio di Nokia comprensivo di unità di manifattura e 32mila dipendenti totali (4.700 dei quali residenti in Finlandia) che ora passeranno alla nuova gestione. Da Redmond fanno sapere che Espoo non sarà abbandonata: il Nord-Europa diventerà un polo di attrazione per gli interessi e le attività di BigM (e lo resterà per la divisione Nokia acquisita), con tanto di nuovo datacenter che verrà allestito in Finlandia per servire i clienti del Vecchio Continente.

Un’altra quota di 1,65 miliardi di euro verrà elargita alla azienda europea per la concessione in licenza decennale – con l’opzione di trasformarla in una cessione perpetua e definitiva – di brevetti Nokia. L’acquisizione dovrebbe concludersi dopo l’esame da parte delle autorità di regolamentazione e l’ok degli azionisti entro l’ inizio del 2014 , prevede Microsoft.

Con l’annuncio di un accordo ufficiale si chiude finalmente la telenovella Microsoft-Nokia, una storia che va avanti da anni e che nel recente passato sembrava sul punto di concludersi con l’acquisizione che è stata ora annunciata in pompa magna. L’accordo ha apparentemente richiesto mesi di lavoro e ben 50 meeting ai massimi livelli fra le due dirigenze.

Col tempo, il brand “Nokia” è destinato a sparire e i telefonini prodotti – tra l’altro – in Finlandia saranno a tutti gli effetti dei “Microsoft Phone” con OS Windows: ciò vale per la linea Lumia ma anche per i prodotti a basso costo Asha, un marchio che Redmond potrebbe sfruttare per incrementare il proprio business e la penetrazione del suo sistema operativo mobile nei mercati giovani, popolosi e promettenti come quello indiano, ma che si riserva anche di concedere in licenza a terzi. Appare probabile che l’impegno di BigM si concentri su Windows Phone, difficile che vi sia uguale dedizione per sostenere una generazione di feature phone che monta S40.

Ora che anche Microsoft ha a disposizione una divisione smartphone “di prim’ordine”, la corporation prospetta di usare le nuove armi della tecnologia e del know-how e del design Nokia per guerreggiare ad armi pari contro Apple – che i cellulari se li è sempre prodotti in proprio – e Google – che oramai fa coppia fissa con Motorola. Le ambizioni di Redmond sono notevoli e le speranze parlano di un market share per Windows Phone del 15 per cento entro il 2018 – un balzo di più del 400 per cento rispetto alla situazione attuale – con un business mobile che dovrebbe crescere fino a generare 45 miliardi di dollari in utili e 2,3-4,5 miliardi di profitti.

Sia come sia, Microsoft riafferma la volontà di concedere il proprio OS mobile in licenza ai partner esterni, una strategia in tutto simile a quanto sta facendo Google con Android nonostante l’acquisizione di Motorola per la produzione di smartphone in-house, e analoga anche all’approccio Surface-Windows che non esclude la produzione di device di altri produttori con OS in licenza.

L’accordo Microsoft-Nokia avrà naturalmente un impatto significativo anche sul management, soprattutto per quel che concerne Stephen Elop: l’ex-dipendente eccellente di Redmond lascia il suo posto di CEO in Nokia per tornare all’ovile a dirigere la nuova divisione dispositivi & servizi, un posto di potere secondo solo a quello del dimissionario Steve Ballmer e un perfetto trampolino di lancio per una vera e propria successione al trono del colosso multi-miliardario di Windows.

Quel che resta di Nokia, infine, è presto detto : l’acquisizione da parte di Microsoft sancisce la vendita di metà della azienda finlandese, ora a dir poco ridimensionata che si concentrerà sulla produzione di dispositivi di rete con la divisione Nokia Solutions and Networks (precedentemente nota come Nokia Siemens Networks), la gestione e l’evoluzione dei servizi di mappe e geolocalizzazione cloud HERE (concessi in licenza a Microsoft per 4 anni) e il gruppo Advanced Technologies per lo sviluppo e il licensing di nuove proprietà intellettuali (leggi brevetti). In tutto, gli impiegati Nokia nel mondo che potranno ancora definirsi tali sono 24mila.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • alex fonta scrive:
    ma basta
    invece di discutere tra voi consigliate all'utilizzo e date consigli su software. ormai i blog italiani son solo di spam di discussioni utente vs utente.... che schifo
  • ivp scrive:
    Duplicate Cleaner Free 3.1.6
    Ok Luca, grazie.
  • ivp scrive:
    DuplicateCleanerFree 3.1.6 adware
    si ok, si tratta di adware, non è pericoloso, ma nemmeno molto apprezzato.Vorrei fosse chiaro che non intendevo attaccare la redazione, per la quale ho molto rispetto, ma solo segnalare cosa succedeva a me durante l'installazione. Onestamente non mi sembrava nemmeno di essere tanto OT da farmelo notare.Rilevo un po' di suscettibilità generale, per cui le prossime volte starò zitto. Forse dirò qualcosa se proprio si tratta di malware, rilevato solo con assoluta sicurezza. Ma non credo che la Redazione necessiti di questo, io non sono di sicuro un bug-hunter o simili, mi considero solamente un power user, essendo anche uno svilupatore.Questo forum lo seguo pochissimo perchè ho notato, in passato, molte prese di posizione "talebane" da parte di alcuni frequentatori. Quindi per il quieto vivere eviterò di dare il via a discussioni inutili e sgradevoli. Mi limiterò alla quotidiana lettura di PI, che considero tempo ben speso. (tutta questa considerazione è effettivamente OT)
    • Luca Annunziata scrive:
      Re: DuplicateCleanerFree 3.1.6 adware
      l'indicazione sull'off topic non era a te indirizzatala segnalazione è stata più che gradita: tuttavia, è un classico caso di "falso positivo", e non c'è neppure l'indicazione che si tratti di adware, bensì semplicemente di uno strumento di promozione in fase di installazione che, sebbene discutibile, è del tutto lecito
  • ivp scrive:
    OC or not OC
    beh calma... non voglio assolutamente innescare flame sulla questione open/close source, free o non free etc. etc.Certo sarebbe sempre meglio poter controllare i sources, ma onestamente chi avrebbe il tempo di controllare, che so, openoffice da cima a fondo?E comunque, perchè offendere Luca Annunziata, non è lui ad aver introdotto gli OpenCandy sul programmino recensito. Che oltretutto riesce a passare quasi indenne a Virustotal.com ovvero a 47 antivirus teoricamente sempre aggiornati.Adesso userò una VM dove ho installato altri antimalware per fare ulteriori prove, ma ormai appare evidente che l'OpenCandy non segnalato all'installatore, c'è. Probabilmente è abbastanza innocuo, ma io detesto questi "regalini" quando si installano senza chiedere. Ho avuto una sgradita comparsa della super invadente babylon_toolbar e da allora sto molto attento quando installo questi programmini free, perchè i vari download.com, softpedia & company, dovrebbero tutelarci meglio. Sono invece diventati una buona fonte di schifezze varie.
    • burn law scrive:
      Re: OC or not OC
      - Scritto da: ivp
      Certo sarebbe sempre meglio poter controllare i
      sources, ma onestamente chi avrebbe il tempo di
      controllare, che so, openoffice da cima a fondo?nessuno... anche per questo motivo c'è una community che controlla...
      E comunque, perchè offendere Luca Annunziata, non
      è lui ad aver introdotto gli OpenCandy sul
      programmino recensito. perché è spesso vero il contrario: è lui che offende e deride e censura sistematicamente -bollandoli come troll o complottisti- chiunque esprima dubbi o critiche (anche argomentati e supportati da fatti e/o riferimenti)vuoi l'ennesima conferma? scommettiamo che questo commento che non offende nessuno, non e' volgare ecc. ecc. sparirà nel giro di qualche minuto?saluti
      • Luca Annunziata scrive:
        Re: OC or not OC
        sei OT, e su chi offende chi ci sarebbe da discutere a lungo...ho chiesto indicazioni per focalizzare la segnalazione, e stiamo verificandoma a tutt'ora non c'è niente sui miei radar, anche se proseguo la ricercala questione, comunque, è che avete travisato un punto: per "ammennicoli" l'estensore intendeva toolbar e altro sw indesiderato, se c'è un problema di infezioni è tutt'altro discorso e lo stiamo affrontando
    • Luca Annunziata scrive:
      Re: OC or not OC
      non si tratta di un virus, è un falso positivohttp://www.opencandy.com/faqs/opencandy, come puoi leggere sul sito dell'azienda, è semplicemente un servizio che consente di pubblicizzare altre app all'interno dell'installazione (ed eventualmente installarle in parallelo) del prodotto sceltodegli antivirus in commercio, solo un paio scelgono di segnalarlo come malwarehttps://www.virustotal.com/it/file/53eb86a56ecd225cf88d634189db90ccb5e6e10a65a08b8312c89ee986511123/analysis/1378470016/il file può essere tranquillamente rimosso o lasciato sul PC, non è foriero di particolari rischi
  • ivp scrive:
    positivo vero
    Si, anch'io ho fatto la stessa ricerca dopo il post. Inoltre ho testato la dll su virustotal.com, dove stranamente l'unico antivirus che la riconoscce è ESET-NOD32. Il loro Malwarebytes' Antimalware dice che è ok, molto strano.Consiglierei la redazione di segnalare il fatto, perchè è innegabile che (almeno da me), quella dll cerca di registrarsi appena si esegue il setup del DuplicateCleanerFree. Qui uno screenshot:[/img]https://sites.google.com/site/siacpaolo/
    • Luca Annunziata scrive:
      Re: positivo vero
      non si tratta di un virus, è un falso positivohttp://www.opencandy.com/faqs/opencandy, come puoi leggere sul sito dell'azienda, è semplicemente un servizio che consente di pubblicizzare altre app all'interno dell'installazione (ed eventualmente installarle in parallelo) del prodotto sceltodegli antivirus in commercio, solo un paio scelgono di segnalarlo come malwarehttps://www.virustotal.com/it/file/53eb86a56ecd225cf88d634189db90ccb5e6e10a65a08b8312c89ee986511123/analysis/1378470016/il file può essere tranquillamente rimosso o lasciato sul PC, non è foriero di particolari rischi
  • ivp scrive:
    Duplicate Cleaner Free 316 forse con OC?
    Luca,ecco la risposta:Malwarebytes Anti-Malware 1.75.0.1300 versione regolarmente pagata e registrata. Uno scan manuale del file di installazione non rileva nulla di sospetto, tuttavia in fase di installazione vengono segnalate due dll OCSetupHlp.dll sulla temp di sistema. L'anti malware le identifica come OCPID230OpenCandy2@16 e ne blocca la registrazione. Dopo qualche secondo parte il wizard per l'install, che va a buon fine.AVG free non rileva niente, ne sul file di setup, ne durante l'installazione.Potrebbe essere un falso positivo, oppure una opencandy che si installa senza avvisare. Nel dubbio ho lasciato che l'antimalware rimuova le dll e ho installato. Peccato che la funzione di riconoscimento dei duplicati delle immagini non funzioni sulla versione free. Per tale funzione io utilizzo "Awesome Duplicate Photo Finder" che va abbastanza bene.Resto in attesa di eventuali sviluppi.PaoloC
    • Phony scrive:
      Re: Duplicate Cleaner Free 316 forse con OC?
      - Scritto da: ivp
      Luca,
      ecco la risposta:
      Malwarebytes Anti-Malware 1.75.0.1300 versione
      regolarmente pagata e registrata.

      Uno scan manuale del file di installazione non
      rileva nulla di sospetto, tuttavia in fase di
      installazione vengono segnalate due dll
      OCSetupHlp.dll sulla temp di sistema. L'anti
      malware le identifica come OCPID230OpenCandy2@16
      e ne blocca la registrazione. Dopo qualche
      secondo parte il wizard per l'install, che va a
      buon
      fine.
      AVG free non rileva niente, ne sul file di setup,
      ne durante
      l'installazione.
      Potrebbe essere un falso positivoCon quel nome? Non credo proprio.https://www.google.com/search?q=%22OCSetupHlp.dll%22
    • burn law scrive:
      Re: Duplicate Cleaner Free 316 forse con OC?
      - Scritto da: ivp
      Luca,
      ecco la risposta:
      Malwarebytes Anti-Malware 1.75.0.1300 versione
      regolarmente pagata e registrata.

      Uno scan manuale del file di installazione non
      rileva nulla di sospetto, tuttavia in fase di
      installazione vengono segnalate due dll
      OCSetupHlp.dll sulla temp di sistema. L'anti
      malware le identifica come OCPID230OpenCandy2@16
      e ne blocca la registrazione. Dopo qualche
      secondo parte il wizard per l'install, che va a
      buon
      fine.
      AVG free non rileva niente, ne sul file di setup,
      ne durante
      l'installazione.
      Potrebbe essere un falso positivo, oppure una
      opencandy che si installa senza avvisare. Nel
      dubbio ho lasciato che l'antimalware rimuova le
      dll e ho installato. Peccato che la funzione di
      riconoscimento dei duplicati delle immagini non
      funzioni sulla versione free. Per tale funzione
      io utilizzo "Awesome Duplicate Photo Finder" che
      va abbastanza
      bene.
      Resto in attesa di eventuali sviluppi.
      PaoloCsai il solito complottista...qui su PI proprio non lo vogliono capire che software proprietario = software potenzialmente insicurovedrai che adesso viene fuori pure la scimmia di annunziata...
    • Luca Annunziata scrive:
      Re: Duplicate Cleaner Free 316 forse con OC?
      non si tratta di un virus, è un falso positivohttp://www.opencandy.com/faqs/opencandy, come puoi leggere sul sito dell'azienda, è semplicemente un servizio che consente di pubblicizzare altre app all'interno dell'installazione (ed eventualmente installarle in parallelo) del prodotto sceltodegli antivirus in commercio, solo un paio scelgono di segnalarlo come malwarehttps://www.virustotal.com/it/file/53eb86a56ecd225cf88d634189db90ccb5e6e10a65a08b8312c89ee986511123/analysis/1378470016/il file può essere tranquillamente rimosso o lasciato sul PC, non è foriero di particolari rischi
  • ivp scrive:
    OpenCandy
    leggo sulla vostra descrizione: "L'installazione scorre veloce senza proporre ammennicoli non richiesti".A me risulta che installi due dll che MalwareBytes_AntiMalware definisce PUP OpenCandy. Quindi qualcosa installa, o erro?-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 05 settembre 2013 17.53-----------------------------------------------------------
Chiudi i commenti