Zoppicano certe indagini online

di Daniele Minotti - Il caso dell'inchiesta sul pedoporno a Cagliari deve suscitare attenzione per le procedure, le particolarità della rete e i diritti degli utenti. Ecco cosa è accaduto


Roma – Non è passato molto tempo dall’ondata di sequestri di materiale informatico in relazione a presunti traffici di materiale pedopornografico asseritamente acquistati mediante carte di credito.
Molti ricorderanno i provvedimenti del Tribunale di Cagliari; sia per il contrasto tra gli esiti di distinte impugnazioni, sia per la stigmatizzazione, almeno in un caso, dell’opera degli inquirenti accusati, proprio dal Riesame sardo, di procedere a perquisizioni e sequestri per scovare quegli elementi di accusa (il cd. “fumus commissi delicti” ) che, almeno in parte, già dovevano esserci e che, invece, non c’erano.

Pochi sanno, invece, che molti di quei procedimenti (con migliaia di persone indagate) stanno per essere archiviati o, addirittura, hanno già preso quella strada.

Evidentemente, non si è trattato di indagini ineccepibili, quanto meno sotto il profilo del metodo. E non è la considerazione di chi, come me, per motivi professionali ha visionato gli atti. Basta fare il rapporto tra i numeri iniziali e quelli finali (troppo spesso taciuti) e prendere atto che quello scarto riguarda non poche inchieste.

Eppure, ancora oggi, ad ogni nuova indagine informatica, specie in materia di pedopornografia, si snocciolano numeri da record con un atteggiamento chiaramente colpevolista del tipo “mille indagati, mille futuri condannati”. Si pensi, ad esempio, ai casi di cronaca più recenti (Genova e Catania).

L’intento che muove gli investigatori – la lotta, appunto, contro la criminalità, in particolare quella più odiosa che colpisce i bambini – è sicuramente lodevole, ma penso che il nostro sistema non possa, comunque, giustificare l’uso di certi mezzi brutali e scomposti. Per tacere del fatto che l’opinione pubblica, informata soltanto parzialmente con conferenze stampa di vetrina, non è in condizione di giudicare l’operato degli organi dello Stato.

Recentemente, su it.diritto.internet, è stato lanciato un thread sul “rapporto segnale/rumore” nelle indagini sui reati informatici, in particolare quelli riguardanti traffici pedopornografici, ed un post è stato perentorio: “S/N->0”. Una battuta, è vero, ma, come suggerito sopra, non distantissima dalla realtà e chi lavora in questo ambito lo sa perfettamente.

Penso che tutti, inquirenti inclusi, debbano porsi alcune domande fondamentali. E’ accettabile che per “incastrare” anche soltanto un pornografo si indaghino tante persone in modo sostanzialmente indiscriminato? E’ accettabile e giuridicamente corretto fare, letteralmente, razzia di apparecchiature informatiche per, poi, restituirle, in seguito all’esito negativo di accertamenti più o meno rigorosi, dopo mesi o anni rispetto al giorno del sequestro? Non vi sono altri metodi di indagini, più “chirurgici”, che consentano di limitare il numero dei “falsi positivi”?

Io, con la mia coscienza, do una terna di risposte: no, no, sì. Non è detto che siano le risposte “giuste”, ma se tutti i cittadini provassero a rispondere a questa sorta di questionario sarebbe, di sicuro, un valido esperimento di democrazia, anche se, purtroppo, è ben radicato il forte pregiudizio secondo cui chi usa intensamente il computer è uno sfaccendato e se, per avventura, ha una connessione Internet fa sicuramente qualcosa di illegale.

Eppure, oramai, il computer lo usano tutti e moltissimi accedono alla Rete: magistrati, poliziotti, avvocati, preti, ecc.

Tutti delinquenti, allora? Troppo spesso ci si dimentica che le considerazioni più ovvie, fondate su dati lampanti, sono quelle giuste: l’informatica è, attualmente, una risorsa insostituibile (anche se non unica), strumento di studio, lavoro ed anche ricreativo. In poche parole, uno straordinario mezzo di crescita personale e sociale. Acqua calda; e non sono certo il primo ad aver fatto questa scoperta.
Non soltanto, dunque, per ragioni di tutela della proprietà i sequestri vanno attentamente ponderati e limitati nella loro estensione, ma anche per questi motivi non certo secondari o trascurabili.

Risale a pochi mesi fa un’interessante sentenza della Cassazione , sostanzialmente passata nel silenzio, secondo la quale, in termini generali e in assenza di specifiche ed esplicitate esigenze, il sequestro probatorio (quello più comune) di un pc deve essere, in realtà, circoscritto alle memorie di massa.

Un piccolo passo, comunque importante. Evidentemente, però, i più anziani e ponderati giudici della Suprema Corte hanno raggiunto quella sensibilità che, tra i più giovani (e, teoricamente, più attenti alle nuove tecnologie), stenta non poco a diffondersi.

Daniele Minotti
Studio Legale Minotti

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Sarebbe ottimo x i sordomuti
    Io sono sordo e da dieci anni che ho il cellulare ed uso esclusivamente sms x contattarmi con altre persone. E' il mio unico mezzo di telecomunicazione purtroppo perchè sentendo poco devo leggere anche le labbra. Quindi io ritengo l'Umts molto gradevole e comodo ma non è ancora molto in commercio.
  • Anonimo scrive:
    Re: Non si può... cambiare operatore!?
    " Denunciato da Vodafon.....x aver cambiato sim..e adesso sono cavoli....amari...ma si può!Il telefono in fondo e mio e scusate se e poco." (notizia riportata da un forum)"FREE!?
  • Anonimo scrive:
    Il firmware cambierà
    Sono un possessore di Sharp GX20 con branding Vodafone. Vorrei segnalare che anche quando era appena stato messo in vendita questo cellulare non permetteva di scaricare foto tramite il cavo dati (che costava sui 16 euro), che serviva solo a usarlo come modem.Dopo 6 mesi è uscito il nuovo firmware che permette di scaricare le immagini e rubrica.Immagino che accadrà lo stesso per il GX30 (e sinceramente penso si tratti di ritardi tecnici e non commerciali).Peccato che ora il cavo dati costi 50 euro!!!
  • Anonimo scrive:
    Re:î?? A me interessa solo Internet.
    Sembra che tra poco 3g attiverà una tariffa semi flat.....30�...o giù di li....speriamo così la attivo subito!!!!!!
  • Anonimo scrive:
    Re: Non si può cambiare operatore!
    IO ho quello steso telefonino tuo...mi potresti dare qualche dritta per sti codici?tanto io il telefono l'ho pagato e ci faccio quello che voglio no?Quindi se lo sblocco non faccio nessun reato.Indicami sti forum o dove possibile trovare il FW...Grazie
  • Anonimo scrive:
    Re: Tra sette o otto anni ...
    Spero che tra sette o otto anni saremo gia' al 4G con velocità di 10mb/s.Io uso TRE e mi trovo bene.certo la videochiamata ha ancora una qualità video un po' scarsina ,ma nel completto accettabile (si viaggia a 384 KB) quando le potenzialità sarebbero sino a 2 Mb...pero' intanto mi accontento.L'unica rottura ?Quando mi chiama mia moglie e vuole vedere dove sono!...beh...li mica gliela racconti!!!
  • Anonimo scrive:
    Re: Profitti nel 2005
    - Scritto da: Anonimo
    Il breakeven nel 2005? Non amo trolleggiare,
    ma qui ci scappa proprio una sonora risata!
    Le previsioni ottimistiche del management di
    Tre sono fantascienza! Contavano di
    raggiungere un milione di clienti il marzo
    2004! Previsione che slitto' a ottobre 2004,
    poi ancora a Natale.. si e' arrivati a
    luglio 2005, quindi con oltre un anno di
    ritardo, per raggiungere "solo" un milione
    di clienti: siamo d'accordo che il mercato
    e' saturo, ma operatori come Wind
    raggiunsero la prima milionata nei primi 9
    mesi di attivita'.
    Stanno andando in perdita per cercare di
    accalappiarsi i clienti e ovviamente negano
    (potrebbero mai confermare una cosa
    simile?), non augurerei mai ad un gestore di
    fallire (concorreza = vantaggi per gli
    utenti.. almeno nella maggior parte dei
    casi) ma con questa politica rischiosa
    saranno fortunati se non falliranno (vedi
    Blu) e loro mi vengono a parlare di utili
    nel 2005? Se raggiungeranno il pareggio nel
    2007 senza fallire, cominceranno a vedere
    utili dal 2008, tutto questo considerando
    che Tim, Vodafone e Wind non staranno certo
    a guardare.
    Per favore, fatevi pure pubblicita' con le
    previsioni sballate, ma non sparatele cosi'
    grosse!beh...la tua visione è ampiamente pessimistica. La 3 si era prodigata per raggiungere il milione di clienti entro 1 anno. La cosa è sfumata di pochi mesi in fondo e se seguivi le vicissitudini di 3 saprai benissimo k da agosto 2003 ad gennaio/febbraio 2004 i negozi 3 non avevano neanche un auricolare da vendere! tutti i videofonini erano terminati e valanghe di prenotazioni erano state annullate. forse te nn ricordi ma io ero fra quelli k aveva prenotato il glorioso e606 a luglio e mio malincuore ho dovuto bloccare l'ordine a metà settembre. poi vabbe...ho ne ho trovato uno usato k tutt'ora funziona (come può, visto k stiamo parlando del primo telefono cdma/umts per il mercato italiano).quindi le previsioni di 3 di raggiungere il milione di clienti entro 1 anno sarebbe stato possibile se la NEC avesse messo a disposizione almeno il 20% della produzione promessa a 3 italia! se ti ricordi alcuni dealers riuscirono ad ottenere modestissime quantità di videofonini prelevandoli dal mercato inglese (dove la tre non andava bene come in italia)quindi ci vorrebbe un pò di riflessione da parte di tutti, te compreso!poi mi vieni a dire k wind raggiunse il milione di clienti in 9 mesi... beh apparte il fatto k la cosa fu possibile xkè il mercato non era saturo come oggi, la wind ha introdotto un concetto allora rivoluzionario: niente costi aggiuntivi. quindi niente scatto alla risposta, tariffazione a secondi, sms gratis per i primi mesi verso tutte le direttrici nazionali, e niente costi di ricarica! vedi se oggi wind si può permettere una cosa del genere! gia con la noi2 credo stia perdendo alla grande xkè la maggior parte della gente usa la sim del gestore arancione solo x chiamare quel numero....io credo al break even verso fine 2005....ma solo il tempo ce lo dirà
  • Anonimo scrive:
    Re: Profitti nel 2005
    Il breakeven nel 2005? Non amo trolleggiare, ma qui ci scappa proprio una sonora risata!Le previsioni ottimistiche del management di Tre sono fantascienza! Contavano di raggiungere un milione di clienti il marzo 2004! Previsione che slitto' a ottobre 2004, poi ancora a Natale.. si e' arrivati a luglio 2005, quindi con oltre un anno di ritardo, per raggiungere "solo" un milione di clienti: siamo d'accordo che il mercato e' saturo, ma operatori come Wind raggiunsero la prima milionata nei primi 9 mesi di attivita'.Stanno andando in perdita per cercare di accalappiarsi i clienti e ovviamente negano (potrebbero mai confermare una cosa simile?), non augurerei mai ad un gestore di fallire (concorreza = vantaggi per gli utenti.. almeno nella maggior parte dei casi) ma con questa politica rischiosa saranno fortunati se non falliranno (vedi Blu) e loro mi vengono a parlare di utili nel 2005? Se raggiungeranno il pareggio nel 2007 senza fallire, cominceranno a vedere utili dal 2008, tutto questo considerando che Tim, Vodafone e Wind non staranno certo a guardare.Per favore, fatevi pure pubblicita' con le previsioni sballate, ma non sparatele cosi' grosse!
  • Anonimo scrive:
    Re: L'unico modo che hanno di convincermi
    hai perfettamente ragione.lo sai che su gprs o umts la connessione internet costa solo 2 ? al mega bit ?, i manager pensano di essere concorrenzial icon l'alice adsl !!! beati loro, io mi tengo il mio vetusto ma funzionante motorola c920. un anno fa non lo ho cambiato perchè hanno bloccato le suonerie gratuite e ora continuo a non cambiarlo perchè l'internet su cell. ha un costo folle.
  • Anonimo scrive:
    Re: L'unico modo che hanno di convincerm

    Comunque anche offrirmi una notte di sesso
    sfrenato con una delle modelle che compaiono
    negli spot (loro o della concorrenza va bene
    lo stesso :D) potrebbe convincermi a fare il
    passaggio all'UMTS.ehi, mi hai tolto le parole di bocca! :Dstavo giusto pensando a megan gale... tutta intorno a me! :P
  • Anonimo scrive:
    Re: L'unico modo che hanno di convincerm
    - Scritto da: Anonimo
    L'unico modo che hanno di convincermi
    è con un servizio bb mobile a prezzi
    concorrenziali tutto il resto non serve a
    niente,quanti di voi sentono la
    necessità di fare videochiamate o
    guardare la partita sul cellulare,per non
    parlare del resto. Ma siamo
    seri,giacchè hanno ammazzato la
    diffusione del wi-fi che diano l'unica cosa
    che serve sul serio un bb con FLAT a costi
    competitivi altro che i-mode e aggeggini
    inutili.Quotone galattico.Comunque anche offrirmi una notte di sesso sfrenato con una delle modelle che compaiono negli spot (loro o della concorrenza va bene lo stesso :D) potrebbe convincermi a fare il passaggio all'UMTS.Tra tutte le possibilità che la 3G offre la videochiamata è l'ultima che mi interessi, quasi allo stesso livello dei vari contenuti a pagamento tipo la suoneria alla moda.Se aspettano i miei soldi per questo genere di servizi dovranno avere una gran pazienza, altro che 7/8 anni.
  • soulista scrive:
    Re: Solito discorso.. Ricordate il videotel?

    Abbassate i costi e poi vedrete che tutti
    useranno l'email sul cellulare quasi quanto
    gli smsio invio gli sms se proprio devo... una email dal cellulare mi costa 0,0150 euro!(wind, cellulare sonyericsson che però non manda email più lunghe di un cinquecento caratteri...)
  • Anonimo scrive:
    Re: Profitti nel 2005
    - Scritto da: Anonimo
    3 conta di fare profitti nel 2005? Ma nel
    2005 ci sarà ancora? Io credo proprio
    di no. Vi racconto la mia esperienza con 3.
    Ho potuto avere grazie ad un'offerta
    particolare il Motorola A835 a soli 2 euro.
    Ebbene vi dico che sono i peggiori 2 euro
    spesi. Meglio se li avessi spesi in
    caffè. I cellulari UMTS a 500 euro,
    l' A835 non vale più di 50 euro. Con
    il fatto poi di essere bloccato sulla sim 3,
    io lo prenderei solo se i 50 euro li danno
    loro a me.

    Ciaoio mi chiedo se prima di parlare la gente collega il cervello...tralasciando i tuoi dubbi sugli utili nel 2005 (anche io ci credo poco.... il break even secondo me si raggiungerà solo verso fine/metà 2005..da li poi ci saranno gli utili)... come si fa a dire che l'a835 a 2 euro sono spesi male????? Il motorola è il miglior umts che c'è in circolazione e non lo dico solo io... ma tutta italia! e per scoprirlo non c'è bisogno di fare sondaggi in tutti i negozi italiani....basta k ti fai un giro nei vari forum specializzati x capirlo. io mi chiedo come fanno a venderlo a 99 euro e te ti lamenti di averlo pagato 2 euro? MAHHH...
  • soulista scrive:
    vedersi in faccia?
    "La videochiamata? Sì, ma aspettiamo che costi di meno. Quanti italiani sono disposti a spendere 45 centesimi al minuto per vedersi in faccia? (...)"Secondo me il sesso sarà il motore anche della videochiamata... Altro che faccia!Deh ih ho!:D
  • Anonimo scrive:
    se potrà essere una valida alternativa..
    per chi non è coperto dall'Adsl e successori ....... si! 8)E dico se...... ! :D
  • Anonimo scrive:
    Re: aspetto la flat
    - Scritto da: Anonimo
    uso wind, 20 euro al mese, GPRS dati (ovvero
    internet) senza limiti di traffico.
    Si va piano, ma ho costi certi...

    Finché non c'è un'alternativa
    a costo uguale (o minore, visto che
    nell'articolo di dice che l'UMTS costa
    meno), col cavolo che passo a UMTS...quoto
  • Anonimo scrive:
    Tra sette o otto anni ...
    "Tra sette o otto anni crediamo che l'UMTS sarà prevalente sul GSM"Ecco quando sarà utile passare all'UMTS !:D:D:D
  • Anonimo scrive:
    Re: Profitti nel 2005
    Ho anchio il Motorola A835, però devo dire che mi trovo molto bene. Io l'ho pagato 99 euro, ma comunque fatti un giro nei negozi e guarda dove trovi un'altro telefonino con tali caratteristiche tecniche a quel prezzo. Ovvio che non le usi allora ti basta un 3310 e vai benone, a parte il fatto che costa ancora più o meno come il motorola....
  • grassman scrive:
    Essere innovatori, ma anche prudenti
    Escluso il momento in cui vuoi far vedere il figlio appena nato al padre che -imbecille- è ancora al lavoro, o il marito che comunica con la moglie dalla piattaforma petrolifera, quando è veramente utile guardare il nostro interlocutore mentre si parla al telefono?Questa nuova tecnologia non mi sembra tanto nuova, già nel 97 avevo una webcam e riuscivo a viedochiamare. Forse pagando pure meno.Altro discorso va fatto per l'umts. Se questo standard di comunicazione è veramente performante potrebbe rimpiazzare anche l'adsl fornendo sia una opportunità di concorrenza con la telecom, ma anche la possibilità di coprire quelle zone ora scoperte.Allora si che butterei via il telefono fisso e il relativo canone.Per il momento non mi farò il videocitofonino, ma resterò attento a vedere se ci saranno sviluppi rigardo i collegamenti dati.... ammesso che sia ancora utile avere una connessione a internet ad ampia banda...
  • Anonimo scrive:
    Re: Non si può cambiare operatore!
    - Scritto da: Anonimo
    a parte il fatto che i terminali Tre da 99
    Eur sono sim locked, i vecchi Nec non
    loccati con gli altri operatori si possono
    usare solo come GSM, e pure scarsi, niente
    dati, niente MMS. La sezione UMTS non
    è riconfigurabile (a quanto dicono al
    call center Vodafone)Non solo quelli da 99? sono bloccati, ma comunque i codici di sblocco si trovano tranquillamente su vari forum ( oppure basta farsi amico un rappresentante 3 ).Il problema magari è che su alcuni modelli, tipo il mio LG U8110, la porta IrDA è bloccata per la sola funzione di connessione al pc come modem ( niente trasferimento dati cellulare-cellulare ).Anche questo è un problema risolvibile, in giro si trova sia il software per la modifica del firmware, sia il firmware australiano che ha la funzione IrDA sbloccata.
  • Anonimo scrive:
    Non si può cambiare operatore!
    a parte il fatto che i terminali Tre da 99 Eur sono sim locked, i vecchi Nec non loccati con gli altri operatori si possono usare solo come GSM, e pure scarsi, niente dati, niente MMS. La sezione UMTS non è riconfigurabile (a quanto dicono al call center Vodafone)
  • Anonimo scrive:
    Re: Profitti nel 2005

    l' A835 non vale più di 50 euro. Con
    il fatto poi di essere bloccato sulla sim 3,
    io lo prenderei solo se i 50 euro li danno
    loro a me.Bhe io ho da una mesetto circa l'A835 e devo dire che mi trovo molto bene, a parte le dimensioni ovviamente. Ma mi permette di usarlo come player mp3( con le cuffie ovviamente), o metterci dentro un intero film in mp4,3gp o meglio wmv... è una figata metterci le puntate dei simpson che ancora non ho visto e vedermele quando mi pare...insomma non vedo cosa ci sia di male nel motorolone... forse.. a pensarci bene.. la fotocamera non è il massimo, per il resto è un offerta a 99 euro figuariamoci a 2 come l'hai preso tu.. se non ti piace te lo compro io a 5 :)
  • Anonimo scrive:
    Profitti nel 2005
    3 conta di fare profitti nel 2005? Ma nel 2005 ci sarà ancora? Io credo proprio di no. Vi racconto la mia esperienza con 3. Ho potuto avere grazie ad un'offerta particolare il Motorola A835 a soli 2 euro. Ebbene vi dico che sono i peggiori 2 euro spesi. Meglio se li avessi spesi in caffè. I cellulari UMTS a 500 euro, l' A835 non vale più di 50 euro. Con il fatto poi di essere bloccato sulla sim 3, io lo prenderei solo se i 50 euro li danno loro a me.Ciao
  • Anonimo scrive:
    Solito discorso.. Ricordate il videotel?
    Sempre il solito modo di fare delgi operatori di telefonia italiani, sia fissi che mobile. L'importante è spremere il cliente come un limone e fornire sevizi da terzo mondo.Ricordate il videotel? In Italia l'hanno fatto morire a forza di tariffe stratosferiche e servizi penosi, mentre in Francia è ancora vivo e vegeto, anche se con l'avvento di internet sparirà pian piano ovviamente.Applicare la stessa strategia commerciale anche qua sarebbe stato troppo facile, vero? Idem con l'umts. Penso che parecchie persone migrerebbero verso la nuova tecnologia per utilizzare i servizi avanzati, peccato che i costi molto alti spaventino.Abbassate i costi e poi vedrete che tutti useranno l'email sul cellulare quasi quanto gli sms
  • Anonimo scrive:
    Re: aspetto la flat» /semi flat
    ...mmm..no,Col telefonino non devo mice starci tutta la giornata in internet, non è quello lo scopo, e 30 euro al mese *oltre* all'ADSL (che ne costa circa) mi sembrano cmq troppi per avere la comodità di navigare dal portatile quando sono in giro per clienti. O meglio l valore aggiunto (per me) non giustifica 30 euro/mese.20 euro è un buon compromesso...e poi semi-flat mi suona da semi-fregatura...
  • Anonimo scrive:
    Re: aspetto la flat» /semi flat
  • Anonimo scrive:
    Re: A me interessa solo Internet.
    - Scritto da: Anonimo
    Per il momento non vedo offerte interessanti.

    Quella di Vodafone potrebbe esserlo, ma a
    cosa serve offrire la banda larga, per poi
    dare 50 mega al giorno?

    Mi sa che deve ancora passare qualche anno,
    prima di cambiare cellulare.

    Finchè non sono all'opera tutti gli
    operatori, è inutile fare ipotesi.
    Io sul portatile ho messo il modulo per il grps, pago una flat con wind di 19 euro al mese e vivo felice e contento. Quando l'UMTS costerà costerà più o meno così, metterò quello.
  • Anonimo scrive:
    UMTS...solo quando sparirà il GSM
    Sono tra quelli che usano il telefono solo per chiamare, e sinceramente di videochiamare non sento proprio la necessità.Al momento poi costa di più che non chiamare e i soldi in tasca non è che siano poi molti :Tra l'altro se ci avete pensato, la videochiamata toglie parecchia privacy.Alzi la mano chi non ha mai detto di essere da qualche altra parte mentre era al telefono, tipo dicendo alla fidanzata di essere bloccati nel traffico, per giustificare un ritardo e gli esempi che si potrebbero fare sono molti ;) 8)No grazie, l'UMTS non fa per me, fino a che non sarò costretto perchè avranno abolito il GSM come per l'ETACS di passare al nuovo sistema non ci penso proprio
  • Anonimo scrive:
    A me interessa solo Internet.
    Per il momento non vedo offerte interessanti.Quella di Vodafone potrebbe esserlo, ma a cosa serve offrire la banda larga, per poi dare 50 mega al giorno?Mi sa che deve ancora passare qualche anno, prima di cambiare cellulare.Finchè non sono all'opera tutti gli operatori, è inutile fare ipotesi.
  • Anonimo scrive:
    aspetto la flat
    uso wind, 20 euro al mese, GPRS dati (ovvero internet) senza limiti di traffico.Si va piano, ma ho costi certi...Finché non c'è un'alternativa a costo uguale (o minore, visto che nell'articolo di dice che l'UMTS costa meno), col cavolo che passo a UMTS...
  • Anonimo scrive:
    L'unico modo che hanno di convincermi
    L'unico modo che hanno di convincermi è con un servizio bb mobile a prezzi concorrenziali tutto il resto non serve a niente,quanti di voi sentono la necessità di fare videochiamate o guardare la partita sul cellulare,per non parlare del resto. Ma siamo seri,giacchè hanno ammazzato la diffusione del wi-fi che diano l'unica cosa che serve sul serio un bb con FLAT a costi competitivi altro che i-mode e aggeggini inutili.
Chiudi i commenti