3DS, Nintendo si scusa per il taglio di prezzo

Una lettera dedicata agli acquirenti della prima ora che si sono sentiti traditi e 20 giochi scaricabili gratuitamente. Per addolcire la pillola

Roma – La nuova console portatile lanciata da Nintendo non sta andando come previsto e i profitti dell’azienda nipponica sono calati del 66 per cento. Secondo il presidente Satoru Iwata, 3DS non è stato recepito come qualcosa di rivoluzionario ma come un semplice, ennesimo, restyling della ordinaria DS.

Il tentativo di riposizionare il prodotto in corsa, con nuovi spot informativi che sottolineano le differenze col passato, potrebbe risolvere il problema di comunicazione ma la decisione di tagliare subito il prezzo della stereoscopica console non è stata presa benissimo dai fan già saliti a bordo.

A conti fatti, chi ha acquistato il 3DS al lancio lo scorso marzo ha dovuto sborsare 249,99 dollari mentre dal prossimo 12 agosto, a soli quattro mesi di distanza, sarà possibile portarsi a casa la console con 169,99 dollari. Lo stesso Iwata ha espresso preoccupazione per la situazione che si è venuta a creare. Il rischio è quello di perdere la fiducia dei clienti storici, e danneggiare anche il lancio del prossimo Wii U .

Per tentare di rimediare all’accaduto il boss della grande N ha tirato fuori l’orgoglio giapponese e ha pubblicato una lettera di scuse rivolta agli appassionanti di Super Mario, Metroid e Zelda che si sono sentiti traditi. I proprietari di 3DS che si connetteranno allo shop Nintendo prima del 12 agosto potranno scaricare gratuitamente 20 classici “Virtual Console”. Per la cronaca, oltre a tagliare il prezzo del 3DS l’azienda ha tagliato anche gli stipendi dei dirigenti.

Roberto Pulito

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • aaaaa scrive:
    veri hacker...
    a parte che in realta' non sembrano cercare veri hacker (almeno a leggere la notizia) perche un vero hacker dovrebbe collaborare con il governo?????
    • bubba scrive:
      Re: veri hacker...
      - Scritto da: aaaaa
      a parte che in realta' non sembrano cercare veri
      hacker (almeno a leggere la notizia) perche un
      vero hacker dovrebbe collaborare con il
      governo?????perche' lo pagano e puo usare gingilli costosi...e magari seppelliscono alcune pratiche che avevano su di lui. esattamente quello che ha fatto Mudge :)
      • collione scrive:
        Re: veri hacker...
        e che dire di Endgame, fondata dai membri della x-force
        • bubba scrive:
          Re: veri hacker...
          - Scritto da: collione
          e che dire di Endgame, fondata dai membri della
          x-forceah gia... xche ISS (la societa' di x-force) e' stata venduta a IBM tempo fa... non sapevo neanche che avessero creato un ulteriore societa'..Si comunque sono centinaia gli hackers che han fondato societa' che poi collaborano con i governi..
  • liquid S. scrive:
    darpa?
    la darpa?? siamo a MGS?? allora possono vedere se nella fox-hound c'è qualche fenomeno....
    • bubba scrive:
      Re: darpa?
      - Scritto da: liquid S.
      la darpa?? siamo a MGS?? allora possono vedere se
      nella fox-hound c'è qualche
      fenomeno....piu facile che siamo nella The Fox and the Hound .. ossia "red e toby amici-nemici" della Disney... :P
Chiudi i commenti