5G: Francia conferma il coinvolgimento di Huawei

Positivo l'esito dell'incontro tra Francia e Cina: si è parlato anche di Huawei e 5G con la conferma che il paese europeo non applicherà alcun ban.
Positivo l'esito dell'incontro tra Francia e Cina: si è parlato anche di Huawei e 5G con la conferma che il paese europeo non applicherà alcun ban.

Bruno Le Maire, Ministro dell’Economia e delle Finanze francese, ha partecipato da remoto al meeting High-Level Economic and Financial Dialogue che lo ha visto interfacciarsi con Hu Chunhua, Vicepresidente della Repubblica Popolare cinese. Sul tavolo i rapporti che legano Francia e Cina in relazione a temi come cambiamento climatico, biodiversità, agricoltura, energia nucleare e 5G. A proposito di quest’ultimo, il paese europeo ha confermato l’intenzione di non applicare alcun ban a Huawei.

Nessun ban a Huawei per il 5G in Francia

Il fornitore di Shenzhen potrà dunque collaborare con gli operatori transalpini nella realizzazione dei network mobile di nuova generazione. Viene ad ogni modo ribadita la possibilità di imporre alcune limitazioni per i siti ritenuti particolarmente sensibili. Una posizione diversa rispetto a quella assunta ad esempio dal Regno Unito che ha invece deciso per il ban, forse in conseguenza alle pressioni degli USA. Riportiamo di seguito in forma tradotta un estratto di quanto si legge nel comunicato diffuso in seguito all’incontro.

Entrambe le parti uniranno i loro sforzi per garantire un contesto commerciale equo e non discriminante, incoraggiando i business di ogni paese a partecipare alla realizzazione delle reti 5G in linea con i principi di mercato e con quelli di sicurezza.

Le iniziative legate al 5G in Francia tramite il coinvolgimento di Huawei sono in linea con i buoni rapporti diplomatici tra i due paesi che nel 2019 hanno firmato un accordo commerciale per un valore stimato in circa 15 miliardi di dollari. La stretta di mano di novembre tra Emmanuel Macron e Xi Jinping interessa anzitutto l’esportazione di prodotti a partire da quelli alimentari verso il paese orientale.

Fonte: CGTN
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti