9 anni di galera ad un pirata del software

e 11 milioni di dollari di multa


Roma – Clamorosa la sentenza che ha condannato nelle scorse ore a Los Angeles la 52enne Lisa Chen, accusata di far parte di un network internazionale di pirati del software che lavora su larga scala. Chen dovrà scontare 9 anni di carcere e restituire 11 milioni di dollari in danni a Microsoft e Symantec, i cui software erano al centro del suo “business” di duplicazione e distribuzione illegale.

Fino a questo momento la condanna di Chen non ha precedenti tra quelle piovute sulla testa di pirati statunitensi. Chen è stata arrestata insieme ad altre quattro persone lo scorso novembre. Si ritiene che il network di cui fa parte, ma di cui lei non ha mai ammesso l’esistenza, abbia un giro d’affari vicino ai 100 milioni di dollari.

Symantec ha avvertito i consumatori spiegando di cercare di verificare sempre l’origine dei prodotti. “Spesso – ha dichiarato un manager dell’azienda – chi compra non si rende conto che sta acquistando una copia contraffatta”.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Una al giorno :)
    Non si finisce mai. I sistemi operativi microsoft sono talmente insicuri che loro stessi non riescono a proteggersi.In particolare il server ftp microsoft su nt4/5 è noto e stranoto per le sue infinite vulnerabilità, queste vulnerabilità sono note alla microsoft ma non le corregge da anni.Questo giusto per avvisare chi ancora non se ne fosse accorto.
    • Anonimo scrive:
      Re: Una al giorno :)

      Non si finisce mai. I sistemi operativi
      microsoft sono talmente insicuri che loro
      stessi non riescono a proteggersi.Hai capito tutto eh?
      In particolare il server ftp microsoft su
      nt4/5 è noto e stranoto per le sue infinite
      vulnerabilità, queste vulnerabilità sono
      note alla microsoft ma non le corregge da
      anni.

      Questo giusto per avvisare chi ancora non se
      ne fosse accorto.Mah... Mi sembrano solo un po' di topoi vecchiotti
      • Anonimo scrive:
        Re: Una al giorno :)
        - Scritto da: Logos

        Non si finisce mai. I sistemi operativi

        microsoft sono talmente insicuri che loro

        stessi non riescono a proteggersi.

        Hai capito tutto eh?Na ho capito a volte trolleggio per gusto ;)
  • Anonimo scrive:
    Fonti più attendibili?
    Qualcuno ha un link in cui MS conferma questa sottrazione?Vista cosi' la notizia mi sembra un fake: 1) non penso che securityOffice(dominio di secondo livello e sito inesistente) si assuma il rischio di pubblicare documenti rubati ad una multinazionale con ovvie conseguenze legali...2) mi chiedo cosa ci fanno delle e-mail su un server FTP?SalutiPS se è una fake è veramente fatto bene...
    • Anonimo scrive:
      Re: Fonti più attendibili?
      Il sito in questione era accessibile tramite anonymous ftp.Io stesso ho visto qualche giorno fa che era liberamente accessibile e c'era una marea di documenti, anche consistenti. Che però non ho scaricato.Adesso l'accesso è ristretto.CiaoP.S.Non dico il nome del sito, pss è un segreto...
  • Anonimo scrive:
    Cracker in SecOff
    Lo si potrebbe pensare no? Credo che SecOff dovrebbe essere + trasparente
  • Anonimo scrive:
    ma SecOff può permettersi tale violazione?
    Security office può permettersi di violare allegramente la privacy in quel modo?ovvero, amplificando un errore di M$?
    • Anonimo scrive:
      Re: ma SecOff può permettersi tale violazione?
      - Scritto da: mi chiedo
      Security office può permettersi di violare
      allegramente la privacy in quel modo?Non lo so...Ma il documento sul passaggio di Hotmail da Unix a Windows merita veramente leggerlo.....
      • Anonimo scrive:
        Re: ma SecOff può permettersi tale violazione?
        - Scritto da: TeX


        - Scritto da: mi chiedo

        Security office può permettersi di violare

        allegramente la privacy in quel modo?

        Non lo so...

        Ma il documento sul passaggio di Hotmail da
        Unix a Windows merita veramente
        leggerlo.....dove? url pleaseeeee
        • Anonimo scrive:
          Re: ma SecOff può permettersi tale violazione?
          - Scritto da: curioso


          - Scritto da: TeX





          - Scritto da: mi chiedo


          Security office può permettersi di
          violare


          allegramente la privacy in quel modo?



          Non lo so...



          Ma il documento sul passaggio di Hotmail
          da

          Unix a Windows merita veramente

          leggerlo.....

          dove? url pleaseeeeeCi si arrivava dal link nell'articolo..Comunque:http://securityoffice.softimage.net/hotmail.html
Chiudi i commenti