A Build c'è Windows 8.1

A soli 8 mesi dal lancio, Microsoft porta il suo OS consumer a regime con un ciclo di sviluppo accelerato. Novità anche per Visual Studio e dotNET

Roma – Dopo aver trattato la questione Windows Server, Cloud OS e ambienti corporate durante il TechEd , Microsoft ha sfruttato il palco della conferenza Build per sviluppatori per svelare le tante novità del suo nuovo OS consumer Windows 8.1, Internet Explorer 11 e le versioni aggiornate dell’ambiente di programmazione Visual Studio e del framework dotNET.

Sul palco di Build 2013 c’era naturalmente Steve Ballmer: il CEO di Microsoft ha aperto le danze spiegando che Windows 8.1 è un mix “rifinito” tra l’esperienza di computing desktop e quella “modern” a piastrelle, un aggiornamento (gratuito) che procede sulla strada tracciata da Windows 8 ma aggiunge nuovi possibilità di personalizzazione che dovrebbero far contenti quelli che ancora non si sono fatti tentare dalle gioie dello Start Screen.

La preview di Windows 8.1, per cominciare, è disponibile per il download a partire dallo store di “app” integrato nell’interfaccia Metro/Modern/Windows 8: l’installazione della versione preliminare dell’OS comporta una procedura di aggiornamento dello store spiegata sul blog ufficiale , e per tutti gli altri dubbi è a disposizione una raccolta di FAQ sul sito di Windows . La possibilità di installare l’OS tramite ISO verrà resa disponibile in seguito, assicura Microsoft.

Windows 8.1 viene proposto come aggiornamento incrementale gratuito di Windows 8 a otto mesi dall’uscita di quest’ultimo, e in otto mesi di cose ne sono cambiate: Microsoft sembra aver accolto – almeno in parte – i tanti commenti e le tante critiche piovutele addosso in questo intervallo temporale, e ora Windows (8.1) dovrebbe fornire un compromesso tra il “re” dei desktop Windows 7 e l’impostazione tutta touch, piastrelle e cloud di Windows 8 in grado di soddisfare una fetta importante delle due tipologie di utenza.

Segno distintivo di questo compromesso è il famigerato ritorno del tasto Start , una funzionalità che però ha poco a che spartire con quella classica implementata fino a Windows 7: il nuovo “bottone” Windows è posizionato sulla barra delle applicazioni là dove prima era presente il tasto Start, offrendo l’accesso alla rinnovata schermata Start oppure a un menu avanzato – accessibile anche tramite scorciatoia da tastiera Win+X – che rende più facili i compiti resi complicati da Windows 8. Tramite il suddetto menù sarà ad esempio possibile spegnere (o sospendere/ibernare) il sistema senza dover scomodare il pannello di controllo su schermata Modern.

Tra le opzioni di personalizzazione del comportamento dell’interfaccia a piastrelle c’è la tanto attesa possibilità di fare il boot diretto al desktop senza dover passare per lo Start Screen. Lo stesso Start Screen è ora maggiormente personalizzabile con l’ utilizzo dello stesso sfondo del desktop , piastrelle di diverse dimensioni per facilitare l’organizzazione delle app e una visualizzazione meno caotica e “casuale” della lista delle applicazioni presenti sul PC.

Gli utenti che preferiscono il desktop a tutte le piastrelle del mondo avranno poi a disposizione un comportamento de vari angoli “intelligenti” dell’interfaccia Modern più consono alle loro necessità di coerenza contestuale dell’esperienza, visto che entrambe gli hot corner per passare da app ad app (angolo superiore sinistro) e i “charms” (angolo superiore sinistro) sono disabilitabili.

Microsoft ha naturalmente rinnovato anche lo Store di Windows con un’organizzazione migliore delle app disponibili per l’acquisto/download, e ora dovrebbe essere più facile per gli utenti individuare le app a cui sono interessati. Il nuovo Store servirà augurabilmente a migliorare il mercato delle app per Windows anche per gli sviluppatori .

Un’altra caratteristica importante di Windows 8.1 è il supporto degli schermi dotati di risoluzione “spinte”, Retina o 4K che siano, grazie alla capacità dell’OS di scalare le applicazioni native (sia Modern che desktop) più facilmente verso l’alto. Il “trucco” adottato da Microsoft è lo stesso già impiegato da Apple su OS X, vale a dire il supporto a un incremento del 200 per cento della definizione di pixel e testo.

Migliorata risulta anche la funzionalità di ricerca interna al nuovo OS , che ora non fa più distinzioni tra i vari contesti e propone tutti i risultati individuati in rete e sul PC locale (grazie a Bing e all’engine offline) in un’unica schermata tutta stile, sovrabbondanza di immagini e qualche di testo qua e là.

La stessa integrazione spinta tra offline e online la si vede anche nella nuova funzionalità di sincronizzazione su SkyDrive , mentre per quanto riguarda il pannello di controllo Microsoft ha scelto di trasferire un maggior numero di opzioni sotto l’ interfaccia Modern per facilitare le operazioni di personalizzazione del sistema agli utenti di tablet e dispositivi touch.

Garantito un supporto migliorato alla modalità portrait – sempre sotto interfaccia a piastrelle – per phablet, tablet con piccoli schermi e dispositivi similari. Una novità non attesa ma che certamente farà felici gli early adopter dell’hi-tech più spinto è l’integrazione, in Windows 8.1, di un modello di driver e delle API necessarie a installare e usare le stampanti 3D .

Un’altra caratteristica “qualificante” di Windows 8.1 (ma destinata ad approdare anche su Windows 7 in un momento successivo) è Internet Explorer 11, e le novità presentate da Microsoft alla conferenza Build rispecchiano abbastanza fedelmente le indiscrezioni sin qui pubblicate: il nuovo IE sarà ancora più focalizzato sulla semplificazione dell’uso sui dispositivi con schermo touch, conterrà una rappresentazione a piastrelle dei vari siti aperti e includerà nuove tecnologie avanzate come elementi audio-video di HTML5, SPDY (non citato nella conferenza ma presente) e WebGL per il 3D online.

E se gli utenti amanti delle piastrelle anche per la produttività personale dovranno attendere fino al 2014 per il debutto della versione Metro/Modern/Windows 8(.1) del pacchetto Office, gli sviluppatori possono già mettere le mani su un kit di sviluppo basato sul nuovo sensore Kinect 2.0 per Windows 8.1 (lo stesso incluso con la console Xbox One, ma senza compatibilità fra i due sistemi).

Per quanto riguarda lo sviluppo di codice propriamente detto, infine, le novità Microsoft presentate alla conferenza Build si chiamano Visual Studio 2013 e dotNET Framework 4.5.1: nel primo caso Redmond evidenzia la presenza di funzionalità pensate per il management dei progetti e il test sulle piattaforme “cloud”, supporto alle revisioni Git e correzioni di bachi (anche per Visual Studio 2012 con un aggiornamento a parte), mentre nel secondo – anch’esso parte del pacchetto Visual Studio 2013 – si parla di performance incrementate e miglioramenti nello sviluppo di app per lo store Windows.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • il solito bene informato scrive:
    Solo un commento
    Por** **o!
  • Diogo Novecento scrive:
    Per chiarire...
    L'equo compenso non è l'indennizzo per poter masterizzare qualsiasi cosa, compresi dati pirata. Ma è il compenso che va a "bilanciare" (secondo loro) la tassa sulla copia privata, che è la copia di un'opera di cui si è gia inpossesso o si è gia pagato il diritto d'autore (es. copia di un cd per portarlo in auto).Che sia cmq una c+++ata, su questo non ci piove.
    • krane scrive:
      Re: Per chiarire...
      - Scritto da: Diogo Novecento
      L'equo compenso non è l'indennizzo per poter
      masterizzare qualsiasi cosa, compresi dati
      pirata. Ma è il compenso che va a "bilanciare"
      (secondo loro) la tassa sulla copia privata, che
      è la copia di un'opera di cui si è gia inpossesso
      o si è gia pagato il diritto d'autore (es. copia
      di un cd per portarlo in auto).
      Che sia cmq una c+++ata, su questo non ci piove.Il risultato e' che la percezione comune diventa: ho gia' pagato il mio contributo agli autori, quindi scarico.
    • prova123 scrive:
      Re: Per chiarire...
      Le cose sono due: o fai una lotta seria alla pirateria e non accetti alcun tipo di surrogato economico, o se accetti l'equo compenso sei stato già pagato e la storia finisce lì.
  • calibano malfinio scrive:
    santi numi...
    questi combattono il fulmine con le pietre...
  • GUARDA scrive:
    recensione
    http://www.youtube.com/watch?v=71qBNtyyLjs
    • Epic FAIL scrive:
      Re: recensione
      Figho, senza un XXXXXXXX del genere non saprei proprio come farmi il PC....Ma...SUKA !
    • thebecker scrive:
      Re: recensione
      Se ti facevi doppiare da un sintetizzatore vocale sicuramente il tono e la parofondità della voce migliorava. (rotfl)(rotfl)(rotfl)-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 30 giugno 2013 22.05-----------------------------------------------------------
  • Francesco scrive:
    Non può essere tutto qui
    Non posso credere che sia stata partorita una panzana del genere. Sicuramente ci deve essere dell'altro, o almeno me lo auguro, altrimenti si finisce nel tragicomico.
    • Franky scrive:
      Re: Non può essere tutto qui
      - Scritto da: Francesco
      Non posso credere che sia stata partorita una
      panzana del genere. Sicuramente ci deve essere
      dell'altro, o almeno me lo auguro, altrimenti si
      finisce nel
      tragicomico. o la sensazione che siamo già finiti nel tragicomico da un pezzo con questi politici...e non solo per l'iniquo bazzello...ma pure per altre follie legate al lobbismo (consiglio di dare un'occhiata ad RT ed al fatto quotidiano su questi argomenti...)
      • discussione in corso scrive:
        Re: Non può essere tutto qui
        - Scritto da: Franky
        - Scritto da: Francesco

        Non posso credere che sia stata partorita una

        panzana del genere. Sicuramente ci deve
        essere

        dell'altro, o almeno me lo auguro,
        altrimenti
        si

        finisce nel

        tragicomico.

        o la sensazione che siamo già finiti nel
        tragicomico da un pezzo con questi politici...e
        non solo per l'iniquo bazzello...ma pure per
        altre follie legate al lobbismo (consiglio di
        dare un'occhiata ad RT ed al fatto quotidiano su
        questi
        argomenti...)Nel tragicomico c'è finita solo la tua ortografia.AHAHAHAHAHA!!! Ma hai mai pensato di prendere qualche lezione di italiano?
  • leomard scrive:
    il giusto compenso per i pennelli
    Allora se acquisto un pennello devo pagare il "giusto compenso" perche' Leonardo con quello ci fa' un capolavoro che costa cifre pazzesche?Ma che centra dipende da cio' che faccio del mezzo non quanti ne compro (O i produttori quanti ne vendono).Il problema e' che cio' che viene dopo e' un ancora una maggiore intrusione della privacy perche' il giusto compenso posso solo pagarlo se mi controllano accuratamente e continuamente (anche offline, ma poi in qualche modo comunicato).
    • amldc scrive:
      Re: il giusto compenso per i pennelli
      Arriveranno a chiederlo per le risme di carta, i quinterni, matite, penne e biro visto che uno potrebbe copiare dei testi protetti.Probabilmente mi toccherà pagarlo anche per gli occhiali, visto che potrebbero servirmi per osservare un'opera protetta.Io proporrei (tanto per incominciare) una tassa a chi produce musica, per coprire le spese mediche di chi potrebbe rovinarsi l'udito per il volume troppo alto.
      • Franky scrive:
        Re: il giusto compenso per i pennelli
        - Scritto da: amldc
        Arriveranno a chiederlo per le risme di carta, i
        quinterni, matite, penne e biro visto che uno
        potrebbe copiare dei testi
        protetti.
        Probabilmente mi toccherà pagarlo anche per gli
        occhiali, visto che potrebbero servirmi per
        osservare un'opera
        protetta.
        Io proporrei (tanto per incominciare) una tassa a
        chi produce musica, per coprire le spese mediche
        di chi potrebbe rovinarsi l'udito per il volume
        troppo
        alto.
        sai che non e' una cattiva idea..
  • non fumo non bevo e non dico parolacce scrive:
    Ogni scusa è buona per spillarci soldi..
    Il resto sono tutte balle.La parola 'equo compenso' non significa proprio nulla.E' solo una scusa per applicare una tassa.E' un po' come il canone Rai. Che appena tu dici "ma io la Rai non la guardo" diventa 'tassa di possesso'.E' un po' come le mille e mille causali delle accise sulla benzina.Tra cui compare ancora il terremoto del Belice.Tra cui compare ancora la guerra in Abissinia del 1935.Balle, balle, balle.
  • non fumo non bevo e non dico parolacce scrive:
    Ogni scusa è buona per spillarci soldi..
    Il resto sono tutte balle.La parola 'equo compenso' non significa proprio nulla.E' solo una scusa per applicare una tassa.E' un po' come il canone Rai. Che appena tu dici "ma io la Rai non la guardo" diventa 'tassa di possesso'.E' un po' come le mille e mille causali delle accise sulla benzina.Tra cui compare ancora il terremoto del Belice.Tra cui compare ancora la guerra in Abissinia del 1935.Balle, balle, balle.
    • tucumcari scrive:
      Re: Ogni scusa è buona per spillarci soldi..
      - Scritto da: non fumo non bevo e non dico parolacce
      Il resto sono tutte balle.

      La parola 'equo compenso' non significa proprio
      nulla.
      E' solo una scusa per applicare una tassa.

      E' un po' come il canone Rai.
      Che appena tu dici "ma io la Rai non la guardo"
      diventa 'tassa di
      possesso'.

      E' un po' come le mille e mille causali delle
      accise sulla
      benzina.
      Tra cui compare ancora il terremoto del Belice.
      Tra cui compare ancora la guerra in Abissinia del
      1935.

      Balle, balle, balle.Stanti così le cose non fumare e non bere vabbè... ma qualche parolaccia potrebbe pure scapparti....
      • Franky scrive:
        Re: Ogni scusa è buona per spillarci soldi..
        - Scritto da: tucumcari
        - Scritto da: non fumo non bevo e non dico
        parolacce
        Stanti così le cose non fumare e non bere
        vabbè... ma qualche parolaccia potrebbe pure
        scapparti....LOL...ma pure bere un buon bicchiere di vino a pranzo con moderazione è stato dimostrato che non fa male...ma anzi può essere salutare (oltre che "gustoso"..)
  • prova123 scrive:
    Se va bene l'equo compenso ,,,
    poi non devono rompere i maroni con il copyright, sono stati già pagati con l'equo compenso. E' la loro libera scelta.
    • Franky scrive:
      Re: Se va bene l'equo compenso ,,,
      - Scritto da: prova123
      poi non devono rompere i maroni con il copyright,
      sono stati già pagati con l'equo compenso. E' la
      loro libera
      scelta.
      Eventuali utenti accusati dovrebbero farglielo notare..che è già stato pagato tutto in anticipo!
  • Torks scrive:
    Ma perchè l'Europa stanzia soldi per ICT
    Mi chiedo perchè l'Europa stanzia soldi per ricerca e finanziamenti per le imprese nell'ICT se poi se ne escono con questi pareri. Forse è il caso di pensare di chiudere l'Europa che non sa cosa fare niente
    • Franky scrive:
      Re: Ma perchè l'Europa stanzia soldi per ICT
      - Scritto da: Torks
      Mi chiedo perchè l'Europa stanzia soldi per
      ricerca e finanziamenti per le imprese nell'ICT
      se poi se ne escono con questi pareri. Forse è il
      caso di pensare di chiudere l'Europa che non sa
      cosa fare
      niente
      o forse bisognerebbe rieducare i politici alle nuove tecnologie ed al diritto ed alla libertà di espressione...
  • Enjoy with Us scrive:
    Ma si ancora di più dai...
    ... Io metterei l'equo compenso anche sull'aria che si respira, sia mai che si riesca a percepire l'odore di qualche profumo coperto da copyright e il cui acquisto copre unicamente l'utilizzo in luogo privato e non in luoghi pubblici...Quindi come sostengo da sempre l'unica soluzione è copiare più che si può, comprare su Ebay da rivenditori internazionali e fregarsene altamente dei pseudo imperativi morali "non rubare, non piratare" tanto tirati in ballo dalle major, per quanto tu possa piratare ed eludere l'equo compenso, avrai comunque sempre pagato già troppo!Basta con sti diritti d'autore che durano secoli, 10 anni dalla pubblicazione devono bastare e avanzare... continuano a far finta di non comprendere? PIRATARE PIRATARE PIRATARE, finchè non falliscono!
    • ruppolo scrive:
      Re: Ma si ancora di più dai...
      E colpa della gente disonesta come te, che accadono queste cose.
      • cicciobello scrive:
        Re: Ma si ancora di più dai...
        balle. L'equo compenso non ha nulla a che vedere con la pirateria (altrimenti la pirateria sarebbe legale: chi rompe paga... MA I COCCI SONO SUOI)
      • Enjoy with Us scrive:
        Re: Ma si ancora di più dai...
        - Scritto da: ruppolo
        E colpa della gente disonesta come te, che
        accadono queste
        cose.Tu taci evasore fiscale!
        • Guarda ... Sto cazzo scrive:
          Re: Ma si ancora di più dai...
          Grande ... Un mito ...- Scritto da: Enjoy with Us
          - Scritto da: ruppolo

          E colpa della gente disonesta come te, che

          accadono queste

          cose.

          Tu taci evasore fiscale!
      • Sg@bbio scrive:
        Re: Ma si ancora di più dai...
        Spara balle! Allora tagliamo l'apparato maschile per tutti i maschi, perchè potrebbero stuprare ?
        • Franky scrive:
          Re: Ma si ancora di più dai...
          - Scritto da: Sg@bbio
          Spara balle! Allora tagliamo l'apparato maschile
          per tutti i maschi, perchè potrebbero stuprare
          ?sto arrivando proprio ora dal sito ufficiale dell'MRM (men's rights movement) che si propone di screditare le statistiche e le "follie" delle femministe...ma lasciamo perdere se no andiamo off-topic... quello che volevo dire riprendendo il tuo paragone e' che nonostante le statistiche relativi agli studi sulla pirateria dimostrino che non ci sono i danni paventantati dagli integralisti del copyright..gli integralisti pretendono ugualmente l'equo compenso ovviamente senza dare nulla in cambio... ed i politici eseguono il loro volere come sempre...allo stesso modo in cui nonostante l'idea che tutti gli uomini congiurino contro tutte le donne del pianeta appaia ridicola..tuttavia i politici cercano di creare consensi elettorali (nel pubblico femminile meno smaliziato...) ignorando questa ovvia considerazione e parlando di "femminocidio"(come se gli uomini fossero una specie di hitler interessato a sterminare le donne!!)
      • gnammolo scrive:
        Re: Ma si ancora di più dai...
        eccolo lo svelto, guarda che è solo una scusa per tassare, di quei soldi tra l'altro non ne andranno mai ai rispettivi artisti
  • Kriev scrive:
    basito
    In genere sono per le mediazioni e la ricerca di punti di incontro, ma di fronte a certe iniziative irrazionali ed irragionevoli, che dimostrano lo strapotere e quindi la ricchezza infinita di cui dispongono queste lobby, viene a mancare alcun principio di correttezza.Se si deve essere puniti preventivamente con l'estorsione legalizzata di denaro a titolo di risarcimento per un illecito non commesso allora ritengo che sia legittimo beneficiare del reato per cui si e' gia' stati sanzionati. Moralmente non ci vedo nulla di sbagliato, considerando che l'ingiustizia non e' dettata da errore ma decisa a tavolino.
  • La SIAE scrive:
    Solo il primo passo
    Abbiamo nel cassetto una proposta per applicare l'equo compenso su tutti i beni materiali e/o immateriali, e secondo noi le possibilità che venga accolta la nosta proposta sono grosse, <u
    grosse </u
    , <b
    GROSSE </b
    , <b
    <u
    G R O S S E </u
    </b
    .Parola di SIAE
    • Nenio scrive:
      Re: Solo il primo passo
      - Scritto da: La SIAE
      Abbiamo nel cassetto una proposta per applicare
      l'equo compenso su tutti i beni materiali e/o
      immateriali, e secondo noi le possibilità che
      venga accolta la nosta proposta sono grosse,
      <u
      grosse </u
      , <b
      GROSSE
      </b
      , <b
      <u
      G R O S S E
      </u
      </b

      .

      Parola di SIAENon vi accorgete di quanto denaro vi stiamo sottraendo mentre escogitate tutte queste scemenze.
    • Be&O scrive:
      Re: Solo il primo passo
      Manca la faccina..... :@non sei l'originale....(rotfl)
  • M.R. scrive:
    Ci avete rotto!!!
    Si continua a parlare di "equo compenso" (equo per chi????) e di "indennizzo per copia privata" a prescindere dal fatto se il danno ci sia stato (copia, ma se è privata, poi, di roba regolarmente pagata dove è il danno?) o meno:a questo punto f.....o il "copiright", tassate tutto ciò che si può comprare (come di fatto già stanno facendo) alla luce del sole evitando di prenderci per il sedere e per scemi e poi, come conseguenza, DOWNLOAD SELVAGGIO senza se e senza ma.Non si può sanzionare qualcuno senza che abbia commesso una violazione (la parola indennizzo stessa lo suppone).A parte il fatto che questi comportamenti non fanno che esasperare i consumatori ed alimentare l' astio nei confronti di tutti col danno che poi i consumatori cercano di fargliela pagare in qualunque modo possibile :smettere di acquistare determinati prodotti o da determinati produttori, darsi al mercato del falso, download di tutto ciò che si può digitalizzare, procurarsi ciò che si cerca attraverso "canali" e "mercati" alternativi.E' una cane che si morde la coda.
  • 123 scrive:
    inchiostro e mine?
    ma e' uno scandalo!! bisogna tassare anche l'inchiostro e le mine delle matite, quei XXXXXXXX possno copiare a mano intere opere!!! Ma di piu', qualunque liquido atto alla scrittura, come il sanque, deve essere tassato!!!E martelli e scalpelli, ne vogliamo parlare? qualunque lastra di pietra puo' essere facilmente incisa!!! Facciamo cosi', tassiamo le mani: qualunque portatore di mani dovra' pagare un obolo annuale ai poveri detentori dei diritti...
  • tucumcari scrive:
    e la doccia?
    No dico dove lo mettiamo l'equo compenso sulla doccia?C'è gente che perde il lavoro con tutti questi pirati che canticchiano a quandosi lavano!Dico io mica vogliamo che facciano la doccia e per giunta gratis!!! :@
    • Leguleio senza avatar scrive:
      Re: e la doccia?
      "Ah marù ma che ti sei fumato?"No, non era per te, era per un giornalista di PI. Si adatta anche a te:http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3743127&m=3743329#p3743329
  • MacGeek scrive:
    Da un governo di mafiosi
    Non ci possiamo che aspettare dei pizzi legalizzati. Che schifo.
  • Zukkino scrive:
    No bisogna fare un passo ulteriore...
    ... andare alla radice di tutti i problemi legati al copyright inteso nel senso più largo del concetto. Gli esseri umani! Propongo che ogni volta che nasce un bambino/a invece di piantare un alberello, invece di fare una festicciola in famiglia, invece di aprire un simbolico conto in banca di 100 euro, al bimbo e/o bimba venga applicata una tassa esistenziale che vada a compensare i futuri danni provocati dal suo essere al mondo. Consumo di ossigeno, di alimenti, inquinamento da funzioni corporali e utilizzo di internet. Un equo compenso per il privilegio di venire al mondo, anche se il bimbo e/o bimba in questione non ha potuto scegliere se nascere o meno.
    • MacGeek scrive:
      Re: No bisogna fare un passo ulteriore...
      Arriveremo anche alla tassa sull'aria che respiriamo, tranquillo. Manca poco.
      • sbrotfl scrive:
        Re: No bisogna fare un passo ulteriore...
        - Scritto da: MacGeek
        Arriveremo anche alla tassa sull'aria che
        respiriamo, tranquillo. Manca
        poco.Quello ci penserà Apple a suon di cause.Ma solo se fritta ;)
    • TuttoaSaldo scrive:
      Re: No bisogna fare un passo ulteriore...
      - Scritto da: Zukkino
      ... andare alla radice di tutti i problemi legati
      al copyright inteso nel senso più largo del
      concetto. Gli esseri umani! Propongo che ogni
      volta che nasce un bambino/a invece di piantare
      un alberello, invece di fare una festicciola in
      famiglia, invece di aprire un simbolico conto in
      banca di 100 euroUna tassa flat per tutta la musica che ascolterà nella sua vita.. Mhh...Potrebbe funzionare !!
    • Marco Freddi scrive:
      Re: No bisogna fare un passo ulteriore...
      Attento a non dirolo troppo forte che ti prendono in parola! :-(
    • Joe Tornado non loggato scrive:
      Re: No bisogna fare un passo ulteriore...
      Possiamo anche limitarci all'equo compenso pagato in base alle capacità visive / auditive del soggetto : all'inizio paga poco; crescendo, dovrà pagare di più, perchè le capacità cognitive aumentano. Invecchiando pagherà di meno, perchè la vista calerà e perderà la possibilità di ascoltare determinate frequenze.Ehi, se applicate la mia idea dovete darmi la mia parte di bottino !
      • il solito bene informato scrive:
        Re: No bisogna fare un passo ulteriore...
        - Scritto da: Joe Tornado non loggato
        Possiamo anche limitarci all'equo compenso pagato
        in base alle capacità visive / auditive del
        soggetto : all'inizio paga poco; crescendo, dovrà
        pagare di più, perchè le capacità cognitive
        aumentano. Invecchiando pagherà di meno, perchè
        la vista calerà e perderà la possibilità di
        ascoltare determinate
        frequenze.

        Ehi, se applicate la mia idea dovete darmi la mia
        parte di bottino
        !poi, ovviamente, non potrai conservare in testa una canzone o un film per più di 72 ore: al termine di questa scadenza dovrai dimenticare
        • krane scrive:
          Re: No bisogna fare un passo ulteriore...
          - Scritto da: il solito bene informato
          - Scritto da: Joe Tornado non loggato

          Possiamo anche limitarci all'equo compenso
          pagato

          in base alle capacità visive / auditive del

          soggetto : all'inizio paga poco; crescendo,
          dovrà

          pagare di più, perchè le capacità cognitive

          aumentano. Invecchiando pagherà di meno,
          perchè

          la vista calerà e perderà la possibilità di

          ascoltare determinate

          frequenze.



          Ehi, se applicate la mia idea dovete darmi
          la
          mia

          parte di bottino

          !

          poi, ovviamente, non potrai conservare in testa
          una canzone o un film per più di 72 ore: al
          termine di questa scadenza dovrai
          dimenticareE se non lo farai il DRM fara' esplodere quell'area di cervello :@
  • CHKDSK scrive:
    La stupidità umana non ha limiti
    la cialtroneria di personaggi al soldi delle lobby non ha il senso della misura, mi verrebbero in mente innumerevoli insulti verso questi burocrati al soldo dei parassiti ma mi accontento del voltastomaco.
    • bradipao scrive:
      Re: La stupidità umana non ha limiti
      - Scritto da: CHKDSK
      la cialtroneria di personaggi al soldi delle
      lobby non ha il senso della misura, mi verrebbero
      in mente innumerevoli insulti verso questi
      burocrati al soldo dei parassiti ma mi accontento
      del voltastomaco.Concordo. Oltre che cialtroni questi personaggi sono anche senza vergogna.In base al loro ragionamento potremmo includere anche l'equo compenso per ciascun paio di mani, che tecnicamente sono utilizzabili per riprodurre opere coperte da diritto d'autore.
      • Izio01 scrive:
        Re: La stupidità umana non ha limiti
        - Scritto da: bradipao
        - Scritto da: CHKDSK

        la cialtroneria di personaggi al soldi delle

        lobby non ha il senso della misura, mi
        verrebbero

        in mente innumerevoli insulti verso questi

        burocrati al soldo dei parassiti ma mi
        accontento

        del voltastomaco.

        Concordo. Oltre che cialtroni questi personaggi
        sono anche senza
        vergogna.

        In base al loro ragionamento potremmo includere
        anche l'equo compenso per ciascun paio di mani,
        che tecnicamente sono utilizzabili per riprodurre
        opere coperte da diritto
        d'autore.Occhio a non fornirgli suggerimenti gratis... :|
      • eheheh scrive:
        Re: La stupidità umana non ha limiti


        In base al loro ragionamento potremmo includere
        anche l'equo compenso per ciascun paio di mani,
        che tecnicamente sono utilizzabili per riprodurre
        opere coperte da diritto
        d'autore.giusto tassiamo gli amanuensi, è ora di finirla con questi scrocconi che riproducono i libri
  • Wolf01 scrive:
    Equo compenso anche per noi
    A quando l'equo compenso per curare le ulcere che ci fanno venire a furia di spennarci?
    • krane scrive:
      Re: Equo compenso anche per noi
      - Scritto da: Wolf01
      A quando l'equo compenso per curare le ulcere che
      ci fanno venire a furia di spennarci?Cosi' la gente si sentira' autorizzata a stamparsi i libri competi pensando: tanto ho gia' pagato.E personalmente io lo dico a tutti che stanno pagando l'equo compenso per gettare acqua sul fuoco.
      • giulio scrive:
        Re: Equo compenso anche per noi
        non mi torna come faranno i legittimi detentori dei diritti ad avere una lira, visto che è impossibile quantificare quale opera sia stata riprodotta e quante volte.. al solito la grana se la papperà qualche grosso editore e da noi tutto la siae.. l'ennesima buffonata.
        • krane scrive:
          Re: Equo compenso anche per noi
          - Scritto da: giulio
          non mi torna come faranno i legittimi detentori
          dei diritti ad avere una lira, visto che è
          impossibile quantificare quale opera sia stata
          riprodotta e quante volte.. Come per la musica inventereanno le cifre.
          al solito la grana se
          la papperà qualche grosso editore e da noi tutto
          la siae.. l'ennesima buffonata.
        • Marco Freddi scrive:
          Re: Equo compenso anche per noi
          - Scritto da: giulio
          non mi torna come faranno i legittimi detentori
          dei diritti ad avere una lira, visto che è
          impossibile quantificare quale opera sia stata
          riprodotta e quante volte.. al solito la grana se
          la papperà qualche grosso editore e da noi tutto
          la siae.. l'ennesima
          buffonata.Semplice, faranno pagare a tutti incondizionatamente, poi incamererà la siae (o latra società europea) e gli autori vedranno le briciole, tutti in parti uguali, per non far torto a nessuno (tranne che anoi poveri XXXXXXXX che paghiamo già anche l'aria)!
        • Zukkino scrive:
          Re: Equo compenso anche per noi
          In realtà è molto semplice. Basta mettere la scatola nera nei pc e nelle stampanti che registra ogni stampa e spedisce i dati ad un server nel deserto del New Mexico... Anzi no, si mette un bel softwarino ino ino che valuta a suo insindacabile giudizio la correttezza della stampa.Ma no, ma meglio ancora, si mette un chippino(di cui tra parentesi esiste già depositato il brevetto) nel cervello degli esseri umani che sostituisce il pensiero libero con il programma incorporato.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 28 giugno 2013 13.44-----------------------------------------------------------
      • panda rossa scrive:
        Re: Equo compenso anche per noi
        - Scritto da: krane
        - Scritto da: Wolf01

        A quando l'equo compenso per curare le
        ulcere
        che

        ci fanno venire a furia di spennarci?

        Cosi' la gente si sentira' autorizzata a
        stamparsi i libri competi pensando: tanto ho gia'
        pagato.Veramente non avevo bisogno di questo balzello per sentirmi autorizzato di disporre di come meglio credo di qualcosa che e' nella mia disponibilita'.Ad ogni modo questo balzello non mi tocca.I computer li prendo usati dalle aziende che li rottamano.Le boccette di inchiostro per ricaricare la cartuccia sono esenti dal balzello e la carta pure.Quindi pagheranno solo ruppolo & c.
        • Skywalkersenior scrive:
          Re: Equo compenso anche per noi
          - Scritto da: panda rossa
          Le boccette di inchiostro per ricaricare la
          cartuccia sono esenti dal balzello e la carta
          pure.
          Abbi pazienza, sarà il prossimo passo
          • panda rossa scrive:
            Re: Equo compenso anche per noi
            - Scritto da: Skywalkersenior
            - Scritto da: panda rossa


            Le boccette di inchiostro per ricaricare la

            cartuccia sono esenti dal balzello e la carta

            pure.



            Abbi pazienza, sarà il prossimo passoNon ho fretta.Nel frattempo faccio approvvigionamento.
    • GOATSE scrive:
      Re: Equo compenso anche per noi
      le ulcere ti vengono perché sei n00b a starcraft!
    • Epic FAIL scrive:
      Re: Equo compenso anche per noi
      La XXXXX ha la stessa consistenza a volte della plastilina, quindi può essere usata per duplicare "Opere Dell'Arte"....Da domani Equo Compenso anche al XXXXX !
Chiudi i commenti