A New York il WiFi lo offre Google

Una rete wireless gratuita nel quartiere Chelsea, sede della filiale newyorchese di BigG. Soddisfatto il sindaco Michael Bloomberg, che punta alla copertura di tutta la città
Una rete wireless gratuita nel quartiere Chelsea, sede della filiale newyorchese di BigG. Soddisfatto il sindaco Michael Bloomberg, che punta alla copertura di tutta la città

L’annuncio in una recente conferenza stampa del sindaco di New York Michael Bloomberg: Google ha trovato un accordo con l’organizzazione non profit Chelsea Improvement Company per l’apertura di una rete WiFi gratuita nel quartiere Chelsea a sud-ovest di Manhattan. Un’area di dieci isolati intorno agli uffici della stessa BigG, una vera e propria casa newyorchese per l’azienda di Mountain View.

Nel vivace quartiere della Grande Mela, i due nuovi partner si accolleranno tutti i costi di realizzazione della rete, circa 115mila dollari per il cablaggio e 45mila dollari all’anno per le operazioni di gestione . La connessione sarà gratuita negli spazi aperti, a disposizione degli utenti solo in alcuni grandi centri al coperto. “Google è orgogliosa di fornire WiFi gratuito nel quartiere che abbiamo chiamato casa per più di sei anni”, ha commentato Ben Fried, attuale Chief Information Officer (CIO) di BigG. ( M.V. )

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

09 01 2013
Link copiato negli appunti