Acer, Windows ma anche Android

La corporation taiwanese annuncia nuovi prodotti al Computex 2013, dando spazio alle linee rinnovate di Ultrabook Windows 8 ma anche a dispositivi basati su Android. Perché, volendo, l'OS di Google lo si può usare anche in casa

Roma – Il Computex 2013 di Asus fa rima con Windows e Ultrabook, ma anche con “phablet” e gadget Android: la corporation taiwanese ha presentato i nuovi prodotti in anticipo sulla fiera informatica di Taipei e, nonostante le critiche sul debutto del sistema operativo più chiacchierato dai tempi di Vista, non potevano mancare – tra le altre cose – gli Ultrabook basati su Windows 8 e schermo touch.

Acer ha infatti presentato il sistema Aspire S7-392 e il nuovo modello Aspire S3-392 equipaggiati con CPU Haswell, processori Intel Core di quarta generazione al debutto in questi giorni e pensati soprattutto per fornire un risparmio evidente nei consumi energetici rispetto alle precedenti generazioni di CPU x86.

Aspire S7 ed S3 sono caratterizzati da un display con identica diagonale (13,3″) ma risoluzione diversa (2560×1440 contro 1080p), hard disk magnetico fino a 1 Terabyte e GPU NVIDIA GeForce GT735M (S3). Entrambe i sistemi hanno lo schermo rotante di 180 gradi, ma nel caso dell’S7 il retro è basato su vetro Gorilla Glass.

Al Computex 2013 Acer ha presentato anche Iconia W3, quello che la corporation descrive come il primo tablet da 8″ basato su Windows 8 dotato di CPU Atom Z2760, schermo HD, storage SSD da 32 o 64 GB, porte HDMI/USB/microSD e Office installato. Disponibile anche una docking station con tastiera Bluetooth opzionale.

Passando da Windows ad Android, la nuova offerta del colosso taiwanese comprende un phablet da 5,7″ pollici con schermo HD e Android Jelly Bean (4.2): Liquid S1 è dotato di specifiche di tutto rispetto (CPU SoC quad-core da 1,5GHz, 8 GB di RAM) e alloggiamento per doppia SIM per garantire quella che Asus descrive come la gioia delle infinite possibilità dell’utilizzo simultaneo di una doppia utenza telefonica privata/professionale per chi ama questo genere di vita always-on .

L’offerta Computex 2013 di Acer si completa con un paio di sistemi All-In-One (AIO) dalle caratteristiche ma soprattutto dai sistemi operativi agli antipodi: il primo PC tutto-compreso è basato su CPU Intel Core i5 (Haswell anche qui) e OS Android, ha 1 misero GB di RAM ma costa “appena” 400 dollari mentre il secondo (Aspire Z3) è un PC più tradizionale con speaker Harman Kardon per i feticisti dell’audiovisivo ad alta fedeltà.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • tauranga scrive:
    Ma serve veramente 'sto coso?
    Scarico da internet un sacco di programmi quasi tutti destinati all'assistenza tecnica che smisto regolarmente, a seconda della funzione.Faccio un esempio banale. Questo programma, prima di essere reso attivo, verrebbe salvato su "d:scarichi_diversida_valutare". Da questo punto in poi, appena possibile, quello che deve essere valutato viene spostato su un PC cavia ecc.....In quella cartella ci vanno anche a finire frammenti di documenti, immagini, indirizzi IP, link, ecc.Per cui, a che serve 'sto coso? Non basta un semplice e logico arrangiamento?Boh!
Chiudi i commenti