Agcom: mappa dell'Italia connessa

Sempre più mobile, buon utilizzo della portabilità e cresce la banda larga. Gli accessi da rete fissa subiscono invece una lieve flessione

Roma – L’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni ha rilasciato il rapporto dell’osservatorio sulle Telecomunicazioni aggiornato al secondo trimestre del 2011: ha fotografato un settore italiano in crescita soprattutto nelle linee mobile.

In generale calano gli accessi alla rete fissa , crescono banda larga (in totale a fine giugno 13.516.000) e il traffico dati su rete mobile.

Nel dettaglio , negli ultimi dodici mesi gli accessi diretti alla rete fissa sono diminuiti di circa 0,4 milioni, per un totale di poco più di 21 milioni: una flessione soprattutto a discapito di Telecom che perde 0,8 milioni, mentre gli operatori alternativi guadagnano la “differenza” di 0,4 milioni . Per Telecom significa meno 2,5 punti percentuali rispetto al totale e comunque ancora una quota di mercato nettamente maggioritaria: il 70,5 per cento.

La crescita della larga banda è stata invece di 0,6 milioni di accessi. Aumenta anche la velocità di accesso in download di circa 0,4 punti percentuali rispetto ad una velocità nominale di base pari o maggior e 2 Mbit/s.

A crescere maggiormente è poi l’utilizzo della banda larga mobile : il traffico dati su queste linee è cresciuto del 53,2 per cento. Le linee mobile attive in Italia arrivano a poco più di 91 milioni e a crescere è soprattutto il traffico generato da schede SIM con traffico dati (più 12 per cento), settore in cui il ruolo di protagonista se lo dividono Telecom Italia e Vodafone, rispettivamente con il 34,3 e il 33,2 per cento . Segue Wind con il 22,6 e chiude 3 Italia con il 10 per cento.

Abbastanza sfruttata sembra poi la possibilità (recentemente riformata nei tempi e modi) di trasferire il numero da un operatore ad un altro: a giugno 2011 le linee mobili su cui è stata effettuata la portabilità sono 32,8 milioni.

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • ABOLIRE IL COPYRIGHT scrive:
    Stallman è molto più importante di Jobs
    Concordo pienamente.Steve Jobs è stato un bravo venditore di tecnogiocattolini che ha fatto un sacco di soldi.Richard Stallmann ha portato un modello di sviluppo libero e condiviso che arricchisce realmente l'Umanità.Per il Progresso Stallman è incomparabilmente più importante di Jobs.P-)
    • Luco, giudice di linea mancato scrive:
      Re: Stallman è molto più importante di Jobs
      - Scritto da: ABOLIRE IL COPYRIGHT
      Concordo pienamente.

      Steve Jobs è stato un bravo venditore di
      tecnogiocattolini che ha fatto un sacco di
      soldi.

      Richard Stallmann ha portato un modello di
      sviluppo libero e condiviso che arricchisce
      realmente
      l'Umanità.

      Per il Progresso Stallman è incomparabilmente più
      importante di
      Jobs.

      P-)Come non quotare. :)
  • Osvy scrive:
    Lo snobismo di Calamari...
    Quando scrivete gli articoli, potreste pensare anche a quei desperados che non masticano bene (o punto..) l'inglese. Va bene che esiste Google Traduzioni, però un po' di attenzione a noi indigeni... ;-) ciao(suggerimento: magari mettere nel testo inglese un "*" e poi riportare il testo tradotto in calce all'articolo, così non si annoia chi l'inglese lo sa già)
    • Marco Calamari scrive:
      Re: Lo snobismo di Calamari...
      - Scritto da: Osvy
      Quando scrivete gli articoli, potreste pensare
      anche a quei desperados che non masticano bene (o
      punto..) l'inglese. Va bene che esiste Google
      Traduzioni, però un po' di attenzione a noi
      indigeni... ;-)
      ciao
      (suggerimento: magari mettere nel testo inglese
      un "*" e poi riportare il testo tradotto in calce
      all'articolo, così non si annoia chi l'inglese loLa frase centrale era accuratamente tradotta, per il resto nemmeno i link a risorse inglesi lo erano.Esistono cose chiamate "vincoli redazionali" che non permettono di pubblicare lemmi di enciclopedie ed ipertesti al posto di un onesto e documentato articolo.Ma appunto e' un articolo per il pubblico in generale e non puo' inseguire il minimo comun denominatore in tutte le direzioni. Tanto chi e' destinato a diventare Eloi non puo' esere "salvato"."Snobismo" nel titolo mi sembra francamente fuori luogo.Ciao
      • Osvy scrive:
        Re: Lo snobismo di Calamari...
        - Scritto da: Marco Calamari
        "Snobismo" nel titolo mi sembra francamente fuori
        luogo.
        CiaoEra scherzoso, non a caso ho messo lo ;-)Pura battuta, giuro. Buon lavoro! ciao
      • Osvy scrive:
        Re: Lo snobismo di Calamari...
        - Scritto da: Marco Calamari
        La frase centrale era accuratamente tradottasarebbe questa, giusto?:"il pioniere del computer come prigione resa desiderabile, progettato per separare gli ingenui dalla loro libertà"ok, però la questione "centrale" era che il conduttore TV aveva detto che Stallmann avrebbe detto che "era contento per la morte di Jobs", quindi era questa affermazione che andava chiarito se era contenuta nel discorso di Stallmann,ovviamente è un problema mio e non certo del 98% dei frequentatori del sito che naturalmente hanno potuto tradurre senza problemi,ed anche io adesso mi copio/incollo nel traduttore ed è ok.Ripeto comunque che la mia era una battuta del tutto scherzosa ;-)mi è sfuggito che per farla comprendere avrei dovuto mettere snobismo tra virgolette, così come l'ho scritta effettivamente pare offensiva (ma il testo no). ciao
        • Osvy scrive:
          Re: Lo snobismo di Calamari...
          - Scritto da: Osvy
          adesso mi copio/incollo nel
          traduttore ed è ok.ma non è un gran risultato :-)Steve Jobs, il pioniere del computer come una prigione fatta raffreddare, progettato per separare gli sciocchi da loro libertà, è morto. Come sindaco di Chicago Harold Washington ha detto del corrotto l'ex sindaco Daley, hes Im non contento morto, ma im hes andati contenti. Nessuno merita di morire - non lavori, non Bill, non anche le persone colpevoli di mali più grandi del loro. Ma noi tutti meritiamo la fine di maligna influenza Jobs 'di informatica popoli. Purtroppo, che influenza continua nonostante la sua assenza. Possiamo solo sperare che i suoi sucXXXXXri, nel tentativo di portare avanti la sua eredità, sarà meno efficace
          • Funz scrive:
            Re: Lo snobismo di Calamari...
            - Scritto da: Osvy
            - Scritto da: Osvy

            adesso mi copio/incollo nel

            traduttore ed è ok.
            ma non è un gran risultato :-)

            Steve Jobs, il pioniere del computer come una
            prigione fatta raffreddare, progettato per
            separare gli sciocchi da loro libertà, è morto.
            Come sindaco di Chicago Harold Washington ha
            detto del corrotto l'ex sindaco Daley, hes Im non
            contento morto, ma im hes andati contenti.
            Nessuno merita di morire - non lavori, non Bill,
            non anche le persone colpevoli di mali più grandi
            del loro. Ma noi tutti meritiamo la fine di
            maligna influenza Jobs 'di informatica popoli.
            Purtroppo, che influenza continua nonostante la
            sua assenza. Possiamo solo sperare che i suoi
            sucXXXXXri, nel tentativo di portare avanti la
            sua eredità, sarà meno
            efficace(rotfl)(rotfl)Vero, la roba Apple è fatta raffreddare :D
        • panda rossa scrive:
          Re: Lo snobismo di Calamari...
          - Scritto da: Osvy
          ok, però la questione "centrale" era che il
          conduttore TV aveva detto che Stallmann avrebbe
          detto che "era contento per la morte di Jobs",Il conduttore TV ha anche detto che Mills era stato assolto.E altre volte non ha detto cose che avrebbe dovuto dire.Funziona cosi': Apple o e' uno sponsor della rete tv, o potrebbe diventarlo. Quindi non se ne deve mai parlar male.La FSF non e' uno sponsor della tv ne' mai lo diventera' quindi chissenefrega.Si chiama "giornalismo all'italiana".
  • Luco, giudice di linea mancato scrive:
    Quando io l'ho detto, giorni fa...
    ... commentando quello che han chiamato "necrologio", senza insultare, ma comunque facendo presente che tipo di personaggio fosse Jobs e quanto fosse stupido considerarlo così importante, mi hanno chiuso il thread, cancellato i post.Lo dice Stallman (mio DIO personale), e lo ripete Calamari (non Dio ma idolo ma comunque il migliore qui su PI insieme a Guidone Scorza), e tutti giustamente ad acclamare l'ovvio.Lo ripeto ancora.Jobs aveva il potere e i soldi per fermare una volta per tutte le lamentele dei discografici. Avrebbe potuto fare quello che fece la Diamond quando le major fecero causa per il primo lettore mp3 portatile del mondo (molti anni prima dell'iPod), con la differenza che aveva i soldi per resistere e reggere la causa.Avrebbe potuto fare quello che ha fatto Napster, con la differenza che poteva guadagnarci introiti pubblicitari e dire alle major "o vi prendete la percentuale sugli introiti oppure sposto i server in Russia", e aveva i soldi per resistere e reggere la causa.Avrebbe potuto fare quello che ha fatto Pirate Bay con la differenza che alle spalle aveva una multinazionale potente e in grado di reggere qualunque battaglia legale pagando fior fiori di avvocati.Anche avrebbe voluto aprire iTunes, avrebbe potuto lasciare il formato classico mp3 invece di imporre schifosi e pietosi DRM che di fatto rendono incompatibile i file scaricati con qualunque lettore portatile che non siano i suoi.Non l'ha fatto.Ha fatto innovazioni? Sì?iPod: lettore musicale portatile che legge formati con DRM. Di lettori portatili che leggono formati open ce ne sono di migliori, più compatti, più capienti e che costano un decimo del prezzo.iPhone: telefono touch che esce la nuova versione ogni 8 mesi. Fa tutto quello che farebbe un telefono con Symbian o Android che costa dai 100 ai 300 euro in meno, ma deve farlo con un sistema operativo proprietario e le applicazioni le scarichi solo dal suo sito. Inoltre ogni 8 mesi esce la nuova versione quindi il tuo meraviglioso iPhone diventerà un ferrovecchio perché le nuove apps ci gireranno una schifezza.iPad: tablet a metà tra un telefono e un netbook che costa più del telefono e del netbook messi insieme, non raggiungendo però né la comodità del telefono né le possibilità del netbook. Ma soprattutto: OS proprietario (e ti pareva), sistema generale copiato da altri brevetti e comunque superato ampiamente dagli ultimi tablet concorrenti.iTunes: poteva essere la più grande invenzione dopo internet e invece tra DRM, incompatibilità coi lettori di altre marche (Jobs lo sapeva che non siamo più col Commodore 64?) è diventato una vetrina delle major a prezzi assurdi (quanto costa una discografia? Perché dovrei pagarla quella cifra quando da un qualunque P2P la pago zero euro e dal punto di vista legale, in caso di perquisizione, i file digitali hanno lo stesso valore cioè non posso dimostrare che quei file li ho comprati o scaricati gratis?).Mac: alternativa costosa al PC che utilizza solo schede sue, ovviamente costosissime rispetto alla controparte WIntel. Disponibilità di software praticamente pari a quella degli Amiga di oggi, con tutti i pregi e difetti. Se non si ha simpatia per MacOS si può usare Linux, però con prestazioni inferiori allo stesso Linux fatto girare su un PC di pari fascia.MacOS: sistema operativo proprietario, una volta innovativo (ma il GEOS lo era di più), oggi in grado di fare le stesse cose di Windows e Linux. Solo che è diverso, se impari ad usarlo sarai l'unico a farlo di tutti quelli che conosci. Tipicamente di fronte a uno che dice di usare MacOS l'unica risposta possibile è "chi se ne frega". Dulcis in fundo: trovare software (programmi, giochi) resta vincolato a siti online specializzati, o agli Apple Store. Inoltre è molto più difficile trovare crack, keygen o versioni piratate di software per MacOS.Benvenuti nell'innovazione. Ma quale? Quella del business? Indubbiamente è stato un bravo imprenditore, ma nulla più.Dal punto di vista innovativo è stato più innovativo persino un brufoloso Mark Zuckerberg di qualunque Steve Jobs.Salvatevi il post, tanto la redazione lo cancellerà, come ha già fatto.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 19 ottobre 2011 00.18-----------------------------------------------------------
    • kappesante scrive:
      Re: Quando io l'ho detto, giorni fa...
      questo post è pieno di, ehm, piccoli errori
      • Marcozz scrive:
        Re: Quando io l'ho detto, giorni fa...
        - Scritto da: kappesante
        questo post è pieno di, ehm, piccoli erroriahahhahahahaha :Dpiccolissimi eh... Sto qua è uno che di tecnologia non ne mastica granché...
    • shevathas scrive:
      Re: Quando io l'ho detto, giorni fa...

      Jobs aveva il potere e i soldi per fermare una
      volta per tutte le lamentele dei discografici.(...)se ti aspetti che un pescecane invece di lottare contro gli altri per soffiargli il pesce lotti per difendere i pesciolini o sei un illuso oppure un ingenuo.
      Avrebbe potuto fare quello che ha fatto Pirate
      Bay con la differenza che alle spalle aveva una
      multinazionale potente e in grado di reggere
      qualunque battaglia legale pagando fior fiori di
      avvocati.e cosa ci avrebbe guadagnato ?
      Ha fatto innovazioni? Sì?(...)c'è da dire che molte delle cose che hai citato come i telefonini android e i lettori MP3 sono nati sfruttando proprio il fatto che avevano le stesse funzionalità o quasi dei prodotti apple e indirettamente ne sfruttavano la pubblicità. I telefonini touch sono usciti dopo l'iPhone, quando la apple aveva iniziato a crearne il mercato, idem per i lettori MP3. Anche Stallman ha creato il progetto gnu dopo che la AT&T aveva, di fatto, regalato UNIX alle università, quando la predetta cercava di richiuderlo. Ma senza UNIX, della cattiva multinazionale, difficilmente ci sarebbe stato GNU. Quello che contesto a stallman è che spesso benedice le cause e maledice gli effetti di queste ultime: i computer nelle case degli utonti li ha portati billgates con il sistema "facile", se un PC costa proporzionalmente poco e l'informatica non è limitata a qualche server nelle grosse aziende è stato anche a causa dell'esplosione del mercato consumer, mercato nato per gli investimenti delle grosse aziende, investimenti fatti per vendere, nessuno lo nega, investimenti dei quali molti hanno beneficiato.Esplosione favorita dalle grosse aziende per creare ulteriori mercati, mercati dove poi è arrivato anche linux e il software libero.E' nato prima il cellulare o android ? Senza un mercato per i dispositivi mobili android sarebbe nato ?
      • iRoby scrive:
        Re: Quando io l'ho detto, giorni fa...
        Scusa ma mi pare ovvio che se non ci fosse stata la chiusura da parte di AT&T non c'era bisogno di GNU, un sistema aperto e condiviso come è stata l'era pre-AT&T non necessitava di crearne un altro.E l'era Android nasce dalla chiusura di Apple.Non è Apple che ha inventato il telefonino touch, ne ha fatto una versione che ha avuto sucXXXXX da quello che l'azienda ci ha costruito intorno con l'appstore.Gli altri hanno fatto qualcosa di simile ma con maggiore apertura.In sostanza è nata la varietà, la concorrenza e l'innovazione che ha portato vantaggi agli utenti.
        • shevathas scrive:
          Re: Quando io l'ho detto, giorni fa...
          - Scritto da: iRoby
          Scusa ma mi pare ovvio che se non ci fosse stata
          la chiusura da parte di AT&T non c'era bisogno di
          GNU, un sistema aperto e condiviso come è stata
          l'era pre-AT&T non necessitava di crearne un
          altro.
          In realtà, se leggi la storia di UNIX, UNIX è sempre stato della AT&T, solo che essendo una compagnia telefonica e non potendo fare profitti dall'informatica lo "regalava" compreso di codice sorgente a qualsiasi università ne facesse richiesta.
          E l'era Android nasce dalla chiusura di Apple.
          o dall'apertura di un nuovo mercato: gli "smartphone touch per fighetti" aperto da apple ?
          Non è Apple che ha inventato il telefonino touch,
          ne ha fatto una versione che ha avuto sucXXXXX da
          quello che l'azienda ci ha costruito intorno con
          l'appstore.
          ha creato un mercato redditizio, logico che altri tenteranno di entrarci.
          Gli altri hanno fatto qualcosa di simile ma con
          maggiore
          apertura.

          In sostanza è nata la varietà, la concorrenza e
          l'innovazione che ha portato vantaggi agli
          utenti.cose che nascono molto difficilmente se non compare prima qualcosa contro il quale fare concorrenza. Android è nato grazie ai soldini di bigG non è un progetto partito dalla gnu.
        • Paul scrive:
          Re: Quando io l'ho detto, giorni fa...
          - Scritto da: iRobyGli altri hanno fatto qualcosa di simile ma con
          maggiore
          apertura.Che maggiore apertura avrebbe Android?Ha uno store identico pieno di applicazioni con DRM e non è più open source dalla versione 3.x.
          • iRoby scrive:
            Re: Quando io l'ho detto, giorni fa...
            - Scritto da: Paul
            DRM e non è più open source dalla versione 3.x.Ho trovato informazioni in merito a questa cosa.La chiusura (si spera temporanea) di Honeycomb è dettata dai litigi con Oracle in merito alla virtual machine Java (Dalvik).Dato che Google sta riscrivendo tutto questo componente e ci sarà una fusione tra Gingerbread ed Honeycomb in Icecream bread, che probabilmente porterà il nuovo componente e sarà nuovamente aperto.Non può non essere aperto. È la sua fortuna, e sono gli utenti a volerlo. Se scontenti gli utenti ci sarà il finimondo!
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: Quando io l'ho detto, giorni fa...
            - Scritto da: Paul
            In realtà anche con l'iPhone SDK puoi fare fare
            una cosa simile, puoi creare le tue applicazioni
            personalizzate ed installarle sul tuo
            telefono.
            è gratuito?
          • Paul scrive:
            Re: Quando io l'ho detto, giorni fa...
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella
            - Scritto da: Paul


            In realtà anche con l'iPhone SDK puoi fare
            fare

            una cosa simile, puoi creare le tue
            applicazioni

            personalizzate ed installarle sul tuo

            telefono.



            è gratuito?E' incluso in Xcode ed è pertanto gratuito. Tuttavia, se vuoi caricare le applicazioni sull'iPhone, devi diventare sviluppatore Apple e quindi alla fine devi pagare 100$ all'anno.
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: Quando io l'ho detto, giorni fa...
            - Scritto da: Paul
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella

            - Scritto da: Paul




            In realtà anche con l'iPhone SDK puoi
            fare

            fare


            una cosa simile, puoi creare le tue

            applicazioni


            personalizzate ed installarle sul tuo


            telefono.






            è gratuito?
            E' incluso in Xcode ed è pertanto gratuito.
            Tuttavia, se vuoi caricare le applicazioni
            sull'iPhone, devi diventare sviluppatore Apple e
            quindi alla fine devi pagare 100$
            all'anno.Quindi non è vero che puoi creare applicazioni e caricarle sul dispositivo gratis.
          • Paul scrive:
            Re: Quando io l'ho detto, giorni fa...
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella
            Quindi non è vero che puoi creare applicazioni e
            caricarle sul dispositivo
            gratis.Ho mai detto che fosse gratis? Ho detto che anche con su iPhone puoi caricare delle applicazioni personalizzate come su Android.
          • iRoby scrive:
            Re: Quando io l'ho detto, giorni fa...
            Ma hai sempre dei vincoli?Ma perché questi vincoli?Con Android non li hai. Con il PC non li hai.Ma vi lamentate di quello che dice Stallman su questi strumenti chiusi in cui dopo averveli venduti i fabbricanti ne sono ancora loro i proprietari.
      • Luco, giudice di linea mancato scrive:
        Re: Quando io l'ho detto, giorni fa...
        - Scritto da: shevathas
        c'è da dire che molte delle cose che hai citato
        come i telefonini android e i lettori MP3 sono
        nati sfruttando proprio il fatto che avevano le
        stesse funzionalità o quasi dei prodotti appleGuarda che i Diamond sono <b
        <u
        PRECEDENTI </u
        </b
        all'iPodE per quanto riguarda Android, è vero prima dell'iPhone non c'era, ma c'era già Symbian.
        • dont feed the troll/dovella scrive:
          Re: Quando io l'ho detto, giorni fa...
          - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
          - Scritto da: shevathas

          c'è da dire che molte delle cose che hai
          citato

          come i telefonini android e i lettori MP3
          sono

          nati sfruttando proprio il fatto che avevano
          le

          stesse funzionalità o quasi dei prodotti
          apple

          Guarda che i Diamond sono <b
          <u

          PRECEDENTI </u
          </b

          all'iPod
          E per quanto riguarda Android, è vero prima
          dell'iPhone non c'era, ma c'era già
          Symbian.In effetti avevo il mio bel motorola a1000 (e ce l'ho ancora) ben prima che l'iphogn fosse concepito.E lo presi pure usato, ergo il mercato degli smartphone touch non l'ha certo inventato il compianto Steve
        • shevathas scrive:
          Re: Quando io l'ho detto, giorni fa...

          Guarda che i Diamond sono <b
          <u

          PRECEDENTI </u
          </b

          all'iPodma non hanno avuto lo stesso sucXXXXX. Capita talvolta che una tecnologia venga lanciata troppo presto nel mercato e la gente non la capisca/riesca a capirne l'utilità/venga percepita come troppo cara. Così come l'Amiga, piaccia o no il PC nelle case anche di cani&porci l'ha infilato lo zio Bill, non l'amiga, per quanto fosse un ottimo sistema suicidato da un pessimo marketing.
          E per quanto riguarda Android, è vero prima
          dell'iPhone non c'era, ma c'era già
          Symbian.Quanti erano i modelli touch in vendita prima dell'Iphone e quanti dopo ? il numero di imitatori dovrebbe far capire chi è riuscito a far partire, nota bene far partire non inventare, il mercato per quegli oggetti ?
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Quando io l'ho detto, giorni fa...
            - Scritto da: shevathas

            E per quanto riguarda Android, è vero prima

            dell'iPhone non c'era, ma c'era già

            Symbian.

            Quanti erano i modelli touch in vendita prima
            dell'Iphone e quanti dopo ?Se è il touch ad aver fatto la differenza allora non l'ha inventato l'iPhone. Il Nintendo DS era touch già da molto prima che uscisse l'iPhone. Allora Apple ha copiato Nintendo? E non dire che il DS non ha avuto sucXXXXX, credo che la base installata sia di almeno 3 volte (se non 6-7 volte) quella degli iPhone.
      • Luco, giudice di linea mancato scrive:
        Re: Quando io l'ho detto, giorni fa...
        Sempre a proposito dell'iPod, il fallito progetto minidisc non ha insegnato niente a questa gente?Un sistema PORTATILE deve usare un formato PORTABILE, altrimenti non funzionerà.Il minidisc aveva qualità superiore alle musicassette e per certi versi anche al CD ma la gente continuò coi walkman normali che leggevano cassette e CD normali. Poi arrivarono quelli che leggevano i cd in mp3 e il minidisc scomparve.Ma evidentemente certa gente deve battere la testa tante volte per capire il concetto "non voglio essere vincolato a un solo fornitore".
        • panda rossa scrive:
          Re: Quando io l'ho detto, giorni fa...
          - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
          Sempre a proposito dell'iPod, il fallito progetto
          minidisc non ha insegnato niente a questa
          gente?
          Un sistema PORTATILE deve usare un formato
          PORTABILE, altrimenti non
          funzionerà.
          Il minidisc aveva qualità superiore alle
          musicassette e per certi versi anche al CD ma la
          gente continuò coi walkman normali che leggevano
          cassette e CD normali. Poi arrivarono quelli che
          leggevano i cd in mp3 e il minidisc
          scomparve.
          Ma evidentemente certa gente deve battere la
          testa tante volte per capire il concetto "non
          voglio essere vincolato a un solo
          fornitore".Il punto e' che questa gente crede di poter produrre sia l'hardware che il software, sia i lettori che i dati che vengono letti.Basterebbe separare le due cose, e fare in modo che chi fa l'hardware si preoccupasse di vendere l'hardware e chi fa software e dati si preoccupasse di vendere software e dati che tutte queste beghe scomparirebbero, scomparirebbero i drm, si abbasserebbero i prezzi e non ci sarebbero piu' quelle pagliacciate di gente che vuol far credere di vendere in perdita la playstation per rifarsi sui giochi.
      • Anonimo veneziano scrive:
        Re: Quando io l'ho detto, giorni fa...
        - Scritto da: shevathas
        c'è da dire che molte delle cose che hai citato
        come i telefonini android e i lettori MP3 sono
        nati sfruttando proprio il fatto che avevano le
        stesse funzionalità o quasi dei prodotti apple e
        indirettamente ne sfruttavano la pubblicità. I
        telefonini touch sono usciti dopo l'iPhone,
        quando la apple aveva iniziato a crearne il
        mercato, idem per i lettori MP3.Bella... inesattezza.Per dirne solo una gli HTC P3300 e P3600 c'erano ben prima del primo iPhone. Testimonianza diretta. E chissà quanti altri modelli c'erano che non conosco...Stesso dicasi per i lettori mp3 (quelli veri, non le XXXXXte piene di DRM) e ultimamente anche riguardo i "tablet".Poi, che Apple abbia creato un "fenomeno" sulla scia del quale si è cavalcato il maggior interesse verso quelli che sono poi stati battezzati smartphone (e che prima erano dei banali "palmari" con modulo gsm) ci possiamo anche trovare d'accordo. Ma non chiamatemela innovazione... io da profano direi piuttosto una sorta di ben riuscito rebranding...
    • AMEN scrive:
      Re: Quando io l'ho detto, giorni fa...
      - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
      Lo dice Stallman (mio DIO personale), Direi che mi fermo qui a leggere.....
      • Dottor Stranamore scrive:
        Re: Quando io l'ho detto, giorni fa...
        - Scritto da: AMEN
        - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato

        Lo dice Stallman (mio DIO personale),

        Direi che mi fermo qui a leggere.....Dovevi fermarti a: Luco, giudice di linea mancato.
        • Luco, giudice di linea mancato scrive:
          Re: Quando io l'ho detto, giorni fa...
          - Scritto da: Dottor Stranamore
          Dovevi fermarti a: Luco, giudice di linea mancato.E' un personaggio di un finto reality.http://c.punto-informatico.it/l/profilo.aspx?n=Luco%2c+giudice+di+linea+mancato
      • say no scrive:
        Re: Quando io l'ho detto, giorni fa...
        - Scritto da: AMEN
        - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato

        Lo dice Stallman (mio DIO personale),

        Direi che mi fermo qui a leggere.....e sarebbe stato molto meglio se ti fossi fermato prima di scrivere
    • Funz scrive:
      Re: Quando io l'ho detto, giorni fa...
      Standing ovation!Hai capito la differenza tra un grande affarista e un idealista.
    • TADsince1995 scrive:
      Re: Quando io l'ho detto, giorni fa...

      iTunes: poteva essere la più grande invenzione
      dopo internet e invece tra DRM, incompatibilità
      coi lettori di altre marche (Jobs lo sapeva che
      non siamo più col Commodore 64?) è diventato una
      vetrina delle major a prezzi assurdi (quanto
      costa una discografia? Perché dovrei pagarla
      quella cifra quando da un qualunque P2P la pago
      zero euro e dal punto di vista legale, in caso di
      perquisizione, i file digitali hanno lo stesso
      valore cioè non posso dimostrare che quei file li
      ho comprati o scaricati
      gratis?).Appunto. Nonostante io con il mio Sansa da 40 euro sento la musica alla stessa qualità dell' iPod, nonostante con un torrent ti scarichi intere discografie in FLAC la gente ha comprato l'iPod e la musica su iTunes. Vuol dire che volevano quello. La grande intuizione di Jobs è stata quella di affiancare la tecnologia alla moda. Se ho bisogno di una maglietta posso andare da Oviesse e comprarmi una buona polo a 20 euro, la stessa se sopra c'è il marchio Lacoste costa 4 volte tanto, e non venitemi a parlare di qualità. Eppure la gente se la compra. Vuol dire che il mercato voleva quello, è il mercato a decidere e se dietro ci metti un potente reparto commerciale fai il resto. L'Amiga quando è uscito era pura fantascienza, non esisteva niente nel mercato casalingo in grado anche solo di avvicinarsi alle prestazioni dell'Amiga (se non ci credete guardate le specifiche dell'Amiga 1000 nel 1985 e confrontatele con qualunque altro prodotto esistente nello stesso pediodo). Eppure oggi è nei musei, perché? Forse perché non ci hanno saputo fare con la pubblicità e con la "coolness" e forse perché non era il periodo giusto e i computer venivano ancora visti come oggetti per nerd.
      Mac: alternativa costosa al PC che utilizza solo
      schede sue, ovviamente costosissime rispetto alla
      controparte WIntel. Disponibilità di software
      praticamente pari a quella degli Amiga di oggiMagari avessimo gli stessi software del Mac sull'Amiga...
      Benvenuti nell'innovazione. Ma quale? Quella del
      business? Indubbiamente è stato un bravo
      imprenditore, ma nulla
      più.
      Dal punto di vista innovativo è stato più
      innovativo persino un brufoloso Mark Zuckerberg
      di qualunque Steve
      Jobs.Se vogliamo essere precisi, in effetti non ha inventato niente di nuovo. Ma ha reso moderne, attraenti e appetibili idee preesistenti. I lettori musicali esistevano anni prima dell' iPod. Gli smartphone già c'erano prima del primo iPhone (vedi la serie N di Nokia) ma lui ha tirato fuori un oggetto cool e tecnologicamente superiore. I tablet c'erano già 10 anni fa, ma erano dei mattoncini alti 3 cm, li dovevi usare col pennino e c'era Windows... Lui ha creato invece l'oggetto cool. Forse solo iTunes era davvero una novità.Non mi piaceva l'impostazione chiusissima dei suoi prodotti, ma ho ammirato la sua capacità di creare prodotti che fossero attraenti alle masse, anche quelle che non sono propriamente attratte dalla tecnologia.
      • panda rossa scrive:
        Re: Quando io l'ho detto, giorni fa...
        - Scritto da: TADsince1995
        L'Amiga quando è uscito era pura
        fantascienza, non esisteva niente nel mercato
        casalingo in grado anche solo di avvicinarsi alle
        prestazioni dell'Amiga (se non ci credete
        guardate le specifiche dell'Amiga 1000 nel 1985 e
        confrontatele con qualunque altro prodotto
        esistente nello stesso pediodo).Ma anche con prodotti di alcuni anni dopo.Il PC si e' avvicinato all'amiga solo dopo il 1990 con la VGA e la SoundBlaster, e il multitasking e' arrivato solo nel 1995.
        Eppure oggi è nei musei, perché? Perche' fu un capolavoro, come la Gioconda o altre cose che meritano di stare in un museo.
        Forse perché non ci hanno
        saputo fare con la pubblicità e con la "coolness"
        e forse perché non era il periodo giusto e i
        computer venivano ancora visti come oggetti per
        nerd.I computer sono ancora oggetti per nerd!La diffusione dell'informatica alla massa non ha creato nerd, ma utonti.
        Magari avessimo gli stessi software del Mac
        sull'Amiga...Se fossero software open non ci sarebbero problemi a portarceli.
    • FinalCut scrive:
      Re: Quando io l'ho detto, giorni fa...
      - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
      Lo dice Stallman (mio DIO personale)Perdonami... ma dopo questo uscita francamente non ha senso leggere oltre...stiamo parlando di uomini, se Stallman è un DIO allora Gandhi e Martin Luther King cosa sono?Hai toppato in maniera irrecuperabile... e non mi dare del fanboy perché non c'entra nulla.(apple)(linux)
      • uno qualsiasi scrive:
        Re: Quando io l'ho detto, giorni fa...

        Perdonami... ma dopo questo uscita francamente
        non ha senso leggere
        oltre...Perchè, ogni tanto lo facevi?
  • Idatidaguar dare scrive:
    Soldi
    I soldi sono tutto o quasi: con i soldi ti puoi curare, ti compri il cibo, hai una casa, non hai pensieri, puoi permetterti una famiglia, puoi proteggere la tua vita e quella dei tuoi cari (soprattuttodallo stato). Però finchè c'è la salute...ma quando questa finisce?
    • tucumcari scrive:
      Re: Soldi
      - Scritto da: Idatidaguar dare
      I soldi sono tutto o quasi: con i soldi ti puoi
      curare, ti compri il cibo, hai una casa, non hai
      pensieri, puoi permetterti una famiglia, puoi
      proteggere la tua vita e quella dei tuoi cari
      (soprattuttodallo stato). Però finchè c'è la
      salute...ma quando questa
      finisce?Finisce...Appunto.
    • sbrotfl scrive:
      Re: Soldi
      Bella vita la tua...- Scritto da: Idatidaguar dare
      I soldi sono tutto o quasi: con i soldi ti puoi
      curare, ti compri il cibo, hai una casa,Fin qua ok
      non hai
      pensieri,Beh...discutiamone... che io sappia se uno è pieno di soldi non è esente da pensieri... anzi...
      puoi permetterti una famiglia,Per la famigia non servono soldi... bsta che ci sia amore, rispetto e voglia di andare avanti... vedrai che te la "permetterai" (LOL neanche fosse una macchina) lo stesso
      puoi
      proteggere la tua vita e quella dei tuoi cariCOn i soldi??? Cosa vuoi? La scorta personale???
      (soprattuttodallo stato). Però finchè c'è la
      salute...ma quando questa
      finisce?Quando finisce i soldi saranno l'ultimo dei tuoi pensieri...
      • Osvy scrive:
        Re: Soldi
        - Scritto da: sbrotfl

        non hai

        pensieri,

        Beh...discutiamone... che io sappia se uno è
        pieno di soldi non è esente da pensieri...
        anzi...Di solito ha almeno il pensiero di come farne altri.. :-)

        puoi permetterti una famiglia,
        Per la famigia non servono soldi... basta che ci
        sia amore, rispetto e voglia di andare avanti...
        vedrai che te la "permetterai" (LOL neanche fosse
        una macchina) lo stessoperò non è facile ad es. non poter avere una casa propria,o dover rinunciare anche ad una pizza per comprare il vocabolario ai bimbi.Senza contare che poiché statisticamente (se non sbaglio) circa 1/3 dei matrimoni finiscono in separazione, il che significa (ad ipotesi) che un'altro terzo circa "traballa" anche se non finisce alla separazione,insomma pensarci bene prima, e non solo per una questione di soldi.. :-(

        puoi

        proteggere la tua vita e quella dei tuoi cari

        COn i soldi??? Cosa vuoi? La scorta personale???:-) vabbè, magari anche solo la porta blindata,poi forse "proteggere" è in senso lato: quando capita un problema, un incidente, la necessità di una protesi dentaria..

        (soprattuttodallo stato). Però finchè c'è la

        salute...ma quando questa

        finisce?
        Quando finisce i soldi saranno l'ultimo dei tuoi
        pensieri...Però se devi comprare delle medicine per riacquistare la salute,o fare una fisioterapia a pagamento per riprendere a camminare.. servono :-(
        • Osvy scrive:
          Re: Soldi
          - Scritto da: Osvy
          Senza contare che poiché statisticamente (se non
          sbaglio) circa 1/3 dei matrimoni finiscono in
          separazione, il che significa (ad ipotesi) cheho un po' violentato la grammatica..ma il senso lo si capisce
        • sbrotfl scrive:
          Re: Soldi
          - Scritto da: Osvy
          - Scritto da: sbrotfl


          non hai


          pensieri,



          Beh...discutiamone... che io sappia se uno è

          pieno di soldi non è esente da pensieri...

          anzi...

          Di solito ha almeno il pensiero di come farne
          altri..
          :-)O di come difendere quelli che hai...


          puoi permetterti una famiglia,

          Per la famigia non servono soldi... basta
          che
          ci

          sia amore, rispetto e voglia di andare
          avanti...

          vedrai che te la "permetterai" (LOL neanche
          fosse

          una macchina) lo stesso

          però non è facile ad es. non poter avere una casa
          propria,
          o dover rinunciare anche ad una pizza per
          comprare il vocabolario ai
          bimbi.Ovvio. Certo che con 1000 euro al mese non mantieni lo yacht, la villetta con giardino + giardiniere + parco giochi privato del bambino... dovrai per forza fare dei sacrifici... ma ciò non significa che i soldi sono necessari... basta un po' di umiltà... cosa che a quanto pare sta lentamente (ma neanche tanto) finendo.
          Senza contare che poiché statisticamente (se non
          sbaglio) circa 1/3 dei matrimoni finiscono in
          separazione, il che significa (ad ipotesi) che
          un'altro terzo circa "traballa" anche se non
          finisce alla
          separazione,
          insomma pensarci bene prima, e non solo per una
          questione di soldi..
          :-(
          Vabbè qua entriamo in altri ambiti più complessi


          puoi


          proteggere la tua vita e quella dei
          tuoi
          cari



          COn i soldi??? Cosa vuoi? La scorta
          personale???

          :-) vabbè, magari anche solo la porta blindata,
          poi forse "proteggere" è in senso lato: quando
          capita un problema, un incidente, la necessità di
          una protesi
          dentaria..



          (soprattuttodallo stato). Però finchè
          c'è
          la


          salute...ma quando questa


          finisce?

          Quando finisce i soldi saranno l'ultimo dei
          tuoi

          pensieri...

          Però se devi comprare delle medicine per
          riacquistare la
          salute,
          o fare una fisioterapia a pagamento per
          riprendere a camminare.. servono
          :-(Se li hai le fai... se non li hai non le fai.... molto semplice... quando la gente moriva di fame facevano 4-5 figli a coppia (ok per farli lavorare, per il tasso di mortalità, ecc...) e non si ponevano neanche il problema della protesi dentaria o della fisoterapia... questo non è un modo diverso di dire "Si stava meglio quando si stava peggio" ma comunque non dovremmo passare dall'estremo opposto ecco...
    • panda rossa scrive:
      Re: Soldi
      - Scritto da: Idatidaguar dare
      I soldi sono tutto o quasi:I soldi non comprano ne' l'intelligenza ne' la cultura.Ma queste cose un ignorante incolto non le puo' sapere.
      • Idatidaguar dare scrive:
        Re: Soldi
        Infatti nel mondo dove viviamo (soprattutto in Italia) con la cultura e l'intellighenzia mandi avanti una famiglia o riesci a sostentarti. In ogni caso hai espresso una banalità che dimostra come si possa essere "senza soldi", senza cultura e senza intelligenza (che poi ci sarebbe anche da disquisire sul significato di cultura, termine generico che vuol dire tutto ma che vuol dire anche niente. La cultura di per se non rende una persona migliore o tantomeno libera. Per quanto riguarda l'intelligenza, in linea di massima tutti gli uomini sono intelligenti per definizione, a meno che non ti riferisci ad una intellighenzia superiore, tipica di alcuni scienziati, scrittori o artisti). E sopratutto essere limitati, chiusi nel proprio recinto mentale.
    • Osvy scrive:
      Re: Soldi
      - Scritto da: Idatidaguar dare
      I soldi sono tutto o quasi: con i soldi ti puoi
      curare, ti compri il cibo, hai una casa, non hai
      pensieri, puoi permetterti una famiglia, puoi
      proteggere la tua vita e quella dei tuoi cariGiusto (dalla seconda riga :-) ). Come si dice:i soldi non danno la felicità, però aiutano..i soldi non danno la felicità, figurarsi la miseria..In effetti l'esperienza ci mostra che i soldi non sono tutto, è bene riuscire ad averci un rapporto di tipo "strumentale", non sono il fine. Del resto, se una azienda non fa almeno pari, chiude (quindi niente lavoro), se un singolo non ha qualcosa che gli avanza, non può fare nemmeno beneficenza se la volesse fare (certo, può sempre offrire il suo tempo, tipo fare volontariato)
      (soprattutto dallo stato). Però finchè c'è la
      salute... ma quando questa finisce?Spesso con i soldi la salute dura di più, se puoi curarti ad es...Se non avessi i soldi per la badante, probabilmente mio padre dovrebbe starsene tutto il giorno con la popò nel pannolone invece che essere portato al bagno.. i soldi non vanno disprezzati, servono.Poi è un fatto da accettare che la morte arriva per tutti, ed ovviamente non si muore per salute.. ciao
      • Idatidaguar dare scrive:
        Re: Soldi
        Ottimo, hai colto nel segno, sono riuscito a far comprendere il mio ragionamento. I soldi sono solo uno strumento, non la vita stessa e nemmeno una ragione di vita. I soldi vanno trattati alla stregua di quello che sono: dei pezzi di carta (o di metallo), a cui diamo un valore, che utilizziamo per comprare dei beni, ma che non vanno relegati a simbolo, ne diventare una reliquia o una religione (uno strumento simile per esempio alle scarpe: le uso per camminare, ma posso anche andare scalzo).
  • Feet on the Ground scrive:
    Re: Cosa ha fatto questo "Stallman"?
    - Scritto da: dont feed the troll/dovella
    Quindi non puoi provarlo.Posso, ma non devo certo rendere conto ad un minorato mentale come te. ;)
    E' evidente che un siffatto XXXXXXXX non possa
    lavorare.Parli di te stesso in terza persona? Devi essere messo male.
    E nemmeno possedere quel minimo di autocoscienza
    per valutare la sua esistenza come
    vita.Hai copiato la frase da qualche episodio di star trek, bamboccio? ;)Lo sai che star trek è la serie più amata dai pedofili?
    • dont feed the troll/dovella scrive:
      Re: Cosa ha fatto questo "Stallman"?
      - Scritto da: Feet on the Ground
      Lo sai che star trek è la serie più amata dai
      pedofili?Lo affermi in quanto presidente del fan club?
    • Polpost scrive:
      Re: Cosa ha fatto questo "Stallman"?
      - Scritto da: Feet on the Ground
      Lo sai che star trek è la serie più amata dai
      pedofili?Tu hai la muffa nel cervello, lo sanno anche i sassi che è sailor moon.
      • uno qualsiasi scrive:
        Re: Cosa ha fatto questo "Stallman"?
        - Scritto da: Polpost
        - Scritto da: Feet on the Ground

        Lo sai che star trek è la serie più amata dai

        pedofili?

        Tu hai la muffa nel cervelloImpossibile: la muffa non cresce nel vuoto.
        • tucumcari scrive:
          Re: Cosa ha fatto questo "Stallman"?
          - Scritto da: uno qualsiasi
          - Scritto da: Polpost

          - Scritto da: Feet on the Ground


          Lo sai che star trek è la serie più
          amata
          dai


          pedofili?



          Tu hai la muffa nel cervello

          Impossibile: la muffa non cresce nel vuoto.embhe?Lui è un ottimista... pensava che almeno un pochino di polvere e batteri ci fossero...
  • say no scrive:
    Capitolo 4. Dopo Dennis Ritchie
    beh... una piccola "critica" a cassandra ogni tanto ci vuole...L'unico limite di questo ottimo articolo è che è "incompleto"... Incompleto perché dopo il Capitolo 3 ci sarebbe voluto anche un <b
    Capitolo 4. Dopo Dennis Ritchie </b
    ... sarebbe stato interessante analizzare chi, come e cosa si è scritto di lui per la sua morte... magari analizzando anche la differente "trattazione" delle notizie...ma si sa... il C non "funziona" quando si tratta di vendere gadget lucchettati, o articoli idioti per tv e quotidiani o per ricavare qualche click e qualche post in più su un qualche sito di "informazione"... va sempre meglio con un bel po' di marketing, per quanto funerario
    • Marco Calamari scrive:
      Re: Capitolo 4. Dopo Dennis Ritchie
      Unix co-creator logs offHis pointer has been cast to void *;his process has terminated with exit code 0"
      • say no scrive:
        Re: Capitolo 4. Dopo Dennis Ritchie
        - Scritto da: Marco Calamari
        Unix co-creator logs off

        His pointer has been cast to void *;
        his process has terminated with exit code 0"commossograzie
    • ruppolo scrive:
      Re: Capitolo 4. Dopo Dennis Ritchie
      - Scritto da: say no
      beh... una piccola "critica" a cassandra ogni
      tanto ci
      vuole...

      L'unico limite di questo ottimo articolo è che è
      "incompleto"...


      Incompleto perché dopo il Capitolo 3 ci sarebbe
      voluto anche un <b
      Capitolo 4. Dopo
      Dennis Ritchie </b
      ... sarebbe stato
      interessante analizzare chi, come e cosa si è
      scritto di lui per la sua morte... magari
      analizzando anche la differente "trattazione"
      delle
      notizie...

      ma si sa... il C non "funziona" quando si tratta
      di vendere gadget lucchettati, o articoli idioti
      per tv e quotidiani o per ricavare qualche click
      e qualche post in più su un qualche sito di
      "informazione"... va sempre meglio con un bel po'
      di marketing, per quanto
      funerarioIl C è uno strumento per professionisti. Uno dei tanti, e se non c'era non cambiava nulla.
      • dont feed the troll/dovella scrive:
        Re: Capitolo 4. Dopo Dennis Ritchie
        - Scritto da: ruppolo

        Il C è uno strumento per professionisti. Uno dei
        tanti, e se non c'era non cambiava
        nulla.Anche I-Phone è uno strumento.Anche l'I-MAC.Quindi?
        • iRoby scrive:
          Re: Capitolo 4. Dopo Dennis Ritchie
          E anche se non c'erano loro non cambiava nulla. Si comunicava e si cazzeggiava comunque... :)
          • Feet on the Ground scrive:
            Re: Capitolo 4. Dopo Dennis Ritchie
            - Scritto da: iRoby
            E anche se non c'erano loro non cambiava nulla.
            Si comunicava e si cazzeggiava comunque...
            :)Appunto. Quello che ai bambocci non è chiaro è che NESSUNO E' INDISPENSABILE (tranne il proprietario dell'impresa, ovviamente).Il mercato si adatta, e non mi dispiace affatto sbattervi addosso la (per voi) amara verità: siete assolutamente sostituibile, nel mondo dell'informatica non esistono i geni assoluti ma solo operai più bravi. Se il lavoro non lo fa uno, lo fa qualcun altro.Capito, bambocci? ;)
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: Capitolo 4. Dopo Dennis Ritchie
            - Scritto da: Feet on the Ground
            - Scritto da: iRoby

            E anche se non c'erano loro non cambiava
            nulla.

            Si comunicava e si cazzeggiava comunque...

            :)

            Appunto. Quello che ai bambocci non è chiaro è
            che NESSUNO E' INDISPENSABILE (tranne il
            proprietario dell'impresa,
            ovviamente).
            Che è il + inutile di tutti.Anzi se non esistessero i "proprietari", questo modno sarebbe decisamente migliore.
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: Capitolo 4. Dopo Dennis Ritchie

            Appunto. Quello che ai bambocci non è chiaro è
            che NESSUNO E' INDISPENSABILEMa qualcuno (tu, ad esempio) è proprio completamente inutile.

            Il mercato si adatta, e non mi dispiace affatto
            sbattervi addosso la (per voi) amara verità:
            siete assolutamente sostituibile, nel mondo
            dell'informatica non esistono i geni assoluti ma
            solo operai più bravi. Se il lavoro non lo fa
            uno, lo fa qualcun
            altro.Lo sappiamo benissimo. Per questo il software deve essere aperto.
          • pignolo scrive:
            Re: Capitolo 4. Dopo Dennis Ritchie
            - Scritto da: Feet on the Ground
            Appunto. Quello che ai bambocci non è chiaro è
            che NESSUNO E' INDISPENSABILE (tranne il
            proprietario dell'impresa,
            ovviamente).Difatti, pure tu sei sostituibile da un bot generatore di frasi random...
          • yogavidya scrive:
            Re: Capitolo 4. Dopo Dennis Ritchie
            ...e sarebbe un upgrade!
      • say no scrive:
        Re: Capitolo 4. Dopo Dennis Ritchie
        - Scritto da: ruppolo
        Il C è uno strumento per professionisti. Uno dei
        tanti, e se non c'era non cambiava nulla.se non c'era non cambiava nulla??????????ma ci sei o ci fai?
        • panda rossa scrive:
          Re: Capitolo 4. Dopo Dennis Ritchie
          - Scritto da: say no
          - Scritto da: ruppolo


          Il C è uno strumento per professionisti. Uno
          dei

          tanti, e se non c'era non cambiava nulla.

          se non c'era non cambiava nulla??????????

          ma ci sei o ci fai?Quale parte di "Scritto da: ruppolo" non ti e' chiara?
          • say no scrive:
            Re: Capitolo 4. Dopo Dennis Ritchie
            - Scritto da: panda rossa
            Quale parte di "Scritto da: ruppolo" non ti e'
            chiara?ah già... anche tu hai ragione...
          • sbrotfl scrive:
            Re: Capitolo 4. Dopo Dennis Ritchie
            - Scritto da: say no
            - Scritto da: panda rossa


            Quale parte di "Scritto da: ruppolo" non ti
            e'

            chiara?

            ah già... anche tu hai ragione...(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
      • sbrotfl scrive:
        Re: Capitolo 4. Dopo Dennis Ritchie
        - Scritto da: ruppolo
        Il C è uno strumento per professionisti. Uno dei
        tanti, e se non c'era non cambiava
        nulla.Se non c'era diciamo che tu per campare andresti a raccogliere mele... dagli alberi pero'
        • Feet on the Ground scrive:
          Re: Capitolo 4. Dopo Dennis Ritchie
          - Scritto da: sbrotfl
          - Scritto da: ruppolo

          Il C è uno strumento per professionisti. Uno
          dei

          tanti, e se non c'era non cambiava

          nulla.

          Se non c'era diciamo che tu per campare andresti
          a raccogliere mele... dagli alberi
          pero'C è solo un altro linguaggio strutturato. Sono tutti bene o male discendenti del Pascal. E anche questo, se non lo inventava Wirth lo faceva qualcun altro.
          • rotfl scrive:
            Re: Capitolo 4. Dopo Dennis Ritchie
            - Scritto da: Feet on the Ground
            - Scritto da: sbrotfl

            - Scritto da: ruppolo


            Il C è uno strumento per
            professionisti.
            Uno

            dei


            tanti, e se non c'era non cambiava


            nulla.



            Se non c'era diciamo che tu per campare
            andresti

            a raccogliere mele... dagli alberi

            pero'

            C è solo un altro linguaggio strutturato. Sono
            tutti bene o male discendenti del Pascal. E anche
            questo, se non lo inventava Wirth lo faceva
            qualcun
            altro(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)Certo, certo.Se Einstein non avesse avuto l'idea della teoria della relatività, ci sarebbe arrivato qualcun altro no?Se Galileo non avesse costruito il cannocchiale, l'avrebbe fatto qualcun altro no?Se Keplero non avesse formulato le leggi che regolano i movimenti degli oggetti nel Sistema Solare, l'avrebbe fatto qualcun altro, no?La logica ti fa un baffo, a te.... (rotfl)
          • shevathas scrive:
            Re: Capitolo 4. Dopo Dennis Ritchie
            - Scritto da: Feet on the Ground
            - Scritto da: sbrotfl

            - Scritto da: ruppolo


            Il C è uno strumento per
            professionisti.
            Uno

            dei


            tanti, e se non c'era non cambiava


            nulla.



            Se non c'era diciamo che tu per campare
            andresti

            a raccogliere mele... dagli alberi

            pero'

            C è solo un altro linguaggio strutturato. Sono
            tutti bene o male discendenti del Pascal. E anche
            questo, se non lo inventava Wirth lo faceva
            qualcun
            altro.l'ennesimo, inutile, clone del PHP. Come quelle fetecchie di Fortran e Cobol.
          • Paul scrive:
            Re: Capitolo 4. Dopo Dennis Ritchie
            - Scritto da: shevathas
            l'ennesimo, inutile, clone del PHP. Come quelle
            fetecchie di Fortran e
            Cobol.Sai, vero, in che linguaggio è scritto PHP?
          • shevathas scrive:
            Re: Capitolo 4. Dopo Dennis Ritchie
            - Scritto da: Paul
            - Scritto da: shevathas

            l'ennesimo, inutile, clone del PHP. Come
            quelle

            fetecchie di Fortran e

            Cobol.
            Sai, vero, in che linguaggio è scritto PHP?in vb.net ovviamente
          • sbrotfl scrive:
            Re: Capitolo 4. Dopo Dennis Ritchie
            - Scritto da: Paul
            - Scritto da: shevathas

            l'ennesimo, inutile, clone del PHP. Come
            quelle

            fetecchie di Fortran e

            Cobol.
            Sai, vero, in che linguaggio è scritto PHP?Sai, vero, che stava scherzando? ;) (Spero :|)
          • Paul scrive:
            Re: Capitolo 4. Dopo Dennis Ritchie
            - Scritto da: sbrotfl
            Sai, vero, che stava scherzando? ;) (Spero :|)A volte in questi commenti è difficile capire chi scherza e chi scrive XXXXXXX nella più completa ignoranza :D
          • sbrotlf scrive:
            Re: Capitolo 4. Dopo Dennis Ritchie
            - Scritto da: Paul
            - Scritto da: sbrotfl

            Sai, vero, che stava scherzando? ;) (Spero
            :|)
            A volte in questi commenti è difficile capire chi
            scherza e chi scrive XXXXXXX nella più completa
            ignoranza
            :DBeh dai...se fosse convinto seriamente che C discende da PHP sarebe stato da ricovero...neanche ruppolo arrivverebbe a tanto missà
          • sbrotfl scrive:
            Re: Capitolo 4. Dopo Dennis Ritchie
            - Scritto da: sbrotlf
            - Scritto da: Paul

            - Scritto da: sbrotfl


            Sai, vero, che stava scherzando? ;)
            (Spero


            :|)

            A volte in questi commenti è difficile
            capire
            chi

            scherza e chi scrive XXXXXXX nella più
            completa

            ignoranza

            :D

            Beh dai...se fosse convinto seriamente che C
            discende da PHP sarebe stato da
            ricovero...neanche ruppolo arriv <s
            v </s
            erebbe a tanto
            missàFIXED :$(E ho fixato anche il nick :D)
          • tucumcari scrive:
            Re: Capitolo 4. Dopo Dennis Ritchie
            - Scritto da: shevathas
            - Scritto da: Feet on the Ground

            - Scritto da: sbrotfl


            - Scritto da: ruppolo



            Il C è uno strumento per

            professionisti.

            Uno


            dei



            tanti, e se non c'era non cambiava



            nulla.





            Se non c'era diciamo che tu per campare

            andresti


            a raccogliere mele... dagli alberi


            pero'



            C è solo un altro linguaggio strutturato.
            Sono

            tutti bene o male discendenti del Pascal. E
            anche

            questo, se non lo inventava Wirth lo faceva

            qualcun

            altro.

            l'ennesimo, inutile, clone del PHP. Come quelle
            fetecchie di Fortran e
            Cobol.Beh scusa sai ma non stanno proprio così le cose e te lo dice uno che su Wirth (oltre che Knuth) ci si è formato....le cose stanno invece così:"Both C and Pascal are old programming languages: The original Pascal definition appeared in 1969 and a first compiler in 1970. The first version of C appeared in 1972.Both are descendants of the ALGOL language series. Algol introduced structured programming, where programs are constructed of single entry and single exit constructs such as if, while, for and case. Pascal stems directly from Algol-W, while it shared some new ideas with Algol 68. The C language is more indirectly related to Algol, originally through B, BCPL, and CPL, and later through Algol 68 (for example in case of struct and union) and also Pascal (for example in case of enumerations, const, typedef and booleans). Some Pascal dialects also incorporated characteristics from C."N.B.Algol mi è sempre stato sulle 00 troppo "matematico" il Pascal fu una vera scoperta lo portai (il compilatore) dal CERN (ginevra) a Bologna (CINECA) sul CDC-6600 (liberarsi di quella palla al piede del Fortran.. allora l'unica roba che circolasse a man bassa sui mainframe scientifici fu un vero sollievo)... poi dopo un certo tempo passato a Princeton mi arrivò un nastro da berkeley... uno per il vax 780 e uno per il PDP-11.. c'era sopra un os per me nuovo.... e ho scoperto il C sul serio.Per inciso... c'erano anche alcuni nuovi protocolli e applicazioni (TCP/IP,e-mail....)....Ecc. ecc. ecc.E l'eccetera è moooolllltooo lungo.
          • yogavidya scrive:
            Re: Capitolo 4. Dopo Dennis Ritchie
            ROTFL!-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 20 ottobre 2011 09.16-----------------------------------------------------------
      • attonito scrive:
        Re: Capitolo 4. Dopo Dennis Ritchie
        - Scritto da: ruppolo
        - Scritto da: say no

        beh... una piccola "critica" a cassandra ogni

        tanto ci

        vuole...



        L'unico limite di questo ottimo articolo è
        che
        è

        "incompleto"...





        Incompleto perché dopo il Capitolo 3 ci
        sarebbe

        voluto anche un <b
        Capitolo 4. Dopo

        Dennis Ritchie </b
        ... sarebbe stato

        interessante analizzare chi, come e cosa si è

        scritto di lui per la sua morte... magari

        analizzando anche la differente "trattazione"

        delle

        notizie...



        ma si sa... il C non "funziona" quando si
        tratta

        di vendere gadget lucchettati, o articoli
        idioti

        per tv e quotidiani o per ricavare qualche
        click

        e qualche post in più su un qualche sito di

        "informazione"... va sempre meglio con un
        bel
        po'

        di marketing, per quanto

        funerario

        Il C è uno strumento per professionisti. Uno dei
        tanti, e se non c'era non cambiava
        nulla.urca, era un po' che non sparavi XXXXXXX. Ti sei ripreso bene, vedo.
      • kappesante scrive:
        Re: Capitolo 4. Dopo Dennis Ritchie
        ti prego basta
      • Paul scrive:
        Re: Capitolo 4. Dopo Dennis Ritchie
        - Scritto da: ruppolo
        Il C è uno strumento per professionisti. Uno dei
        tanti, e se non c'era non cambiava
        nulla.Che XXXXXXX
      • tucumcari scrive:
        Re: Capitolo 4. Dopo Dennis Ritchie
        - Scritto da: ruppolo
        - Scritto da: say no

        beh... una piccola "critica" a cassandra ogni

        tanto ci

        vuole...



        L'unico limite di questo ottimo articolo è
        che
        è

        "incompleto"...





        Incompleto perché dopo il Capitolo 3 ci
        sarebbe

        voluto anche un <b
        Capitolo 4. Dopo

        Dennis Ritchie </b
        ... sarebbe stato

        interessante analizzare chi, come e cosa si è

        scritto di lui per la sua morte... magari

        analizzando anche la differente "trattazione"

        delle

        notizie...



        ma si sa... il C non "funziona" quando si
        tratta

        di vendere gadget lucchettati, o articoli
        idioti

        per tv e quotidiani o per ricavare qualche
        click

        e qualche post in più su un qualche sito di

        "informazione"... va sempre meglio con un
        bel
        po'

        di marketing, per quanto

        funerario

        Il C è uno strumento per professionisti. Vero.
        Uno dei
        tanti, e se non c'era non cambiava
        nulla.Ecco perchè non sei un professionista
      • yogavidya scrive:
        Re: Capitolo 4. Dopo Dennis Ritchie
        Ma per favore, NON DICIAMO XXXXXTE!!!E va bene la netiquette, non si grida, i post vanno argomentati, niente linguaggio pesante o attacchi personali...Ma dovrebbe esserci un limite di legge alla pesantezza delle sciocchezze che è ammesso scrivere, per la miseria!
        • panda rossa scrive:
          Re: Capitolo 4. Dopo Dennis Ritchie
          - Scritto da: yogavidya
          Ma per favore, NON DICIAMO XXXXXTE!!!
          E va bene la netiquette, non si grida, i post
          vanno argomentati, niente linguaggio pesante o
          attacchi
          personali...
          Ma dovrebbe esserci un limite di legge alla
          pesantezza delle sciocchezze che è ammesso
          scrivere, per la
          miseria!Ascolta me, che tu devi essere nuovo.Hai perfettamente ragione.Ma siccome sei nuovo del forum ti spiego: si tratta di ruppolo.Lo tolleriamo.Fa le veci della graffetta di office di qualche versione fa. Hai presente?Solo che ruppolo non e' disinstallabile.Del resto, registrandoti al forum di PI hai implicitamente accettato di tollerare ruppolo.
          • si si scrive:
            Re: Capitolo 4. Dopo Dennis Ritchie

            Fa le veci della graffetta di office di qualche
            versione fa.

            Hai presente?

            Solo che ruppolo non e' disinstallabile.
            Del resto, registrandoti al forum di PI hai
            implicitamente accettato di tollerare
            ruppolo.Pero' nei post sulla morte di Jobs ho visto bloccare discorsi accettabilissimi mentre questo "ruppolo", anche quando offende, per esempio quando da dei pezzenti alle persone intelligenti che si guardano bene da buttare via i soldi negli iCosi, non viene mai bloccato o censurato...
    • ... scrive:
      Re: Capitolo 4. Dopo Dennis Ritchie
      si ma Dennis Ritchie mica fa notizia, lui era uno che lavorava, che innovava, che ha rivoluzionato l'informatica, ecc...solo che non era una fighetta da palcoscenico (e no, NON STO PARLANDO di JOBS, ma di un famoso barbuto...) e viveva una vita molto riservatadel resto oggi tutti gli esperti di tecnologia probabilmente non sanno nemmeno chi era Bardeen...nonostante abbia creato il futuro...però tutti conoscono certi scienziati che nella vita hanno fatto poco o nulla, ma sono famosi perché non perdono mai occasione per spararle grosse
      • si si scrive:
        Re: Capitolo 4. Dopo Dennis Ritchie
        - Scritto da: ...
        si ma Dennis Ritchie mica fa notizia, lui era uno
        che lavorava, che innovava, che ha rivoluzionato
        l'informatica,
        ecc...Guarda che A Jobs i media non gli hanno fatto tanto clamore per un'errata scala di valori. Non e' che tv e giornali pensano che sia un genio Jobs e Dennis Ritchie non lo sia, non conoscono ne' il talento del primo e neppure del secondo. Il punto e' soltanto che la Apple e' un ENORME insersionista, su tv, giornali, film ecc ecc per cui anche la morte di Jobs e' stata un'occasione di leccaculaggio e pubblicita'. CHIARO?!?E' tutto li', se alle spalle di Jobs non ci fosse stato del business da un po' di anni lo avrebbero snobbato piu' o meno come Dennis.Poi l'ignoranza assoluta fa scrivere ai giornalisti qualsiasi amenita' per cui ogni tanto dipingono Jobs come se fosse stato uno scenziato ma ve l'ho detto, scribacchiano in qualita' di pennivendoli, non per convinzioni giuste o sbagliate.Ciao
  • dont feed the troll/dovella scrive:
    Quanto al Capitolo3
    Innanzitutto prendere come spunto di riflessione quell'immondizia quotidiana, infantile, criminogena e sgrammaticata che sono gli articoli di Libero (il giornale [si fa per dire] di Belpietro [anche "Bel" si fa per dire]) ha qualcosa di tragicomico. Quello è "crap" da qualsiasi punto di vista lo si guardi. Certamente la strumentalizzazione dell'ironia della rete è qualcosa di veramente disgustoso, indegno di essere pubblicato persino su una fanzine di bimbiminkia di estrema destra. (Tra l'altro quelli di destra dovrebbero evitare di parlare di satira ed ironia, è roba per gente intelligente ed acculturata, cosa che gli esclude automaticamente dalla questione).Parimenti è risibile, per carità, il tentativo di sfruttare a fini elettorali tanto dell'elogio funebre di Jobs, quanto la sua contestazione.
  • tucumcari scrive:
    bel pezzo...
    La prossima parla(ci) di Jonathan Bruce Postel e spiega(ci) cosa aveva in comune con Richard (RMS) ...Un pochino di storia aiuta a capire...Perchè qualcosa in comune lo hanno eccome se lo hanno!Ciao Cala...
  • Feet on the Ground scrive:
    Cosa ha fatto questo "Stallman"?
    Ha creato posti di lavoro? No.Ha creato ricchezza? No.Ha fondato un'azienda, un business? No.Cosa ha fatto in concreto? Nulla. Non un prodotto commerciale decente, non un progetto, niente che abbia realmente beneficiato il pubblico.Si può criticare i prodotti di Apple quanto si vuole, ma non si può nascondere che hanno sucXXXXX. Vendono. E tanto. Chi li acquista in genere non cambia, quindi sono prodotti validi.Inutile stare a insultare i consumatori, che votano con il portafoglio: se vogliono comprare i prodotti Apple, chi ha il diritto di impedirlo o criticarli?Fate quattro chiacchiere con la gente vera, la gente che lavora, e scoprirete che nessuno ha il minimo interesse in concetti privi di senso come le "libertà digitali" o altre cose inesistenti.In breve, il "walled garden" va bene a tutti. Meno che a quattro disadattati sociali che hanno bisogno di vivere per un po' nel mondo reale. ;)
    • AMEN scrive:
      Re: Cosa ha fatto questo "Stallman"?
      - Scritto da: Feet on the Ground
      Ha creato posti di lavoro? No.

      Ha creato ricchezza? No.

      Ha fondato un'azienda, un business? No.

      Cosa ha fatto in concreto? Nulla. Non è vero. Ha creato degli strumenti utili al lavoro di molta gente, e questo bisogna ammetterlo (sopravvolando su Hurd).Ma poi ha mandato tutto a patate con il suo essere talebano...
    • iRoby scrive:
      Re: Cosa ha fatto questo "Stallman"?
      Che cosa???Tutti i prodotti che si basano direttamente o indirettamente su Opensource (GNU e Linux) sono una quantità impressionante rispetto a quei pochi prodotti Apple.Si va dai router/AP, lettori DVD, controllori industriali, supercomputer, mainframe, i cellulari con Android, Bada, Meego, Openmoko.E tutta quella serie di apparecchi che usano Linux o un qualsiasi software GNU che anche tu potresti avere in casa ma non sai cosa c'è dentro.Il business indiretto prodotto dal progetto GNU e Linux è impressionante!!!Ma cosa avete i criceti nel cervello che vi suggeriscono di scrivere certe castronerie?
      • Feet on the Ground scrive:
        Re: Cosa ha fatto questo "Stallman"?
        Insomma, ha regalato il suo lavoro senza guadagnarci nulla? Bel fesso. (rotfl)Motivo in più per non ascoltarlo. (rotfl)
        • dont feed the troll/dovella scrive:
          Re: Cosa ha fatto questo "Stallman"?
          - Scritto da: Feet on the Ground
          Insomma, ha regalato il suo lavoro senza
          guadagnarci nulla? Bel fesso.
          (rotfl)
          Miserabile è l'uomo che confonde generosità e libertà per mancanza di intelligenza.
        • iRoby scrive:
          Re: Cosa ha fatto questo "Stallman"?
          Se stai alla mentalità del non faccio niente per niente, sei proprio messo male. Pensa che il mondo e il progresso umano sono andati, e vanno avanti, grazie a persone come lui...Contrariamente a quello che vogliono farti credere e che sta nella tua becera educazione provinciale e bigotta.
          • Feet on the Ground scrive:
            Re: Cosa ha fatto questo "Stallman"?
            - Scritto da: iRoby
            Se stai alla mentalità del non faccio niente per
            niente, sei proprio messo male.
            Se sei della mentalità "lavoro gratis", buona povertà. ;)
            Pensa che il mondo e il progresso umano sono
            andati, e vanno avanti, grazie a persone come
            lui...Davvero? Prove?
            Contrariamente a quello che vogliono farti
            credere e che sta nella tua becera educazione
            provinciale e
            bigotta.Sei uno di quegli sfigati che manifestavano a Roma? Attento, la Polizia potrebbe entrarti in casa da un momento all'altro.
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: Cosa ha fatto questo "Stallman"?
            - Scritto da: iRoby
            Contrariamente a quello che vogliono farti
            credere e che sta nella tua becera educazione
            provinciale e
            bigotta.Scusa, ma quale educazione?
          • iRoby scrive:
            Re: Cosa ha fatto questo "Stallman"?
            Obliavo, uno così non può avere avuto un'educazione... Lui è già nato imparato ed educato!
        • krane scrive:
          Re: Cosa ha fatto questo "Stallman"?
          - Scritto da: Feet on the Ground
          Insomma, ha regalato il suo lavoro senza
          guadagnarci nulla? Bel fesso.
          (rotfl)Ti risulti che lui abbia bisogno di lavorare al momento ? Io lo vedo sempre in giro a divertirsi alle conferenze o a incontrare i vip che paiono a lui o a divertirsi dietro a progetti.
          Motivo in più per non ascoltarlo. (rotfl)...E tu hai bisogno di lavorare ?
        • Nome e cognome scrive:
          Re: Cosa ha fatto questo "Stallman"?
          - Scritto da: Feet on the Ground
          Insomma, ha regalato il suo lavoro senza
          guadagnarci nulla? Non lo ha regalato. Tim Barners Lee ha regalato il web mettendolo sotto pupplico dominio.RMS si e' scritto la sua licenza, la GPL, che e' difatto una delle piu' usate, e' ha rilasciato i suoi software sotto questa.
        • uno qualsiasi scrive:
          Re: Cosa ha fatto questo "Stallman"?
          - Scritto da: Feet on the Ground
          Insomma, ha regalato il suo lavoro senza
          guadagnarci nulla? Bel fesso.Intanto, ha fatto qualcosa di utile per l'umanità. Si può dire altrettanto di te? Non credo proprio.
          • panda rossa scrive:
            Re: Cosa ha fatto questo "Stallman"?
            - Scritto da: uno qualsiasi
            - Scritto da: Feet on the Ground

            Insomma, ha regalato il suo lavoro senza

            guadagnarci nulla? Bel fesso.

            Intanto, ha fatto qualcosa di utile per
            l'umanità. Si può dire altrettanto di te? Non
            credo
            proprio.Certo che si puo': lui ha il pregio di far apparire intelligenti anche le capre e le galline.
        • Piero scrive:
          Re: Cosa ha fatto questo "Stallman"?
          La cosa assurda del tuo ragionamento è che gli stessi fatti ti smentiscono. La *strategia economica* di GNU, OSS et similia prospera e si diffonde proprio perchè, se ben sfruttata, porta vantaggi economici a chi la fa e a chi la riceve. E' una leva, ci vuole così tanto a capirlo? Porta un valore aggiunto immenso che scardina i monopoli più solidi, e questo mi pare sia evidente. Ancora qua a parlare di beneficienza, cantine, blablabla...
        • Ren scrive:
          Re: Cosa ha fatto questo "Stallman"?
          Più o meno come i tuoi genitori (almeno spero che uno dei due non fosse un professionista a pagamento per certe cose) che ti hanno procreato agratisse.E forse nel loro caso nel non fare qualcosa solo per denaro hanno forse sbagliato visto il risultato. Magari avessero ragionato con la logica di cotanto figlio, ci saremmo risparmiati questi pensierini.
      • AMEN scrive:
        Re: Cosa ha fatto questo "Stallman"?
        - Scritto da: iRoby
        Che cosa???

        Si va dai router/AP, lettori DVD, controllori
        industriali, supercomputer, mainframe, i
        cellulari con Android, Ahi, ahi, ahi, brutto esempio:http://punto-informatico.it/3277117/PI/News/stallman-android-un-cavallo-XXXXX.aspx
        • iRoby scrive:
          Re: Cosa ha fatto questo "Stallman"?
          Non è importante, la tecnologia in se non è dannosa, è l'uso che se ne fa che può essere dannoso, e il progetto GNU non è che obblighi ad un uso etico.Pensa a quanti sistemi militari e armamenti in tutto il mondo avranno dentro Linux o software GNU in genere, o sono stati compilati col gcc.
          • AMEN scrive:
            Re: Cosa ha fatto questo "Stallman"?
            - Scritto da: iRoby
            Non è importante, la tecnologia in se non è
            dannosa, Sbagliato. MS è sempre dannosa, anche quando fa cose giuste.Stallman docet.
      • ruppolo scrive:
        Re: Cosa ha fatto questo "Stallman"?
        - Scritto da: iRoby
        Che cosa???

        Tutti i prodotti che si basano direttamente o
        indirettamente su Opensource (GNU e Linux) sono
        una quantità impressionante rispetto a quei pochi
        prodotti
        Apple.Pochi ma buoni.
        Si va dai router/AP, lettori DVD, controllori
        industriali, supercomputer, mainframe, i
        cellulari con Android, Bada, Meego,
        Openmoko.Ce ne sono anche senza quel sistema e funzionano bene lo stesso. Nessuna differenza per l'utente. Al massimo per il costruttore, che ha risparmiato una parte di sviluppo.
        E tutta quella serie di apparecchi che usano
        Linux o un qualsiasi software GNU che anche tu
        potresti avere in casa ma non sai cosa c'è
        dentro.Se non lo sa significa che non hanno nulla di speciale.

        Il business indiretto prodotto dal progetto GNU e
        Linux è
        impressionante!!!Ma quale business? L'unico è quello di dare supporto a chi non riesce, nulla di nuovo al mondo.
        Ma cosa avete i criceti nel cervello che vi
        suggeriscono di scrivere certe
        castronerie?Senti chi parla...
        • krane scrive:
          Re: Cosa ha fatto questo "Stallman"?
          - Scritto da: ruppolo
          - Scritto da: iRoby

          Che cosa???



          Tutti i prodotti che si basano direttamente o

          indirettamente su Opensource (GNU e Linux)
          sono

          una quantità impressionante rispetto a quei
          pochi

          prodotti

          Apple.

          Pochi ma buoni.Tipo OSX che si basa su software fatto da stalman ? Si in effetti dove tocca lui e' buono anche se e' apple...
        • kappesante scrive:
          Re: Cosa ha fatto questo "Stallman"?
          mioddio ruppolo, mioddio
    • trololol scrive:
      Re: Cosa ha fatto questo "Stallman"?
      - Scritto da: Feet on the Ground
      Cosa ha fatto in concreto? Nulla. Non un prodotto
      commerciale decente, non un progetto, niente che
      abbia realmente beneficiato il
      pubblico.GCC (GNU Compiler Collection) con cui è compilato il sistema operativo che stai usando, se usi MacOS o iOS, è stato creato da un tale Richard Stallman. Ma in effetti non ha fatto nulla. Anche quel 'coso' che è Emacs, non è di certo degno di nota. Bash è GNU, ma non lo usa nessun OS, come quella XXXXXXXta della glibc...
      • Feet on the Ground scrive:
        Re: Cosa ha fatto questo "Stallman"?
        - Scritto da: trololol
        GCC (GNU Compiler Collection) con cui è compilato
        il sistema operativo che stai usando, se usi
        MacOS o iOS, è stato creato da un tale Richard
        Stallman.Qualcun altro avrebbe saputo fare sicuramente altrettanto bene, e anche meglio. E sarebbe stato abbastanza intelligente da costruirci un business.Poche argomentazioni assolutamente non convincenti, come quelle dei fanatici dello spazio e altrettanto ridicole. ;)
        • dont feed the troll/dovella scrive:
          Re: Cosa ha fatto questo "Stallman"?
          - Scritto da: Feet on the Ground
          - Scritto da: trololol


          GCC (GNU Compiler Collection) con cui è
          compilato

          il sistema operativo che stai usando, se usi

          MacOS o iOS, è stato creato da un tale
          Richard

          Stallman.

          Qualcun altro avrebbe saputo fare sicuramente
          altrettanto benee però, non l'ha fatto.Ergo, taci.
          • Feet on the Ground scrive:
            Re: Cosa ha fatto questo "Stallman"?
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella
            e però, non l'ha fatto.Non ce n'è stato bisogno, visto che qualche XXXXXXXXX l'ha fatto aggratis.
            Ergo, taci.A corto di argomentazioni, vedo. Si vede che sei un bamboccio. ;)
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: Cosa ha fatto questo "Stallman"?
            - Scritto da: Feet on the Ground
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella


            e però, non l'ha fatto.

            Non ce n'è stato bisognoErgo, ringrazialo.In silenzio.
          • Feet on the Ground scrive:
            Re: Cosa ha fatto questo "Stallman"?
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella
            Ergo, ringrazialo.

            In silenzio.Perchè? Non sono un utente Apple. E anche se lo fossi, non dovrei ringraziarlo. Non l'ha fatto per me. Così come non ringrazierei Jobs, che lo ha fatto per guadagnarci.A meno che tu non ringrazi il panettiere ogni volta che compri un lunghino.Le tue argomentazioni sono ridicole.Bamboccio.
      • rotfl scrive:
        Re: Cosa ha fatto questo "Stallman"?
        - Scritto da: trololol
        - Scritto da: Feet on the Ground

        Cosa ha fatto in concreto? Nulla. Non un
        prodotto

        commerciale decente, non un progetto, niente
        che

        abbia realmente beneficiato il

        pubblico.
        GCC (GNU Compiler Collection) con cui è compilato
        il sistema operativo che stai usando, se usi
        MacOS o iOS, è stato creato da un tale Richard
        Stallman. Ma in effetti non ha fatto nulla. Anche
        quel 'coso' che è Emacs, non è di certo degno di
        notaEmacs? MA ROTFL. Raramente ho visto software più inguardabile di quello. Praticamente la versione geek di Microsoft Office, vuole fare talmente tante cose ed è talmente confusionario e poco user-friendly che non basta neanche leggersi un manuale per imparare ad usarlo, bisogna avere una guida sempre sotto mano. Almeno vim le cose che fa le fa bene e non pretende di voler essere un sistema operativo.
        • sbrotfl scrive:
          Re: Cosa ha fatto questo "Stallman"?
          - Scritto da: rotfl
          - Scritto da: trololol

          - Scritto da: Feet on the Ground


          Cosa ha fatto in concreto? Nulla. Non un

          prodotto


          commerciale decente, non un progetto,
          niente

          che


          abbia realmente beneficiato il


          pubblico.

          GCC (GNU Compiler Collection) con cui è
          compilato

          il sistema operativo che stai usando, se usi

          MacOS o iOS, è stato creato da un tale
          Richard

          Stallman. Ma in effetti non ha fatto nulla.
          Anche

          quel 'coso' che è Emacs, non è di certo
          degno
          di

          nota

          Emacs? MA ROTFL. Raramente ho visto software più
          inguardabile di quello. Praticamente la versione
          geek di Microsoft Office, vuole fare talmente
          tante cose ed è talmente confusionario e poco
          user-friendly che non basta neanche leggersi un
          manuale per imparare ad usarlo, bisogna avere una
          guida sempre sotto mano. Almeno vim le cose che
          fa le fa bene e non pretende di voler essere un
          sistema
          operativo.O mio dio.... quanta ignoranza che sta venendo fuori da sto post...
          • panda rossa scrive:
            Re: Cosa ha fatto questo "Stallman"?
            - Scritto da: sbrotfl
            O mio dio.... quanta ignoranza che sta venendo
            fuori da sto
            post...C'e' in effetti un sacco di gente che non ha ancora capito che parlare di informatica con degli informatici e' deleterio.
          • rotfl scrive:
            Re: Cosa ha fatto questo "Stallman"?
            - Scritto da: sbrotfl
            - Scritto da: rotfl

            - Scritto da: trololol


            - Scritto da: Feet on the Ground



            Cosa ha fatto in concreto? Nulla.
            Non
            un


            prodotto



            commerciale decente, non un
            progetto,

            niente


            che



            abbia realmente beneficiato il



            pubblico.


            GCC (GNU Compiler Collection) con cui è

            compilato


            il sistema operativo che stai usando,
            se
            usi


            MacOS o iOS, è stato creato da un tale

            Richard


            Stallman. Ma in effetti non ha fatto
            nulla.

            Anche


            quel 'coso' che è Emacs, non è di certo

            degno

            di


            nota



            Emacs? MA ROTFL. Raramente ho visto software
            più

            inguardabile di quello. Praticamente la
            versione

            geek di Microsoft Office, vuole fare talmente

            tante cose ed è talmente confusionario e poco

            user-friendly che non basta neanche leggersi
            un

            manuale per imparare ad usarlo, bisogna
            avere
            una

            guida sempre sotto mano. Almeno vim le cose
            che

            fa le fa bene e non pretende di voler essere
            un

            sistema

            operativo.

            O mio dio.... quanta ignoranzaLa tua, sicuramente.
          • rotfl scrive:
            Re: Cosa ha fatto questo "Stallman"?
            - Scritto da: sbrotfl
            - Scritto da: rotfl

            - Scritto da: trololol


            - Scritto da: Feet on the Ground



            Cosa ha fatto in concreto? Nulla.
            Non
            un


            prodotto



            commerciale decente, non un
            progetto,

            niente


            che



            abbia realmente beneficiato il



            pubblico.


            GCC (GNU Compiler Collection) con cui è

            compilato


            il sistema operativo che stai usando,
            se
            usi


            MacOS o iOS, è stato creato da un tale

            Richard


            Stallman. Ma in effetti non ha fatto
            nulla.

            Anche


            quel 'coso' che è Emacs, non è di certo

            degno

            di


            nota



            Emacs? MA ROTFL. Raramente ho visto software
            più

            inguardabile di quello. Praticamente la
            versione

            geek di Microsoft Office, vuole fare talmente

            tante cose ed è talmente confusionario e poco

            user-friendly che non basta neanche leggersi
            un

            manuale per imparare ad usarlo, bisogna
            avere
            una

            guida sempre sotto mano. Almeno vim le cose
            che

            fa le fa bene e non pretende di voler essere
            un

            sistema

            operativo.

            O mio dio.... quanta ignoranza che sta venendo
            fuori da sto
            post...Emacs è un software fallimentare.1) Va completamente contro la filosofia unix di avere applicazioni snelle e leggere; lento, pesante, enorme, con funzioni ridicole (come se a qualcuno servisse poter cambiare i permessi dei file da un editor di testo...); ripeto, sembra la versione geek di M$ Word... entrambi pesanti, lenti e con una marea di funzioni presenti di default completamente senza senso per il 99.9% degli utenti.2) Si proponeva di sostituire Vim, un software notoriamente poco user-friendly, e dopo due decenni probabilmente non arriva neanche ad un terzo degli utenti di Vim; che sucXXXXXne eh?3) Usa il concetto veramente idiota della combinazione di tasti (e manco una, no, ci vogliono MOLTE combinazioni di tasti per eseguire una semplice istruzione), con il risultato che serve una guida per ricordarseli tutti. L'utente si ricorda molto più facilmente un comando "undo" di un CTRL+X CRTL+u ed altre amenità simili.
        • Funz scrive:
          Re: Cosa ha fatto questo "Stallman"?
          - Scritto da: rotfl
          Emacs? MA ROTFL. Raramente ho visto software più
          inguardabile di quello. Praticamente la versione
          geek di Microsoft Office, vuole fare talmente
          tante cose ed è talmente confusionario e poco
          user-friendly che non basta neanche leggersi un
          manuale per imparare ad usarlo, bisogna avere una
          guida sempre sotto mano. Almeno vim le cose che
          fa le fa bene e non pretende di voler essere un
          sistema
          operativo.Confondi user friendly con noob friendly o idiot friendly... non è proprio la stessa cosa.
    • Difensore scrive:
      Re: Cosa ha fatto questo "Stallman"?
      gcc - mezzo mondo e' compilato in gcc. Ho detto tuttogdb
      • ... scrive:
        Re: Cosa ha fatto questo "Stallman"?
        ma gcc cosa...basta co ste leggende metropolitanestallman del gcc non ha fatto NULLA, stallman non ha mai fatto niente in vita sua, è solo una triste figura che per vivere a intervalli regolari le spara grossestallman avrà scritto 4 righe di codice per il gcc, poi come TUTTI i suoi progetti è stato portato avanti da altri e mo si prende il merito di cose CHE NON HA FATTO, vedi pure emacsho anche seri dubbi sul fatto che stallman sappia programmare per davvero, secondo me è bravo ad accaparrarsi progetti degli altri con la scusa di GNU e similialmeno torvalds mantiene attivamente il kernel di linux e ogni tanto scrive codice, ma stallman cosa cavolo fa? NON ESISTE un repository di codice che contenga un suo commit, che fosse UNO!!smettiamola di esaltare una tristissima figura che per vivere si appropria periodicamente di progetti altrui
        • Funz scrive:
          Re: Cosa ha fatto questo "Stallman"?
          - Scritto da: ...
          ma gcc cosa...
          basta co ste leggende metropolitane
          stallman del gcc non ha fatto NULLA, stallman non
          ha mai fatto niente in vita sua, è solo una
          triste figura che per vivere a intervalli
          regolari le spara
          grosse
          Prove? Quante righe ha scritto veramente Stallman?
    • say no scrive:
      Re: Cosa ha fatto questo "Stallman"?
      - Scritto da: Feet on the Ground
      In breve, il "walled garden" va bene a tutti.va bene alle greggi e (soprattutto) ai "pastori" che li "guidano"a me no
      Meno che a quattro disadattati sociali che hanno
      bisogno di vivere per un po' nel mondo reale.di quale mondo reale parli?di quello dove migliaia di schiavi crepano nelle miniere da cui si estraggono i metalli rari necessari per fabbricare i gadget che sono il mangime delle greggi suddette?o di quello delle guerre fatte per controllare queste miniere?o del mondo reale delle fabbriche tipo foxconn?prima di scrivere certe cose, ti farebbe davvero bene farci un bel giro nel mondo reale
      • iRoby scrive:
        Re: Cosa ha fatto questo "Stallman"?
        Hai visto il suo nick? "Feet on the Ground"...Per poi sparare XXXXXXXte da scemo che vive in un mondo di ignoranza!
      • Feet on the Ground scrive:
        Re: Cosa ha fatto questo "Stallman"?
        - Scritto da: say no
        a me no
        Bene, stanne fuori. Chi ti punta una pistola alla testa e ti ordina di comprare?
        di quello dove migliaia di schiavi crepano nelle
        miniere da cui si estraggono i metalli rari
        necessari per fabbricare i gadget che sono il
        mangime delle greggi
        suddette?
        Prove? Risulta che gli operai siano pagati. L'alternativa è la povertà. Non tutti possono parassitare la pensione di papino. ;)
        o di quello delle guerre fatte per controllare
        queste
        miniere?
        Prove?
        o del mondo reale delle fabbriche tipo foxconn?
        Ci sei stato o hai leggiucchiato qualche cretinata scritta da stupidini su wikibamboccio? ;)
        prima di scrivere certe cose, ti farebbe davvero
        bene farci un bel giro nel mondo
        realeIo ci vivo e ci lavoro. Tu, a quanto pare, no.Ora chiudi il becco che parlano gli adulti.Bamboccio. ;)
        • dont feed the troll/dovella scrive:
          Re: Cosa ha fatto questo "Stallman"?
          - Scritto da: Feet on the Ground
          - Scritto da: say no

          prima di scrivere certe cose, ti farebbe
          davvero

          bene farci un bel giro nel mondo

          reale

          Io ci vivo e ci lavoro.Ah perchè tu "lavori"?Tu "vivi"?Prove?
          • Feet on the Ground scrive:
            Re: Cosa ha fatto questo "Stallman"?
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella
            Ah perchè tu "lavori"?
            Tu "vivi"?

            Prove?A te non devo provare nulla, bamboccio. ;)
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: Cosa ha fatto questo "Stallman"?
            - Scritto da: Feet on the Ground
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella


            Ah perchè tu "lavori"?

            Tu "vivi"?



            Prove?

            A te Quindi non puoi provarlo.E' evidente che un siffatto XXXXXXXX non possa lavorare.E nemmeno possedere quel minimo di autocoscienza per valutare la sua esistenza come vita.
    • collione scrive:
      Re: Cosa ha fatto questo "Stallman"?
      posso solo dirti che senza Stallman e soci, oggi non esisterebbe macos x :Dbuon ritorno alla realtà e prendi la pillola rossa (rotfl)
      • Feet on the Ground scrive:
        Re: Cosa ha fatto questo "Stallman"?
        - Scritto da: collione
        posso solo dirti che senza Stallman e soci, oggi
        non esisterebbe macos x
        :D
        Prove? Una grande azienda come Apple è sicuramente in grado di assumere programmatori professionisti per scrivere tutte queste bazzecole.Lo so che ai piccoli bambini smanettini piace sentirsi importanti, ma la dura realtà è che siete sostituibili. ;)
        • dont feed the troll/dovella scrive:
          Re: Cosa ha fatto questo "Stallman"?
          - Scritto da: Feet on the Ground
          - Scritto da: collione

          posso solo dirti che senza Stallman e soci,
          oggi

          non esisterebbe macos x

          :D



          Prove? Mac OSX.
          • Feet on the Ground scrive:
            Re: Cosa ha fatto questo "Stallman"?
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella

            Mac OSX.Sei noioso e poco intelligente (come tutti i bambocci). Apple può permettersi fior di programmatori, e avrebbe ottenuto Mac OS X in ogni caso.Poi se qualche stupido produce codice "aggratis", tanto meglio. ;)Ovviamente per farlo bisogna essere dei bambocci.
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: Cosa ha fatto questo "Stallman"?
            - Scritto da: Feet on the Ground
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella Apple può permettersi fior di
            programmatori, e avrebbe ottenuto Mac OS X in
            ogni
            caso.
            Prove?
          • Feet on the Ground scrive:
            Re: Cosa ha fatto questo "Stallman"?
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella
            Prove?Basta guardare il loro giro d'affari.Vedi come si fa in fretta a zittire i bambocci come te?Zitto.
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: Cosa ha fatto questo "Stallman"?
            - Scritto da: Feet on the Ground
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella


            Prove?

            Basta guardare il loro giro d'affari.
            Fanno soldi, questo non vuol dire che sappiano produrre qualcosa.Pure Della Vale è ricchissimo, ma certo lui non sa fare un paio di scarpe.
        • sbrotfl scrive:
          Re: Cosa ha fatto questo "Stallman"?
          - Scritto da: Feet on the Ground
          - Scritto da: collione

          posso solo dirti che senza Stallman e soci,
          oggi

          non esisterebbe macos x

          :D



          Prove? Una grande azienda come Apple è
          sicuramente in grado di assumere programmatori
          professionisti per scrivere tutte queste
          bazzecole.

          Lo so che ai piccoli bambini smanettini piace
          sentirsi importanti, ma la dura realtà è che
          siete sostituibili.
          ;)La Apple manco cominciava se non avesse trovato unix
        • iRoby scrive:
          Re: Cosa ha fatto questo "Stallman"?
          Come no? Visione del mondo stereoscopica tu?Allora finiamo al paradosso del prima l'uovo o la gallina?Apple sarebbe potuta esistere senza i prodotti GNU, e quindi raggiungere una massa economica tale da poter scrivere tutto da se compresi i prodotti GNU?Quale altra azienda potrebbe nascere dal nulla senza la disponibilità di tali strumenti se non potrà scriverseli da se prima di avere raggiunto una dimensione tale da poterselo permettere?
          • Feet on the Ground scrive:
            Re: Cosa ha fatto questo "Stallman"?
            - Scritto da: iRoby
            Allora finiamo al paradosso del prima l'uovo o la
            gallina?
            Non capisci molto di evoluzione, o sapresti che viene prima l'uovo.O hai studiato dai creazionisti? ;)
            Apple sarebbe potuta esistere senza i prodotti
            GNU, e quindi raggiungere una massa economica
            tale da poter scrivere tutto da se compresi i
            prodotti
            GNU?
            Ovvio. Come avremmo molti prodotti ingenuamente attribuiti all'inutile "corsa allo spazio" perchè sarebbero stati comunque realizzati. Cosa che capiscono tutti, tranne i bambocci.
            Quale altra azienda potrebbe nascere dal nulla
            senza la disponibilità di tali strumenti se non
            potrà scriverseli da se prima di avere raggiunto
            una dimensione tale da poterselo
            permettere?Ah, quanto fanno ridere gli smanettini quando magnificano il proprio assolutamente ininfluente ruolo nella storia dell'industria informatica.Se gli strumenti ci sono, si usano. Se no, si fabbricano. Questo lo sa qualunque imprenditore.Ovviamente i bambocci non lo sanno. ;)
          • sbrotfl scrive:
            Re: Cosa ha fatto questo "Stallman"?
            - Scritto da: Feet on the Ground
            - Scritto da: iRoby


            Allora finiamo al paradosso del prima l'uovo
            o
            la

            gallina?



            Non capisci molto di evoluzione, o sapresti che
            viene prima
            l'uovo.
            O hai studiato dai creazionisti? ;)


            Apple sarebbe potuta esistere senza i
            prodotti

            GNU, e quindi raggiungere una massa economica

            tale da poter scrivere tutto da se compresi i

            prodotti

            GNU?



            Ovvio. Come avremmo molti prodotti ingenuamente
            attribuiti all'inutile "corsa allo spazio" perchè
            sarebbero stati comunque realizzati. Cosa che
            capiscono tutti, tranne i
            bambocci.


            Quale altra azienda potrebbe nascere dal
            nulla

            senza la disponibilità di tali strumenti se
            non

            potrà scriverseli da se prima di avere
            raggiunto

            una dimensione tale da poterselo

            permettere?

            Ah, quanto fanno ridere gli smanettini quando
            magnificano il proprio assolutamente ininfluente
            ruolo nella storia dell'industria
            informatica.
            Se gli strumenti ci sono, si usano. Se no, si
            fabbricano. Questo lo sa qualunque
            imprenditore.

            Ovviamente i bambocci non lo sanno. ;)Bene... visto che quando si parla male di Jobs parte la lapidazione... qua stai offendendo TUTTI (sottolineo tutti... compreso Jobs stesso visto che ha cominciato da "smanettone" pure lui) i protagonisti della Storia dell'informatica... bell'ignorante che sei!
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: Cosa ha fatto questo "Stallman"?
            - Scritto da: sbrotfl
            - Scritto da: Feet on the Ground
            Bene... visto che quando si parla male di Jobs
            parte la lapidazione... qua stai offendendo TUTTINo, scusa se ti correggo.Sta insultando tutti, ma io non mi ritengo offeso da un troll così scadente.
          • sbrotfl scrive:
            Re: Cosa ha fatto questo "Stallman"?
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella
            - Scritto da: sbrotfl

            - Scritto da: Feet on the Ground


            Bene... visto che quando si parla male di
            Jobs

            parte la lapidazione... qua stai offendendo
            TUTTI

            No, scusa se ti correggo.
            Sta insultando tutti, ma io non mi ritengo offeso
            da un troll così
            scadente.Senza offesa... ma non penso che tu sia un protagonista della Storia informatica... in futuro chissà.... ;)
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: Cosa ha fatto questo "Stallman"?
            - Scritto da: sbrotfl
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella

            - Scritto da: sbrotfl


            - Scritto da: Feet on the Ground




            Bene... visto che quando si parla male
            di

            Jobs


            parte la lapidazione... qua stai
            offendendo

            TUTTI



            No, scusa se ti correggo.

            Sta insultando tutti, ma io non mi ritengo
            offeso

            da un troll così

            scadente.
            Senza offesa... ma non penso che tu sia un
            protagonista della Storia informatica... in
            futuro chissà....
            ;)PErchè, MR. Cretinetti ha insultato solo i protagonisti della storia dell'informatica?Cmq grazie per l'augurio :D
          • iRoby scrive:
            Re: Cosa ha fatto questo "Stallman"?
            - Scritto da: Feet on the Ground
            Non capisci molto di evoluzione, o sapresti che
            viene prima l'uovo.
            O hai studiato dai creazionisti? ;)No sei tu che hai fatto l'errore di non capire.Se l'uovo sono gli strumenti GNU e la gallina è Apple, come faceva a venire prima la gallina Apple, senza l'uovo i prodotti GNU che le hanno permesso di scrivere NextStep e successivamente MacOSX/iOS?
            Ovvio. Come avremmo molti prodotti ingenuamente
            attribuiti all'inutile "corsa allo spazio" perchè
            sarebbero stati comunque realizzati. Cosa che
            capiscono tutti, tranne i bambocci.Ne sai poco di informatica e della babele di strumenti che c'erano prima degli strumenti GNU!Ogni azienda aveva i suoi, tutti incompatbili con quelli di altri e tutti costati tempo e denaro per lo sviluppo. Risorse sprecate insomma.
            Ah, quanto fanno ridere gli smanettini quando
            magnificano il proprio assolutamente ininfluente
            ruolo nella storia dell'industria informatica.Oh quanti smanettini hanno cominciato in un garage a mettere insieme pezzi di circuiti e scrivere software. Steve Jobs e Wozniak ti dicono niente? E il loro Apple I fatto di legno in garage?
            Se gli strumenti ci sono, si usano. Se no, si
            fabbricano. Questo lo sa qualunque imprenditore.

            Ovviamente i bambocci non lo sanno. ;)Io non ho mai visto imprenditori che fabbricano sacchi a costruirsi le macchine che li tagliano e sagomano. Così come non ho mai visto imprenditori del marmo costruirsi le seghe che usano per tagliare le lastre.Costruirsi gli strumenti di lavoro è oltre che una fatica, anche un costo molto oneroso.La disponibilità degli strumenti GNU ha portato velocemente alla produzione e ad un grande risparmio.Qualsiasi imprenditore ti riderebbe in faccia se sapesse che possono risparmiare con qualcosa di liberamente disponibile come i prodotti GNU e tu invece gli proponi di spendere e faticare per costruirsi prima gli strumenti di base...
          • Luke scrive:
            Re: Cosa ha fatto questo "Stallman"?
            - Scritto da: iRobyUna risposta molto intelligente ad un commento scritto da un idiota.
        • sbrotfl scrive:
          Re: Cosa ha fatto questo "Stallman"?
          - Scritto da: Feet on the Ground
          Prove? Una grande azienda come Apple è
          sicuramente in grado di assumere programmatori
          professionisti per scrivere tutte queste
          bazzecole.Apple all'inizio non era "una grande azienda", quindi no... non poteva assumere professionisti per scrivere queste "bazzecole" (bazzecole???? estiXXXXX no?)
          • Feet on the Ground scrive:
            Re: Cosa ha fatto questo "Stallman"?
            Quindi Tandy, Imsai, Atari, Commodore e tutte gli altri protagonisti dell'informatica domestica hanno usato i "prodotti" di Stallman? ;)Eh già, se no non partivano neppure! (rotfl)Povero bamboccio.
          • iRoby scrive:
            Re: Cosa ha fatto questo "Stallman"?
            No perché sono aziende precedenti al lavoro di Stallman. Però Hi-Toro/Amiga li ha usati, ed è poi stata acquisita da Commodore.
          • Idatidaguar dare scrive:
            Re: Cosa ha fatto questo "Stallman"?
            infatti grazie alla Commodore ha mandato tutto alle ortiche :(
          • krane scrive:
            Re: Cosa ha fatto questo "Stallman"?
            - Scritto da: iRoby
            No perché sono aziende precedenti al lavoro di
            Stallman. Però Hi-Toro/Amiga li ha usati, ed è
            poi stata acquisita da Commodore.E' stato uno tra i primi segni della fine del mondo...
          • Idatidaguar dare scrive:
            Re: Cosa ha fatto questo "Stallman"?
            ma ti rendi conto che ora avremo potuto avere Mac, Pc ed Amiga (magari una console Amiga come Xbox 360)?
          • krane scrive:
            Re: Cosa ha fatto questo "Stallman"?
            - Scritto da: Idatidaguar dare
            ma ti rendi conto che ora avremo potuto avere
            Mac, Pc ed Amiga (magari una console Amiga come
            Xbox 360)?Se non fosse stato per la Commodore e la sua mala gestione si!
          • atarilover sul netbook scrive:
            Re: Cosa ha fatto questo "Stallman"?
            - Scritto da: iRoby
            No perché sono aziende precedenti al lavoro di
            Stallman. Però Hi-Toro/Amiga li ha usati, ed è
            poi stata acquisita da
            Commodore.Piccolo inciso offtopic che però nessuno ricorda mai: Indovina un po chi erano due degli impiegati dell'Atari agli inizi?Hint: Si sono messi in proprio poco dopo. :D(atari)
        • panda rossa scrive:
          Re: Cosa ha fatto questo "Stallman"?
          - Scritto da: Feet on the Ground

          Lo so che ai piccoli bambini smanettini piace
          sentirsi importanti, ma la dura realtà è che
          siete sostituibili.
          ;)Certo! Credici...
        • Luke scrive:
          Re: Cosa ha fatto questo "Stallman"?
          - Scritto da: Feet on the Ground
          Lo so che ai piccoli bambini smanettini piace
          sentirsi importanti, ma la dura realtà è che
          siete sostituibili.Anche tu come troll sei facilmente sostituibile
    • panda rossa scrive:
      Re: Cosa ha fatto questo "Stallman"?
      - Scritto da: Feet on the Ground
      Ha creato posti di lavoro? No.Ho smesso di leggere qua.Il solito videotecaro fallito...
      • Feet on the Ground scrive:
        Re: Cosa ha fatto questo "Stallman"?
        - Scritto da: panda rossa
        - Scritto da: Feet on the Ground

        Ha creato posti di lavoro? No.

        Ho smesso di leggere qua.
        Il solito videotecaro fallito...Il solito bamboccio che vive dei soldini di papino.Tra qualche anno ti scontrerai con la dura realtà e dovrai cercare lavoro. Un po' di disoccupazione, lavori precari, umili e poco pagati ti faranno apprezzare meglio la realtà economica in cui devi vivere, che ti piaccia o no. ;)
        • panda rossa scrive:
          Re: Cosa ha fatto questo "Stallman"?
          - Scritto da: Feet on the Ground
          - Scritto da: panda rossa

          - Scritto da: Feet on the Ground


          Ha creato posti di lavoro? No.



          Ho smesso di leggere qua.

          Il solito videotecaro fallito...

          Il solito bamboccio che vive dei soldini di
          papino.
          Tra qualche anno ti scontrerai con la dura realtà
          e dovrai cercare lavoro. Un po' di
          disoccupazione, lavori precari, umili e poco
          pagati ti faranno apprezzare meglio la realtà
          economica in cui devi vivere, che ti piaccia o
          no.
          ;)Sogna!Non tutti sono falliti come te.Ad ogni modo sono le 18:00 e il mio turno e' finito!
        • uno qualsiasi scrive:
          Re: Cosa ha fatto questo "Stallman"?

          Il solito bamboccio che vive dei soldini di
          papino.
          Tra qualche anno ti scontrerai con la dura realtà
          e dovrai cercare lavoro.Tu invece ti ci scontri ora, e tra qualche anno non sarai certo in grado di venire qui a trollare.
          • panda rossa scrive:
            Re: Cosa ha fatto questo "Stallman"?
            - Scritto da: uno qualsiasi

            Il solito bamboccio che vive dei soldini di

            papino.

            Tra qualche anno ti scontrerai con la dura
            realtà

            e dovrai cercare lavoro.

            Tu invece ti ci scontri ora, e tra qualche anno
            non sarai certo in grado di venire qui a
            trollare.Anno? Questo non arriva al panettone, altro che anno.Rate del mutuo, debiti con le major, interessi passivi con le banche...Gli conviene con gli ultimi spiccioli andare a Lampedusa e prendere il primo barcone per la Libia, che spesso fanno il ritorno vuoti e offrono le traversate a prezzi scontatissimi...
    • uno qualsiasi scrive:
      Re: Cosa ha fatto questo "Stallman"?
      - Scritto da: Feet on the Ground
      Ha creato posti di lavoro? No.Non ha assunto schiavi.

      Ha creato ricchezza? No.Non ha <b
      rubato </b
      ricchezza

      Ha fondato un'azienda, un business? No.Tu misuri tutto in termini di business? Sei patetico.

      Cosa ha fatto in concreto? Nulla. Non un prodotto
      commerciale decente, non un progetto, niente che
      abbia realmente beneficiato il
      pubblico.Sei un ignorante, perchè ignori l'esistenza del GCC.

      Si può criticare i prodotti di Apple quanto si
      vuole, ma non si può nascondere che hanno
      sucXXXXX. Vendono. E tanto. Chi li acquista in
      genere non cambia, quindi sono prodotti
      validi.Certo, un cretino non cambia mai.
      In breve, il "walled garden" va bene a tutti.I recinti vanno bene per le bestie. Se tu ti trovi bene nel tuo recinto, hai appena definito da te quello che sei.Buona permanenza a ingrassare... anche i maiali si trovano bene nel porcile, finchè non arriva il macellaio.
    • MegaJock scrive:
      Re: Cosa ha fatto questo "Stallman"?
      Un MacTroll menu grande con doppia porzione di patatorchette e Uruk Cola da 5dl. E sbrigati.Ho capito che PI è il fast food dei troll (oltre ad un rifugio per sfigati) ma farvi prendere in giro da un subnormale come questo è proprio da fessi.Fa quasi rimpiangere Get Real con i suoi avvoltoi appollaiati sulla tastiera.
      • doc allegato velenoso scrive:
        Re: Cosa ha fatto questo "Stallman"?

        Fa quasi rimpiangere Get Real con i suoi avvoltoi
        appollaiati sulla
        tastiera.(rotfl)
    • Deus Ex scrive:
      Re: Cosa ha fatto questo "Stallman"?
      Troll
    • attonito scrive:
      Re: Cosa ha fatto questo "Stallman"?
      - Scritto da: Feet on the Ground
      Ha creato posti di lavoro? No.

      Ha creato ricchezza? No.

      Ha fondato un'azienda, un business? No.

      Cosa ha fatto in concreto? Nulla. Non un prodotto
      commerciale decente, non un progetto, niente che
      abbia realmente beneficiato il
      pubblico.cosa ha fatto gandhi?Ha creato posti di lavoro? No.Ha creato ricchezza? No.Ha fondato un'azienda, un business? No.Cosa ha fatto in concreto? Nulla. Non un prodottocommerciale decente, non un progetto, niente cheabbia realmente beneficiato ilpubblico.sia stallma ncome gandhi, parla di IDEE, non di prodotti. pensaci un po'.
      • ... scrive:
        Re: Cosa ha fatto questo "Stallman"?
        si vabbè stallman come gandhi!!! ma voi siete fuori di testa, peggio degli integralisti religiosiGandhi ha liberato un popolo di milioni di persone dalla schiavitù, dando speranza a gente che non aveva nemmeno il pane da mangiarevoi "europei" (NON MERITATE QUESTO NOME!!!) al massimo protestate perché non potete compravi la xbox360, coi soldi del papà ovvio, mica si lavora!!solo una persona con la mente oscurata dalla religione potrebbe paragonare stallman a gandhi...oppure il solito comunista di geova (per chi ha capito il gioco di parole...) che passa le giornate a sparare scemenze invece di andare a zapppare la terraStallman non ha mai lavorato un giorno in vita sua, non ha MAI contribuito ad un progetto open source, che sia UNO!!! si appropria soltanto di progetti di cui avrà scritto 4 righe di codice e si prende il merito di cosa che non ha fatto, vedi gcc, gdb ed emacs, che la gente continua a dire "li ha fatti stallman" sputando sul lavoro di chi li ha fatti per davvero!! vai a dire in faccia ad uno sviluppatore di gcc "il gcc l'ha fatto stallman" vedi se non ti prende a calcistallman andrebbe lasciato marcire nelle sue scemenze, ma tanto chi dice stupidaggini farà sempre presa sulle persone che hanno bisogno di sentirsi parte di qualcosa per giustificare i loro fallimenti nella vita, o semplicemente perché sono annoiati e non hanno nulla da fare
        • iRoby scrive:
          Re: Cosa ha fatto questo "Stallman"?
          AhahahahSei la fotocopia di Feet on the Ground?Ma sono così diffuse queste credenze becere ed opportuniste?Stallman non lo paragoni a Gandhi ma è un suo omologo dell'informatica.Stallman ha liberato dalla "closeness" moltissimi progetti software che sono sfociati in milioni di apparecchiature tecnologiche a controllo numerico che oggi stanno nelle case di tutti. Lettori DVD, stampanti, AP wireless, router, ecc.Sai che ora è previsto il boom delle Smart TV? Quelle che oggi facciamo con un TV LCD a cui attacchiamo un PC silenzioso sull'attacco VESA dietro?Ora le vogliono fare già integrate, come i PC all-in-one.Ossia TV grandi che navigano su Internet, visualizzano DivX, foto su SD ecc.E sai che sistema operativo avranno dentro?Prova ad immaginare... Se Linux con tutto il suo contorno GNU.E dici che Stallman non ha fatto nulla e non ha lascito nulla alla società...
    • Paul scrive:
      Re: Cosa ha fatto questo "Stallman"?
      - Scritto da: Feet on the Ground
      Ha creato posti di lavoro? No.

      Ha creato ricchezza? No.

      Ha fondato un'azienda, un business? No.

      Cosa ha fatto in concreto? Nulla. Non un prodotto
      commerciale decente, non un progetto, niente che
      abbia realmente beneficiato il
      pubblico.

      Si può criticare i prodotti di Apple quanto si
      vuole, ma non si può nascondere che hanno
      sucXXXXX. Vendono. E tanto. Chi li acquista in
      genere non cambia, quindi sono prodotti
      validi.

      Inutile stare a insultare i consumatori, che
      votano con il portafoglio: se vogliono comprare i
      prodotti Apple, chi ha il diritto di impedirlo o
      criticarli?

      Fate quattro chiacchiere con la gente vera, la
      gente che lavora, e scoprirete che nessuno ha il
      minimo interesse in concetti privi di senso come
      le "libertà digitali" o altre cose
      inesistenti.

      In breve, il "walled garden" va bene a tutti.
      Meno che a quattro disadattati sociali che hanno
      bisogno di vivere per un po' nel mondo reale.
      ;)Sappiamo tutti che cosa ha fatto Stallman.E' il padre del software libero e del progetto GNU. Come sviluppatore ha realizzato molti software che stanno alla base dell'informatica, tra cui ad esempio il GCC, che compila la metà degli applicativi di questo mondo.E tu invece che cosa hai mai fatto di utile nella tua vita?
    • Joe Tornado scrive:
      Re: Cosa ha fatto questo "Stallman"?

      In breve, il "walled garden" va bene a tutti.
      Meno che a quattro disadattati sociali che hanno
      bisogno di vivere per un po' nel mondo reale.
      ;)Preferisco essere considerato un "disadattato sociale" (da chi ? da te ?) piuttosto che vivere nel costoso recinto dorato di Apple. Credo, però, di essere in ottima compagnia ...
      • panda rossa scrive:
        Re: Cosa ha fatto questo "Stallman"?
        - Scritto da: Joe Tornado

        In breve, il "walled garden" va bene a tutti.

        Meno che a quattro disadattati sociali che
        hanno

        bisogno di vivere per un po' nel mondo reale.

        ;)

        Preferisco essere considerato un "disadattato
        sociale" (da chi ? da te ?) piuttosto che vivere
        nel costoso recinto dorato di Apple. Credo, però,
        di essere in ottima compagnia
        ...E' sempre valido il solito discorso: si prende questa gente, la si rinchiude dietro al loro muro, e poi si dice loro che sono tutti gli altri ad essere dietro al muro.
    • Funz scrive:
      Re: Cosa ha fatto questo "Stallman"?
      Quanta ignoranza, quanta supponenza...
      • krane scrive:
        Re: Cosa ha fatto questo "Stallman"?
        - Scritto da: Funz
        Quanta ignoranza, quanta supponenza...Quanta trolleria...
        • Funz scrive:
          Re: Cosa ha fatto questo "Stallman"?
          - Scritto da: krane
          - Scritto da: Funz

          Quanta ignoranza, quanta supponenza...

          Quanta trolleria...La verità è trollesca, lo so. Anche dare dell'ignorante supponente a un ignorante supponente lo è.Ma chi se ne sbatte :p
    • ABOLIRE IL COPYRIGHT scrive:
      Re: Cosa ha fatto questo "Stallman"?

      Ha creato posti di lavoro?SI
      Ha creato ricchezza?SI
      Ha fondato un'azienda, un business?Il mero lucro non è tra i suoi interessi
      Cosa ha fatto in concreto?Ha portato un modello di sviluppo libero e condiviso che ha realmente aiutato il Progresso.
      concetti privi di senso come
      le "libertà digitali"La apple ha fatto un ottimo lavoro sul tuo cervello...
      In breve, il "walled garden" va bene a tutti... coloro che si sono fatti intortare dai giocattolini luccicanti.P-)
      • jaro scrive:
        Re: Cosa ha fatto questo "Stallman"?
        - Scritto da: ABOLIRE IL COPYRIGHT <snip
        "Developers that use the GNU GPL protect your rights with two steps: (1) <b
        assert copyright on the software </b
        , and (2) offer you this License giving you legal permission to copy, distribute and/or modify it."Che ne pensi?
        • panda rossa scrive:
          Re: Cosa ha fatto questo "Stallman"?
          - Scritto da: jaro
          - Scritto da: ABOLIRE IL COPYRIGHT
          <snip


          "Developers that use the GNU GPL protect your
          rights with two steps: (1) <b
          assert
          copyright on the software </b
          , and (2)
          offer you this License giving you legal
          permission to copy, distribute and/or modify
          it."

          Che ne pensi?Che nella sua totale liberta' la GPL concede pure la liberta' di uscirne e metterci un copyright.E poi sono io quello che viene chiamato talebano.
          • jaro scrive:
            Re: Cosa ha fatto questo "Stallman"?
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: jaro

            Che ne pensi?

            Che nella sua totale liberta' la GPL concede pure
            la liberta' di uscirne e metterci un
            copyright.Leggi il testo quotato da ABOLIRE IL COPYRIGHT, qua sotto"Proprietary software developers use copyright to take away the users' freedom; we use copyright to guarantee their freedom."Appunto. La GPL usa il copyright per garantire la libertà dell'utente.
            E poi sono io quello che viene chiamato talebano.Talebano! (rotfl)
        • ABOLIRE IL COPYRIGHT scrive:
          Re: Cosa ha fatto questo "Stallman"?
          <b
          Abolire il copyright </b
          risolverebbe il problema alla radice, ma allo stato attuale le GPL sono la soluzione migliore:https://www.gnu.org/copyleftThe simplest way to make a program free software is to put it in the public domain, uncopyrighted. This allows people to share the program and their improvements, if they are so minded. But it also allows uncooperative people to convert the program into proprietary software. They can make changes, many or few, and distribute the result as a proprietary product. People who receive the program in that modified form do not have the freedom that the original author gave them; the middleman has stripped it away.In the GNU project, our aim is to give all users the freedom to redistribute and change GNU software. If middlemen could strip off the freedom, we might have many users, but those users would not have freedom. So instead of putting GNU software in the public domain, we "copyleft" it. Copyleft says that anyone who redistributes the software, with or without changes, must pass along the freedom to further copy and change it. Copyleft guarantees that every user has freedom. <b
          Proprietary software developers use copyright to take away the users' freedom; we use copyright to guarantee their freedom </b
          . That's why we reverse the name, changing "copyright" into "copyleft".Copyleft is a general concept, and you can't use a general concept directly; you can only use a specific implementation of the concept. In the GNU Project, the specific distribution terms that we use for most software are contained in the GNU General Public License.
          • jaro scrive:
            Re: Cosa ha fatto questo "Stallman"?
            - Scritto da: ABOLIRE IL COPYRIGHT
            <b
            Abolire il copyright </b

            risolverebbe il problema alla radice, ma allo
            stato attuale le GPL sono la soluzione
            migliore:

            https://www.gnu.org/copyleft

            The simplest way to make a program free software
            is to put it in the public domain, uncopyrighted.
            This allows people to share the program and their
            improvements, if they are so minded. But it also
            allows uncooperative people to convert the
            program into proprietary software. They can make
            changes, many or few, and distribute the result
            as a proprietary product. People who receive the
            program in that modified form do not have the
            freedom that the original author gave them; the
            middleman has stripped it
            away.Ok, ma bisogna capire cosa intendono loro per software libero e software proprietario. Per loro non è libero se non viene reso disponibile il codice sorgente.http://www.gnu.org/philosophy/free-sw.htmlMa se venisse abolito il copyright cosa mi impedirebbe di diffondere una versione modificata di un tuo programma o di un programma qualsiasi senza il codice sorgente? Bisognerebbe vietarlo per legge, ma forse la cosa presenterebbe gli stessi problemi che presenta oggi il copyright nell'era di Internet. Fatta la legge, si riuscirebbe a farla rispettare?
            <b
            Proprietary software developers use
            copyright to take away the users' freedom; we use
            copyright to guarantee their freedom </b
            .
            That's why we reverse the name, changing
            "copyright" into
            "copyleft".Appunto. La GPL usa il copyright per garantire la libertà degli utenti. Se non ci fosse il copyright, tale libertà non potrebbe essere garantita.
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: Cosa ha fatto questo "Stallman"?

            Ma se venisse abolito il copyright cosa mi
            impedirebbe di diffondere una versione modificata
            di un tuo programma o di un programma qualsiasi
            senza il codice sorgente? Esisterebbe sempre la versione originale del programma con codice sorgente: tu, nella tua versione, cosa ci hai aggiunto per renderla migliore e preferibile?Per quanto ne so io, le tue modifiche potrebbero consistere nell'aver aggiunto delle funzioni spia, o qualcosa di altrettanto pericoloso: altrimenti, perchè lo nascondi? Quindi non mi fiderei.Usare una variante di un programma libero che è stata distribuita senza sorgente, e che viene da una fonte sconosciuta, presenta lo stesso rischio che usare un programma craccato scaricato dal mulo: magari funziona, ma non sai cosa può averci aggiunto chi l'ha modificato.
          • jaro scrive:
            Re: Cosa ha fatto questo "Stallman"?
            - Scritto da: uno qualsiasi

            Ma se venisse abolito il copyright cosa mi

            impedirebbe di diffondere una versione
            modificata

            di un tuo programma o di un programma
            qualsiasi

            senza il codice sorgente?

            Esisterebbe sempre la versione originale del
            programma con codice sorgente: tu, nella tua
            versione, cosa ci hai aggiunto per renderla
            migliore e
            preferibile?Non lo so. Stiamo parlando di un programma ipotetico. Certamente qualche miglioramento l'ho apportato.
            Per quanto ne so io, le tue modifiche potrebbero
            consistere nell'aver aggiunto delle funzioni
            spia, o qualcosa di altrettanto pericoloso:
            altrimenti, perchè lo nascondi? Quindi non mi
            fiderei.Ho usato i nomi delle mie amanti come nomi di variabili, e ho paura che mia moglie lo veda.
            Usare una variante di un programma libero che è
            stata distribuita senza sorgente, e che viene da
            una fonte sconosciuta, presenta lo stesso rischio
            che usare un programma craccato scaricato dal
            mulo: magari funziona, ma non sai cosa può averci
            aggiunto chi l'ha
            modificato.Stai parlando per te, naturalmente, e io apprezzo questa tua convinzione. Purtroppo quando mi guardo in giro vedo che la gente usa programmi il cui codice sorgente è tenuto sotto chiave, e sembra addirittura pensare che il software chiuso, in quanto chiuso, è migliore, e a dare del talebano a Stallman. Mi aspetto che se venisse abolito il copyright questi continuerebbero a pensarla così.E comunque, se pensi che sia irrilevante impedire alla gente di distribuire versioni modificate di software libero che non siano a loro volta libere, della GPL non te ne fai niente. I tuoi programmi li metti nel pubblico dominio e lasci che la gente ne faccia quello che preferisce. A quel punto dovrai dire però che né Stallman né la FSF hanno fatto qualcosa di utile per te.
          • ABOLIRE IL COPYRIGHT scrive:
            Re: Cosa ha fatto questo "Stallman"?

            Ma se venisse abolito il copyright cosa mi
            impedirebbe di diffondere una versione modificata
            di un tuo programma o di un programma qualsiasi
            senza il codice sorgente?Il fatto che non esistendo più vincoli sulla libertà di usare i programmi non ci sarebbe più alcun vantaggio nel tenere nascosto il codice sorgente. Anzi, il fatto di tenerlo nascosto renderebbe il programma molto sospetto.E' proprio una questione di cambiamento di prospettiva ;-)
            La GPL usa il copyright per garantire la
            libertà degli utenti. Se non ci fosse il
            copyright, tale libertà non potrebbe essere
            garantita.La GPL usa il copyright contro se stesso. Quando <b
            il copyright verrà abolito </b
            non sarà più necessaria.P-)
          • jaro scrive:
            Re: Cosa ha fatto questo "Stallman"?
            - Scritto da: ABOLIRE IL COPYRIGHT
            Il fatto che non esistendo più vincoli sulla
            libertà di usare i programmi non ci sarebbe più
            alcun vantaggio nel tenere nascosto il codice
            sorgente. Anzi, il fatto di tenerlo nascosto
            renderebbe il programma molto
            sospetto.Al contrario. Ci sarebbe più vantaggio, invece. In fin dei conti, oggi chi crea il programma ha due modi per mantenerne il controllo anche dopo che te l'ha ceduto (e quindi di avere il controllo anche su di te): far valere il copyright e tenere segreto il codice. Se il primo di questi due modi dovesse venir meno, con l'abolizione del copyright, coloro che volessero mantenere un tale controllo (e ci saranno, perché è nella natura umana) sarebbero ancor più incentivati a ricorrere al secondo.
            E' proprio una questione di cambiamento di
            prospettiva
            ;-)La vedo dura.
            La GPL usa il copyright contro se stesso. Quando
            <b
            il copyright verrà abolito </b

            non sarà più
            necessaria.Direi piuttosto che lo usa per uno scopo opposto a quello per cui è stato pensato. Il copyright viene usato per vietare, la GPL lo usa per vietare di vietare. Ma lo usa anche contro pratiche che poco hanno a che fare con il copyright, come nascondere il codice sorgente o costruire macchinette che eseguano solo un certo software e solo se questo non è modificato. Queste pratiche potrebbero sopravvivere all'"era del copyright"
    • Luco, giudice di linea mancato scrive:
      Re: Cosa ha fatto questo "Stallman"?
      - Scritto da: Feet on the Ground
      Ha creato posti di lavoro? No.Gandhi l'ha fatto?
      Ha creato ricchezza? No.San Francesco d'Assisi l'ha fatto?
      Ha fondato un'azienda, un business? No.Ha diretto il progetto GNU, ha scritto la GPL, ha fondato la EFF.
      Cosa ha fatto in concreto? Nulla. Non un prodotto
      commerciale decente, non un progetto, niente che
      abbia realmente beneficiato il pubblico.Sei un Ferengi? Per te l'unico scopo nella vita è il profitto?
      Si può criticare i prodotti di Apple quanto si
      vuole, ma non si può nascondere che hanno
      sucXXXXX.Anche la XXXXX ha sucXXXXX tra le mosche.
      Vendono. E tanto.Come il letame, anche quello è molto venduto.
      Chi li acquista in
      genere non cambia, quindi sono prodotti
      validi.Non credo che il contadino cambi fornitore di letame. Ma sempre letame rimane.
      Inutile stare a insultare i consumatori, che
      votano con il portafoglio: se vogliono comprare i
      prodotti Apple, chi ha il diritto di impedirlo o
      criticarli?Impedirlo nessuno visto che nessuno ha il diritto di impedire a qualcun altro di dilapidare lo stipendio in gratta e vinci, ciò non toglie che sia un'azione esecrabile e pertanto tutti hanno il diritto di criticare.
      Fate quattro chiacchiere con la gente vera, la
      gente che lavora,Stallman non è povero...
      e scoprirete che nessuno ha il
      minimo interesse in concetti privi di senso come
      le "libertà digitali" o altre cose
      inesistenti.Ma dove vivi, su Marte? Benvenuto sulla Terra del 2011, dove Internet Explorer non è più il browser più utilizzato, dove Microsoft Network non se l'è cagata nessuno e dove la quantità di firmware e software che fanno uso di codice open source è in costante crescita. Giusto per ricordartelo, ci sono aziende semisconosciute come IBM che pubblicizzano router, server e altri apparecchi come utilizzanti Linux. Non Windows, non MacOS.
      In breve, il "walled garden" va bene a tutti.
      Meno che a quattro disadattati sociali che hanno
      bisogno di vivere per un po' nel mondo reale. ;)Ho trovato la causa del tuo problema: si trova tra la tastiera e la sedia. Eliminata la causa, il problema sarà risolto.
  • AMEN scrive:
    L'igiene personale
    "Richard......non è elegante, ricco o pettinato"Ma almeno lavarsi ogni tanto.
  • Scafato scrive:
    SJ innovativo? SI - benefattore? NO
    SJ ci ha traghettato allegramente nell'epoca del post-PC; tutti sono contenti di lasciare l'odiato monopolista M$ per altri produttori; ma fra un po', quando tutti apriranno gli occhi, si guarderà all'epoca ormai chiusa come quella delle libertà ormai perdute; e finirà come nell'Italia della seconda repubblica, dove è sucXXXXX quello che sembrava impossibile: rimpiangere la prima repubblica.
    • 1977 scrive:
      Re: SJ innovativo? SI - benefattore? NO
      - Scritto da: Scafato
      SJ ci ha traghettato allegramente nell'epoca del
      post-PC; tutti sono contenti di lasciare l'odiato
      monopolista M$ per altri produttori; ma fra un
      po', quando tutti apriranno gli occhi, si
      guarderà all'epoca ormai chiusa come quella delle
      libertà ormai perdute; e finirà come nell'Italia
      della seconda repubblica, dove è sucXXXXX quello
      che sembrava impossibile: rimpiangere la prima
      repubblica.sei un po' confuso.
      • Scafato scrive:
        Re: SJ innovativo? SI - benefattore? NO
        Mica tanto
      • say no scrive:
        Re: SJ innovativo? SI - benefattore? NO
        - Scritto da: 1977
        - Scritto da: Scafato

        SJ ci ha traghettato allegramente nell'epoca
        del

        post-PC; tutti sono contenti di lasciare
        l'odiato

        monopolista M$ per altri produttori; ma fra
        un

        po', quando tutti apriranno gli occhi, si

        guarderà all'epoca ormai chiusa come quella
        delle

        libertà ormai perdute; e finirà come
        nell'Italia

        della seconda repubblica, dove è sucXXXXX
        quello

        che sembrava impossibile: rimpiangere la
        prima

        repubblica.

        sei un po' confuso.confuso? non direi proprio... certo poteva trovare un accostamento migliore e scrivere in modo più chiaro, ma nella sostanza ha perfettamente ragione
      • Wintermute scrive:
        Re: SJ innovativo? SI - benefattore? NO
        Mi sa che quello confuso sei tu, Scafato ha espresso chiaramente un concetto che sottoscrivo in pieno.
        • 1977 scrive:
          Re: SJ innovativo? SI - benefattore? NO
          - Scritto da: Wintermute
          Mi sa che quello confuso sei tu, Scafato ha
          espresso chiaramente un concetto che sottoscrivo
          in
          pieno.me ne compiaccio.per te.
  • AMEN scrive:
    Un passaggio chiave
    "ed io gli voglio tanto bene per quello che ha fatto per il mondo"Si, ecco, cosa ha fatto per il mondo?Hurd, in beta da 20 anni?? Quello di buono che ha fatto lo ha ampliamente affossato con il suo atteggiamento talebano. "Non celebrare un morto, non unirsi ai cori di osanna, non allinearsi al "sono sempre i migliori che se ne vanno" non è certo comune"Immagino i famigliari di Jobs che contenti....nemmeno il rispetto per la malattia.Per fortuna che ci sono molto pochi che lo considerano seriamente (del resto uno che si mangia il prodotto dei propri piedi durante un seminario....)
    • say no scrive:
      Re: Un passaggio chiave
      - Scritto da: AMEN
      "Non celebrare un morto, non unirsi ai cori di
      osanna, non allinearsi al "sono sempre i migliori
      che se ne vanno" non è certo
      comune"
      Immagino i famigliari di Jobs che
      contenti....nemmeno il rispetto per la
      malattia.sfruttare la morte di una persona per scopi di marketing o per vendere più copie di un quotidiano o per avere più click e commenti su un sito, tu come lo chiami? rispetto?
      Per fortuna che ci sono molto pochi che lo
      considerano seriamente e per fortuna quelli che NON lo considerano seriamente sono al tuo stesso livello
      (del resto uno che si
      mangia il prodotto dei propri piedi durante un
      seminario....)e che dire di quelli che si bevono qualsiasi ca##ata gli si propini e giudicano gli altri in base alla loro alimentazione?
      • MeX scrive:
        Re: Un passaggio chiave

        sfruttare la morte di una persona per scopi di
        marketing o per vendere più copie di un
        quotidiano o per avere più click e commenti su un
        sito, tu come lo chiami?
        rispetto?ha perchè Richard non ha ottenuto nessun ritorno nel fare questo commento sulla sua morte? Anzi, se fai pure la voce fuori dal coro attiri ancora più attenzione!
        • iRoby scrive:
          Re: Un passaggio chiave
          Io ne vedo solo travisazioni e attacchi a quello che ha scritto RMS.Che tra l'altro mi vede totalmente d'accordo.
          • MeX scrive:
            Re: Un passaggio chiave
            si ma intanto se ne parla...
          • tucumcari scrive:
            Re: Un passaggio chiave
            - Scritto da: MeX
            si ma intanto se ne parla...Eh... certo gli aumentano le azioni in borsa!A quanto stanno le stallmann?:'(Quanto sei triste!
      • AMEN scrive:
        Re: Un passaggio chiave
        - Scritto da: say no

        sfruttare la morte di una persona per scopi di
        marketing o per vendere più copie di un
        quotidiano o per avere più click e commenti su un
        sito, tu come lo chiami?
        rispetto?Ci può essere una via di mezzo tra l'idolatria e l'odio?Penso il rispetto.Ecco, Stallman non sa nemmeno dova sta di casa
        • iRoby scrive:
          Re: Un passaggio chiave
          Ma non è vero!Stallman ha una passione ed un'amore per la condivisione e per l'umanità in genere.Condividere nozioni e informazioni, prodotti e opere dell'ingegno come ha fatto lui con tutto il progetto GNU richiede doti di grande spessore morale!Un'azione del genere è universale e prescinde dal particolare, che sia un attacco alla pizza capricciosa che mi ha scroccato ad un convegno in cui lo avevo seduto accanto al ristorante, piuttosto che critiche ad Android o all'operato di Jobs...
        • say no scrive:
          Re: Un passaggio chiave
          - Scritto da: AMEN
          Ci può essere una via di mezzo tra l'idolatria e
          l'odio?idolatria? parli degli adepti della setta della mela marcia?
          Penso il rispetto.è strano che proprio tu parli di rispetto, visto ciò che scrivi nei confronti di Stallmann...
    • bertuccia scrive:
      Re: Un passaggio chiave
      - Scritto da: AMEN

      Si, ecco, cosa ha fatto per il mondo?
      Hurd, in beta da 20 anni?? Quello di buono che ha
      fatto lo ha ampliamente affossato con il suo
      atteggiamento talebano.beh, senza la GPL credo che il mondo informatico sarebbe profondamente diverso oggi
      (del resto uno che si
      mangia il prodotto dei propri piedi durante un
      seminario....)purtroppo questa scena mi causa ancora oggi degli incubi :|cannot unsee
      • AMEN scrive:
        Re: Un passaggio chiave
        - Scritto da: bertuccia

        fatto lo ha ampliamente affossato con il suo

        atteggiamento talebano.

        beh, senza la GPL credo che il mondo informatico
        sarebbe profondamente diverso
        oggiMa infatti è quello che ho scritto. Quello di buono che ha fatto (includo la GPL) è rovinato dal suo comportamento/ideologia.
        • panda rossa scrive:
          Re: Un passaggio chiave
          - Scritto da: AMEN
          - Scritto da: bertuccia


          fatto lo ha ampliamente affossato con
          il
          suo


          atteggiamento talebano.



          beh, senza la GPL credo che il mondo
          informatico

          sarebbe profondamente diverso

          oggi

          Ma infatti è quello che ho scritto. Quello di
          buono che ha fatto (includo la GPL) è rovinato
          dal suo
          comportamento/ideologia.Perche' tu sei una pecora tra le pecore del gregge che non e' capace di distinguere l'idea dal portatore dell'idea.Lascia perdere l'uomo. Chissenefrega dell'uomo.Gli uomini passano (vedi Jobs), ma le idee restano.E' per colpa della gente meschina e cieca come te che esiste l'orrendo reato di diffamazione, che quando non si sa contrastare l'idea ce la si prende con chi la propaga. E tu stai facendo lo stesso.Non potendo confutare la grandezza dell'idea della liberta' del software vai a sottolineare comportamenti della persona, che nulla hanno a che fare con l'idea.
          • iRoby scrive:
            Re: Un passaggio chiave
            Urka non avrei saputo dirla meglio...Si dice che Dio, la Coscienza universale sia molto simile ad un'idea, che ad una creatura di qualche tipo (come il vecchio barbuto mostrato nelle opere dell'uomo). E che da essa emanino le creature più strane, che siano alieni rettiloidi su Alpha Centauri o insettoidi in qualche altra costellazione.E che se tali creature esistono ed hanno una mente, uno spirito ed intelligenza, avranno anche loro delle idee, che saranno buone ed eccezionali a prescindere dalla mostruosità che deve apparire una tale creatura ai nostri occhi...
          • AMEN scrive:
            Re: Un passaggio chiave
            - Scritto da: iRoby
            E che se tali creature esistono ed hanno una
            mente, uno spirito ed intelligenza, avranno anche
            loro delle idee, che saranno buone ed eccezionali
            a prescindere dalla mostruosità che deve apparire
            una tale creatura ai nostri occhi...Le idee sono sì entità metafisiche (almeno secondo Platone), ma che si incarnano in esseri umani. Il comunismo, come idea, era ottimo. La sua realizzazione pratica....lasciamo stare
          • iRoby scrive:
            Re: Un passaggio chiave
            La realizzazione pratica del comunismo non è mai avvenuta in questo pianeta.
          • AMEN scrive:
            Re: Un passaggio chiave
            - Scritto da: iRoby
            La realizzazione pratica del comunismo non è mai
            avvenuta in questo pianeta.Beh, le "prove" che hanno fatto lasciano molto a desiderare....
          • sbrotfl scrive:
            Re: Un passaggio chiave
            - Scritto da: AMEN
            - Scritto da: iRoby

            La realizzazione pratica del comunismo non è
            mai

            avvenuta in questo pianeta.

            Beh, le "prove" che hanno fatto lasciano molto a
            desiderare....Non ci hanno manco provato... chi dice di averlo fatto ha solo sfruttato le idee per il proprio tornaconto. Solo che a sQuola parlano del stalinismo(esempio), che non ha nulla a che fare col comunismo, come dittatura comunista e allora col tempo "comunista" diventa un insulto...
          • iRoby scrive:
            Re: Un passaggio chiave
            Si sfrutta il dualismo con cui ragionano le menti umane superficiali e indottrinate.Se si da accezione negativa al termine "comunismo", si può creare due fazioni, democratici/capitalisti buoni, comunisti cattivi.Noi di qua, voi di la. E quindi schierarsi e giudicare, noi buoni voi cattivi.E ci cascano in tanti, ma proprio in tanti... È così che il "vero potere" tiene i popoli separati...
          • sbrotfl scrive:
            Re: Un passaggio chiave
            - Scritto da: iRoby
            Si sfrutta il dualismo con cui ragionano le menti
            umane superficiali e
            indottrinate.
            Se si da accezione negativa al termine
            "comunismo", si può creare due fazioni,
            democratici/capitalisti buoni, comunisti
            cattivi.
            Noi di qua, voi di la. E quindi schierarsi e
            giudicare, noi buoni voi
            cattivi.
            E ci cascano in tanti, ma proprio in tanti...
            È così che il "vero potere" tiene i popoli
            separati...Esatto!
          • sbrotfl scrive:
            Re: Un passaggio chiave
            - Scritto da: sbrotfl
            - Scritto da: iRoby

            Si sfrutta il dualismo con cui ragionano le
            menti

            umane superficiali e

            indottrinate.

            Se si da accezione negativa al termine

            "comunismo", si può creare due fazioni,

            democratici/capitalisti buoni, comunisti

            cattivi.

            Noi di qua, voi di la. E quindi schierarsi e

            giudicare, noi buoni voi

            cattivi.

            E ci cascano in tanti, ma proprio in tanti...

            È così che il "vero potere" tiene i
            popoli

            separati...
            Esatto!Non pensavo di trovarmi d'accordo con qualcuno che ha il nome che inizia per "i" :D
          • iRoby scrive:
            Re: Un passaggio chiave
            Si ma il mio i sta per intelligente! ;)O anche interconnesso...Non ho nulla a che fare coi prodotti Apple. Anzi sono un Apple-hater come tanti.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 19 ottobre 2011 11.25-----------------------------------------------------------
          • sbrotfl scrive:
            Re: Un passaggio chiave
            - Scritto da: iRoby
            Si ma il mio i sta per intelligente! ;)
            O anche interconnesso...

            Non ho nulla a che fare coi prodotti Apple. Anzi
            sono un Apple-hater come
            tanti.
            --------------------------------------------------
            Modificato dall' autore il 19 ottobre 2011 11.25
            --------------------------------------------------:O
          • iRoby scrive:
            Re: Un passaggio chiave
            L'applicazione di qualsiasi progetto di ingegneria civile (ivi compresi odinamenti politici e strutture sociali) si scontrano con la natura umana monotematica dettata dal testosterone. La psicopatia del comando e del mantenimento del potere viene creata da questo ormone umano.Qualsiasi struttura sociale è destinata a fallire se si permette a pochi individui (specie di sesso maschile), di comandare su milioni/miliardi di altri individui. Specie se questi individui cono indottrinati con falsi ideali e nozioni scientifiche, filosofiche e religiose scadenti.Willhelm Reich ha lasciato una tesi fondamentale di psicanalisi, attribuendo alla fine dell'era preistorica matriarcale, l'inizio dei conflitti nell'umanità.La femmina che ha procreato ha l'istinto materno, e comanda in maniera accomodante che tende a trovare accordi e preservare la vita. Contro il testosterone del maschio (e di alcune femmine) che è monotematico, distruttivo perché preserva la sopravvivenza propria rispetto ai rivali.Le strutture sociali destinate al sucXXXXX ed alla sopravvivenza sono solo quelle a conduzione femminile o quelle cibernetiche, dove comandano strutture automatiche asessuate e non condizionate da influenze ormonali e comportamentali estranee alla pura logica.La società cibernetica è quel comunismo possibile, un neo-comunismo, o oltre il comunismo, ed è stata teorizzata da Jacques Fresco nel suo Progetto Venere.Si tratta della società basata sulle risorse.Si toglie il comando all'uomo (ed al testosterone) e si da ad una macchina, un supercomputer a sorgente aperto, che calcola di quante e quali fonti rinnovabili è dotato il pianeta e le divide in parti eque tra le popolazioni. Si divide legname, pesce, carne, petrolio, energie rinnovabili, risorse minerarie, tra le nazioni da redistribuire a tutti in parti eque per semplice diritto di cittadinanza.Ricordiamoci sempre che non è possibile una struttura a crescita infinita in un sistema chiuso!E ricordiamo anche che il denaro è un'invenzione umana, una società senza denaro è possibilissima. Perché l'unica fonte infinita, primaria di ricchezza che ha l'uomo in questo mondo non sono banconote oppure oro, diamanti, petrolio, flora e fauna ecc. Ma è la sua intelligenza e creatività.
          • sbrotfl scrive:
            Re: Un passaggio chiave
            - Scritto da: iRoby
            L'applicazione di qualsiasi progetto di
            ingegneria civile (ivi compresi odinamenti
            politici e strutture sociali) si scontrano con la
            natura umana monotematica dettata dal
            testosterone. La psicopatia del comando e del
            mantenimento del potere viene creata da questo
            ormone
            umano.

            Qualsiasi struttura sociale è destinata a fallire
            se si permette a pochi individui (specie di sesso
            maschile), di comandare su milioni/miliardi di
            altri individui. Specie se questi individui cono
            indottrinati con falsi ideali e nozioni
            scientifiche, filosofiche e religiose
            scadenti.

            Willhelm Reich ha lasciato una tesi fondamentale
            di psicanalisi, attribuendo alla fine dell'era
            preistorica matriarcale, l'inizio dei conflitti
            nell'umanità.
            La femmina che ha procreato ha l'istinto materno,
            e comanda in maniera accomodante che tende a
            trovare accordi e preservare la vita. Contro il
            testosterone del maschio (e di alcune femmine)
            che è monotematico, distruttivo perché preserva
            la sopravvivenza propria rispetto ai
            rivali.

            Le strutture sociali destinate al sucXXXXX ed
            alla sopravvivenza sono solo quelle a conduzione
            femminile o quelle cibernetiche, dove comandano
            strutture automatiche asessuate e non
            condizionate da influenze ormonali e
            comportamentali estranee alla pura
            logica.

            La società cibernetica è quel comunismo
            possibile, un neo-comunismo, o oltre il
            comunismo, ed è stata teorizzata da Jacques
            Fresco nel suo Progetto
            Venere.
            Si tratta della società basata sulle risorse.

            Si toglie il comando all'uomo (ed al
            testosterone) e si da ad una macchina, un
            supercomputer a sorgente aperto, che calcola di
            quante e quali fonti rinnovabili è dotato il
            pianeta e le divide in parti eque tra le
            popolazioni. Si divide legname, pesce, carne,
            petrolio, energie rinnovabili, risorse minerarie,
            tra le nazioni da redistribuire a tutti in parti
            eque per semplice diritto di
            cittadinanza.

            Ricordiamoci sempre che non è possibile una
            struttura a crescita infinita in un sistema
            chiuso!

            E ricordiamo anche che il denaro è un'invenzione
            umana, una società senza denaro è possibilissima.
            Perché l'unica fonte infinita, primaria di
            ricchezza che ha l'uomo in questo mondo non sono
            banconote oppure oro, diamanti, petrolio, flora e
            fauna ecc. Ma è la sua intelligenza e
            creatività.Ma da dove sbuchi fuori??? Sai che stai dicendo esattamente le cose che penso ( e che ogni tanto provo a spiegare) da anni? LOL
          • Funz scrive:
            Re: Un passaggio chiave
            - Scritto da: iRobyVorrei farmi ibernare finché non si realizza una società del genere :D
          • iRoby scrive:
            Re: Un passaggio chiave
            E aspetti che lo facciano gli altri?Il problema dell'umanità e degli italiani in particolare è proprio questa mancanza di volontà nel prendersi le responsabilità delle proprie azioni e non sono in grado di alcun attivismo.Piace demandare agli altri, nella speranza che ci risolvano i problemi al posto nostro.Così ci basta confessarci e lasciare l'omelia per mondarci dai peccati.Oppure votiamo il primo XXXXXXXX nano e megalomane che ci promette di "pensarci lui" a noi e al nostro futuro, come ha fatto con le sue aziende... :)
          • Funz scrive:
            Re: Un passaggio chiave
            - Scritto da: iRoby
            E aspetti che lo facciano gli altri?
            Il problema dell'umanità e degli italiani in
            particolare è proprio questa mancanza di volontà
            nel prendersi le responsabilità delle proprie
            azioni e non sono in grado di alcun
            attivismo.

            Piace demandare agli altri, nella speranza che ci
            risolvano i problemi al posto
            nostro.
            Così ci basta confessarci e lasciare l'omelia per
            mondarci dai
            peccati.

            Oppure votiamo il primo XXXXXXXX nano e
            megalomane che ci promette di "pensarci lui" a
            noi e al nostro futuro, come ha fatto con le sue
            aziende...
            :)Hai ragione: vorrei farmi innestare / manipolare / transumanizzare fino a vedere una società come quella che dici tu :pSolo, dovrei entrare a far parte dell'1% di ricconi che se lo potranno permettere ;)
          • AMEN scrive:
            Re: Un passaggio chiave
            - Scritto da: panda rossa
            E' per colpa della gente meschina e cieca come teUuu, nemmeno avessi insultato tua madre. Passiamo al personale o continuiamo a discutere civilmente?
            Non potendo confutare la grandezza dell'idea
            della liberta' del software vai a sottolineare
            comportamenti della persona, che nulla hanno a
            che fare con l'idea.Non voglio confutare l'idea della libertà del software (sono da anni sostenitore del progetto Boinc, sotto gpl), ma dell'idea che ha Stallman della libertà
          • AMEN scrive:
            Re: Un passaggio chiave
            - Scritto da: panda rossa

            Lascia perdere l'uomo. Chissenefrega dell'uomo.Beh, dal momento che nell'articolo si parla dell'uomo.Lo so che i linari hanno una specie di idisincrasia verso il resto del genere umano, ma in mezzo agli uomini ci tocca di vivere.
          • AMEN scrive:
            Re: Un passaggio chiave
            - Scritto da: panda rossa

            Perche' tu sei una pecora tra le pecore del
            gregge che non e' capace di distinguere l'idea
            dal portatore dell'idea.Alle volte sei simpatico, panda.Alle volte sei fanatico, panda.Fai tu
          • sbrotfl scrive:
            Re: Un passaggio chiave
            - Scritto da: AMEN
            - Scritto da: panda rossa



            Perche' tu sei una pecora tra le pecore del

            gregge che non e' capace di distinguere
            l'idea

            dal portatore dell'idea.

            Alle volte sei simpatico, panda.
            Alle volte sei fanatico, panda.
            Fai tuVuoi fare un altro post? Cosi'... giusto per passare il tempo...
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: Un passaggio chiave
            - Scritto da: sbrotfl
            - Scritto da: AMEN

            - Scritto da: panda rossa





            Perche' tu sei una pecora tra le pecore
            del


            gregge che non e' capace di distinguere

            l'idea


            dal portatore dell'idea.



            Alle volte sei simpatico, panda.

            Alle volte sei fanatico, panda.

            Fai tu

            Vuoi fare un altro post? Cosi'... giusto per
            passare il
            tempo...E' andato fuori di testa perchè non tutti stanno piangendo da una settimana per Jobs.
          • AMEN scrive:
            Re: Un passaggio chiave
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella
            E' andato fuori di testa perchè non tutti stanno
            piangendo da una settimana per Jobs.Sei DECISAMENTE fuori strada.Ma agli insulti personali mi piace rispondere (cercando di non insultare)
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: Un passaggio chiave
            - Scritto da: AMEN
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella


            E' andato fuori di testa perchè non tutti
            stanno

            piangendo da una settimana per Jobs.

            Sei DECISAMENTE fuori strada.Io non sono mai fuoristrada.Che ho ragione, diamolo per scontato (cit.)
            Ma agli insulti personali mi piace rispondere
            (cercando di non
            insultare)Per fartene arrivare un altro po'?
          • AMEN scrive:
            Re: Un passaggio chiave
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella

            Per fartene arrivare un altro po'?Se certa gente arriva solo fino a lì. Insulto senza argomentazione, in PI, è lo standard de facto.
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: Un passaggio chiave
            - Scritto da: AMEN
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella



            Per fartene arrivare un altro po'?

            Se certa genteCerto è sempre colpa degli altri.
          • AMEN scrive:
            Re: Un passaggio chiave
            - Scritto da: sbrotfl

            Vuoi fare un altro post? Cosi'... giusto per
            passare il tempo...Vabbè, mi lascio insultare così, giusto per passare il tempo....
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: Un passaggio chiave
            - Scritto da: AMEN
            - Scritto da: sbrotfl



            Vuoi fare un altro post? Cosi'... giusto per

            passare il tempo...

            Vabbè, mi lascio insultare così, giusto per
            passare il
            tempo....Potevi stare zitto (cit.)
          • AMEN scrive:
            Re: Un passaggio chiave
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella

            Potevi stare zitto (cit.)Pure tu (cit.)
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: Un passaggio chiave
            - Scritto da: AMEN
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella



            Potevi stare zitto (cit.)

            Pure tu (cit.)gnè gnè gnè.
          • sbrotlf scrive:
            Re: Un passaggio chiave
            - Scritto da: AMEN
            - Scritto da: sbrotfl



            Vuoi fare un altro post? Cosi'... giusto per

            passare il tempo...

            Vabbè, mi lascio insultare così, giusto per
            passare il
            tempo....Insulto? Sei tu che fai non doppio... ma TRIPLO post... XXXXX conenttere i neuroni per capire se hai altro da dire prima di inviare i messaggi?
          • AMEN scrive:
            Re: Un passaggio chiave
            - Scritto da: sbrotlf

            Insulto? Sei tu che fai non doppio... ma TRIPLO
            post... XXXXX conenttere i neuroni per capire se
            hai altro da dire prima di inviare i messaggi?a) non rispondevo a teb) volevo dividere i concetti in maniera chiarac) puoi chiedere alla redazione di censurare i miei post
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: Un passaggio chiave
            - Scritto da: AMEN
            c) puoi chiedere alla redazione di censurare i
            miei
            postLa censura è roba che piace a quelli come te.E a falsi rocker.
          • panda rossa scrive:
            Re: Un passaggio chiave
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella
            - Scritto da: AMEN


            c) puoi chiedere alla redazione di censurare
            i

            miei

            post

            La censura è roba che piace a quelli come te.
            E a falsi rocker.Molto meglio che le espressioni del proprio pensiero restino in bella vista cosi' la gente si fa una idea giudicando le idee e non il profumo delle persone.
          • sbrotfl scrive:
            Re: Un passaggio chiave
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella

            - Scritto da: AMEN




            c) puoi chiedere alla redazione di
            censurare

            i


            miei


            post



            La censura è roba che piace a quelli come te.

            E a falsi rocker.

            Molto meglio che le espressioni del proprio
            pensiero restino in bella vista cosi' la gente si
            fa una idea giudicando le idee e non il profumo
            delle
            persone.+1
          • AMEN scrive:
            Re: Un passaggio chiave
            - Scritto da: panda rossa
            Molto meglio che le espressioni del proprio
            pensiero restino in bella vista cosi' la gente si
            fa una idea giudicando le idee e non il profumo
            delle persone.Odore, si dice odore :-P
    • Nome e cognome scrive:
      Re: Un passaggio chiave
      - Scritto da: AMEN
      Si, ecco, cosa ha fatto per il mondo?Gcc, emacs, gnu-utils, gpl, fsf, altri meno determinanti...
      • AMEN scrive:
        Re: Un passaggio chiave
        - Scritto da: Nome e cognome
        - Scritto da: AMEN

        Si, ecco, cosa ha fatto per il mondo?
        Gcc, emacs, gnu-utils, gpl, fsf, altri meno
        determinanti...Ho scritto che ha fatto cose buone. Subito affossate dal suo essere talebano.
        • Nome e cognome scrive:
          Re: Un passaggio chiave
          Allora anche il tuo e' un commento talebano.La differenza e' che ALMENO RMS tutta quella roba l'ha fatta lui con le sue sante manine, quindi puo' interessare il suo punto di vista.Sai, uno che si e' messo li' e si e' scritto editor, compilatore e sistema operativo, licenza software...Tu invece che hai fatto per poterti permettere di essere talebano?
          • AMEN scrive:
            Re: Un passaggio chiave
            - Scritto da: Nome e cognome
            Allora anche il tuo e' un commento talebano.? Ho sottilineato, in vari post, il cattivo gusto dell'uomo, la sua scarsa sensibilità, la sua errata concezione della libertà.Sono talebano? Mica sono contento se se ne va (cit.)
          • panda rossa scrive:
            Re: Un passaggio chiave
            - Scritto da: AMEN
            - Scritto da: Nome e cognome

            Allora anche il tuo e' un commento talebano.

            ? Ho sottilineato, in vari post, il cattivo gusto
            dell'uomo, Visto che non opera ne' nel campo della moda ne' in quello della cosmesi, direi che c'entra molto il gusto, che resta sempre una qualita' soggettiva.
            la sua scarsa sensibilità, Come sopra.
            la sua
            errata concezione della
            libertà.O sommo portatore dell'unica concezione della liberta'!
            Sono talebano? No, sei evidentemente a corto di elementi per contrastare una idea e quindi ti scagli contro la persona, misurandola col tuo metro, che non e' neppure un metro condiviso.Mentre noi stiamo cercando di discutere dell'idea che tu continui a svicolare.
          • AMEN scrive:
            Re: Un passaggio chiave
            - Scritto da: panda rossa

            O sommo portatore dell'unica concezione della
            liberta'!No, guarda, sbagli proprio.Il mio concetto di libertà è molto più vasto di quello di Stallman.
            Mentre noi stiamo cercando di discutere dell'idea
            che tu continui a svicolare.Presente. Di quale libertà parla Stallman?Quella di considerare gli sviluppatori di software non open alla stregua di criminali? Quella di considerare chi utilizza prodotto non open alla stregua di idioti integrali? Che bisogna usare SOLO ed ESCLUSIVAMENTE software open?
    • Funz scrive:
      Re: Un passaggio chiave
      - Scritto da: AMEN
      "ed io gli voglio tanto bene per quello che ha
      fatto per il
      mondo"
      Si, ecco, cosa ha fatto per il mondo?
      Hurd, in beta da 20 anni?? Quello di buono che ha
      fatto lo ha ampliamente affossato con il suo
      atteggiamento talebano.GNU, la FSF, GCC, Hurd, Emacs, la GPL... ha fatto un mucchio di roba e ha posto le fondamenta di tutto il software libero. Scusa se è poco.
  • attonito scrive:
    Calamari, spiegami una cosa...
    che ci fa uno come te su un posto come PI? non c'e' qualche testata seria, di informatica. in lingua Italiana, che possa ospitare i tuoi articoli?
    • Scafato scrive:
      Re: Calamari, spiegami una cosa...
      Se non ci fossero Calamari e Martinelli PI probabilmente non avrebbe senso.
      • attonito scrive:
        Re: Calamari, spiegami una cosa...
        - Scritto da: Scafato
        Se non ci fossero Calamari e Martinelli PI
        probabilmente non avrebbe senso.ok, la domanda e': come possiamo fare per far smettere Calamari e Martinelli di scrivre su PI? Non sono certo quei 50/60 Euro ad articolo a farli scrivere, ci deve essere dell'altro.
        • Sgabbio scrive:
          Re: Calamari, spiegami una cosa...
          Perchè vuoi uccidere qualla poca qualità che c'è nel sito ?
          • attonito scrive:
            Re: Calamari, spiegami una cosa...
            - Scritto da: Sgabbio
            Perchè vuoi uccidere qualla poca qualità che c'è
            nel sito
            ?togli tre gambe ad una sedia ocn tre gambe e cosa resta?
          • MeX scrive:
            Re: Calamari, spiegami una cosa...
            il forum! (troll)
        • tucumcari scrive:
          Re: Calamari, spiegami una cosa...
          - Scritto da: attonito
          - Scritto da: Scafato

          Se non ci fossero Calamari e Martinelli PI

          probabilmente non avrebbe senso.

          ok, la domanda e': come possiamo fare per far
          smettere Calamari e Martinelli di scrivre su PI?
          Non sono certo quei 50/60 Euro ad articolo a
          farli scrivere, ci deve essere
          dell'altro.Azzardo una ipotesi....Magari gli piace scrivere? ;)
        • Guybrush scrive:
          Re: Calamari, spiegami una cosa...
          - Scritto da: attonito
          - Scritto da: Scafato

          Se non ci fossero Calamari e Martinelli PI

          probabilmente non avrebbe senso.

          ok, la domanda e': come possiamo fare per far
          smettere Calamari e Martinelli di scrivre su PI?
          Non sono certo quei 50/60 Euro ad articolo a
          farli scrivere, ci deve essere
          dell'altro.Nel solo modo possibile: non leggendo e non commentando.Pero' finché leggerò PI potranno contare sui mei click.CiaoGT
      • iRoby scrive:
        Re: Calamari, spiegami una cosa...
        Martinelli? Parli di Mantellini?
    • say no scrive:
      Re: Calamari, spiegami una cosa...
      - Scritto da: attonito
      che ci fa uno come te su un posto come PI? non
      c'e' qualche testata seria, di informatica. in
      lingua Italiana, che possa ospitare i tuoi
      articoli?qualcosa interessante la trovi qui:http://e-privacy.winstonsmith.org/pws/http://e-privacy.winstonsmith.org/index.htmlhttp://www.bigbrotherawards.org/http://www.cassandracrossing.org/
  • MeX scrive:
    sono Cal amari
    "Richard commenta positivamente la fine di un'influenza negativa sul mondo dell'informatica. Il mondo dell'informatica come lo vedono lui ed altri."Se Richard pensa che il mondo dell'informatica cambia perché è morto SJ non ha capito davvero molto.Per quanto riguarda SEL trovo "stupido" che un partito si metta a fare queste operazioni a prescindere, anche perché sinceramente penso che tanti siano stufi di mettere il bollino della politica su qualsiasi cosa non capisco però perché l'accento viene messo su un'ipotetica "ipocrisia"Se pensate che essere di sinistra vuol dire essere dei comunisti anticapitalistici missà che siete voi quelli con le idee confuse.
    • simone buratti scrive:
      Re: sono Cal amari
      "mi sa"Sapere, verbo transitivo e intransitivo (ausiliare avere) della II coniugazione - tempo presente: io so - tu sai - egli sa - noi sappiamo - voi sapete - essi sanno.Da iConiuga - the last anti-capitalistic app.
    • say no scrive:
      Re: sono Cal amari
      - Scritto da: MeX
      Se pensate che essere di sinistra vuol dire
      essere dei comunisti anticapitalistici missà che
      siete voi quelli con le idee confuse.intendi nel senso che sel, tanto per fare un esempio, sarebbe magari un qualcosa "di sinistra"? e a proposito di idee confuse... non ti sovviene che essere anticapitalistici non necessariamente implichi essere comunisti?
      • MeX scrive:
        Re: sono Cal amari

        intendi nel senso che sel, tanto per fare un
        esempio, sarebbe magari un qualcosa "di
        sinistra"?SEL è "teoricamente" di SINISTRA, poi in Italia ormai sinistra o destra hanno lo stesso significato di curva SUD e curva NORD...
        e a proposito di idee confuse... non ti sovviene
        che essere anticapitalistici non necessariamente
        implichi essere
        comunisti?ovvio, ma essere comunisti (nell'accezione italiota recente) implica essere anticapitalistici
        • say no scrive:
          Re: sono Cal amari
          - Scritto da: MeX
          SEL è "teoricamente" di SINISTRA, si... ma solo teoricamente...
          ma essere comunisti (nell'accezione
          italiota recente) cioé nella (re)interpretazione dominante di un certo signore... il che la dice lunga...
          implica essere anticapitalisticibeh.. diciamo che <i
          dovrebbe </i
          implicare... poi, tra il dire e il fare...
          • MeX scrive:
            Re: sono Cal amari
            appunto, ma tra tutta questa "ipocrisia" alle fondamenta della scena politica italiana attaccarsi a questa locandina di SEL mi sembra quantomeno irrilevante
    • Dottor Stranamore scrive:
      Re: sono Cal amari
      - Scritto da: MeX
      "Richard commenta positivamente la fine di
      un'influenza negativa sul mondo dell'informatica.
      Il mondo dell'informatica come lo vedono lui ed
      altri."

      Se Richard pensa che il mondo dell'informatica
      cambia perché è morto SJ non ha capito davvero
      molto.Bastava leggere quelle poche righe che aveva scritto per risponderti da solo: <i
      Unfortunately, that influence continues despite his absence. We can only hope his sucXXXXXrs, as they attempt to carry on his legacy, will be less effective" </i
      Purtroppo finché ci sarà gente che venera i loghi delle aziende e se ne frega dei suoi diritti le cose non cambieranno.Le parole di Stallman sono state fraintese volontariamente da molti. Diciamo che mangiare il cibo che si forma sulle dita dei piedi gli ha creato molti nemici.
    • Osvy scrive:
      Re: sono Cal amari
      - Scritto da: MeX
      Se pensate che essere di sinistra vuol dire
      essere dei comunisti anticapitalistici missà che
      siete voi quelli con le idee confuse.In generale pensano proprio quello.. se non l'avete vista, consiglio la trasmissione de L'Infedele di lunedì, quei giovani accampati a Roma.. uno spettacolo
    • Funz scrive:
      Re: sono Cal amari
      - Scritto da: MeX
      "Richard commenta positivamente la fine di
      un'influenza negativa sul mondo dell'informatica.
      Il mondo dell'informatica come lo vedono lui ed
      altri."

      Se Richard pensa che il mondo dell'informatica
      cambia perché è morto SJ non ha capito davvero
      molto.Se leggi il suo intervento (è pure tradotto), vedi che lui "spera" che accada, come del resto molti di noi.
  • bertuccia scrive:
    Ciao Bin
    favoloso :D
    • Ichigo scrive:
      Re: Ciao Bin
      - Scritto da: bertuccia
      favoloso :DÈ la sola cosa che non ho capita...
      • Piero scrive:
        Re: Ciao Bin
        SEL (Sinistra Ecologia e Libertà) dedica uno striscione a SJ (il che cozza un pelino con i loro princìpi e pure Vendola s'inca%%a) e poi comincia la prese per il XXXX su Internet con varie parodie del manifesto (tra cui Ciao Bin). Google per dettagli
        • bertuccia scrive:
          Re: Ciao Bin
          - Scritto da: Piero

          (il che cozza un pelino con i
          loro princìpi e pure Vendola s'inca%%a)il che cozza un pelino con senso del rispetto.ci sono tanti modi per rendere omaggio a Jobs,di sicuro non un manifesto pubblicitario per il proprio partito
        • Bic Indolor scrive:
          Re: Ciao Bin
          - Scritto da: Piero
          SEL (Sinistra Ecologia e Libertà) dedica uno
          striscione a SJ (il che cozza un pelino con i
          loro princìpi e pure Vendola s'inca%%a) e poi
          comincia la prese per il XXXX su Internet con
          varie parodie del manifesto (tra cui Ciao Bin).Chi la sta buttando in politica secondo me sta guardando il dito e non la luna: sempre secondo me non è tanto il fatto che una fazione di sinistra che vorrebbe definirsi tendente al radicale renda omaggio a un turbocapitalista (defunto) e alla sua non-defunta turbocapitalistissima azienda (il che è un po' peggio), ma il fatto che rincorra mode e icone popolari (ieri il software libero, oggi Steve Jobs, domani chi?) cercando di attribuirsi tutto ciò che è "popolare" (un po' come dire: sei a favore del sw libero? sei di sinistra, quindi con noi! Fai la coda per l'Ipad? sei di sinistra, quindi con noi!) denota una fame di consensi fine a se stessa che non rende SEL diversa da quegli altri partiti dei quali si dichiara "contro".E questo non è un bell'esempio di coerenza.
  • RMS scrive:
    e uno str coerente
    Come tutti gli str può rompere e essere antipatico ma non ti abbellisce la realtà perchè ti offendi, te la sbatte in faccia, o meglio ti sbatte in faccia quello che lui pensa sia la realtà.Ogni fan di Jobs dovrebbe essere contento, magari non è per nulla hungry (non di denaro almeno) però non vive la vita che gli altri vogliono per lui. Non segue una moda, non gli interessa essere cool.Quella di Jobs è tecnologia, va bene, ma non è l'unica, forse non è nemmeno la migliore in circolazione, se lo è ci sarà dell'altro senza dubbio (e pure loro hanno un debito con il mondo Unix e magari pure con le ideone Open di RMS) e c'è intorno una caterva di design che in parte è funzionale e in parte puramente estetico, viene prodotto in buona parte in paesi dove la manodopera è sfruttata (quindi sull'etica della mela possiamo discutere) e a prezzi piuttosto sostenuti, anzi circa rapporto prezzo/qualità sicuramente, a mio parere, non è il meglio in circolazione.Quindi tecnicamente, economicamente, eticamente forse i prodotti Apple non sono il meglio che c'è. RMS fa bene a ricordarcelo, per chi non lo sapesse ancora almento.
    • AMEN scrive:
      Re: e uno str coerente
      - Scritto da: RMS
      Come tutti gli str può rompere e essere
      antipatico ma non ti abbellisce la realtà perchè
      ti offendi, te la sbatte in faccia, o meglio ti
      sbatte in faccia quello che lui pensa sia la realtà.Sbattere in faccia la SUA realtà è mancare di rispetto ad una persona che è morta dopo lunga malattia? Io non ho mai idolatrato Jobs, ma almeno il rispetto.Ah, il buon Stallman è questo: http://edward.oconnor.cx/2005/04/rmsE poi questo: http://marc.info/?l=openbsd-misc&m=119757137225630&w=2E poi mi fermo qui perchè ce ne sarebbe....
    • AMEN scrive:
      Re: e uno str coerente
      - Scritto da: RMS
      Come tutti gli str può rompere e essere
      antipatico ma non ti abbellisce la realtà perchè
      ti offendi, te la sbatte in faccia, o meglio ti
      sbatte in faccia quello che lui pensa sia la
      realtà.Poteva, coerentemente, starsene zittoNessuno ne avrebbe sentito la mancanza...
      • Guybrush scrive:
        Re: e uno str coerente
        - Scritto da: AMEN[...]
        Poteva, coerentemente, starsene zitto
        Nessuno ne avrebbe sentito la mancanza...Potevi pure non leggere.GT
        • AMEN scrive:
          Re: e uno str coerente
          - Scritto da: Guybrush
          - Scritto da: AMEN
          [...]

          Poteva, coerentemente, starsene zitto

          Nessuno ne avrebbe sentito la mancanza...
          Potevi pure non leggere.
          Ma almeno non manco di rispetto ai morti (e mi lavo spesso)
          • sbrotfl scrive:
            Re: e uno str coerente
            - Scritto da: AMEN
            - Scritto da: Guybrush

            - Scritto da: AMEN

            [...]


            Poteva, coerentemente, starsene zitto


            Nessuno ne avrebbe sentito la
            mancanza...

            Potevi pure non leggere.


            Ma almeno non manco di rispetto ai morti (e mi
            lavo
            spesso)La verità è la verità... non è che perchè uno muore bisogna solo parlar bene... se è morto uno XXXXXXX rimarrà sempre uno XXXXXXX anche se è morto
          • AMEN scrive:
            Re: e uno str coerente
            - Scritto da: sbrotfl

            La verità è la verità... non è che perchè uno
            muore bisogna solo parlar bene... Ma infatti, poteva anche starsene zitto....
          • Jexx scrive:
            Re: e uno str coerente

            se è morto uno
            XXXXXXX rimarrà sempre uno XXXXXXX anche se è
            mortoÈ morto Stallman? Quando?
          • sbrotfl scrive:
            Re: e uno str coerente
            - Scritto da: Jexx

            se è morto uno

            XXXXXXX rimarrà sempre uno XXXXXXX anche se è

            morto

            È morto Stallman? Quando?Bene... ora arriva questo a non capire un XXXXX...
          • Osvy scrive:
            Re: e uno str coerente
            - Scritto da: sbrotfl
            La verità è la verità... non è che perchè uno
            muore bisogna solo parlar bene... se è morto uno
            XXXXXXX rimarrà sempre uno XXXXXXX anche se è
            mortoQuando morirà Stallmann, potremo dire che è morto "uno sbronzo"?... ;-)(lo dice l'articolo che beve più della media..)
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: e uno str coerente
            - Scritto da: AMEN
            - Scritto da: Guybrush

            - Scritto da: AMEN

            [...]


            Poteva, coerentemente, starsene zitto


            Nessuno ne avrebbe sentito la
            mancanza...

            Potevi pure non leggere.


            Ma almeno non manco di rispetto ai morti (e mi
            lavo
            spesso)Non confondere il rispetto con la retorica.
          • AMEN scrive:
            Re: e uno str coerente
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella

            Non confondere il rispetto con la retorica.Vero. Il rispetto richiede profondità di pensiero, silenzio prima della parola, ecc, ecc. Tutte cose che Stallman ha dimostrato ampiamente di non possedere.
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: e uno str coerente
            - Scritto da: AMEN
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella



            Non confondere il rispetto con la retorica.

            Vero. Il rispetto richiede profondità di
            pensiero, silenzio prima della parola, ecc, ecc.
            Tutte cose che Stallman ha dimostrato ampiamente
            di non
            possedere.Sei desolante.
          • AMEN scrive:
            Re: e uno str coerente
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella

            Sei desolante.Può essere, ma almeno argomento con dati questa mia convinzione riguardo Stallman. Poche buone idee schiantate da una ideologia pessima.
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: e uno str coerente
            - Scritto da: AMEN
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella



            Sei desolante.

            Può essere, ma almeno argomento Di argomenti non ne ho letto nemmeno uno.Forse credevi che "mangiarsi la pappetta dei piedi" fosse un argomento?
          • AMEN scrive:
            Re: e uno str coerente
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella

            Di argomenti non ne ho letto nemmeno uno.
            Forse credevi che "mangiarsi la pappetta dei
            piedi" fosse un argomento?Appena sotto ti ho postato la questione della nascita del figlio del collaboratore...
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: e uno str coerente
            - Scritto da: AMEN
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella



            Di argomenti non ne ho letto nemmeno uno.

            Forse credevi che "mangiarsi la pappetta dei

            piedi" fosse un argomento?
            Appena sotto ti ho postato la questione della
            nascita del figlio del
            collaboratore...E che cosa cavolo dovrebbe dimostrare?Che argomento a supporto di quale tesi, sarebbe?
          • AMEN scrive:
            Re: e uno str coerente
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella

            E che cosa cavolo dovrebbe dimostrare?
            Che argomento a supporto di quale tesi, sarebbe?Che quell'uomo, mancando delle più basilari regole del vivere civile, quando esprime un parere deve essere preso per quello che è: un paranoide antisociale. Punto.
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: e uno str coerente
            - Scritto da: AMEN
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella



            E che cosa cavolo dovrebbe dimostrare?

            Che argomento a supporto di quale tesi,
            sarebbe?

            Che quell'uomo, mancando delle più basilari
            regole del vivere civile, quando esprime un
            parere deve essere preso per quello che è: un
            paranoide antisociale.
            Punto.Grandi menti discutono di idee, menti mediocri discutono di eventi, piccole menti discutono di persone.Eleanor Roosevelt
          • AMEN scrive:
            Re: e uno str coerente
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella

            Grandi menti discutono di idee, Che possono essere pessime, ricordiamolo.Se poi sono "supportate" da una persona discubitibile.....
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: e uno str coerente
            - Scritto da: AMEN
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella



            Grandi menti discutono di idee,

            Che possono essere pessime, ricordiamolo.Assolutamente.Ma gia il fatto che ne discutano mette loro un gradino + in alto di chi sta a pontificare su piedi e cortesia.
            Se poi sono "supportate" da una persona
            discubitibile.....piccole menti...
          • jaro scrive:
            Re: e uno str coerente
            - Scritto da: AMEN
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella



            E che cosa cavolo dovrebbe dimostrare?

            Che argomento a supporto di quale tesi,
            sarebbe?

            Che quell'uomo, mancando delle più basilari
            regole del vivere civile, quando esprime un
            parere deve essere preso per quello che è: un
            paranoide antisociale.
            Punto.E' una ca**ata!E te lo dimostro con un semplice sillogismo.1) Io dico che è una ca**ata.2) Io sono bello, mi lavo, ho gusti raffinati e ho carisma.Ergo3) E' una ca**ata.c. v. d.To'. Leggiti qualcosa e fatti una cultura.http://www.logicalfallacies.info/relevance/genetic/
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: e uno str coerente
            Direi che questa immagine riassume il concetto:[img]http://www.motifake.com/image/demotivational-poster/0811/logical-fallacy-logical-fallacy-windmill-beard-demotivational-poster-1226595016.jpg[/img]
          • AMEN scrive:
            Re: e uno str coerente
            - Scritto da: jaro

            E' una ca**ata!
            E te lo dimostro con un semplice sillogismo.

            1) Io dico che è una ca**ata.
            2) Io sono bello, mi lavo, ho gusti raffinati e
            ho carisma.

            Ergo

            3) E' una ca**ata.
            c. v. d.Figurati lui1) Dice una ca**ta (vd il concetto di libertà obbligatoria)2) Non è bello, non si lava e per quanto riguarda i gusti...Ergo3) E' una doppia cag**ta
          • AMEN scrive:
            Re: e uno str coerente
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella

            Sei desolante.Ad insulto personale rispondo con un link (dei tanti a caso) a supporto della mia idea: http://edward.oconnor.cx/2005/04/rms
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: e uno str coerente
            - Scritto da: AMEN
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella



            Sei desolante.

            Ad insulto personaleNo, non è un insulto, è una triste constatazione.E' desolante che uno cerchi di spiegarti che è pura retorica esprimere elogi funebri ipocritamente tristi quando si ha una certa idea dell'operato del defunto e tu rispondi che chi non si accoda alla pantomima degli occhi lucidi in un comunicato stampa è irrispettoso (e sXXXXX, come se c'entrasse qualcosa).
            rispondo con un link (dei
            tanti a caso) a supporto della mia idea:
            http://edward.oconnor.cx/2005/04/rmsOk Stallman non è una persona sensibile ed è assolutamente concentrato solo sul suo lavoro. Quindi?Dobbiamo assegnare il Nobel per la simpatia?
          • AMEN scrive:
            Re: e uno str coerente
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella

            E' desolante che uno cerchi di spiegarti che è
            pura retorica esprimere elogi funebri
            ipocritamente tristi quando si ha una certa idea
            dell'operato del defunto Ma infatti, doveva semplicemente stare zitto. Sappiamo tutti cosa pensasse di Jobs (e di Gates). Oppure attendere qualche giorno e poi parlare, una volta sopite le ovvie retoriche....Il tempismo, al ragazzo manca il tempismo (insieme a molto altro).
            Dobbiamo assegnare il Nobel per la simpatia?No, ti ho semplicemente dimostrato con un esempio tra tanti che la mia idea di Stallman è basata su precedenti.
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: e uno str coerente
            - Scritto da: AMEN
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella



            E' desolante che uno cerchi di spiegarti che
            è

            pura retorica esprimere elogi funebri

            ipocritamente tristi quando si ha una certa
            idea

            dell'operato del defunto

            Ma infatti, doveva semplicemente stare zitto.E certo, o ti allinei o taci.Pecora.
            Sappiamo tutti cosa pensasse di Jobs (e di
            Gates). Oppure attendere qualche giorno e poi
            parlare, una volta sopite le ovvie
            retoriche....Il tempismo, al ragazzo manca il
            tempismo (insieme a molto
            altro).Cioè uno per esprimere le proprie opinioni dovrebbe attendere la fine del disgustoso carosello della retorica?Mah...


            Dobbiamo assegnare il Nobel per la simpatia?
            No, ti ho semplicemente dimostrato con un esempio
            tra tanti che la mia idea di Stallman è basata su
            precedenti.Tu puoi avere tutte le opinioni che vuoi sull'essere umano Stallman.Ma a molti, francamente, interessano solo le sue idee relativamente a informatica, conoscenza, informazione e libertà.
          • AMEN scrive:
            Re: e uno str coerente
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella

            Ma a molti, francamente, interessano solo le sue
            idee relativamente a informatica, conoscenza,
            informazione e libertà.E' l'ultimo punto, infatti, che a me spaventa. Il "suo" concetto di libertà.
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: e uno str coerente
            - Scritto da: AMEN
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella



            Ma a molti, francamente, interessano solo le
            sue

            idee relativamente a informatica, conoscenza,

            informazione e libertà.

            E' l'ultimo punto, infatti, che a me spaventa. Il
            "suo" concetto di
            libertà.Che però non c'entra assolutamente nulla nè con la sua delicatezza nè con l'odore dei suoi piedi.Prima lo capisci e meglio è.
          • AMEN scrive:
            Re: e uno str coerente
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella

            Che però non c'entra assolutamente nulla nè con
            la sua delicatezza nè con l'odore dei suoi
            piedi. Prima lo capisci e meglio è.Wow, mi hai aperto gli occhi.Diciamo tutto il cucuzzaro (delicatezza, odore, libertà) non è particolarmente attraente....
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: e uno str coerente
            - Scritto da: AMEN
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella



            Che però non c'entra assolutamente nulla nè
            con

            la sua delicatezza nè con l'odore dei suoi

            piedi. Prima lo capisci e meglio è.

            Wow, mi hai aperto gli occhi.
            Diciamo tutto il cucuzzaro (delicatezza, odore,
            libertà) non è particolarmente
            attraente....Ok, è legittimo che tu non gradisca nè la sua delicatezza,nè il suo odore, nè la sua concezione di libertà.Cio' che non è legittimo è "argomentare" parlando di odori e delicatezza, per dimostrare che le sue idee non valgono.E' chiaro, adesso?Ps.Ho avuto modo di incontrare personalmente Stallman, certo non è gradevole alla vista, ma puzze non ne ho sentite.
          • AMEN scrive:
            Re: e uno str coerente
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella

            Ok Stallman non è una persona sensibile ed è
            assolutamente concentrato solo sul suo lavoro.E per fortuna che è assolutamente concentrato, sennò chissa dove sarebbe Hurd adesso :-P
          • Deus Ex scrive:
            Re: e uno str coerente
            - Scritto da: AMEN
            - Scritto da: Guybrush

            - Scritto da: AMEN

            [...]


            Poteva, coerentemente, starsene zitto


            Nessuno ne avrebbe sentito la
            mancanza...

            Potevi pure non leggere.


            Ma almeno non manco di rispetto ai morti (e mi
            lavo
            spesso)Io non capisco perchè ai morti sia sempre e comunque dovuto rispetto. Se non rispettavo una persona da viva, difficilmente otterrà il mio rispetto da morta (ma adesso non mi sto riferendo al caso specifico di SJ).Personalmente trovo squallida la gara "a parlar bene" che i giornalisti di tutto il mondo si sono trovati (e prestati) a correre, molto più delle parole di Stallman.
          • Osvy scrive:
            Re: e uno str coerente
            - Scritto da: Deus Ex
            Io non capisco perchè ai morti sia sempre e
            comunque dovuto rispetto.Probabilmente non hai chiaro il concetto di rispetto, quindi sarà difficile spiegartelo. Rispetto non è "ammirazione".Diciamo che la morte ci avvicina tutti molto, qualunque cosa abbiamo fatto in vita? Una persona "intelligente" capisce dove è giusto arrivare.E comunque le cose si possono dire in molti modi.
            Personalmente trovo squallida la gara "a parlar
            bene" che i giornalisti di tutto il mondo si sono
            trovati (e prestati) a correre, molto più delle
            parole di Stallman.Concordo abbastanza, però non dimentichiamo "come" Jobs ha fatto quello che ha fatto, non è il figlio di Agnelli che ha trovato la Fiat già fatta,la sua vita ha aspetti di sicuro "eccezionali" nel senso di non comuni, che si prestano ad essere "celebrati". La vita di Jobs è una storia da libro, suvvia. Non è stata certo anonima, ed ha di sicuro cambiato il mondo, in bene o in male ognuno lo valuta da sé e per quello che pensa.
          • max59 scrive:
            Re: e uno str coerente
            - Scritto da: Deus Ex
            Io non capisco perchè ai morti sia sempre e
            comunque dovuto rispetto. Se non rispettavo una
            persona da viva, difficilmente otterrà il mio
            rispetto da morta (ma adesso non mi sto riferendo
            al caso specifico di SJ).gli avversari in vita da morti non ci sono piu' quindi finisce il motivo di lite, eppoi non possono difendersi
          • Ubunto scrive:
            Re: e uno str coerente
            - Scritto da: AMEN
            - Scritto da: Guybrush

            - Scritto da: AMEN

            [...]


            Poteva, coerentemente, starsene zitto


            Nessuno ne avrebbe sentito la
            mancanza...

            Potevi pure non leggere.


            Ma almeno non manco di rispetto ai morti (e mi
            lavo
            spesso)Non vedo dove gli avrebbe mancato di rispetto.Mica ha detto "evviva è morto".
      • Idatidaguar dare scrive:
        Re: e uno str coerente
        Quindi per assurso da oggi in poi dovremo parlare bene di Stalin, Hitler, Polpot, Saddam, Gheddaffi ed altri? Morire (come o a che età) non fa di te una persona migliore, solo una persona che è passata a miglior vita, e che se ha sbagliato, dovrà pagare per i propri errori (almeno per chi ci crede).
        • Bic Indolor scrive:
          Re: e uno str coerente
          - Scritto da: Idatidaguar dare
          Quindi per assurso da oggi in poi dovremo parlare
          bene di Stalin, Hitler, Polpot, Saddam, GheddaffiGheddafi è morto? quando?
  • panda rossa scrive:
    Applause
    [yt]TylvUGJIi_w[/yt]
  • Leccatore scrive:
    E grazie!
    Non sempre condivido quello che dici.E quando lo condivido, non sempre lo condivido per intero.Grazie di cuore per quello che scrivi.Continua così.E in bocca al lupo per tutto.
    • Funz scrive:
      Re: E grazie!
      - Scritto da: Leccatore
      Non sempre condivido quello che dici.
      E quando lo condivido, non sempre lo condivido
      per
      intero.
      Grazie di cuore per quello che scrivi.
      Continua così.
      E in bocca al lupo per tutto.Quoto tutto anche io. Abbasso la prigione dorata di Apple, fermo restando il rispetto per la persona Jobs (che è molto meno importante del sistema che ha messo in piedi)
Chiudi i commenti