AGCOM, silenziati i cinguettii elettorali

Dopo le app per la diffusione di sondaggi, l'Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni prende di mira anche Sentimeter, legata all'hashtag #elezioni2013 per monitorare a livello qualitativo le opinioni politiche in Rete

Roma – Dopo aver ordinato il blocco della diffusione di sondaggi nella PoliticAPP sviluppata dalla società d’analisi triestina SWG, l’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni (AGCOM) ha deciso di chiudere il becco alla piattaforma web Sentimeter .

Lanciata dal quotidiano Il Corriere della Sera con il contributo realizzativo dell’Università di Milano, Sentimeter si occupava del monitoraggio qualitativo dei vari social media per alimentare il dibattito politico anche durante il cosiddetto periodo di blackout elettorale .

“AGCOM ha deciso a partire dalla mezzanotte dell’8 febbraio di bloccare la diffusione dell’umore della rete nei confronti dei partiti politici pubblicata nello Speciale del Corriere della Sera per le #elezioni2013 – si legge in un breve intervento pubblicato sul blog curato dai ricercatori dell’ateneo meneghino – Questo dopo che la stessa AGCOM oltre un mese fa aveva dato il via libera al progetto”. Dopo aver piegato le app alle ferree regole sulla par condicio, l’Autorità tricolore ha preso di mira anche Twitter e i suoi hashtag .

“La possibilità di monitorare e di rendere pubbliche in tempo reale le reazioni della rete in questa campagna elettorale non sarà quindi possibile – hanno continuato perplessi i ricercatori di Voices From the Blogs sul Corriere della Sera – In un’era in cui i social media rappresentano un canale sempre più rilevante per permettere la partecipazione, la discussione e la possibilità di esprimere le proprie idee, questa decisione fa quantomeno riflettere”.

Mauro Vecchio

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Leguleio scrive:
    Oooohh... mi è scappato un bug
    I programmatori di Spotify si sono lasciati sfuggire una falla, e quindi un programmatore intraprendente ha potuto creare un'estensione che scaricava gratis tutti i brani richiesti:http://lastampa.it/2013/05/08/tecnologia/falla-nel-sistema-di-sicurezza-di-spotify-venti-milioni-di-brani-scaricabili-gratis-S5JeRf6A8zQBlkIPOlJOOI/pagina.htmlGrandi ooohoooh da tutte le parti del mondo. Ma come sarà mai potuto accadere?
  • TPB Free scrive:
    Cercando alcuni brani eurodance
    Ho visto che le canzoni "Missing in the rain" e "(I'm) on your side" dei T.H. Express sono presenti su Spotify, ma non c'è "The colour of my dreams" di B.G. The Prince of Rap, che era presente nella versione svizzera di Spotify.Così si pensa di fermare la pirateria?-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 13 febbraio 2013 15.28-----------------------------------------------------------
    • Sgabbio scrive:
      Re: Cercando alcuni brani eurodance
      Modificato dall' autore il 13 febbraio 2013 15.28
      --------------------------------------------------Blocchi regionali su internet...nel 2013... Mah
      • Dottor Stranamore scrive:
        Re: Cercando alcuni brani eurodance
        - Scritto da: Sgabbio

        Blocchi regionali su internet...nel 2013... MahOggi la polizia postale ha filtrato a livello di DNS un intero server di tumblr. Così anche se hai un blog con immagini di gattini non appare niente.
        • unaDuraLezione scrive:
          Re: Cercando alcuni brani eurodance
          contenuto non disponibile
          • krane scrive:
            Re: Cercando alcuni brani eurodance
            - Scritto da: unaDuraLezione
            - Scritto da: Dottor Stranamore

            Oggi la polizia postale ha filtrato

            a livello di DNS un intero server

            di tumblr. Così anche se hai un blog

            con immagini di gattini non appare

            niente.
            dovrebbero fargli risarcire 1000 euro
            per ogni pagina ingiustamente censurato.
            Allora comincerebbero a fare censura
            con cognizione di causa...Basta che poi non paghi Pantalone...
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Cercando alcuni brani eurodance
            contenuto non disponibile
          • TPB Free scrive:
            Re: Cercando alcuni brani eurodance
            Modificato dall' autore il 14 febbraio 2013 10.44
            --------------------------------------------------Io propenderei per il taglio delle mani.
  • Leguleio scrive:
    Secondo questo sito...
    Secondo questo sito solo negli Usa ben sei servizi di musica online sono falliti, oppure sono stati chiusi d'imperio:http://top-topics.thefullwiki.org/Defunct_online_music_storesLi elenco qui:1-800-MUSIC-NOWMperiaOD2Ruckus NetworkSony ConnectVirgin DigitalPer quanto riguarda l'Italia, ricordo invece Vitaminic, che ha chiuso:http://www.lastampa.it/2012/02/20/blogs/digita-musica/chiude-vitaminic-protagonista-di-due-stagioni-web-xXHlHDtq5mRWpyNvcQqO1H/pagina.htmlA parte l'ultimo, io questi servizi non li avevo mai sentiti nominare. Ma potrebbe succedere lo stesso alla svedese Spotify?!? (newbie)
    • bubba scrive:
      Re: Secondo questo sito...
      - Scritto da: Leguleio
      Secondo questo sito solo negli Usa ben sei
      servizi di musica online sono falliti, oppure
      sono stati chiusi
      d'imperio:
      (...)dubbi assai legittimi.Uno dei principali motivi e' che ci sono 4 major dominanti. E dominano con la frusta le revenues dei siti di streaming.(2011) : http://gigaom.com/2011/12/11/why-spotify-can-never-be-profitable-the-secret-demands-of-record-labels/(2012) http://www.peoplesworld.org/big-music-vs-the-99-percent/(2010) http://www.informationisbeautiful.net/2010/how-much-do-music-artists-earn-online/Vero che se le cose sono "pompate", nel tempo possono anche cambiare un po.. ma tutto dipende dall'avidita' delle major.
    • Sgabbio scrive:
      Re: Secondo questo sito...
      - Scritto da: Leguleio
      Secondo questo sito solo negli Usa ben sei
      servizi di musica online sono falliti, oppure
      sono stati chiusi
      d'imperio:

      http://top-topics.thefullwiki.org/Defunct_online_m

      Li elenco qui:

      1-800-MUSIC-NOW
      Mperia
      OD2
      Ruckus Network
      Sony Connect
      Virgin Digital

      Per quanto riguarda l'Italia, ricordo invece
      Vitaminic, che ha
      chiuso:

      http://www.lastampa.it/2012/02/20/blogs/digita-mus


      A parte l'ultimo, io questi servizi non li avevo
      mai sentiti nominare. Ma potrebbe succedere lo
      stesso alla svedese Spotify?!?
      (newbie)Mi ricordo le false pubblicità di vitaminic: mp3 gratis, poi andavi li è ti chiedevano 2 mila lire per mp3 a 128 :(
      • Leguleio scrive:
        Re: Secondo questo sito...
        - Scritto da: Sgabbio

        Per quanto riguarda l'Italia, ricordo invece

        Vitaminic, che ha

        chiuso:




        http://www.lastampa.it/2012/02/20/blogs/digita-mus





        A parte l'ultimo, io questi servizi non li avevo

        mai sentiti nominare. Ma potrebbe succedere lo

        stesso alla svedese Spotify?!?

        (newbie)

        Mi ricordo le false pubblicità di vitaminic: mp3
        gratis, poi andavi li è ti chiedevano 2 mila lire
        per mp3 a 128
        :(Ho dei vaghi ricordi pure io: se non sbaglio i brani gratis erano di artisti totalmente sconosciuti che speravano di farsi conoscere attraverso quel servizio (MySpace e Youtube ancora non erano nati). Tutti gli altri brani si pagavano.Nessuno sa perché sia fallito, e poi sia stato rilevato da Buongiorno?
    • Dottor Stranamore scrive:
      Re: Secondo questo sito...
      - Scritto da: Leguleio
      Secondo questo sito solo negli Usa ben sei
      servizi di musica online sono falliti, oppure
      sono stati chiusi
      d'imperio:

      http://top-topics.thefullwiki.org/Defunct_online_m

      Li elenco qui:

      1-800-MUSIC-NOW
      Mperia
      OD2
      Ruckus Network
      Sony Connect
      Virgin DigitalOD2 non era quello di Peter Gabriel in collaborazione con MTV?Qui c'era un certo Ekleptical che aveva comprato una montagna di canzoni e poi per un problema di DRM un giorno ha avuto non so che problema tecnico e non ha più potuto riaprire nessuno di quei file.

      Per quanto riguarda l'Italia, ricordo invece
      Vitaminic, che ha
      chiuso:Vitaminic era fatto malissimo. Non si capiva niente, la classica boiata all'italiana, altro che promuovere i musicisti.
      • Leguleio scrive:
        Re: Secondo questo sito...
        - Scritto da: Dottor Stranamore

        Secondo questo sito solo negli Usa ben sei

        servizi di musica online sono falliti, oppure

        sono stati chiusi

        d'imperio:




        http://top-topics.thefullwiki.org/Defunct_online_m



        Li elenco qui:



        1-800-MUSIC-NOW

        Mperia

        OD2

        Ruckus Network

        Sony Connect

        Virgin Digital

        OD2 non era quello di Peter Gabriel in
        collaborazione con
        MTV?Ah, non lo so... può darsi. :Chiediamo a chi lo ha usato, quando ancora esisteva.
        Qui c'era un certo Ekleptical che aveva comprato
        una montagna di canzoni e poi per un problema di
        DRM un giorno ha avuto non so che problema
        tecnico e non ha più potuto riaprire nessuno di
        quei
        file.Proverbio: chi di DRM ferisce di DRM perisce.O forse non era così? (ghost)



        Per quanto riguarda l'Italia, ricordo invece

        Vitaminic, che ha

        chiuso:

        Vitaminic era fatto malissimo. Non si capiva
        niente, la classica boiata all'italiana, altro
        che promuovere i
        musicisti.Dici che ha chiuso per quello?
        • Dottor Stranamore scrive:
          Re: Secondo questo sito...
          - Scritto da: Leguleio
          Dici che ha chiuso per quello?Vitaminic è nato prima di Napster, quindi aveva anche un suo senso allora. Pare avessero fatto un sacco di accordi commerciali. Però il sito era fatto male, sia per chi deve comprare che per chi deve vendere o anche solo farci un giretto per apprezzarlo. Cmq OD2 ho visto che aveva Peter Gabriel dentro, ma non MTV. Però mi ricordo che MTV qualcosa c'entrava, forse dal loro sito si poteva comprare la musica di OD2.
    • ziovax scrive:
      Re: Secondo questo sito...
      - Scritto da: Leguleio
      Secondo questo sito solo negli Usa ben sei
      servizi di musica online sono falliti, oppure
      sono stati chiusi
      d'imperio:

      http://top-topics.thefullwiki.org/Defunct_online_m

      Li elenco qui:

      1-800-MUSIC-NOW
      Mperia
      OD2
      Ruckus Network
      Sony Connect
      Virgin Digital

      Per quanto riguarda l'Italia, ricordo invece
      Vitaminic, che ha
      chiuso:

      http://www.lastampa.it/2012/02/20/blogs/digita-mus


      A parte l'ultimo, io questi servizi non li avevo
      mai sentiti nominare. Ma potrebbe succedere lo
      stesso alla svedese Spotify?!?
      (newbie)Certo che può succedere, nonostante gli elevati incassi, tutti questi servizi sono in perdita... se hai letto questohttp://punto-informatico.it/b.aspx?i=3715254&m=3715960#p3715960ti renderai conto che così non possono continuare.
    • Claudio Rossi scrive:
      Re: Secondo questo sito...
      Purtroppo i servizi di streaming, a differenza di quelli di vendita come iTunes, hanno costi molto alti (soprattutto i diritti da pagare alle case discografiche) e incassi ancora molto bassi, perché la maggior parte delle persone si iscrive alle versioni gratis con pubblicità, ma la pubblicità copre pochissimi dei costi. La stessa Spotify, che ha aperto i battenti nel 2008. è tuttora in passivo e lo sarà per alcuni anni ancora. Spotify comunque meriterebbe una sorte migliore di tanti altri, perché èp davvero ben fatto, ha un catalogo molto vasto, seppur ancora non onnicomprensivo, prezzi ottimi e un sacco di funzioni.PS: OD2 era un servizio che forniva il catalogo a varie piattaforme in tutto il mondo. Da noi ad esempio lo forniva a "Tiscali Music" e "MSN Music", a cui ero iscritto, ma si parla del 2005/2007.
      • Leguleio scrive:
        Re: Secondo questo sito...
        - Scritto da: Claudio Rossi
        PS: OD2 era un servizio che forniva il catalogo a
        varie piattaforme in tutto il mondo. Da noi ad
        esempio lo forniva a "Tiscali Music" e "MSN
        Music", a cui ero iscritto, ma si parla del
        2005/2007.Eh be', se è fallito, è chiaro che parli al passato.sarebbe interessante sapere perché è fallito. Cosa hanno sbagliato.
  • Lammy scrive:
    pacatamente controcorrente
    Confesso di non capire l'astio generato da spotify.Capisco che l'élite di PI sia schifata dal quello che nel resto del mondo "può" avere sucXXXXX, ma l'offerta di spotify a pagamento mi sembra chiara:- servizio in abbonamento (quindi servizio e NON possesso). Nulla di nuovo, il mercato musicale va in questa direzione.- acXXXXX istantaneo legale a una fornita libreria. Ho cercato alcune mie registrazioni "di riferimento" e per ora le ha trovate tutte.- 3333 brani offline (circa 300 album!!). A parità di costo (circa), posso comprare un CD al mese o posso abbonarmi tranquillamente per i prossimi 300 mesi, usufruendo da SUBITO di ciò che mi piace. E posso cambiare i miei gusti nel tempo.Pro- (penso sia ragionevolmente sicuro) I "miei" 3333 brani possono variare nel tempo. La mia libreria dovrebbe ragionevolmente rimanere dinamica e seguire i miei gusti.Contro- mi pare di capire dalla documentazione che spotify prenda possesso della sincronizzazione tra iCoso e iTunes (non coesiste). Da chiarire.- connessione obbligatoria almeno una volta al mese per non disabilitare la libreria.Domande:- qualità dell'audio? non specificata- funzionalità della radio, tipo Pandora? Non ancora testato.tutto sommato vale la pena provare.cordialmente
    • Dottor Stranamore scrive:
      Re: pacatamente controcorrente
      - Scritto da: Lammy
      - mi pare di capire dalla documentazione che
      spotify prenda possesso della sincronizzazione
      tra iCoso e iTunes (non coesiste). Da
      chiarire.Puoi ascoltare la musica su 3 apparecchi, ma uno alla volta, in modo da evitare che uno condivida la password. Almeno così ricordo io.
      • Lammy scrive:
        Re: pacatamente controcorrente

        Puoi ascoltare la musica su 3 apparecchi, ma uno
        alla volta, in modo da evitare che uno condivida
        la password. Almeno così ricordo
        io.intendevo: che succede alle playlist di itunes? restano nell'iCoso e ci sono due player/app diverse per accedere alle due playlist (spotify e itunes)? o una sostituisce l'altra?
    • ziovax scrive:
      Re: pacatamente controcorrente
      - Scritto da: Lammy

      Contro
      - mi pare di capire dalla documentazione che
      spotify prenda possesso della sincronizzazione
      tra iCoso e iTunes (non coesiste). Da
      chiarire.
      - connessione obbligatoria almeno una volta al
      mese per non disabilitare la
      libreria.Ti aggiorno i "Contro":- sei legato al servizio spotify, che può cambiare i termini, essere revocato oppure essere dismesso per fallimento.
      • Claudio Rossi scrive:
        Re: pacatamente controcorrente
        "sei legato al servizio spotify, che può cambiare i termini, essere revocato oppure essere dismesso per fallimento."Ma va?! Come tutti i servizi di questo mondo...
        • krane scrive:
          Re: pacatamente controcorrente
          - Scritto da: Claudio Rossi
          "sei legato al servizio spotify, che può
          cambiare i termini, essere revocato oppure
          essere dismesso per fallimento."
          Ma va?! Come tutti i servizi di questo mondo...No, solo i servizi a cui non mi abbonerei.
    • Claudio Rossi scrive:
      Re: pacatamente controcorrente
      Alcuni stanno confondendo VENDITA e ABBONAMENTO. L'abbonamento ha un canone fisso (per definizione direi) e offre un servizio, quindi è chiaro che le canzoni sono disponibili solo finché uno rimane abbonato.Peer rispondere sulla qualità:- dall'applicazione desktop si può scegliere se ascoltare musica in qualità alta (320 kbps) o meno. Di default la qualità è inferiore, quindi bisogna andare nelle preferenze.- dall'applicazione mobile si può sceglier fra tre qualit°: 90, 160 e 320 kbps, sia per lo streaming che per le canzoni scaricate e ascoltate ofline.Concludo diendo che fra i molti servizi di streaming audio che ho provato dal 2005 a oggi questo è nettamente il migliore e merita davvero di esser provato.Consiglio anche di installare alcuni fra i numerosi plugin, come per esempio quello di Pitchfork e quello di MusiXmatch.
      • panda rossa scrive:
        Re: pacatamente controcorrente
        - Scritto da: Claudio Rossi
        Alcuni stanno confondendo VENDITA e ABBONAMENTO.
        L'abbonamento ha un canone fisso (per definizione
        direi) e offre un servizio, quindi è chiaro che
        le canzoni sono disponibili solo finché uno
        rimane
        abbonato.Una cosa del genere puo' interessare solo ai fessi.
  • ziovax scrive:
    Ci hanno provato,....
    ...ma devono fare di meglio.Tutti chiedevamo nuovi modelli di vendita, qualcosa si è mosso, ma nella direzione sbagliata.Il servizio spotify, non solo arriva in grande ritardo, ma è praticamente uguale a deezer.La musica non può essere venduta a "tempo indeterminato": se spotify fallisse? Che fine farebbe la nostra musica? Se cambiassero i termini di utilizzo? Dovremmo per forza accettare pe continuare ad usufruire del servizio.Così non va, non so se è quello che vuole la gente, ma sicuramente non è quello che voglio io.Questo tipo di servizi non se la passa bene, per colpa del "carrozzone del mercato musicale" (che siano le major o le royalties per il copyright):http://mediadecoder.blogs.nytimes.com/2012/08/24/pandora-and-spotify-rake-in-the-money-and-then-send-it-off-in-royalties/quindi cosa succederà quando le perdite saranno insostenibili? Tra aumento dei prezzi e chiusura del servizio non c'è da stare allegri.
    • Leguleio scrive:
      Re: Ci hanno provato,....
      - Scritto da: ziovax
      Il servizio spotify, non solo arriva in grande
      ritardo, ma è praticamente uguale a
      deezer.Interessante. Io con Deezer, da qui, registro di tutto e di più, e senza pagare un centesimo. :-D (se volete vi dico anche come si fa, ma pare che per chi ha un IP italiano non funzioni).Vediamo se Spotify offre brani che Deezer non ha...
      • bubba scrive:
        Re: Ci hanno provato,....
        - Scritto da: Leguleio
        - Scritto da: ziovax



        Il servizio spotify, non solo arriva in
        grande

        ritardo, ma è praticamente uguale a

        deezer.

        Interessante. Io con Deezer, da qui, registro di
        tutto e di più, e senza pagare un centesimo. :-D
        (se volete vi dico anche come si fa, ma pare che
        per chi ha un IP italiano non
        funzioni).hai comunque gli ads, no?
        • Leguleio scrive:
          Re: Ci hanno provato,....
          - Scritto da: bubba
          - Scritto da: Leguleio

          - Scritto da: ziovax






          Il servizio spotify, non solo arriva in

          grande


          ritardo, ma è praticamente uguale a


          deezer.



          Interessante. Io con Deezer, da qui, registro di

          tutto e di più, e senza pagare un centesimo. :-D

          (se volete vi dico anche come si fa, ma pare che

          per chi ha un IP italiano non

          funzioni).
          hai comunque gli ads, no?Gli ads???
          • Dottor Stranamore scrive:
            Re: Ci hanno provato,....
            - Scritto da: Leguleio
            - Scritto da: bubba

            - Scritto da: Leguleio


            - Scritto da: ziovax









            Il servizio spotify, non solo
            arriva
            in


            grande



            ritardo, ma è praticamente uguale a



            deezer.





            Interessante. Io con Deezer, da qui,
            registro
            di


            tutto e di più, e senza pagare un
            centesimo.
            :-D


            (se volete vi dico anche come si fa, ma
            pare
            che


            per chi ha un IP italiano non


            funzioni).


            hai comunque gli ads, no?

            Gli ads???La pubblicità
          • Leguleio scrive:
            Re: Ci hanno provato,....
            - Scritto da: Dottor Stranamore




            hai comunque gli ads, no?



            Gli ads???

            La pubblicitàCe n'è un po', ma non invadente. Tieni presente che io non vivo in Italia, e gli inserzionisti locali non amano evidentemente i metodi martellanti delle pubblicità italiche. Quando vengo in Italia, apro il mio portatile e vado su Youtube... e ci trovo 10 volte la pubblicità che mi propinano qui. Da fare indigestione. E nota che spesso vado a vedere gli stessi video. :-)
          • panda rossa scrive:
            Re: Ci hanno provato,....
            - Scritto da: Leguleio
            - Scritto da: Dottor Stranamore







            hai comunque gli ads, no?





            Gli ads???



            La pubblicità

            Ce n'è un po', ma non invadente. Tieni presente
            che io non vivo in Italia, e gli inserzionisti
            locali non amano evidentemente i metodi
            martellanti delle pubblicità italiche.

            Quando vengo in Italia, apro il mio portatile e
            vado su Youtube... e ci trovo 10 volte la
            pubblicità che mi propinano qui. Da fare
            indigestione. E nota che spesso vado a vedere gli
            stessi video.
            :-)Guarda che su YT non c'e' nessuna pubblicita', proprio come su PI.Mi chiedo a volte su quale internet siete voialtri...
  • gerry scrive:
    Il servizio free
    Non mi pare male, se uno vuole ascoltare in anteprima un album lo trova facile e veloce. Youtube è pieno di pubblicità fastidiosa. Quello a pagamento mi sembra troppo caro per quello che offre,
  • attonito scrive:
    a mme, me pare 'na strunzata!
    Come dicevano i TreTTre, a me me pare 'na strunzata.Pago, scarico ascolto, poi se voglio risentire quella canzone gia' ascoltata devo riscaricarla e ripagare? beh, avra sucXXXXX tra i macachi, non con me.Clic radio, click cd audio masterizzato con la mia lista di canzoni preferite, click e ho la badilata di ennemila mp3 su disco, cliche e ho il lettore/cellulare con la lista degli mp3 in tasca... boh, ste cose non le concepisco, ma la fuori e' pieno di polli da spennare...
    • carletto scrive:
      Re: a mme, me pare 'na strunzata!
      - Scritto da: attonito
      Come dicevano i TreTTre, a me me pare 'na
      strunzata.Concordo.[yt]BjPQalwYDcw[/yt]
    • nicola chiarato scrive:
      Re: a mme, me pare 'na strunzata!
      Guarda qui l'unico pollo sei tu che fai figure piuttosto ridicole non capendo quello che leggi e scrivendo di quello che non sai. Prima informati poi commenta, macaco.
      • attonito scrive:
        Re: a mme, me pare 'na strunzata!
        - Scritto da: nicola chiarato
        Guarda qui l'unico pollo sei tu che fai figure
        piuttosto ridicole non capendo quello che leggi e
        scrivendo di quello che non sai. Prima informati
        poi commenta,
        macaco.Ecco il mio algoritmo quando sono su PI:IF autore=Mruccia THEN articolo_sicuramente_cagata=1IF articolo_sicuramente_cagata=1 THEN perdere_tempo_a_leggere=no GOTO sparare_XXXXXXX_su_forum END IFCome vedi, il pollo sei tu che perdi tempo a leggere qui.
    • Nome e cognome scrive:
      Re: a mme, me pare 'na strunzata!
      - Scritto da: attonito
      Come dicevano i TreTTre, a me me pare 'na
      strunzata.
      Pago, scarico ascolto, poi se voglio risentire
      quella canzone gia' ascoltata devo riscaricarla e
      ripagare? beh, avra sucXXXXX tra i macachi, non
      con
      me.

      Clic radio, click cd audio masterizzato con la
      mia lista di canzoni preferite, click e ho la
      badilata di ennemila mp3 su disco, cliche e ho il
      lettore/cellulare con la lista degli mp3 in
      tasca... boh, ste cose non le concepisco, ma la
      fuori e' pieno di polli da
      spennare...a me pare che a chi non è capace di leggere non dovrebbe esere permesso di scrivere.. rileggiti l'articolo che ci fai più bella figuraDiciamo che costa ben di più di quello che vale
    • GattoVI scrive:
      Re: a mme, me pare 'na strunzata!

      Pago, scarico ascolto, poi se voglio risentire
      quella canzone gia' ascoltata devo riscaricarla e
      ripagare? beh, avra sucXXXXX tra i macachi, non
      con
      me.No. Paghi una quota mensile fissa e ascolti tutte le canzoni che vuoi tutte le volte che vuoi senza dover ripagare.
      Clic radio, click cd audio masterizzato con la
      mia lista di canzoni preferite, click e ho la
      badilata di ennemila mp3 su disco, cliche e ho il
      lettore/cellulare con la lista degli mp3 in
      tasca... boh, ste cose non le concepisco, ma la
      fuori e' pieno di polli da
      spennare...Quanti CD compri per 9,99 Euro? O intendi forse che quegli MP3 provengono da fonti alternative? Spotify permette lo streaming *legale* di tutte le canzoni della sua libreria. Fra l'altro, è pure possibile salvare le playlist/canzoni in locale per chi non ha un costante acXXXXX ad internet (utilissimo per la versione Spotify per cellulari, per esempio).
      • pignolo scrive:
        Re: a mme, me pare 'na strunzata!
        - Scritto da: GattoVI

        Pago, scarico ascolto, poi se voglio risentire

        quella canzone gia' ascoltata devo riscaricarla
        e

        ripagare? beh, avra sucXXXXX tra i macachi, non

        con

        me.

        No. Paghi una quota mensile fissa e ascolti tutte
        le canzoni che vuoi tutte le volte che vuoi senza
        dover
        ripagare.Quindi paghi. Una quota fissa, indipendente dal numero di canzoni, ma paghi.

        Clic radio, click cd audio masterizzato con la

        mia lista di canzoni preferite, click e ho la

        badilata di ennemila mp3 su disco, cliche e ho
        il

        lettore/cellulare con la lista degli mp3 in

        tasca... boh, ste cose non le concepisco, ma la

        fuori e' pieno di polli da

        spennare...

        Quanti CD compri per 9,99 Euro? O intendi forse
        che quegli MP3 provengono da fonti alternative?
        Spotify permette lo streaming *legale* di tutte
        le canzoni della sua libreria. Fra l'altro, è
        pure possibile salvare le playlist/canzoni in
        locale per chi non ha un costante acXXXXX ad
        internet (utilissimo per la versione Spotify per
        cellulari, per
        esempio).Sì te le salva in locale, ma se l'abbonamento è scaduto non te le lascia più ascoltare!http://support.spotify.com/it/learn-more/guides/#/article/Listen-offlineE anche supponendo che tu sia disposto a fare un abbonamento a vita,se il servizio dopo un po' di anni dovesse chiudere?Tutta la musica accumulata andrebbe in fumo... a meno di non craccare i file protetti da DRM o qualsiasi altro meccanismo diabolico abbiano escogitato per proteggere i file scaricati in locale. Ah già, ma non sarebbe legale...
        • GattoVI scrive:
          Re: a mme, me pare 'na strunzata!

          Quindi paghi. Una quota fissa, indipendente dal
          numero di canzoni, ma
          paghi.E' la definizione di abbonamento.
          Sì te le salva in locale, ma se l'abbonamento è
          scaduto non te le lascia più
          ascoltare!

          http://support.spotify.com/it/learn-more/guides/#/

          E anche supponendo che tu sia disposto a fare un
          abbonamento a vita,se il servizio dopo un po' di
          anni dovesse
          chiudere?
          Tutta la musica accumulata andrebbe in fumo... a
          meno di non craccare i file protetti da DRM o
          qualsiasi altro meccanismo diabolico abbiano
          escogitato per proteggere i file scaricati in
          locale. Ah già, ma non sarebbe
          legale...Di nuovo, è la definizione di abbonamento. Spotify dà acXXXXX alla libreria e l'utente, in cambio, paga una modica cifra. Quando non paga più, non ha più aXXXXX alle canzoni. Funziona così pure per le case in affitto. Io non posso pretendere di dormire adesso nella camera del mio precendente appartamento perché nel 2010 pagavo l'affitto.Se uno vuole avere la musica in "proprietà", si acquista il CD (a 10+ euro) o le canzoni su itunes (da 99 centesimi in su, mi pare ). I 9,99 euro di Spotify permettono l'acXXXXX ad una milionata di titoli ad un prezzo conveniente. Se uno non vuole pagare 9,99, può scegliere la versione gratuita o quella di mezzo.La musica non nasce per generazione spontanea. I musicisti/cantanti/autori vogliono essere pagati. E le case discografiche pretendono il DRM se non si acquista a prezzo pieno. Spotify si basa sul nuovo modello di abbonamento per un servizio piuttosto che sull'acquisto o sulla pirateria. Per questo gli va riconosciuta l'innovazione.
          • panda rossa scrive:
            Re: a mme, me pare 'na strunzata!
            - Scritto da: GattoVI
            La musica non nasce per generazione spontanea. I
            musicisti/cantanti/autori vogliono essere pagati.I musicisti/cantanti/autori che vogliono essere pagati hanno a disposizione un sistema che funziona egregiamente da secoli: l'esibizione dal vivo, dove si paga il biglietto!
            E le case discografiche pretendono il DRM se non
            si acquista a prezzo pieno.E io pretendo che il DRM non ci sia!
        • Michele Pola scrive:
          Re: a mme, me pare 'na strunzata!
          - Scritto da: pignolo

          Quindi paghi. Una quota fissa, indipendente dal
          numero di canzoni, ma
          paghi.Già.A questo mondo di solito si usa il denaro per avere in cambio dei servizi.E pensa che anche su Internet ci sono cose a pagamento.E pensa che ci sono addirittura musicisti che vorrebbero cercare di pagare le bollettee la spesa con la loro musica (che no, non è un diritto di tutti, è un superfluo della vitaed è giusto pagare chi la fa).
          • panda rossa scrive:
            Re: a mme, me pare 'na strunzata!
            - Scritto da: Michele Pola
            - Scritto da: pignolo




            Quindi paghi. Una quota fissa, indipendente dal

            numero di canzoni, ma

            paghi.


            Già.

            A questo mondo di solito si usa il denaro per
            avere in cambio dei
            servizi.Ma se il servizio non mi serve perche' posso fare da me, non pago.
  • CCd scrive:
    awf
    grooveshark.comFTW.
  • Pinco Pallo scrive:
    Il senso di questo servizio
    Ma il senso di questo "servizio" qual'è ? Pagare un tot al mese per avere una sorta di "radio" in streaming ? 9,9 euro gli mp3 non sono miei e devo essere pure sempre connesso ad internet ? Mi sembra una presa per il XXXX.
    • fix scrive:
      Re: Il senso di questo servizio
      - Scritto da: Pinco Pallo
      Ma il senso di questo "servizio" qual'è ? Pagare
      un tot al mese per avere una sorta di "radio" in
      streaming ? 9,9 euro gli mp3 non sono miei e devo
      essere pure sempre connesso ad internet ?
      <b
      è </b
      una presa per il
      XXXX.cosa ti aspetti da esseri che trattano le persone come portafogli su gambe?!
  • il solito bene informato scrive:
    La musica...
    ... ma esiste ancora?
    • uno qualsiasi scrive:
      Re: La musica...
      Si, se scarichi un mp3.
      • carletto scrive:
        Re: La musica...
        Forse voleva dire la musica di una volta... dei nostri tempi. :(
        • uno qualsiasi scrive:
          Re: La musica...
          La musica del passato c'è tutta online. Anche su youtube.P.S. quali sono quelli che chiami "i nostri tempi"?
          • carletto scrive:
            Re: La musica...
            - Scritto da: uno qualsiasi
            La musica del passato c'è tutta online. Anche su
            youtube.

            P.S. quali sono quelli che chiami "i nostri
            tempi"?Intendevo la musica fine 70 e anni 80.
          • Leguleio scrive:
            Re: La musica...
            - Scritto da: uno qualsiasi
            La musica del passato c'è tutta online. Anche su
            youtube.No, non tutta. Buona parte, sì, ma ancora mancano dei brani.E va detto, per completezza, che alcuni brani, anche a volerli mettere sul Tubo, non si riesce: bloccati dal Content ID. :-(
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: La musica...
            Per i video, spesso il content id veniva aggirato mettendo il video rovesciato. Per l'audio, non so come facciano.
          • Leguleio scrive:
            Re: La musica...
            - Scritto da: uno qualsiasi
            Per i video, spesso il content id veniva aggirato
            mettendo il video rovesciato. Per l'audio, non so
            come
            facciano.Se l'audio è molto degradato non dovrebbe riconoscerlo. Ma appunto, che serve mettere una canzone con audio degradato? Tanto vale che sia assente dal Tubo.
          • rockroll scrive:
            Re: La musica...
            - Scritto da: Leguleio
            - Scritto da: uno qualsiasi

            La musica del passato c'è tutta online.
            Anche
            su

            youtube.


            No, non tutta. Buona parte, sì, ma ancora mancano
            dei
            brani.
            E va detto, per completezza, che alcuni brani,
            anche a volerli mettere sul Tubo, non si riesce:
            bloccati dal Content ID.
            :-(Finalmente vi siete accorti della validità della musica del passato? Era ora, bene. Mi sorpende che però non sappiate che tutto l'audio che passa per la vostra SK Audio, ovvero che siete in grado di ascoltare, è inevitabolmente registrabile a qualità praticamente immutata come formato WAV, grazie al "registratore di suoni" che è sempre stato presente nei sistemi Winsozz; e trasformarlo in mp3 al bitrate voluto e magari con effetti e miglioramenti, quanto meno normalizzazione volume, è un gioco da ragazzini...ini; ad esempio adeguato software di editing e compressione audio è fornito inbundle con la suite Nero Burning che tutti avranno. Con buona pace di quelli che ci trattano come portafolgi ambulanti! Buon lavoro, bye.
          • Fulmy(nato) scrive:
            Re: La musica...
            - Scritto da: rockroll
            Finalmente vi siete accorti della validità della
            musica del passato?

            Era ora, bene.

            Mi sorpende che però non sappiate che tutto
            l'audio che passa per la vostra SK Audio, ovvero
            che siete in grado di ascoltare, è
            inevitabolmente registrabile a qualità
            praticamente immutata come formato WAV, grazie al
            "registratore di suoni" che è sempre stato
            presente nei sistemi Winsozz; e trasformarlo in
            mp3 al bitrate voluto e magari con effetti e
            miglioramenti, quanto meno normalizzazione
            volume, è un gioco da ragazzini...ini; ad esempio
            adeguato software di editing e compressione audio
            è fornito inbundle con la suite Nero Burning che
            tutti avranno.avrei qualche dubbio sul fatto che intervenire su una registrazione in questo modo possa effettivamente essere considerato un "miglioramento"-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 13 febbraio 2013 01.41-----------------------------------------------------------
          • Leguleio scrive:
            Re: La musica...
            - Scritto da: rockroll

            - Scritto da: uno qualsiasi


            La musica del passato c'è tutta online.

            Anche

            su


            youtube.





            No, non tutta. Buona parte, sì, ma ancora
            mancano

            dei

            brani.

            E va detto, per completezza, che alcuni brani,

            anche a volerli mettere sul Tubo, non si riesce:

            bloccati dal Content ID.

            :-(

            Finalmente vi siete accorti della validità della
            musica del passato?

            Era ora, bene. Io me ne sono accorto fin da quando tu nemmeno sapevi che cos'era internet, ma tant'è. Bisogna rispettare chi brevetta il piatto fondo.
            Mi sorpende che però non sappiate che tutto
            l'audio che passa per la vostra SK Audio, ovvero
            che siete in grado di ascoltare, è
            inevitabolmente registrabile a qualità
            praticamente immutata come formato WAV, Mi piace quell'avverbio, "inevitabilmente". Come dire: proprio non lo posso impedire, se ascolto una canzone su Youtube o SoundCloud ho l'obbligo tecnico (o morale?) di tenerne una copia sull'HD. Anche se non mi interessa o non mi piace. Dittatura del formato wave?
            grazie al
            "registratore di suoni" che è sempre stato
            presente nei sistemi Winsozz; e trasformarlo in
            mp3 al bitrate voluto e magari con effetti e
            miglioramenti, quanto meno normalizzazione
            volume, è un gioco da ragazzini...ini; Esistono registrazioni presenti su Youtube talmente cattive, ad esempio questa:https://www.youtube.com/watch?v=Hfvi1808kFA(disco rovinato, e registrazione fatta col microfono sugli altoparlanti)o questa:http://www.youtube.com/watch?v=lrUM0N7o7TI(musicassetta rovinata)che nessun software può onestamente "migliorarle" in senso stretto: toglierebbe qualche distorsione introducendone altre.
          • tucumcari scrive:
            Re: La musica...
            - Scritto da: Leguleio
            - Scritto da: rockroll




            - Scritto da: uno qualsiasi



            La musica del passato c'è tutta
            online.


            Anche


            su



            youtube.








            No, non tutta. Buona parte, sì, ma
            ancora

            mancano


            dei


            brani.


            E va detto, per completezza, che alcuni
            brani,


            anche a volerli mettere sul Tubo, non
            si
            riesce:


            bloccati dal Content ID.


            :-(



            Finalmente vi siete accorti della validità
            della

            musica del passato?



            Era ora, bene.

            Io me ne sono accorto fin da quando tu nemmeno
            sapevi che cos'era internet, ma tant'è. Bisogna
            rispettare chi brevetta il piatto
            fondo.



            Mi sorpende che però non sappiate che tutto

            l'audio che passa per la vostra SK Audio,
            ovvero

            che siete in grado di ascoltare, è

            inevitabolmente registrabile a qualità

            praticamente immutata come formato WAV,

            Mi piace quell'avverbio, "inevitabilmente". Come
            dire: proprio non lo posso impedire, se ascolto
            una canzone su Youtube o SoundCloud ho l'obbligo
            tecnico (o morale?) di tenerne una copia sull'HD.
            Anche se non mi interessa o non mi piace.
            Dittatura del formato
            wave?



            grazie al

            "registratore di suoni" che è sempre stato

            presente nei sistemi Winsozz; e trasformarlo
            in

            mp3 al bitrate voluto e magari con effetti e

            miglioramenti, quanto meno normalizzazione

            volume, è un gioco da ragazzini...ini;

            Esistono registrazioni presenti su Youtube
            talmente cattive, ad esempio
            questa:

            https://www.youtube.com/watch?v=Hfvi1808kFA

            (disco rovinato, e registrazione fatta col
            microfono sugli
            altoparlanti)

            o questa:

            http://www.youtube.com/watch?v=lrUM0N7o7TI

            (musicassetta rovinata)

            che nessun software può onestamente "migliorarle"
            in senso stretto: toglierebbe qualche distorsione
            introducendone
            altre.Ovvio se la fonte è un XXXXX puoi al massimo ottenere un XXXXX di diverso tipo ma XXXXX rimane...In senso tecnico non puoi "migliorare" un audio (quale che esso sia) puoi al massimo eliminare o attenuare le cose che ti disturbano... Il che si traduce comunque (per ovvi motivi) in una alterazione delle qualità dell'audio originale che comunque se erano pessime restano pessime.
          • Mela avvelenata scrive:
            Re: La musica...
            - Scritto da: uno qualsiasi
            La musica del passato c'è tutta online. Anche su
            youtube.

            P.S. quali sono quelli che chiami "i nostri
            tempi"?Mozart, Beethoven, Wagner, Marco Carta...sì, insomma, musica di alta caratura! :D
    • tucumcari scrive:
      Re: La musica...
      - Scritto da: il solito bene informato
      ... ma esiste ancora?Diciamo che forse non gode di buona salute.... ma esiste ...
  • il padrone delle ferriere scrive:
    Richiesta alla redazione
    Potreste togliere tutti gli articoli? Uno si gode i banner pubblicitari ma ecco li' parole scritte a caso che disturbano tra una pubblicita' e l'altra. Sono fastidiosi, mi deconcentrano dalla passiva fruizione della reclame, ecco.
    • panda rossa scrive:
      Re: Richiesta alla redazione
      - Scritto da: il padrone delle ferriere
      Potreste togliere tutti gli articoli? Uno si gode
      i banner pubblicitari ma ecco li' parole scritte
      a caso che disturbano tra una pubblicita' e
      l'altra. Sono fastidiosi, mi deconcentrano dalla
      passiva fruizione della reclame,
      ecco.Io uso un plugin di FF che rimuove automaticamente tutti gli articoli!
      • Leguleio scrive:
        Re: Richiesta alla redazione
        - Scritto da: panda rossa
        Io uso un plugin di FF che rimuove
        automaticamente tutti gli
        articoli!Rispondi ai commenti alla cieca, insomma, senza sapere a che articolo si riferiscono. :-)
        • panda rossa scrive:
          Re: Richiesta alla redazione
          - Scritto da: Leguleio
          - Scritto da: panda rossa


          Io uso un plugin di FF che rimuove

          automaticamente tutti gli

          articoli!

          Rispondi ai commenti alla cieca, insomma, senza
          sapere a che articolo si riferiscono.
          :-)Lo vedo dal titolo a che articolo si riferiscono. :p
      • ... scrive:
        Re: Richiesta alla redazione
        - Scritto da: panda rossa
        - Scritto da: il padrone delle ferriere

        Potreste togliere tutti gli articoli? Uno si
        gode

        i banner pubblicitari ma ecco li' parole
        scritte

        a caso che disturbano tra una pubblicita' e

        l'altra. Sono fastidiosi, mi deconcentrano
        dalla

        passiva fruizione della reclame,

        ecco.

        Io uso un plugin di FF che rimuove
        automaticamente tutti gli
        articoli!beh, e' piu' facile rimuovere la minoranza che non la maggioranza dei dati :)
      • Dottor Stranamore scrive:
        Re: Richiesta alla redazione
        - Scritto da: panda rossa
        Io uso un plugin di FF che rimuove
        automaticamente tutti gli
        articoli!Sarà un addon, un'estensione, ma dubito che usi un plugin.A parte questo il bello è che dai dei parassiti agli altri.
  • The Tech Guy scrive:
    Cubomusica su Tim Young
    Abbiamo già il servizio Cubomusica:costa meno,permette di scaricare un tot di album al mesei MB consumati non sprecano i bundle di MB inclusi nella propria offerta dati (cosa fondamentale)
    • il solito bene informato scrive:
      Re: Cubomusica su Tim Young
      - Scritto da: The Tech Guy
      Abbiamo già il servizio Cubomusica:
      costa meno,
      permette di scaricare un tot di album al mese
      i MB consumati non sprecano i bundle di MB
      inclusi nella propria offerta dati (cosa
      fondamentale)*ironic mode: on*ora vai ad aprire la porta, c'é un tizio della Telecom con in mano un sacchetto con il simbolo del dollaro*ironic mode: off*
      • Borgia scrive:
        Re: Cubomusica su Tim Young
        - Scritto da: il solito bene informato
        - Scritto da: The Tech Guy

        Abbiamo già il servizio Cubomusica:

        costa meno,

        permette di scaricare un tot di album al mese

        i MB consumati non sprecano i bundle di MB

        inclusi nella propria offerta dati (cosa

        fondamentale)
        ora vai ad aprire la porta, c'é un tizio della
        Telecom con in mano un sacchetto con il simbolo
        del
        dollaroHai provato il servizio per fare il sarcastico?Oppure pensi si debba sempre e comunque lodare solo un servizio estero?
      • unaDuraLezione scrive:
        Re: Cubomusica su Tim Young
        contenuto non disponibile
        • panda rossa scrive:
          Re: Cubomusica su Tim Young
          - Scritto da: unaDuraLezione

          Deduzione ovvia: quelli che puoi tenere te li
          vendono in
          perdita.E' il caso di specificare che la perdita e' tua, che perdi i soldi che scuci.A loro un file costa zero, esattamente come a chiunque.
  • lula scrive:
    i soliti
    questo sito è il solito covo di frustrati tecno otaku che non vedono mai ad un palmo del proprio naso.
  • Mahh scrive:
    Il titolo e' obbligatorio
    Utilità? in Italia abbiamo abbonamenti a 500Mb al mese in 3G a costi "decenti" (rispetto al resto del mondo è una XXXXX, ma obbiettivamente non sono altissimi), se già saliamo ad 1Gb i prezzi lievitano paurosamente.Sinceramente di avere una radio che posso ascoltarmi solo in WIFI non me ne fo na mazza.. utile.. sopratutto in Italia dove siamo indietro di migliaia di anni.
    • The Tech Guy scrive:
      Re: Il titolo e' obbligatorio
      - Scritto da: Mahh
      Utilità? in Italia abbiamo abbonamenti a 500Mb al
      mese in 3G a costi "decenti" (rispetto al resto
      del mondo è una XXXXX, ma obbiettivamente non
      sono altissimi), se già saliamo ad 1Gb i prezzi
      lievitano paurosamente.Dipende dal gestore.Fino a pochi mesi fa, con Tim si pagavano meno di 6 euro mensili per 2 GB.Non mi pare così male.
      • Mela avvelenata scrive:
        Re: Il titolo e' obbligatorio
        - Scritto da: The Tech Guy
        - Scritto da: Mahh

        Utilità? in Italia abbiamo abbonamenti a
        500Mb
        al

        mese in 3G a costi "decenti" (rispetto al
        resto

        del mondo è una XXXXX, ma obbiettivamente non

        sono altissimi), se già saliamo ad 1Gb i
        prezzi

        lievitano paurosamente.
        Dipende dal gestore.
        Fino a pochi mesi fa, con Tim si pagavano meno di
        6 euro mensili per 2
        GB.
        Non mi pare così male.ed adesso?
        • Raven scrive:
          Re: Il titolo e' obbligatorio
          - Scritto da: Mela avvelenata
          - Scritto da: The Tech Guy

          - Scritto da: Mahh


          Utilità? in Italia abbiamo abbonamenti a

          500Mb

          al


          mese in 3G a costi "decenti" (rispetto
          al

          resto


          del mondo è una XXXXX, ma
          obbiettivamente
          non


          sono altissimi), se già saliamo ad 1Gb i

          prezzi


          lievitano paurosamente.

          Dipende dal gestore.

          Fino a pochi mesi fa, con Tim si pagavano
          meno
          di

          6 euro mensili per 2

          GB.

          Non mi pare così male.

          ed adesso?Chi è furbo, ce l'ha ancora.Le offerte vanno e vengono, bisogna essere capaci di approfittarne quando ci sono.
          • Mela avvelenata scrive:
            Re: Il titolo e' obbligatorio
            - Scritto da: Raven
            - Scritto da: Mela avvelenata

            - Scritto da: The Tech Guy


            - Scritto da: Mahh



            Utilità? in Italia abbiamo
            abbonamenti
            a


            500Mb


            al



            mese in 3G a costi "decenti"
            (rispetto

            al


            resto



            del mondo è una XXXXX, ma

            obbiettivamente

            non



            sono altissimi), se già saliamo ad
            1Gb
            i


            prezzi



            lievitano paurosamente.


            Dipende dal gestore.


            Fino a pochi mesi fa, con Tim si
            pagavano

            meno

            di


            6 euro mensili per 2


            GB.


            Non mi pare così male.



            ed adesso?
            Chi è furbo, ce l'ha ancora.
            Le offerte vanno e vengono, bisogna essere capaci
            di approfittarne quando ci
            sono.Sicuramente...il problema è starci dietro, a tutte quelle offerte!
    • ogekury scrive:
      Re: Il titolo e' obbligatorio
      SI ma sti ca**i?
    • fenix872 scrive:
      Re: Il titolo e' obbligatorio
      Il piano wind ti offre internet illimitato. La banda in provincia non è che sia proprio il massimo ma per servizi di musica in streaming non c'è di che lamentarsi.
  • Trollollero scrive:
    Confesso di non capire.....
    ...... a cosa diavolo possa servire un servizio simile.Pago un abbonamento per non avere in cambio NIENTE ?Niente file, nessun salvataggio in locale e obbligo di connessione costante per poterne usufruire ?E se la baracca chiude o non rinnovo l'abbonamento arrivederci e grazie ?E per quale motivo questa cosa sarebbe da preferire ad un proprio serverino per lo streaming ?
    • no problem scrive:
      Re: Confesso di non capire.....
      mi associo, non capisco perche' una cosa che pago non debba diventare mia per sempre
      • uno qualunque scrive:
        Re: Confesso di non capire.....
        Canone RAI? :-)
        • Trollollero scrive:
          Re: Confesso di non capire.....
          - Scritto da: uno qualunque
          Canone RAI? :-)E' una tassa, non un abbonamento....
          • uno qualunque scrive:
            Re: Confesso di non capire.....
            - Scritto da: Trollollero
            - Scritto da: uno qualunque

            Canone RAI? :-)
            E' una tassa, non un abbonamento....Sì, lo so... il problema è che continuano a chiamarlo 'canone' :-S
        • Trollollero scrive:
          Re: Confesso di non capire.....
          - Scritto da: uno qualunque
          Canone RAI? :-)E in ogni caso, niente e nessuno mi vieta di registrare quello che mi interessa e rivedermelo quando mi e' piu' comodo.Di nuovo, non capisco a cosa possa servire un servizio simile, anche tenendo conto dell'eccellente (seeeeeee.......) 3G italiano.
          • belin scrive:
            Re: Confesso di non capire.....
            Se fossi stato piu' attento , se paghi puoi scaricarti i file in locale , avere una qualita' maggiore e l'assenza di pubblicita'.Perdere 2 minuti per leggere le faq...
          • Trollollero scrive:
            Re: Confesso di non capire.....
            - Scritto da: belin
            Se fossi stato piu' attento , se paghi puoi
            scaricarti i file in locale , avere una qualita'
            maggiore e l'assenza di
            pubblicita'.

            Perdere 2 minuti per leggere le faq..."I file non resteranno però in possesso degli utenti, che potranno usufruirne finché legati ad un piano d'abbonamento al servizio." disse l'articolo, parlando per l'appunto dei servizi Unlimited e Premium (quelli a pagamento)......Di nuovo: pagare per un "oggetto" (il file multimediale che viene riprodotto) che poi non rimane in mio possesso mi pare un'idiozia.
          • Alberto scrive:
            Re: Confesso di non capire.....
            Questo è quello che scrivono qui su P.I. la cui competenza è risaputa.Dal sito di Spotify: http://www.spotify.com/it/Quale parte di: "Puoi anche scaricare la tua musica preferita, per ascoltarla offline."non capite?Eppure non è difficile,mi sembra scritto in italiano!!!
          • pignolo scrive:
            Re: Confesso di non capire.....
            - Scritto da: Alberto
            Questo è quello che scrivono qui su P.I. la cui
            competenza è
            risaputa.

            Dal sito di Spotify: http://www.spotify.com/it/

            Quale parte di: "Puoi anche scaricare la tua
            musica preferita, per ascoltarla offline."non
            capite?Eppure non è difficile,mi sembra scritto
            in
            italiano!!!Dal sito di spotify:http://support.spotify.com/it/learn-more/guides/#/article/Listen-offline <i
            Potrai ascoltare i tuoi brani offline per un massimo di 30 giorni, in seguito ai quali dovrai riaccedere online per verificare che il tuo abbonamento Premium sia ancora valido. </i
            Probabilmente te li salva in qualche formato protetto da DRM e senza il software di spotify non te ne fai niente...
    • Lammy scrive:
      Re: Confesso di non capire.....
      In effetti è un furto, come pagare al cinema per stare seduti due ore in una poltrona al buio, e non c'è nemmeno silenzio per schiacciare un pisolino in santa pace. e non avere in cambio NIENTE!scandaloso!!;-)
      • Trollollero scrive:
        Re: Confesso di non capire.....
        - Scritto da: Lammy
        In effetti è un furto, come pagare al cinema per
        stare seduti due ore in una poltrona al buio, e
        non c'è nemmeno silenzio per schiacciare un
        pisolino in santa pace. e non avere in cambio
        NIENTE!
        scandaloso!!
        ;-)Ok, adesso ho capito perche' servizi come questo possono sopravvivere e prosperare.
        • Lammy scrive:
          Re: Confesso di non capire.....
          Ti do gentilmente del tu per semplicità.Prima non capisci a cosa può servire spotify (anche nel titolo del tuo post). Ora sembra l'hai capito. È un bel passo avanti...Visto che "verba volant et scripta manent" riuscire ad esprimersi è uno dei prerequisiti di partecipazione a un forum.La prossima vota (mio consiglio) puoi scrivere "non mi piace l'offerta del servizio Spotify per il motivo XY e ho usato/uso/userò altro". Così non presterai il fianco a facilissime risposte sarcastiche.Per quanto mi riguarda, capisco benissimo cosa Spotify offre e quali sono le limitazioni. È un servizio per ascoltare musica in mobilità. Mi piace o no? Sinceramente non lo so, vorrei prima provarlo, cosa che farò.Il fatto che ci siano altri servizi simili, è a tutto vantaggio della concorrenza (e degli utenti). Mia opinione.cordialmente
      • uno qualsiasi scrive:
        Re: Confesso di non capire.....
        Il cinema ti dà un servizio.Spotify non ti dà niente: youtube offre gratis un servizio migliore.
        • Dottor Stranamore scrive:
          Re: Confesso di non capire.....
          - Scritto da: uno qualsiasi
          Il cinema ti dà un servizio.

          Spotify non ti dà niente: youtube offre gratis un
          servizio
          migliore.Spotify è un po' più comodo. Se non ti va usa youtube.
        • Michele Pola scrive:
          Re: Confesso di non capire.....
          No, Youtube non ti offre lo stesso servizio. youtube ospita un sacco di contenuti caricati che violano i termini ed il copyright.Non basta scrivere "tutti i diritti sono dell'artista" nella descrizione e poi caricare un album intero con l'immagine di copertina fissa come parte video.ci si trova tutta questa roba semplicemente perchè ce n'è talmente tanta che non riescono a rimuovere sempre tutti i contenuti non legali.
          • panda rossa scrive:
            Re: Confesso di non capire.....
            - Scritto da: Michele Pola
            No, Youtube non ti offre lo stesso servizio.
            youtube ospita un sacco di contenuti caricati che
            violano i termini ed il
            copyright.Balle.Se un video viola un copyright, il detentore di quel diritto ha gli strumenti per farlo rimuovere.Quindi non ci possono essere video che violano copyright.Se invece insisti col sostenere l'insostenibile, non hai che da postare un link ad uno di questi "sacco di video" che violano il (c).
            Non basta scrivere "tutti i diritti sono
            dell'artista" nella descrizione e poi caricare un
            album intero con l'immagine di copertina fissa
            come parte video.E' stato l'artista.E se non e' stato lui, puo' farlo rimuovere.Quindi di che cosa stiamo parlando?
            ci si trova tutta questa roba semplicemente
            perchè ce n'è talmente tanta che non riescono a
            rimuovere sempre tutti i contenuti non
            legali.Oppure piu' semplicemente perche' e' tutto legale.
    • mcmcmcmcmc scrive:
      Re: Confesso di non capire.....
      - Scritto da: Trollollero
      ...... a cosa diavolo possa servire un servizio
      simile.
      Pago un abbonamento per non avere in cambio
      NIENTE
      ?
      Niente file, nessun salvataggio in locale e
      obbligo di connessione costante per poterne
      usufruire
      ?
      E se la baracca chiude o non rinnovo
      l'abbonamento arrivederci e grazie
      ?

      E per quale motivo questa cosa sarebbe da
      preferire ad un proprio serverino per lo
      streaming
      ?l'esempio della rai non è così sbagliato come dici. Un altro esempio è sky. E ce ne sono altri.E' un servizio. Non piace o il rapporto qualità/prezzo è svantaggioso? Non si usa il servizio. L'importante è che i termini di servizio siano chiari e che il servizio offra quel che promette.Io non userò spotify, ma già il fatto che se paghi non hai pubblicità è positivo (ci sono servizi a pagamento che hanno pure pubblicità).
      • Trollollero scrive:
        Re: Confesso di non capire.....
        - Scritto da: mcmcmcmcmc
        - Scritto da: Trollollero

        ...... a cosa diavolo possa servire un
        servizio

        simile.

        Pago un abbonamento per non avere in cambio

        NIENTE

        ?

        Niente file, nessun salvataggio in locale e

        obbligo di connessione costante per poterne

        usufruire

        ?

        E se la baracca chiude o non rinnovo

        l'abbonamento arrivederci e grazie

        ?



        E per quale motivo questa cosa sarebbe da

        preferire ad un proprio serverino per lo

        streaming

        ?

        l'esempio della rai non è così sbagliato come
        dici. Non e' minimamente paragonabile, a parte questo trascurabile dettaglio...
        Un altro esempio è sky. Dove paghi e puoi registrare quel che ti pare.
        E ce ne sono
        altri.Tipo Jamendo. Gratuito, con download illimitati (gratuiti pure quelli) e streaming, sempre gratuito.O Amazon MP3, paro paro a Jamendo come funzionalita', con un catagologo diverso, ma a pagamento.Entrambi superiori a quella mezza truffa di Spotify.
        E' un servizio. Non piace o il rapporto
        qualità/prezzo è svantaggioso? Non si usa il
        servizio. Su questo avrei qualcosa da ridire....
        L'importante è che i termini di
        servizio siano chiari e che il servizio offra
        quel che
        promette.E che il servizio non sia una truffa abilmente travestita.
        Io non userò spotify, ma già il fatto che se
        paghi non hai pubblicità è positivo (ci sono
        servizi a pagamento che hanno pure
        pubblicità).L'ho detto che Jamendo offre lo stesso servizio, gratis e senza pubblicita' ?
        • mcmcmcmcmc scrive:
          Re: Confesso di non capire.....
          - Scritto da: Trollollero
          - Scritto da: mcmcmcmcmc

          - Scritto da: Trollollero


          ...... a cosa diavolo possa servire un

          servizio


          simile.


          Pago un abbonamento per non avere in
          cambio


          NIENTE


          ?


          Niente file, nessun salvataggio in
          locale
          e


          obbligo di connessione costante per
          poterne


          usufruire


          ?


          E se la baracca chiude o non rinnovo


          l'abbonamento arrivederci e grazie


          ?





          E per quale motivo questa cosa sarebbe
          da


          preferire ad un proprio serverino per lo


          streaming


          ?



          l'esempio della rai non è così sbagliato come

          dici.

          Non e' minimamente paragonabile, a parte questo
          trascurabile
          dettaglio...


          Un altro esempio è sky.

          Dove paghi e puoi registrare quel che ti pare.


          E ce ne sono

          altri.

          Tipo Jamendo. Gratuito, con download illimitati
          (gratuiti pure quelli) e streaming, sempre
          gratuito.
          O Amazon MP3, paro paro a Jamendo come
          funzionalita', con un catagologo diverso, ma a
          pagamento.

          Entrambi superiori a quella mezza truffa di
          Spotify.


          E' un servizio. Non piace o il rapporto

          qualità/prezzo è svantaggioso? Non si usa il

          servizio.

          Su questo avrei qualcosa da ridire....


          L'importante è che i termini di

          servizio siano chiari e che il servizio offra

          quel che

          promette.

          E che il servizio non sia una truffa abilmente
          travestita.


          Io non userò spotify, ma già il fatto che se

          paghi non hai pubblicità è positivo (ci sono

          servizi a pagamento che hanno pure

          pubblicità).

          L'ho detto che Jamendo offre lo stesso servizio,
          gratis e senza pubblicita'
          ?in pratica mi stai dicendo che il servizio costa troppo per quel che offre , che non ti piace e che preferisci altri servizi. Per cui non userai spotify, ma altri servizi. Esattamente quel che faccio io. Esattamente quel che ho scritto. E allora perchè rispondi come se stessi scrivendo cose diverse dalle mie? Giusto per dire l'ultima? Mah.Io non ho sky e non so se si può facilmente registrare qualsiasi cosa, conservarla per future visioni senza aggeggi sky e non mi interessa (non mi piace il servizio sky e lo evito).Per chiudere i miei commenti sull'argomento: sicuro che non ci sia il modo di registrare/salvare quello che passa in streaming sul tuo dispositivo (soptify recorder)?
          • Trollollero scrive:
            Re: Confesso di non capire.....
            - Scritto da: mcmcmcmcmc
            - Scritto da: Trollollero

            - Scritto da: mcmcmcmcmc


            - Scritto da: Trollollero



            ...... a cosa diavolo possa
            servire
            un


            servizio



            simile.



            Pago un abbonamento per non avere
            in

            cambio



            NIENTE



            ?



            Niente file, nessun salvataggio in

            locale

            e



            obbligo di connessione costante per

            poterne



            usufruire



            ?



            E se la baracca chiude o non
            rinnovo



            l'abbonamento arrivederci e grazie



            ?







            E per quale motivo questa cosa
            sarebbe

            da



            preferire ad un proprio serverino
            per
            lo



            streaming



            ?





            l'esempio della rai non è così
            sbagliato
            come


            dici.



            Non e' minimamente paragonabile, a parte
            questo

            trascurabile

            dettaglio...




            Un altro esempio è sky.



            Dove paghi e puoi registrare quel che ti
            pare.




            E ce ne sono


            altri.



            Tipo Jamendo. Gratuito, con download
            illimitati

            (gratuiti pure quelli) e streaming, sempre

            gratuito.

            O Amazon MP3, paro paro a Jamendo come

            funzionalita', con un catagologo diverso, ma
            a

            pagamento.



            Entrambi superiori a quella mezza truffa di

            Spotify.




            E' un servizio. Non piace o il rapporto


            qualità/prezzo è svantaggioso? Non si
            usa
            il


            servizio.



            Su questo avrei qualcosa da ridire....




            L'importante è che i termini di


            servizio siano chiari e che il servizio
            offra


            quel che


            promette.



            E che il servizio non sia una truffa
            abilmente

            travestita.




            Io non userò spotify, ma già il fatto
            che
            se


            paghi non hai pubblicità è positivo (ci
            sono


            servizi a pagamento che hanno pure


            pubblicità).



            L'ho detto che Jamendo offre lo stesso
            servizio,

            gratis e senza pubblicita'

            ?

            in pratica mi stai dicendo che il servizio costa
            troppo per quel che offre , che non ti piace e
            che preferisci altri servizi. No, sto dicendo che il "servizio" e' quasi una truffa legalizzata, e non andrebbe semplicemente ignorato ma attivamente boicottato/ostacolato.Se non ci si sveglia un po' si finira' sempre e comunque in balia del furbone di turno.
            Per cui non userai
            spotify, ma altri servizi. Esattamente quel che
            faccio io. Esattamente quel che ho scritto. E
            allora perchè rispondi come se stessi scrivendo
            cose diverse dalle mie? Giusto per dire l'ultima?
            Mah.
            Io non ho sky e non so se si può facilmente
            registrare qualsiasi cosa, conservarla per future
            visioni senza aggeggi sky e non mi interessa (non
            mi piace il servizio sky e lo
            evito).
            Per chiudere i miei commenti sull'argomento:
            sicuro che non ci sia il modo di
            registrare/salvare quello che passa in streaming
            sul tuo dispositivo (soptify
            recorder)?
Chiudi i commenti