Alcuni hacker stanno nascondendo malware nei file PNG

Alcuni hacker stanno nascondendo malware nei file PNG

Un gruppo hacker ha escogitato un modo per diffondere malware tramite file PNG: ecco come prevenire l'infezione.
Un gruppo hacker ha escogitato un modo per diffondere malware tramite file PNG: ecco come prevenire l'infezione.

Un collettivo di hacker, denominato Workok, ha elaborato una nuova e singolare strategia per diffondere i malware, ovvero utilizzando i file PNG.

Come confermato da alcuni ricercatori Avast, il gruppo avrebbe cominciato ad agire in questo modo dall’inizio di settembre 2022, dapprima andando a colpire entità governative, o comunque realtà di alto profilo, in medio oriente, nel sud-est asiatico e in Sud Africa.

A dispetto di ciò, è chiaro che questa tipologia di minaccia potrebbe a breve raggiungere anche il vecchio continente e focalizzarsi non solo su grandi aziende ma anche sui comuni cittadini.

Nonostante non sia ancora chiaro come funzioni il sistema elaborato da Workok, si parla di file PNG che, una volta aperti, andrebbero ad attivare un sideloading DLL per caricare il malware sul sistema operativo della vittima.

Un sistema di attacco alquanto innovativo e preoccupante, che sottolinea come sia indispensabile adottare sistemi di sicurezza digitali all’avanguardia.

Malware tramite file PNG? Ecco come prevenire efficacemente queste infezioni

L’immagine coinvolta nell’attacco sembrerebbe del tutto normale e, in tal senso, sembra che gli hacker abbiano utilizzato una tecnica nota come LSB (least significant bit) Encoding.

Questa permette di agire in modo singolare, incorporando piccoli frammenti di codice dannoso nei bit meno importanti dei pixel presenti nell’immagine.

A livello pratico dunque, per gli utenti è necessario affidarsi a strumenti efficaci di prevenzione per evitare il peggio. Avast Premium Security, in tal senso, risulta una delle migliori scelte possibili.

Stiamo parlando di una soluzione capace di lavorare sia su computer Windows, che su sistemi macOS, Android o iOS. Al classico strumento di rilevazione delle minacce e rimozione dei malware individuati, questo prodotto aggiunge funzioni avanzate.

Per esempio, l’analisi dei siti Web permette di verificarne la legittimità, evitando a prescindere l’accesso a quelli che vengono ritenuti pericolosi. Il blocco preventivo dei tentativi di controllo da remoto, offre ulteriori garanzie a riguardo.

Quanto costa questo antivirus? Grazie all’attuale sconto del 45% è possibile ottenere tutta la protezione di Avast Premium Security spendendo solo 39,99 euro all’anno.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione. Le offerte potrebbero subire variazioni di prezzo dopo la pubblicazione.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 11 nov 2022
Link copiato negli appunti