Alla Camera il DDL Vita-Vimercati

Iniziato ufficialmente l'iter del disegno di legge presentato nel 2009 dai senatori del PD. Un solo provvedimento per spinose tematiche come la net neutrality e il software libero nella PA
Iniziato ufficialmente l'iter del disegno di legge presentato nel 2009 dai senatori del PD. Un solo provvedimento per spinose tematiche come la net neutrality e il software libero nella PA

La sua bozza definitiva era stata presentata alla Camera dei Deputati nell’aprile del 2009, poi depositata ufficialmente nel luglio successivo, dopo otto mesi di pubblica consultazione in Rete.

È ora iniziato l’iter parlamentare del disegno di legge promosso dai senatori del Partito Democratico (PD) Vincenzo Vita e Luigi Vimercati. Ovvero il provvedimento unico che vorrebbe affrontare spinose tematiche come la neutralità della Rete e il software libero , avviando un piano digitale per la nuova società dell’informazione.

“È un appuntamento cui teniamo enormemente – hanno spiegato i due senatori in un comunicato apparso sui rispettivi siti ufficiali – perchè l’Italia è profondamente arretrata tanto nell’accesso a Internet quanto nella definizione di alcune regole fondamentali necessarie a fare della Rete un diritto universale. Un’opportunità per tutti”.

Banda minima garantita, non discriminazione di contenuti e servizi, alfabetizzazione digitale . Sono solo alcune delle tematiche affrontate dal DDL, che cercherà di abbattere il digital divide con il broadband e soprattutto la trasparenza garantita dal software libero, da adottare nella Pubblica Amministrazione.

L’iter del DDL Vita-Vimercati potrà essere seguito sul blog Una legge per la Rete , oltre che sui siti ufficiali degli stessi senatori.

Mauro Vecchio

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

31 03 2011
Link copiato negli appunti