Allarme FBI: i motori di ricerca contribuiscono a diffondere malware e phishing

Allarme FBI: i motori di ricerca contribuiscono a diffondere malware e phishing

Motori di ricerca pericolosi? Secondo l'FBI c'è il rischio concreto lato malware, phishing e attacchi di tipo ransomware.
Motori di ricerca pericolosi? Secondo l'FBI c'è il rischio concreto lato malware, phishing e attacchi di tipo ransomware.

Secondo quanto affermato dall’FBI, i cybercriminali stanno sfruttando i motori di ricerca per diffondere attacchi di vario tipo, tra cui malware, phishing e ransomware.

Per chi non usa un antivirus infatti, Google e i suoi concorrenti possono nascondere delle insidie inaspettate.

L’agenzia governativa statunitense ha spiegato come gli stessi agiscano acquistando delle pubblicità che, almeno apparentemente, sembrano essere collegate ad attività e servizi del tutto legittimi.

In realtà, si tratta di vere e proprie trappole che traggono in inganno tanto il motore di ricerca quando l’utente, andando ad interessare soprattutto piattaforme finanziarie e che trattano criptovalute.

Nel caso di attacchi phishing poi, la malcapitata vittima viene spinta, una volta che ha avuto accesso al sito, ad inserire i propri dati personali.

Motori di ricerca e malware? Per l’FBI è un pericolo concreto

Dai Google ADS fino alle pubblicità su Bing e Yahoo: a quanto pare, i cybercriminali si stanno muovendo in ogni direzione per cercare di inserire questo tipo di inserzioni ingannevoli.

Anche se le piattaforme fanno il meglio per arginare tali fenomeni, è difficile prevedere una nuova strategia o espediente. Per non farsi cogliere impreparati, una soluzione come Norton 360 Premium risulta alquanto azzeccata.

Non parliamo di un semplice antivirus, ma di una suite di sicurezza completa che offre protezione a 360 gradi rispetto ai pericoli del Web.

Oltre alle funzioni di scansione e rilevamento infatti, è possibile usufruire di una VPN e di un password manager: soluzioni ideali per tutelare privacy e sicurezza.

Il sistema di protezione dati, attraverso uno spazio cloud, consente sia di proteggere i file più preziosi da attacchi di tipo ransomware, sia di evitarne la perdita in seguito a guasti di natura tecnica.

La protezione per la webcam abbinata al sistema Dark Web Monitoring risultano ulteriori certezze proposte da questo pacchetto completo.

Quanto costa Norton 360 Premium? Attraverso l’attuale promozione, è possibile usufruire di uno sconto del 45%. Ciò significa che tutta la sua protezione è disponibile per soli 59,99 euro all’anno.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione. Le offerte potrebbero subire variazioni di prezzo dopo la pubblicazione.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 22 dic 2022
Link copiato negli appunti