Alphadog, prova su strada per il mulo robotico

Obbedisce agli ordini impartiti a voce, segue il suo padrone e lo supporta portando bagagli e batterie di scorta. Il mulo robot è quasi pronto per essere arruolato dai Marines

Roma – Per il mulo robotico semi-autonomo, noto come Legged Squad Support System (LS3) e conosciuto dal pubblico anche come Alphadog, il futuro appare radioso: il drone, sviluppato da Boston Dynamics con finanziamenti DARPA, è attualmente impegnato nella fase di test sul campo per mettere a punto i dettagli della tecnologia in relazione alla mobilità, all’interazione con il suo “padrone” umano e test “su strada”.

Il tecno-mulo da carico voluto dall’agenzia militare statunitense – un progetto da 54 milioni di dollari in cui sono stati infusi 10 anni di ricerca sulla robotica – è capace di trasportare più di 180 chilogrammi di attrezzatura, un peso della cui liberazione potranno giovarsi le truppe combattenti e i singoli soldati attualmente soggetti a rischi di affaticamento e ferite.

Naturalmente, trattandosi di un robot, il tecno-mulo è tutto fuorché un semplice bestione da soma: LS3 è capace di agire in base a un set di comandi imposto dal suo “padrone” umano, muovendosi più o meno agilmente (anche di notte) su vari tipi di terreno e fornendo energia di riserva all’attrezzatura dei soldati tramite le batterie integrate.

La fase di test sul campo ha già visto LS3 impegnato presso Fort Pickett a Blackstone (Virginia), mentre una fase di training con il Warfighting Laboratory dei Marine ha permesso al robot di sviluppare nuovi schemi comportamentali.

L’obiettivo delle prove sul campo, dice DARPA, è assicurarsi che il robot abbia la stessa intelligenza (artificiale) di “un animale addomesticato” così da poter seguire gli ordini e il percorso del “leader” (o un percorso alternativo in caso di ostacoli) in maniera “intuitiva e naturale”. Tempo 2 anni, assicura DARPA, e i Marines ne potranno fare uso in missioni di guerra vere e proprie.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • prova123 scrive:
    Banda larga ?
    No, grazie! Per le attività usuali la mia chiavettina Internet a ca. 2 Mbit e 10Gb di traffico è più che sufficiente, ho internet ovunque ed è molto di più di 1 Gb di smartphone/iphone.La banda larga è solo una istigazione alla pirateria. Chi offre banda larga a più di 2 Mbit dovrebbe essere sottoposto ad indagini.
    • Ang3LD3viL scrive:
      Re: Banda larga ?
      - Scritto da: prova123
      No, grazie! Per le attività usuali la mia
      chiavettina Internet a ca. 2 Mbit e 10Gb di
      traffico è più che sufficiente, ho internet
      ovunque ed è molto di più di 1 Gb di
      smartphone/iphone.
      La banda larga è solo una istigazione alla
      pirateria. Chi offre banda larga a più di 2 Mbit
      dovrebbe essere sottoposto ad
      indagini.ma anche no.... io che non scarico musica etc... ho lo stesso bisogno di banda larga... sennò le chiavette fanno XXXXXX.... io al giorno consumo 15-20 giga di traffico.. stando su facebook e youtube...
  • Iacopo Balocco scrive:
    Iscrizioni a scuola solo on line
    Il rapporto Istat citato nell'articolo si scontra con la C.M. n. 96 del Miur che detta le istruzioni per le iscrizioni alle scuole dell'infanzia e alle scuole di ogni ordine e grado per l'a.s. 2013/2014.Infatti il rapporto in questione ci dice che almeno il 40 per cento delle famiglie non ha acXXXXX alla rete, peccato che il ministro Profumo abbia firmato una circolare in cui si dice che le iscrizioni si potranno fare solo on line.Come faranno queste famiglie a iscrivere i propri figli?Un salutoIacopo
  • Funz scrive:
    Sconfortante
    E pure 'sta benedetta apocalisse che poteva sistemare tutto si sta rivelando una delusione. :(Fortuna che iniziano le vacanze, buone feste a tutti :)
Chiudi i commenti