Alvarion: WiMax, regolamento equilibrato

L'azienda israeliana commenta il Regolamento approvato dall'Agcom sull'introduzione prossima ventura della tecnologia WiMax in Italia

Milano – Accanto alle perplessità suscitate dal regolamento varato da Agcom sulle modalità di assegnazione delle licenze WiMax, c’è anche la soddisfazione di chi – come Alvarion – legge nella decisione dell’Authority la possibilità di un’apertura del mercato.

Il target dell’attività di Alvarion è quello degli operatori, a cui l’azienda israeliana propone soluzioni infrastrutturali a copertura di varie esigenze. Andrea Marco Borsetti, Country Manager di Alvarion in Italia, osserva infatti: “Il Regolamento approvato ci vede estremamente soddisfatti. Ritengo sia molto equilibrato ed aperto allo stesso tempo, che mostri la volontà di lasciare ampio spazio di partecipazione a tutti coloro che in passato hanno dichiarato il loro interesse per questa tecnologia. Inoltre l’esplicita indicazione riservata ai new comers sembra frutto della volontà di garantire un equo mercato con una sana competizione”.

“Nel Regolamento – prosegue Borsetti – si legge lo sforzo di promuovere lo sviluppo di questa tecnologia rivolgendosi a tutti gli attori, siano essi produttori di infrastruttura, di terminali oppure operatori desiderosi di erogare servizi. Confidiamo che si tratti del primo passo verso una situazione di eccellenza unica in Europa: vi è la possibilità di garantire al Paese la disponibilità di una copertura di rete/accesso esclusiva sulla quale sviluppare valore aggiunto e servizi innovativi”.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Gatto pulcioso
    non hai dimostrato una fava, se si esclude la tua totale ignoranza delle definizioni più elementari che si trovano in medicina e biologia.Torna a sarchiare le rape che il tuo posto è quello.
  • Anonimo scrive:
    Pessima informazione 2
    Carissimo anonimosarebbe il caso di informarsi maggiormente su determinati argomenti prima di pubblicare siffatte notizie.si da il caso che "la pillola del giorno dopo" o come la chiamate voi "d'emergenza" non sia un abortivo ma un CONTRACCETTIVO. Un qualcosa che blocca l'annidamento dell'OVULO FECONDATO (ovverosia non l'embione) e impedisce l' INIZIO della gravidanza. E la gravidanza è condizione essenziale perchè possa definirsi l' aborto.Quindi sarebbe il caso di informarsi prima di manifestare pubblicamente la propria sconfinata disperante IGNORANZA.Per non parlare delle conseguenze emotive e FISICHE sulle gonadi del soggetto cui tocca sorbirsi castronerie sgrammaticate...Non farlo sembrare come prendere una caramella.Te lo assicuro è già diffile così spiegare come stanno davvero le cose a gente illetterata e preda di qualunque suggestione e superstizione pretina.
  • Anonimo scrive:
    Gattaccio rognoso smettila colle caxxate
    Per esserci aborto occorre che ci sia una gravidanza, per esserci gravidanza occorre che l' ovulo si annidi nell' utero.Se non lo fa, non c' è abortoPUNTOCon buona pace del terrorismo psicologico che ci propini giustificando le tue insostenibili posizioni con il ritornello del "a me pare".
  • Anonimo scrive:
    localizzazione sms
    e quando ci sarà la possibilità di avere via sms l'elenco del pusher più vicino??? IO VOGLIO QUESTO SERVIZIO PERCHE MI DEVO CAFUDDARE IN TESTA! E QUANDO MI VOGLIO CAFUDDARE, DEVO SAPERE A CHI RIVOLGERMI!!!!!!!!!!!TROVO SIA PIU UTILE DI UNA PILLOLA CONTRACCETTIVA, QUAMARSI!
  • Anonimo scrive:
    perché cancellate messaggi interessanti?
    http://punto-informatico.it/pm.aspx?m_id=1985494&id=1984614&d=0&r=PI
  • Gatto Selvaggio scrive:
    pillola abortiva = omicidio legalizzato
    omicidio legalizzato e facilitatoSe questa è la tanto declamata democrazia laica, se questo è progresso, a questo punto si capisce come mai tanta gente preferisca regredire chinando il capo sotto un regime confessionale. -----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 14 maggio 2007 14.34-----------------------------------------------------------
    • Anonimo scrive:
      Re: pillola abortiva = omicidio legalizz
      dubito che una sharia all'italiana sarebbe una gran soluzione... uno stato laico è indispensabile. l'importante è che non sia uno stato laicizzato! :)
    • Anonimo scrive:
      Re: pillola abortiva = omicidio legalizz

      omicidio legalizzato e facilitato(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)Questi sono gli effetti del catechismo :@
      • Gatto Selvaggio scrive:
        Re: pillola abortiva = omicidio legalizz

        Questi sono gli effetti del catechismo :@ Perché, il catechismo "laico e progressista" secondo te è meglio? Altrettanto dogmatico, solo un po' più trucido.
        • Anonimo scrive:
          Re: pillola abortiva = omicidio legalizz


          Questi sono gli effetti del catechismo :@

          Perché, il catechismo "laico e progressista"
          secondo te è meglio? Altrettanto dogmatico, solo
          un po' più
          trucido.Quale catechismo? Io penso con la MIA testa non col la bibbia :@
          • Gatto Selvaggio scrive:
            Re: pillola abortiva = omicidio legalizz



            Questi sono gli effetti del catechismo :@

            Perché, il catechismo "laico e progressista"

            secondo te è meglio? Altrettanto dogmatico, solo

            un po' più trucido.
            Quale catechismo? Io penso con la MIA testa non
            col la bibbiaTu credi di pensare con la tua testa, ma pensi con i paradigmi inculcati da anni e anni di insegnanti progressisti.Liberarsi di questi paradigmi è difficile. In primo luogo, perché tutti pensiamo in gran parte per paradigmi e una volta che la nostra mente è stata improntata a dei paradigmi occorrono esperienze traumatiche - tipicamente dette "sbattere la faccia contro la realtà" - per liberarsene. In secondo, perché i dogmi della bibbia sono ormai facili da smascherare - ma ci sono voluti secoli - mentre quelli dei progressisti meno, sono più raffinati (in quanto correzioni a credenze precedenti).E poi i discorsi dei progressisti, nello smascherare i dogmi altrui, presentano automaticamente i propri punti di vista come un distillato di pura libertà.
          • Anonimo scrive:
            Re: pillola abortiva = omicidio legalizz



            Perché, il catechismo "laico e progressista"


            secondo te è meglio? Altrettanto dogmatico,
            solo


            un po' più trucido.


            Quale catechismo? Io penso con la MIA testa non

            col la bibbia

            Tu credi di pensare con la tua testa, ma
            pensi con i paradigmi inculcati da anni e anni di
            insegnanti
            progressisti.Questo te l'hanno insegnato a catechismo? :D
            Liberarsi di questi paradigmi è difficile. In
            primo luogo, perché tutti pensiamo in gran parte
            per paradigmi e una volta che la nostra mente è
            stata improntata a dei paradigmi occorrono
            esperienze traumatiche - tipicamente dette
            "sbattere la faccia contro la realtà" - per
            liberarsene. In secondo, perché i dogmi della
            bibbia sono ormai facili da smascherare - ma ci
            sono voluti secoli - mentre quelli dei
            progressisti meno, sono più raffinati (in quanto
            correzioni a credenze
            precedenti).Inizia a liberarti dei tuoi (chiedi al prete come fare) :@
          • Gatto Selvaggio scrive:
            Sinistri siete de coccio

            (chiedi al prete come fare) :@Non vedo un prete da vent'anni. In compenso vedo tutti i giorni che voi sinistri dite a parole di voler capire tutti i punti di vista, ma quando si tratta di farlo siete de coccio peggio der testaccio.
    • Anonimo scrive:
      Re: pillola abortiva = omicidio legalizz
      - Scritto da: Gatto Selvaggio
      omicidio legalizzato e facilitato

      Se questa è la tanto declamata democrazia laica,
      se questo è progresso, a questo punto si capisce
      come mai tanta gente preferisca regredire
      chinando il capo sotto un regime
      confessionale.
       Aspetta solo che facciano un esame prenatale che ti dica se il figlio verra' fuoi gay o interista, poi vedi quanto s'impennano gli aborti...(rotfl)
      • Gatto Selvaggio scrive:
        Re: pillola abortiva = omicidio legalizz

        Aspetta solo che facciano un esame prenatale che
        ti dica se il figlio verra' fuoi gay o interista,! Gay potrei anche tollerarlo, interista sopportarlo... ma iuventino proprio proprio no!
    • Anonimo scrive:
      Re: pillola abortiva = omicidio legalizz
      Modificato dall' autore il 14 maggio 2007 14.34
      --------------------------------------------------peccato che le madri dei troll non abbiano preso questa pillola..
    • Anonimo scrive:
      Re: pillola abortiva = omicidio legalizz
      Modificato dall' autore il 14 maggio 2007 14.34
      --------------------------------------------------"Nel mondo, ogni minuto una donna perde la vita durante la gravidanza o il parto, oltre 10 milioni di bambini ogni anno, una media di 28.000 bambini al giorno, muoiono prima di aver compiuto 5 anni. Ben 2 milioni muoiono durante il loro primo giorno di vita, spesso a causa di complicazioni post partum."Se secondo te la vita è così importante comincia a salvare loro prima di salvare un embrione di 6-7 ore.------http://www.savethechildren.it/2003/comunicati.asp?id=414
      • Gatto Selvaggio scrive:
        Benaltrismo

        "Nel mondo, ogni minuto una donna perde la vita
        durante la gravidanza o il parto, oltre 10
        milioni di bambini ogni anno, una media di 28.000
        bambini al giorno, muoiono prima di aver compiuto
        5 anni. Ben 2 milioni muoiono durante il loro
        primo giorno di vita, spesso a causa di
        complicazioni post
        partum."

        Se secondo te la vita è così importante comincia
        a salvare loro prima di salvare un embrione di
        6-7 ore.Questo ragionamento è un esempio di benaltrismo.
        • Anonimo scrive:
          Re: Benaltrismo
          - Scritto da: Gatto Selvaggio

          "Nel mondo, ogni minuto una donna perde la vita

          durante la gravidanza o il parto, oltre 10

          milioni di bambini ogni anno, una media di
          28.000

          bambini al giorno, muoiono prima di aver
          compiuto

          5 anni. Ben 2 milioni muoiono durante il loro

          primo giorno di vita, spesso a causa di

          complicazioni post

          partum."



          Se secondo te la vita è così importante comincia

          a salvare loro prima di salvare un embrione di

          6-7 ore.

          Questo ragionamento è un esempio di benaltrismo.Parola che peraltro non esiste nemmeno nel dizionario italiano.Prima di sparare a zero con una parola forte come "omicidio" prova a pensare a quante variabili in gioco ci sono in una vita. Poi prova a pensare all'enorme caos che c'è nel mondo. E infine pensa ad un piccolissimo embrione al confronto di un uomo già formato e consapevole.Poi dimmi chi tra i due è peggio uccidere.Pensaci sul serio però.
          • Gatto Selvaggio scrive:
            Re: Benaltrismo

            Parola che peraltro non esiste nemmeno nel
            dizionario italiano.È un neologismo, e non l'ho inventato io.
            Poi dimmi chi tra i due è peggio uccidere.Vedi che stai già spostando la questione da un'altra parte? Non ho parlato di un paragone ma dell'uso di una pillola che uccide l'ovulo fecondato, gli impedisce di impiantarsi o svilupparsi o che altro.Sei tu che immagini che io stia parlando di impedire l'aborto nei casi in cui vi sia pericolo per la madre."nel dubbio di aver commesso qualcosa di irreparabile, può spedire un SMS per sapere dove procurarsi una "pillola del giorno dopo"."- Pronto Servizio Informazioni.- Pronto? Ieri sera ero strafatta e non ricordo più se mi ha trombata Boris o Mumbo, o tutti e due, uno per volta o insieme. Non vorrei mai un figlio da nessuno di quei due (li uso solo per divertirmi) per cui per sicurezza vorrei azzerare tutto nel caso fossi rimasta incinta.- La farmacia più vicina è ...Se era rimasta incinta, per me è omicidio.---Ah non avevo letto bene. Non occorre nemmeno telefonare e fare lo spiegone, basta un SMS. -----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 15 maggio 2007 23.16-----------------------------------------------------------
          • Gatto Selvaggio scrive:
            Allora riassumiamo
            Ho scritto:"omicidio legalizzato e facilitatoSe questa è la tanto declamata democrazia laica, se questo è progresso, a questo punto si capisce come mai tanta gente preferisca regredire chinando il capo sotto un regime confessionale."Riassumiamo: un SMS a un servizio pubblico permette di sapere dove procurarsi una pillola per procurarsi un aborto.Quale potrà mai essere l'uso più comune di una tale pillola, quello che genererà tanti introiti per le case produttrici, se non scopare senza contraccettivi, tanto anche se si resta incinte c'è la pillola?Del giorno dopo o abortiva, il nocciolo non sta in queste sottigliezze.Se una tale cultura della morte, riduzionista e menefreghista, è laica e progressista, si capisce come mai una larga porzione dell'opinione pubblica inizia a rifiutare ciò che è laico e progressista senza fare troppe distinzioni.
          • Anonimo scrive:
            Re: Allora riassumiamo
            - Scritto da: Gatto Selvaggio
            Ho scritto:

            "omicidio legalizzato e facilitato

            Se questa è la tanto declamata democrazia laica,
            se questo è progresso, a questo punto si capisce
            come mai tanta gente preferisca regredire
            chinando il capo sotto un regime
            confessionale."

            Riassumiamo: un SMS a un servizio pubblico
            permette di sapere dove procurarsi una pillola
            per procurarsi un
            aborto.
            Non è una pillola abortiva!http://it.wikipedia.org/wiki/Pillola_del_giorno_dopo
            Del giorno dopo o abortiva, il nocciolo non sta
            in queste
            sottigliezze.
            Prima di parlare di sottigliezze, pensa ad informarti sulle questioni grossolane.
          • Gatto Selvaggio scrive:
            Re: Allora riassumiamo

            Non è una pillola abortiva!
            http://it.wikipedia.org/wiki/Pillola_del_giorno_doIn parte dei casi lo è:http://punto-informatico.it/pm.aspx?m_id=1988470&id=1984614&r=PI
          • Anonimo scrive:
            Re: Allora riassumiamo
            - Scritto da: Gatto Selvaggio

            Non è una pillola abortiva!


            http://it.wikipedia.org/wiki/Pillola_del_giorno_do

            In parte dei casi lo è:

            http://punto-informatico.it/pm.aspx?m_id=1988470&iNo, non lo è.
          • Gatto Selvaggio scrive:
            Giochini futili e moderatori ad interim



            Non è una pillola abortiva!


            http://it.wikipedia.org/wiki/Pillola_del_giorno_do

            In parte dei casi lo è:

            http://punto-informatico.it/pm.aspx?m_id=1988470&i
            No, non lo è.Allora rispondo "Sì lo è" e poi giochiamo a quel gioco dove uno mette la sua mano sopra quella dell'altro sempre più velocemente...?Complimenti anche alla squisita obiettività del moderatore ad interim che ha etichettato tutti i miei post come troll.Comunque ritengo con ciò di aver dimostrato quel che intendevo dire: che nella maggior parte delle persone le posizioni abortiste derivano dall'allineamento a un'ideologia, esattamente uguale, anche se opposto, a quello di chi è antiabortista perché segue la dottrina cattolica.
          • Anonimo scrive:
            Giochini futili e moderatori ad interim
            Q.E.D.
          • Anonimo scrive:
            Re: Giochini futili e moderatori ad inte
            - Scritto da: Gatto Selvaggio



            Non è una pillola abortiva!




            http://it.wikipedia.org/wiki/Pillola_del_giorno_do



            In parte dei casi lo è:




            http://punto-informatico.it/pm.aspx?m_id=1988470&i


            No, non lo è.

            Allora rispondo "Sì lo è" e poi giochiamo a quel
            gioco dove uno mette la sua mano sopra quella
            dell'altro sempre più
            velocemente...?

            Siccome tu hai autorità zero in campo il tuo parere vale meno delle diciture sul bugiardello del farmaco. Inoltre te l'ho spiegato sotto perchè non è un aborto, post che hai letto e a cui hai risposto da perfetto ignorante della materia. Perché ripetermi?
    • Anonimo scrive:
      Re: pillola abortiva = omicidio legalizz
      Modificato dall' autore il 14 maggio 2007 14.34
      --------------------------------------------------
      • Gatto Selvaggio scrive:
        Re: pillola abortiva = omicidio legalizz

        Prima impara a distinguere la pillola del giorno
        dopo da quella abortivaEcco spiegamelo tu che a quanto pare te ne intendi.
        • Anonimo scrive:
          Re: pillola abortiva = omicidio legalizz
          - Scritto da: Gatto Selvaggio

          Prima impara a distinguere la pillola del giorno

          dopo da quella abortiva

          Ecco spiegamelo tu che a quanto pare te ne
          intendi.Semplice: la pillola del giorno dopo NON E' una pillola abortiva MA CONTRACETTIVA. La RU 486 è una pillola abortiva, ma questa NON E' la pillola del giorno dopo, VA PRESA SOTTO STRETTA SORVEGLIANZA MEDICA.
          • Gatto Selvaggio scrive:
            Re: pillola abortiva = omicidio legalizz

            Semplice: la pillola del giorno dopo NON E' una
            pillola abortiva MA CONTRACETTIVA.Sì ma vedihttp://www.pilloladelgiornodopo.info/faq.htmdomande 7 e 8.Wikipediahttp://it.wikipedia.org/wiki/Pillola_del_giorno_dopoè più precisa:"agisce bloccando l'ovulazione se assunta nel periodo precedente l'ovulazione stessa, se al contrario è assunta ad ovulazione avvenuta, quindi con la possibilità di un processo di fecondazione in atto, la contraccezione post-coitale agisce sull'endometrio, la parete interna dell'utero, rendendola inospitale per l'impianto dell'ovulo fecondato non permettendo dunque l'inizio della gravidanza (e causando la morte dello zigote."ma comunque uno degli scenari prevede la morte dell'ovulo fecondato, quindi l'uso abortivo della pillola.In ogni caso il mio post iniziale sottolineava come, di fronte al modo sbrigativo con cui certa cultura "laica e progressiata" liquida gli scrupoli etici altrui, una parte dell'opinione pubblica finisce per rigettare in blocco tutto ciò che è laico e progressista (senza virgolette).
          • Anonimo scrive:
            Re: pillola abortiva = omicidio legalizz
            - Scritto da: Gatto Selvaggio

            Semplice: la pillola del giorno dopo NON E' una

            pillola abortiva MA CONTRACETTIVA.

            Sì ma vedi

            http://www.pilloladelgiornodopo.info/faq.htm

            domande 7 e 8.

            Wikipedia

            http://it.wikipedia.org/wiki/Pillola_del_giorno_do

            è più precisa:

            "agisce bloccando l'ovulazione se assunta nel
            periodo precedente l'ovulazione stessa, se al
            contrario è assunta ad ovulazione avvenuta,
            quindi con la possibilità di un processo di
            fecondazione in atto, la contraccezione
            post-coitale agisce sull'endometrio, la parete
            interna dell'utero, rendendola inospitale per
            l'impianto dell'ovulo fecondato non permettendo
            dunque l'inizio della gravidanza (e causando la
            morte dello
            zigote."

            ma comunque uno degli scenari prevede la morte
            dell'ovulo fecondato, quindi l'uso abortivo della
            pillola.
            Di quello che dice scienza e vita me ne frego. E' ufficialmente una pillola contracettiva, UFFICIALMENTE e lo ripeto, prenditi pure il bugiardello e lo trovi scritto. Di caxxate alcuni medici e psichiatri fondamentalisti cristiani ne dicono tante, prendi la binetti che dice che i gay sono malati nonostante UFFICIALMENTE, vedi OMS e DSM IV, non lo sono. Poi visto che tu nemmeno sei medico e nemmeno studi medicina, e lo si vede, non capisco cosa vai blaterando su cos'è per te l'aborto o no. Semplice, non è aborto.
            In ogni caso il mio post iniziale sottolineava
            come, di fronte al modo sbrigativo con cui certa
            cultura "laica e progressiata" liquida gli
            scrupoli etici altrui, una parte dell'opinione
            pubblica finisce per rigettare in blocco tutto
            ciò che è laico e progressista (senza
            virgolette).Vedremo cosa ne penserai quando un tassista mussulmano non ti farà entrare in taxi per scrupolo etico perchè hai in mano una bottiglia di alcolico, e non troverai altri tassisti che mussulmani. Come dici? Non succede? Vai a Boston e ne riparliamo.
          • Gatto Selvaggio scrive:
            ########################################
            Sei solo un povero indottrinato che crede di essere libero, incapace di una discussione civile.
          • Anonimo scrive:
            Re: pillola abortiva = omicidio legalizz
            - Scritto da: Gatto Selvaggio
            non permettendo dunque l'inizio della gravidanza (e causando la
            morte dello
            zigote."

            ma comunque uno degli scenari prevede la morte
            dell'ovulo fecondato, quindi l'uso abortivo della
            pillola.
            Ritorno un attimo per spiegarti meglio perchè è fuffa parlare di aborto (e me ne frego comunque del parere inutile di scienza e vita). Per parlare di aborto bisogna prima sapere cos'è. L'aborto è l'interruzione della gravidanza, quello consentito in alcuni casi dallo stato non a caso si chiama IVG, Interruzione Volontaria della Gravidanza (ovvio che per essere permesso dalla legge non può che essere aborto VOLONTARIO). Non si può assolutamente parlare di aborto prima che avvenga la gravidanza, e anche la parte da te citata a sostegno della tua tesi afferma (e non potrebbe essere altrimenti) che la cosidetta pillola del giorno dopo impedisce l'INIZIO della gravidanza. Se non è iniziata non è quindi assolutamente lecito parlare di aborto. Come parlare di divorzio senza essere sposati.
          • Gatto Selvaggio scrive:
            Ecco, qui ti volevo!
            Argomentare attaccandosi alle definizioni come fanno tutti i riduzionisti saccentini, come se le definizioni fossero infallibili!Invece le definizioni sono stata scritte da persone, sulla base delle loro convinzioni e dei loro pregiudizi.Se per te l'aborto è l'"interruzione della gravidanza" e la gravidanza inizia con l'attecchimento dell'ovulo, per qualcun altro l'aborto è l'interruzione della vita dell'ovulo dal momento in cui inizia la fecondazione.Ma per farti contento, dato che per te sono così importanti le definizioni, allora invece di aborto userò qualche altra parola o perifrasi.
            Per parlare di aborto bisogna prima sapere cos' è .
            L'aborto è l'interruzione della gravidanza,
            Non si può assolutamente parlare di
            aborto prima che avvenga la gravidanza, e L'errore che fai tu è confondere la definizione con l'essenza (che dovrebbe essere il corrispondente per gli oggetti reali). La definizione riguarda i concetti, i nomi e i modelli, che NON sono la realtà, l'approssimano soltanto. Per cui un altro può usare gli stessi nomi per indicare concetti leggermente diversi.Quindi, scusa se ho usato la parola ABORTO anche per indicare la soppressione dello zigote prima che si sia impiantato nell'utero! Sai, nell'uso comune è così.Però tu, la prossima volta che dici "non ho tempo" o una qualsiasi frase contenente la parola "tempo", tieni presente che non stai usando la parola nello stesso senso definito dai fisici!Però chiamala come ti pare, ma la soppressione dello zigote resta per me un crimine perché priva della vita un essere che in futuro diventerà una persona, in assenza di valide ragioni quali, per esempio, pericoli per la madre.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ecco, qui ti volevo!
            - Scritto da: Gatto Selvaggio
            Argomentare attaccandosi alle definizioni come
            fanno tutti i riduzionisti saccentini, come se le
            definizioni fossero
            infallibili!
            Parlo delle cose chiamandole con il loro nome, senza inventarmi caxxate chiamando nero il bianco solo perchè a te pare così. Te non sai nemmeno cos'è l'aborto eppure vuoi discutere se la pillola del giorno dopo è aborto oppure no.Sei solo un povero troll. Adios.
            Invece le definizioni sono stata scritte da
            persone, sulla base delle loro convinzioni e dei
            loro
            pregiudizi.
            Questo poteva valere ai tempi di Aristotele, a te l'ipse dixit deve piacere molto visto che per te la pillola del giorno dopo è abortiva perchè lo hai detto tu, ipse dixit. Almeno Aristotele era un gigante del suo tempo, tu solo un nano ignorantello.
            Se per te l'aborto è l'"interruzione della
            gravidanza" Non è "per me". L'aborto E' l'interruzione della gravidanza. Come non è che "per me" il delfino è un mammifero. Il delfino E' un mammifero.
            Ma per farti contento, dato che per te sono così
            importanti le definizioni, allora invece di
            aborto userò qualche altra parola o
            perifrasi.
            Quello che dici tu, non capendo una mazza dell'argomento, conta meno di zero.


            Non si può assolutamente parlare di

            aborto prima che avvenga la gravidanza, e

            L'errore che fai tu è confondere la definizione
            con l'essenza (che dovrebbe essere il
            corrispondente per gli oggetti reali). La
            definizione riguarda i concetti, i nomi e i
            modelli, che NON sono la realtà, l'approssimano
            soltanto. Per cui un altro può usare gli stessi
            nomi per indicare concetti leggermente
            diversi.
            Senti bello, questi sofismi con me non attaccano. L'aborto è per forza di cose un concetto astratto, trovami l'ente aborto nella realtà.
            Quindi, scusa se ho usato la parola ABORTO anche
            per indicare la soppressione dello zigote prima
            che si sia impiantato nell'utero! Ti spiego il tuo passaggio logico, per completezza: (eventuale) sopressione dello zigote = aborto = omicidio = soprressione di una persona. Ex falso sequitur quodlibet.Siccome io non ci sto a queste boiate mostruose usate principalmente dai CDP
            Però chiamala come ti pare, ma la soppressione
            dello zigote resta per me un crimine perché priva
            della vita un essere che in futuro diventerà una
            persona, in assenza di valide ragioni quali, per
            esempio, pericoli per la
            madre.Ciccio, quella la gravidanza non l'ha nemmeno iniziata, come fai a chiamarla madre non si sa. Per il resto hai presente quanti zigoti "muoiono" naturalmente senza un caxxo di intervento umano? Quello è solo una cellula con un corredo genetico, ci vuole altro per parlare di crimine, un criceto down ha più consapevolezza di esistere di quella cellula prodotta meccanicamente da un atto sessuale.
          • Gatto Selvaggio scrive:
            Ri-Riassumiamo e facciamo chiarezza
            La questione è:dare all'ovulo fecondato lo status di soggetto di diritto o no?Il diritto di cui si parla è non essere soppresso senza validi motivi.La mia posizione è che poiché l'ovulo fecondato diventerà una persona, non lo si può considerare semplicemente una cosa, ma gli si deve accordare il diritto all'esistenza qualora non sussista un diritto prevalente.In parole povere, sopprimere l'ovulo fecondato è sempre l'uccisione di un essere umano. Se non farlo mette in pericolo la vita della madre lo si fa, e si tratta di una scelta sofferta ma inevitabile. Se invece si tratta di eliminarlo con la pillola del giorno dopo, si tratta di omicidio.Come chiunque può vedere tranne i cecati da dogmi progressisti, il nocciolo della questione non riguarda particolarmente la medicina. È una questione etica, su cui chiunque è qualificato a esprimersi.Anzi, più si incorre in errori logici come quello che stai commettendo, meno si è qualificati perché al discorso si apporta solo confusione.Il parere di un medico è più qualificato del mio se si parla dell'efficacia di un farmaco, su una scelta etica l'essere medico non è determinante.Nelle questioni etiche non esiste un criterio di verità univoco come nelle questioni scientifiche. Si sceglie una posizione o l'altra in base alle implicazioni, e ai nostri gusti relativi a tali implicazioni.A me personalmente le implicazioni della scelta "non dare all'ovulo fecondato dei diritti" sono inaccettabili perché si riduce a tutti gli effetti a una cosa - in senso giuridico - un'entità che diverrà un essere umano. Se una società "laica" è una società in cui si passa sopra con il bulldozer a ciò che non si può difendere, non era questo il mio concetto di laico. Se "laico" è ottusità in senso opposto a quella religiosa invece che razionalità, dovendo scegliere fra due opposti preferisco l'ottusità nel difendere all'ottusità nell'eliminare.Hai il diritto di scegliere diversamente, ma già il non capire un tubo di ciò che mi sto sforzando di spiegare non depone a favore dei tuoi mezzi di affrontare la discussione.L'errore logico che commetti è attaccarti alle definizioni come se la verità stesse nelle definizioni. Le definizioni riguardano gli schemi che ci si fa delle cose. Appiccicarsi alle definizioni significa applicare dogmaticamente schemi precostituiti, senza accorgersene. Ti hanno bombardato con la nozione per cui l'ovulo fecondato è una semplice cosa, e tu l'hai presa per buona.
            Parlo delle cose chiamandole con il loro nome,I nomi sono convenzioni.
            Te non sai nemmeno
            cos'è l'aborto eppure vuoi discutere se la
            pillola del giorno dopo è aborto oppure no.La pillola del giorno dopo può impedire la fecondazione oppure impedire l'attecchimento dell'ovulo fecondato (Wikipedia). In questo secondo caso per me è aborto. Se per te finché l'ovulo non si è insediato nell'utero non è aborto, sposti la questione su una mera definizione.
            Sei solo un povero troll. Adios.
            tu solo un nano ignorantello.Tu sei uno che in mancanza di altri argomenti si mette a offendere.
            Il delfino E' un mammifero."Delfino" e "mammifero" sono nomi che fanno parte di categorie concettuali. Se non capisci la differenza tra le categorie e le cose che stai a discutere?"Delfino" e "mammifero" sono nomi che fan parte di un modello orientato alla categorizzazione di forme naturali. Categorizzazione che può essere rafforzata o smentita dallo studio del genoma ed è, in effetti, stata rivista per accordarsi ad esso."Aborto" fa parte di un modello concettuale che descrive la meccanica di un fenomeno biologico, ma nel momento in cui se ne discute dal punto di vista etico assume significati che esulano da quel modello.
            Ex falso sequitur quodlibet.Che fai, fai finta di essere Lich?
            Ciccio, Lich scrive "bamba".
            Per il resto hai presente quanti zigoti
            "muoiono" naturalmente senza un caxxo di
            intervento umano?Sai quante persone già formate muoiono per incidenti e infatti la legge non parla di omicidio.
            un criceto down ha più consapevolezzaLa mia argomentazione non lega il diritto di esistere alla consapevolezza. Questo è un dogma che hai assorbito tu da qualche parte.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ri-Riassumiamo e facciamo chiarezza
            Basta così, gatto, oppure ti metto nel sacco!
          • Anonimo scrive:
            Re: Ri-Riassumiamo e facciamo chiarezza
            - Scritto da: Gatto Selvaggio
            La questione è:

            dare all'ovulo fecondato lo status di soggetto di
            diritto o
            no?
            Ma come, prima parlavi di scrupoli etici e ora parli di soggetto di diritto? Vuol dire che sulla questione etica non hai più appigli...

            La mia posizione è che poiché l'ovulo fecondato
            diventerà una persona, non lo si può considerare
            semplicemente una cosa, ma gli si deve accordare
            il diritto all'esistenza qualora non sussista un
            diritto
            prevalente.
            Lo zigote forse diventerà nulla, forse una persona, forse più di una persona. Equiparare una cellula che può diventare tutte queste cose, in particolare che può sia evolversi in UNA persona che in PIU' persone, ad una persona è una contraddizione in termini. Se una cellula è una persona, non può essere contemporaneamente due o più persone. E' per logica di cose un ente diverso da un individuo umano. E' una cellula portatrice di DNA unico, ma il DNA non può essere equiparato ad una persona.
            In parole povere, sopprimere l'ovulo fecondato è
            sempre l'uccisione di un essere umano. Vedi sopra. Se fosse UN ESSERE (parliamo di una singola cellula) non può diventare DUE O PIU' ESSERI (vedi gemelli), per non considerare che dalla stessa cellula si sviluppa pure la placenta, cosa che spero tu non voglia chiamare essere umano. Più vai avanti e più dimostri di non sapere di cosa parli.Se non
            farlo mette in pericolo la vita della madre lo si
            fa, e si tratta di una scelta sofferta ma
            inevitabile. Se invece si tratta di eliminarlo
            con la pillola del giorno dopo, si tratta di
            omicidio.
            Ancora con la questione madre e i mega passaggi fallaci per arrivare da "impedire allo zigote di svilupparsi nell'utero" a "omicido"?
            Come chiunque può vedere tranne i cecati da dogmi
            progressisti, Gli unici dogmi sono i tuoi, che parti dall'inizio del thread senza sapere nulla di quello su cui argomenti e poi, nonostante tutte le controargomentazioni tecniche che dimostrano quanto sei fallace continui a tenere imperterrito la tua idea.il nocciolo della questione non
            riguarda particolarmente la medicina. È una
            questione etica, su cui chiunque è qualificato a
            esprimersi.Assolutamente no. Per esprimersi bisogna sapere di cosa si parla, se no arriviamo al punto che il prossimo caxxone esce fuori con l'idea che gli spermatozoi sono persone, e quindi sega = omicidio, e se gli ribadisci che non è così ti risponde che non è una questione medica/biologica, che le definizioni si scrivono, che per lui è diverso, eccetera eccetera. Esattamente quello che fai tu.
            Anzi, più si incorre in errori logici come quello
            che stai commettendo, meno si è qualificati
            perché al discorso si apporta solo
            confusione.
            Ahhhhh, ma gatto, te non sai nemmeno cosa sia la logggica, ma vedi di stare zitto.
            Il parere di un medico è più qualificato del mio
            se si parla dell'efficacia di un farmaco, su una
            scelta etica l'essere medico non è
            determinante.
            Il medico sa cos'è aborto e cosa non lo è, tu no. Fine della questione.

            Tu sei uno che in mancanza di altri argomenti si
            mette a
            offendere.
            Io gli argomenti li porto avanti, cose verificabili nella realtà e riscontrabili in qualunque testo medico, tu continui a ripetere l'a me mi pare che non è un argomento. E con questo mi sono veramente rotto di risponderti.
          • Gatto Selvaggio scrive:
            Re: Ri-Riassumiamo e facciamo chiarezza

            Ma come, prima parlavi di scrupoli etici e ora
            parli di soggetto di diritto?Ah perché tra etica e diritto non c'è nessun legame?

            La mia posizione è che poiché l'ovulo fecondato

            diventerà una persona, non lo si può considerare

            semplicemente una cosa, ma gli si deve accordare

            il diritto all'esistenza qualora non sussista un

            diritto prevalente.
            Lo zigote forse diventerà nulla, forse una
            persona, forse più di una persona. [bla bla bla]E dov'è che ciò contraddice quanto da me scritto sopra (quotato con

            )?
            Il medico sa cos'è aborto e cosa non lo è, tu no.
            Fine della questione.Eccolo lì: sempre ad abusare del verbo essere. Leggiti Bertand Russell, Storia della filosofia occidentale , i capitoli sulla filosofia greca.
            Io gli argomenti li porto avanti, cose
            verificabili nella realtà e riscontrabili in
            qualunque testo medico, tu continui a ripetere
            l'a me mi pare che non è un argomento. E con
            questo mi sono veramente rotto di risponderti.Figurati quanto mi sono smarronato io di leggerti. In qualunque testo medico potrai leggere la definizione medica di aborto - SCUSA se io invece uso quella del linguaggio comune! è che altrimenti sarei costretto a laboriose perifrasi per definire la soppressione dello zigote prima dell'impianto nell'utero! e comunque medici di diversi orientamenti danno definizioni diverse, ripassati a fondo l'articolo di Wikipedia - ma nulla che infici il mio ragionamento, che ti sforzi di non capire.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ri-Riassumiamo e facciamo chiarezza
            - Scritto da: Gatto Selvaggio

            Ma come, prima parlavi di scrupoli etici e ora

            parli di soggetto di diritto?

            Ah perché tra etica e diritto non c'è nessun
            legame?rotfl quanta ignoranza che esprimi


            La mia posizione è che poiché l'ovulo
            fecondato


            diventerà una persona, non lo si può
            considerare


            semplicemente una cosa, ma gli si deve
            accordare


            il diritto all'esistenza qualora non sussista
            un


            diritto prevalente.


            Lo zigote forse diventerà nulla, forse una

            persona, forse più di una persona. [bla bla bla]

            E dov'è che ciò contraddice quanto da me scritto
            sopra (quotato con


            )?lo contraddice il fatto che gli zigoti possono anche essere espulsi e non impiantarsi nella parete uterina naturalmente

            Il medico sa cos'è aborto e cosa non lo è, tu
            no.

            Fine della questione.

            Eccolo lì: sempre ad abusare del verbo essere.
            Leggiti Bertand Russell, Storia della
            filosofia occidentale , i capitoli sulla
            filosofia
            greca.e tu leggiti un testo di embriologia invece di citare a vanvera

            Io gli argomenti li porto avanti, cose

            verificabili nella realtà e riscontrabili in

            qualunque testo medico, tu continui a ripetere

            l'a me mi pare che non è un argomento. E con

            questo mi sono veramente rotto di risponderti.

            Figurati quanto mi sono smarronato io di
            leggerti. In qualunque testo medico potrai
            leggere la definizione medica di aborto - SCUSA
            se io invece uso quella del linguaggio comune!il linguaggio comune fino a tutto il settecento non sapeva neanche che esistesse l' ovulo, ma che la donna fornisse solo la matrice e l' uomo il seme.Il linguaggio comune non serve a una sega se vuoi discutere razionalmente, se no produci solo fuffa.
            è
            che altrimenti sarei costretto a laboriose
            perifrasi per definire la soppressione dello
            zigote prima dell'impianto nell'utero! e comunque
            medici di diversi orientamenti danno definizioni
            diverse, ripassati a fondo l'articolo di
            Wikipedia - ma nulla che infici il mio
            ragionamento, che ti sforzi di non
            capire.ma sei un altro di quelli che pretendono di pigliarsi la laurea su wikipedia? Che tristezza.
          • Gatto Selvaggio scrive:
            Re: Ri-Riassumiamo e facciamo chiarezza


            Ah perché tra etica e diritto non c'è nessun

            legame?

            rotfl quanta ignoranza che esprimiIlluminami della tua sconfinata scienza, o sommo! Rosolami alla luce del tuo sapere!
            lo contraddice il fatto che gli zigoti possono
            anche essere espulsi e non impiantarsi nella
            parete uterina naturalmente :-o Evidentemente se nomino le pillole parlo di interventi artificiali.
            Il linguaggio comune non serve a una sega se vuoi
            discutere razionalmente, se no produci solo
            fuffa.Come no. Il fatto è che la maggior parte delle cose che diciamo tutti i giorni è in linguaggio comune, perché si serve di concetti non precisati o non precisabili scientificamente con precisione arbitrariamente aumentabile. Se così non fosse non potremmo più dire niente e dovremmo stare tutti zitti. Inizia tu.
            ma sei un altro di quelli che pretendono di
            pigliarsi la laurea su wikipedia?Sei stato tu o un tuo clone a citare per primo Wikipedia.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ri-Riassumiamo e facciamo chiarezza
            - Scritto da: Gatto Selvaggio


            Ah perché tra etica e diritto non c'è nessun


            legame?



            rotfl quanta ignoranza che esprimi

            Illuminami della tua sconfinata scienza, o sommo!
            Rosolami alla luce del tuo
            sapere!No hai già preso troppo sole.

            lo contraddice il fatto che gli zigoti possono

            anche essere espulsi e non impiantarsi nella

            parete uterina naturalmente

            :-o Evidentemente se nomino le pillole parlo di
            interventi
            artificiali.Se circa il 50% degli ovuli fecondati non si annida nelle gravidanze naturali, l' implicazione ovulo fecondato -
            bambino è falsa.

            Il linguaggio comune non serve a una sega se
            vuoi

            discutere razionalmente, se no produci solo

            fuffa.

            Come no. Il fatto è che la maggior parte delle
            cose che diciamo tutti i giorni è in linguaggio
            comune, perché si serve di concetti non precisati
            o non precisabili scientificamente con precisione
            arbitrariamente aumentabile. Se così non fosse
            non potremmo più dire niente e dovremmo stare
            tutti zitti. Inizia
            tu.Nel linguaggio comune si dice, per fare un esempio, "il calore delmfornello passa all' acqua che bolle".Il calore dunque è qualcosa che "passa" da un corpo all' altro?Per te esiste il fluido calorico?

            ma sei un altro di quelli che pretendono di

            pigliarsi la laurea su wikipedia?

            Sei stato tu o un tuo clone a citare per primo
            Wikipedia.Sì buonanotte.
          • exsinistro scrive:
            Re: Ri-Riassumiamo e facciamo chiarezza
            Non ho seguito la discussione, ho solo letto questo tuo post, perchè linkato nel forum dei troll, una ottima lezione, purtroppo data ai "porci", come le perle.
          • Gatto Selvaggio scrive:
            Re: Ri-Riassumiamo e facciamo chiarezza

            Non ho seguito la discussione, ho solo letto
            questo tuo post, perchè linkato nel forum dei
            troll, una ottima lezione, purtroppo data ai
            "porci", come le perle.La discussione si ramifica in diversi post su diversi aspetti, ma sembra che facciano apposta a non capire il nocciolo del discorso, come se il fatto che io difenda una posizione che occasionalmente coincide in parte con quella della chiesa faccia di me automaticamente un cardinale!
          • Anonimo scrive:
            Re: Ri-Riassumiamo e facciamo chiarezza
            - Scritto da: exsinistro
            Non ho seguito la discussione, ho solo letto
            questo tuo post, perchè linkato nel forum dei
            troll, una ottima lezione, purtroppo data ai
            "porci", come le
            perle.Ma torna a sarchiare le rape, abisso di ignoranza e supponenza.
  • Anonimo scrive:
    Per le ragazze
    Ragazze imparate ad usare meglio la bocca, è il miglior contraccettivo ;)
    • Anonimo scrive:
      Re: Per le ragazze
      - Scritto da:
      Ragazze imparate ad usare meglio la bocca, è il
      miglior contraccettivo
      ;)Hai ragione, ci sono troppe che ci sbausciano sopra.......
  • Anonimo scrive:
    Anche l'aspirina è un contraccettivo
    L'importante non è prenderla priamo o dopo, ma bensì prenderla INVECE.
  • Anonimo scrive:
    Localizzazione
    Ma le informazioni relative a dove si trova un cellulare non sono a disposizione solamente all'operatore telefonico ed eventualmente all'autorità giudiziaria?
    • Anonimo scrive:
      Re: Localizzazione
      - Scritto da:
      Ma le informazioni relative a dove si trova un
      cellulare non sono a disposizione solamente
      all'operatore telefonico ed eventualmente
      all'autorità
      giudiziaria?No ci sono anche servizi privati che lo offrono ma ovviamente devi dare il consenso
  • Anonimo scrive:
    pessima informazione
    carissimo punto infomraticosarebbe il caso di informarsi maggiormente su determinati argomenti prima di publicare siffatte notizie.si da il caso che "la pillola del giorno dopo" o come la chiamate voi "d'emergenza" non sia un contraccettivo ma un ABBORTIVO. un qualcosa che blocca l'annidamento dell'OVULO FECONDATO (ovvero sia l'embione) e ne impedisce il normale sviluppo...per non parlare sulle conseguenza emotive e FISICHE del soggetto che assume la pillola...non fatelo sembrare come prendere una caramella. ve lo assicuro è già diffile così spiegare come stanno davvero le cose.p.s.: e poi "un sms come ABBORTIVO" fa più odiens no?
    • Anonimo scrive:
      AbBortivo?!
      - Scritto da:
      carissimo punto infomratico

      sarebbe il caso di informarsi maggiormente su
      determinati argomenti prima di publicare siffatte
      notizie.

      si da il caso che "la pillola del giorno dopo" o
      come la chiamate voi "d'emergenza" non sia un
      contraccettivo ma un ABBORTIVO. un qualcosa che
      blocca l'annidamento dell'OVULO FECONDATO (ovvero
      sia l'embione) e ne impedisce il normale
      sviluppo...

      per non parlare sulle conseguenza emotive e
      FISICHE del soggetto che assume la
      pillola...

      non fatelo sembrare come prendere una caramella.
      ve lo assicuro è già diffile così spiegare come
      stanno davvero le
      cose.

      p.s.: e poi "un sms come ABBORTIVO" fa più odiens
      no?oh precisetti costì, ABBORTIVO?! che sei romano de roma?
      • matteo.crispino scrive:
        AbBortivo?!

        - Scritto da: ...

        un qualcosa che

        blocca l'annidamento dell'OVULO FECONDATO
        (ovvero

        sia l'embione) e ne impedisce il normale

        sviluppo...Un sistema che fa cosa a chi? L'annidache?



        per non parlare sulle conseguenza emotive e

        FISICHE del soggetto che assume la

        pillola...Ovvio, è arcinoto che chi assume la pillola del giorno dopo rimanga traumatizzato per anni, d'altronde ha interrotto l'annidamento dell'ovulo fecondato..
    • Anonimo scrive:
      Re: pessima informazione

      per non parlare sulle conseguenza emotive e
      FISICHE del soggetto che assume la
      pillola...le conseguenze... emotive? :D
      • matteo.crispino scrive:
        Re: pessima informazione
        Mah tu che ne sai dell'abborto(ghost)
        • Anonimo scrive:
          Re: pessima informazione
          oh ma state scherzando, le conseguenze emotive possono essere gravissime...per il maschio, se la pillola non funziona.
          • markoer scrive:
            Re: pessima informazione
            - Scritto da:
            oh ma state scherzando, le conseguenze emotive
            possono essere gravissime...per il maschio, se la
            pillola non
            funziona.:-D
        • Anonimo scrive:
          Re: pessima informazione
          Eh chissa' tu quanti ne hai subito, eh MATTEO...
          • Anonimo scrive:
            Re: pessima informazione
            Benvenuti nel regime del nuovo Stato Pontificio.10, 100, 1000 Giordano Bruno!(cylon)
          • Anonimo scrive:
            Re: pessima informazione
            ecco il satanista di turno
          • Anonimo scrive:
            Re: pessima informazione
            - Scritto da:
            ecco il satanista di turnoSai almeno chi era Giordano Bruno, pozzo d' ignoranza?
    • Anonimo scrive:
      INFORMATI

      sarebbe il caso di informarsi maggiormente su
      determinati argomenti prima di publicare siffatte
      notizie.Hai ragione, allora che aspetti, INFORMATI !!!La cosiddetta pillola del giorno dopo e` un farmaco per evitare una gravidanza indesiderata. Viene utilizzato come intercezione post-coitale (o contraccezione di emergenza) nelle 72 ore successive al rapporto. Il principio attivo e` il progestinico levonorgestrel.Viene spesso confusa con la pillola abortiva Mifepristone (formalmente RU-486), tuttavia la pillola del giorno dopo non interrompe la gravidanza , ma agisce precedentemente il suo inizio non permettendola.http://it.wikipedia.org/wiki/Pillola_del_giorno_dopo
      non fatelo sembrare come prendere una caramella. E' un farmaco, approvato dal ministero della sanita', che richiede ricetta medica, nessuno lo prende come le caramelle, stai certo.
      ve lo assicuro e` gia` diffile cosi` spiegare come
      stanno davvero le cose.E ci credo, con errori come diffile, abbortivo e odiens, per te spiegarsi dev'essere un inferno. Se poi nemmeno ti informi...
      p.s.: e poi "un sms come ABBORTIVO" fa piu` odiens
      no?Ma sarebbe scorretto dato che non si tratta di un abortivo.
      • markoer scrive:
        Re: INFORMATI
        - Scritto da: [...]
        E' un farmaco, approvato dal ministero della
        sanita', che richiede ricetta medica, nessuno lo
        prende come le caramelle, stai certo.[...]Non ovunque. In Russia e in UK la ricetta non serve. In Germania e in Olanda, sì - ma per esperienza ;-) anche se non sei a casa tua, ti basta andare in una qualsiasi farmacia, chiedere di un ginecologo e te la prescrive sul momento ;-)Tanto per capirci: non si prende come una caramella, ma si prende quasi come un'aspirina... non ha grandissime controindicazioni. Ci sono farmaci che prendiamo abitualmente, come gli antibiotici, che sono molto più traumatici per il nostro organismo... ma nessuno si scandalizza perché a differenza degli embrioni, si vede che i batteri non hanno un anima...Razzismo cellulare? :-/Cordiali saluti
      • Anonimo scrive:
        Re: INFORMATI

        tuttavia la
        pillola del giorno dopo non interrompe la
        gravidanza, ma agisce precedentemente il suo
        inizio non
        permettendola.
        falsissimo:gravidanza: http://www.demauroparavia.it/50256gioca con le parole, ma la realtà, anche puramente biologica, è una:fecondazione = gamete uomo + gamete donna = nuova vita.la contraccezione è cosa ben diversa, poiché impedisce la fusione dei due gameti (http://www.demauroparavia.it/47246), cioè fa in modo che la fecondazione non abbia luogo.parlare di pillola contraccettiva per la pillola del giorno dopo - che di fatto è un abortivo, solo assunto più precocemente - è un orrore semantico, oltre che un madornale errore di punto di vi(s)ta.
        • markoer scrive:
          Re: INFORMATI
          - Scritto da: [...]
          falsissimo:
          gravidanza: http://www.demauroparavia.it/50256
          gioca con le parole, ma la realtà, ancheLa fonte che hai linkato è talmente banale e generica che non dice nulla - tuttavia, sei pure riuscito a leggerla a modo tuo - non mi sorprende, la Chiesa lo fa da anni con la Bibbia... :-)LEGGI BENE la cosa che hai linkato."Gravidanza: condizione in cui si trova la donna o la femmina di un mammifero dal momento della fecondazione sino al parto".Questo è molto generico e non dice un gran ché. Tuttavia, per negazione, ci dice qualcosa di più con la definizione che trovi subito sotto:"gravidanza extrauterina [...]: caratterizzata da impianto dellovulo fecondato al di fuori della cavità dellutero, spec. in una delle tube"Quindi ne deduci che la gravidanza inizia, scientificamente, quando l'ovulo si impianta nella cavità dell'utero.Se già ti prendi una fonte molto più attendibile, es. WikiPedia, lo vedi chiaramente:http://en.wikipedia.org/wiki/Pregnancy"Pregnancy is the carrying of one or more embryos or fetuses by female mammals, including humans, inside their bodies."Da sempre i medici hanno stabilito lo stato di gravidanza dalla data dell'ultima ovulazione (mestruazione). In base a questo metodo, la gravidanza inizia DUE SETTIMANE dopo l'impianto dell'ovulo fecondato nell'utero.
          puramente biologica, è
          una:
          fecondazione = gamete uomo + gamete donna = nuova
          vita.Assolutamente no, se i due gameti non si sono impiantati nell'utero.Per gli ignoranti come te (e tanti tuoi compagni di Chiesa, che oltre a non conoscere molto bene la Bibbia - o meglio, citandola a loro piacere - hanno pure dei grossi problemi nelle scienze... ma d'altronde c'è ancora chi non accetta l'evoluzionismo! di che meravigliarsi?), ogni ovulazione mensile della donna dovrebbe essere un aborto... :-D[...]
          parlare di pillola contraccettiva per la pillola
          del giorno dopo - che di fatto è un abortivo,
          solo assunto più precocemente - è un orrore
          semantico, oltre che un madornale errore di punto
          di vi(s)ta.Ammesso e non concesso che sia così: e chi se ne frega? per nostra grande fortuna Giordano Bruno è morto secoli fa e l'aborto è consentito e legale in Italia.Evviva lo Stato laico!Cordiali salutiPS. si spera che tu ti astenga da altri commenti ignoranti o per lo meno tu vada a cercare delle fonti decenti, non il primo dizionario on-line che esce cercando "gravidanza" su Google...
          • Anonimo scrive:
            Re: INFORMATI
            ? la fonte wikipediana che hai citato dice esattamente la mia stessa cosa, forse non conosci bene l'inglese o il significato di qualche termine di uso comune come "embrione" (che è il prodotto di una fecondazione, come wikipedia saprà confermarti). grazie per l'ulteriore precisazione!la chiarezza e la limpidità di un dizionario, o di un'enciclopedia online, come vedi, spianano la strada verso la realtà nuda e cruda. mai sentito parlare del "rasoio di occam"? per questo ho citato un dizionario e non altro, al quale sono andato per scelta, senza certo bisogno di googling per trovare argomenti raffinati a supportare quello che di più semplice vediamo ogni giorno. semplicemente, un ovulo o uno spermatozoo sono, nella loro essenza biologica, tutt'altra cosa rispetto a un embrione. ti do atto che ciascuno poi giudica secondo la propria sensibilità e coscienza (e il tuo "chi se ne frega" ben rivela quale sia la tua, e quanta poca conoscenza tu abbia dell'argomento, per parlarne in maniera tanto superificiale), ma che sia consapevole di come avvengono le cose. puoi chiamarle diversamente o rigirare il modo in cui le spieghi, ma da lì non si scampa: questo non è mutilare il pensiero, ma riconoscere con buon senso la realtà.chiedo scusa per l'arroganza, ma il resto sono davvero provocazioni di bassa lega, tipiche di chi è senza argomenti e si limita ad affermazioni pseudo-scientifico-teologiche, sfruttando luoghi comuni e ignoranti affermazioni antistoriche per dare contro al ragionamento altrui.per esempio, chi mai ti ha detto che la Chiesa cattolica è - oggi, non dico un secolo fa - contro l'evoluzionismo? è una teoria plausibile, e corroborata da prove, che dà conto di una serie di fatti avvenuti nel tempo, compresa l'evoluzione dell'uomo da altri primati. la selezione naturale potrebbe essere una causa, e personalmente mi sembra più che sensata. c'è poi chi ritiene che questa e il solo caso non siano cause sufficienti, ma certo non ti impone di essere d'accordo.avevo trovato tempo fa un articoletto divertente che cercava di valutare il numero di possibili combinazioni in cui un tot di elementi semplici poteva aggregarsi casualmente, e come poi in quanti modi questi potessero dar vita a forme più complesse, e via dicendo. non è molto scientifico, ma dà spunti interessanti.sul resto che dici, non posso che sorvolare, vista l'irrecuperabile insensatezza, che ciascuno può leggere. cerca pure tanti link, ma nessuno potrà mai dimostrarti il contrario di quello che c'è scritto in grassetto là sopra. se invece preferisci aggiungere altre osservazioni offensive, anziché circostanziare e giustificare quello che pensi, fai pure, ma ho il sospetto che non risulterebbe molto convincente.
          • longinous scrive:
            Re: INFORMATI

            per esempio, chi mai ti ha detto che la Chiesa
            cattolica è - oggi, non dico un secolo fa -
            contro l'evoluzionismo?Il Papa, tanto per dirne unohttp://216.239.59.104/search?q=cache:MRaq4pBu5H4J:www.uaar.it/news/2006/09/12/papa-contro-levoluzionismo-irragionevole/+chiesa+contro+evoluzionismo&hl=it&ct=clnk&cd=2&gl=it&client=firefox-a
            avevo trovato tempo fa un articoletto divertente
            che cercava di valutare il numero di possibili
            combinazioni in cui un tot di elementi semplici
            poteva aggregarsi casualmente, e come poi in
            quanti modi questi potessero dar vita a forme più
            complesse, e via dicendo. non è molto
            scientifico, ma dà spunti
            interessanti.Lo linki se lo ritrovi?Mi interessa molto.grazie.
            sul resto che dici, non posso che sorvolare,
            vista l'irrecuperabile insensatezza, che ciascuno
            può leggere. cerca pure tanti link, ma nessuno
            potrà mai dimostrarti il contrario di quello che
            c'è scritto in grassetto là sopra. se invece
            preferisci aggiungere altre osservazioni
            offensive, anziché circostanziare e giustificare
            quello che pensi, fai pure, ma ho il sospetto che
            non risulterebbe molto
            convincente.Hummm... vediamo un po'.Io la metto così (magari sbaglio, eh!):"Io non vengo a dire a te come devi vivere la tua vita e tu non vieni a dirlo a me.Se infrangi questo patto mi inca22o di brutto."Credi che sbagli?Saranno sanissimi fatti miei, non credi?O credi di essere colui che deve "salvare" sempre e comunque tutti? E salvare da cosa, poi?Trovi che la pillola del giorno dopo sia una cosa abominevole?Posso essere daccordo o no, non mi interessa, ma non sarò certo io a obbligarti a usarla!D'altra parte PRETENDO che tu non obblighi me a NON usarla in nome di concetti ideologici che non mi appartengono e/o che aborro proprio.Come vedi non ti do contro sul piano puramente scientifico poichè non ho le conoscenze per smentirti (o per darti ragione, per carità, mica sono prevenuto in questo senso!), ma ti do contro sul modo di porre (o imporre, a seconda dei casi) le tue idee agli altri.Per te sono degli assassini quelli che usano la pillola del giorno dopo?Bè, pace e amen, per fortuna non comanda il papa (...non al 100%, almeno!).Per me, invece, guarda caso sono solo delle PERSONE che hanno fatto del sesso non protetto (può capitare) o che addirittura sono state violentate (non così improbabile come potresti pensare) e vogliono evitare di mettere al mondo un figlio per i più disparati motivi (bè... quelle violentate penso abbiano un solo motivo in mente, e pure valido): carente disponibilità economica, età troppo bassa (quante ragazze madri ci sono nei paesi con la maggior parte della popolazione cattolica osservante? guarda il Brasile! Pur di non abortire mettono al mondo tutti i figli che possono, salvo poi abbandonarli per strada dove di notte passano gli squadroni della morte a farli fuori! Allora cos'è meglio? Fermare subito un'eventuale gravidanza o portarla a termine e uccidere il pargoletto quando ormai ha 5 o 6 anni?), ecc...Oltre al fattore economico e al fatore età non mi viene in mente, ma io sono un maschio, non conosco così bene le donne da potermi immedesimare in loro.Se credi che abbia detto un mucchio di fregnacce, o non abbia centrato il nocciolo della questione dimmelo pure, non mi offendo, ma ripeto, non era mia intenzione darti contro a livello scientifico, solo a livello socio-culturale mettendoti di fronte a quello che penso io, cioè un pensiero diverso dal tuo, ma senza trollate e o tentativi di flame, solo esposto nei minimi particolari (o almeno c'ho provato!)
        • Ekleptical scrive:
          Re: INFORMATI
          - Scritto da:
          parlare di pillola contraccettiva per la pillola
          del giorno dopo - che di fatto è un abortivo,
          solo assunto più precocemente - è un orrore
          semantico, oltre che un madornale errore di punto
          di
          vi(s)ta.Ok, è un abortivo. E allora?Se una vuole abortire sono solo fatti suoi.
          • Anonimo scrive:
            Re: INFORMATI
            si, ma non puoi rifilarle un abortivo facendolo passare per contraccettivo...meglio stapparle l'utero con un cucchiaio...(ghost)
    • Anonimo scrive:
      Re: pessima informazione
      - Scritto da:
      carissimo punto infomratico

      sarebbe il caso di informarsi maggiormente su
      determinati argomenti prima di publicare siffatte
      notizie.

      si da il caso che "la pillola del giorno dopo" o
      come la chiamate voi "d'emergenza" non sia un
      contraccettivo ma un ABBORTIVO . un qualcosa che
      blocca l'annidamento dell'OVULO FECONDATO (ovvero
      sia l' embione ) e ne impedisce il normale
      sviluppo...

      per non parlare sulle conseguenza emotive e
      FISICHE del soggetto che assume la
      pillola...

      non fatelo sembrare come prendere una caramella.
      ve lo assicuro è già diffile così spiegare come
      stanno davvero le
      cose.

      p.s.: e poi "un sms come ABBORTIVO " fa più odiens AHAHAHAHAHAHA... ma come razzo scrivi? Ma le hai finite le elementari o ti hanno mandato via per sfinimento? Aho, "odiens", "abbortivo", "parlare sulle conseguenza"... AHAHAHAHAHAH... (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)Ma hai mai pensato di aprire un vocabolario? (rotfl)(rotfl)
    • Anonimo scrive:
      Re: pessima informazione
      - Scritto da:
      si da il caso che "la pillola del giorno
      dopo" o come la chiamate voi "d'emergenza"
      non sia un contraccettivo ma un ABBORTIVO.Fino all'arrivo da parte dell'ovulo fecondato nell'utero non si può parlare di aborto. Siamo ancora in presenza di due sole cellule (peraltro molto diverse tra loro sia per forma sia per composizione) che non si moltiplicano, né si nutrono in alcun modo, né tantomeno sono protette dalla placenta e tutto il resto. Insomma qualcosa di ben diverso dal feto. Se per qualche motivo queste due cellule non arrivano nell'utero la gravidanza non potrà iniziare, quindi per tutti questi motivi e molti altri non si può assolutamente parlare di farmaco abortivo, ma di intercezione post-coitale. E' sbagliato anche parlare di contraccettivo perché per definizione un contraccettivo agisce evitando che lo spermatozoo possa incontrare l'ovulo, mentre nel caso della pillola del giorno dopo l'incontro in effetti potrebbe (non è detto) essere avvenuto.
    • Anonimo scrive:
      Re: pessima informazione

      come la chiamate voi "d'emergenza" non sia un
      contraccettivo ma un ABBORTIVO. O maro' ma ti pare questo il punto
    • Anonimo scrive:
      Re: pessima informazione
      - Scritto da:
      carissimo punto infomratico
      :-o Testo Quelli Che Benpensano Frankie Hi-NRG MC "Sono intorno a noi, in mezzo a noi, in molti casi siamo noi a far promesse senza mantenerle mai se non per calcolo, il fine è solo l'utile, il mezzo ogni possibile, la posta in gioco è massima, l'imperativo è vincere e non far partecipare nessun altro, nella logica del gioco la sola regola è esser scaltro: niente scrupoli o rispetto verso i propri simili perchè gli ultimi saranno gli ultimi se i primi sono irraggiungibili. Sono tanti arroganti coi più deboli, zerbini coi potenti, sono replicanti, sono tutti identici guardali stanno dietro a machere e non li puoi distinguere. Come lucertole si arrampicano, e se poi perdon la coda la ricomprano. Fanno quel che vogliono si sappia in giro fanno, spendono, spandono e sono quel che hanno.Sono intorno a me ma non parlano con me... Sono come me ma si sentono meglio...Sono intorno a me ma non parlano con me... Sono come me ma si sentono meglio......e come le supposte abitano in blisters full-optiona, con cani oltre i 120 decibels e nani manco fosse Disneyland, vivon col timore di poter sembrare poveri, quel che hanno ostentano e tutto il resto invidiano, poi lo comprano, in costante escalation col vicino costruiscono: parton dal pratino e vanno fino in cielo, han più parabole sul tetto che S.Marco nel Vangelo e sono quelli che di sabato lavano automobili che alla sera sfrecciano tra l'asfalto e i pargoli, medi come i ceti cui appartengono, terra-terra come i missili cui assomigliano. Tiratissimi, s'infarinano, s'alcolizzano e poi s'impastano su un albero, boom! Nasi bianchi come Fruit of the Loom che diventano più rossi d'un livello di Doom...Sono intorno a me ma non parlano con me... Sono come me ma si sentono meglio...Sono intorno a me ma non parlano con me... Sono come me ma si sentono meglio...Ognun per se, Dio per se, mani che si stringono tra i banchi delle chiese alla domenica, mani ipocrite, mani che fan cose che non si raccontano altrimenti le altre mani chissà cosa pensano, si scandalizzano. Mani che poi firman petizioni per lo sgombero, mani lisce come olio di ricino, mani che brandiscon manganelli, che farciscono gioielli, che si alzano alle spalle dei fratelli. Quelli che la notte non si può girare più, quelli che vanno a mignotte mentre i figli guardan la tv , che fanno i boss, che compran Class, che son sofisticati da chiamare i NAS, incubi di plastica che vorrebbero dar fuoco ad ogni zingara ma l'unica che accendono è quella che dà loro l'elemosina ogni sera, quando mi nascondo sulla faccia oscura della loro luna nera...Sono intorno a me ma non parlano con me... Sono come me ma si sentono meglio...Sono intorno a me ma non parlano con me... Sono come me ma si sentono meglio... "
Chiudi i commenti