Amazon, Alexa diventa più intelligente

L'assistente virtuale del colosso dell'e-commerce è ora in grado di riconoscere e distinguere più voci all'interno della stessa abitazione, fornendo così risposte personalizzate. Proprio come fa il rivale Google Home

Roma – La guerra fra Amazon e Google nel settore degli assistenti vocali intelligenti si combatte colpo su colpo, con il terzo incomodo Apple e il suo Siri. Nello scorso mese di aprile, Google ha aggiunto a Home la possibilità di riconoscere e distinguere singole voci, in modo da permettere al dispositivo di personalizzare le proprie risposte a seconda della persona che gli si rivolge. Ora Amazon annuncia che il suo Alexa è in grado di fare lo stesso .

Amazon Alexa ora è più intelligente

La funzione di riconoscimento vocale si può attivare sugli speaker intelligenti Echo, Echo Dot e Echo Show . Per attivarla, agli utenti viene chiesto di leggere a voce alta dieci frasi, in base alle quali Alexa crea i profili vocali. Dopodiché, i profili sono attivi anche per altri dispositivi Echo e per i principali accessori per Alexa di terze parti.

“Una volta impostata la funzione, Alexa impara la voce della persona, distinguendola da quella di altre persone conviventi, ed è in grado di offrire un’esperienza maggiormente personalizzata”, ha dichiarato un portavoce di Amazon. “Oggi la funzione è disponibile per chiamate, messaggi, notizie flash, shopping e per l’Amazon Music Unlimited Plan. In futuro sarà estesa ad altre funzioni di Alexa”.

Secondo Amazon, la funzione di riconoscimento vocale personale diventa tanto più accurata quanto più viene utilizzata. La funzione può essere attivata anche sui dispositivi mobili , utilizzando l’apposita app. Nelle impostazioni si deve selezionare “Your voice” e poi attivare una serie di comandi per far prendere familiarità al software con la propria voce. Le istruzioni complete per l’utilizzo di questa nuova funzione si possono trovare su questa pagina .

Per il momento, comunque, Amazon Alexa è disponibile in Europa solo per Gran Bretagna e Germania e non esiste una versione capace di “parlare” e riconoscere l’italiano.

Pierluigi Sandonnini

fonte immagine

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • prova123 scrive:
    Vabbè
    ritornati a metà anni 80 ... dopo i frizzi e lazzi concluderanno: ancora la tecnologia non è matura per la VR, ma la differenza sarà che mentre allora i trabiccoli finivano del secchio dell'immondizia oggi finiscono all'isola RAEE.
  • bubba scrive:
    ma LOL e straLOL
    alla fine dell'annuncio di ocolo c'e' :*Oculus Go has not been authorized as required by the rules of the Federal Communications Commission. Oculus Go is not, and may not be, offered for sale or lease, or sold or leased , until authorization is obtained
  • mavros1 scrive:
    Utilizzabilità VR
    Sarei interessato a sapere, essendo invalido, se un sistema di VR come questo è in grado semplicemente di riprodurre lo schermo di un Mac, utilizzando il movimento degli occhi come mouse.Graziemavros1
  • inculus scrive:
    il mio augurio
    Inculus Go... affanXXXX devono andare!
    • user_ scrive:
      Re: il mio augurio
      devono fallire.
      • user_ scrive:
        Re: il mio augurio
        ............ ........... ....... ................. ........-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 13 ottobre 2017 22.00-----------------------------------------------------------
Chiudi i commenti