Amazon, droni in anteprima

L'azienda di Jeff Bezos mostra un video in cui sono sperimentati i prototipi che intende utilizzare per le consegne suoi pacchi. I fattorini non umani sono sempre più vicini
L'azienda di Jeff Bezos mostra un video in cui sono sperimentati i prototipi che intende utilizzare per le consegne suoi pacchi. I fattorini non umani sono sempre più vicini

Con un video Amazon ha mostrato come funzioneranno i droni con cui vuole automatizzare e velocizzare il processo di consegna dei suoi pacchetti.


Questo tipo di consegna si chiamerà Prime Air e dovrebbe permettere all’azienda di Jeff Bezos di battere in velocità il suo Prime, il servizio che assicura la consegna entro 24 ore e che per, per esempio, è arrivato anche a Milano.

Dal 2013, anno dell’ annuncio di Prime Air, in realtà, si parla dell’esordio di Amazon nel settore degli UAV e sulla sua idea di utilizzarli per rivoluzionare il mondo delle consegne: il progetto di Amazon ha già ottenuto il permesso di sperimentazione negli Stati Uniti dalla Federal Aviation Administration (FAA) e col tempo si sono aggiunti dettagli.

Ora il video, che vede una parte recitata con protagonista il conduttore di Top Gear Jeremy Clarkson e montata con delle scene riprese dal vivo del drone in azione, permette di ottenere maggiori informazioni sul progetto Prime Air e mostra un UAV, una via di mezzo tra un piccolo elicottero ed un aereo, in grado di volare a circa 15 miglia all’ora fino all’indirizzo di destinazione, analizzare l’area ed individuare un punto sicuro d’atterraggio . Sembra dal video che gli utenti debbano contrassegnare tale punto con un particolare cartoncino dove il drone deve lasciare il pacchetto.

Secondo quanto riferisce un portavoce di Amazon “il design permette di volare a grandi distanze in maniera efficiente” e quello mostrato rappresenta solo “uno dei molti prototipi al momento in sviluppo”.

Claudio Tamburrino

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti