Amazon, miliardi per far felici gli analisti

Le performance finanziarie del colosso americano sorprendono in positivo e superano le aspettative, con il segno positivo spalmato un po' ovunque. Il business dell'e-commerce va a gonfie vele e altrettanto fa il cloud

Roma – Amazon ha comunicato i risultati finanziari per il primo trimestre dell’anno fiscale conclusosi lo scorso 31 marzo, numeri positivi che hanno superato le aspettative e che, diversamente dalla precedente trimestrale , sono stati accolti molto bene anche dagli azionisti di Wall Street.

Il business di Amazon cresce e incamera vendite complessive per 29,1 miliardi di dollari nel trimestre in oggetto, con un +28 per cento rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente; le vendite hanno superato di ben 2 miliardi le aspettative degli analisti, e sarebbero andate anche meglio (+210 miliardi di dollari) se il dollaro si fosse comportato diversamente.

Ci sono anche i ricavi netti, con 513 milioni di dollari fatturati in tre mesi rispetto alla perdita di 57 milioni di dollari del 2015; Amazon è felice ma lo sono soprattutto gli azionisti , che hanno fatto salire di un +10 per cento il valore del titolo in borsa e hanno reso il fondatore Jeff Bezos più ricco di ben 6 miliardi di dollari.

Per quanto riguarda le singole divisioni del business di Amazon, le vendite al dettaglio agli utenti del portale di e-commerce valgono 17 miliardi di dollari negli USA (+27 per cento) e 9,5 miliardi di dollari nel mondo (+24 per cento); i servizi cloud della piattaforma Amazon Web Services (AWS) hanno raccolto 2,6 miliardi totali, un notevole +64 per cento anno su anno.

Amazon si dice parecchio soddisfatta di come vanno le vendite dei suoi dispositivi come i tablet e gli stick tv della linea Fire, mentre per quanto riguarda il cloud la corporation sostiene di voler riaffermare la propria posizione di leadership nel settore con l’aggiunta di 11 nuove “zone di disponibilità” in giro per il mondo alle 33 già attive.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Ligamulo scrive:
    nazioni distratte
    Spostare nel cloud il business vuol dire mettere alla mercé dei detentori dei server (pochissime multinazionali, quasi tutte USA) l'economia delle nazioni del mondo.Un'idea straordinaria per le multinazionali, ma pericolosissima per le nazioni stesse, visto che le multinazionali dipendono (e controllano) i rispettivi governi.E sembra che nessuno se ne renda conto, forse perché tutti sono distratti dal tornaconto del momento.
  • aldo scrive:
    basta e avanza per moltissimi
    Giusto per far capire che online non significa solo gmaps o gmail, volevo raccontare che le applicazioni business funzionano solo se si è collegati al server centrale.Io lavoro per clienti che hanno SAP e Chrome è il mio unico strumento di lavoro. Il mondo business si sta spostando in massa su cloud. Chi lavora in ufficio ha bisogno solo di un browser e AL MASSIMO di Office.Di clienti per chromebook ce ne sono a bizzeffe. Non è per tutti ma per tantissimi, e danarosi.
    • spiegati meglio scrive:
      Re: basta e avanza per moltissimi
      Non ho capito a cosa ti riferisci quando dici danarosi, l' altra opzione sarebbe copprare postazioni più care e pagere licenze più care.
    • aldo scrive:
      Re: basta e avanza per moltissimi
      danarosi nel senso che se concludi un affare con una azienda non vendi un pezzo, ma magari 100.
  • Dr. Vermiglion e scrive:
    lusso o lassativo?
    I contenitori di scarti... lussuosi.Mn po' come fare i cassonetti della monnezza di lusso i le tazze del XXXXX di lusso.
    • Monnezzaro scrive:
      Re: lusso o lassativo?
      - Scritto da: Dr. Vermiglion e
      I contenitori di scarti... lussuosi.

      Mn po' come fare i cassonetti della monnezza di
      lusso i le tazze del XXXXX di
      lusso.Togli la monnezza e ti rimane il resto mi pare semplice.
  • Trivella scrive:
    lusso
    Certo che ci vuole una mente particolare per comprare uno strumento "di lusso" per mettersi in ostaggio di connessioni internet, uptime dei server, legislazioni allo stadio infantile e profilazione approfondita e continuativa dell'utente.Catene di lusso...
    • tech ilario scrive:
      Re: lusso
      Catene di lusso con un Pentium e ben 32 GB di storage... ma allo stato solido eh?
      • scatenatore scrive:
        Re: lusso
        - Scritto da: tech ilario
        Catene di lusso con un Pentium e ben 32 GB di
        storage... ma allo stato solido
        eh?Con 80 euro ci metti un ssd da 250GB e una distro linux decente e le catene le lasci per strada.
      • iL fuddaro scrive:
        Re: lusso
        - Scritto da: tech ilario
        Catene di lusso con un Pentium e ben 32 GB di
        storage... ma allo stato solido
        eh?Se anche fosse da 12gb si vanterebbe(l'eventuale utilizzatore) comunque che è allo stato solido. I 'vecchi' hd meccanici fanno tanto schifo!Come il buon pastore vuole, nel 2016, sempre le novità(anche se dovessero rivelarsi peggiori) non sia mai.
        • Monnezzaro scrive:
          Re: lusso
          - Scritto da: iL fuddaro
          - Scritto da: tech ilario

          Catene di lusso con un Pentium e ben 32 GB di

          storage... ma allo stato solido

          eh?

          Se anche fosse da 12gb si vanterebbe(l'eventuale
          utilizzatore) comunque che è allo stato solido. I
          'vecchi' hd meccanici fanno tanto
          schifo!

          Come il buon pastore vuole, nel 2016, sempre le
          novità(anche se dovessero rivelarsi peggiori) non
          sia
          mai.Ma se proprio ti fa schifo ssd con 40 euri compri un tera meccanico.e con 80 un 250 ssd non mi pare un gran problema.
    • panda rossa scrive:
      Re: lusso
      - Scritto da: Trivella
      Certo che ci vuole una mente particolare per
      comprare uno strumento "di lusso" per mettersi in
      ostaggio di connessioni internet, uptime dei
      server, legislazioni allo stadio infantile e
      profilazione approfondita e continuativa
      dell'utente.
      Catene di lusso...Se col denaro di questi ignoranti si possono finanziare ottimi strumenti dal produttivita' a minor costo per coloro che i computer li sanno usare, ben venga il computer di lusso.Del resto anche per i siti internet asettici dobbiamo ringraziare gli ignoranti di cui sopra che si cuccano i banner e ci cliccano pure sopra.La storia insegna ceh per il mantenimento di una classe tecnologica elitaria servono utonti in gran numero.Pagheranno caro, pagheranno tutto!
      • scatenatore scrive:
        Re: lusso
        - Scritto da: panda rossa
        La storia insegna ceh per il mantenimento di una
        classe tecnologica elitaria servono utonti in
        gran
        numero.

        Pagheranno caro, pagheranno tutto!eh?Veramente a meno di 500 euro se ne può parlare già cosi... ci aggiungi a meno di 80 euro un ssd decente (250gb) e con poca o nessuna fatica ci metti una distro senzata.Basta guardare le cose dalla giusta prospettiva.
Chiudi i commenti