Amazon e One Medical per migliorare l'assistenza sanitaria

Amazon e One Medical per migliorare l'assistenza sanitaria

Amazon annuncia l'intenzione di acquisire One Medical per 3,9 miliardi di dollari e avviare una rivoluzione nel mondo dell'assistenza sanitaria.
Amazon annuncia l'intenzione di acquisire One Medical per 3,9 miliardi di dollari e avviare una rivoluzione nel mondo dell'assistenza sanitaria.

I libri disponibili su Amazon sul tema della telemedicina sono molti, ma ben più importante è quel che Amazon ha intenzione di fare in questo settore in prospettiva futura. Il gruppo ha infatti annunciato l’intenzione di acquistare One Medical, con accordo già siglato per una cifra di poco inferiore ai 4 miliardi di dollari per un corrispettivo di 18 dollari per singola azione.

Amazon comprerà One Medical

One Medical è un servizio “human-centered, technology powered” per l’assistenza medica delle persone. Human-centered, ossia erogato da persone a beneficio di altre persone; Technology-powered, ossia fortemente incentrato sulla tecnologia come strumento per superare barriere e abbattere le difficoltà del sistema di assistenza attuale.

Quel che offre One Medical è un modo più semplice ed efficiente di avere consulti medici specifici, velocizzando prenotazioni e liste di attesa per alimentare ben nuova efficienza in un comparto dove troppo spesso le difficoltà di sistema sono troppe. Questo è anche l’obiettivo di Amazon:

Fissare un appuntamento, attendere settimane o mesi per essere visitati, trovare tempo fuori dall’orario lavorativo, guidare verso una clinica, trovare parcheggio, restare nella sala d’attesa per quel che poi si riduce a pochi minuti con un dottore, quindi affrontare un altro viaggio verso una farmacia – vediamo molte opportunità sia per migliorare la qualità dell’esperienza che per restituire tempo prezioso alle persone

Neil Lindsay, SVP Amazon Health Services

Sposare l’efficienza di Amazon con gli obiettivi di One Medical potrebbe cambiare il modo di intendere l’assistenza sanitaria, rivoluzionando così un settore che ha molti margini di miglioramento e che proprio nella tecnologia e nel cloud potrebbe trovare ampi margini evolutivi.

Amazon, che già oggi distribuisce un alto numero di strumenti diagnostici e di assistenza, sta dunque pensando a qualcosa di ben più complesso e approfondito, prendendo in mano il timone per mettere in contatto diretto le strutture sanitarie con i pazienti. Come intenda fare tutto ciò ancora non è chiaro: i dettagli forniti non spiegano in che modo One Medical proseguirà il proprio percorso, né se sarà direttamente inglobata in Amazon, né tantomeno se è previsto anche un lavoro su eventuali dispositivi hardware utili all’assistenza remota. Più probabilmente quel che verrà messo in piedi è un grande centro medico distribuito sul territorio (USA per cominciare), con medici affiliati a disposizione per fornire assistenza pagata sotto forma di abbonamento.

Per ora sul tavolo ci sono 3,9 miliardi di dollari, un’app ed una grossa suggestione, con il marchio Amazon a fare da garanzia sulla serietà delle prospettive delineate.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 21 lug 2022
Link copiato negli appunti