Amazon vuole formare professionisti nell'AI generativa

Amazon vuole formare professionisti nell'AI generativa

Amazon vuole aiutare lavoratori e studenti a entrare nel mondo dell’intelligenza artificiale generativa. Per questo, il colosso dell’e-commerce ha lanciato tre iniziative per offrire formazione gratuita e borse di studio a chi vuole imparare le nuove tecnologie e i modelli di business dell’AI.

Le tre iniziative sono:

  • AI Ready”, un programma che comprende otto nuovi corsi gratuiti sull’AI e sull’AI generativa, rivolti a professionisti tecnici e non tecnici;
  • un programma di borse di studio AWS per l’Intelligenza Artificiale e l’Apprendimento Automatico (Machine Learning) per oltre 50.000 studenti delle scuole superiori e delle università di tutto il mondo, che include anche l’accesso a un nuovo corso di AI generativa su Udacity;
  • una collaborazione con code.org per insegnare agli studenti l’AI generativa.

Otto nuovi corsi gratuiti sull’AI e sull’AI generativa

I nuovi corsi, disponibili gratuitamente, coprono le competenze richieste a sviluppatori e tecnici, nonché quelle necessarie a manager e non tecnici. Attenzione: la maggior parte dei corsi è attualmente disponibile solo in inglese.

Prima di questi nuovi corsi, Amazon Web Services offriva già 80 corsi sull’AI generativa, alcuni gratuiti e altri a prezzi accessibili.

Ecco l’elenco dei nuovi corsi per professionisti tecnici:

  • Foundations of Prompt Engineering: introduce il funzionamento dei prompt, spiega come progettare gli input e va oltre presentando tecniche avanzate per la progettazione dei prompt.
  • Low-Code Machine Learning on AWS: mostra agli studenti come preparare i dati e come addestrare e distribuire modelli di apprendimento automatico. Si rivolge a persone con competenze minime di codifica che non hanno necessariamente una conoscenza approfondita dell’apprendimento automatico.
  • Building Language Models on AWS: spiega come utilizzare le librerie di addestramento distribuite di Amazon SageMaker per costruire modelli linguistici e come ottimizzare i modelli open source e di base.
  • Amazon Transcribe Getting Started: spiega come utilizzare Amazon Transcribe, una piattaforma AI che converte il parlato in testo utilizzando la tecnologia di riconoscimento vocale automatico.
  • Building Generative AI Applications Using Amazon Bedrock: insegna come utilizzare Amazon Bedrock per costruire applicazioni di IA generativa.
  • Amazon CodeWhisperer: insegna come utilizzare CodeWhisperer, il generatore di codice basato sull’intelligenza artificiale di Amazon, per creare intere linee di codice.

Per i dirigenti e le professioni non tecniche sono disponibili i seguenti corsi:

  • Generative AI for Executives: è un corso introduttivo all’IA generativa. Presenta la tecnologia, le sue applicazioni e i concetti importanti, compresi i suoi fondamenti.
  • Generative AI Learning Plan for Decision Makers: è una serie di tre corsi che spiegano come pianificare un progetto di IA generativa e preparare la propria organizzazione a questa tecnologia.

Una borsa di studio sull’IA generativa

Nell’ambito del programma AWS Generative AI Scholarship, AWS offrirà 12 milioni di dollari in borse di studio Udacity a più di 50.000 studenti di scuole superiori e università provenienti da comunità sottorappresentate in tutto il mondo.

Gratuito per gli studenti idonei, il nuovo corso Udacity Introducing Generative AI with AWS (è possibile compilare la domanda qui) spiega i concetti di IA generativa e include un progetto pratico. Al termine del corso, gli studenti ricevono una certificazione da Udacity.

Collaborazione con Code.org

Infine, una nuova collaborazione tra Amazon Future Engineer e Code.org sfiderà gli studenti a creare il proprio video musicale virtuale utilizzando brani di artisti come Miley Cyrus e Harry Styles. Per l’Hour of Code Dance Party: AI Edition, i partecipanti codificheranno la coreografia del ballerino virtuale e utilizzeranno gli emoji come assistenti AI per progettare gli sfondi animati.

L’obiettivo è insegnare agli studenti i modelli linguistici di grandi dimensioni e spiegare come vengono utilizzati nell’analisi predittiva per generare immagini e testi.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 22 nov 2023
Link copiato negli appunti