AMD, pronti i driver Radeon con Mantle

Sunnyvale ha rilasciato i nuovi driver per GPU Radeon comprendenti la nuova API a basso livello. I primi benchmark sulle effettive potenzialità di Mantle promettono bene, almeno sulle CPU/API di basso livello

Roma – Sono ora disponibili i Catalyst 14.1 Beta, driver per GPU Radeon con cui AMD introduce in via ufficiale la tecnologia nota come Mantle . I nuovi driver danno agli utenti la possibilità di testare con mano le qualità della nuova API a basso livello realizzata da Sunnyvale, una API che secondo i primi benchmark è in grado di fare meraviglie – almeno nel caso in cui l’utente usi una CPU/APU di basso livello.

Compatibile con tutte le GPU basate su architettura Graphics Core Next (GCN), Mantle fornisce agli sviluppatori un accesso diretto alle funzionalità hardware del co-processore grafico (sia esso discreto o integrato nella APU al centro del sistema) con un overhead inferiore rispetto alle librerie più alto livello come DirectX e OpenGL.

In sostanza, questo accesso ottimizzato alla GPU si traduce in incrementi prestazionali anche molto sensibili, ma tali miglioramenti sono fortemente dipendenti dal tipo di configurazione a disposizione dell’utente: stando ai primi benchmark forniti dallo sviluppatore DICE, la versione di Battlefield 4 ottimizzata per l’uso di Mantle ha mostrato miglioramenti che vanno dal 14 fino al 58 per cento.

Con un’accoppiata CPU+GPU ad alte prestazioni e nei giochi dove la GPU viene usata più intensamente, Mantle non può davvero fare miracoli ; per contro, con le CPU o le APU meno performanti la nuova API fa la differenza.

Più che aprire la strada a nuove vette prestazionali su PC, insomma, la libreria di AMD sarebbe nata per trasformare anche la meno potente APU Kaveri (o magari la CPU Intel Core i3 più economica) in una macchina videoludica in grado di confrontarsi con una qualsiasi console di ottava generazione (Xbox One, PS4).

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti