AMD, Kaveri alla prova dei fatti

Sunnyvale avvia la commercializzazione delle sue nuove APU, soluzioni SoC per l'ecosistema x86 con importanti novità architetturali. Resta il divario, apparentemente incolmabile, con le prestazioni pure dei chip Intel

Roma – AMD annuncia ufficialmente la commercializzazione delle APU Kaveri, novità tecnologica attesa da tempo e mostrata dalla corporation in occasione del Consumer Electronics Show 2014 . Sunnyvale parla di rivoluzione, ma i primi test sul campo evidenziano piuttosto un’evoluzione della tecnologia AMD ancora difficile da comparare – in quanto a potenza pura – con i chip di Intel.

I tre modelli di APU Kaveri (serie A) annunciati da AMD comprendono A10-7850K, A10-7700K e A8-7600 e sono indirizzati al segmento desktop del mercato PC: il prezzo varia dai 169,90 euro del modello di punta ai 119,89 di A8-7600, cosi come variano le frequenze della CPU (dai 3,7GHz base di A10-7850K ai 3,3GHz di A8-7600) e il numero di core GPU (da 8 a 6). I consumi energetici (TDP) vanno dai 95W ai 65W/45W, mentre la frequenza della GPU Radeon R7 è identica per tutti e tre i processori (720MHz).

Le due nuove APU A10 sono già disponibili per l’acquisto sul mercato retail e nei sistemi OEM assemblati nell’ultimo trimestre del 2013, mentre la APU A8 uscirà nel corso del primo trimestre del 2014. Kaveri segna il debutto dei core di CPU x86 “Steamroller”, a sua volta terza iterazione della microarchitettura Bulldozer, e marca il passaggio al processo produttivo a 28 nanometri.

AMD ha in effetti tratto vantaggio dalla miniaturizzazione dei transistor sfornando processori molto più efficienti dal punto di vista energetico rispetto al recente passato, mentre a soffrire restano le performance della componente CPU che nei test prestazionali non intaccano minimamente lo strapotere di Intel, ponendosi piuttosto come alternativa a basso costo delle CPU Haswell Core i3.

Il lato GPU, per contro, è superiore alla controparte di Santa Clara e dà agli utenti economicamente meno forniti la possibilità di assemblare PC videoludici entry level adatti a far girare risoluzioni Full HD a 30 frame al secondo. Laddove Kaveri segna un punto importante ed esclusivo, invece, è nella realizzazione finalmente compiuta degli sforzi di integrazione tra CPU e GPU avviati da AMD sin dall’acquisizione di ATI.

Le nuove APU portano alla piena integrazione della tecnologia che AMD chiama Heterogeneous System Architecture (HSA), con CPU e GPU in grado di gestire autonomamente e paritariamente la memoria di sistema – non a caso la GPU dei chip Kaveri occupa il 47 per cento dello spazio fisico del die di processore.

AMD definisce HSA e le nuove tecnologie esclusive di Kaveri (API Mantle e TrueAudio in particolare) come l’inizio di “una nuova era” del computing, una soluzione “efficace ed efficiente” i cui effetti benefici per l’intera industria non potranno che essere palesi una volta che gli sviluppatori avranno trovato il modo di sfruttarle a dovere. E la supremazia nei benchmark delle CPU di Intel? Ci vorrà probabilmente ancora del tempo per colmare la distanza che divide i marchi, probabilmente occorrerà attendere il pensionamento definitivo di Bulldozer, ovvero ancora un paio d’anni.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • egixe scrive:
    Mbof
    Ancora però non ne capisco il vantaggio di steambox/steamos, visto che attualmente ho steam su windows e se voglio lancio il cavo hdmi al televisore, faccio partire big picture (l'interfaccia in full screen che si comanda anche col joypad) con il vantaggio che per giocare ai titoli win only non devo tenere accesi 2 pc.Tra l'altro con due minuti di lavoro si può anche fare in modo che big picture parta in full screen all'avvio di windows, a quel punto rimane la "portabilità" della console, ma per questo basta scegliersi i componenti giusti...
  • iRoby scrive:
    Forse rivoluzionano
    Non so se sarà una rivoluzione, le console sono oggetti tanto chiusi.E un PC decente con SteamOS diventa console.Penso al massimo della flessibilità, PC di casa ben carrozzato, porta eSATA esterna hot plug, HD esterno con SteamOS e i giochi installati, lo attacchi, riavvii e hai una console.Quando hai finito stacchi l'hd e lo riponi. E la console diventa inutile!
    • giuda scrive:
      Re: Forse rivoluzionano
      - Scritto da: iRoby
      Non so se sarà una rivoluzione, le console sono
      oggetti tanto
      chiusi.

      E un PC decente con SteamOS diventa console.

      Penso al massimo della flessibilità, PC di casa
      ben carrozzato, porta eSATA esterna hot plug, HD
      esterno con SteamOS e i giochi installati, lo
      attacchi, riavvii e hai una
      console.
      Quando hai finito stacchi l'hd e lo riponi. E la
      console diventa
      inutile!dovrebbe comportare una certa conoscenza dell'informatica una simile soluzione, pensa invece ai milioni di persone che comprano preassemblati, insieme a quelli con windows avranno a disposizione dei preassemblati con steamos con cui potranno fare tutto quello che facevano col pc ma con la possibilità di giocare ad un prezzo onesto anche per quanto riguarda il prezzo dei giochi
      • iRoby scrive:
        Re: Forse rivoluzionano
        Parli del giocatore occasionale?Perché i patiti di giochi sono esperti, sono sgamati. Specie quando si tratta di mod e crack per i giochi pirata.
    • Nome e cognome scrive:
      Re: Forse rivoluzionano
      - Scritto da: iRoby
      Non so se sarà una rivoluzione, le console sono
      oggetti tanto
      chiusi.

      E un PC decente con SteamOS diventa console.

      Penso al massimo della flessibilità, PC di casa
      ben carrozzato, porta eSATA esterna hot plug, HD
      esterno con SteamOS e i giochi installati, lo
      attacchi, riavvii e hai una
      console.
      Quando hai finito stacchi l'hd e lo riponi. E la
      console diventa
      inutile!Uh...nope. La console è un dispositivo che costa in media 4-500 Euro (la generazione corrente), per collegarla bastano due cavi di numero, la tengo accanto al televisore da 40 pollici e se voglio invitare gli amici, davanti c'è anche un bel divano largo su cui spanciarsi. E se gli amici quella sera non si possono muovere, la infilo in un borsone e la porto a casa loro.Il tuo PC ben carrozzato dovrebbe essere non troppo ingombrante E adeguatamente ventilato E allo stesso tempo silenzioso E possibilmente non avere il prezzo a quattro cifre come certi modelli di Steambox; francamente mi pare un po' troppo.
Chiudi i commenti