Amiga sta per risorgere?

La società che detiene i diritti sul celebre marchio ha svelato la configurazione hardware di due sistemi, che potrebbero rappresentare una nuova eredità del celebre home computer Commodore. Che sia la volta buona?

Issaquah (USA) – Amiga tenta per l’ennesima volta di rinascere dalle proprie ceneri, lasciandosi alle spalle fallimenti, passaggi di mano, scissioni, battaglie legali e tutti gli eventi negativi che hanno funestato gli ultimi 15 anni di storia della celebre macchina Commodore. A sfidare di nuovo la sorte è Amiga Inc. , che insieme alla società canadese ACK Software Controls, specializzata in sistemi embedded, ha di recente rivelato le specifiche tecniche di due nuovi computer chiamati Power System .

Come già si era appreso lo scorso mese, i due sistemi sono indirizzati a fasce di mercato completamente differenti: il più economico , dal prezzo di 489 dollari (monitor escluso), sembra disporre di una potenza di calcolo paragonabile a quella di un computer handheld; il più costoso , dal prezzo di 1.498 dollari , vanta invece una CPU dual-core da 2 GHz . Entrambi i processori sono basati sull’architettura PowerPC, ma mentre nel primo caso si tratta di un system on chip (SoC) MPC8349E di Freescale (ex divisione di Motorola), con clock compreso fra 400 e 667 MHz, nel secondo caso si tratta di un PWRficient PA6T-1682M da 2 GHz di P.A. Semi .

Il PA6T-1682M è stato presentato da P.A. Semi lo scorso febbraio, e viene promosso da quest’ultima come uno dei processori a 64 bit più efficienti al mondo. Operante ad una frequenza di 2 GHz, il chip ha un consumo tipico compreso fra 5 e 13 watt e fornisce accelerazioni hardware per l’elaborazione dei pacchetti TCP/IP e le funzionalità di sicurezza. P.A. Semi ha fornito i risultati di alcuni benchamrk SPEC, riportati qui da RealWorldTech.com , ma in assenza di test eseguiti su applicazioni reali è difficile comparare le performance di questo chip con quelli di IBM, Intel o AMD. Va comunque considerato che il target tipico dei processori PWRficient sono i dispositivi embedded, e non quelli desktop.

Il mitico e mai dimenticato Commodore Amiga 500 I due Power System si differenziano anche per la restante dotazione hardware e gli slot di espansione : per meglio comparare le specifiche si veda questa immagine .

Il dato più interessante è il formato della scheda madre : Flex-ATX (23 x 19 cm) per quello “motorizzato” Freescale, ATX (30,5 x 24,5 cm) per il fratello maggiore. Sebbene il formato del primo non sia particolarmente contenuto (si parla pur sempre di una scheda madre poco più piccola di un foglio A4), è ipotizzabile che avrà un design simile ad una set-top box da salotto: la didascalia relativa al processore lascia poi supporre che il device non verrà venduto direttamente agli utenti finali, ma fornito agli OEM e personalizzato sulle esigenze di ciascun cliente.

L’altro sistema, a giudicare anche dalla dotazione hardware, potrebbe invece avere caratteristiche più vicine ad un PC desktop o, vista la maggiore affinità con Amiga, ad un Mac: similmente a questi, il Power System da 1.500 dollari fornisce infatti 4 slot DIMM DDR2, uno slot PCI Express x16 per le schede grafiche, due slot PCIe per schede di I/O, uno slot PCI, 6 porte USB, 2 porte Gigabit Ethernet, e 4 porte SATA II.

“Questo nuovo design offre all’utente Amiga una nuova scelta nell’hardware”, ha dichiarato Bill McEwen di Amiga Inc. “Amiga ritiene che questo nuovo sistema possa soddisfare le esigenze dell’utente Amiga di oggi e quelle del vicino futuro”.

L’azienda americana non ha specificato quale sistema operativo girerà sui nuovi eredi di Amiga: potrebbe essere AmigaOS 4.0 , ma anche Linux o altro ancora. AmigaOS sarebbe la scelta più logica e coerente, ma non è ben chiaro quali effetti avrà la causa appena intentata da Amiga Inc. a Hyperion , madre dell’ultima reincarnazione di AmigaOS. Viste le grandi differenze a livello hardware, non è neppure escluso che i due Power System adottino sistemi operativi differenti.

Per saperne di più non resta che attendere nuove informazioni da Amiga Inc.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    IL FUTURO E' GNU/FIWIX
    http://www.fiwix.org/Linux è stato un ottimo compagno nella lotta contro la capitalizzazione e la blindatura del software ma ora ha fatto il suo tempo.Io ho appena installato GNU/Fiwix e devo ammettere che è una scheggia, molto più veloce di linux, non ha ancora un'ottima interfaccia grafica, ma è questione di pochi mesi. La shell è bellissima (love)(linux)
    • Anonimo scrive:
      Re: IL FUTURO E' GNU/FIWIX
      - Scritto da:
      http://www.fiwix.org/

      Linux è stato un ottimo compagno nella lotta
      contro la capitalizzazione e la blindatura del
      software ma ora ha fatto il suo
      tempo.

      Io ho appena installato GNU/Fiwix e devo
      ammettere che è una scheggia, molto più veloce di
      linux, non ha ancora un'ottima interfaccia
      grafica, ma è questione di pochi mesi. La shell è
      bellissima
      (love)

      (linux)ecco un video di questo nuovo e potente sistema operativohttp://www.fiwix.org/fiwix-video.html
    • Steve Ballmer scrive:
      Re: IL FUTURO E' GNU/FIWIX
      Ma almeno hai letto di cosa si tratta?? "It is designed and developed mainly for educational purposes, so the kernel code is kept as simple as possible for the benefit of students."
  • Anonimo scrive:
    Cxzzxte!!il vero OS è LEOPARD!!!
    Cxzzxte!!il vero OS è LEOPARD!!!
  • Anonimo scrive:
    Interesse
    A giudicare dal numero dei commenti mi pare che questa novità non interessi proprio a nessuno(cylon)
    • Anonimo scrive:
      Re: Interesse
      - Scritto da:
      A giudicare dal numero dei commenti mi pare che
      questa novità non interessi proprio a
      nessuno

      (cylon)Oggi c'e' una notizia su Amiga: siamo tutti li' a contemplarla... (amiga)(amiga)(amiga)(amiga)(amiga)(amiga)(amiga)(amiga)
  • Anonimo scrive:
    LINUX FA SCHIFO
    e' inutile, instabile e mal progettato.vista rulez 8)
    • Anonimo scrive:
      Re: LINUX FA SCHIFO
      - Scritto da:
      e' inutile, instabile e mal progettato.

      vista rulez 8)Come non quotarti?
      • Anonimo scrive:
        Re: LINUX FA SCHIFO
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        e' inutile, instabile e mal progettato.



        vista rulez 8)

        Come non quotarti? :| (linux) (amiga)ma il vostro vista lo avete craccato o davvero gli avete dato tutti quei soldi per la ultimate?
  • Anonimo scrive:
    Il vecchio concetto di desktop è morto?
    Smettiamola con questo marketing forgia-smidollati!Ormai è chiaro che chiunque voglia imporre il suo business cominci a spargere la voce che tutto quello che rappresenta un nemico commerciale è morto... è il passato, mentre solo la propria idea è il futuro, sebbene non si riesca nemmeno a dimostrare tutto ciò.La gente comincia a stancarsi di essere presa in giro così sfacciatamente dal buonismo progressista che non perde occasione di cavalcare gli hype del momento... tipo i reality e l'isola dei famosi.Oltre tutto linux è un software di parecchio più vecchio di windows e la sua architettura è particolarmente legata alle strutture kernel monolitiche degli unix storici.Ma con quale coraggio si possono sparare simili stronzate?
    • Anonimo scrive:
      Re: Il vecchio concetto di desktop è mor
      - Scritto da:
      Oltre tutto linux è un software di parecchio più
      vecchio di windows e la sua architettura è
      particolarmente legata alle strutture kernel
      monolitiche degli unix storici.Toh e io credevo che fosse Windows nato vecchio e limitato...Unix è come la gomma anteriore della mia moto il Metzeler Lasertec, esiste da 15 anni ed è ancora il migliore come tenuta per viaggiare e per l'acqua.Ci sono tantissimi esempi di tecnologie che funzionano e che non avrebbe senso cambiare, così tanto per cambiare.E Unix è uno di questi esempi.Col tempo si raffina e si migliora, ma cambiarlo non porta vantaggi. Cambiarlo con Windows poi, ahahahahahah mi viene solo da ridere.
    • Anonimo scrive:
      Re: Il vecchio concetto di desktop è mor

      Ma con quale coraggio si possono sparare simili
      stronzate?non so, spiegacelo tu
    • Anonimo scrive:
      Re: Il vecchio concetto di desktop è mor
      - Scritto da:

      Oltre tutto linux è un software di parecchio più
      vecchio di windows e la sua architettura è
      particolarmente legata alle strutture kernel
      monolitiche degli unix
      storici.Il tuo cervello è monolitico e vecchio, datti all' alcol e risparmiaci queste falsità. Se vuoi un kernel monolitico prova hurd, cosi' ti trovi bene. (rotfl)
      • Anonimo scrive:
        Re: Il vecchio concetto di desktop è mor
        - Scritto da:

        - Scritto da:



        Oltre tutto linux è un software di parecchio più

        vecchio di windows e la sua architettura è

        particolarmente legata alle strutture kernel

        monolitiche degli unix

        storici.

        Il tuo cervello è monolitico e vecchio, datti
        all' alcol e risparmiaci queste falsità. Se vuoi
        un kernel monolitico prova hurd, cosi' ti trovi
        bene.
        (rotfl)ed ecco che arrivano i linari, come galline impazzite, a difendere il pinguino, insultando senza motivoun giorno affonderete nella vostra stessa intolleranza, un giorno... molto presto ;)
        • no0tic scrive:
          Re: Il vecchio concetto di desktop è mor


          Se vuoi

          un kernel monolitico prova hurd, cosi' ti trovi

          bene.

          (rotfl)

          ed ecco che arrivano i linari, come galline
          impazzite, a difendere il pinguino, insultando
          senza
          motivolol, peccato che hurd non sia linux
  • Anonimo scrive:
    Partorito un nuovo sistema operativo...
    L'ignoranza informatica dilaga e PI non si evidentemente sottratto a questo fenomeno.Dal momento che il sistema operativo è il kernel linux, redhat e intel hanno solo messo appunto l'ennesimo accrocco di software ciucciato da sourceforge con al centro un kernel linux patchato di recente. Tutto qui.A PI, prenditi un bell'anno sabbatico, fai una pausa ;)
    • Anonimo scrive:
      Re: Partorito un nuovo sistema operativo
      - Scritto da:
      L'ignoranza informatica dilaga e PI non si
      evidentemente sottratto a questo
      fenomeno.

      Dal momento che il sistema operativo è il kernel
      linux, redhat e intel hanno solo messo appunto
      l'ennesimo accrocco di software ciucciato da
      sourceforge con al centro un kernel linux
      patchato di recente. Tutto
      qui.

      A PI, prenditi un bell'anno sabbatico, fai una
      pausa
      ;)ovvero è un nuovo sistema operativo.non è sbagliato quello che scrivono, non si tratta di ignoranza informatica ma di non-pedanteriachi cazzo se ne frega di dover scrivere gnu/linux al posto di linux, tu sei sulla stessa lunghezza d'ondasemmai sarebbe piu' logic chiamarla nuova distribuzione ma visto che dietro ci sono red hat ed intel hanno prefeito usare il temrine sistema operativo, non ci vedo niente di così grave.
    • Anonimo scrive:
      Re: Partorito un nuovo sistema operativo

      Dal momento che il sistema operativo è il kernel
      linux...No.
  • Anonimo scrive:
    RedHat è fuori dai desktop
    RedHat dovrebbe pensare ai server visto che nel 2002 ha deciso di ritirarsi dal mercato lucroso dei desktop lasciando a Ubuntu e Suse lo scettro.Ora accorti della minkita fatta a suo tempo se ne escono con sta cazzata dal sapore Hype 2.0
    • Anonimo scrive:
      Re: RedHat è fuori dai desktop
      nel 2002 lo ha lasciato ad ubuntu? (geek)
    • Anonimo scrive:
      Re: RedHat è fuori dai desktop
      concordo.vedremo alla fine cosa salterà fuori, ma hai ragione:solo hype.
      • Anonimo scrive:
        Re: RedHat è fuori dai desktop
        ehm Fedora, vi dice qualcosa ? Redhat non ha mai abbandonato il settore Desktop. Infatti aveva fatto partire una nuova distrio che si basava nella versione desktop di Redhat...
  • Anonimo scrive:
    ...sarà...
    ...ma red hat non mi ha mai convinto sul lato desktop...ora si aggiungono i dubbi su questa iniziativa
Chiudi i commenti