Android Market, sempre di più

Il marketplace dell'OS androide si aggiorna (ancora) e presenta una selezione di nuovi contenuti accanto alle app. Nel mentre Android continua a rappresentare un obiettivo privilegiato dei malware writer

Roma – Nuovo rinnovo di interfaccia e funzionalità per Android Market, lo strumento utile agli utenti androidi per la ricerca e l’acquisto di app sull’OS di casa Google. Lo store di giochini casual e non solo si arricchisce di nuovi contenuti e rende ancora più immediata la fase di download e pagamento.

Disponibile per smartphone basati su OS Android 2.2 e superiori, il nuovo client del marketplace androide offre una nuova interfaccia pensata per “meglio mettere in mostra le app più vendute”, facilitare gli acquisti e – cosa particolarmente rilevante per gli sviluppatori – fornire “nuove opportunità di pubblicizzazione e acquisto dei prodotti”.

Della nuova interfaccia fanno parte integrante anche le due nuove categorie di contenuti al debutto sul marketplace, vale a dire i film in streaming e i libri da fruire nell’angusta comodità di uno schermo da 4 pollici.

Il nuovo marketplace non può farsi naturalmente mancare qualche funzionalità aggiuntiva all’insegna dell’imperante “social” , nuovo fulcro di interesse per Google dopo il debutto del network Google+ . Gli utenti possono ora consultare i contenuti più “cliccati” sul marketplace scorrendo l’interfaccia a destra e a sinistra (in perfetto stile Windows Phone 7).

Ma le novità androidi non sono tutte piacevoli o positive per gli utenti: il mini-sistema operativo di Mountain View continua a essere bersaglio di malware writer e cyber-criminali, con alcune nuove app malevole appena scoperte (Quick FallDown, Scientific Calculator, Bubble Buster, Best Compass e Levele).

Infine, per gli utenti di tablet Android c’è ora la possibilità di “godere” delle app ottimizzate per smartphone in uno zoom pixelloso dai risvolti poco piacevoli sia per chi acquista che per chi vende la propria app sul marketplace. In attesa del fiorire delle autentiche app sviluppate apposta per i tablet.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Polit scrive:
    Buoni e cattivi, anzi, Kattivi con la K
    Il confronto fra coloro che difendono le multinazionali e coloro che le vedono come squali famelici, credo che rifletta due diverse categorie di intendere la "realtà" e la "maniera di vivere". Da una parte ci sono i "legalisti" totali, coloro a cui in un film western piacerebbe sempre interpretare il ruolo dello sceriffo, coloro che quando vedono un "extracomunitario" controllano che il portafogli sia al sicuro, coloro che sono "moderati" e vivono moderatamente: poco vino e solo ai pasti, sesso si ma solo una volta la settimana e solo se finalizzato alla procreazione e nella "posizione del missionario", colopro che ritengono che ognuno abbia il diritto di possedere armi per potere ammazzare il ladruncolo che cerca di entrare in casa propria e che vedrebbe di buon occhio il ripristino della pena capitale. Andranno in Paradiso. -Paradiso scritto in maiuscolo)-Dall'altra parte ci sono gli altri: i soliti kattivi (con la K), che scopano, bevono, sono "promisqui", si fanno pure qualche "canna" e sicuramente andranno all'inferno. -(inferno in minuscolo)-
  • Mr Stallman scrive:
    Rimuovere tutte le opere da internet
    Rimuovendo tutte le opere tutelate della siae e lasciare solo opere Creative Commons è l'unica strada praticabile.
    • Franky scrive:
      Re: Rimuovere tutte le opere da internet
      - Scritto da: Mr Stallman
      Rimuovendo tutte le opere tutelate della siae e
      lasciare solo opere Creative Commons è l'unica
      strada
      praticabile.scusa ma anzicche' rimuovere tutte le opere dal mondo...non si fa prima a rimuovere la SIAE e le lobby?
  • Un lettore scrive:
    Ci sono cose ben più importanti
    Preferirei che in Italia ci si occupasse delle inchieste davvero importanti: criminalità organizzata, P4, intrecci criminalità-politica, protezione delle persone da atti di criminalità violenta.
    • Dottor Stranamore scrive:
      Re: Ci sono cose ben più importanti
      - Scritto da: Un lettore
      Preferirei che in Italia ci si occupasse delle
      inchieste davvero importanti: criminalità
      organizzata, P4, intrecci criminalità-politica,
      protezione delle persone da atti di criminalità
      violenta.Apri il giornale e vedi che se ne stanno occupando. Quelli che dicono così in realtà vorrebbero solo che non ci si occupasse della pirateria online.
      • Un lettore scrive:
        Re: Ci sono cose ben più importanti

        occupando. Quelli che dicono così in realtà
        vorrebbero solo che non ci si occupasse della
        pirateria online.Il problema della pirateria si risolve con un DL di pocherighe che istituisce le Licenze Collettive.O così o resta tutto com'è rassegnati.La tecnologia favorirà sempre di più lo scambio.
      • Un lettore scrive:
        Re: Ci sono cose ben più importanti

        Apri il giornale e vedi che se ne stannoPreferirei che prima si usassero tutte le energie e le risorse contro quello. Tu no?
      • upr scrive:
        Re: Ci sono cose ben più importanti
        bhe se apro il giornale vedo che.SB è presidente del consiglio...LO CHIUDOe mi BASTA
  • alessandro baietti scrive:
    net neutrality
    scusatemi, ma è come se incolpassero l'azienda produttrice di armi degli omicidi, non ha senso, sono solo strumentazioni... per praticare il controllo.
    • alessandro baietti scrive:
      Re: net neutrality
      - Scritto da: alessandro baietti
      scusatemi, ma è come se incolpassero l'azienda
      produttrice di armi degli omicidi, non ha senso,
      sono solo strumentazioni... per praticare il
      controllo.aggiungohttp://www.ngi.it/f5/net_neutrality.asp
    • Dottor Stranamore scrive:
      Re: net neutrality
      - Scritto da: alessandro baietti
      scusatemi, ma è come se incolpassero l'azienda
      produttrice di armi degli omicidi, non ha senso,
      sono solo strumentazioni... per praticare il
      controllo.Non sono stati accusati di omicidi, ma non di non aver ottemperato a un ordine di un PM.Non vogliono applicare nessun fantomatico "controllo". Non è un sito di politica un portale pieno di link .torrent a giochi e film che puoi trovare in qualunque negozio PAGANDO.
      • Guybrush scrive:
        Re: net neutrality
        - Scritto da: Dottor Stranamore
        - Scritto da: alessandro baietti

        scusatemi, ma è come se incolpassero
        l'azienda

        produttrice di armi degli omicidi, non ha
        senso,

        sono solo strumentazioni... per praticare il

        controllo.

        Non sono stati accusati di omicidi, ma non di non
        aver ottemperato a un ordine di un
        PM.Il discorso che stava facendo A. B. era un altro.Se tu producessi carriole e qualcuno le usasse per contrabbandare droga, ti farebbe piacere vederti indagato per favoreggiamento allo spaccio?
        Non vogliono applicare nessun fantomatico
        "controllo".No certo che no.
        Non è un sito di politica un portale
        pieno di link .torrent a giochi e film che puoi
        trovare in qualunque negozio
        PAGANDO.Che differenza passa, a livello informatico, tra BTJ e Wikileaks?GT
        • shevathas scrive:
          Re: net neutrality

          Il discorso che stava facendo A. B. era un altro.
          Se tu producessi carriole e qualcuno le usasse
          per contrabbandare droga, ti farebbe piacere
          vederti indagato per favoreggiamento allo
          spaccio?
          la questione è un po' più complessa. Ad esempio il commesso di un negozio di armi prima di vendere un fucile deve verificare il porto d'arma dell'acquirente, oltreché registrarlo etc. etc.E se lo fa il negoziante viene sanzionato per non averlo fatto, sia che il fucile venduto sia stato usato per un omicidio sia che sia stato usato come sostegno per le begonie.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 15 luglio 2011 14.15-----------------------------------------------------------
      • uno qualsiasi scrive:
        Re: net neutrality

        Non è un sito di politica un portale
        pieno di link .torrent a giochi e film che puoi
        trovare in qualunque negozio
        PAGANDO.Il negozio è obsoleto. E offre un disservizio, perchè introduce un paywall.
      • panda rossa scrive:
        Re: net neutrality
        - Scritto da: Dottor Stranamore
        Non vogliono applicare nessun fantomatico
        "controllo". Non è un sito di politica un portale
        pieno di link .torrent a giochi e film che puoi
        trovare in qualunque negozio
        PAGANDO.In quale negozio posso trovare, PAGANDO, il film di animazione Cenerentola, di Walt Disney?Lingua italiana e regional code R2 (giusto per prevenire i soliti penosi tentativi di arrampicate su specchi).
        • luppolo scrive:
          Re: net neutrality
          - Scritto da: panda rossa
          In quale negozio posso trovare, PAGANDO, il film
          di animazione Cenerentola, di Walt
          Disney?
          Lingua italiana e regional code R2 (giusto per
          prevenire i soliti penosi tentativi di
          arrampicate su
          specchi).Se vuoi c'è questa:http://www.amazon.it/Cenerentola-Primo-album-da-colorare/ma forse per te è già troppo complicato... :D
          • panda rossa scrive:
            Re: net neutrality
            - Scritto da: luppolo
            - Scritto da: panda rossa

            In quale negozio posso trovare, PAGANDO, il
            film

            di animazione Cenerentola, di Walt

            Disney?

            Lingua italiana e regional code R2 (giusto
            per

            prevenire i soliti penosi tentativi di

            arrampicate su

            specchi).
            Se vuoi c'è questa:
            http://www.amazon.it/Cenerentola-Primo-album-da-co
            ma forse per te è già troppo complicato... :DEsatto.Quindi il consiglio di comprare invece di scaricare viene cortesemente fatto inghiottire a chi lo pronuncia, data l'evidenza che la MAGGIOR PARTE della roba che gira nei circuiti p2p NON E' IN COMMERCIO.Quindi nessuna mancata vendita.
          • Guybrush scrive:
            Re: net neutrality
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: luppolo[...]
            Esatto.
            Quindi il consiglio di comprare invece di
            scaricare viene cortesemente fatto inghiottire a
            chi lo pronuncia, data l'evidenza che la MAGGIOR
            PARTE della roba che gira nei circuiti p2p NON E'
            IN
            COMMERCIO.
            Quindi nessuna mancata vendita.E che dire di Doctor WHO?La stagione II è uscita l'anno scorso.In UK stanno trasmettendo la VI.O vado in inghilterra o aspetto che i parassiti italiani decidano di portare quella serie in italia.Oppure scarico.Per fortuna una mia collega ha fatto un viaggetto da quelle parti ed e' tornata opportunatamente fornita.SalutiGT
          • k_b scrive:
            Re: net neutrality
            il problema è che quelli che si fanno paladini del diritto d'autore, contro la pirateria e bla-bla-bla giustizialisti, in un anno comprano si e no un cd, e di quelli allegati a sorrisi e canzoni.
          • panda rossa scrive:
            Re: net neutrality
            - Scritto da: k_b
            il problema è che quelli che si fanno paladini
            del diritto d'autore, contro la pirateria e
            bla-bla-bla giustizialisti, in un anno comprano
            si e no un cd, e di quelli allegati a sorrisi e
            canzoni.E poi lo copiano pure per passarlo al cognato.
          • luppolo scrive:
            Re: net neutrality
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: luppolo

            - Scritto da: panda rossa


            In quale negozio posso trovare,
            PAGANDO,
            il

            film


            di animazione Cenerentola, di Walt


            Disney?


            Lingua italiana e regional code R2
            (giusto

            per


            prevenire i soliti penosi tentativi di


            arrampicate su


            specchi).

            Se vuoi c'è questa:


            http://www.amazon.it/Cenerentola-Primo-album-da-co

            ma forse per te è già troppo complicato... :D

            Esatto.
            Quindi il consiglio di comprare invece di
            scaricare viene cortesemente fatto inghiottire a
            chi lo pronuncia, data l'evidenza che la MAGGIOR
            PARTE della roba che gira nei circuiti p2p NON E'
            IN
            COMMERCIO.
            Quindi nessuna mancata vendita.Lady gaga e XXXXXXX NON sono in commercio?(rotfl)(rotfl)(rotfl)torna a colorare la tua cenerentola... :D
          • panda rossa scrive:
            Re: net neutrality
            - Scritto da: luppolo
            - Scritto da: panda rossa

            - Scritto da: luppolo


            - Scritto da: panda rossa



            In quale negozio posso trovare,

            PAGANDO,

            il


            film



            di animazione Cenerentola, di Walt



            Disney?



            Lingua italiana e regional code R2

            (giusto


            per



            prevenire i soliti penosi
            tentativi
            di



            arrampicate su



            specchi).


            Se vuoi c'è questa:





            http://www.amazon.it/Cenerentola-Primo-album-da-co


            ma forse per te è già troppo
            complicato...
            :D



            Esatto.

            Quindi il consiglio di comprare invece di

            scaricare viene cortesemente fatto
            inghiottire
            a

            chi lo pronuncia, data l'evidenza che la
            MAGGIOR

            PARTE della roba che gira nei circuiti p2p
            NON
            E'

            IN

            COMMERCIO.

            Quindi nessuna mancata vendita.
            Lady gaga e XXXXXXX NON sono in commercio?
            (rotfl)(rotfl)(rotfl)
            torna a colorare la tua cenerentola... :DIo mi sono scaricato Cenerentola, non lady gaga che lascio volentieri a te.Torna ad ascoltare lady gaga.
  • uno qualsiasi scrive:
    Re: era ora
    Visto che mi accusi di nascondermi dietro una tastiera, scrivi il tuo nome e cognome.Altrimenti, vuol dire che anche tu ti nascondi dietro una tastiera, e hai poco da dire a me.Come vanno le cose lì a Padova?
    • fraccaso ubaldo scrive:
      Re: era ora
      a parte che sei fuori strada ma capirai che non posso metterlo alla merce' di tutti dopo si fa' presto a risalire .ma se potessi darlo solo a te volentieri non ho niente da nascindere
      • fraccaso ubaldo scrive:
        Re: era ora
        nascondere volevo dire
        • fraccaso ubaldo scrive:
          Re: era ora
          se sei tanto convinto di quello che scrivi tu di dove sei?io di padova
          • blitzanoid scrive:
            Re: era ora
            Allora avevo ragione a dire che eri in veneto. Sono un mago.
          • fraccaso ubaldo scrive:
            Re: era ora
            bravo hai vinto una medaglia di cartone
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: era ora

            io di padovaLo sapevo già.So anche che macchina hai, se è per questo.
          • fraccaso ubaldo scrive:
            Re: era ora
            non hai risposto tu da dove sei ?e non tirare in ballo altre persone che ci denunciano.
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: era ora
            Prima tu dimmi il tuo nome, e la tua attività.Finora non hai detto nulla che io non sapessi già.
          • fraccaso ubaldo scrive:
            Re: era ora
            va be' va ho capito non vuoi dire niente .ti devo dire tutto io anche quante scopate faccio al giorno bye bye
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: era ora
            Cosa vorresti sapere? Che lavoro nel quartiere "sacra famiglia"? Ah, no, scusa, quello sei tu.
      • uno qualsiasi scrive:
        Re: era ora
        - Scritto da: fraccaso ubaldo
        a parte che sei fuori strada ma capirai che non
        posso metterlo alla merce' di tutti dopo si fa'
        presto a risalire
        .E allora? Se risalgono a te, che problema hai? Se non hai nulla da nascondere, come affermi, non dovresti preoccupartene.Se invece preferisci nasconderti dietro una tastiera, fai pure.
        ma se potessi darlo solo a te volentieri non ho
        niente da
        nascindereSe vuoi, mandalo qui: uno_qualsiasi@mailinator.comMa... e se poi io lo ripubblicassi?Bye bye.
        • fraccaso ubaldo scrive:
          Re: era ora
          il problema non e' che risalgono , puo essere che qualcuno mi faccia del male o mi minacci o mi rompa le balle a tutte le ore .ma che discorsi fai mettilo te il tuo nome e cognome
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: era ora
            - Scritto da: fraccaso ubaldo
            il problema non e' che risalgono , puo essere che
            qualcuno mi faccia del male o mi minacci o mi
            rompa le balle a tutte le ore
            .Insomma, hai paura e ti nascondi dietro la tastiera.Nessun problema, al riguardo... ma almeno ammettilo. E non criticare gli altri, se fanno lo stesso.
          • Guybrush scrive:
            Re: era ora
            - Scritto da: uno qualsiasi
            - Scritto da: fraccaso ubaldo

            il problema non e' che risalgono , puo
            essere
            che

            qualcuno mi faccia del male o mi minacci o mi

            rompa le balle a tutte le ore

            .

            Insomma, hai paura e ti nascondi dietro la
            tastiera.

            Nessun problema, al riguardo... ma almeno
            ammettilo. E non criticare gli altri, se fanno lo
            stesso.Registratevi tutti e due, cosi' risolvete il problema.Manterrete il vostro Nick, ma potrete essere facilmente rintracciati in caso di necessità sicuri che P.I. avra' cura di divulgare solo i dati necessari per lo scambio dei messaggi privati.GT
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: era ora
            Fraccaso ubaldo è già registrato con il nick tatutati66
    • ahboh scrive:
      Re: era ora
      che coppia di poveretti.
    • Un lettore scrive:
      Re: era ora
      - Scritto da: uno qualsiasi
      Visto che mi accusi di nascondermi dietro una
      tastiera, scrivi il tuo nome e
      cognome.Ma che ci frega di come vi chiamate? :)Tanto avete già regalato tutti i vostri dati a facebook è poco ma sicuro.
  • Cavallo Pazzo scrive:
    La dittatura moderna
    Un tempo i dittatori si adoperavano della politica per imporre le loro prepotenze e difendere i propri sporchi interessi. Dopo che le democrazie moderne hanno in occidente emarginato i dittatori, è iniziato un periodo di "guerre", tra complotti, tentativi di manipolazione della opinione pubblica, colpi di stato. Tutto ciò è però risultato molto impegnativo e dispendioso persino per gli stesi dittatori, che, per loro cultura erano abituati a imporre i loro voleri con metodi molto più drastici ed efficaci, quali la prigionia, la tortura, i lavori forzati, campi di rieducazione e la condanna a morte. E difficilmente hanno accettato di scendere a compromessi con le varie parti politiche, ci hanno tentato, a volte ci sono anche riusciti, ma alla lunga si sono stancati, di fatto, di fronte alla democrazia, stavano per perdere la "guerra".Hanno però trovato una nuova arma, una nuova forma di potere, non democratica, non politica, ma altrettanto efficace: il potere giudiziario. Con questo nuovo potere sono riusciti a penetrare nelle posizioni chiave dello stato, irremovibili, coloro che dovrebbero garantire la legalità, nei fatti si sono garantiti l'immonunità e il potere di condannare chichessia a loro libera discrezione. Il legislativo fa le leggi, l'esecutivo le mette in pratica e il giudiziario esegue le condanne. mentre i primi due poteri sono a stampo democratico, il giudiziario non lo è, sfuggendo così al controllo del popolo, e, inevitabilmente accade quello che era prevedibile, le dittature allungano i propri tentacoli su questo potere, se ne impossessano, e, come già accadde in passato, impongono la loro dittatura con gli annessi e connessi tra cui la censura, la limitazione della libertà, la condanna delle persone scomode ecc.
    • Dottor Stranamore scrive:
      Re: La dittatura moderna
      - Scritto da: Cavallo Pazzo
      Un tempo i dittatori si adoperavano della
      politica per imporre le loro prepotenze e
      difendere i propri sporchi interessi. Dopo che le
      democrazie moderne hanno in occidente emarginato
      i dittatori, è iniziato un periodo di "guerre",
      tra complotti, tentativi di manipolazione della
      opinione pubblica, colpi di stato. Tutto ciò è
      però risultato molto impegnativo e dispendioso
      persino per gli stesi dittatori, che, per loro
      cultura erano abituati a imporre i loro voleri
      con metodi molto più drastici ed efficaci, quali
      la prigionia, la tortura, i lavori forzati, campi
      di rieducazione e la condanna a morte. E
      difficilmente hanno accettato di scendere a
      compromessi con le varie parti politiche, ci
      hanno tentato, a volte ci sono anche riusciti, ma
      alla lunga si sono stancati, di fatto, di fronte
      alla democrazia, stavano per perdere la
      "guerra".
      Hanno però trovato una nuova arma, una nuova
      forma di potere, non democratica, non politica,
      ma altrettanto efficace: il potere giudiziario.
      Con questo nuovo potere sono riusciti a penetrare
      nelle posizioni chiave dello stato, irremovibili,
      coloro che dovrebbero garantire la legalità, nei
      fatti si sono garantiti l'immonunità e il potere
      di condannare chichessia a loro libera
      discrezione. Il legislativo fa le leggi,
      l'esecutivo le mette in pratica e il giudiziario
      esegue le condanne. mentre i primi due poteri
      sono a stampo democratico, il giudiziario non lo
      è, sfuggendo così al controllo del popolo, e,
      inevitabilmente accade quello che era
      prevedibile, le dittature allungano i propri
      tentacoli su questo potere, se ne impossessano,
      e, come già accadde in passato, impongono la loro
      dittatura con gli annessi e connessi tra cui la
      censura, la limitazione della libertà, la
      condanna delle persone scomode
      ecc.Anni di Berlusconi portano a questi deliri. In realtà è la politica che vuole imporsi sulla magistratura. I magistrati che sono entrati in politica si sono candidati come tutti gli altri.
  • SIGLAZY scrive:
    Gli sbagli si pagano
    Hanno sbagliato le associazioni di categoria dei provider a consentire di censurare la rete.Se invece avessero ascoltato ISOC, che da subito ha chiarito che NON E' POSSIBILE FILTRARE INTERNET nella maniera che chiedono i politici e la magistratura, non avrebbero messo i loro associati in condizione di essere vessati dai PM istigati dall'industria del furto legalizzato^W^W copyright.Le "tattiche di contrasto all'utilizzo delle opere al di fuori della licenza d'uso" non dovrebbero essere pagate dagli ISP: se il lavoro tecnico dei provider di acXXXXX per ottemperare a tutte queste richieste andasse pagato - come tutti i cittadini fanno quando chiedono un servizio ad un terzo - i PM ci penserebbero due volte prima di chiedere "oscuramenti" a pioggia, i "filtraggi" sarebbero molto più limitati e non ci sarebbe un così elevato rischio di sbagliare configurazioni...
    • Enry scrive:
      Re: Gli sbagli si pagano
      - Scritto da: SIGLAZY
      Hanno sbagliato le associazioni di categoria dei
      provider a consentire di censurare la
      rete.
      Se invece avessero ascoltato ISOC, che da subito
      ha chiarito che NON E' POSSIBILE FILTRARE
      INTERNETsi che è possibile. E sarebbe sicuramente una rete migliore.Basta volerlo. nella maniera che chiedono i politici e
      la magistratura, non avrebbero messo i loro
      associati in condizione di essere vessati dai PM
      istigati dall'industria del furto legalizzato^W^W
      copyright.Non sono istigati. Difendono i loro diritti legalmente. Cosa che non fa chi scarica e chi permette di scaricare materiale palesemente illegale.

      Le "tattiche di contrasto all'utilizzo delle
      opere al di fuori della licenza d'uso" non
      dovrebbero essere pagate dagli ISP: se il lavoro
      tecnico dei provider di acXXXXX per ottemperare a
      tutte queste richieste andasse pagato - come
      tutti i cittadini fanno quando chiedono un
      servizio ad un terzo - i PM ci penserebbero due
      volte prima di chiedere "oscuramenti" a pioggia,Se i pirati dovessere pagare ogni volta che scaricano ci penserebbero due volte prima di scaricare.
      i "filtraggi" sarebbero molto più limitati e non
      ci sarebbe un così elevato rischio di sbagliare
      configurazioni...
      • uno qualsiasi scrive:
        Re: Gli sbagli si pagano

        si che è possibile.Non è possibile. Solo un ignorante o uno stupido può pensare che sia possibile.
        E sarebbe sicuramente una rete migliore.No; non sarebbe una rete, sarebbe il televideo
        Basta volerlo. E noi non vogliamo. Questo chiude il discorso.Non ti sta bene? Vai fuori dalla rete.
        Non sono istigati. Difendono i loro diritti
        legalmente. Cosa che non fa
        chi scarica e chi permette di scaricare materiale
        palesemente
        illegale.Chi scarica difende i propri diritti da leggi ingiuste.
        Se i pirati dovessere pagare ogni volta che
        scaricano ci penserebbero due volte prima di
        scaricare.E se mia nonna avesse le ruote sarebbe un tram
        • Enry scrive:
          Re: Gli sbagli si pagano
          - Scritto da: uno qualsiasi

          si che è possibile.

          Non è possibile. Solo un ignorante o uno stupido
          può pensare che sia
          possibile.ahahhaha... si si come no... vai a giocare dai...

          E sarebbe sicuramente una rete migliore.

          No; non sarebbe una rete, sarebbe il televideono, sarebbe qualcosa che ha delle regole da rispettare come tutto il resto.


          Basta volerlo.

          E noi non vogliamo. Questo chiude il discorso.

          Non ti sta bene? Vai fuori dalla rete.TU. Non io. E quelli come te, che alla fine la rete la rovinano.




          Non sono istigati. Difendono i loro diritti

          legalmente. Cosa che non fa

          chi scarica e chi permette di scaricare
          materiale

          palesemente

          illegale.

          Chi scarica difende i propri diritti da leggi
          ingiuste.No, commette solo reato.





          Se i pirati dovessere pagare ogni volta che

          scaricano ci penserebbero due volte prima di

          scaricare.

          E se mia nonna avesse le ruote sarebbe un trame se fossi intelligente l'avresti capito... ma purtroppo per te non è così.... sopravviverò....
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: Gli sbagli si pagano
            - Scritto da: Enry
            - Scritto da: uno qualsiasi


            si che è possibile.



            Non è possibile. Solo un ignorante o uno
            stupido

            può pensare che sia

            possibile.

            ahahhaha... si si come no... vai a giocare dai...Forza: sentiamo come si potrebbe fare, se pensi che sia possibile.



            E sarebbe sicuramente una rete migliore.



            No; non sarebbe una rete, sarebbe il
            televideo

            no, sarebbe qualcosa che ha delle regole da
            rispettare come tutto il
            resto.Le regole ci sono; ma non sono quelle che vorresti tu.





            Basta volerlo.



            E noi non vogliamo. Questo chiude il
            discorso.



            Non ti sta bene? Vai fuori dalla rete.

            TU. Non io. E quelli come te, che alla fine la
            rete la
            rovinano.Noi SIAMO la rete. Quello che vuoi tu è irrilevante. Torna a guardare la tv.

            Chi scarica difende i propri diritti da leggi

            ingiuste.

            No, commette solo reato.No.
            e se fossi intelligente l'avresti capito...In quello che dici non c'è nulla da capire.
      • Guybrush scrive:
        Re: Gli sbagli si pagano
        - Scritto da: Enry
        - Scritto da: SIGLAZY

        Hanno sbagliato le associazioni di categoria
        dei

        provider a consentire di censurare la

        rete.

        Se invece avessero ascoltato ISOC, che da
        subito

        ha chiarito che NON E' POSSIBILE FILTRARE

        INTERNET

        si che è possibile.Ti sfuggono alcuni dettagli Enrico.
        E sarebbe sicuramente una
        rete
        migliore.Migliore rispetto a cosa, Enrico?
        Basta volerlo. Ah certo, allora è facile.Prenditi un libro sul TCP/IP vedi come funziona e dai seguito alla tua volontà Enrico, vedrai che ci riesci. Prima ti toccherà studiare un po' e poi potrai avere la rete che desideri. Basta volerlo, hai proprio ragione Enrico.
        nella maniera che chiedono i politici e

        la magistratura, non avrebbero messo i loro

        associati in condizione di essere vessati
        dai
        PM

        istigati dall'industria del furto
        legalizzato^W^W

        copyright.Magari lo hanno fatto, ma non ti crucciare Enrico, anche noi studiamo e mettiamo in pratica... e la Rete riflette la volontà della maggioranza di quelli che studiano e lavorano.
        Non sono istigati. Difendono i loro diritti
        legalmente.Benissimo, enrico, e' proprio cosi' che funziona.
        Cosa che non fa

        chi scarica e chi permette di scaricare materiale
        palesemente
        illegale.E meno male che ci sei tu, Enrico, a distinguere un bit illegale da uno legale.



        Le "tattiche di contrasto all'utilizzo delle

        opere al di fuori della licenza d'uso" non

        dovrebbero essere pagate dagli ISP: se il
        lavoro

        tecnico dei provider di acXXXXX per
        ottemperare
        a

        tutte queste richieste andasse pagato - come

        tutti i cittadini fanno quando chiedono un

        servizio ad un terzo - i PM ci penserebbero
        due

        volte prima di chiedere "oscuramenti" a
        pioggia,In realta' gia' adesso e' cosi', lo stipendio al PM chi lo paga? Guarda sul tuo CUD dai, non e' difficile Enrico caro.
        Se i pirati dovessere pagare ogni volta che
        scaricano ci penserebbero due volte prima di
        scaricare.Credo che allora non sarebbero piu' pirati, non credi Enrico?GT


        i "filtraggi" sarebbero molto più limitati e
        non

        ci sarebbe un così elevato rischio di
        sbagliare

        configurazioni...
      • Un lettore scrive:
        Re: Gli sbagli si pagano

        si che è possibile. E sarebbe sicuramente una
        rete
        migliore.
        Basta volerlo. Smetti di postare pro-major e avremo già fatto il primo passo verso una rete migliore. :)
        • Enry scrive:
          Re: Gli sbagli si pagano
          - Scritto da: Un lettore

          si che è possibile. E sarebbe sicuramente una

          rete

          migliore.

          Basta volerlo.

          Smetti di postare pro-major e avremo già fatto il
          primo passo verso una rete migliore.
          :)Smettetela di dire XXXXXXX e cominciate a fare ragionamenti sensati, allora si che avremo fatto un primo passo. Altro che parlare a slogan e non sapere nulla di nulla.
  • TADsince1995 scrive:
    Ma ne vale la pena?
    Mi chiedo se valga la pena attivare tutto questo dispiegamento di forze e di mezzi per bloccare portali come btjunkie e, in generale, la pirateria. Mettendo da parte per un attimo il fatto che per la legge si sta compiendo un illecito, che va punito o quantomeno prevenuto, è chiaro che allo stato italiano non frega nulla se Lady Gaga venderà qualche disco in meno, frega di più che si sta acquisendo un bene sul suolo italiano senza pagare l'iva e quindi, di fatto, compiendo una sorta di evasione fiscale.Ma la domanda è sempre la stessa: ipotizzando (per assurdo) che questi "filtri" siano davvero efficaci, quanti di coloro che hanno scaricato il disco/film/software X, non potendolo scaricare lo avrebbero acquistato? Io penso che qualcuno lo avrebbe fatto, ma sarebbe solo una percentuale davvero minima. Le tasse recuperate da questa percentuale minima giustificano il costo del dispiegamento di mezzi di cui sopra?Se poi pensiamo che dei filtri così sono aggirabili in modo estremamente banale...
    • gerry scrive:
      Re: Ma ne vale la pena?
      - Scritto da: TADsince1995
      Le tasse recuperate da questa
      percentuale minima giustificano il costo del
      dispiegamento di mezzi di cui
      sopra?I filtri chi li paga? Gli ISP e quindi, in ultima battuta, gli utenti.Non li paga ne lo stato ne l'industria del disco.
      • ZLoneW scrive:
        Re: Ma ne vale la pena?
        - Scritto da: gerry
        I filtri chi li paga? Gli ISP e quindi, in ultima
        battuta, gli utenti.

        Non li paga ne lo stato ne l'industria del disco.Zoom out: gli utenti - e quindi i cittadini - stanno pagando i contenuti multimediali di cui fruiscono, equi compensi e balzelli vari, i politici che elaborano e scrivono certe leggi e regolamenti, i filtri imposti dagli ISP, le forze dell'ordine che perseguono i cosiddetti "pirati", i tribunali che applicano certe leggi, e sicuramente mi sfugge più di qualcosa.Le multinazionali del multimediale incassano soltanto: ai costi per far valere i loro presunti diritti provvediamo noi, spese di lobbying a parte.Ecco perché andrebbero riviste parecchie priorità, e cambiate numerose leggi.
    • il solito bene informato scrive:
      Re: Ma ne vale la pena?
      - Scritto da: TADsince1995
      Mi chiedo se valga la pena attivare tutto questo
      dispiegamento di forze e di mezzi per bloccare
      portali come btjunkie e, in generale, la
      pirateria.


      Mettendo da parte per un attimo il fatto che per
      la legge si sta compiendo un illecito, che va
      punito o quantomeno prevenuto, è chiaro che allo
      stato italiano non frega nulla se Lady Gaga
      venderà qualche disco in meno, frega di più che
      si sta acquisendo un bene sul suolo italiano
      senza pagare l'iva e quindi, di fatto, compiendo
      una sorta di evasione
      fiscale.

      Ma la domanda è sempre la stessa: ipotizzando
      (per assurdo) che questi "filtri" siano davvero
      efficaci, quanti di coloro che hanno scaricato il
      disco/film/software X, non potendolo scaricare lo
      avrebbero acquistato? Io penso che qualcuno lo
      avrebbe fatto, ma sarebbe solo una percentuale
      davvero minima. Le tasse recuperate da questa
      percentuale minima giustificano il costo del
      dispiegamento di mezzi di cui
      sopra?

      Se poi pensiamo che dei filtri così sono
      aggirabili in modo estremamente
      banale...se sconnettessero l'internet del tutto la pirateria morirebbe? No.L'amico che ti fa la "cassettina" è sempre esisistito: il fatto è che una volta tutto avveniva nell'ombra, di mano in mano, ora la cosa è clamorosa e, come accade per tanti disagi sociali o crimini, va tutto bene finchè le cose non vengono a galla. Allora si fa di tutto per dimostrare che si sta facendo qualcosa, si fa di tutto per difendere la propria immagine, si fa di tutto per insabbiare, senza cercare minimamente di risolvere il problema o guardare in faccia alla realtà.
      • panda rossa scrive:
        Re: Ma ne vale la pena?
        - Scritto da: il solito bene informato
        se sconnettessero l'internet del tutto la
        pirateria morirebbe?
        No.
        L'amico che ti fa la "cassettina" è sempre
        esisistito: Ed esiste ancora.Io giro sempre con un hard disk portatile usb da mezzo tera, criptato con triplo AES, che porto a casa di amici, per vedere se vogliono qualcosa o se hanno loro qualcosa da darmi...Senza torrent, senza link, senza ip, senza tre strikes, e soprattutto alla faccia di chi rosika.
    • Dottor Stranamore scrive:
      Re: Ma ne vale la pena?
      - Scritto da: TADsince1995
      Mi chiedo se valga la pena attivare tutto questo
      dispiegamento di forze e di mezzi per bloccare
      portali come btjunkie e, in generale, la
      pirateria.

      Ma dove l'hai visto il dispiegamento di forze? Pensi ci vogliano delle truppe per dire ai provider di fare una cosa?
      Ma la domanda è sempre la stessa: ipotizzando
      (per assurdo) che questi "filtri" siano davvero
      efficaci, quanti di coloro che hanno scaricato il
      disco/film/software X, non potendolo scaricare lo
      avrebbero acquistato? Io penso che qualcuno lo
      avrebbe fatto, ma sarebbe solo una percentuale
      davvero minima. Le tasse recuperate da questa
      percentuale minima giustificano il costo del
      dispiegamento di mezzi di cui
      sopra?"Io penso, io credo, ma una percentuale minima, l'avrebbe comprato...."Guarda che se tu vai su un autobus senza biglietto e ti beccano ti fanno la multa. Non dicono: "ma tanto c'erano dei posti vuoti, chissà se avrebbe preso l'autobus se avesse avuto la certezza di essere controllato, chissà quanti non prenderebbero l'autobus se ci fossero sempre i controllori ecc... "Chi sbaglia, paga. Punto e basta.

      Se poi pensiamo che dei filtri così sono
      aggirabili in modo estremamente
      banale...Intanto stai sicuro che meno gente si collega.
      • Dottor Stranamore scrive:
        Re: Ma ne vale la pena?
        - Scritto da: TADsince1995
        Follia. Significherebbe azzerare in un attimo
        tutto il progresso tecnologico relativo alla
        banda larga degli ultimi 15 anni, che è costato
        tantissimi soldi e investimenti, danneggiando
        anche servizi leciti quali potrebbero essere lo
        streaming (anche a pagamento!) il gioco
        multiplayer o il semplice diritto di scaricare
        legalmente file di grosse dimensioni. Inoltre
        bloccherebbe futuri investimenti nel campo, con
        ripercussioni occupazionali forse anche peggiori
        di quelle del male che si vuole
        risolvere.
        Quando cominciò Napster dovevano subito denunciare gli utenti quando erano pochi in modo da uccidere immediatamente il fenomeno.Internet se la usi per scopi scientifici va bene come è adesso. Cioè quando si collegavano le università poteva anche andare l'ip dato dinamicamente.Ma quando è diventata una cosa commerciale dovevano subito pensare a IPV6, associare un IP a ogni persona, fare accordi mondiali per multare subito chi veniva colto in fragrante da una polizia specializzata per Internet. Tanto per le multe non c'è bisogno del proXXXXX.I siti tipo megaupload che stanno a Hong Kong da subito andavano costretti a fornire i dati degli utenti che scaricavano certi file, specie quelli con abbonamento premium che sono iscritti con carta di credito. Ma soprattutto quelli che ricevono l'assegno da servizi di hosting file solo per aver caricato tonnellate di film e musica vanno identificati e puniti severamente.
        • uno qualsiasi scrive:
          Re: Ma ne vale la pena?

          Quando cominciò Napster dovevano subito
          denunciare gli utenti quando erano pochi in modo
          da uccidere immediatamente il
          fenomeno.Ormai il fenomeno è radicato... ed ha ucciso, invece, la compravendita di beni digitali.E noi stiamo molto meglio senza si essa.

          Internet se la usi per scopi scientifici va bene
          come è adesso. Cioè quando si collegavano le
          università poteva anche andare l'ip dato
          dinamicamente.
          Ma quando è diventata una cosa commercialeInternet non è mai stata una cosa commerciale... coloro che pensavano che lo fosse, si sono solo fatti male. Le bolle speculative sono scoppiate per questo.
        • TADsince1995 scrive:
          Re: Ma ne vale la pena?

          Quando cominciò Napster dovevano subito
          denunciare gli utenti quando erano pochi in modo
          da uccidere immediatamente il
          fenomeno.In Italia, nel 1999 su internet c'era un centesimo delle persone che ci sono oggi. Chi si collegava veniva visto come chissà quale geniale alchimista. Il problema non era di queste dimensioni e probabilmente era del tutto sconosciuto a qualsiasi autorità.
          Ma quando è diventata una cosa commerciale
          dovevano subito pensare a IPV6, associare un IP a
          ogni personaVabè, alla fine se oggi hai l'ip dinamico non cambia molto, basta una richiesta della magistratura con data ora e provider ed ecco chi si è collegato. Un passo che, probabilmente, si dovrebbe fare lo stesso anche se tutti avessimo un ip fisso perpetuo.
          fare accordi mondiali per multare
          subito chi veniva colto in fragrante da una
          polizia specializzata per Internet.C'è già la Polizia Postale.
          I siti tipo megaupload che stanno a Hong Kong da
          subito andavano costretti a fornire i dati degli
          utenti che scaricavano certi file, specie quelli
          con abbonamento premium che sono iscritti con
          carta di credito. Ma soprattutto quelli che
          ricevono l'assegno da servizi di hosting file
          solo per aver caricato tonnellate di film e
          musica vanno identificati e puniti
          severamente.Difficile, praticamente un controllo a tappeto e continuo di tutti i file di tutti i siti di hosting per segnalare quelli illegali? E chi si sobbarcherebbe questo onere? Il sito di hosting? Che potrebbe benissimo dire che loro forniscono solo un contenitore, il contenuto è responsabilità degli utenti e avrebbero anche ragione.
      • Un lettore scrive:
        Re: Ma ne vale la pena?

        Intanto stai sicuro che meno gente si collega.Andranno altrove.
    • Enry scrive:
      Re: Ma ne vale la pena?
      - Scritto da: TADsince1995
      Mi chiedo se valga la pena attivare tutto questo
      dispiegamento di forze e di mezzi per bloccare
      portali come btjunkie e, in generale, la
      pirateria.


      Mettendo da parte per un attimo il fatto che per
      la legge si sta compiendo un illecito, che va
      punito o quantomeno prevenuto, è chiaro che allo
      stato italiano non frega nulla se Lady Gaga
      venderà qualche disco in meno, frega di più che
      si sta acquisendo un bene sul suolo italiano
      senza pagare l'iva e quindi, di fatto, compiendo
      una sorta di evasione
      fiscale.

      Ma la domanda è sempre la stessa: ipotizzando
      (per assurdo) che questi "filtri" siano davvero
      efficaci, quanti di coloro che hanno scaricato il
      disco/film/software X, non potendolo scaricare lo
      avrebbero acquistato? Domanda e premessa sbagliata. Non è quello di cui si sta parlando.Se nessuno compra è tutto normale. Se rubi no. Tu sposti solo l'argomento per avere gisutificazioni.Io penso che qualcuno lo
      avrebbe fatto, ma sarebbe solo una percentuale
      davvero minima. Le tasse recuperate da questa
      percentuale minima giustificano il costo del
      dispiegamento di mezzi di cui
      sopra?come sopra...sei fuori tema.

      Se poi pensiamo che dei filtri così sono
      aggirabili in modo estremamente
      banale...ti riamane la disonestà di chi li vuole aggirare e di chi permette la condivisione di roba non sua. Sempre di reati parliamo.
      • uno qualsiasi scrive:
        Re: Ma ne vale la pena?

        Domanda e premessa sbagliata. Non è quello di cui
        si sta
        parlando.
        Se nessuno compra è tutto normale. Se rubi no. Infatti, nessuno compra. La merce venduta è una licenza. E nessuno la vuole.
        ti riamane la disonestà di chi li vuole aggirare
        e di chi permette la condivisione di roba non
        sua.Se l'ha comprata, o gliel'hanno regalata, è sua.
      • Un lettore scrive:
        Re: Ma ne vale la pena?
        Chi scarica non ruba e se a te piace crederlo resta pure nell'ignoranza della Legge italiana e del buon senso.
    • fraccaso ubaldo scrive:
      Re: Ma ne vale la pena?
      Mettendo da parte per un attimo il fatto che per la legge si sta compiendo un illecito, che va punito o quantomeno prevenuto, è chiaro che allo stato italiano non frega nulla se Lady Gaga venderà qualche disco in meno, frega di più che si sta acquisendo un bene sul suolo italiano senza pagare l'iva e quindi, di fatto, compiendo una sorta di evasione fiscale.il punto non e' lady gaga .bisogna capire che questi signori dei siti pirata guadagno soldi senza pagare le tasse e creano danno a tutto l'indotto che c'e dietro alla musica ai film al cinema ai produttori .gente che lavora onestamente e paga le tasse e crea economia e posti di lavoro .giustamente il privato finche' lo stato lo permettera' creera' anche lui nel suo piccolo un danno che sommando per tanti italiani creano un danno per milioni di euro .ma non lo capite o non volete capire .comunque penso che fra' poco la musica e finita.
      • TADsince1995 scrive:
        Re: Ma ne vale la pena?

        bisogna capire che questi signori dei siti pirata
        guadagno soldi senza pagare le tasse e creano
        danno a tutto l'indotto che c'e dietro alla
        musica ai film al cinema ai produttoriSì, questo è vero. Anche se non penso che il problema si risolve con la repressione, ormai i tempi sono cambiati e forse ci stanno pensando un po' troppo tardi, napster è nato nel 1999...
        ma non lo capite o non volete capire .
        comunque penso che fra' poco la musica e finita.Non ho detto che sia sbagliato, ho detto solo che provvedimenti come questi sono come accendere un accendino per riscaldare l'aria di un campo di calcio...
        • fraccaso ubaldo scrive:
          Re: Ma ne vale la pena?
          grazie per la risposta molto coerente vedo che c'e' gente che capisce e si puo' parlare a differenza di qualche persona ( per fortuna poche ).grazie ancora
          • TADsince1995 scrive:
            Re: Ma ne vale la pena?
            - Scritto da: fraccaso ubaldo
            grazie per la risposta molto coerente vedo che
            c'e' gente che capisce e si puo' parlare a
            differenza di qualche persona ( per fortuna poche
            ).

            grazie ancoraFigurati! :)
      • uno qualsiasi scrive:
        Re: Ma ne vale la pena?
        - Scritto da: fraccaso ubaldo
        Mettendo da parte per un attimo il fatto che per
        la legge si sta compiendo un illecito, che va
        punito o quantomeno prevenuto, è chiaro che allo
        stato italiano non frega nulla se Lady Gaga
        venderà qualche disco in meno, frega di più che
        si sta acquisendo un bene sul suolo italiano
        senza pagare l'iva e quindi, di fatto, compiendo
        una sorta di evasione
        fiscale.Il fatto è che il bene non viene acquistato. Viene copiato a costo zero. E l'IVA di zero è sempre zero.
        il punto non e' lady gaga .
        bisogna capire che questi signori dei siti pirata
        guadagno soldi senza pagare le tassePerchè? La rendita dei banner mica è esentasse.
        e creano
        danno a tutto l'indotto che c'e dietro alla
        musica ai film al cinema ai produttori
        .Indotto che ormai è del tutto superfluo.
        gente che lavora onestamente e paga le tasse e
        crea economia e posti di lavoro
        .Gente che non produce nulla, e che comunque mangia come gli altri (a nostre spese)

        giustamente il privato finche' lo stato lo
        permettera' creera' anche lui nel suo piccolo un
        danno che sommando per tanti italiani creano un
        danno per milioni di euro
        .Non è un danno eliminare posti di lavoro inutili.
        ma non lo capite o non volete capire .
        comunque penso che fra' poco la musica e finita.Per l'indotto, è già finita da un pezzo.
      • Un lettore scrive:
        Re: Ma ne vale la pena?

        venderà qualche disco in meno, frega di più che
        si sta acquisendo un bene sul suolo italiano
        senza pagare l'iva e quindi, di fatto, compiendoLo stato guadagna maggiormente in IVA dai prodotti IT venduti o a canone.
        ma non lo capite o non volete capire .
        comunque penso che fra' poco la musica e finita.Povero illuso.Basta un ricorso al TAR e cade tutto.
  • Fetente scrive:
    ma che caspita di modo di combattere...
    ... il crimine. Con tutti i problemi che ci sono in itaglia: mafia, evasione fiscale, corruzione, ruberie di denaro pubblico, interesse privato in atti pubblici, sprechi spaventosi... la GdF si perde a inseguire i bimbiminkia che scaricano i filmetti???Che schifo, che tristezza.Mi vengono in mente quelli della pol-post che danno la caccia ai ped0f1li su internet: 8 ore al giorno a cliccare siti p0rn0 in continuazione. Mi sono sempre chiesto in quali condizioni arrivano a casa la sera.Bah
    • Un lettore scrive:
      Re: ma che caspita di modo di combattere...

      Mi vengono in mente quelli della pol-post che
      danno la caccia ai ped0f1li su internet: 8 ore al
      giorno a cliccare siti p0rn0 in continuazione. Mi
      sono sempre chiesto in quali condizioni arrivano
      a casa la
      sera.No questi sono eroi e fanno un lavoro utile e prezioso e molto più complesso di come lo descrivi. Quelli che combattono loro sono i crimini dannosi per la società!!!
  • Anonimo scrive:
    Pensino alle cose serie.
    Qua in Sardegna una bombola di gas da 15 kg costa 40 euro. Come mai questo zelante funzionario ed i suoi compari non arrestano chi si mette daccordo per tenere così alto il prezzo? Eppure abbiamo le raffinerie a Sarroch, si ha forse paura di andare contro i MORATTI? Certo è che loro non hanno problemi a comprare la bombola con lo stipendio milionario pagato da noi. Questa è solo una delle tante questioni (sicuramente la meno grave) su cui dovrebbero far luce.Invece di tutelare i cittadini onesti che pagano le tasse (più che di tasse ormai parliamo di PIZZO) preferiscono tutelare i privilegi del patronato. Invece di pensare alle cose serie preferiscono perdersi in un bicchier d'acqua, come in questo caso, è molto più comodo vuoi mettere?Non c'è bisogno delle panzane di berlusconi per screditare magistratura e forze dell'ordine, ci pensano loro stessi.
    • Pop scrive:
      Re: Pensino alle cose serie.
      Quale parte di:Stando all'accusa, i due fornitori di connettività "hanno favorito l'acXXXXX degli internauti italiani alla piattaforma multimediale pirata Btjunkie, non ottemperando all'apposito ordine di inibizione del sito",non hai capito?Se ce lo dici te lo spieghiamo
    • fraccaso ubaldo scrive:
      Re: Pensino alle cose serie.
      a perche' far rispettare la legge e preservare posti di lavoro con chi lavora con certe cose non va bene .perche' a te fa comoso scaricare gratis , non pensi ad altre persone che ci lavorano con tutta la XXXXX che tu ti scarichi.ribadisco per l'ennesioma volta sai quanti posti di lavoro sono stati persi per gente come te .e adesso che si sta' muovendo finalmente qualcosa non ti va bene .ma va....
      • uno qualsiasi scrive:
        Re: Pensino alle cose serie.
        - Scritto da: fraccaso ubaldo
        a perche' far rispettare la legge e preservare
        posti di lavoro con chi lavora con certe cose non
        va bene
        .Preservare posti di lavoro obsoleti non va bene.

        perche' a te fa comoso scaricare gratis , non
        pensi ad altre persone che ci lavorano con tutta
        la XXXXX che tu ti
        scarichi.Ci penso: e penso che il loro laoro non serve più, visto che una macchina può fare lo stesso lavoro a costi minori.
        ribadisco per l'ennesioma volta sai quanti posti
        di lavoro sono stati persi per gente come te
        .Ti ripeto: e allora? Vuoi forse rinunciare ai frigoriferi per salvare i posti dei venditori di ghiaccio?Tali posti di lavoro richiedono stipendi: e non dimenticarti che a pagare tali stipendi dovremmo essere noi. E pagheremmo per avere in cambio che cosa? Un bel niente! Quindi, scegliamo di non pagare, ed eliminare tali posti di lavoro.Non ti spetta nessuno stipendio, se non offri nulla in cambio.
        • fraccaso ubaldo scrive:
          Re: Pensino alle cose serie.
          con te non parlo piu' sei obsoleto
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: Pensino alle cose serie.
            Se la pensi così, non postare più qui, perchè siamo tutti così.
          • fraccaso ubaldo scrive:
            Re: Pensino alle cose serie.
            no ciccino non siete tutti cosi sei l'unico con la mentalita' che non oso definire ..
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: Pensino alle cose serie.
            Se ci fossi solo io, tu non te la prenderesti di certo così.Se fossi solo io a non pagare per film e musica, nessuno se ne sarebbe nemmeno accorto. Ma gli effetti della condivisione gratuita ci sono proprio perchè sono in tanti, a scaricare.
          • fraccaso ubaldo scrive:
            Re: Pensino alle cose serie.
            e inutile
  • iupiter scrive:
    era ora
    il vero problema e' ke passate 24 ore al giorno a rubare...si sono rotti e tra poco saranno cavoli vostri...era ora.l'italiano non hai il limite al troppo...se ruba ruba troppo e lo beccano.se ha una donna vuole pure le altre e finisce scornato e cosi' via.Comincio a preferire gli albanesi.
    • Andreabont scrive:
      Re: era ora
      Diciamo che oltre che troppo lo fa pure male. Non dimentichiamoci che prima con il p2p bloccarli e trovare i pirati era un vero incubo. Ora con i siti di download e' tutto piu' semplice :-)
    • Guybrush scrive:
      Re: era ora
      - Scritto da: iupiter
      il vero problema e' ke passate 24 ore al giorno a
      rubare...si sono rotti e tra poco saranno cavoli
      vostri...era
      ora.

      l'italiano non hai il limite al troppo...se ruba
      ruba troppo e lo
      beccano.
      se ha una donna vuole pure le altre e finisce
      scornato e cosi'
      via.

      Comincio a preferire gli albanesi.Tornatene in albania allora, forse la' riusciranno a capire quello che scrivi. Il tuo italiano è indegno.GT
      • fraccaso ubaldo scrive:
        Re: era ora
        a parlato il terrone guarda che tu non sei tanto meglio degli albanesi..
        • fraccaso ubaldo scrive:
          Re: era ora
          dimenticavo per quanto rigurada il rubare.
          • Guybrush scrive:
            Re: era ora
            - Scritto da: fraccaso ubaldo
            dimenticavo per quanto rigurada il rubare.Oh bene, stamattina sono proprio dell'umore giusto per sporgere denuncia per diffamazione contro ignoti.GT
          • fraccaso ubaldo scrive:
            Re: era ora
            si si denuncia, ma ti sei visto cosa scrivi nel forum...dovrebbero arrestarti ah ah
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: era ora
            Credo che si chiami mauro, se ti interessa. Postava con il nick tatutati66, in passato. Scrive anche su altri forum.
          • fraccaso ubaldo scrive:
            Re: era ora
            si si vai da mauro ciao ciao
          • fraccaso ubaldo scrive:
            Re: era ora
            uno qualsiasi potresti denunciarmi cosi' ci vediamo in faccia e vediamo chi a comesso piu' illeciti negli ultimi mesi.ma tu sei una m.....e ti nasconti dietro una tastiera e ti metti anche in mezzo a discussioni facendo la spia e tirando in ballo altre persone che non centrano nulla.che XXXXXccia
  • stica scrive:
    zziiiiiiiiii
    altro che dottor stranamore, dottor stranaXXXXXXX!
    • Dottor Stranamore scrive:
      Re: zziiiiiiiiii
      - Scritto da: stica
      altro che dottor stranamore, dottor stranaXXXXXXX!hurrr durrr derp derp derp
      • Dottor Stranamore scrive:
        Re: zziiiiiiiiii
        - Scritto da: Dottor Stranamore
        - Scritto da: stica

        altro che dottor stranamore, dottor
        stranaXXXXXXX!

        hurrr durrr derp derp derpDevo averti fatto rosicare veramente di brutto (rotfl) Se ti tolgono Internet mi sa che ti butti da un ponte (rotfl)
        • ahboh scrive:
          Re: zziiiiiiiiii
          - Scritto da: Dottor Stranamore
          - Scritto da: Dottor Stranamore

          - Scritto da: stica


          altro che dottor stranamore, dottor

          stranaXXXXXXX!



          hurrr durrr derp derp derp

          Devo averti fatto rosicare veramente di brutto
          (rotfl) Se ti tolgono Internet mi sa che ti butti
          da un ponte
          (rotfl)ma parli da solo? che tristezza d'uomo.
  • Polit scrive:
    Download ed evasione
    Ma questi della "Finanza", non hanno niente di meglio da fare?In un Paese come il nostro, nel quale l'evasione fiscale è così alta da rappresentare una cifra che da sola vale numerose "finanziarie", non farebbero meglio le "Fiamme Gialle" ad occuparsi delle tasse evase prima di occuparsi degli interessi delle multinazionali?È vero che anche gli interessi delle "multinazionali" vanno salvaguardati, ma è anche vero che se le risorse dei "finanzieri" devono essere impegnate sulla persecuzione dei reati "finanziari", ed essendo, in termini di uomini e risorse, limitate, sarebbe logico fare un elenco di priorità.Ed in cima alle priorità, sicuramente, ci sarebbero ben altri reati che hanno delle ricadute negative per la collettività che non download illegale.
    • Dottor Stranamore scrive:
      Re: Download ed evasione
      - Scritto da: Polit
      Ma questi della "Finanza", non hanno niente di
      meglio da
      fare?Attenzione è arrivato il "benaltrista". Per lui bisogna sempre fare "qualcos'altro" prima.
      • Sgabbio scrive:
        Re: Download ed evasione
        (rotfl)(rotfl)(rotfl)
      • anony scrive:
        Re: Download ed evasione
        - Scritto da: Dottor Stranamore
        Attenzione è arrivato il "benaltrista". Per lui
        bisogna sempre fare "qualcos'altro"
        prima.non mi pare fosse questo quello che intendeva dire...ha solo parlato di "stilare una lista di priorità", che mi sembra un ragionamento perfettamente logico e sensato.le risorse sono limitate, quindi è giusto concentrarle prima di tutto sui reati più gravi. poi, se avanza tempo (e risorse), si penserà a quelli "meno gravi".
        • Dottor Stranamore scrive:
          Re: Download ed evasione
          - Scritto da: anony
          - Scritto da: Dottor Stranamore


          Attenzione è arrivato il "benaltrista". Per
          lui

          bisogna sempre fare "qualcos'altro"

          prima.

          non mi pare fosse questo quello che intendeva
          dire...
          ha solo parlato di "stilare una lista di
          priorità", che mi sembra un ragionamento
          perfettamente logico e
          sensato.

          le risorse sono limitate, quindi è giusto
          concentrarle prima di tutto sui reati più gravi.
          poi, se avanza tempo (e risorse), si penserà a
          quelli "meno
          gravi".Quindi se ti rubano la macchina non devono fare niente perché prima c'è la mafia che va eliminata e quindi tutte le risorse vanno impiegate lì.Non è che prima si indaga sul reato più grave e tutto il resto lo si lascia stare. Ma ragionate proprio come dei bambini.
          • luppolo scrive:
            Re: Download ed evasione
            - Scritto da: Dottor Stranamore
            Quindi se ti rubano la macchina non devono fare
            niente perché prima c'è la mafia che va eliminata
            e quindi tutte le risorse vanno impiegate
            lì.

            Non è che prima si indaga sul reato più grave e
            tutto il resto lo si lascia stare. Ma ragionate
            proprio come dei
            bambini.No, no ragionano come "utenti finali" del p2p :D
          • DuDe scrive:
            Re: Download ed evasione
            - Scritto da: Dottor Stranamore
            Quindi se ti rubano la macchina non devono fare
            niente perché prima c'è la mafia che va eliminata
            e quindi tutte le risorse vanno impiegate
            lì.Che e' esattamente cio che succede ora, tu denunci e ciao! o pensi che davvero diramano la targa e allertano tutte le pattuglie del regno? prdon, della repubblica?
            Non è che prima si indaga sul reato più grave e
            tutto il resto lo si lascia stare. Ma ragionate
            proprio come dei
            bambini.Non si chiede questo, ma se tu hai 100 euri li spendi per mangiare o per andare alla spa?
          • panda rossa scrive:
            Re: Download ed evasione
            - Scritto da: DuDe
            Non si chiede questo, ma se tu hai 100 euri li
            spendi per mangiare o per andare alla
            spa?Cos'e' la spa? (newbie)
          • Sgabbio scrive:
            Re: Download ed evasione
            Quei centri di bellezza che vanno molto di moda.
          • DuDe scrive:
            Re: Download ed evasione
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: DuDe


            Non si chiede questo, ma se tu hai 100 euri
            li

            spendi per mangiare o per andare alla

            spa?

            Cos'e' la spa? (newbie):D Centro bellezza
          • blix scrive:
            Re: Download ed evasione

            Quindi se ti rubano la macchina non devono fare
            niente perché prima c'è la mafia che va eliminata
            e quindi tutte le risorse vanno impiegate
            lì.Se ancora non te ne fossi accorto funziona proprio così.
            Non è che prima si indaga sul reato più grave e
            tutto il resto lo si lascia stare. Ma ragionate
            proprio come dei
            bambini.non è proprio così però ci sei andato vicino, d'altraparte tieni presente che non hanno di che pagare la benzina per le macchine.No non si ragiona come bambini...triste realtà, conviene prenderne coscienza.
    • ThEnOra scrive:
      Re: Download ed evasione
      - Scritto da: Polit
      Ma questi della "Finanza", non hanno niente di
      meglio da
      fare?Evidentemente no. Quindi stai attento, se no sarai il prossimo ad essere beccatto per violazione di copyright! :p
      • ThEsbOra scrive:
        Re: Download ed evasione
        - Scritto da: ThEnOra
        - Scritto da: Polit

        Ma questi della "Finanza", non hanno niente
        di

        meglio da

        fare?

        Evidentemente no. Quindi stai attento, se no
        sarai il prossimo ad essere beccatto per
        violazione di copyright!
        :psi dai, dimmi altre sconcerie
    • iupiter scrive:
      Re: Download ed evasione
      guarda che il primo che procura evasione fiscale sei tu che scarichi facendo vendere di meno...oh ma ai cretini non c e' mai fine eh
      • DuDe scrive:
        Re: Download ed evasione
        - Scritto da: iupiter
        guarda che il primo che procura evasione fiscale
        sei tu che scarichi facendo vendere di meno...oh
        ma ai cretini non c e' mai fine
        ehspetta, fammi capire, se io non compro o spendo di meno, sono un evasore fiscale? fumata roba buona vedo ;-)
    • ruppolo scrive:
      Re: Download ed evasione
      - Scritto da: Polit
      In un Paese come il nostro, nel quale l'evasione
      fiscale è così alta da rappresentare una cifra
      che da sola vale numerose "finanziarie", non
      farebbero meglio le "Fiamme Gialle" ad occuparsi
      delle tasse evase prima di occuparsi degli
      interessi delle
      multinazionali?Infatti è proprio di questo che si stanno occupando, evasione IVA.
      Ed in cima alle priorità, sicuramente, ci
      sarebbero ben altri reati che hanno delle
      ricadute negative per la collettività che non
      download
      illegale.L'evasione dell'IVA direi che sta in cima.
      • albert scrive:
        Re: Download ed evasione
        - Scritto da: ruppolo
        - Scritto da: Polit


        In un Paese come il nostro, nel quale
        l'evasione

        fiscale è così alta da rappresentare una
        cifra

        che da sola vale numerose "finanziarie", non

        farebbero meglio le "Fiamme Gialle" ad
        occuparsi

        delle tasse evase prima di occuparsi degli

        interessi delle

        multinazionali?

        Infatti è proprio di questo che si stanno
        occupando, evasione IVA.



        Ed in cima alle priorità, sicuramente, ci

        sarebbero ben altri reati che hanno delle

        ricadute negative per la collettività che non

        download

        illegale.

        L'evasione dell'IVA direi che sta in cima.Innanzitutto queste multinazionali stanno quasi tutte all'estero (mai sentito parlare di delocalizzazione?)quindi le tasse le pagano nel paese in cui operano e non in Italia. E poi dove sta scritto che un prodotto scaricato equivale ad un prodotto invenduto? Provatelo ma con cifre alla mano non con le chiacchere A sentir voi sembrerebbe che la gente viva solo di pane e dvd
      • Un lettore scrive:
        Re: Download ed evasione

        L'evasione dell'IVA direi che sta in cima.Allora prima si vada da chi dichiara incassi medi e ha l'auto fuoriserie, lo yacht ecc. I problemi veri sono li.
        • Un lettore scrive:
          Re: Download ed evasione
          - Scritto da: Un lettore

          L'evasione dell'IVA direi che sta in cima.

          Allora prima si vada da chi dichiara incassi medi
          e ha l'auto fuoriserie, lo yacht ecc. I problemi
          veri sono
          li.Pardon, redditi.
    • il solito bene informato scrive:
      Re: Download ed evasione
      - Scritto da: Polit
      é vero che anche gli interessi delle
      "multinazionali" vanno salvaguardati,no
      • albert scrive:
        Re: Download ed evasione
        - Scritto da: il solito bene informato
        - Scritto da: Polit

        é vero che anche gli interessi delle

        "multinazionali" vanno salvaguardati,

        noAppunto! Le multinazionali sono in grado di salvaguardarsi da sole i propri interessi e sanno farlo molto bene Non hanno certo bisogno dell'aiuto delle fiamme gialle
        • il solito bene informato scrive:
          Re: Download ed evasione
          - Scritto da: albert
          - Scritto da: il solito bene informato

          - Scritto da: Polit


          é vero che anche gli interessi delle


          "multinazionali" vanno salvaguardati,



          no
          Appunto! Le multinazionali sono in grado di
          salvaguardarsi da sole i propri interessi e sanno
          farlo molto bene Non hanno certo bisogno
          dell'aiuto delle fiamme
          gialleno, le multinazionali dovrebbero essere fermate.
          • albert scrive:
            Re: Download ed evasione
            - Scritto da: il solito bene informato
            - Scritto da: albert

            - Scritto da: il solito bene informato


            - Scritto da: Polit



            é vero che anche gli interessi
            delle



            "multinazionali" vanno
            salvaguardati,





            no

            Appunto! Le multinazionali sono in grado di

            salvaguardarsi da sole i propri interessi e
            sanno

            farlo molto bene Non hanno certo bisogno

            dell'aiuto delle fiamme

            gialle

            no, le multinazionali dovrebbero essere fermate.Ah beh, su questo mi trovi perfettamente d'accordo.
  • master scrive:
    Enzo Mazaa...
    Vai a in vacanza non ti sei stancata di dire sempre le stesse cose?Tanto per quello ceh valgono :D
    • albert scrive:
      Re: Enzo Mazaa...
      - Scritto da: master
      Vai a in vacanza non ti sei stancata di dire
      sempre le stesse
      cose?
      Tanto per quello ceh valgono :DMi sa che forse la vacanza serve piu a te A meno che non ti stai confondendo con qualcun altro
  • albert scrive:
    Inutile
    La rete non è materia per i giudici specie quelli italiani per ogni buco che chiudono altri 100 ne apriranno. E'una guerra persa in partenza
  • Iome medesimo scrive:
    Non ho parole
    CHE SCHIFO !! Non ho altre parole. Non è reato commettere un reato ma fornire strumenti che possono anche essere usati per commettere un reato. Ma poi chi XXXXX l'ha stabilito che in torrent non si possa scaricare una distro linux o altro SW legale ? Servirebbe una class-action di utenti limitati dallo stato italiano (e dai provider) nel loro diritto di scaricare software legale.
    • luppolo scrive:
      Re: Non ho parole
      - Scritto da: Iome medesimo
      CHE SCHIFO !! Non ho altre parole. Non è reato
      commettere un reato ma fornire strumenti che
      possono anche essere usati per commettere un
      reato. Ma poi chi XXXXX l'ha stabilito che in
      torrent non si possa scaricare una distro linux o
      altro SW legale ?E come no? :D
    • Dottor Stranamore scrive:
      Re: Non ho parole
      - Scritto da: Iome medesimo
      CHE SCHIFO !! Non ho altre parole. Non è reato
      commettere un reato ma fornire strumenti che
      possono anche essere usati per commettere un
      reato. Ma poi chi XXXXX l'ha stabilito che in
      torrent non si possa scaricare una distro linux o
      altro SW legale ? Servirebbe una class-action di
      utenti limitati dallo stato italiano (e dai
      provider) nel loro diritto di scaricare software
      legale.Un altro che non ha capito una mazza. Non hanno vietato Torrent, ma l'acXXXXX a quel sito che era pieno di link univoci (l'hash non è un'opinione) con cui scaricare film e giochi piratati.
      • prova123 scrive:
        Re: Non ho parole
        Secondo me c'è a monte un problema di competenze. Esempio: un PM da indagini scopre che un mio vicino di casa ha della refertiva in casa. La mia casa e quella del vicino per costruzione sono collegate da un vialetto interno. Un PM ordina alle Forze di Polizia di prendere il malvivente. Non può ordinare a me di bloccare il vialetto e braccare il malvivente. Io sono un civile non ho alcun diritto/dovere di compiere una azione simile, al più l'unico dovere è di denunciare il problema. Chi agisce sono le forze dell'ordine. Queste arrivano a casa mia e con un mandato del Giudice dicono che devono passare, ed io li devo fare passare per prendere il malvivente. Anzi se io per iniziativa personale prendo il malvivente e lo malmeno, in galera ci vado io, perchè io non ho alcun diritto di farlo. Le uniche forze autorizzate ad intervenire sono quelle di Stato. Un ISP è un privato e non è una forza di Stato. Secondo me quello che può fare è solo non ostacolare l'intervento di queste, ma non è colpevole di non essere intervenuto. Chi interviene in termini autorizzati sono solo le forze di polizia. Secondo me nessuna forza di polizia o magistrato può obbligare un civile a compiere un'azione lecita solo per le forze dell'ordine.
        • prova123 scrive:
          Re: Non ho parole
          Si gira sempre intorno allo stesso problema: un malvivente compie un'azione criminosa per mezzo di un telefono. è stato mai inquisito l'AD di una società telefonica in quanto ha permesso di commettere un crimine per mezzo del suo servizio? No. Allora perchè l'ISP deve essere colpevole? Ovviamente quello che la società telefonica deve fare e permettere le intercettazioni, che però sono effettuate dalle forze di polizia. Le uniche autorizzate.
      • topo gigio scrive:
        Re: Non ho parole
        Non avendo nessuna cognizione specifica al riguardo di questo sito vorrei sapere una cosa poiche mi mancano anche le nozioni tecniche sui siti torrent:ma questi famosi link sono caricati dagli utenti o dai gestori del sito perche nel caso fossero caricati dagli utenti del sito ci sarebbere da ridire su questa presa di posizione,pero davvero aspetto delucidazioni in merito
        • luppolo scrive:
          Re: Non ho parole
          - Scritto da: topo gigio
          Non avendo nessuna cognizione specifica al
          riguardo di questo sito vorrei sapere una cosa
          poiche mi mancano anche le nozioni tecniche sui
          siti torrent:ma questi famosi link sono caricati
          dagli utenti o dai gestori del sito perche nel
          caso fossero caricati dagli utenti del sito ci
          sarebbere da ridire su questa presa di
          posizione,pero davvero aspetto delucidazioni in
          meritochiedi al pm no? :D
    • blood pouch scrive:
      Re: Non ho parole
      Il problema è che di gente che usa i torrent solo per scaricare roba legale ce n'è poca poca. Gli altri avranno ovviamente paura di esporsi, vista l'aria che tira.
      • Ma mi domando e dico... scrive:
        Re: Non ho parole
        ...scaricare usando un semplice link da un qualunque servizio di upload non e' un po' come rubare un auto di giorno col proprietario che e' solo sceso a prendersi le sigarette li' vicino!??!?!?!Eppoi basta dare soldi a sta gente che usa miliardi di link che ti camuffano il file reale (per non essere perseguibili.. della serie.. io metto il file ma l'ho messo per uso personale.. e nn mi assumo nessuna responsabilita'.. che e' una gran boiata) e popup pubblicitari.Se proprio sono contro le mayor discografiche e i diritti d'autore, ti pare che faccio arricchire qualcun'altro!??!?Insomma.. l'ipocrisia e l'ingenuita' in questo paese regnano sovrane!!!
        • Sgabbio scrive:
          Re: Non ho parole
          ????
        • Enry scrive:
          Re: Non ho parole
          - Scritto da: Ma mi domando e dico...
          ...scaricare usando un semplice link da un
          qualunque servizio di upload non e' un po' come
          rubare un auto di giorno col proprietario che e'
          solo sceso a prendersi le sigarette li'
          vicino!??!?!?!
          Eppoi basta dare soldi a sta gente che usa
          miliardi di link che ti camuffano il file reale
          (per non essere perseguibili.. della serie.. io
          metto il file ma l'ho messo per uso personale.. e
          nn mi assumo nessuna responsabilita'.. che e' una
          gran boiata) e popup
          pubblicitari.
          Se proprio sono contro le mayor discografiche e i
          diritti d'autore, ti pare che faccio arricchire
          qualcun'altro!??!?
          Insomma.. l'ipocrisia e l'ingenuita' in questo
          paese regnano
          sovrane!!!vallo a spiegare a quei babbei dei pirati.... quando lo capiranno avranno scoperto l'acqua calda... ma che pretendi, se sono stupidi sono stupidi, ci vorrà del tempo.
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: Non ho parole

            vallo a spiegare a quei babbei dei pirati....Noi non diamo soldi. Ma tu non l'hai ancora capito.
            quando lo capiranno avranno scoperto l'acqua
            calda...L'importante è non dare soldi alle majors. Le majors devono sparire.
        • uno qualsiasi scrive:
          Re: Non ho parole
          - Scritto da: Ma mi domando e dico...
          ...scaricare usando un semplice link da un
          qualunque servizio di upload non e' un po' come
          rubare un auto di giorno col proprietario che e'
          solo sceso a prendersi le sigarette li'
          vicino!??!?!?!No.Il proprietario dell'auto perderebbe l'auto, nell'esempio che fai.Il servizio di upload non perde il file.
          Eppoi basta dare soldi a sta gente che usa
          miliardi di link che ti camuffano il file reale
          (per non essere perseguibili.. della serie.. io
          metto il file ma l'ho messo per uso personale.. e
          nn mi assumo nessuna responsabilita'.. che e' una
          gran boiata) e popup
          pubblicitari.
          Se proprio sono contro le mayor discografiche e i
          diritti d'autore, ti pare che faccio arricchire
          qualcun'altro!??!?Quoto. Io infatti non dò soldi a nessuno.
    • iupiter scrive:
      Re: Non ho parole
      facciamo che e' reato per tutti e due cosi' sei contento tu e quelli che fanno lavoro produttivo invece che rubare aggratis
  • FDG scrive:
    E Tor?
    Perché non denunciano gli sviluppatori e quelli che supportano la rete Tor? E quelli che offrono come servizio i proxy? E quelli dei tunnel http? E quelli che mantengono i mirror? E i vari forum dove si suggerisce come aggirare questi blocchi? E... insomma, tutti dentro!
    • Iome medesimo scrive:
      Re: E Tor?
      Anche babbo natale che ti ha regalato il PC ... :-D
    • Dottor Stranamore scrive:
      Re: E Tor?
      - Scritto da: FDG
      Perché non denunciano gli sviluppatori e quelli
      che supportano la rete Tor? E quelli che offrono
      come servizio i proxy? E quelli dei tunnel http?
      E quelli che mantengono i mirror? E i vari forum
      dove si suggerisce come aggirare questi blocchi?
      E... insomma, tutti
      dentro!La denuncia non c'entra, qui sono indagati per aver ignorato un ordine di inibizione emesso da un PM.
      • doc allegato velenoso scrive:
        Re: E Tor?

        La denuncia non c'entra, qui sono indagati per
        aver ignorato un ordine di inibizione emesso da
        un
        PM.Da un PM?Cioè? un Povero Mentecatto?Scusate non sono riuscito a trattenermi. A volte capita. :D 8)
      • FDG scrive:
        Re: E Tor?
        - Scritto da: Dottor Stranamore
        La denuncia non c'entra, qui sono indagati per
        aver ignorato un ordine di inibizione emesso da
        un PM.Si, basta chiarire a chi sia destinata l'ordinanza.
    • iupiter scrive:
      Re: E Tor?
      tor non conta il padre Odino e' uno che conta.
    • Crezyn scrive:
      Re: E Tor?
      - Scritto da: FDG
      Perché non denunciano gli sviluppatori e quelli
      che supportano la rete Tor? E quelli che offrono
      come servizio i proxy? E quelli dei tunnel http?
      E quelli che mantengono i mirror? E i vari forum
      dove si suggerisce come aggirare questi blocchi?
      E... insomma, tutti dentro!piano piano spegneranno tuttotor, i vari siti che spiegno come fare ad aggirare i blocchi imposti da un pubblico magistrato, i vari proxy, etc sono tutti colpevoli di favoreggimento e tutti questi siti verranno pian piano resi inaccessibili dall'italia, come giustamente dovrebbe esserea meno che non si mettano in regola, cosa di cui dubito
      • Guybrush scrive:
        Re: E Tor?
        - Scritto da: Crezyn
        - Scritto da: FDG[...]
        piano piano spegneranno tuttoCerto, certo.
        tor, i vari siti che spiegno come fare ad
        aggirare i blocchi imposti da un pubblico
        magistrato, i vari proxy, etcRotfl, dai continua a farmi ridere.GT
        sono tutti colpevoli di favoreggimento e tutti
        questi siti verranno pian piano resi
        inaccessibili dall'italia, come giustamente
        dovrebbe
        essere
        a meno che non si mettano in regola, cosa di cui
        dubito
      • ninjaverde scrive:
        Re: E Tor?

        sono tutti colpevoli di favoreggimento e tutti
        questi siti verranno pian piano resi
        inaccessibili dall'italia, come giustamenteE' su questo "giustamente" che vi sono seri dubbi. (newbie)Tanto per citare il "giustamente" fino a non molto tempo fa le case da gioco straniere LEGALI (ed europee) erano accessibili dall'Italia. Oggi non sono più accessibili (salvo con gli artifici non conosciuti da tutti).Questo solo perchè l'Italia stava perdendo dei clienti giocatori.E secondo te il termine "giustamente" si addice a questo provvedimento?
      • smilzoboboz scrive:
        Re: E Tor?
        Ma lo sai come funziona il sistema di TOR? Se si, e ne sei convinto, evidentemente MI dovranno inibire l'acXXXXX al MIO pc...Anche senza server, la rete TOR funziona lo stesso, solo in maniera molto meno performanteIn più essendo composto da connessioni cifrate (persino alle estremita se attraverso collegamento cifrato al sito visitato) la sequenza binaria non si può provare essere illegale, quindi riguardo la colpevolezza fino a prova contraria mi sa che non ci sono più dubbi su TOR.PS: Certo, lo possono bucare, come tutte le cose, ma solo con i mezzi in uso per un indagine antiterrorismo
    • ninjaverde scrive:
      Re: E Tor?
      - Scritto da: FDG
      Perché non denunciano gli sviluppatori e quelli
      che supportano la rete Tor? E quelli che offrono
      come servizio i proxy? E quelli dei tunnel http?
      E quelli che mantengono i mirror? E i vari forum
      dove si suggerisce come aggirare questi blocchi?
      E... insomma, tutti
      dentro!Penso che ci "stiano pensando".... :Solo che facendolo tutto in una volta, non è poi pensabile ottenere dei risultati.Un pò per volta....Come tagliare il salame: una fetta per volta. @^
    • filifela scrive:
      Re: E Tor?
      ahahahahahancora qualcosa di piu semplice...anonymouse!!!!
  • stylus753 scrive:
    ma allora adunanza
    che sappia io , da colleghi ed amici che sono clienti Fastweb, la rete p2p interna www.adunanza.net é un pullulare di materiale illegale; se domani dovessero chiudere il p2p fastweb e tutti i provider che ti offrono la flat, perderebbero metà dei clienti, visto che l'altra metà forse gioca solo online
    • Dottor Stranamore scrive:
      Re: ma allora adunanza
      - Scritto da: stylus753
      che sappia io , da colleghi ed amici che sono
      clienti Fastweb, la rete p2p interna
      www.adunanza.net é un pullulare di materiale
      illegale; se domani dovessero chiudere il p2p
      fastweb e tutti i provider che ti offrono la
      flat, perderebbero metà dei clienti, visto che
      l'altra metà forse gioca solo
      onlineMa noooo ma che dici mai, quelli si abbonano per vedere le lezioni del MIT!!!
    • ThEnOra scrive:
      Re: ma allora adunanza
      Questione assai diversa rispetto a BTJunkie.Adunanza è un client p2p ottimzzato per FW e l'evetuale illegittimità deriva dalla condotta dell'utente e non dal programma in sé.
      • panda rossa scrive:
        Re: ma allora adunanza
        - Scritto da: ThEnOra
        Questione assai diversa rispetto a BTJunkie.
        Adunanza è un client p2p ottimzzato per FW e
        l'evetuale illegittimità deriva dalla condotta
        dell'utente e non dal programma in
        sé.Questo si chiama parlar chiaro.
      • Sgabbio scrive:
        Re: ma allora adunanza
        E' pensare che sostenevi il contrario :D
        • ThEnOra scrive:
          Re: ma allora adunanza
          Gli altri! Io sono sempre mantenuto questa linea.
          • Guybrush scrive:
            Re: ma allora adunanza
            - Scritto da: ThEnOra
            Gli altri! Io sono sempre mantenuto questa linea.Posso confermare.Il Nora sta sull'altra parte della barricata, ma finora e' sempre stato coerente ed onesto.GT
          • Sgabbio scrive:
            Re: ma allora adunanza
            Diciamo che è forse la mosca bianca dei pirate haters, che non dice XXXXXXX apocalitiche.Forse il non essere un videotechino, un fetish apple fan o una brutta copia di Angry videogame nerd, aiuta non poco.Comunque guy, sulle r4 si esprimeva in meniera diversa.
          • ThEnOra scrive:
            Re: ma allora adunanza
            Sulle R4 ho sempre sostenuto che NON sono ADATTATORI di microSD, ma altro.
          • Sgabbio scrive:
            Re: ma allora adunanza
            Tu dicevi che serviva solo a far girare "robba" pirata e non solo anche gli homebrew :D
      • ZLoneW scrive:
        Re: ma allora adunanza
        Considerazione applicabile in maniera del tutto equivalente a qualsiasi provider, motore di ricerca, file cabinet o risorsa internet in generale.Di conseguenza, la sola responsabilità è del condivisore che carica file protetti, che è il solo a poter essere perseguito dalla legge, e l'unica incombenza a carico del provider è la rimozione dei contenuti considerati illegali a seguito di una sentenza del tribunale competente, a seguito di denuncia dei detentori dei diritti.Che è come dovrebbero andare le cose, alla faccia della dottrina che stanno cercando di contrabbandare con ACTA e altri mostri.Per me va bene: la accendiamo? ©
        • bubba scrive:
          Re: ma allora adunanza
          Beh cos'e'? iniziamo a parlare come una SIAE qualunque?
          Di conseguenza, la sola responsabilità è del
          condivisore che <u
          carica file protetti </u
          , che è il
          solo a poter essere perseguito dalla legge, e
          l'unica incombenza a carico del provider è la
          <u
          rimozione dei contenuti considerati illegali </u
          a
          seguito di una sentenza del tribunale competente,
          a seguito di denuncia dei detentori dei
          diritti.
          fino a prova contraria in un tracker (o in un forum web che elenca i contenuti di un tracker) NON ci possono essere "file protetti" o "contenuti illegali" perche non c'e' alcun contenuto! i contenuti "protetti" (o meno) sono nei computers dei singoli utenti.
          • ZLoneW scrive:
            Re: ma allora adunanza
            - Scritto da: bubba
            Beh cos'e'? iniziamo a parlare come una SIAE
            qualunque?Direi proprio di no...
            fino a prova contraria in un tracker (o in un
            forum web che elenca i contenuti di un tracker)
            NON ci possono essere "file protetti" o
            "contenuti illegali" perche non c'e' alcun
            contenuto! i contenuti "protetti" (o meno) sono
            nei computers dei singoli utenti.Se parliamo di tracker o di motori di ricerca il "caricamento" è operazione che si svolge diettamente sul computer dell'utente stesso, ma il discorso rimane valido anche nel caso dei file cabinet, dove dei file vengono materialmente trasferiti su un server esterno.Al di là delle definizioni tecnologiche, resta il fatto che il responsabile è e deve essere il solo utente finale, non certo chi mette a disposizione lo strumento, ed è l'utente finale che semmai va perseguito nei modi e nei tempi previsti.
    • Mertes scrive:
      Re: ma allora adunanza
      - Scritto da: stylus753
      se domani dovessero chiudere il p2p
      fastweb e tutti i provider che ti offrono la
      flat, perderebbero metà dei clienti, visto che
      l'altra metà forse gioca solo onlineOccorre piantarla una volta x tutte con 'sta storia del "se chiudono il p2p tutti disdicono la flat"Era vero, sempre che sia mai stato vero, 10 anni fa, oggi nel 2011 internet x molti "drogati" è quasi vitale aldilà del p2p: faccialibro, cinguettii vari, tubi, skype, forum, blog, chat, giochi online etc etc etcE ci stanno collegati tutti i giorni, se non avessero una flat sarebbero in bolletta in meno di 6 mesi
  • blackshard scrive:
    FIMI
    sono dei pagliacci travestiti da clown.
  • djflash scrive:
    bastava...
    ... che la procura facesse una segnalazione ai provider senza far partire una indagine dopo mesi...
Chiudi i commenti