Android sale, Windows Phone piatto

Fine 2013 in crescita per il sistema operativo mobile di Google, che ormai è sovrano incontrastato del settore in Europa. iOS cala leggermente, Windows Phone si irrobustisce al terzo posto

Roma – Le stime per gli ultimi 3 mesi del 2013 di Kantar mostrano un Android che gode di piena salute, soprattutto in Europa, con una situazione globale che si va facendo stabile con al secondo posto iOS e terzo Windows Phone. Se Apple deve cedere qualcosa, soprattutto negli USA, la notizia migliore è per Microsoft: seppure in Europa non ci sia crescita nell’ultimo trimestre, almeno la situazione resta stabile, a conferma di un momento discreto per il sistema operativo quasi ultimo arrivato e che ha dovuto rincorrere lo strapotere accumulato da iPhone e platee infinite di Android .

A uscire ridimensionato, ma non troppo, da questo rilevamento è senza dubbi iOS: Kantar però sottolinea che per quanto abbia perso qualche punto rispetto al 2012, il sistema operativo Apple resta al 43,9 per cento di marketshare negli USA, e al 29,9 nel Regno Unito. Sommato al 19 per cento della Cina, si tratta di una bella fetta di tre dei più rigogliosi mercati del mondo mobile. Windows Phone è invece cresciuto di 3 punti rispetto all’anno precedente, ma questo non basta per sostenere i conti come dimostra la trimestrale Nokia : un piccolo arretramento si è anche registrato in Cina e America Latina, mentre in Europa la situazione va stabilizzandosi attorno al 10 per cento. In ogni caso Android non può essere sminuito nel suo successo : in Cina si accaparra il 78,6 per cento del mercato, in Spagna arriva a toccare la punta dell’86,2.

Per quanto riguarda i marchi , c’è invece da registrare una stagnazione per Samsung: l’azienda di Seoul ha perso 2 punti in Europa, calando al 40,3 per cento del totale Android (pari a sua volta al 68,8 per cento del mercato del Vecchio Continente), mentre in Cina è rimasta inchiodata al 23,7 per cento. Soprattutto in Asia, uno dei mercati più promettenti e fortemente desiderabile per tutti, sono i marchi locali a farla da padroni : Xiaomi, l’azienda per cui è andato a lavorare l’ex-googler Hugo Barra, è diventata la prima della classe grazie alle specifiche tecniche, il prezzo e il marketing perfetto nella madrepatria. E non è escluso che dopo Pechino ora tocchi alle altre capitali del mondo essere conquistate dagli smartphone Xiaomi.

Infine, altro dato interessante comunicato da Kantar riguarda la penetrazione degli smartphone nel Regno Unito : il 69 per cento dei terminali è ormai “intelligente”, e tra i cellulari più regalati per le feste ci sono Samsung (30 per cento), Apple (28 per cento) e Nokia (17 per cento). ( L.A. )

le stime di marketshare mobile secondo kantar

fonte immagine

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti