Android, un rootkit indiscreto

Android, un rootkit indiscreto

Svelato un tool capace di infiltrarsi tra i meandri del sistema operativo di device come HTC Legend e Desire. Obiettivo, trafugare informazioni senza che l'utente si renda conto di nulla
Svelato un tool capace di infiltrarsi tra i meandri del sistema operativo di device come HTC Legend e Desire. Obiettivo, trafugare informazioni senza che l'utente si renda conto di nulla

Appena due settimane di lavoro per svilupparlo, affinché i vari produttori di smartphone capiscano quanto sia importante sventare una precisa minaccia portata avanti da un bug che affliggerebbe Android OS. Uno specifico rootkit è stato così presentato alla nutrita platea del Defcon , il raduno di hacker ed esperti di sicurezza informatica in corso a Las Vegas.

Distribuito su DVD, il tool è stato presentato sul palco da Nicholas Percoco, a capo di una società di sicurezza chiamata Spider Lab . Il software – che a detta dello stesso Percoco non è stato affatto difficile da realizzare – servirebbe in sostanza ad intrufolarsi all’interno del sistema operativo Android, col fine di rubare informazioni personali come quelle contenute in SMS e messaggi di posta elettronica .

Il rootkit è stato quindi testato – con amaro successo – su dispositivi come HTC Legend e Desire . Percoco ha comunque sottolineato come il software sia in grado di penetrare qualsivoglia dispositivo che monta Android OS . Gli utenti non riuscirebbero in alcun modo a capire che i loro smartphone siano controllati dal rootkit . Un problema che potrebbe affliggerere molti dei 160mila androidi attivati ogni giorno (dati di vendita diramati da Google).

Mauro Vecchio

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

03 08 2010
Link copiato negli appunti