Anonymous, scatta l'Operazione Turchia

Bombardato il sito del ministero per le Telecomunicazioni turco, reo di aver annunciato un massivo piano di filtraggio dei contenuti in Rete. Nel mirino del gruppo di cyberdissidenti anche la NATO. Intanto, LulzSec torna a colpire

Roma – Una nuova ondata di cyberattacchi, recentemente scatenata dall’ormai celebre gruppo di attivisti Anonymous. Quella che è stata già definita Operazione Turchia ha così preso di mira le autorità di Ankara, accusate di aver programmato una pericolosa campagna di censura delle più varie attività connesse dei netizen locali .

Il sito ufficiale del ministero delle Telecomunicazioni turco è dunque finito offline, bombardato da quello che è ormai un vero e proprio marchio di fabbrica dei misteriosi Anonymous. L’attacco DDoS è stato prontamente rivendicato dal gruppo di cyberdissidenti, in uno specifico comunicato apparso sul sito anonnews.org (attualmente fuori uso).

Nel mirino degli hacker è così finito l’imponente meccanismo di filtraggio annunciato dal governo di Ankara, che dovrebbe partire alla fine del prossimo agosto per tracciare le attività online degli utenti turchi . Gli Anonymous hanno sottolineato come le motivazioni offerte in merito dalle autorità restino assolutamente vaghe.

Un secondo messaggio del gruppo è stato poi indirizzato ai vertici della North Atlantic Treaty Organization (NATO), responsabili di una recente pubblicazione sui pericoli globali dell’attivismo hacker e in particolare delle operazioni condotte da Anonymous. L’organizzazione atlantica dovrebbe prestare maggiore attenzione a quelle che sono le esigenze del popolo e della democrazia .

Stando al messaggio diramato dagli Anonimi, le accuse formulate nel report della NATO sarebbero utili soltanto a difendere le attuali gerarchie dell’establishment . I vertici dell’organizzazione avevano infatti puntato il dito contro i precedenti attacchi DDoS contro i siti di PayPal, Visa e Mastercard.

Nel frattempo, i sistemi informatici del National Health Service (NHS) britannico sembrano finiti nelle grinfie di LulzSec , il nuovo gruppo di hacker apparentemente fuoriusciti dal nucleo originario degli Anonymous. Si tratterebbe però di un assalto condotto a livello locale, che non avrebbe prodotto fughe di dati relativi ai pazienti d’Albione .

Gli attivisti di Lulzraft – sorta di sottogruppo di LulzSec – sarebbero invece riusciti ad intrufolarsi tra i meandri del sito ufficiale del partito conservatore canadese, diramando un comunicato stampa fasullo sulla presunta morte per soffocamento del premier locale . Lulzraft avrebbe fatto breccia anche nell’account Twitter del Primo Ministro canadese.

Mauro Vecchio

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Massimo Truscelli scrive:
    I disservizi continuano
    Da una settimana non riesco ad usare il Postamat, negli uffici postali della zona in cui abito il servizio è a singhiozzi. Se provo ad usare il Bancoposta on-line non riesco a fare alcuna operazione.Appena possibile chiudo il conto ed invito tutti quelli che sono stati penalizzati da questo grave disservizio a fare altrettanto.
    • Picchiatell o scrive:
      Re: I disservizi continuano
      - Scritto da: Massimo Truscelli

      Appena possibile chiudo il conto ed invito tutti
      quelli che sono stati penalizzati da questo grave
      disservizio a fare
      altrettanto.fai bene ma se poi vai in banca che per un bonofico allo sportello ti chiedono fino a 10 euro e poi non hanno mai e dico mai contante oltre i duemila euro ?cadi dalla padella alla brace...
      • Ozymandias scrive:
        Re: I disservizi continuano
        - Scritto da: Picchiatell o
        - Scritto da: Massimo Truscelli




        Appena possibile chiudo il conto ed invito tutti

        quelli che sono stati penalizzati da questo
        grave

        disservizio a fare

        altrettanto.

        fai bene ma se poi vai in banca che per un
        bonofico allo sportello ti chiedono fino a 10
        euro e poi non hanno mai e dico mai contante
        oltre i duemila euro
        ?
        cadi dalla padella alla brace...fai come me: duemila euro sul conto non ce li ho manco a fare una rapina. problema risloto allorigine... :'(:'(:'(
  • guast scrive:
    Cloud o mainframe ?
    Ho visto l'articolo su wired italiano che dava la colpa al cloud.Ma c'è qualcosa che non mi torna. Cloud è un insieme di server fisici o virtuali che si fanno carico del lavoro in parallelo. Mentre qui il problema sembra essere in un server centralizzato.Ho tanto il sospetto che IBM ha rivenduto alle poste il vecchio modello mainframe piazzandoci sopra il timbrino cloud alla maniera dei markettari.Ma visto che non ho mai lavorato lì questo rimane solo un sospetto. Qualcuno ne sa di più ?http://daily.wired.it/news/tech/2011/06/08/caos-sistemi-poste-italiane.html?page=1#content
    • Varie85 scrive:
      Re: Cloud o mainframe ?
      Non è cloud, infatti.Se leggi i commenti alla news vedrai come l'articolo è molto molto criticato.
      • guast scrive:
        Re: Cloud o mainframe ?
        - Scritto da: Varie85
        Non è cloud, infatti.
        Se leggi i commenti alla news vedrai come
        l'articolo è molto molto
        criticato.Che l'articolo fosse scritto con i piedi l'avevo capito.Che il giornalista non sapesse la differenza tra client server e cloud computing l'avevo capito.Ma tra l'articolo e i commenti non ci sono abbastanza elementi per capire se l'architettura è mainframe -
        clients locali oppure mainframe -
        private cloud -
        clients locali
  • Antonio Mela scrive:
    I soldi per i risarcimenti ci saranno.
    Me lo hanno confermato le poste assieme all'ultimo estratto del mio conto bancoposta: il mio tasso di interessi attivo passa allo 0.00%!Gioiscano pure codacons e altre associazioni di consumatori: i risarcimenti ci saranno per tutti!Io gioisco un po' di meno...
    • Picchiatell o scrive:
      Re: I soldi per i risarcimenti ci saranno.
      - Scritto da: Antonio Mela
      Me lo hanno confermato le poste assieme
      all'ultimo estratto del mio conto bancoposta: il
      mio tasso di interessi attivo passa allo
      0.00%!questa e' una manovra per farti aprire il nuovo tipo di c/c postale con carta di debito al seguito...
  • Enjoy with Us scrive:
    Ma perchè andare alle poste?
    Mi spiego ci sono dei servizi che hanno in esclusiva, vedi raccomandate, servizi anche non in esclusiva che tuttavia possono obbligarti ad usarle, vedi la consegna di pacchi se non ti trovano in casa o se sono "ingombranti", ma per tutto il resto perchè usare le poste? La gente gode a fare la fila?Le pensioni le puoi far accreditare su un conto corrente, i bollettini li puoi pagare nel 99% dei casi anche attraverso servizi bancari on line insomma ci sono i sistemi per ridurre al massimo il fastidio coda alle poste!Personalmente non metto piede in un ufficio postale più di due volte l'anno e per me sono già troppe!
    • Mela avvelenata scrive:
      Re: Ma perchè andare alle poste?
      Beh, vaglielo a spiegare agli anziani che si pigliano la pensione da 30 anni sempre in posta...è difficile fa cambiare abitudini alle persone, specie di una certa età!
      • MeX scrive:
        Re: Ma perchè andare alle poste?
        o magari non possono permettersi le spese del conto...
        • Enjoy with Us scrive:
          Re: Ma perchè andare alle poste?
          - Scritto da: MeX
          o magari non possono permettersi le spese del
          conto...Devono essere quelli che girano con l'iPhone... cavolo ben 34 euro all'anno di bolli statali come fare a permetterseli, sai esistono diversi conti on line a spese zero!
          • lmnl scrive:
            Re: Ma perchè andare alle poste?
            - Scritto da: Enjoy with Us
            - Scritto da: MeX

            o magari non possono permettersi le spese del

            conto...

            Devono essere quelli che girano con l'iPhone...No, devono essere quelli con la minima o con la sociale.
            cavolo ben 34 euro all'anno di bolli statali come
            fare a permetterseli, sai esistono diversi conti
            on line a spese
            zero!Il PC, internet e il modo di usarli glieli fornisci tu, ovviamente.(anonimo)
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Ma perchè andare alle poste?
            - Scritto da: lmnl
            - Scritto da: Enjoy with Us

            - Scritto da: MeX


            o magari non possono permettersi le spese del


            conto...



            Devono essere quelli che girano con l'iPhone...

            No, devono essere quelli con la minima o con la
            sociale.
            Eh ma certo alle poste trovi solo vecchietti con la minima... a parte che a me il discorso della pensione sociale sta sulle scatole, 500 euro a chi non ha versato una lira di contributi, prelevati direttamente dai contributi del sottoscritto che se sarà fortunato riuscirà ad andare in pensione a 69 anni con forse il 52% dello stipendio... ho una grande idea per ridurre il deficit dello stato ed aumentare la pensione ai giovani, eliminiamo la pensione sociale, così eliminiamo anche il problema della coda alle poste!

            cavolo ben 34 euro all'anno di bolli statali
            come

            fare a permetterseli, sai esistono diversi conti

            on line a spese

            zero!

            Il PC, internet e il modo di usarli glieli
            fornisci tu,
            ovviamente.
            (anonimo)il PC ed internet si trovano anche negli internet caffe, in certe biblioteche o magari si può ricorrere all'aiuto di familiari... ma non è questo il punto, il punto è che le poste da quando hanno aperto a servizi innovativi (simil bancari) sono sempre più nel caos!
          • Ozymandias scrive:
            Re: Ma perchè andare alle poste?
            - Scritto da: Enjoy with Us
            - Scritto da: lmnl

            - Scritto da: Enjoy with Us


            - Scritto da: MeX



            o magari non possono permettersi le spese
            del



            conto...





            Devono essere quelli che girano con
            l'iPhone...



            No, devono essere quelli con la minima o con la

            sociale.



            Eh ma certo alle poste trovi solo vecchietti con
            la minima... a parte che a me il discorso della
            pensione sociale sta sulle scatole, 500 euro a
            chi non ha versato una lira di contributi,
            prelevati direttamente dai contributi del
            sottoscritto che se sarà fortunato riuscirà ad
            andare in pensione a 69 anni con forse il 52%
            dello stipendio... ho una grande idea per ridurre
            il deficit dello stato ed aumentare la pensione
            ai giovani, eliminiamo la pensione sociale, così
            eliminiamo anche il problema della coda alle
            poste!Bravo fenomeno. Così chi si è ritrovato inchiappettato dal datore di lavoro che non gli pagava i "bollini" o che evadeva i contributi previdenziali si ritrova cornuto e mazziato. Sei proprio un genio. A proposito, sei sicuro che i tuoi contributi siano a posto ?



            cavolo ben 34 euro all'anno di bolli statali

            come


            fare a permetterseli, sai esistono diversi
            conti


            on line a spese


            zero!



            Il PC, internet e il modo di usarli glieli

            fornisci tu,

            ovviamente.

            (anonimo)

            il PC ed internet si trovano anche negli internet
            caffe, in certe biblioteche o magari si può
            ricorrere all'aiuto di familiari... ma non è
            questo il punto, il punto è che le poste da
            quando hanno aperto a servizi innovativi (simil
            bancari) sono sempre più nel
            caos!Già, perchè tu sei così furbo da gestire un conto corrente bancario tramite un PC di un internet cafè... poi si lamentano della privacy di facebook...
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Ma perchè andare alle poste?
            - Scritto da: Ozymandias
            - Scritto da: Enjoy with Us

            - Scritto da: lmnl


            - Scritto da: Enjoy with Us



            - Scritto da: MeX




            o magari non possono permettersi le spese

            del




            conto...







            Devono essere quelli che girano con

            l'iPhone...





            No, devono essere quelli con la minima o con
            la


            sociale.






            Eh ma certo alle poste trovi solo vecchietti con

            la minima... a parte che a me il discorso della

            pensione sociale sta sulle scatole, 500 euro a

            chi non ha versato una lira di contributi,

            prelevati direttamente dai contributi del

            sottoscritto che se sarà fortunato riuscirà ad

            andare in pensione a 69 anni con forse il 52%

            dello stipendio... ho una grande idea per
            ridurre

            il deficit dello stato ed aumentare la pensione

            ai giovani, eliminiamo la pensione sociale, così

            eliminiamo anche il problema della coda alle

            poste!

            Bravo fenomeno. Così chi si è ritrovato
            inchiappettato dal datore di lavoro che non gli
            pagava i "bollini" o che evadeva i contributi
            previdenziali si ritrova cornuto e mazziato. Sei
            proprio un genio. A proposito, sei sicuro che i
            tuoi contributi siano a posto
            ?
            Direi proprio di si!Quanto alla pensione sociale, sai non è nata per sanare i contributi non versati dai datori di lavoro, ma per dare una pensione a chi quei contributi non era tenuto a versarli, ad esempio gli agricoltori...A me la pensione sociale andrebbe benissimo se finanziata con i proventi delle tasse, mi va molto meno bene se invece come ben si sa viene finanziata con i miei contributi pensionistici... allora i contributi che mi pelano in busta paga sono contributi per la mia pensione o sono una ulteriore tassa?





            cavolo ben 34 euro all'anno di bolli statali


            come



            fare a permetterseli, sai esistono diversi

            conti



            on line a spese



            zero!





            Il PC, internet e il modo di usarli glieli


            fornisci tu,


            ovviamente.


            (anonimo)



            il PC ed internet si trovano anche negli
            internet

            caffe, in certe biblioteche o magari si può

            ricorrere all'aiuto di familiari... ma non è

            questo il punto, il punto è che le poste da

            quando hanno aperto a servizi innovativi (simil

            bancari) sono sempre più nel

            caos!

            Già, perchè tu sei così furbo da gestire un conto
            corrente bancario tramite un PC di un internet
            cafè... poi si lamentano della privacy di
            facebook...Beh devi usare certe accortezze, ma si si può utilizzare un pc pubblico anche per operazioni così delicate, innanzi tutto usi un browser installato su chiavetta impostato in modo da navigare in modo "anonimo", poi per digitare i codici usi un programmino ad hoc (ne esistono diversi anche gratuiti) che abbia già memorizzato il codice segreto in modo tale che un Keylogger o simili possa solo vedere il codice che usi per abilitare tale programmino... certo sono pienamente daccordo con te che non si tratti della soluzione preferibile, ne che sia a prova di utonto, ma è sicuramente una strada percorribile.
          • lmnl scrive:
            Re: Ma perchè andare alle poste?
            - Scritto da: Enjoy with Us
            - Scritto da: lmnl

            - Scritto da: Enjoy with Us


            - Scritto da: MeX



            o magari non possono permettersi le spese
            del



            conto...





            Devono essere quelli che girano con
            l'iPhone...



            No, devono essere quelli con la minima o con la

            sociale.



            Eh ma certo alle poste trovi solo vecchietti con
            la minima... Ho detto questo? Sento puzzo di frittata rigirata.
            a parte che a me il discorso della
            pensione sociale sta sulle scatole, fatti tuoi
            500 euro aSei informato male, a 500 euro non arrivano: dai 260 al mese per l'invalidità ai 340 della pensione sociale. prova a camparci, genio.
            chi non ha versato una lira di contributi,vedi chi ne ha diritto e poi domandati se non farebbe il cambio con te, chiunque tu sia.Taglio qui il resto del tuo sproloquio che è meglio.
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Ma perchè andare alle poste?
            - Scritto da: lmnl
            - Scritto da: Enjoy with Us

            - Scritto da: lmnl


            - Scritto da: Enjoy with Us



            - Scritto da: MeX




            o magari non possono permettersi le spese

            del




            conto...







            Devono essere quelli che girano con

            l'iPhone...





            No, devono essere quelli con la minima o con
            la


            sociale.






            Eh ma certo alle poste trovi solo vecchietti con

            la minima...

            Ho detto questo? Sento puzzo di frittata rigirata.


            a parte che a me il discorso della

            pensione sociale sta sulle scatole,

            fatti tuoi


            500 euro a

            Sei informato male, a 500 euro non arrivano: dai
            260 al mese per l'invalidità ai 340 della
            pensione sociale. prova a camparci,
            genio.


            chi non ha versato una lira di contributi,
            http://www.intrage.it/rubriche/assistenzasociale/assistenzaeconomica/assegnosociale/index.shtml"L'assegno sociale è erogato dall'Inps alle persone residenti legalmente in Italia da almeno dieci anni in modo continuativo. I requisiti per poterne beneficiare sono: aver compiuto 65 anni, non avere altre forme di pensione e avere un reddito annuo che non supera, per l'anno 2011, 5.424,90 euro. Questo reddito è elevato a 10.849,80 euro, nel caso delle persone sposate.L'importo dell'assegno sociale è rivalutato annualmente e, per il 2011, è fissato a 417,30 euro. L'assegno sociale sostituisce, dal 1996, la pensione sociale. "Ok non sono 500 euro sono 417!comunque 417 euro che vengono stornati dai contributi pensionistici dei lavoratori per dare una pensione a chi non ha mai contribuito!Allora i contributi pensionistici sono contributi per la mia pensione o un'altra tassa?Vogliono dare una pensione a chi non ha versato contributi? Benissimo, per la ridistribuzione del reddito ci sono le tasse, e non mi pare che in Italia siano particolarmente basse, ma non mi pare giusto usare i contributi pensionistici miei e poi venirmi a dire che i trattamenti pensionistici italiani sono troppo generosi, che bisogna passare alla pensione contributiva che l'età pensionabile và innalzata ecc... Ma dove sono i sindacati... quando hanno messo le mani sulle pensioni future dei giovani, perchè non una delle sigle sindacali non ha preteso che la "solidarietà" venisse fatta con le tasse e non con i contributi pensionistici!
            vedi chi ne ha diritto e poi domandati se non
            farebbe il cambio con te, chiunque tu
            sia.
            A me non me ne può XXXXXXX di meno quanto (teoricamente) pezzente deba essere uno per avere la pensione sociale è proprio il principio che contesto, non si può fare la beneficenza con i soldi altrui! Tu stato mi obblighi a versare dei contributi pensionistici e a pagare delle tasse, se usi i miei contributi per pagare la pensione ad altri, magari a gente che non ha versato una lira di contributi, questi contributi diventano un'altra tassa mascherata!
            Taglio qui il resto del tuo sproloquio che è
            meglio.Ecco bravo si meglio che la finisci qui! Voglio proprio vedere se hai l'XXXXXXXXXta di sostenere che il sistema dei contributi pensionistici e delle pensioni sociali è giusto che sia come quello attuale... carro il mio forse pensionabile a 70 anni con il 50% o poco più dell'ultimo stipendio...
      • Enjoy with Us scrive:
        Re: Ma perchè andare alle poste?
        - Scritto da: Mela avvelenata
        Beh, vaglielo a spiegare agli anziani che si
        pigliano la pensione da 30 anni sempre in
        posta...è difficile fa cambiare abitudini alle
        persone, specie di una certa
        età!Smettere di fumare è difficile, eppure molti lo fanno perchè pensano alla propria salute, fare la fila alle poste allunga la vita?Comunque il problema non sono gli anziani, in coda alle poste ci sono anche tanti giovani...
        • Picchiatell o scrive:
          Re: Ma perchè andare alle poste?
          - Scritto da: Enjoy with Us

          Smettere di fumare è difficile, eppure molti lo
          fanno perchè pensano alla propria salute, fare la
          fila alle poste allunga la
          vita?
          Comunque il problema non sono gli anziani, in
          coda alle poste ci sono anche tanti
          giovani...1) ci sono anziani che sono andati in pensione con n.000 euro... statali fortunati para.... ect ect ect queste persone desiderano avere in contati subito il giorno stesso la pensione vanno in posta a far la coda...magari per dopo investirli in buoni al portatore eseguiti ancora con la macchina da scrivere...2)ci sono persone che anche se esistessero c/c zero spese e tutti automatici o non li userebbero mai o non hanno i soldi per pagare le bollette( magari l'ultimo iphone si).Tolte le banche "online" ( di cui pero' zicca rossa stava per fallire) tuttel le altre nel territorio hanno costi piu' elevati delle poste, funzionano meglio e' certo ma per alcuni anche spedere UN euro in piu' no...
          • cognome scrive:
            Re: Ma perchè andare alle poste?
            - Scritto da: Picchiatell o
            1) ci sono anziani che sono andati in pensionelungi da me dall'offendere gli anziani, ma è un dato di fatto che la quasi totalità del popolo anziano, non ha un emerito XXXXX da fare tutto il santo giorno, cosi te li ritrovi ammassati negli ambulatori medici (giusto per farsi misurare la pressione, magari... quando te lo fa gratis anche il farmacista) o alle poste, magari per chiedere sempre le solite identiche cose, come aprire un conto e compagnia bella.Una volta gli anziani andavano al bar a giocare a carte, biliardo, a pescare, a coltivare l'orto.Oggi lo sport nazionale è andare a fare "massa" dal dottore e alla posta.
          • alefra scrive:
            Re: Ma perchè andare alle poste?
            quotoAndare alle poste o dal medico di base a chiaccherare dei cavoli propri o degli altri è l'attività preferita di molti anziani.Ma il problema è che l'addetto allo sportello o il medico dovrebbe mandarli via e non farsi impegolare in una pezza infinita sui figli, i morti e i malati.Vuoi ciarlare, vai al bocciodromo o al circolo.
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Ma perchè andare alle poste?
            - Scritto da: alefra
            quoto

            Andare alle poste o dal medico di base a
            chiaccherare dei cavoli propri o degli altri è
            l'attività preferita di molti
            anziani.
            Ma il problema è che l'addetto allo sportello o
            il medico dovrebbe mandarli via e non farsi
            impegolare in una pezza infinita sui figli, i
            morti e i
            malati.
            Vuoi ciarlare, vai al bocciodromo o al circolo.He he he... a te sembra facile, ma non lo è affatto! Non hai idea di come certi vecchietti attacchino bottone e a meno di diventare villani è impossibile mandarli via... ci sono vecchietti che portano dal medico tonnellate di carte inutili, in cui magari c'è l'unico esame richiesto da valutare e già li si perdono 5 minuti buoni, poi ti incominciano a parlare dei disturbi che li affliggono, non è assolutamente semplice tagliare corto, rimanendo gentili e raccogliere i dati anamnestici importanti... poi il momento del congedo può essere devastante, con il vecchietto che ha la pretesa di riordinare le sue carte una alla volta nello studio del medico... con carte che cadono, recuperi ricadono ecc... bisogna provare per credere!
    • Francesco scrive:
      Re: Ma perchè andare alle poste?
      Personalmente non posso che darti ragione, ma non scordati che il tuo ragionamento si può applicare ai giovani, alle persone di mezza età evolute ed a qualche "vecchietto" sopra le righe.Mia madre ha riscosso fino alla fine la sua brava pensione cash perché voleva vedere i soldi, poi li andava a verare in banca. Tanti non hanno un home banking, metà degli italiani non ha nemmeno un acXXXXX a internet.Po c'è la categoria (per me ridicola) di quelli che non si fidano, hanno paura di sbagliare o addirittura che qualcosa non funzioni.Insomma, ci vorrà ancora qualche lustro prima che le poste (intese come bollettini) chiudano
      • Enjoy with Us scrive:
        Re: Ma perchè andare alle poste?
        - Scritto da: Francesco
        Personalmente non posso che darti ragione, ma non
        scordati che il tuo ragionamento si può applicare
        ai giovani, alle persone di mezza età evolute ed
        a qualche "vecchietto" sopra le
        righe.

        Mia madre ha riscosso fino alla fine la sua brava
        pensione cash perché voleva vedere i soldi, poi
        li andava a verare in banca.
        E allora che si faccia la sua coda, non è che occorra essere dei superdotati per chiedere l'accredito della pensione sul proprio conto corrente, mi sembra taffazziano andare a ritirare di persona i soldi facendosi la coda per andare poi a versarseli in banca (altra coda), con magari la sorpresa di un rapinatore lungo il tragitto...
        Tanti non hanno un
        home banking, metà degli italiani non ha nemmeno
        un acXXXXX a
        internet.Non serve una Home banking per farsi accreditare la pensione sul conto corrente, l'home banking è un'ulteriore comodità e risparmio!
        Po c'è la categoria (per me ridicola) di quelli
        che non si fidano, hanno paura di sbagliare o
        addirittura che qualcosa non
        funzioni.
        Cos'è che non dovrebbe funzionare? L'accredito sul conto corrente?
        Insomma, ci vorrà ancora qualche lustro prima che
        le poste (intese come bollettini)
        chiudanoVorrà dire che ci sarà una selezione naturale con la scomparsa dei più deboli ed un risparmio per le casse dell'INPS... certo che la gente a volte è di una stupidità colossale!
    • MeX scrive:
      Re: Ma perchè andare alle poste?
      perché il pensionato che prende 500 di pensione deve risparmiare su tutto, anche sulle spese dei conti correnti bancari italiani
      • Enjoy with Us scrive:
        Re: Ma perchè andare alle poste?
        - Scritto da: MeX
        perché il pensionato che prende 500 di pensione
        deve risparmiare su tutto, anche sulle spese dei
        conti correnti bancari
        italianiSe uno si apre un conto on line spende all'anno 34 euro di bolli e stop, basta cercare e ha anche il bancomat(senza commissioni)/carta di credito e il pagobancomat(senza commissioni) gratuiti!O forse preferisce il pensionato farsi rapinare per strada per 34 euro all'anno?No i motivi sono altri, sono culturali e se sono ammissibili per gli ultrasettantenni, non sono ammissibili per tutti gli altri!
        • Ozymandias scrive:
          Re: Ma perchè andare alle poste?
          - Scritto da: Enjoy with Us
          - Scritto da: MeX

          perché il pensionato che prende 500 di pensione

          deve risparmiare su tutto, anche sulle spese dei

          conti correnti bancari

          italiani

          Se uno si apre un conto on line spende all'anno
          34 euro di bolli e stop, basta cercare e ha anche
          il bancomat(senza commissioni)/carta di credito e
          il pagobancomat(senza commissioni)
          gratuiti!
          O forse preferisce il pensionato farsi rapinare
          per strada per 34 euro
          all'anno?

          No i motivi sono altri, sono culturali e se sono
          ammissibili per gli ultrasettantenni, non sono
          ammissibili per tutti gli
          altri!Gaurda che oltre al conto online ci vuole anche il PC e l'ADSL (che non arriva dappertutto), oltre alla capacità di usarli (ivi compresa l'esperienza per non finire inchiappettati dai phisher). Ma è così difficile fare una valutazione COMPLETA del problema?
      • Picchiatell o scrive:
        Re: Ma perchè andare alle poste?
        - Scritto da: MeX
        perché il pensionato che prende 500 di pensione
        deve risparmiare su tutto, anche sulle spese dei
        conti correnti bancari
        italianie quello che ne prende n.000 li vuole in contanti per non essere taggato...
    • Alf scrive:
      Re: Ma perchè andare alle poste?
      la pensione la accrediti (ogni primo del mese) sul libretto postale (zero spese) e puoi ritirarla in ogni ufficio postale. Se vuoi ti fai anche la carta libretto (tipo bancomat) gratuita e i soldi li ritiri anche all'atm o li fai ritirare da qualcun'altro (se ti fidi)
      • dancan scrive:
        Re: Ma perchè andare alle poste?
        guarda che non tutti vivono in città....
      • Enjoy with Us scrive:
        Re: Ma perchè andare alle poste?
        - Scritto da: Alf
        la pensione la accrediti (ogni primo del mese)
        sul libretto postale (zero spese) e puoi
        ritirarla in ogni ufficio postale. Se vuoi ti fai
        anche la carta libretto (tipo bancomat) gratuita
        e i soldi li ritiri anche all'atm o li fai
        ritirare da qualcun'altro (se ti
        fidi)Guarda che un conto corrente on line ti può costare anche solo i bolli di stato, circa 34 euro l'anno e in più ti da bancomat/pagobancomat senza commissioni e carta di credito il tutto anche a canone annuale gratuito, con magari la possibilità di bonifici gratuti e la possibilità di accedere a conti deposito con remunerazioni del capitale del 3.50% o superiori... non mi sembra tanto male per 34 euro all'anno!
        • Picchiatell o scrive:
          Re: Ma perchè andare alle poste?
          - Scritto da: Enjoy with Us
          - Scritto da: Alf

          la pensione la accrediti (ogni primo del mese)

          sul libretto postale (zero spese) e puoi

          ritirarla in ogni ufficio postale. Se vuoi ti
          fai

          anche la carta libretto (tipo bancomat) gratuita

          e i soldi li ritiri anche all'atm o li fai

          ritirare da qualcun'altro (se ti

          fidi)

          Guarda che un conto corrente on line ti può
          costare anche solo i bolli di stato, circa 34
          euro l'anno e in più ti da bancomat/pagobancomat
          senza commissioni e carta di credito il tutto
          anche a canone annuale gratuito, con magari la
          possibilità di bonifici gratuti e la possibilità
          di accedere a conti deposito con remunerazioni
          del capitale del 3.50% o superiori... non mi
          sembra tanto male per 34 euro
          all'anno!tieni conto che la gran parte del territorio italiano non e' servito dalla rete , che chi usa internet e' un pedoXXXXXsatanistacomunistafascio ( secondo i tg) ect ect ect...e devo dire c'e molta gente che ha molto tempo da spendere ( e pagato da noi) ...
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Ma perchè andare alle poste?
            - Scritto da: Picchiatell o
            - Scritto da: Enjoy with Us

            - Scritto da: Alf


            la pensione la accrediti (ogni primo del mese)


            sul libretto postale (zero spese) e puoi


            ritirarla in ogni ufficio postale. Se vuoi ti

            fai


            anche la carta libretto (tipo bancomat)
            gratuita


            e i soldi li ritiri anche all'atm o li fai


            ritirare da qualcun'altro (se ti


            fidi)



            Guarda che un conto corrente on line ti può

            costare anche solo i bolli di stato, circa 34

            euro l'anno e in più ti da bancomat/pagobancomat

            senza commissioni e carta di credito il tutto

            anche a canone annuale gratuito, con magari la

            possibilità di bonifici gratuti e la possibilità

            di accedere a conti deposito con remunerazioni

            del capitale del 3.50% o superiori... non mi

            sembra tanto male per 34 euro

            all'anno!

            tieni conto che la gran parte del territorio
            italiano non e' servito dalla rete , che chi usa
            internet e' un pedoXXXXXsatanistacomunistafascio
            ( secondo i tg) ect ect
            ect...
            e devo dire c'e molta gente che ha molto tempo da
            spendere ( e pagato da noi)
            ...Beh a me risulta che la copertura della rete arrivi al 92% (e sono dati del 2009)http://tariffe.digital.it/in-italia-copertura-adsl-al-92-la-velocita-pero-e-un-miraggio-2559.htmlnon mi pare che l'8% della popolazione non coperta possa essere responsabile delle code agli uffici postali, tenuto anche conto del fatto che si tratta in massima parte di gente che abita in località montane o in certe aree del sud Italia...
          • Picchiatell o scrive:
            Re: Ma perchè andare alle poste?
            - Scritto da: Enjoy with Us

            ...

            Beh a me risulta che la copertura della rete
            arrivi al 92% (e sono dati del
            2009)

            http://tariffe.digital.it/in-italia-copertura-adsl

            non mi pare che l'8% della popolazione non
            coperta possa essere responsabile delle code agli
            uffici postali, tenuto anche conto del fatto che
            si tratta in massima parte di gente che abita in
            località montane o in certe aree del sud
            Italia...ecco appunto la mia seconda opzione c'e' gente che ha tempo da perdere e pagato da noi...e va a fare la coda alle poste per poi sbuffare se deve attendere...
          • Ozymandias scrive:
            Re: Ma perchè andare alle poste?
            - Scritto da: Enjoy with Us
            - Scritto da: Picchiatell o

            - Scritto da: Enjoy with Us


            - Scritto da: Alf



            la pensione la accrediti (ogni primo del
            mese)



            sul libretto postale (zero spese) e puoi



            ritirarla in ogni ufficio postale. Se vuoi
            ti


            fai



            anche la carta libretto (tipo bancomat)

            gratuita



            e i soldi li ritiri anche all'atm o li fai



            ritirare da qualcun'altro (se ti



            fidi)





            Guarda che un conto corrente on line ti può


            costare anche solo i bolli di stato, circa 34


            euro l'anno e in più ti da
            bancomat/pagobancomat


            senza commissioni e carta di credito il tutto


            anche a canone annuale gratuito, con magari la


            possibilità di bonifici gratuti e la
            possibilità


            di accedere a conti deposito con remunerazioni


            del capitale del 3.50% o superiori... non mi


            sembra tanto male per 34 euro


            all'anno!



            tieni conto che la gran parte del territorio

            italiano non e' servito dalla rete , che chi usa

            internet e' un pedoXXXXXsatanistacomunistafascio

            ( secondo i tg) ect ect

            ect...

            e devo dire c'e molta gente che ha molto tempo
            da

            spendere ( e pagato da noi)

            ...

            Beh a me risulta che la copertura della rete
            arrivi al 92% (e sono dati del
            2009)

            http://tariffe.digital.it/in-italia-copertura-adsl

            non mi pare che l'8% della popolazione non
            coperta possa essere responsabile delle code agli
            uffici postali, tenuto anche conto del fatto che
            si tratta in massima parte di gente che abita in
            località montane o in certe aree del sud
            Italia...Il rapporto parla di copertura, non di penetrazione tecnologica, che resta attestata in torno al 50%. Inoltre, parlando di pensioni, nel 2008, tra le persone con più di 65 anni solo il 5% ha utilizzato un PC e solo il 4% si è collegato ad Internet. Con buona pace dei conti online...Fonte: http://www.nalug.net/appoggio/LinuxDay2010/Slides/Antonio_Pescape-bandalarga_e_digital_divide.pdf
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Re: Ma perchè andare alle poste?
            - Scritto da: Ozymandias
            - Scritto da: Enjoy with Us

            - Scritto da: Picchiatell o


            - Scritto da: Enjoy with Us



            - Scritto da: Alf




            la pensione la accrediti (ogni primo del

            mese)




            sul libretto postale (zero spese) e puoi




            ritirarla in ogni ufficio postale. Se vuoi

            ti



            fai




            anche la carta libretto (tipo bancomat)


            gratuita




            e i soldi li ritiri anche all'atm o li fai




            ritirare da qualcun'altro (se ti




            fidi)







            Guarda che un conto corrente on line ti può



            costare anche solo i bolli di stato, circa
            34



            euro l'anno e in più ti da

            bancomat/pagobancomat



            senza commissioni e carta di credito il
            tutto



            anche a canone annuale gratuito, con magari
            la



            possibilità di bonifici gratuti e la

            possibilità



            di accedere a conti deposito con
            remunerazioni



            del capitale del 3.50% o superiori... non mi



            sembra tanto male per 34 euro



            all'anno!





            tieni conto che la gran parte del territorio


            italiano non e' servito dalla rete , che chi
            usa


            internet e' un
            pedoXXXXXsatanistacomunistafascio


            ( secondo i tg) ect ect


            ect...


            e devo dire c'e molta gente che ha molto tempo

            da


            spendere ( e pagato da noi)


            ...



            Beh a me risulta che la copertura della rete

            arrivi al 92% (e sono dati del

            2009)




            http://tariffe.digital.it/in-italia-copertura-adsl



            non mi pare che l'8% della popolazione non

            coperta possa essere responsabile delle code
            agli

            uffici postali, tenuto anche conto del fatto che

            si tratta in massima parte di gente che abita in

            località montane o in certe aree del sud

            Italia...

            Il rapporto parla di copertura, non di
            penetrazione tecnologica, che resta attestata in
            torno al 50%. Inoltre, parlando di pensioni, nel
            2008, tra le persone con più di 65 anni solo il
            5% ha utilizzato un PC e solo il 4% si è
            collegato ad Internet. Con buona pace dei conti
            online...
            Fonte:
            http://www.nalug.net/appoggio/LinuxDay2010/Slides/Ah e la penetrazione di cellulari e di smartphone? negli ultrasessantacinquenni scommettiamo che la penetrazione del cellulare è ben più del 5%?Quindi riassumendo la copertura per il 92% della popolazione c'è, un netbook o un desktop di fascia medio bassa per 250 euro lo tiri su, e sevai sull'usato per 50 euro puoi rimediare dei desktop su cui puoi far girare windows 2000 o anche XP e quindi perfettamente adeguati ad un uso per home banking, quanto al costo ADSL, mica è necessario avere una flat, puoi fare anche una ADSL a consumo più che sufficiente per questo tipo di usi e dal costo di pochi euro l'anno, quindi alla fine il problema non sono i costi (o almeno non lo sono per la stragrande maggioranza dei casi), quanto un vero e proprio deficit culturale... analfabetismo informatico... e che cavolo come ho imparato Io da solo senza nessuno che mi insegnasse possono imparare anche gli altri, altrimenti stiano a marcire alle poste!
    • dancan scrive:
      Re: Ma perchè andare alle poste?
      500 euro di pensione. ogni rid è 1,30 euro. di solito poi ci sono anche le spese del conto. poi che fai, la spesa al supermercato la paghi con i rid? ah già, la carta. non paghi, ad ogni operazione? se parliamo di pensioni da 800-1000 euro, ok.. ma tutti gli altri, che fanno i conti al centesimo.....
      • Enjoy with Us scrive:
        Re: Ma perchè andare alle poste?
        - Scritto da: dancan
        500 euro di pensione. ogni rid è 1,30 euro. di
        solito poi ci sono anche le spese del conto. poi
        che fai, la spesa al supermercato la paghi con i
        rid? ah già, la carta. non paghi, ad ogni
        operazione? se parliamo di pensioni da 800-1000
        euro, ok.. ma tutti gli altri, che fanno i conti
        al
        centesimo.....Beh dipende dal conto, con Fineco e altri conti on line non hai altri costi oltre ai bolli di stato se ci accrediti pensione o stipendio, la carta di credito/bancomat è gratuita e anche i prelievi sono senza commissioni, come anche i bonifici.Poi per quanto riguarda i pagamenti non so se lo sai ma il pagobancomat è assolutamente privo di commissioni sul lato cliente!Quanto alla commissione per i bollettini postali-MAV-rav ecc è di un euro... se ore di attesa alle poste valgono più di quell'euro, allora vatti a fare la tua coda, certo a quel punto le poste avranno ragione a liquidare il recente disservizio con 4-5 euro ad utente, se un'ora del tuo tempo vale meno di un euro!Il vero problema per una certa fascia di popolazione tuttavia non sono i soldi (anche quelli certo), ma l'incapacità ad usare le nuove tecnologie... altrimenti non ti spiegheresti la ressa alle poste o anche agli sportelli bancari, fare tutto da casa senza orari o code e a condizioni economiche vantaggiose è infinitamente comodo... lasciatelo dire da un soggetto fondamentalmente pigro che odia cambiare e che ormai da oltre 10 anni ha risolto i problemi di trasferimento da una città ad un'altra (tre negli ultimi 10 anni, e spero siano ora finiti), sono l'assicurazione e la banca che mi seguono, non Io che seguo loro!
  • sentinel scrive:
    5 ore di fila alle Poste...
    5 ore di fila alle Poste... Per pagare due bollette...Alle 14.45 addirittura gli impiegati prendendociin giro hanno tentato di mandarci via perchévolevano tornare a casa, adducendo scuse puerili.Tra l'altro ci hanno costretto a fare la fila inun locale angusto ed insufficiente per quella massadi persone, segregate come bestie (con molti anzianicostretti a stare in piedi...)...Se le Poste vogliono veramente risarcire tutti coloroche hanno avuto disagi dal loro black-out dovrebberoprima di tutto licenziare in TRONCO chi ha sbagliato,poi risarcire i poveri clienti.
    • ciccio quanta ciccia scrive:
      Re: 5 ore di fila alle Poste...
      Bene, sono 5 x la tua tariffa oraria + i danni fisici dello stare fermo 5 ore in piedi + quelli morali + varie ed eventuali. O questi pensano di cavarsela spedendoti 2 francobollini gratuiti a casa?
      • Mela avvelenata scrive:
        Re: 5 ore di fila alle Poste...
        - Scritto da: ciccio quanta ciccia
        Bene, sono 5 x la tua tariffa oraria + i danni
        fisici dello stare fermo 5 ore in piedi + quelli
        morali + varie ed eventuali. O questi pensano di
        cavarsela spedendoti 2 francobollini gratuiti a
        casa?La seconda...
        • Picchiatell o scrive:
          Re: 5 ore di fila alle Poste...
          - Scritto da: Mela avvelenata
          - Scritto da: ciccio quanta ciccia

          Bene, sono 5 x la tua tariffa oraria + i danni

          fisici dello stare fermo 5 ore in piedi + quelli

          morali + varie ed eventuali. O questi pensano di

          cavarsela spedendoti 2 francobollini gratuiti a

          casa?

          La seconda...no ti mandano dei bollettini di c/c postale in bianco da pagare per la prossima volta tanto o con loro o con loro...
        • ciccio quanta ciccia scrive:
          Re: 5 ore di fila alle Poste...
          Ovviamente fuori corso
    • il furbo scrive:
      Re: 5 ore di fila alle Poste...
      - Scritto da: sentinel
      5 ore di fila alle Poste... Per pagare due
      bollette...Io invece non ti darei nemmeno un francobollo di rimborso, così ora magari ti svegli e cambi modalità di pagamento delle bollette ossia in automatico tramite RID.Benvenuto nel ventunesimo secolo.
      • Christian scrive:
        Re: 5 ore di fila alle Poste...
        C'è pieno diritto di lamentarsi del disservizio, visto che Poste opera in monopolio. Ma effettivamente andare a pagare le bollette in posta nel 2011 vuol proprio dire che la persona in questione ha tanto tempo della sua vita da sprecare.
        • the_m scrive:
          Re: 5 ore di fila alle Poste...
          - Scritto da: Christian
          Ma effettivamente andare a pagare le bollette in
          posta nel 2011 vuol proprio dire che la persona
          in questione ha tanto tempo della sua vita da
          sprecare.già, aggiungo che poi fanno sprecare tempo anche a quelli che devono veramente effettuare operazioni disponibili solo allo sportello (esempio tipico: raccomandata)...sapessero cosa penso mentre li guardo in fila..
          _
        • nessuno scrive:
          Re: 5 ore di fila alle Poste...
          Non direi che avere il controllo di quello che si spende sia una perdita di tempo. Mai ricevuta una bolletta con importi sballati? Mai sentito parlare di bollette astronomiche? Mai sucXXXXX che l'accredito anticipi l'arrivo della fattura? Con il RID prima paghi e poi fai ricorso, con la bolletta in mano cominci dal ricorso.
      • scorpioprise scrive:
        Re: 5 ore di fila alle Poste...
        Non tutte le aziende, ad esempio quelle dei piccoli comuni, per cui si pagano dei consumi (sto parlando dell'azienda che gestisce l'acqua ed il gas nel mio comune) hanno dato disponibilità a pagare tramite RID. Solo ed esclusivamente bollettino postale o, come alternativa, il loro sportello.E le Poste sono comunque incasinate...
      • Picchiatell o scrive:
        Re: 5 ore di fila alle Poste...
        - Scritto da: il furbo

        Io invece non ti darei nemmeno un francobollo di
        rimborso, così ora magari ti svegli e cambi
        modalità di pagamento delle bollette ossia in
        automatico tramite
        RID.

        Benvenuto nel ventunesimo secolo.guarda il rid e' comodissimo e lo consiglio, ma c'e' un ma metti che ti venga addebitata una mega bolletta da n.000 euri ... auguri x non pagarla...
      • ciccio quanta ciccia scrive:
        Re: 5 ore di fila alle Poste...
        Tutto bello solo che se mi offri un servizio, il servizio in questione deve funzionare, non accampiamo scuse. Senza contare che poi, se tutti facessero come dici tu (anche giustamente), poi ritroveremmo migiaia di sportellisti qui a lamentarsi insieme ai videotechini di non avere più un lavoro ;)
    • TADsince1995 scrive:
      Re: 5 ore di fila alle Poste...
      A me stupisce che si creino ancora code negli uffici postali. I bollettini di molte utenze si pagano con Rid, al Tabacchi, con carta di credito e mille altri modi, vedi enel: http://www.enel.it/it-IT/clienti/enel_servizio_elettrico/la_tua_bolletta/paga_bolletta/Le multe le puoi pagare da internet con molti conti correnti online. Così come i mav.Eppure ancora oggi nel 2011 c'è gente che va a pagare i bollettini alla posta, o addirittura gli anziani che vanno ancora a ritirare la pensione in contanti (con tutti i rischi che ne derivano) quando i conti correnti e i bonifici esistono da decenni. E non è una scusa il fatto che "sono anziani e abituati così", si fanno aiutare dal figlio/nipote e dopo le prime volte imparano, mia madre ha quasi 60 anni e ha il conto corrente online e l'addebito rid di tutte le bollette.
      • Mela avvelenata scrive:
        Re: 5 ore di fila alle Poste...
        - Scritto da: TADsince1995
        A me stupisce che si creino ancora code negli
        uffici postali. I bollettini di molte utenze si
        pagano con Rid, al Tabacchi, con carta di credito
        e mille altri modi, vedi enel:
        http://www.enel.it/it-IT/clienti/enel_servizio_ele

        Le multe le puoi pagare da internet con molti
        conti correnti online. Così come i
        mav.

        Eppure ancora oggi nel 2011 c'è gente che va a
        pagare i bollettini alla posta, o addirittura gli
        anziani che vanno ancora a ritirare la pensione
        in contanti (con tutti i rischi che ne derivano)
        quando i conti correnti e i bonifici esistono da
        decenni. E non è una scusa il fatto che "sono
        anziani e abituati così", si fanno aiutare dal
        figlio/nipote e dopo le prime volte imparano, mia
        madre ha quasi 60 anni e ha il conto corrente
        online e l'addebito rid di tutte le
        bollette.Ecco, tua madre ha quasi 60 anni, ma tua nonna (se è ancora viva)?Insomma, i pensionati non hanno solo 60-65 anni, ma spesso molti di più, e magari non sono nemmeno molto informatizzati!Quanto alle multe, ne ho preso una in marzo, volevo pagarla online, ma ho scoperto che purtroppo NON potevo farlo, o comunque ho ritenuto più sicuro pagarla in posta, per non avere noie successivamente, tanto più che quando sono andato in posta non ho trovato nessuno in fila!Sinceramente il problema non è la gente che si reca alle poste, ma i disservizi che possono sorgere per qualsivoglia motivo! Mi pare che nessuno si lamenti per le code che si fanno alle casse dei supermercati (sebbene già mi pare di sentire qualcuno: "guarda quei barboni che comprano al discount, perchè non ordinano una pizza a domicilio?"
      • Picchiatell o scrive:
        Re: 5 ore di fila alle Poste...
        - Scritto da: TADsince1995
        Eppure ancora oggi nel 2011 c'è gente che va a
        pagare i bollettini alla posta, o addirittura gli
        anziani che vanno ancora a ritirare la pensione
        in contanti (con tutti i rischi che ne derivano)
        quando i conti correnti e i bonifici esistono da
        decenni. E non è una scusa il fatto che "sono
        anziani e abituati così", si fanno aiutare dal
        figlio/nipote e dopo le prime volte imparano, mia
        madre ha quasi 60 anni e ha il conto corrente
        online e l'addebito rid di tutte le
        bollette.Pagamenti in "nero" ?
  • ciccio quanta ciccia scrive:
    Disponibile...
    Intanto Massimo Sarmi, AD di Poste Italiane, ha fatto sapere che l'azienda è disponibile a riconoscere rimborsi economici ai clienti che hanno subito danni documentabili a seguito delle difficoltà operative degli uffici postali.Mi hai danneggiato? MI DEVI RISARCIRE! Disponibile o meno...
    • Mela avvelenata scrive:
      Re: Disponibile...
      - Scritto da: ciccio quanta ciccia
      Intanto Massimo Sarmi, AD di Poste Italiane, ha
      fatto sapere che l'azienda è disponibile a
      riconoscere rimborsi economici ai clienti che
      hanno subito danni documentabili a seguito delle
      difficoltà operative degli uffici
      postali.


      Mi hai danneggiato? MI DEVI RISARCIRE!
      Disponibile o
      meno...Il problema è come dimostrare (documentandolo) di aver ricevuto dei danni da questa situazione? Occhio, non intendo disagi (quelli ci sono sempre), ma danni veri e propri!Insomma, se ci saranno indennizzi, si conteranno sulle dita di una mano!
    • Picchiatell o scrive:
      Re: Disponibile...
      - Scritto da: ciccio quanta ciccia
      Intanto Massimo Sarmi, AD di Poste Italiane, ha
      fatto sapere che l'azienda è disponibile a
      riconoscere rimborsi economici ai clienti che
      hanno subito danni documentabili a seguito delle
      difficoltà operative degli uffici
      postali.


      Mi hai danneggiato? MI DEVI RISARCIRE!
      Disponibile o
      meno...veramente e' da qualche anno che continuano i disservizi senza contare la posta persa, i vari ritardi , e l'uso non sempre limpido dei dati dei clienti.
      • Mela avvelenata scrive:
        Re: Disponibile...
        - Scritto da: Picchiatell o
        - Scritto da: ciccio quanta ciccia

        Intanto Massimo Sarmi, AD di Poste Italiane, ha

        fatto sapere che l'azienda è disponibile a

        riconoscere rimborsi economici ai clienti che

        hanno subito danni documentabili a seguito delle

        difficoltà operative degli uffici

        postali.





        Mi hai danneggiato? MI DEVI RISARCIRE!

        Disponibile o

        meno...

        veramente e' da qualche anno che continuano i
        disservizi senza contare la posta persa, i vari
        ritardi , e l'uso non sempre limpido dei dati dei
        clienti.Devo dire che parlare male delle Poste è diventato un pò uno sport nazionale...certo, le loro cavolate le fanno, specie ai piani alti!!Certo le migliaia di pensionati XXXXXXXti perchè non possono ritirare i loro soldi, e le persone che dovevano pagare bollette o spedire qualcosa di sicuro gridano vendetta!Sarebbe comunque anche giusto che qualcuno si assumesse la responsabilità dell'accaduto, e non i soliti ignoti, ma qualcuno che occupa le famose poltrone "in pelle umana"!
        • Picchiatell o scrive:
          Re: Disponibile...
          - Scritto da: Mela avvelenata

          Sarebbe comunque anche giusto che qualcuno si
          assumesse la responsabilità dell'accaduto, e non
          i soliti ignoti, ma qualcuno che occupa le famose
          poltrone "in pelle
          umana"!magari fossimo ancora ancorati a fantozzi...guarda vado in posta e trovo "giornalieri", vado in comune idem , vado alle asl idem non parliamo del settore pubblico-privato o privato...e ricordiamoci che questa e' gente che ha in mano i nostri dati sensibili...
        • guast scrive:
          Re: Disponibile...

          Sarebbe comunque anche giusto che qualcuno si
          assumesse la responsabilità dell'accaduto, e non
          i soliti ignoti, ma qualcuno che occupa le famose
          poltrone "in pelle umana"!Se questo articolo e vero forse succede sul serio:http://www3.lastampa.it/cronache/sezioni/articolo/lstp/406047/
          • ciccio quanta ciccia scrive:
            Re: Disponibile...
            Veder rotolare delle teste qui in Italia? Seeeeee... come no... più probabile che un leone diventi vegetariano, mi sa ;)
          • Mela avvelenata scrive:
            Re: Disponibile...
            - Scritto da: ciccio quanta ciccia
            Veder rotolare delle teste qui in Italia?
            Seeeeee... come no... più probabile che un leone
            diventi vegetariano, mi sa
            ;)Le ultime teste che ho visto rotolare son state in Francia...e più di due secoli fa! In Italia solo laute buonuscite per che fa razzate!
Chiudi i commenti