Apple, dobloni per le mappe d'interni

Cupertino rileva WiFiSlam, azienda specializzata nello sviluppo di mappe per ambienti interni navigabili a mezzo WiFi. Per sfidare Google migliorando le sue mappe
Cupertino rileva WiFiSlam, azienda specializzata nello sviluppo di mappe per ambienti interni navigabili a mezzo WiFi. Per sfidare Google migliorando le sue mappe

Le ultime indiscrezioni di mercato in un articolo pubblicato dal quotidiano finanziario statunitense Wall Street Journal : come successivamente confermato da un portavoce di Apple, l’azienda di Cupertino ha acquisito WiFiSlam, società specializzata nello sviluppo di applicazioni mobile per la mappatura degli interni in caso di assenza di segnali GPS .

In sostanza , la tecnologia sviluppata da WiFiSlam permette ad un dispositivo connesso in WiFi di ricevere specifiche informazioni di localizzazione per un’accurata mappatura di ambienti interni come ad esempio un auditorium. Con una spesa che dovrebbe aggirarsi sui 20 milioni di dollari , la Mela avrebbe semplicemente acquisito la sua nuova startup nelle ormai consolidate strategie di rilevamento di quelle realtà aziendali utili al suo business.

Oppure , Cupertino ha bisogno della tecnologia di WiFiSlam per fare concorrenza ai servizi di mappatura di interni – esempio, gli aeroporti – offerti dal rivale Google.

Apple avrebbe dunque intenzione di ricorrere al talento esterno per arricchire le sue Maps finite nel fuoco incrociato delle polemiche per scarsa accuratezza ed affidabilità . Dalle scuse pubbliche del CEO Tim Cook, la Mela è sempre al lavoro per migliorare il servizio su iOS. ( M.V. )

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

25 03 2013
Link copiato negli appunti