Apple e la batteria che inganna

Alcuni utenti di iPhone si lamentano della lettura non corretta della carica ancora disponibile, con l'icona bloccata in certe congiunture temporali. Apple ammette l'esistenza del problema e sta lavorando a una soluzione
Alcuni utenti di iPhone si lamentano della lettura non corretta della carica ancora disponibile, con l'icona bloccata in certe congiunture temporali. Apple ammette l'esistenza del problema e sta lavorando a una soluzione

In talune condizioni “temporali”, dicono gli utenti , i terminali appartenenti all’ultima generazione di iPhone possono fornire indicazioni errate sulla durata della batteria ancora a disposizione. Apple conferma che il baco è reale, anche se le indagini sulla causa – e soprattutto una possibile soluzione – sono ancora in corso.

Il bug dell’icona della batteria non aggiornata sembra coinvolgere iPhone 6S e iPhone 6S Plus, ed è in apparenza connesso al funzionamento dell’orologio del gadget mobile: basta modificare manualmente l’orario o viaggiare attraverso fusi orari diversi per mandare in “freeze” l’indicatore della carica.

Per quanto si tratti in apparenza di un problema minore, l’erronea rappresentazione dell’energia ancora a disposizione su iPhone può trarre l’utente in inganno con conseguenze prevedibili sull’utilizzabilità del terminale.

Per il momento, da Cupertino arriva la conferma dell’esistenza del bug e la ricerca dei fattori scatenanti, con in più qualche consiglio veloce per provare a mitigare la situazione, incluso il riavvio dell’iPhone e l’abilitazione dell’aggiornamento automatico dell’orario dall’apposita scheda nelle impostazioni.

Certo è che il nuovo bug conferma il rapporto non esattamente ideale tra Apple e le batterie dei suoi dispositivi mobile, con problemi che nel passato recente hanno riguardato il diverso consumo energetico delle due varianti di chip A9 esistenti e il nuovo accessorio con batteria esterna incorporata che ingobbisce il design degli iGadget.

Alfonso Maruccia

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

19 01 2016
Link copiato negli appunti