Apple ha aumentato l'uso dei materiali riciclati

Apple ha aumentato l'uso dei materiali riciclati

Apple ha pubblicato l'Environmental Progress Report 2022 da cui emerge che ha incrementato l'uso dei materiali riciclati per i suoi prodotti.
Apple ha pubblicato l'Environmental Progress Report 2022 da cui emerge che ha incrementato l'uso dei materiali riciclati per i suoi prodotti.

Apple ha da poco pubblicato l’Environmental Progress Report 2022 con cui ha dettagliato le sue abitudini per quel che concerne il recupero dei materiali e da cui si evincono chiaramente i progressi fatti dall’azienda verso il raggiungimento del ciclo chiuso, il quale prevede il riciclo completo dei componenti per la costruzione di nuovi dispositivi.

Apple: il 20% di tutto il materiale nei prodotti del 2021 è riciclato

Andando più nel dettaglio, stando ai dati forniti dalla stessa azienda di Cupertino, quasi il 20% di tutto il materiale usato nei suoi prodotti nel 2021 è stato riciclato. Per la precisione: il 59% dell’alluminio usato nei prodotti dell’azienda proveniva da fonti riciclate, con molti dispositivi che contenevano il 100% di alluminio riciclato nella custodia, mentre il 4% di plastica era presente negli imballaggi, con l’obiettivo di eliminarla completamente entro il 2025.

L’impegno per la sostenibilità dell’azienda è stato portato avanti pure con l’introduzione di oro riciclato certificato, presente per la prima volta in qualsiasi prodotto dell’azienda, nella placcatura della scheda logica principale e nel cavo nella fotocamera anteriore e nelle fotocamere posteriori di iPhone 13 e iPhone 13 Pro, con il raddoppio dell’uso di tungsteno sempre riciclato certificato, ma pure di elementi di terre rare riciclate certificate al 45%, di stagno riciclato certificato al 30% e di cobalto riciclato certificato al 13%.

Per fare in modo che i materiali vengano riciclati, Apple si serve di alcuni macchinari appositi, tra cui Taz che è una macchina che utilizza una tecnologia simile a quella di un distruggi documenti per recuperare i magneti e gli elementi rari, Daisy che è capace di disassemblare 23 modelli di iPhone per “salvare il salvabile” e Dave che provvede a recuperare magneti, terre rare, tungsteno e acciaio.

Apple si è altresì pronunciata riguardo le emissioni, dichiarando di non aver subito aumenti per il 2021. Inoltre, dal 2018 l’azienda sfrutta energia rinnovabile al 100% per alimentare i suoi uffici, negozi e data center e spinge i suoi partner a fare altrettanto, il che ad oggi ha portato a risparmiare 13,9 milioni di tonnellate di emissioni di carbonio, ovvero l’equivalente della rimozione di 3 milioni di auto circolanti per un anno.

Fonte: Apple
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 20 apr 2022
Link copiato negli appunti