Apple: Mac M1, problemi con le porte Thunderbolt 4

Apple: Mac M1, problemi con le porte Thunderbolt 4

Dai test condotti emerge che le porte Thunderbolt 4 di alcuni Mac con M1 non sono in grado di soddisfare le loro prestazioni su carta.
Dai test condotti emerge che le porte Thunderbolt 4 di alcuni Mac con M1 non sono in grado di soddisfare le loro prestazioni su carta.

I nuovi Mac equipaggiati con chip proprietario M1 dispongono di diverse porte Thunderbolt 4 grazie alle quali è possibile effettuare il trasferimento dei dati in modo estremamente veloce, sfruttando una larghezza di banda bidirezionale che può arrivare fino a 40 Gbps. Peccato solo che molti utenti abbiano cominciato a lamentare problemi in tal senso, pur avendo acquistato un dispositivo che sulla carta dovrebbe essere in grado di offrire le prestazioni in questione.

Mac M1: le porte Thunderbolt 4 non supportano la tecnologia USB 3.1 Gen 2

Andando più nello specifico, diversi possessori di Mac riportano velocità di trasferimento deludenti con SSD esterni. Per cercare di fare chiarezza al riguardo, Howard Oakley di The Eclectic Light Company ha effettuato una serie di test con due Mac da cui pare effettivamente emergere che la maggior parte delle porte Thunderbolt 4 non supportano la tecnologia USB 3.1 Gen 2, il che sta a significare che non sono capaci di offrire la velocità di trasferimento massima che ci si aspetterebbe.

Il primo computer Apple usato per i test è stato un Mac Studio collegato ad un monitor Studio Display con chip M1 Max, 32 GB di memoria RAM e SSD interno da 2 TB, mentre il secondo è stato un MacBook Pro da 16 pollici con M1 Pro, 32 GB di memoria RAM e SSSD interno da 2 TB.

Per essere sicuro che SSD e cavi fossero compatibili con lo standard USB 3.1 Gen 2, Oakley ha prima effettuato il test su un iMac Pro con chip Intel, con cui ha potuto constatare il raggiungimento della velocità di connessione SuperSpeed+ a 10 Gb/s. In seguito, ha misurato le velocità di trasferimento utilizzando l’app gratuita Stibium, la quale ha scritto un totale di 160 file di dimensioni comprese tra 2 MB e 2 GB in una cartella sull’SSD e ha poi riletto quegli stessi file.

Oakley ha poi confrontato i risultati ottenuti con l’iMac Pro Intel e i Mac con chip M1 e ha scoperto che le velocità reali erano inferiori con le macchine più recenti. Più precisamente, ciò che ne è emerso è stato che nessuna porta Thunderbolt sui Mac M1 è capace di supportare completamente lo standard USB 3.1 Gen 2, eccezion fatta per quelle presenti sulla parte anteriore del Mac Studio.

Da notare, inoltre, che allo stato attuale delle cose, non è chiaro se si tratti di un bug nei chip M1 oppure di una scelta voluta da Apple sino a questo momento mai resa nota.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 19 apr 2022
Link copiato negli appunti