Apple patteggia, chiusa la vicenda col fisco

A Milano c'è la richiesta d'archiviazione per gli italiani e una pena commutata per un manager irlandese. Si chiude la vertenza con l'Italia

Milano – La parola fine alla vertenza fiscale tra Apple e l’Italia pare ormai scritta . La richiesta del pubblico ministero si è trasformata in un patteggiamento tra accusa e difesa: la richiesta di sei mesi di reclusione per Micheal ÒSullivan, rappresentante legale di Apple Sales Internazional, si trasforma in una multa da 45mila senza necessità di ammettere la responsabilità penale di quanto avvenuto . Unita alla archiviazione delle posizione per i manager italiani e al pagamento dello scorso dicembre, questo potrebbe essere davvero un capitolo chiuso.

Il GUP del Tribunale di Milano ha dato il suo avallo alla trattativa messa in piedi dal PM Adriano Scudieri con i legali di Apple: la trasformazione della pena in una multa, l’archiviazione della posizione dei due manager italiani Enzo Biagini e Mauro Cardaio , l’intero patteggiamento sono frutto dell’impegno di Apple che ha prima sanato la sua posizione con l’Erario, e poi ha promesso di rivedere le proprie procedure interne per evitare che fatti del genere si possano ripetere in futuro. In questo senso, Biagini e Cardaio sono stati ritenuti meri esecutori delle procedure imposte a livello globale da Apple.

Stabilire nel complesso quanta parte di responsabilità abbia ammesso Apple è complicato: il pagamento di oltre 300 milioni già effettuato a dicembre sana la posizione fiscale, l’accordo di oggi con il tribunale chiude al vicenda penale. In ogni caso si tratta di una situazione che stride con i complessi regimi fiscali comunitari , e irlandese in particolare, che da molti anni consentono a tante aziende di sfruttare le pieghe dell’ordinamento minimizzare l’impatto della tassazione sul totale dei loro introiti.

Se in Italia la questione è chiusa, lo stesso non si può dire altrove: sono molte le nazioni che hanno messo in piedi vertenze analoghe con Apple e altre aziende del settore , e pure l’Unione Europea sta discutendo con Cupertino al riguardo (con miliardi chiesti per sanare i presunti indebiti vantaggi ottenuti) mentre pensa a rivedere in modo complessivo le regole per la tassazione degli introiti. Si tratta di un’arma a doppio taglio: da un lato è importante garantire corretta concorrenza tra aziende che operano sul mercato , dall’altra un regime fiscale troppo rigido potrebbe causare l’allontanamento dei nomi più importanti del settore alla ricerca di lidi più favorevoli.

Luca Annunziata

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Amedeo scrive:
    Pierluigi Sandonnini ignorante
    Gli AirPod sono un acXXXXXrio indispensabile per il nuovo iPhone 7, che non dispone di una presa per auricolari ma prevede unicamente il collegamento via Bluetooth. ?????e gli auricolari lightning inclusi non li consideriamo ????
  • prova123 scrive:
    prezzo di 179 Euro (159 dollari in US)
    http://apple.hdblog.it/2016/09/07/Apple-presenta-gli-auticolari-wireless-AirPods/
    • ... scrive:
      Re: prezzo di 179 Euro (159 dollari in US)
      - Scritto da: prova123
      http://apple.hdblog.it/2016/09/07/Apple-presenta-gle cuffie a 179 euro faranno il botto, i XXXXXoni apple le compreranno a quintali!
      • valdo scrive:
        Re: prezzo di 179 Euro (159 dollari in US)
        - Scritto da: ...
        - Scritto da: prova123


        http://apple.hdblog.it/2016/09/07/Apple-presenta-g


        le cuffie a 179 euro faranno il botto, i XXXXXoni
        apple le compreranno a
        quintali!arrivoooooooooooooo[img]http://i.imgur.com/LXp1cqk.jpg[/img]
  • iRoby scrive:
    Nel frattempo
    E nel frattempo con che ascolto un po' di musica, l'altoparlantino sul telefono?
    • PandaR1 scrive:
      Re: Nel frattempo
      - Scritto da: iRoby
      E nel frattempo con che ascolto un po' di musica,
      l'altoparlantino sul
      telefono?l' adattatore!
      • iRoby scrive:
        Re: Nel frattempo
        Ah già dimenticavo, se la voglia di ascoltare musica mi viene mentre si sta scaricando me la faccio passare...Ah scusa, ma non è un problema mio, io non ce l'ho un iPhone ho un Lenovo Moto G4. Io ce l'ho il jack. In questi giorni sto ascoltando per studio audiolibri di uno psicopedagogo Daniele Novara, con FBReader ed FBReader Text to Speech, in cuffia per non dare fastidio.E a volte a letto quando a sera è sotto carica, mi faccio leggere dalla vocina una decina di paginette prima di dormire.
        • PandaR1 scrive:
          Re: Nel frattempo
          - Scritto da: iRoby
          Ah già dimenticavo, se la voglia di ascoltare
          musica mi viene mentre si sta scaricando me la
          faccio
          passare...

          Ah scusa, ma non è un problema mio, io non ce
          l'ho un iPhone ho un Lenovo Moto G4. Io ce l'ho
          il jack.

          In questi giorni sto ascoltando per studio
          audiolibri di uno psicopedagogo Daniele Novara,
          con FBReader ed FBReader Text to Speech, in
          cuffia per non dare
          fastidio.
          E a volte a letto quando a sera è sotto carica,
          mi faccio leggere dalla vocina una decina di
          paginette prima di
          dormire.e allora ti serve l'adattore universale per iphone, che ricarica e fornisce un jack in più. Butta il motorola che è un XXXXX.
        • panda rossa scrive:
          Re: Nel frattempo
          - Scritto da: iRoby
          Ah già dimenticavo, se la voglia di ascoltare
          musica mi viene mentre si sta scaricando me la
          faccio
          passare...

          Ah scusa, ma non è un problema mio, io non ce
          l'ho un iPhone ho un Lenovo Moto G4. Io ce l'ho
          il jack.

          In questi giorni sto ascoltando per studio
          audiolibri di uno psicopedagogo Daniele Novara,
          con FBReader ed FBReader Text to Speech, in
          cuffia per non dare
          fastidio.
          E a volte a letto quando a sera è sotto carica,
          mi faccio leggere dalla vocina una decina di
          paginette prima di
          dormire.Il solito pezzente che per risparmiare poche migliaia di euri preferisce la funzionalita' all'estetica e al design.
  • ... scrive:
    airpod in ritardo? nessun problema!
    anche se tim cook in persona cagasse in faccia a ogni cliente apple, quelli starebbero sotto a predersi in faccia tutto quello che arriva, e qeulli in fila aspetterebbero trepidanti il proprio turno. non c'e' schiavo piu' fedele di colui che paga per esserlo. quindi nessun problema per il padrone.
    • Mao99 scrive:
      Re: airpod in ritardo? nessun problema!
      - Scritto da: ...
      anche se tim cook in persona cagasse in faccia a
      ogni cliente apple, quelli starebbero sotto a
      predersi in faccia tutto quello che arriva, e
      qeulli in fila aspetterebbero trepidanti il
      proprio turno. non c'e' schiavo piu' fedele di
      colui che paga per esserlo. quindi nessun
      problema per il
      padrone.Bella, sembra detta da un oracolo... la segno...
    • 10713 scrive:
      Re: airpod in ritardo? nessun problema!
      - Scritto da: ...
      anche se tim cook in persona cagasse in faccia a
      ogni cliente apple, quelli starebbero sotto a
      predersi in faccia tutto quello che arriva, e
      qeulli in fila aspetterebbero trepidanti il
      proprio turno. non c'e' schiavo piu' fedele di
      colui che paga per esserlo. quindi nessun
      problema per il
      padrone.C'è XXXXX e XXXXXx.E c'è chi paga e ammortizza subito e chi non paga ma lavora part time.
Chiudi i commenti