Apple Pencil low cost doveva arrivare con iPhone 14

Apple Pencil low cost doveva arrivare con iPhone 14

Apple avrebbe progettato e scartato una versione low cost di Apple Pencil, doveva debuttare durante l'evento di presentazione di iPhone 14.
Apple avrebbe progettato e scartato una versione low cost di Apple Pencil, doveva debuttare durante l'evento di presentazione di iPhone 14.

Apple Pencil è attualmente supportata non più solo da iPad Pro, come al debutto, ma pure da altri modelli di tablet della “mela morsicata”. Pare però che Apple avesse avuto in mente, per qualche tempo, di renderla fruibile anche con i suoi smartphone, o almeno questo è ciò che suggeriscono le più recenti indiscrezioni.

Apple Pencil: il modello da 49$ compatibile con iPhone è stato cancellato

Un tweet di DuanRui, leaker asiatico che riprende e traduce un analogo post sul social network cinese Weibo, spiega infatti che il gruppo di Cupertino avrebbe sviluppato un’Apple Pencil low-cost, dal prezzo decisamente ridotto di soli 49 dollari e compatibile anche con iPhone. Sarebbe dovuta venire presentata in occasione dell’evento di settembre durante cui hanno fatto capolino i nuovi iPhone 14, ma così non è andata.

Il prezzo più contenuto del dispositivo sarebbe stato imputabile all’assenza di un sensore di pressione e alla mancanza di batteria, ma con un chip che avrebbe sfruttato lo schermo del dispositivi per fornire energia, analogamente a quanto fatto da Samsung con la sua S-Pen.

Il progetto è stato tuttavia rimosso poco prima del lancio. Circa un milione di unità erano già in stock al momento della cancellazione che ora, ovviamente, vanno eliminate tutte.

Perché Apple abbia deciso di procedere in tale maniera non è chiaro. Considerando le caratteristiche di questa speciale Apple Pencil e soprattutto in virtù del prezzo praticamente irrisorio se confronto con quello di Apple Pencil di seconda generazione, di certo sarebbe riuscita a catturare l’attenzione di molti.

Ad ogni modo, trattandosi di indiscrezioni e non di notizie ufficiali, le informazioni in questione sono da prendere con le pinze, anche in virtù del fatto che il leaker che le ha diffuse non ha dei precedenti degni di nota.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione. Le offerte potrebbero subire variazioni di prezzo dopo la pubblicazione.

Fonte: 9to5Mac
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 25 nov 2022
Link copiato negli appunti