Apple sistema Java

In ritardo, ma arrivano le pecette per Mac OSX

Roma – L’attesa è alla fine terminata. Apple ha sistemato i buchi di Java dopo quasi un anno. 32 vulnerabilità che affliggevano la Virtual Machine implementata su Mac OSX. La falla era nota già nell’agosto scorso, risolta a dicembre da Sun per gli utenti Windows e Linux.

Si trattava degli stessi problemi che potevano permettere ad applet maligne di eseguire codici arbitrari. Come spiegava il mese scorso il ricercatore Julien Tinnes, si trattava di una “pura vulnerabilità Java”, definita da Secunia “ad alta criticità”.

Criticità che è stata affrontata in sei mesi da tutti, tranne che da Apple. Fino a lunedì scorso, quasi un anno dopo. L’azienda di Cupertino ha, infatti, reso disponibili i sospirati aggiornamenti per Mac OSX 10.4 Tiger e 10.5 Leopard. Arriva, così, la risposta alle critiche che sono piovute in queste settimane e che le addossavano una negligenza di base nell’affrontare un problema noto a tutti.

Come aveva anche detto il ricercatore Landon Fuller: “Sfortunatamente, sembra che molti problemi di sicurezza per Mac OSX vengano ignorati se non evidenziati in maniera adeguata”. Questa lentezza operativa non è nuova: nel settembre dello scorso anno l’azienda riparò qualche dozzina di falle che, tuttavia, erano già state risolte a marzo dai suoi competitor.

Oggi, comunque, anche gli utenti Mac potranno stare tranquilli, al riparo da minacce da buchi informatici. Gli updates Java potranno essere scaricati manualmente dal sito di Apple oppure installati con il servizio aggiornamenti integrato nel sistema operativo.
E per assicurarsi che Java sia finalmente aggiornato, c’è il sito JavaTester.org : sempre meglio controllare. (M.V.)

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • samb scrive:
    applicazioni in italia
    e in Italia arrivano le prime applicazioni: leggevo su un blog (http://novamob.wordpress.com/2009/11/06/idealista-it-su-mobile-aiuta-i-geek-in-cerca-di-casa/#comments) che idealista.it, un portale di annunci immobiliari, ha lanciato layar per la ricerca degli immobili di nuova costruzione presenti sul sito (http://www.idealista.it/pagina/nota-prensa?idNotaPrensa=52)
    • Mauro scrive:
      Re: applicazioni in italia
      Le risorse (attività commerciali, professionisti, uffici, etc.) di www.gjm.it di tutti i comuni italiani sono consultabili in realtà aumentata tramite l'applicazione Layar.La caratteristica interessante che Layar eredita da gjm è quella di consentire l'inserimento in tempo reale delle risorse da parte degli utenti, oltre a poter inserire commenti e valutazioni per ogni risorsa.
  • Grippo scrive:
    Mobilizy
    C'è anche http://www.mobilizy.com/ che fa cose simili per iPhone
  • loris batacchi scrive:
    W la bussola
    l'avevo sottovalutata, capire esattamente dove e' puntato l'iphone puo' essere utile.Allora prossima app, voglio "iBack to the Future". Punto il cell verso una casa e mi fa vedere una foto antica, e con le dita posso andare indietro nel tempo, foto permettendo.
  • Funz scrive:
    Eden of the East
    E' la realtà che copia gli anime o gli anime che si ispirano alla realtà?In Eden of the East, ottimo anime in onda in questi giorni, c'è un motore di ricerca (che da il nome al titolo) che fa esattamente questo... solo con funzionalità un tantino più da fantascienza, tipo identificare le persone presenti nel database, anche se inquadrate di spalle :)
  • NARDO86 scrive:
    più utile
    Mi sembra molto più utile e interessante Wikitude, già disponibile gratis per android...
Chiudi i commenti